Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘marco polillo’

Offerta legale dei contenuti digitali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 luglio 2013

“Bene l’approvazione da parte di AGCOM della bozza di regolamento in materia di diritto d’autore online: questo potrebbe cambiare la storia dello sviluppo dell’economia digitale nel nostro Paese”: il presidente di Confindustria Cultura Italia (CCI) Marco Polillo saluta così la notizia del nuovo schema di provvedimento che ora andrà in consultazione pubblica. “Nelle prossime ore studieremo il testo e forniremo puntuali valutazioni nella fase di consultazione pubblica – ha proseguito Polillo –. Mi sembra tuttavia che lo schema contenga tutti i presupposti per operare una seria, efficace e non invasiva azione di contrasto alla pirateria on line che consentirebbe l’inizio di una nuova era nello sviluppo dell’offerta legale di contenuti digitali”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Preoccupazioni per il futuro dell’Ice

Posted by fidest press agency su sabato, 2 luglio 2011

L’Associazione Italiana Editori si dichiara, attraverso il suo Presidente Marco Polillo, sbalordita e preoccupata per le notizie relative al futuro dell’istituto per il commercio estero. L’ICE, nonostante i continui tagli, é stata negli anni una delle poche istituzioni vicine ed utili alle imprese italiane ed in particolare agli editori nella promozione dei prodotti e della cultura italiana all’estero. L’AIE ritiene negativa qualsiasi ipotesi di ridimensionamento o addirittura di soppressione dell’ICE, auspicando al contrario un aumento delle competenze e delle risorse.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova disciplina prezzo dei libri

Posted by fidest press agency su sabato, 20 novembre 2010

“Il mondo dell’editoria libraria non si riconosce nel nuovo testo licenziato ieri dal Senato: danneggia tutti”. E’ molto duro il commento del presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Marco Polillo dopo il testo licenziato ieri dalla Commissione cultura del Senato che emenda la nuova disciplina del prezzo dei libri così come approvata dalla corrispondente Commissione della Camera. Si è infatti introdotta una restrizione delle campagne promozionali a due soli periodi all’anno della durata di due mesi ciascuna, la delega al Ministero per i Beni e le Attività culturali a stabilirne i periodi, uguali per tutti gli editori, un tetto massimo di sconto del 33%, l’esclusione dalla normativa dell’editoria scolastica e sanzioni ulteriori in caso di inosservanza delle indicazioni.
“Le modifiche apportate ieri, in totale contrasto con lo spirito del ddl Levi, sono dannose per le librerie e gli editori, soprattutto i più piccoli, e dimostrano la totale non conoscenza del mercato da parte di chi ha caldeggiato e fatto approvare gli emendamenti – ha proseguito Polillo-. L’unica aggiunta condivisibile, e infatti l’AIE aveva confermato il suo accordo, è l’indicazione del limite del 33% agli sconti sulle promozioni. Tutto il resto, compresa la cervellotica decisione di affidare al Ministero per i Beni e le Attività culturali la determinazione dei periodi di promozione, invece di migliorare la situazione attuale la peggiora decisamente, sottraendo addirittura agli editori la decisione su quando promuovere i propri libri. Sono modifiche che danneggiano tutti, editori e librai: per cercare di limitare le promozioni si introducono di fatto i saldi nel mondo dei libri. E il risultato immediato è che nel prossimo mese di dicembre ognuno potrà fare quello che vuole”.
“L’esclusione dell’editoria scolastica dalla legge completa l’elenco di indicazioni senza senso per il nostro settore – ha concluso il presidente degli editori -: siamo sconcertati e faremo di tutto perché il disegno di legge torni al testo originario con la sola variante del tetto agli sconti nelle promozioni”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I problemi dell’editoria

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 ottobre 2010

Un tavolo di lavoro  per approfondire organicamente e affrontare insieme i problemi del mondo del libro: è la proposta del Sottosegretario Bonaiuti emersa ieri nel corso dell’audizione del presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Marco Polillo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.“L’audizione è stata  fruttuosa – ha commentato Polillo – Il Sottosegretario ha dimostrato grande interesse e attenzione per i nostri problemi e ci ha proposto l’istituzione di un tavolo tecnico per lavorare insieme a individuare le soluzioni possibili per sviluppare il nostro settore”.
Al centro del confronto, i temi più spinosi dell’editoria libraria: dalle tariffe postali agevolate per i pacchi contenenti libri all’iva sugli ebook. “Noi abbiamo fatto presente che non chiediamo soldi per gli editori di libri ma iniezioni di fiducia e politiche che ci consentano di sviluppare il nostro settore – ha chiarito Polillo -. Penso soprattutto a una soluzione per le tariffe postali agevolate per i pacchi contenenti libri, le uniche ad essere rimaste fuori dal decreto appena emanato. Ma penso anche alle agevolazioni per gli investimenti che il nostro settore sta compiendo sulle nuove tecnologie, in particolare sul digitale. In questo campo gli editori chiedono che venga esteso anche agli ebook il regime IVA in vigore per i libri cartacei. Il tempo a disposizione non ha permesso di affrontare tutti i temi in agenda, che verranno prossimamente esaminati, ma l’incontro è terminato con interessanti prospettive per il futuro”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Decreto tariffe postali agevolate per l’editoria

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 ottobre 2010

“Continua a rimanere fortemente critica la nostra posizione rispetto a questo decreto: la spedizione di libri attraverso pacchi postali ha costituito da sempre una fondamentale opportunità per diffondere i prodotti editoriali nel nostro Paese, ma il decreto del Ministero dello sviluppo esclude inspiegabilmente forme di agevolazione per tali prodotti”. E’ ancora una volta forte la reazione del presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Marco Polillo dopo la firma del decreto che istituisce le tariffe agevolate postali per l’editoria. Al centro dello scontro il fatto che nel provvedimento si dimentichi la parte dei pacchi contenenti libri, fondamentali per gli editori di libri e per i quali l’abolizione delle tariffe agevolate ha comportato rincari del 600%. “Continuiamo ad essere allibiti del fatto che non si voglia risolvere in toto il problema – ha proseguito Polillo – Dallo scorso aprile l’invio di ogni pacco contenente libri è passato da 1 a 7 euro. E’ inevitabile che le ricadute siano pesanti, non solo in termini economici per la vita delle case editrici, ma anche sul piano culturale per tutto il Paese, visto che a seguito dello sproporzionato aumento l’invio di libri in Italia è drasticamente crollato”. “Qui è in gioco non sono l’economia del mondo del libro, ma anche la diffusione della lettura e della cultura del nostro Paese – ha affermato Polillo –: assistiamo esterrefatti alla firma di questo testo che risolve solo parte del problema malgrado esplicite rassicurazioni da parte del Governo (Ministro dello Sviluppo e Presidenza del Consiglio) che l’accordo avrebbe riguardato tutti i settori coinvolti”.  “L’aspetto paradossale dell’intera vicenda – ha concluso – è che nel corso delle riunioni con Poste Italiane avevamo trovato una intesa anche per i pacchi: evidentemente poi qualcuno ha cambiato idea unilateralmente. Ci auguriamo ora che con la mediazione del Governo si risolva davvero la parte per noi principale del problema. Come categoria non ci possiamo più permettere ritardi”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Centro per il libro e la lettura

Posted by fidest press agency su sabato, 20 febbraio 2010

“Oggi è un giorno fondamentale per la crescita culturale del nostro Paese: è partita finalmente la collaborazione tra Governo ed editori per lo sviluppo della lettura in Italia. Il nuovo Centro sarà il contesto in cui noi editori metteremo a disposizione le nostre migliori risorse per promuovere la lettura nel Paese: Gian Arturo Ferrari è senza dubbio la prima”. Non ci sono dubbi da parte dal presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Marco Polillo dopo la presentazione dei nuovi progetti del Centro per il libro e la lettura per il triennio 2010 -2012. “Per affrontare la vergogna degli indici di lettura italiani che penalizzano lo sviluppo del Paese chiediamo da sempre di seguire l’esempio degli altri paesi europei e realizzare una struttura dove pubblica amministrazione e operatori del settore, in primo luogo gli editori, siano in condizione di collaborare. Dopo tante promesse diamo atto al ministro Bondi, che ringraziamo, di aver realizzato quella che potremmo definire una rivoluzione copernicana in ambito culturale. Oggi si volta pagina: non più singoli eventi spot legati al libro ma un organismo che fissa, in modo condiviso e duraturo, le strategie di medio e lungo periodo per il libro e la lettura. Adesso tocca a noi fare la nostra parte: offriremo al Centro per il libro competenze, idee e anche risorse economiche, che si aggiungeranno a quelle pubbliche, per realizzare campagne di promozione e per rafforzare le infrastrutture del libro in Italia”.

Posted in Recensioni/Reviews, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Marco Polillo è il presidente dell’Associazione Italiana Editori

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 Maggio 2009

Dopo dodici anni di presidenza di Federico Motta è un piccolo editore, con all’attivo esperienze di direttore generale in Arnoldo Mondadori Editore e in Rcs Libri, a prendere la guida dell’Associazione, che proprio nel 2009 compie i suoi 140 anni di attività.  Polillo – 60 anni, milanese – ha iniziato a lavorare in editoria in Arnoldo Mondadori Editore, che ha lasciato nel 1984 quando era direttore della divisione libri. Dopo un’esperienza triennale come direttore generale della Rcs Libri, è ritornato in Arnoldo Mondadori fino al 1992 a ricoprire il ruolo di direttore generale dell’Area Libri. Ne è seguita un’esperienza nel mondo del cinema come direttore generale della Penta Film.  Nel 1995 ha fondato la Marco Polillo Editore, casa editrice specializzata in narrativa anglo americana, di cui è tuttora il presidente e l’azionista di maggioranza. Membro del Consiglio Generale e della Giunta Esecutiva dell’AIE per vari mandati, nel biennio 2007-2008 ha ricoperto l’incarico di presidente del Gruppo Piccoli editori di varia e di vicepresidente dell’AIE. E’ il secondo Polillo presidente dell’AIE, dopo lo zio, Sergio Polillo, che aveva ricoperto questo stesso incarico nel 1991. L’assemblea ha nominato inoltre i presidenti dei gruppi (che ricoprono anche la carica di vicepresidenti dell’AIE) in cui, in base al nuovo statuto, è strutturata l’Associazione: presidente Gruppo Editoria di varia, Stefano Mauri (GeMS – Gruppo editoriale Mauri Spagnol); presidente del Gruppo Piccoli editori, Enrico Iacometti (Armando Editore); presidente Gruppo Educativo, Ulisse Jacomuzzi (SEI); presidente Gruppo Accademico Professionale, Mirka Giacoletto Papas (Egea).
L’AIE – che rappresenta oltre il 90% dell’editoria libraria italiana – aderisce a Confindustria e ha tra i suoi compiti quelli di tutelare gli editori, di favorirne la crescita professionale, ma anche di promuovere iniziative che siano un contributo alla diffusione del libro, della lettura e della cultura italiana in Italia e nel mondo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »