Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘manufatti’

La strategia di sicurezza del Gruppo Marcegaglia si basa su Cisco

Posted by fidest press agency su sabato, 14 novembre 2015

ciscoCisco è stata scelta dal Gruppo Marcegaglia come brand di riferimento per la propria piattaforma di sicurezza, fornendo una soluzione completa e di ampia portata, in grado di coprire tutte le esigenze di sicurezza attuali e future. L’esigenza di innovare la piattaforma di sicurezza IT è sorta a seguito del progetto di evoluzione del Data Center che ha potenziato la connettività a 10 gigabit, rendendo necessario un allineamento fra le prestazioni e la sicurezza dell’infrastruttura del Data Center.Il Gruppo Marcegaglia, nato nel 1959 a Gazoldo degli Ippoliti, in provincia di Mantova, è la realtà industriale leader mondiale nella trasformazione dell’acciaio che opera in Italia e all’estero, con una presenza di 43 stabilimenti e produce ogni giorno 5.500 chilometri di manufatti in acciaio inossidabile e carbonio, con un giro d’affari superiore ai 4 miliardi di euro annui.Al seguito di una fase di test che ha messo a confronto le cinque soluzioni Intrusion Prevention System (IPS) più diffuse sul mercato, è stata scelta Cisco FirePOWER Appliance 8250 per la propria capacità di prevenzione dalle intrusioni di ultima generazione, il riconoscimento del contesto in tempo reale, la visibilità completa e automazione intelligente della sicurezza, oltre a risultare perfettamente integrabile nell’ambiente pre-esistente di firewall Cisco (Cisco ASA 5545), confermandosi così come naturale evoluzione dell’investimento.“Confermare la scelta di soluzioni Cisco ci ha permesso di strutturare una piattaforma di sicurezza IT in linea con la strategia aziendale di security per il futuro”, ha dichiarato Livio Bonatti, Information Technology & Network Infrastructure Manager del Gruppo Marcegaglia.
L’allestimento di un unico ambiente di security basato su soluzioni Cisco ha permesso inoltre a Marcegaglia di usufruire di un’unica console di gestione, Cisco FireSIGHT Management Center. “Grazie a Cisco abbiamo ridotto dell’80% le ore dedicate alle operazioni di manteinance e di gestione della security,” ha aggiunto Bonatti.Inoltre, il Gruppo ha installato Cisco Identity Services Engine (ISE), la piattaforma basata su identità sensibile al contesto che riunisce informazioni in tempo reale provenienti dalla rete, dagli utenti e dai dispositivi per consentire l’applicazione di policy di sicurezza e gestire al meglio gli accessi alla rete per le aziende che, in chiave BYOD, hanno necessità di mettere a disposizione risorse e strumenti di lavoro tramite il network aziendale.L’ottimizzazione della gestione della sicurezza per tutte le sedi e gli stabilimenti si è rivelato uno dei principali benefici. “Con poche policy distribuite sull’intero ambiente IT abbiamo il controllo completo,” ha dichiarato Bonatti, “mentre prima eravamo costretti a connetterci con ogni singolo apparato per gestire policy diverse, con un conseguente spreco di tempo e risorse non indifferente.” “Il progetto sviluppato dal Gruppo Marcegaglia ci offre un esempio di come aziende e realtà di ogni settore abbiano iniziato a considerare la sicurezza IT come un fattore di crescita e di business,” conclude Stefano Volpi, area sales manager, Global Security Sales Organization (GSSO) di Cisco. “Le nostre soluzioni di sicurezza si prestano infatti a strategie in grado di consentire, in modo scalabile e flessibile, la copertura di tutte le esigenze di una realtà come Marcegaglia che vanno dalla protezione di risorse aziendali eterogenee – dai dati e informazioni ubicati nei Data Center, agli impianti industriali, fino ai dispositivi connessi alla rete, oltre a permettere risparmi sui costi e i tempi di manutenzione e gestione.”

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Lavoro ed estetica. Artigiani, manufatti e documenti nel XIX secolo”

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 febbraio 2012

Milano 29 febbraio, alle 18.30, al Museo Martinitt e Stelline (Corso Magenta 57, Milano, tel. 02 43006522): “Lavoro ed estetica. Artigiani, manufatti e documenti nel XIX secolo”, incontro tra il Museo Martinitt e la Zucchi Collection of Antique Hanblocks 1875-1935, ultimo appuntamento del ciclo “Conversazioni tra musei. Guardare al passato, specchiarsi nel futuro”, a cura di Rosanna Pavoni, promosso dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Milano in collegamento con l’attività del Sistema museale provinciale “Milano Città del Progetto”. Partecipano Cristina Cenedella, Direttrice del Museo Martinitt e Stelline, e Niccolò Zucchi Frua, Responsabile dello Zucchi Collection of Antique Handblocks 1875-1935. Il dialogo tra Martinitt e Zucchi è un’occasione unica per rivalutare il lavoro in un’ottica sociale: la presenza dei pregiati blocchi in legno per stampa su tessuto di Zucchi arricchisce il discorso sulla formazione professionale degli orfani di Milano del Museo Martinitt e Stelline. Il loro incontro mette in luce quanto la ricchezza del lavoro artigianale abbia saputo accompagnare lo sviluppo industriale della città di Milano e del suo territorio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arte Contemporanea: SeiSud

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 aprile 2011

Gubbio (Pg) Palazzo Ducale, Via della Cattedrale 1 Inaugurazione sabato 16 aprile, ore 18.00 (fino al 21 maggio 2011) Opere di  Domenico Cordì, Sebastiano Dammone Sessa, Giuseppe Negro, Fabio Nicotera, Vincenzo Paonessa, Ernesto Spina  a cura di Andrea Romoli Barberini. La mostra di Palazzo Ducale rappresenta, con le pitture e sculture a parete di grande formato, per un totale di circa 40 manufatti, il luogo di partenza di una lunga e articolata itineranza che toccherà, tra spazi pubblici e gallerie private, altre sei città di quattro diverse regioni d’Italia, per terminare il suo percorso nelle sale della GNC (Galleria Nazionale di Cosenza – Palazzo Arnone). Dopo Palazzo Ducale a Gubbio, la mostra, che è corredata da un catalogo con testo di presentazione di Andrea Romoli Barberini, sarà presentata in forma ridotta a Perugia (Galleria Il Gianicolo), Reggio Emilia (Galleria Bonioni), Maierà (Cs) (Spazio Expo Sud/Diamante Arte Contemporanea), Roma (Galleria della Tartaruga) e di nuovo, integralmente, a Cosenza (Galleria Nazionale di Cosenza – Palazzo Arnone). (paonessa, nicotera, negro, dammone, cordì)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accordo UE-Corea

Posted by fidest press agency su sabato, 19 febbraio 2011

Con 465 voti a favore, 128 contrari e 19 astensioni, il Parlamento europeo ha chiuso definitivamente due anni e mezzo di negoziati e la procedura di ratifica dell’accordo di libero scambio fra UE e Corea del Sud che entrerà in vigore a luglio di quest’anno. Il nuovo accordo eliminerà circa il 98% delle barriere tariffarie nei prossimi 5 anni su prodotti manufatti e agricoli e sui servizi e raddoppierà il volume di commercio fra UE e Corea del Sud, con conseguente aumento di occupazione e crescita. Il testo copre anche questioni rilevanti come le procedure di appalti pubblici, i diritti di proprietà intellettuale, gli standard di lavoro e i temi ambientali.Secondo l’accordo, l’8% delle tariffe doganali sulle auto europee esportate in Corea saranno rimosse, come dire che su un’auto di €25.00, saranno risparmiati €2.000 in dogana. I produttori dell’UE potranno esportare le auto in Corea senza dover passare controlli o rispettare alcuno standard specifico. Inoltre, l’accordo di libero scambio crea un comitato di monitoraggio per controllare che non si introducano in futuro barriere al commercio “nascoste”, come ad esempio obblighi tecnici sui limiti di emissioni CO2.Le tariffe doganali per i prodotti tessili e abbigliamento sono attualmente del 10,06% e l’accordo prevede l’eliminazione immediata della maggior parte dei 60 milioni di euro in dazi imposti ogni anno agli esportatori europei. Inoltre, l’accordo prevede una serie di disposizioni per garantire la protezione della proprietà intellettuale dei prodotti esportati, registrati e non.L’accordo elimina i requisiti ‘doppi’, come gli obblighi di effettuare costosi test e passare attraverso la procedura di certificazione, e rimuove anche le barriere al commercio per i beni elettronici di consumo, come elettrodomestici, televisori, telefoni cellulari e computer. La Corea ha anche riconosciuto formalmente gli standard europei per i prodotti elettronici, così da permettere agli esportatori europei di entrare nel mercato coreano a pari titolo coi produttori locali.In un altro voto, e con 495 voti a favore, 16 contrari e 75 astensioni, il Parlamento ha approvato misure di salvaguardia che permetteranno all’UE di sospendere ulteriori riduzioni delle barriere tariffarie o di riportarle ai livelli precedenti nel caso che qualsiasi industria risulti colpita da un aumento delle importazioni con un danno considerevole. Una serie di modifiche alla legislazione sono state apportate dai deputati. Il Parlamento europeo, cosi come l’industria, avrà il diritto di chiedere alla Commissione di lanciare un’inchiesta sulla situazione dei mercati che potrebbe poi far scattare la clausola di salvaguardia. Inoltre, sono molteplici i fattori che devono essere presi in considerazione per attivare la salvaguardia, cosi come i prodotti protetti da tale meccanismo sono stati definiti con più chiarezza, per difendere meglio gli interessi dell’industria dell’auto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presepi trentini ad Assisi e Costantinopoli

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 dicembre 2010

La tradizione presepistica trentina raggiunge quest’anno due luoghi simbolo della cristianità occidentale e orientale: Assisi e Costantinopoli. Nella città di San Francesco, fondatore del primo presepe al mondo, il Trentino allestirà dall’8 dicembre un presepe a grandezza naturale, una mostra dei presepi antichi e un abete di 15,40 metri. A Costantinopoli, in comunione con il Patriarcato Ortodosso, la Provincia di Trento porterà poi una mostra con i più bei manufatti delle valli trentine.  Si parte mercoledì 8 dicembre con l’inaugurazione ad Assisi: dopo la messa celebrata nella Basilica Papale di San Francesco dal presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, Cardinal Ennio Antonelli (ore 17.00), alle 18.30 si illumineranno il presepe nella piazza della Basilica Inferiore e il grande albero con le sue 11mila luci. Presenti all’inaugurazione – oltre al Cardinale Antonelli – il ministro delle Politiche Agricole, Giancarlo Galan, il custode del Sacro convento, padre Giuseppe Piemontese, il presidente della Provincia Autonoma di Trento, Lorenzo Dellai,  la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini e  i rappresentanti della comunità trentina.  Protagoniste dell’iniziativa, dopo le esperienze in Vaticano e a L’Aquila, le valli trentine, da sempre artigiane al servizio della cristianità, al punto di tramandare di generazione in generazione i presepi attraverso lasciti testamentari. Basti pensare che Tesero, piccolo paese della Val di Fiemme, conta più presepi che anime con quasi 10mila manufatti per 2700 abitanti, una media di 3-4 presepi per famiglia. Un’arte che risale al 1700 e che ogni anno si rinnova a Natale grazie a centinaia di comunità e famiglie impegnate ogni anno nel trasformare case, viuzze e cortili del paese in elementi architettonici di un unico gigantesco presepe. Dodici le figure a grandezza naturale che animeranno il presepe di fronte alla Basilica Inferiore. Sono figure uniche, intagliate con cura e passione dai mastri artigiani della Val di Fiemme: Gesù Bambino, Maria e San Giuseppe, due pastori, un uomo con bambino, una donna, i tre Re Magi, un angelo, oltre agli animali intorno alla natività.  L’incanto si estenderà anche alla Basilica Superiore, con la rappresentazione nella parte antistante il coro di una Natività del 1920, realizzata in legno di cirmolo, con oltre 20 figure da 20 cm, tutte scolpite e dipinte a mano.  Si prosegue con la mostra “Dolce Bambin Gesù” al museo della Porziuncola, dove fino al 6 febbraio si potranno ammirare le più belle natività delle valli trentine degli ultimi 400 anni: dalle raffigurazioni su formelle del 1624 al presepe in legno di cirmolo del 1912, dal trittico dipinto ad olio al monoblocco in legno interamente scolpito a mano. (presepio trentino)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Magie d’ambra della Basilicata antica

Posted by fidest press agency su sabato, 28 agosto 2010

Zurigo 3 settembre 2010 sino al 9 gennaio 2011  (vernissage giovedì 2 settembre 2010 alle ore 18.00, con ingresso libero). Archäologische Sammlung der Universität Zürich – Rämistrasse 73, Zurigo. La mostra è già stata allestita con grande successo in Tunisia, Romania e da ultimo a  Salonicco in Grecia e potra’ essere visitata ed ammirata a Zurigo, nella sede della  Collezione archeologica dell’Università. L’esposizione  comprende 180 reperti in ambra rinvenuti in Basilicata, risalenti ad un periodo compreso tra  il VII e il V secolo a.C. Si tratta di preziosi manufatti artistici in ambra ritrovati in grande  quantità in diversi scavi archeologici nella regione, che documentano non solo la ricchezza  di una zona anticamente abitata dalla popolazione degli Enotri e poi dagli Elleni immigrati  in quella che venne chiamata Magna Graecia, ma anche la straordinaria perizia degli  artigiani e orefici locali e il raffinato gusto artistico di quelle popolazioni. In alcuni casi si  tratta di piccole sculture realizzate da intagliatori delle città greche della costa ionica e delle  città etrusche della Campania, ma é possibile ammirare anche collane e cinture di  inestimabile valore. In tutto il mondo antico l’ambra fu un materiale ricercato e pregiato tanto che ad esso venivano attribuiti anche poteri magici contro il malocchio ed efficacia  terapeutica in medicina. L’Istituto Italiano di Cultura di Zurigo, in collaborazione con la Collezione Archeologica e la Cattedra di Archeologia dell’Università di Zurigo, la Soprintendenza per i Beni  Archeologici della Basilicata, il Museo Nazionale della Siritide di Policoro, la Regione  Basilicata, il Ministero italiano degli Affari Esteri, il Ministero per i Beni e le attività  culturali, il Consolato Generale d’Italia in Zurigo, e con il sostegno della Federazione delle  Associazioni Lucane in Svizzera e del Circolo Lucano di Zurigo, organizza la mostra  “Magie d’ambra. Amuleti e gioielli della Basilicata antica”.
L’area di produzione dell’ambra nell’antichità era l’Europa settentrionale e in particolare le  coste del Mar Baltico e del Mare del Nord da cui partiva una vera e propria “via dell’ambra”  che attraversava l’Europa centrale e le Alpi fino alle coste dell’Adriatico, da cui essa poi  veniva trasportata per mare in tutta l’area mediterranea ed anche in Basilicata fin dal  secondo millennio a.C. Nella mostra è presente anche una sezione di ambre rarissime  provenienti dall’Antica Macedonia.
Orari di apertura Martedi – Venerdi h. 13 – 18 Sabato – Domenica h. 11 – 17  Ingresso gratuito  Visite guidate il mercoledì alle ore 18.15 nelle seguenti date: 15 settembre, 29 settembre, 13  ottobre, 27 ottobre, 10 novembre, 24 novembre, 8 dicembre 2010 e 5 gennaio 2011.  Ulteriori visite guidate per gruppi e scolaresche su richiesta: Tel. 044 634 28 11
Conferenze  Ad integrazione dell’esposizione verranno proposte le seguenti conferenze:  Martedì 12 ottobre 2010 – ore 18.15: Prof. Dr. Massimo Osanna, Università degli Studi della Basilicata, Matera, Kulturkontakte in Süditalien zwischen Griechen und  Einheimischen. Die neuen Funde in Torre di Satriano (Potenza). Martedì 26 ottobre 2010 – ore 18.15: Dr. Antonio De Siena, Soprintendente per i Beni  Archeologici della Basilicata, Potenza, Archeologia in Basilicata (in italiano) Le conferenze avranno luogo presso l’Istituto di Archeologia, E8, Rämistrasse 73, 8006  Zurigo.  http://www.iiczurigo.esteri.it, http://www.archinst.uzh.ch

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il polittico di Boi: un caso esemplare

Posted by fidest press agency su martedì, 2 marzo 2010

Verona Lunedì 8 marzo, ore 15.30 in via Corte Dogana 2/4 Laboratorio di Restauro.  L’iniziativa è promossa dalla Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona, Rovigo e Vicenza  Il programma è finalizzato all’illustrazione di restauri, esperienze tecniche e nuove scelte metodologiche distinte secondo criteri di affinità tipologica dei manufatti e in base alla peculiarità degli interventi. Relatori: Paola Marini, Dirigente Musei d’Arte e Monumenti del Comune di Verona, Francesca Rossi, Conservatore Museo di Castelvecchio,  Chiara Scardellato e Guglielmo Stangherlin, Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona, Rovigo e Vicenza.  La proposta è rivolta principalmente a istituzioni culturali, a studiosi e ad operatori nel campo del restauro. Gli incontri si svolgeranno  con  cadenza mensile,  su invito e su prenotazione , in considerazione della limitata capienza dell’ambiente disponibile.  L’incontro dell’8 marzo cade il giorno della Festa della Donna, pertanto la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona, Rovigo e Vicenza intende offrire, in questa occasione speciale, la conferenza al pubblico femminile secondo le indicazioni del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, “La donna possiede un’innata bellezza che la pone in una posizione privilegiata rispetto all’interpretazione/lettura del linguaggio dell’arte. Avviene, pertanto, una partecipazione per essenza che diventa una vera e propria osmosi.” Da sempre la figura femminile è stata protagonista della storia. La donna come mito, ma anche come essenza di vita, compagna, modella, fonte di  inesauribile ispirazione artistica, soggetto  affidato al giudizio estetico dell’arte, rimane il più intrigante enigma che anche il mondo dell’arte

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arredi e manufatti lignei

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 febbraio 2010

Pavia 17 febbraio 2010, ore 18,00 Dipartimento di Scienze della Terra – Via Ferrata, 1 taglio del nastro, del Laboratorio Arvedi per la Diagnostica e la Conservazione di Supporti Lignei, Manufatti Policromi e Strumenti Musicali Antichi.  Nato da una convenzione tra la Fondazione Arvedi-Buschini e l’Università di Pavia, il laboratorio è finanziato dal cav. Giovanni Arvedi. Si tratta di un laboratorio di alta specializzazione, il più attrezzato in Italia per la tecnologie delle strumentazioni e le competenze scientifiche. A Pavia chimici, fisici e scienziati sono i grado di realizzare una sofisticata diagnosi dello stato di conservazione delle opere d’arte, analisi ultrastrutturali del comportamento degli oggetti in legno, studi per la conservazione e il restauro dei supporti lignei decorati – dalle pale antiche agli strumenti musicali- sviluppo di metodologie innovative di caratterizzazione dei materiali. Il presidente del gruppo siderurgico Arvedi finanzia, oltre alla dotazione strumentale del laboratorio, anche i ricercatori che vi lavorano. Il laboratorio Arvedi è una struttura interdisciplinare, inserita nel Centro Interdipartimentale Studi e Ricerche per la Conservazione dei Beni Culturali del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pavia, che ha già avviato progetti di collaborazione internazionale con centri di ricerca e strutture museali. L’inaugurazione del Laboratorio si inserisce nel  VI Convegno Nazionale di Archeometria, in programma dal 15 al 18 febbraio a Pavia. Organizzato dal CISRIC dal Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pavia, il Congresso è rivolto a ricercatori e studiosi che operano nel settore dei Beni Culturali e si propone di presentare i più recenti sviluppi delle metodologie archeometriche così come i risultati ottenuti dalla loro applicazione a casi studio.   Interverranno all’inaugurazione  Angiolino Stella, Rettore dell’Università degli Studi di Pavia  Giovanni Arvedi, Presidente Finarvedi S.p.A., Presidente Fondazione Arvedi Buschini   Cesare Perotti, Direttore del Dipartimento di Scienze della Terra, Università degli Studi di Pavia  Paolo Ferloni, Direttore dei CISRiC, Beni Culturali, Università degli Studi di Pavia  Bruno Messiga, Dipartimento di Scienza della Terra, Università degli Studi di Pavia

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un’altra notte di gioco e avventura al Museo!

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 aprile 2009

Gameloft, uno dei maggiori produttori e sviluppatori di videogiochi per console e telefoni cellulari, annuncia oggi di aver siglato un accordo con Fox Mobile Entertainment per sviluppare, pubblicare e distribuire il gioco mobile ufficiale della prossima commedia Fox, Una notte al museo 2: la fuga. Il gioco mobile sarà disponibile in contemporanea con l’uscita del film nelle sale cinematografiche a partire dal 22 maggio, 2009.   Questa è la seconda collaborazione di Gameloft con Fox Mobile Entertainment, dopo l’uscita del gioco mobile di DIE HARD™ 4. Il film originale, Una notte al museo, ha riscosso un ottimo successo, realizzando un incasso di oltre 500 milioni di dollari in tutto il mondo. Il nuovo titolo mobile riprenderà la perfetta miscela di commedia, azione e avventura del film, dando vita ai celebri manufatti di questa istituzione storica. Lo Smithsonian è il più grande museo al mondo con oltre 136 milioni di oggetti nelle sue collezioni, che spaziano dall’aereo con il quale Amelia Earhart ha sorvolato in solitaria senza sosta l’oceano Atlantico, alla fedina penale di Al Capone fino alle magiche scarpette rosse di Dorothy.   Il gioco mobile di Una notte al museo 2: la fuga di Gameloft sarà disponibile attraverso i maggiori operatori. Per altre informazioni, visitate il sito web ufficiale a questo indirizzo: http://www.gameloft.com.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »