Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘margutta’

Il Margutta – Leonardo da Vinci diventa “pop” e digitale

Posted by fidest press agency su martedì, 14 maggio 2019

Roma mercoledì 15 maggio, vernissage ore 19, sino a domenica 15 settembre Margutta Veggy Food & Art, in via Margutta 118 l’esposizione “Leonardo Brivido Contemporaneo”, ideata e organizzata da Tina Vannini,è ospitata presso il ristorante vegetariano Il Margutta Veggy Food & Art curata dallo scrittore e critico d’arte Vittorio de Bonis. Saranno esposte 16 opere, realizzate tramite collage digitali e poi stampate su tela, caratterizzate da aggiunte di pezzi di carta strappata dai poster pubblicitari.
LE OPERE IN MOSTRA – Brivido Pop, all’anagrafe Marco Innocenti, parte dai quadri leggendari del genio, la cui morte è avvenuta proprio 500 anni fa, accostandovi e frapponendovi, come sua consuetudine, varie immagini estrapolate da riviste e locandine. I soggetti di questi ritagli sono soprattutto di natura cinematografica, con citazioni di film realizzati tra gli anni Cinquanta e Settanta, nonché di personaggi fantasy e sportivi. Questi si fondono a quadri “iconici” e ad altri meno conosciuti, dai “Cavalli” leonardeschi alla “Madonna Litta”, dalla “Gioconda” alla “Dama con l’ermellino”, senza tralasciare la sua “Annunciazione” e il “Salvator Mundi” a lui attribuito.”Sono davvero entusiasta di questo progetto – dichiara Marco Innocenti – perchè mi sono divertito e appassionato durante l’ideazione e la realizzazione di ogni opera, proprio come farebbe un bambino che ha sotto mano dei giocattoli bellissimi. Ma il mio obiettivo non è soltanto quello di raccontare l’arte di Leonardo, che non ha bisogno di tante presentazioni, ma soprattutto quello di far scoprire tante piccole chicche della cultura moderna internazionale. Con variegate suggestioni artistiche e pittoriche, da Modigliani a Tiziano, e pubblicità vintage. Regalando un sorriso e, magari, un’emozione”.
LO STILE DI BRIVIDO POP – “Quello che appare come un mero gioco d’assemblaggi più o meno convincenti ed ironici – spiega Vittorio de Bonis – rivela in realtà, all’esperto come al novizio, allo scaltrito fruitore della grande Arte del Passato come al compulsivo divoratore d’immagini del Web, un sorprendente gioco d’occulte citazioni e di analogie folgoranti, che vincola in un intreccio inestricabile ed allusivo Arte e Cinema, pittori del Rinascimento ed artisti ottocenteschi, dichiarando – una volta per tutte – il potere travolgente, ed ineffabile, dell’universo delle Immagini che fanno scaturire inediti effetti di senso e reconditi significati solo nella misura in cui creano cortocircuiti gioiosi senza temere censure accademiche o dogmi preconcetti. Esattamente quello che Leonardo aveva sempre auspicato. Senza riserve”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il sogno, il debutto, il primo successo di Aline Oliveira

Posted by fidest press agency su sabato, 16 dicembre 2017

falangaoliveira2Roma Spazio Margutta via Margutta 86. Emozioni pure nello “Spazio Margutta” di Grazia Marino e Antonio Falanga per il vernissage e il debutto a Roma della stilista brasiliana Aline Oliveira, che ha presentato alla stampa e ad un numerosissimo pubblico, la sua prima capsule collection di abiti d’alta moda. Creatività, conoscenze delle tecniche sartoriali, personalizzazione, cura per la scelta dei tessuti, delle applicazioni e dei ricami, sono le caratteristiche principali che emergono dal suo stile. Fra le varie creazioni d’alta moda presenti in Via Margutta, sicuramente due sono state quelle più ammirate, ispirate a Maria Antonietta Regina di Francia, che con suoi abiti riuscì a oliveiraoliveira1scardinare l’aura di sacralità che esisteva nel Regno, e influenzare le donne di tutto il continente. Abiti scultura realizzati con tessuti esclusivi: cady, mikado, tulle e applicazioni di pietre, utilizzati per dare sontuosità e plasticità agli stessi. Due i colori utilizzati Il nero e il mattone, fortemente voluti per dare profondità ed evidenziare il dramma vissuto da Maria Antonietta e dal mondo con la rivoluzione francese.“La moda è sempre stata un riferimento nella mia vita, dichiara Aline Oliveira, l’arrivo in Italia ha amplificato ancora di più’ questa grande passione, nella quale lo spirito latino-americano e l’ispirazione ai maestri del made in italy, saranno per sempre punto di riferimento del mio mood”. L’appuntamento è stato l’occasione anche per un brindisi di auguri per le prossime feste natalizie. Madrine della serata Laura e Silvia Squizzato, le gemelle più famose d’Italia, giornaliste professioniste, note al grande pubblico televisivo per la loro presenza in molti programmi delle reti RAI ed ideatrici del blog “Doppiavita.tv”. (foto: oliveira, falanga, spazio margutta)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al “Margutta Creative District” il “Cooking Show” di Mirko Moglioni

Posted by fidest press agency su martedì, 31 ottobre 2017

Mirko MoglioniRoma Il legame profondo tra radici e contemporaneità legato al mondo dei nuovi creativi, è stato il fattore trainante del successo della II° Edizione “Margutta Creative District”. L’iniziativa ideata e organizzata da Antonio Falanga e Grazia Marino è riuscita a far dialogare binomi culturali come: Moda e Arte, Moda e Design, Moda e Fotografia, Moda e Food. Via Margutta, la celebre via delle Arti per tre giorni, dal 19 al 21 ottobre, è diventata il nuovo distretto creativo della capitale e fra le realtà imprenditoriali che la animano da sempre, non poteva non essere protagonista una delle sue eccellenze: il Margutta vegetarian food & art di Tina e Claudio Vannini, conosciuto a livello internazionale per essere uno dei punti di riferimento della cucina Vegetariana Italiana con particolari escursioni nel mondo Vegan e Crudista, nonché polo culturale per l’arte la musica e il teatro.Una realtà unica, dove la moda delle sorelle Pandolfi con la propria linea beachwear “Raviolina” si è inserita in un contesto dove il giardino sospeso, i tavoli di legno naturale, i colori e l’attenzione dei particolari creano un concept elegantemente informale, impeccabile, accogliente. Dove ci si incontra per mangiare sano e bio, sin dalla colazione al “Bio Bar” ricca di proposte nutrienti e naturali. Dal gran successo del “Brunch” all’italiana con un buffet composto da più di 40 ricette si prosegue con il “Bistrot” dove è possibile gustare ad ogni ora del giorno delizie veg. Si arriva poi alle proposte del Falanga e altri“Green Aperitif” che aiutano a socializzare gli ospiti con gusto e consapevolezza. Dulcis in fundo il “Light Gourmet Dinner” con le sue esclusive proposte enogastronomiche dense di gusto creatività e fantasia.Appuntamento fra i più attesi della tre giorni marguttiana, dedicato agli ospiti del “Margutta Creative District” il “Cooking Show” ideato e realizzato da Mirko Moglioni Executive Chef del Margutta vegetarian food & art. Una e vera e propria performance, con l’ideazione di nuovi piatti vegan ispirati alla tradizione mediterranea. L’iniziativa voluta da Tina Vannini è stata organizzata in collaborazione con la Food Connection Company “Excellence” dell’Editore Pietro Ciccotti, che attraverso la propria piattaforma multicanale: Editoria Web e Cartacea, Comunicazione, Formazione, Consulenza Specializzata, Cooking Show, Eventi Esclusivi B2B e B2C, promuove e valorizza il patrimonio enogastronomico italiano.Particolari ringraziamenti vanno ai Partner della serata che sono stati: FinecoBank banca del gruppo UniCredit, una delle maggiori reti di consulenza in Italia, tra i leader nel settore del Private Banking e Gino Tozzi, Senior Private Banker e membro del Comitato Wealth Management di FinecoBank, affermato professionista del mondo della consulenza.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al “Margutta Creative District” la visita esclusiva all’Atelier di Pablo Picasso

Posted by fidest press agency su martedì, 3 ottobre 2017

Picasso a RomaL_ItalienneRoma La seconda edizione del “Margutta Creative District” ideato da Antonio Falanga e Grazia Marino, organizzato dalla P&G Events di Roma, ritorna in Via Margutta dal 19 al 21 ottobre p.v. L’iniziativa nasce con l’intento di promuovere la creatività italiana ed internazionale mediante esclusive forme di presentazione ideate su una delle strade più prestigiose della Capitale, nella quale illustri personalità del mondo dell’arte, del cinema e della musica, hanno vissuto e operato e con la loro presenza l’hanno eletta come luogo di ispirazione interculturale. Il legame profondo tra radici e contemporaneità, ricerca e innovazione, avrà come settore trainante “Il Mondo dei Creativi” una tendenza che riuscirà a far dialogare attraverso una mirata valorizzazione, binomi culturali come: Moda e Arte, Moda e Design, Moda e Fotografia e Moda e Food. Tra gli appuntamenti più prestigiosi della tre giorni “marguttiana” di particolare interesse saranno le passeggiate culturali in Via Margutta, che avranno come epilogo finale la visita alla Sipario ParadeBertrand Marret“maison” dei coniugi “Benedetti – Marret”, che apriranno per la prima volta in assoluto le porte del proprio atelier nel quale soggiornò Pablo Picasso. Un omaggio esclusivo dedicato al grande pittore spagnolo, a cento anni dal suo soggiorno romano, che proprio al quarto piano di Via Margutta, 53b ideò e disegnò i costumi e le scenografie di “Parade”, il primo “balletto cubista”, firmato da Cocteau che debuttò allo “Chatelet”di Parigi nel maggio del 1917; due opere artistiche di grandi dimensioni Arlequin et femme au collier e L’Italienne; il bozzetto di Villa Medici situato sulla collina del Pincio e riprodotto dalla finestra del suo studio. Tre rendez-vous a numero chiuso, nei quali il Prof. Bertrand Marret, storico d’Arte, nipote del fotografo Henri Cartier-Bresson avrà il piacere di illustrare e narrare aneddoti, sul soggiorno in Via Margutta di Pablo Ruiz y Picasso. (foto: Sipario Parade, L’Italienne, Picasso a Roma, Bertrand Marret)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al Margutta Veggy Food & Art il Presepe degli Street Artist

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 dicembre 2016

presepe-marguttaBeetroot, Gomez, Lucamaleonte, Moby Dick, M.sgarbi, Omino71, Solo e Daniele Tozzi: sono loro i protagonisti di “Margutta Stazione Urban”, la nuova mostra “urban” del Margutta Veggy Food & Art, voluta da Tina Vannini e curata da Francesca Barbi Marinetti. Dal barocco al neo pop, dal pop surrealismo al lettering, la mostra sarà visitabile sino al 15 febbraio.Come per molte stazioni del nostro Paese durante il periodo natalizio, anche la Stazione Margutta avrà quest’anno un Presepe ad accogliere ospiti, curiosi e viandanti. Anzi, “Margutta Stazione Urban” sarà Presepe grazie alle meravigliose opere allestite negli spazi espositivi. Un presepe fortemente contemporaneo ed ispirato ai temi scottanti della quotidianità che mettono in moto coscienza e senso etico. Un tema che si anima di sensibilità attente al contemporaneo e nel recupero dei soggetti sacri, rivisitati laicamente, affrontano questioni calde del nostro affannoso oggi su cui convergono pensiero, coscienza e senso etico collettivo.Il progetto espositivo, avviato sin dall’inizio in stretta collaborazione con Emergenza Sorrisi, è un progetto di solidarietà finalizzato alla raccolta di fondi per scopi. Le opere saranno battute all’asta in occasione dell’evento di chiusura previsto per il 12 febbraio 2017: parte del ricavato sarà devoluto all’associazione benefica. Andranno all’asta anche i decori natalizi firmati Moby Dick, che ha rivisitato con il suo inconfondibile stile, tra spray e tag, i più comuni simboli natalizi.
presepe-margutta1presepe-margutta2Presenti al Vernissage: Beetroot, Gomez, Moby Dick, M.sgarbi, Omino71 e Daniele Tozzi. Insieme a tanti amici, giornalisti, influencer e personaggi dello spettacolo, che hanno applaudito alla grande mostra natalizia dedicata al mondo dello street art. Entusiastici i commenti, su queste straordinarie e non convenzionali “natività”. Tra i presenti anche i Bardamù, Mita Medici e Maria Rosaria Omaggio, Roberta Beta, Beppe Convertini e Graziano Scarabicchi, Federico Mollicone, Adriana Soares, Grazia Marino e Antonio Falanga. “Il Natale per il Margutta – spiega Tina Vannini, titolare de Il Margutta Veggy Food & Art – è sempre stato un momento per coniugare l’Arte alla solidarietà, ma anche per provocare riflessioni e stravolgere i simboli classici più rappresentativi delle festività. Il presepe “urban” incuriosisce, fa riflettere e provoca. Lo fa attraverso 8 segni ben distinti, emozioni diverse, quali, energia, ribellione, utopia, identità, desiderio e voglia di esprimersi nonostante e, anche, contro tutti”. (foto: presepe margutta)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“MARGUTTA Creative District” ad AltaRoma 2016

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 luglio 2016

KatharineRoma sabato 9 luglio alle ore 21 via Margutta diventerà il set di una esclusivissima sfilata di moda, su una passerella di 100 metri sarà possibile ammirare le collezioni moda di: Katharine Story, dell’Accademia di Moda Sitam di Lecce, di Chiara Baschieri e per la Sezione “Jewelry” le creazioni di Gaia Caramazza e Marina Corazziari.
Nei quattro giorni del programma, i cortili e le gallerie d’arte, le botteghe artigiane e gli hotel di via Margutta, un tempo dimora o ispirazione per celebri personalità del mondo dell’arte, della musica e del cinema, saranno le location esclusive, ricche di storia e grande fascino, che ospiteranno tutti gli appuntamenti di MARGUTTA Creative District.
Per la Sezione “Moda” sarà possibile ammirare gli outfits di brands italiani e stranieri: Katharine Story, designer di moda californiana dopo i successi ottenuti a Parigi e New York durante le settimane della moda e al Miami Swim Show, sarà per la prima volta in Italia per presentare il proprio stile che evoca l’eleganza bohémien della sua nativa Laguna Beach.Eco-sostenibilità e originalità, in questo si rispecchia l’anima e la moda di Tiziano Guardini, un vero talento del nostro Made in Italy, abiti scultura realizzati con tessuti e accessori originari dalla madre terra, fonte d’ispirazioni della sua esclusiva eco-couture. L’Accademia di Moda Sitam di Lecce, presenta a Roma la nuova Collezione 2016, ideata e realizzata in sede dagli allievi dell’Accademia pugliese, coordinati dalla Direttrice Stefania SitamCardellicchio. Nelle varie proposte moda emerge una donna che si rifà a linee minimal ed essenziali, con originali lavorazioni a laser.
Parte dai vizi capitali l’ispirazione della stilista Annamaria Patronella che in Via Margutta espone due outfits sartoriali realizzati con raffinate tecniche d’alta moda in taffetàs, l’abito nel colore nero e viola rappresenta un’evoluzione della rappresentazione del vizio, quello giallo vuole rappresentare la superbia in tutto la sua essenza.Suggestioni esotiche per Chiara Baschieri atmosfere coloniali e rigore androgino nella sua collezione SS16. Gli intarsi e i fitti disegni geometrici degli edifici di Tangeri sono trasposti su bluse a scatola e minidress laserati dai tagli netti e puliti, mentre le forme morbide degli abiti e dei pantaloni alla caviglia sembrano rifarsi ai tratti dell’abbigliamento tradizionale magrebino.
Per la Sezione Accessori protagoniste saranno le bags: quelle di Massimiliano Mastrangelo che a solo 15 anni si sta affermando, con il suo brand Lisianthus, come il più giovane fashion designers italiano e presenterà in Via Margutta la sua Starting-Capsule. Il progetto prende vita dall’uso quotidiano dei Chiarasocial ed in particolare da Instagram, foto, frasi fonte d’ispirazioni per l’ideazione e produzione di borse e accessori Haute Couture, realizzate con pelle esotica ed alti capi di pellicceria.
Originale ed innovativo il progetto ideato da Marina Santaniello, la nuova collezione di borse, progettata e realizzata in pelle, si compone di una borsa interna e di una cover esterna, sfilabile, dipinta a mano, con immagini che raccontano ancora una volta storie di donne. La Cover, appesa al muro, all’interno di una cornice, diventa magicamente un quadro.
Il brand Max Clan Roma è un’azienda giovane, dinamica e innamorata del prodotto che crea, contraddistinto da raffinata eleganza e qualità impeccabile. E’ specializzata nella produzione di calzature e borse, di uso elegante-quotidiano, dedicate alla donna attenta alla moda e alle nuove tendenze, ma allo stesso tempo pratica e amante della comodità.
Per la Sezione “Jewelry” Gaia Caramazza presenta in anteprima “Scrigno Collection”. Sette segreti da custodire, sette scrigni preziosi disegnati per ognuno dei volti della femminilità. Sette piccoli gioielli da indossare vicino al cuore, lì dove le passioni nascono e trovano protezione. La Collezione “Scrigno” è realizzata interamente a mano, in Oro, Oro rosa, Argento e Bronzo abbinati alle pietre Agata, Quarzo, Radici di Smeraldo e brillanti.
gaiaMarina Corazziari, scenografa e designer di gioielli, reduce dai successi ottenuti con le sue creazioni in varie mostre a Roma a New York e Montecarlo, prendendo ispirazione dalle atmosfere del suo mediterraneo presenta creazioni esclusive realizzate in oro, argento contornate da pietre dure. Suo l’abito di velluto rosa antico con decorazioni ramage, creato con gioielli modulari e rimovibili.
Alex Carelli, nata in una famiglia di orafi e gioiellieri, da sempre vive con il desiderio di creare gioielli di concetto contemporaneo, da qui nasce l’ispirazione dell’utilizzo del ferro come metallo struttura dell’oggetto. Intrecciato, piegato, adattato a seguire le morbide forme del corpo femminile. La scelta di utilizzare pietre naturali, preziose e semi preziose, nella varietà dei loro colori e riflessi, è un inno all’esaltazione della natura.
Oltre l’abito, oltre l’accessorio, la Maison Furstenberg porta il suo inconfondibile stile anche nell’arredo con un lusso che rappresenta al meglio l’Italian Style. Con il progetto Home protagonista all’Hotel Art di Via Margutta, un albergo dove l’arte è il trait d’union che collega tutti i suoi elementi, si vuole evidenziare il fil rouge che intercorre tra moda, cultura, arte e design, con la presenza di un Divano che richiama lo stile Luigi XVI e un abito di archivio di alta moda realizzato in schiffon, realizzati entrambi con la stessa nuance di blu. Silvia Marica di Metem Design presenterà nella Galleria P&G Events la sua installazione di moda&design “Aurora”. (foto: Katharine, Sitam, Chiara, gaia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »