Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘manutenzione’

Autostrade: Che fine ha fatto la revoca delle concessioni?

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 febbraio 2019

“Apprendiamo che nell’ambito delle indagini sul crollo di ponte Morandi ci sono una decina di nuovi indagati, accusati di falso in relazione alle valutazioni sul profilo di sicurezza di alcuni viadotti italiani che avevano presentato criticità, tra cui ‘Paolillo’ in Puglia, il ‘Pecetti’ e il ‘Sei Luci’ a Genova. Al netto della tragedia del Ponte Morandi, anche alla luce delle nuove notizie, si confermano le evidenti responsabilità del concessionario sulla manutenzione delle infrastrutture. Che fine ha fatto la revoca? Proprio all’indomani del dramma di Genova, infatti, il Governo aveva annunciato in pompa magna la revoca della concessione, ma poi qualcosa è cambiato fino alla scomparsa dai tavoli di lavoro e dai radar mediatici di tale proposta. Lega Nord e 5 Stelle battano un colpo, la sicurezza della rete autostradale italiana è una priorità, a meno che sulla gestione del nostro patrimonio viario Salvini e Di Maio non abbiano ammainato la bandiera del sovranismo per piegarsi alle pressioni delle lobby”. E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riparte la manutenzione delle strade

Posted by fidest press agency su sabato, 27 ottobre 2018

Dopo 12 anni di interminabile calo dei consumi di asfalto, dovuti alla prolungata assenza di lavori di manutenzione delle nostre strade, il 2018 sta facendo segnare l’attesa inversione di tendenza che lancia un primo segnale positivo per la sicurezza delle nostre stradale. A trascinare la ripresa sono principalmente gli investimenti di ANAS sulla rete, restano invece aperte le criticità sulle arterie comunali e provinciali. Crisi economica, brusco aumento del costo della materia prima bitume e sostenibilità ambientale stanno spingendo verso un sempre maggiore impiego del fresato nella manutenzione delle strade.La fotografia emerge dalla nuova analisi trimestrale effettuata dall’Associazione SITEB – Strade Italiane E Bitumi, resa nota alla vigilia di Asphaltica World, il Salone dedicato alle infrastrutture stradali e alle opere di impermeabilizzazione, tenutosi a Roma.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Occorre intervenire sulla manutenzione dei beni culturali

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 settembre 2018

Roma “Occorre intervenire al più presto sul sistema di gestione del nostro prezioso patrimonio culturale. Dagli episodi di vandalismo dovuti a gente che si fa il bagno nelle nostre fontane, a chi ne danneggia le strutture, a parti che crollano, la situazione è davvero grave: Roma e l’Italia non meritano questo. Il crollo di un pezzo della rupe Tarpea, così come la distruzione del tetto della Chiesa di San Giuseppe dei Falegnami sono, tanto per citare due esempi recenti, ferite indelebili non solo per i romani, ma anche per gli italiani e cittadini del mondo tutti, amanti della storia e della cultura.
Tanto a livello comunale, quanto a livello statale occorre tornare a riflettere sul sistema di vigilanza da una parte, e di finanziamento utile alla relativa manutenzione, magari attraverso una sinergia tra gli enti competenti, dall’altra.
Confidiamo quindi nell’operato del nuovo ministro e, per Roma, speriamo che il sindaco Raggi, molto impegnato a cambiare la toponomastica di alcune strade, prenda coscienza del suo ruolo: ossia, quello di essere primo cittadino della più bella ed importante – culturalmente parlando -città del mondo”. Così in una nota Fabrizio Santori e Marco Valerio Verni, esponenti romani della Lega.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manutenzione e gestione del Ponte della Scafa

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 settembre 2018

Roma. “Ho immediatamente e formalmente richiesto ad Astral Spa, che gestisce la strada regionale numero 296, tutta la documentazione inerente la manutenzione e la gestione del Ponte della Scafa. Vogliamo vederci chiaro rispetto alle informazioni assunte da cui emergono dei particolari inquietanti” lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, esponente romano della Lega.
“Il 27 marzo 2017 la Astral Spa sembrerebbe abbia incaricato la FTP Associati al fine di effettuare una serie di controlli sul degrado del ponte. Il 6 marzo del 2018, la FTP Associati assieme alla Essebi srl sembrerebbe siano stati incaricati dall’Astral di eseguire lavori di manutenzione straordinaria sul ponte consentendo il traffico ma a carreggiata ridotta. I lavori non si tennero, a quanto consta, per diniego opposto dall’amministrazione comunale di Fiumicino, riaggiornandoli a maggio. I lavori sono stati eseguiti il 16 maggio con l’obbligo da parte delle ditte di consegnare una relazione tecnica a fine agosto 2018. Il 14 agosto crolla il ponte Morandi a Genova. Il 20 agosto senza alcun preavviso, Astral Spa chiude il ponte della Scafa perché sembrerebbe ‘contattata’ dalle ditte che si sarebbero rese conto di “criticità emerse dalle verifiche”. Il 21 agosto l’Astral riferisce al tavolo istituzionale di problemi rilevati ‘a vista’ e che per maggiori verifiche si deve bloccare il traffico. Tra il 23 e il 24 agosto vengono rimosse 500 tonnellate di asfalto ‘per alleggerire’ il ponte e solo l’altro giorno è stato riaperto il ponte con un senso unico alternato che causa un imbuto con file di attesa di almeno due ore”. “Il punto gravissimo di questa vicenda sta nella superficialità, per cui si sarebbero effettuati lavori e sopralluogo a maggio, ma solo ad agosto ci si accorge di un ammaloramento così grave tale da determinare la chiusura del ponte. Nel mentre, sono migliaia i cittadini che percorrono ogni giorno il ponte, pendolari, residenti di zona, turisti e operatori aeroportuali, che vogliono sapere perché l’Astral ha riferito al tavolo istituzionale di problemi rilevati ‘a vista’ bloccando il traffico per maggiori verifiche. Un accertamento quanto meno poco esaustivo per non dire approssimativo, quello riportato con la dicitura “problemi a vista”. Perché il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, avrebbe imposto un blocco dei lavori a marzo scorso? E il Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, come si esprime su questi fatti” conclude Santori.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Beni Culturali: Fp Cgil, per Reggia Caserta urgente piano manutenzione e maggior personale

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 ottobre 2017

Reggia-e-Caserta-dallalto“Un monumento, per poter essere valorizzato, deve essere anzitutto conservato e tutelato. Per questa ragione è urgente investire nella manutenzione della Reggia di Caserta e nel personale, perché è di interesse generale far fruire a tutti il sito culturale senza comprometterne la tutela e la sicurezza”. Ad affermarlo è la Funzione Pubblica Cgil Nazionale nel chiedere l’apertura di un confronto tra sindacati, il ministero guidato da Dario Franceschini, la Regione Campania e il direttore del sito casertano, Mauro Felicori. La categoria dei lavoratori dei servizi pubblici della Cgil precisa: “Non inseguiamo polemiche né tantomeno strumentalizzazioni, le nostre denunce si legano principalmente alla tutela del sito e delle lavoratrici e dei lavoratori interessati. A Caserta, ma non solo, l’organico è insufficiente, servono incrementi di personale di vigilanza, amministrativo e tecnico. Così come sul versante della sicurezza vogliamo conoscere a che punto è l’attuazione del piano di salvaguardia del sito, la dotazione degli impianti di video sorveglianza, la gestione della sua tutela a fronte dell’aumento dei visitatori, con afflussi magari regolamentati”. Questioni concrete, sottolinea la Funzione Pubblica Cgil, “lontane da strumentali polemiche, che vogliamo siano affrontate con urgenza, a partire dalla convocazione di un tavolo che veda riuniti i sindacati, il Mibact, la Regione e il direttore della Reggia Felicori, perché sia dia impulso alle questioni denunciate e si adottino subito le soluzioni migliori per evitare la prossima annunciata emergenza”, conclude la Fp Cgil.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La mancata manutenzione del territorio italiano

Posted by fidest press agency su martedì, 3 ottobre 2017

territorio italiano“Non si possono perdere mediamente 136.000 giornate di lavoro all’anno a causa di incuria e mancanza di programmazione nella tutela del territorio; è necessario rilanciare e valorizzare il lavoro e le competenze dei Consorzi di bonifica”: ad affermarlo a gran voce sono l’ANBI e i sindacati FLAI-CGIL, FAI-CISL, FILBI-UIL, in occasione della tappa inaugurale dell’ “Acqua Tour”, svoltasi a Milano, nell’ambito della manifestazione Coldiretti #iostocoicontadini. “Sette mesi senza piogge significative, seguiti a sei mesi di scarse nevicate stanno costando all’agricoltura italiana quasi 3 miliardi di danni, che si sommano ai circa 2 miliardi e mezzo, che annualmente sono causati da frane ed alluvioni – fa eco Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI) – Eppure il territorio genera oltre 267 miliardi di valore ed il settore agroalimentare dà lavoro a 3.300.000 addetti, grazie anche a quasi 40 miliardi di export, raddoppiati in pochi anni. “Made in Italy” risulta la terza parola più cercata attraverso il motore di ricerca di Google; nonostante ciò, latitano le scelte a tutela di questo giacimento di ricchezza per il sistema Paese. Serve urgentemente l’approvazione della legge contro lo sfrenato consumo di suolo, impantanatasi nei meandri parlamentari; al contempo bisogna che, in materia urbanistica, si inizi a dire dei no e si diano nome e territorio italiano1cognome dei responsabili del dissesto del territorio.” “Il Governo deve dare gambe ai progetti presentati dai Consorzi di bonifica, frutto di esperienza e conoscenza del territorio – incalza Sara Palazzoli, Segretario Nazionale FLAI CGIL – Non si possono perdere opportunità occupazionali, indispensabili per prevenire emergenze accentuate dai cambiamenti climatici. Non si può continuare ad agire e prendere provvedimenti sull’onda dell’emergenza, ma sono necessarie programmazione e pianificazione per la tutela del territorio.”“Il territorio deve essere al centro delle politiche di sviluppo del Paese, puntando su salvaguardia ed innovazione – conclude Raffaella Buonaguro, Segretario Nazionale FAI CISL – L’efficienza dei Consorzi di bonifica va valorizzata e fatta conoscere: l’Acqua Tour riporta al centro i lavoratori del settore e l’alto valore della loro professionalità.”“Da Milano – conclude Massimo Gargano, Direttore Generale ANBI- i Consorzi di bonifica, che si propongono come elementi centrali di comunità attive, e i Sindacati hanno iniziato assieme un tour in 12 tappe per vincere la sfida del rilancio economico ed occupazionale anche nel segno della sostenibilità; sicurezza idrogeologica, irrigazione, ambiente, legalità e bellezza del territorio ne saranno le parole d’ordine”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: manutenzione stradale

Posted by fidest press agency su martedì, 29 agosto 2017

strade e bucheProseguono senza sosta gli interventi di pulizia di caditoie e bocche di lupo pianificati dal Comune di Roma, per prevenire occlusioni e allagamenti in vista delle piogge autunnali.Già programmate nell’ambito della manutenzione ordinaria della grande viabilità cittadina, le attività in questione sono state tuttavia anticipate e intensificate.“Questa prima fase di interventi – avviata nel mese di giugno e programmata fino a settembre – si è focalizzata sulle aree di maggior criticità, individuate su tutto il territorio cittadino di concerto con AMA e Protezione Civile a seguito di specifiche ricognizioni, per rafforzare la tenuta del sistema di smaltimento delle acque meteoriche” dichiara l’assessora ai Lavori Pubblici Margherita Gatta. Le arterie coinvolte, oltre 100, sono quelle che hanno evidenziato livelli di rischio allagamento più elevati: dal Lungotevere a via Tiburtina, via Monti Tiburtini, via Cipro, viale Palmiro Togliatti e via Casilina, fino alle diverse sedi tranviarie.
Per consentire una rapida esecuzione dei lavori, potrebbero rendersi necessari eventuali divieti di sosta temporanei, comunicati 48 ore prima alla cittadinanza tramite appositi cartelli sul posto.

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manutenzione delle fontane romane

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 luglio 2017

fontane romane“Credevate che in tempi così rapidi si potesse arrivare a un’ottimizzazione dei lavori di manutenzione sulle fontane del X Municipio? Bene, da oggi con questa amministrazione ciò accadrà e in tempi quanto mai celeri. Con le passate consiliature Acea non si era più occupata della manutenzione delle fontane, tra l’altro alcune storiche e di grande pregio storico-artistico. Da questo inverno la nostra Amministrazione ha invece indetto una serie di gare per la manutenzione delle fontane. Da marzo sono iniziati i lavori che procedono quanto mai spediti e di gran lena: oggi stesso gli operai sono all’opera per far tornare a nuova vita la fontana di piazza Calipso. Il X Municipio si appresta a diventare sempre più un Municipio a 5 Stelle: non ci fermeremo qui, andiamo avanti a testa alta sempre nell’interesse dei cittadini”. Lo dichiarano in una nota congiunta il capogruppo capitolino del M5S Paolo Ferrara e la Delegata della sindaca per il X Municipio Giuliana Di Pillo. (foto: fontane romane)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio: destinati 1,5 milioni di euro per piccola manutenzione ordinaria scuole

Posted by fidest press agency su domenica, 7 maggio 2017

scuolaRoma. L’Amministrazione capitolina mette a disposizione 1,5 milioni di euro destinati a interventi di piccola manutenzione ordinaria delle scuole. La somma, allocata sul bilancio di previsione 2017, consentirà alle scuole di effettuare lavori al di fuori di quelli condotti dalle Unità Tecniche Municipali. Le operazioni garantiranno l’eliminazione di difetti, guasti e danneggiamenti causati dal deterioramento per l’uso degli edifici. Le modalità applicative sono definite da una circolare del Dipartimento Servizi educativi e scolastici.La somma sarà suddivisa tra tutti gli Istituti comprensivi che facciano formale richiesta: una quota pari al 60% della somma complessiva verrà ripartita in proporzione al numero degli studenti iscritti a ciascun istituto; la restante quota, pari al 40%, verrà ripartita in proporzione al numero di edifici scolastici dei quali è costituto ciascun istituto.Il contributo a beneficio di ogni Istituto non potrà superare l’importo di 10mila euro e sarà differenziato seguendo due categorie:
– Relativamente alla quota del 60%, secondo tre fasce di capienza: 1)da 600 a 900 studenti; 2)da 901 a 1200 studenti; 3)sopra i 1201 studenti.
– Relativamente alla quota del 40, in base alla consistenza degli edifici scolastici: 1)da 1 a 2 edifici; 2) da 3 a 4 edifici scolastici; 3)sopra i 4 edifici scolastici
Ogni dirigente scolastico dovrà trasmettere la richiesta per l’accesso al contributo entro il 24 maggio. Il Consiglio d’Istituto potrà approvare apposita deliberazione entro il 30 giugno e, successivamente, trasmettere il rendiconto delle spese sostenute al Municipio di competenza e al Dipartimento Servizi educativi e scolastici. Le somma andranno utilizzate entro l’anno finanziario corrente, cioè non oltre il 31 dicembre 2017. Gli eventuali importi non spesi torneranno a disposizione dell’amministrazione capitolina.”Abbiamo messo a disposizione una somma importante, che consentirà finalmente di intervenire sulla piccola manutenzione dopo anni di incuria e abbandono. Gli interventi saranno modulati sulla base di criteri precisi ed efficaci. Il nostro impegno segna una netta inversione di tendenza: vogliamo voltare pagina”, sottolinea la Sindaca di Roma Virginia Raggi.
“Chiunque frequenti le scuole conosce la difficoltà di sostituire lampade, risolvere guasti, realizzare piccole opere di muratura o riparazione minute. L’erogazione di questa somma a ciascun Istituto comprensivo è un punto di partenza che ci consentirà di effettuare gli interventi fondamentali, rispettando le necessità di ogni struttura. La qualità delle nostre scuole è in cima alla nostra agenda e i lavori di piccola manutenzione ordinaria costituiscono strumento essenziale”, spiega l’assessora alla Scuola, Persona e Comunità solidale Laura Baldassarre.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manutenzione stradale ancora in calo

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 febbraio 2017

stradeNel 2016 il consumo di asfalto (conglomerato bituminoso) in Italia è sceso nuovamente al minimo storico: sono stati impiegati solo poco più di 22 milioni di tonnellate per costruire e tenere in salute le nostre strade. Dopo la crescita registrata nel 2015 grazie alla realizzazione di alcune grandi opere, i lavori stradali sono nuovamente “al palo”, con circa la metà delle necessarie attività di manutenzione non eseguite. Le buche restano un tema confinato nelle campagne elettorali, mentre per riportare in sicurezza il nostro patrimonio stradale occorrerebbe un piano straordinario di almeno 40 miliardi di euro.Sono questi i principali elementi che emergono dall’analisi presentata oggi dal SITEB – l’Associazione dei costruttori e manutentori delle strade nel corso del convegno apertura di Asphaltica, il Salone europeo dedicato alla filiera dell’asfalto e delle infrastrutture stradali, in corso a Verona fino al 25 febbraio e promosso da SITEB e Veronafiere.I dati relativi al 2016 contenuti nell’analisi del SITEB (produzione di asfalto ferma a 22,371 mln di tonnellate di asfalto, -3,2% vs il 2015) evidenziano un nuovo passo indietro sul fronte delle attività di costruzione e manutenzione delle strade dopo il dato positivo del 2015 (+3,7% vs il 2014), il primo dopo 9 anni di calo ininterrotto; segno evidente che la crescita di due anni fa era dovuta non a un’effettiva ripresa della manutenzione del nostro patrimonio stradale, ma era essenzialmente trainata da alcuni grandi lavori eccezionali (connessi all’Expo a Milano) e dall’esecuzione di alcune grandi opere autostradali nel Nord Italia (come la BREBEMI, la TEN e la Pedemontana).
Al netto di queste opere, costruzione e manutenzione di strade oggi sono ferme, con dati dimezzati rispetto a soli 10 anni fa (nel 2006 si consumavano 44 milioni di tonn. di asfalto) e al livello medio di manutenzione necessario per tenere in salute e sicure le nostre strade (40 mln di tonn. di asfalto), una rete lunga quasi 500.000 Km (di cui 7.000 km circa di autostrade e 25.000 gestiti direttamente dall’ANAS), il cui valore complessivo (con gallerie, ponti e viadotti) è stimato in 5.000 miliardi di euro. Nel 2016 nonostante il sensibile calo del prezzo del petrolio sui mercati mondiali, l’allentamento del patto di stabilità per le pubbliche amministrazioni, l’immissione di denaro da parte della BCE e il rilancio degli investimenti in manutenzione da parte dell’ANAS, l’economia “stradale” non è ripartita, e l’entrata in vigore del Codice degli Appalti non ha certamente creato un contesto favorevole.
Il continuo rinvio dei lavori necessari e il mancato rifacimento periodico dei superficiali “tappetini d’usura” ha determinato in diverse parti del Paese spaccature e infiltrazioni d’acqua sulla superficie stradale che hanno compromesso molte arterie sin dalle fondazioni, rendendo oggi necessari costosi lavori straordinari in profondità, non sostituibili da cosiddette “operazioni tappa buche”, destinate a durare solo poche ore.
“La situazione in Italia resta difficile”, evidenzia il Presidente SITEB – Michele Turrini, “il patrimonio stradale è oggi molto degradato e notevoli sono i disagi per gli utenti della strada. Investiamo in manutenzione quanto 30 anni fa, ma su una rete molto più estesa e trafficata in condizioni già critiche da anni. Stimiamo che, a causa dei mancati investimenti negli ultimi 8 anni in manutenzione stradale per circa 10 miliardi di euro, per riportare la rete ai valori qualitativi standard del 2006, occorrerebbero almeno 40 miliardi di euro. Le imprese del settore rimaste sul mercato e che lavorano per gli enti pubblici sono tuttora in forte sofferenza anche per i mancati pagamenti. Nonostante le attese e le promesse degli scorsi anni sull’avvio di piani di manutenzione, il 2016 è stato un anno di forte delusione che non alimenta concrete speranze di recupero nel breve termine”. “E’ ora”, conclude Turrini, “che le strade e la loro adeguata manutenzione entrino di diritto nell’agenda delle Istituzioni locali e nazionali, non solo durante le campagne elettorali e non solo per porre ‘toppe’ momentanee alle troppe buche sempre più diffuse nelle nostre città. Il nostro Paese oggi non ha bisogno di grandi opere, ma di rimettere in sesto e in sicurezza la rete esistente, prima che questa collassi”.L’analisi del SITEB sul settore mostra come negli ultimi due anni si sia contratto il numero di impianti in attività (-16,7%) anche se è rimasto pressoché invariato il numero totale degli addetti (drasticamente ridotto tra il 2010 e il 2013), mentre il valore della produzione è ulteriormente diminuito del 3,3% per effetto del minor costo del petrolio.Nel frattempo, a fronte di una crisi dell’edilizia senza precedenti, continua lo “shopping” di aziende italiane da parte di imprenditori stranieri, generalmente grandi gruppi multinazionali, operanti specialmente nella produzione di membrane impermeabilizzanti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Manutenzione antigelo nelle scuole

Posted by fidest press agency su domenica, 8 gennaio 2017

campidoglioGli impianti di riscaldamento delle scuole saranno accesi tra ieri e oggi in modo che gli studenti possano trovare gli edifici scolastici già riscaldati al loro rientro dopo la pausa di Natale. La sindaca Virginia Raggi ha disposto che gli impianti termici siano messi almeno 24 ore prima della riapertura delle strutture scolastiche per permettere una serena attività a studenti ed insegnanti. Lunedì, gli impianti saranno accesi alle tre del mattino e sarà prolungato l’orario di funzionamento di un’ora in più rispetto alle 10 normalmente previste. Inoltre, è stata avviata la manutenzione antigelo degli stessi impianti ed è stato organizzato un servizio speciale affinché squadre di tecnici possano essere già al lavoro per eventuali emergenze dalle 6 del mattino di lunedì.
“Abbiamo a cuore il benessere dei nostri figli. Per questo, date le basse temperature di questi giorni, ci siamo subito preoccupati di verificare il corretto funzionamento degli impianti termici delle scuole, provvedendo all’accensione dei riscaldamenti immediatamente. Abbiamo agito in anticipo per assicurare scuole calde per i nostri bambini. La cura del territorio passa per la cura dei nostri cittadini, a partire dai più piccoli”, sottolinea la sindaca Raggi.

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Task force contro buche in tutti i Municipi

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 dicembre 2016

campidoglioLa task force Campidoglio contro le buche si rafforza e si “moltiplica” in tutti i Municipi di Roma. Con “squadre di controllo” distribuite capillarmente su tutto il territorio della Capitale per un’attività costante di monitoraggio delle strade e sorveglianza della qualità dei lavori. A dicembre partono gli interventi per la manutenzione ordinaria stradale, soprattutto in periferia.
Grazie allo sblocco delle assunzioni del cosiddetto “concorsone”, nuovi ingegneri vengono dislocati nelle varie task force dei Municipi. Le “squadre” hanno il compito di verificare la qualità dell’asfalto e la regolarità dei lavori in corso. La situazione strade sarà così più attenzionata rispetto al passato. Adottando questa nuova metodologia di lavoro il problema buche sarà affrontato in modo più strutturale evitando così la prassi dei continui interventi. In tal senso l’applicazione del nuovo regolamento scavi, attualmente in corso di ulteriore revisione, dovrebbe garantire una maggiore attenzione nel ripristino del manto stradale da parte di società di pubblici servizi. Nell’ambito delle attività di controllo, infatti, sono emersi risultati allarmanti sugli scavi stradali: su circa 60 controlli eseguiti a campione si sono verificate anomalie in oltre il 60% dei casi. In questo senso è fondamentale quindi intensificare l’attività di controllo, inasprire il sistema sanzionatorio e proseguire nella sensibilizzazione delle società di pubblici servizi nel controllo delle loro società appaltatrici. “Nell’ultimo decennio la cura delle strade di Roma è stata abbandonata – spiega la sindaca di Roma Virginia Raggi -. Poco o nulla è stato fatto per la manutenzione straordinaria preferendo invece interventi spot e superficiali che non hanno risolto in modo strutturale il problema buche. Quindi intervenire ora con una manutenzione ordinaria non basta. Servono interventi strutturali. Nel frattempo l’amministrazione ha comunque varato un piano di manutenzione ordinaria triennale da 65 milioni di euro e un appalto triennale per un servizio di sorveglianza e monitoraggio della rete stradale di competenza dipartimentale per un importo complessivo di circa 8,5 milioni di euro”. Nella proposta di bilancio 2017, adottata in giunta nelle scorse settimane, è stato previsto in favore della manutenzione della grande viabilità per la parte corrente uno stanziamento di oltre 27 milioni di euro che si vanno ad aggiungere ai 2,5 milioni di euro per la manutenzione dei ponti e delle gallerie; per la parte di investimenti uno stanziamento di 3 milioni di euro per la manutenzione straordinaria delle strade e di 2 milioni di euro per ponti, cavalcavia, viadotti e gallerie. Inoltre il piano investimenti prevede, per il solo 2017, uno stanziamento di 10 milioni di euro ai Municipi per la cura delle strade di loro competenza: risorse che saranno distribuite non a pioggia ma in modo proporzionale ai metri quadri delle strade di ciascun Municipio.
Il dipartimento SIMU – Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana rileva una carenza ormai storicizzata dei fondi per la manutenzione straordinaria, compensata solo in minima parte dagli stanziamenti per il Giubileo della Misericordia. Quindi in mancanza di un vero piano organico straordinario, che interessa la struttura portante della strada e che peraltro diventa più costoso di anno in anno, risulta impensabile un miglioramento della qualità del patrimonio viario con la sola manutenzione ordinaria che agisce solo sullo strato superficiale della pavimentazione. Per questo l’amministrazione capitolina punta ad avviare un programma di manutenzione straordinaria della viabilità che preveda almeno 50 milioni di euro annui per un arco temporale di almeno cinque anni.
Tra i lavori che partono a dicembre, per un intervento complessivo di quasi 7 milioni di euro, ci sono un’attività di pronto intervento sull’intera rete stradale della grande viabilità e il rifacimento del manto stradale di via Appia Nuova (nel tratto di via Gela e via Furio Camillo) e dei tratti ammalorati di viale della Primavera, di via della Pisana, di via della Magliana, via dell’Acquafredda, via L’Aquila, via del Tintoretto, via Erminio Spalla, via di Boccea, via Palmiro Togliatti, via Anagnina e via Cristoforo Colombo. In più 500 mila euro sono destinati per intervenire nei tratti stradali particolarmente ammalorati che ospitano binari dei tram.
Sempre a gennaio inizia in tutti i Municipi un intervento di Manutenzione delle strade di grande viabilità per un importo complessivo di oltre 12 milioni di euro. Previsti anche lavori su ponti, cavalcavia, viadotti e gallerie, per un valore quasi di 2,4 milioni di euro.
A febbraio 2017 invece è previsto l’inizio dei lavori finanziati dai fondi giubilari. Si tratta di un pacchetto di interventi da più di 37 milioni di euro. I primi che saranno realizzati riguarderanno la manutenzione di Piazza Adriana, di via Gregorio VII e delle sue corsie preferenziali. Riguardo i restanti interventi sono state avviate le procedure in vista delle gare.

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Joint Venture Edenred – Embratec: dall’Italia la soluzione per i manager brasiliani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 gennaio 2016

san paolo brasileFondata nel 1999, Embratec sviluppa carte carburanti e soluzioni di manutenzione in Brasile, servendo circa 15,000 clienti aziendali ed è accettata in 19,000 stazioni di servizio affiliate e officine di manutenzione. Nel 2014, Embratec ha prodotto 3,492 milioni di realiin volume di emissioni, facendo di Embratec un protagonista di rilievo nell’attività di carte carburante in Brasile.
Embratec sviluppa inoltre soluzioni sui promettenti mercati delle agevolazioni ai dipendenti e anticipo di salario. Nel 2014, queste attività hanno prodotto un’emissione di volume rispettivamente di 455 milioni di reali e 522 milioni di reali.
Nel 2014, Embratec ha raggiunto complessivamente 4,470 milioni di reali in emissione di volume, 275 milioni di reali di fatturato e 90 milioni di reali in EBITDA rappresentando un margine di EBITDA sui ricavi di oltre il 30%.
Edenred ed Embratec uniranno le loro attività brasiliane di Expense Management e l’attività di Anticipo Salario di Embratec in una joint-venture, partecipata al 65% da Edenred e al 35% dagli azionisti storici di Embratec.Edenred contribuirà con le sue attività di Ticket Car e Repom, Embratec porterà alla joint-venture tutte le proprie attività di carta carburante, manutenzione e trasporto merci gestite con i marchi Ecofrotas ed Expers. Sarà incorporata anche l’attività di anticipo salari, che ha un forte potenziale di crescita. Sulla base dei dati del 2014, l’emissione di volume e il reddito della nuova entità, dovrebbero essere rispettivamente di 7,631 milioni di reali and 450 milioni reali . La nuova entità farà di Edenred una figura chiave nel mercato brasiliano della carta carburante con una quota di mercato di circa il 18% (escluso il trasporto merci). Il Gruppo servirà circa 27,000 clienti e potrà contare su una rete di 23,500 stazioni di servizio affiliate. La transazione consentirà ad Edenred di raddoppiare le dimensioni delle proprie operazioni in Brasile.
Edenred, inoltre, acquisirà un interesse del 100% nell’attività di agevolazioni ai dipendenti di Embratec, sviluppata col nome di Ecobeneficios. Questa attività ha prodotto 455 milioni di reali[5] in emissione di volume nel 2014. L’ acquisizione consoliderà la quota di mercato di Edenred in Brasile e aumenterà del 3% le emissioni di volume locale per tale attività.
L’alleanza con Embratec è del tutto in linea con la strategia di Edenred di accelerare il proprio sviluppo nell’ Expense Management, il secondo pilastro di crescita per il Gruppo. Il tasso di crescita annuo di questa attività ha superato il 20% tra il 2009 e il 2014, aumentando il contributo di Expense Management all’emissione di volume del Gruppo dal 7% al 14%. A seguito della transazione e sulla base dei dati del 2014, l’Expense Management inciderà per il 17% sull’emissione di volume di Edenred. Come promemoria, il Gruppo ha inoltre una call option per aumentare la propria partecipazione in UTA fino al 51%, opzione che può essere esercitata dal 2017 in avanti[6]. Edenred raggiungerebbe, pertanto, il proprio obiettivo di produrre più del 30% della propria emissione di volume in Expense Management entro il 2017.L’infrastruttura in Brasile fa della strada il mezzo di trasporto preferito per merci e persone. Il consumo di carburante B2B nel 2014 era pari approssimativamente a 60 miliardi di litri e il tasso di penetrazione del mercato per carte carburante è basso (tra il 15 e il 20%). Il mercato brasiliano di Fuel & Fleet offre, quindi, un forte potenziale di crescita.“Edenred è lieta di cogliere questa occasione unica: questa alleanza raddoppierà la dimensione delle nostre operazioni nel mercato brasiliano della carta carburante. Incorporeremo l’esperienza del team di Embratec beneficiando del sostegno dei suoi azionisti storici. Questo accordo è completamente in linea con la strategia di Edenred di accelerare la propria espansione nell’Expense Management, che mantiene prospettive di crescita promettenti” ha dichiarato Bertrand Dumazy, Presidente di Edenred e Amministratore Delegato.
Edenred finanzierà questo affare contribuendo alla nuova entità principalmente con la propria attività brasiliana di Expense Management. Della nuova entità Edenred deterrà una quota del 65%, integrata da un pagamento in contanti di 790 milioni di reali, pari a circa 180 milioni di Euro[7]. La transazione comporta un multiplo di circa 14 volte EBITDA (margine operativo lordo) al valore degli attivi (incluse alcune sinergie).La combinazione delle risorse e dell’esperienza di Embratec e di Edenred genererà numerose opportunità per creare valore attraverso sinergie commerciali e mutualizzazione delle risorse.La nuova joint-venture dedicata all’Expense Management e alle attività di Embratec nelle agevolazioni ai dipendenti, verranno consolidate nel bilancio di Edenred sul completamento della transazione, che avrà un impatto accrescitivo sull’utile netto del Gruppo pari a circa il 2%, nel 2016 (su base annua e prima dell’impatto della contabilità di acquisto)La chiusura della transazione è soggetta all’approvazione delle autorità competenti, tra le quali CADE, l’autorità garante della competizione brasiliana. Ci si aspetta che venga finalizzata nel primo semestre del 2016.L’Italia è stata la prima country del Gruppo a commercializzare una soluzione integrata per la gestione delle spese professionali: ExpendiaSmart®. Tale tecnologia si propone come alternativa all’anticipo di cassa, grazie alla combinazione dei vantaggi dei pagamenti elettronici con il controllo centralizzato delle spese. ExpendiaSmart® è in grado di rispondere alle esigenze di ogni tipologia d’impresa e dei suoi dipendenti e di aumentare la produttività riducendo i costi di gestione dell’anticipo cassa e delle spese di viaggio attraverso un sistema completamente automatizzato.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Autovie venete: modifiche alla viabilità

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 novembre 2011

The Passante di Mestre.

Image via Wikipedia

L’evoluzione dei lavori sul raccordo autostradale Villesse-Gorizia richiede, man mano che i cantieri si spostano, modifiche alla viabilità. Nei prossimi giorni, esattamente lunedì 21 novembre riaprirà, a Villesse, la pista in uscita chiusa dallo scorso mese di giugno, con conseguente ripristino della viabilità d’accesso all’Ikea. L’apertura della pista, che si innesta sulla Strada Provinciale numero 3 in direzione Romans, resterà in vigore fino al completamento definitivo dello svincolo di Villesse. Mercoledì 23 novembre, invece, sarà Gradisca la località interessata da una modifica: in direzione Villesse verrà chiusa l’uscita dal raccordo e quindi, chi arriva da Gorizia, non potrà uscire a Gradisca, ma dovrà proseguire fino a Villesse. Una seconda chiusura, sempre a Gradisca, riguarderà la rampa d’entrata dello svincolo in direzione Villesse. Conseguenze sui tratti gestiti da Autovie Venete anche a causa dei lavori in programma sul Passante di Mestre, che sarà chiuso al traffico dalle ore 20,00 di
sabato 19 alle ore 22,00 di domenica 20 novembre. Il flusso di traffico in transito sulla A4 e diretto verso Padova/Milano, sarà deviato sulla A57 tangenziale di Mestre. Oltre a questi interventi, numerosi sono i
lavori in programma nei prossimi giorni. In A4 rifacimento della pavimentazione nel tratto Palmanova-San Giorgio di Nogaro, in direzione
Venezia venerdì 18 dalle ore 19.00 fino alle 6.00 del mattino di sabato 19 novembre. Sempre venerdì 18 dalle 21,00 alle 6 del mattino, stesso lavoro nel tratto Villesse-Palmanova in direzione Villesse. Cantiere per pavimentazioni anche nel tratto Portogruaro-Latisana, in direzione
Trieste, dalle 20.00 di lunedì 21 alle 6.00 del mattino di martedì 22 novembre Tutti questi interventi richiederanno la chiusura della corsia di marcia con scorrimento del traffico in corsia di sorpasso. Proseguono pure i lavori di manutenzione sui ponti. Sabato 19 novembre, dalle 7 del mattino alle 17,00 chiusura della corsia di marcia tra San Stino di Livenza e Cessalto, in entrambe le direzioni per lavori sui ponti che attraversano i fiumi Livenza e Malgher. Venerdì 18 novembre, in A28, interventi di ripristino di alcune travi con chiusura temporanea della corsia di marcia: i cavalcavia interessati sono quello all’altezza dello svincolo di Villotta, in direzione Portogruaro e quello
posizionato tra l’uscita di Pordenone “Centro Commerciale” e Cimpello in direzione Conegliano. Anche in questi casi il traffico scorrerà sulla corsia di sorpasso.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lavori pubblici a Roma in estate

Posted by fidest press agency su domenica, 10 luglio 2011

La Giunta capitolina, presieduta dal sindaco Gianni Alemanno, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici e Periferie, Fabrizio Ghera, ha approvato una Memoria di giunta che riguarda l’accelerazione dei tempi di esecuzione dei lavori negli appalti pubblici. Per le opere di manutenzione straordinaria, i cui tempi di esecuzione dei lavori superano il termine contrattuale di 30 giorni, le imprese appaltatrici dovranno predisporre l’attuazione dei lavori sette giorni su sette; nonché l’obbligo di disporre l’organizzazione propria di mezzi e di personale idonea all’esecuzione delle opere ed osservare tutte le disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro. «La Memoria approvata dalla Giunta capitolina oltre a consentire di accelerare i tempi di esecuzione dei lavori negli appalti pubblici per i futuri bandi di gara, relativi a strade, scuole e più in generale all’intero patrimonio edilizio comunale, rappresenta un importante strumento innovativo per l’Amministrazione centrale e porta Roma a raggiungere un più altro livello di efficientamento al pari delle altre capitali europee». È quanto afferma l’assessore ai Lavori pubblici e Periferie di Roma Capitale, Fabrizio Ghera. «In particolare – prosegue la nota – nel pieno rispetto della tutela delle maestranze e della sicurezza sul lavoro, è previsto che i lavori potranno essere eseguiti anche nei fine settimana, ciò permetterà non solo di snellire i tempi di realizzazione dei cantieri ma anche di evitare ulteriori disagi alla cittadinanza e al traffico veicolare». «La nuova regola che introduce a Roma un’assoluta novità nel settore della gestione dei lavori pubblici – conclude l’assessore Ghera – attiva un meccanismo virtuoso coniugando l’attenzione alle esigenze del territorio e dei romani con le necessità operative e il rispetto per le normative tecnico-amministrative».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’abbandono delle campagne aumenta

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 luglio 2011

Pur in un quadro di ristrutturazione del settore del settore agricolo, i primi dati provvisori del Censimento dell’Agricoltura evidenziano, nell’ultimo decennio, un’ulteriore perdita di Superficie Agricola Utilizzata, pari al 2,3% così come cala dell’8% la Superficie Aziendale Totale. Sono indicatori, che confermano una preoccupazione: un territorio senza agricoltura è un territorio, che aumenta la criticità idrogeologica sia esso urbanizzato o abbandonato. I primi dati confermano la necessità di un Piano Straordinario di manutenzione del territorio, come l’ANBI propugna da anni; a chiederlo, stavolta, non sono le catastrofi o i cambiamenti climatici, ma la fotografia di come sta evolvendo l’Italia. Gli agricoltori, per rimanere nei campi e, quindi, gestire il territorio necessitano anche di nuove opportunità. I consorzi di bonifica, già da tempo, si rivolgono alle imprese rurali per concorrere alla manutenzione territoriale, grazie alle loro conoscenze e professionalità. Servono, ora, anche innovazioni tecnologiche atte a migliorare la competitività: per questo, mercoledì 13 e giovedì 14 luglio prossimi, l’ANBI organizzerà un convegno internazionale su “Acqua: irrigazione, energie rinnovabili ed ambiente”. Sono queste nuove sfide per il settore consortile.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Dal restauro alla gestione programmata

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2011

Roma 26 maggio 2011, alle ore 10.00, in via degli Aldobrandeschi 190, Università europea convegno di studio e ricerca “Dal restauro alla gestione programmata. Una metodologia sostenibile per castelli, torri e chiese medioevali”. Il progetto ha l’obiettivo di elaborare una metodologia efficace e a basso costo per la manutenzione dei beni culturali, che risulta essere di importanza primaria soprattutto dopo i restauri. Una mancata manutenzione, infatti, può vanificare i lavori di recupero effettuati, l’investimento economico e il lavoro sul campo. Per rendere accessibile agli enti e alle amministrazioni locali una politica di manutenzione costante è importante definire e codificare una metodologia adeguatamente sperimentata.
L’Università Europea di Roma, la Fondazione Cariplo, il comune di Cavriana (Mantova), il comune di Pozzolengo (Brescia), la Fondazione Castello di Padernello sono impegnati in un’azione congiunta di durata biennale che prevede una fase di ricerca, la realizzazione di interventi replicabili anche in altri contesti (castelli, torri, chiese medievali), la messa a punto di tecnologie per la diagnostica conservativa, la sistematizzazione scientifica degli interventi in una metodologia generale. L’introduzione di criteri e pratiche gestionali prettamente manageriali, come nell’esempio del castello di Padernello (Brescia) completamente gestito da volontari, confermano la possibilità dei beni culturali di attivare cicli economici. La gestione programmata, l’analisi di fattibilità e budget pianificati sistematicamente possono essere il punto di partenza per valorizzazioni di lunga durata indirizzate verso lo sviluppo territoriale (www.castellodipadernello.it). Il progetto comprende anche una ricostruzione 3D che segue di pari passo i lavori di progettazione e gli interventi, simulando l’intervento, il suo impatto e il suo valore sul complesso. L’elaborazione 3D fornisce costantemente un quadro d’insieme, gestendo così la progettazione e gli interventi in modo organico e omogeneo

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il rospo che c’è in lui

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 aprile 2011

Manuale femminile di manutenzione della coppia Con una scrittura agile e briosa, Elisabetta Tumbiolo affronta temi difficili come la scoperta dell’altro, le piccole grandi incomprensioni quotidiane, la sessualità, i fraintendimenti e le gioie quotidiane, tutto visto con occhi di donna. Un manuale di manutenzione della coppia (ricco di esempi, casistiche, aneddoti e consigli) tutto al femminile e proprio per questo ideale anche per i maschi. di Elisabetta Tumbiolo Edizioni San Paolo 200 pagine € 14,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milleproroghe bis in Gazzetta Ufficiale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 aprile 2011

Il decreto legge, sul modello del mille proroghe di fine anno, è stato varato dal Consiglio dei ministri del 23 marzo ed è in vigore dal 31 marzo. Le misure per la cultura e i beni culturali rappresentano la parte più sostanziosa delle disposizioni contenute nel decreto legge. Si provvede, a decorrere dal corrente anno 2011, ad incrementare la dotazione del fondo unico per lo spettacolo (FUS) e si autorizzano spese per la manutenzione e la conservazione dei beni culturali e per interventi a favore di enti ed istituzioni culturali. Proroga del divieto per i soggetti che esercitano l’attività televisiva in ambito nazionale attraverso più di una rete di acquisire partecipazioni in imprese editrici di giornali quotidiani o partecipare alla costituzione di nuove imprese editrici di giornali quotidiani. Proroga del termine per stabilire il calendario definitivo per il passaggio al digitale al 30 settembre 2011, nonché la contestuale anticipazione del termine della assegnazione dei diritti di uso definitivi relativi alle frequenze radiotelevisive al 30 giugno 2012. Sospensione per un anno di alcune disposizioni del decreto legislativo 15 febbraio 2010, n. 31, con particolare riguardo alle procedura per la localizzazione e la realizzazione nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia elettrica nucleare. Per le sole aziende sanitarie locali della regione Abruzzo, si modifica il parametro annuale su cui computare il limite percentuale della spesa sostenuta per il personale con contratti a tempo determinato o di collaborazione coordinata e continuativa, tenuto conto degli eventi sismici occorsi nel mese di aprile 2009. Infine, il decreto legge è volto ad ampliare l’oggetto sociale della Cassa depositi e prestiti SpA oltre l’attività di finanziamento tipica della società. L’acquisizione delle partecipazioni può avvenire in via diretta, o attraverso società veicolo o fondi di investimento, dei quali CDP SpA abbia sottoscritto quote. Dossier FUS, nucleare e Cassa depositi e prestiti nel “Milleproroghe bis”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Easynet e la partnership globale con NCR

Posted by fidest press agency su martedì, 1 marzo 2011

Easynet ha annunciato un accordo a livello globale con NCR (NYSE: NCR) per la gestione del parco hardware. In base a questo accordo di collaborazione, NCR Telecom and Technology fornirà ai clienti di rete Easynet servizi di fornitura e di assistenza per l’installazione e la manutenzione dell’hardware. Ciò permetterà di accelerare i tempi di implementazione e di offrire elevati livelli di disponibilità ai clienti, ovunque essi siano nel mondo. NCR si focalizzerà sui paesi che attualmente non dispongono di team di assistenza Easynet in loco. In questo modo sarà possibile per Easynet fornire assistenza end-to-end ai propri clienti in oltre 190 nazioni nel mondo, in particolare in nazioni extraeuropee come Brasile, India e Giappone.  L’esperienza di NCR e la scalabilità dei suoi servizi di assistenza le consentono di fornire e mantenere gli apparati installati presso i clienti con disagi minimi, indipendentemente da dove siano ubicate le sue sedi. Circa 13.000 professionisti NCR con elevate competenze nel settore dei servizi di assistenza gestiscono quasi 12 milioni di interventi tecnici ogni anno in tutto il mondo. NCR fornisce servizi strategici a oltre 40 operatori delle telecomunicazioni, 8 dei quali fanno parte della top 10 globale. La collaborazione tra le due aziende ha già prodotto dei risultati, dal momento che NCR supporta la fornitura di soluzioni di connettività ai principali clienti internazionali di Easynet. David Rowe, Chief Executive Officer di Easynet, ha così commentato l’annuncio: “Un numero crescente di aziende si sta espandendo e aprendo nuove sedi in tutto il mondo, in particolare nelle aree in via di sviluppo, perciò la collaborazione tra Easynet e NCR contribuirà a fornire l’assistenza e il know-how locale necessari. NCR vanta oltre un secolo di esperienza a livello mondiale e apporterà la competenza necessaria per aiutare i nostri clienti a ottenere le migliori prestazioni possibili e il maggior valore dalle proprie reti”. Chris Askew, Senior Vice President of Services di NCR, ha aggiunto: “Stiamo assistendo a una crescita significativa nei mercati dell’hardware e dei servizi gestiti, con una marcata tendenza verso aziende senza confini, comunicazioni su IP e SLA globali. La dimensione e la portata della copertura dei servizi NCR, oltre alla significativa esperienza multivendor, ci permettono di soddisfare sempre e ovunque i requisiti di servizio di Easynet.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »