Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘marina’

La marina imbarca il sindacato

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

Roma. Il ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha firmato, la settimana scorsa, l’autorizzazione per la costituzione del SIM (Sindacato Italiano Militari) Marina militare. Nella stessa giornata nella quale veniva diffusa la notizia, a Roma si riuniva il primo gruppo di marinai “fondatori” della nascente realtà sindacale della Marina. Dieci persone tra ufficiali, sottufficiali e graduati provenienti da varie regioni italiane, da Nord a Sud, tutti animati da spirito collaborativo e pronti a lavorare per il bene del personale. A questo proposito l’assemblea “ristretta” dei fondatori (in realtà sono già più di 50) ha sottolineato l’importanza di far arrivare a tutti i colleghi un appello alla fiducia e alla collaborazione, poichè il momento è cruciale e si ha bisogno delle energie di tutti, nessuno escluso. Eccoli: 2° Capo Maurizio Lucarelli, Capitano di Fregata Antonio Colombo, 2° Capo Massimiliano Maraglino, Sottocapo di 1ª classe scelto Antonio Cilli, Sottocapo di 1ª classe scelto Cesare Gambari, Tenente di Vascello Salvatore Pillitteri, Ammiraglio Pietro Covino, 1° Maresciallo Warner Greco, Capitano di Fregata Diego Ciolino, 1° Maresciallo Pierfrancesco Di Quattro.
“Nessuno deve restarne fuori”, è il leit motiv della riunione, anche perchè l’istituto della Rappresentanza militare è – per forza di cose – destinato ad essere abolito ed è necessario che tutti i colleghi sappiano che le regole sono cambiate: non più un Rappresentanza regolata dalla gerarchia militare, ma un istituto pienamente democratico dove ogni rappresentante verrà eletto con i voti della base e le posizioni di vertice saranno stabilite dal numero di preferenze ricevute, non certo dal grado rivestito. “Per il bene comune, quindi, tutti sono chiamati a collaborare con questo nuovo strumento democratico, se veramente hanno a cuore il benessere proprio e dei propri colleghi”, rilevano i fondatori.
Primo obiettivo del SIM Marina: cambiare i disigne di legge sul sindacato militare. Se c’è una cosa (più delle altre) che unisce i diversi SIM finora costituiti (Carabinieri, Marina e Guardia di Finanza) è la volontà di modificare i disegni di legge che regoleranno l’attività sindacale, attualmente in discussione presso le Commissioni Difesa in Parlamento. Primo fra tutti quello a firma dell’on. Emanuela Corda (M5S) giudicato non solo insufficiente, ma in alcuni passaggi addirittura dannoso. Li vedremo in seguito, ma prima credo sia doverso verso i militari commentare l’intervento dell’on. Corda sui sindacati militari, espresso nell’ambito del “Villaggio Rousseau 2019” a Milano.
Ricordiamo infatti ai più distratti, che la recente sentenza della Corte Costituzionale che ha eliminato il divieto per i militari di costituire organizzazioni sindacali, è scaturita da una lunga battaglia legale intrapresa in solitudine dalle associazioni militari, che hanno impiegato energie e denaro (circa 25mila euro) per finanziare i ricorsi presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU) e presso la nostra Giustizia Amministrativa (TAR e Consiglio di Stato). Dato che le sentenze della CEDU sono vincolanti per gli Stati membri dell’UE, la Corte Costituzionale ha dovuto ratificare tali decisioni pur inserendo importanti correttivi. Quindi diamo a Cesare (i militari) quel che è di Cesare, senza strumentalizzarne gli sforzi e i sacrifici.
Se c’è un esponente politico che attualmente è guardato con rispetto ed ammirazione dai militari è proprio il ministro Elisabetta Trenta, che non solo si è dimostrata sensibile alle varie istanze del personale in uniforme ma, quando è intervenuta personalmente, lo ha fatto con competenza e senso della realtà, nonostante le resistenze che sta affrontando da parte dei vertici militari che hanno mal digerito proprio il senso di responsabilità del ministro nel dare pronta attuazione alla sentenza della Consulta. Quindi nutriamo seri dubbi che un ministro di provata competenza possa concordare con il pasticcio messo su dall’on. Corda, alla quale forse sarebbe bastato dare un’occhiata alla legge 121/81 (sindacati della Polizia di Stato) ed apportare minime modifiche che si adattassero alla realtà militare.Il SIM Marina, insieme al SIM Carabinieri e Guardia di Finanza auspicano che le modifiche loro proposte in Commissione Difesa vengano recepite dall’on. Emanuela Corda, che di questo passo sarà ricordata dai militari soltanto come colei che ha boicottato la nascita dei sindacati militari, utilizzati solo come strumento propagandistico. (GRNET.IT) (by Giuseppe Paradiso in sintesi)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Circa 220 mila persone hanno avuto l’occasione di conoscere da vicino il mondo della Marina

Posted by fidest press agency su martedì, 29 maggio 2018

Lo hanno fatto attraverso gli stand espositivi di NoiSiamolaMarina realizzati presso il centro commerciale “Porta di Roma”. La presenza del personale della Marina, dei mezzi e dei simulatori e l’allestimento di mostre storiche hanno suscitato non solo la curiosità del pubblico adulto, ma in particolar modo quella dei più giovani che hanno partecipato a diverse attività dimostrative e interattive, come le discese in corda su parete, le dimostrazioni con i robot e quelle di difesa personale, oltre ad avere la possibilità di vestire lo scafandro da palombaro e svolgere le lezioni sui nodi e sul carteggio nautico. I giovani partecipanti che sono riusciti a portare a termine tutte le prove sono stati premiati con gadget della Marina Militare.E’ stata una grande opportunità questa per i visitatori di vivere un’esperienza da #ProfessionistidelMare e conoscere i segreti dell’equipaggio della #MarinaMilitare, anche attraverso un contatto diretto con i testimonial delle varie componenti della Marina Militare, che hanno fornito informazioni sulle varie specializzazioni, ruoli ed eccellenze della Forza Armata.Sono stati resi disponibili a favore dei visitatori il simulatore di plancia di una nuova unità navale, la camera di manovra con simulatore d’immersione di un sommergibile oltre al simulatore di periscopio di un sommergibile, il simulatore per i segnali di appontaggio di un elicottero sulle unità navali, un battello della Brigata San Marco e del Gruppo Subacquei ed Incursori, i mezzi subacquei filoguidati e telecomandati, i modellini in scala di navi e di un elicottero in configurazione antisommergibile.Inoltre, i medici del servizio sanitario della forza armata hanno avuto modo di illustrare al pubblico presente le attività svolte sul territorio nazionale e a bordo delle unità navali della Marina Militare, come ad esempio quelle di terapia iperbarica a favore della collettività presso i centri di La Spezia e del Centro Ospedaliero di Taranto.
Grande trionfo anche per il concerto dal titolo “Banda in Band” realizzato dalla Banda della Marina Militare,in formazione di 65 elementi, che ha persuaso numerosi passanti nel centro commerciale Porta di Roma catturati dal piacevole repertorio musicale composto da pezzi rock e pop.All’evento hanno partecipato anche gli atleti della Marina che hanno fatto provare le attrezzature sportive – tra cui un simulatore di barca a vela – e coinvolto il pubblico partecipante nella divertente attività sportiva del tiro con l’arco.Grazie ai punti informativi sono state soddisfatte le curiosità del pubblico e illustrate le possibilità di carriera nella Marina Militare.Gli appassionati di storia hanno potuto invece visitare un’intera area dedicata alla mostra sulla Prima Guerra mondiale, cui proprio quest’anno ricade il centenario, nella quale sono stati esposti cimeli e pannelli illustrativi.Partner dell’evento sono state le Fondazioni “Francesca Rava”, “Operation Smile” e l’Associazione “Mare Vivo” con le quali si sono tenuti numerosi incontri sulle attività e i progetti messi fino ad oggi in campo con la Marina Militare.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Marina: elicottero cade in mare, muore il maresciallo Andrea Fazio

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 aprile 2018

Catania. Nella tarda serata di ieri un elicottero SH 212, numero di fiancata 7-66, di Nave Borsini, del dispositivo Mare Sicuro in Mediterraneo centrale, è caduto in mare in prossimità dell’unita per cause in corso di accertamento.Tutti e cinque gli occupanti del mezzo sono stati prontamente recuperati dai mezzi della nave.Quattro di loro sono in buone condizioni mentre lo specialista di volo, C°1ª cl. Andrea Fazio, recuperato in stato di incoscienza, è deceduto a bordo di Nave Borsini nel corso delle operazioni di rianimazione.
I famigliari del militare, effettivo presso il 2° Gruppo Elicotteri di stanza a Catania, sono stati avvertiti e vengono assistiti da personale specializzato per il supporto psicologico e spirituale.Altre unità della Marina Militare sono accorse in assistenza a Nave Borsini nella zona dell’ammaraggio.In corso gli accertamenti per appurare i motivi dell’incidente.Il cordoglio del ministro e del Capo di Stato maggiore della Difesa.
Il Ministro della Difesa, Sen. Roberta Pinotti, appresa la notizia del tragico incidente aereo avvenuto questa notte nel mar Mediterraneo, dove ha perso la vita il Capo di 1ª classe Andrea Fazio, specialista di elicotteri della Marina Militare, impegnato nell’operazione Mare Sicuro, ha espresso le proprie condoglianze alla famiglia del Sottufficiale:«Ai familiari del maresciallo Fazio – dichiara la Pinotti – va il mio sentimento di vicinanza e quello di tutto il personale della Difesa. Esprimo la mia solidarietà alla Marina Militare».Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano esprime a nome delle Forze Armate e suo personale, cordoglio alla famiglia del sottufficiale Andrea Fazio, specialista di volo deceduto per l’incidente che ha visto coinvolto, per cause in corso d’accertamento, un elicottero della Marina Militare imbarcato su Nave Borsini, unità impegnata nell’operazione “Mare Sicuro” nel Mediterraneo centrale, caduto in mare nella tarda serata di ieri, durante attività addestrativa. Il Generale Graziano augura pronta guarigione agli altri quattro componenti dell’equipaggio tratti in salvo, ora in prognosi riservata ed esprime vicinanza a tutta la Marina Militare per la triste notizia. (fonte: GrNet.it)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Calendario Storico della Marina per il 2018

Posted by fidest press agency su martedì, 5 dicembre 2017

nave luigi rizzoCivitavecchia. Mercoledì 6 dicembre, alle ore 11.30, a bordo della Fregata Europea Multi Missione (FREMM) Luigi Rizzo il capitano di vascello Luca Anconelli dell’Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione della Marina Militare terrà una conferenza stampa per presentare il Calendario Storico della Marina per il 2018.
“Ricordare il passato – costruire il futuro” è il nuovo tema del calendario per il 2018, nato dall’idea di celebrare l’anniversario della Grande Guerra che vide concretizzarsi nel 1918 l’epica impresa di Premuda di Luigi Rizzo, attraverso un parallelo tra le foto della Marina di ieri e di oggi che testimoniano l’immutato senso del dovere, della professionalità e abilità specialistiche che il personale della forza armata esprime ogni giorno al servizio del Paese.Il Calendario storico quest’anno è dedicato alla Fondazione Francesca Rava, a testimonianza di una sinergia ormai consolidata, in modo da veicolare, insieme a questo originale prodotto editoriale, un importante messaggio di solidarietà nei confronti di chi ha bisogno del nostro aiuto. Tra gli argomenti che saranno affrontati, in tema con il calendario, anche le operazioni che la Marina Militare quotidianamente svolge a favore della collettività.La Marina Militare è da sempre impegnata in compiti che, per loro natura, sono strettamente connessi anche al mondo civile, con particolare riferimento al complesso ed articolato contesto dell’ambiente marittimo, ma non solo. Questa particolare attitudine è chiamata “capacità complementare” ed è svolta a supporto, diretto o indiretto, del Paese.Nell’ambito della conferenza stampa Laura Tassinari, direttore generale di BIC Lazio presenterà il progetto SeaBootCamp, iniziativa realizzata da BIC Lazio per supportare startup e team imprenditoriali rafforzando le loro competenze di marketing e di comunicazione per promuovere prodotti e servizi innovativi applicabili all’economia del mare. Alla conferenza interverrà anche il presidente di Lazio Innova Stefano Fantacone, che porterà i saluti della Regione Lazio.
Le 24 immagini proposte nel calendario ci accompagneranno in un viaggio che correla il passato della Grande Guerra al presente, in un susseguirsi di scatti che abbracciano navi, aerei, sommergibili, basi navali e soprattutto gli uomini. Quelli che ritraggono la Marina di oggi sono frutto della professionalità e dell’occhio attento di Fabrizio Villa. Mesi che scorrono assieme alle fotografie messe a confronto per ricordarci anche che navi, armi e tecnologie cambiano ma la gente e le sue necessità no. La missione della Marina Militare è sempre la stessa, al servizio della collettività, oggi come ieri.
Ora come allora, il controllo dei mari e degli oceani, bene comune dell’umanità, costituisce fondamentale presupposto per la sicurezza sulla terraferma, oltre che valore strategico e vitale per lo sviluppo economico delle nazioni e della comunità internazionale, in ossequio al concetto di difesa avanzata per garantire la sicurezza interna. La storia della nostra Marina costituisce un prezioso patrimonio che ne rappresenta le fondamenta; patrimonio che deve essere divulgato e conosciuto a tutti i livelli nella collettività ma in particolar modo delle giovani generazioni affinché ne possano trarre le appropriate considerazioni e i giusti stimoli per il futuro per costruirne uno sempre migliore. (foto: nave luigi rizzo)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gran Croce al merito e Diritto Umanitario alla Marina Militare e al corpo delle Capitanerie di Porto

Posted by fidest press agency su martedì, 15 marzo 2016

cerimonia marina militareOltre 160 mila vite di migranti salvate, 366 scafisti consegnati all’autorità giudiziaria: è in cifre il risultato dell’attività della Marina Militare in Mare Nostrum e che, a un anno e mezzo dalla sua conclusione (31 ottobre 2014), viene ricordato. Ed è anche la motivazione per cui l’Istituzione al merito umanitario, con sede a Barcellona, ha voluto riconoscere alla stessa Marina e al Corpo delle Capitanerie di Porto il suo più alto riconoscimento: la Gran Croce al merito e diritto umanitario. A consegnarla, nel corso di una cerimonia nella biblioteca di Palazzo Marina, il principe di Capadocia e San Bartolomeo, Don Rafael Andujar y Vilches e il dottor Roberto Schiavone di Favignana, rispettivamente gran cancelliere e presidente della delegazione per l’Italia e l’Europa dell’Est dell’Istituzione. “Un atto dovuto – hanno tenuto a sottolineare i rappresentanti dell’Istituzione – per quanto fatto. Un riconoscimento da parte di una piccola organizzazione senza scopo di lucro per un grande gesto al quale andrebbe il Premio Nobel”.
Il riconoscimento onorifico internazionale promosso dal Merito umanitario nel 1999 per celebrare e premiare chi si è distinto per il sentimento di generosità e di amore per altri, sono stati ritirati dal sottocapo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Claudio Gaudiosi, che ha ricordato come “la Marina non lascia indietro nessuno e malgrado Mare Nostrum sia conclusa sta continuando a operare con Mare Sicuro”. Per il corpo delle Capitanerie ha ritirato la Gran Croce il Comandante Generale, l’ammiraglio ispettore Vincenzo Melone.
Sono oltre tremila le personalità insignite con il riconoscimento onorifico Internazionale del Merito umanitario, tra gli altri il Dalai Lama e Rita Levi di Montalcini. (foto: cerimonia marina militare)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Filippo De Pisis: Pittura primo amore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 marzo 2010

Milano fino 8/5/2010  via Senato, 24 Galleria Tega Presso le gallerie Farsetti Arte e Galleria Tega  Il sortilegio di Filippo de Pisis ha percorso in modo glorioso il secolo XX; ora che da dieci anni siamo entrati nel nuovo millennio e constatiamo che le parole scritte sono state sovrastate dalle immagini, dal cinetismo delle immagini, con quali occhi osserviamo, o ci sentiamo osservati, dalla sua opera?  Con questa esposizione si vuole dare inizio a una serie di manifestazioni che verranno dedicate ai protagonisti del Novecento artistico italiano.  (Immagine: Natura morta marina con cocomero, 1931, olio su tela 69×100 cm) http://www.farsettiarte.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Celebrazioni nel Lazio del “4 Novembre”

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 ottobre 2009

conferenzaPresso l’Istituto Professionale di Stato “Teresa Confalonieri” in Roma, ha avuto inizio il ciclo di conferenze dedicato alle “Missioni internazionali”, organizzato dal Comando Regione Militare Centro – Comando Militare della Capitale in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, a favore degli studenti del Lazio. L’attività, tenuta da appositi team interforze (composti da personale di Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza appositamente preparati), proseguirà per tutto il mese di ottobre nelle Scuole Medie e negli Istituti Comprensivi della Regione. Nei giorni 6, 7 e 8 novembre, le stesse scuole effettueranno una visita guidata alla Esposizione di mezzi e materiali, allestita presso il Circo Massimo. In totale saranno più di 60 le Scuole e gli Istituti del Lazio coinvolti nelle celebrazioni del 4 Novembre. (conferenza)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Marina militare in rada a Ragusa

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2009

Ragusa, Una unità della Marina Militare, la nave “Levanzo”, parteciperà all’inaugurazione, del porto turistico di Marina di Ragusa, confermando così la promessa fatta al sindaco Nello Dipasquale da parte dell’Ammiraglio Andrea Toscano, comandante del Comando Militare Autonomo di Augusta.  La “Levanzo” è la seconda di una Classe di cinque Unità denominate Moto Trasporto Fari ed e comandata dal Tenente di Vascello Massimiliano Liscio. Liscio è laureato con lode in Scienze Politiche presso l’Università di Trieste, in Scienze Marittime e Navali presso l’Università di Pisa. Possiede il diploma universitario in Ingegneria Elettronica ed è insignito delle seguenti onorificenze: Medaglia NATO per la partecipazione alle operazioni relative alla missione Active Endeaovur; Croce d’argento per anzianità di servizio militare. (fonte Grnet.it in sintesi)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »