Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘massimo calearo’

Calearo, Cesario e Scilipoti in conferenza stampa

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Roma 9/12/2010 Sala stampa camera deputati In una affollatissima conferenza stampa i tre parlamentari: Massimo Calearo, ex Pd ed ex Api, Bruno Cesario, Domenico Scilipoti già transitati nel gruppo Misto da Pd e Idv hanno spiegato ai giornalisti e davanti ad un muro di telecamere di voler confluire in una formazione che, a loro dire, porti il simbolo del tricolore e del “Movimento di responsabilità nazionale”. E’ un nuovo progetto politico che non avrebbe avuto la risonanza odierna se non fosse coinciso con la loro defezione dal gruppo dell’opposizione. Come primo atto hanno fatto intendere che sono per votare a favore, o al limite astenersi, per la fiducia al Governo Berlusconi. E’ una decisione grave che, in qualche modo, hanno inteso stemperare in una sorta di travaglio interno come lo ha definito Scilipoti, “perchè la coscienza è una cosa seria. C’è una dialettica interna e ritengo che sarebbe opportuno che parlamentari con più responsabilità delle nostre si sedessero intorno a un tavolo e trovassero delle soluzioni prima del 14 dicembre. Noi auspichiamo di non arrivare alla fiducia”. E’ un modo come dire: spero che la castagna bollente la prendano gli altri, non arrivando al voto, ma se proprio non si potrà fare a meno non mancherà il consenso a Berlusconi. In un certo senso è una sconfitta per Di Pietro che si è trovato tra le mani il caso Scilipoti e non è riuscito a gestirlo al meglio. Si vede che i buoni uffici di Berlusconi sono più persuasivi e, in questo caso, decisivi. D’altra parte lo avevamo previsto. Il nostro presidente del Consiglio si comporta come i presidenti degli Usa che alla vigilia di importanti votazioni vanno a caccia dei parlamentari e ne incassano i consensi a suon di promesse. Ma vi è anche qualcosa di più che lascia riflettere allorchè l’on.le Cesario afferma che “ci sono tanti deputati del centrosinistra che sperano che la nostra azione abbia effetto”. Non è che il Pd è diventato, di colpo, la quinta colonna del Pdl? Intanto i contabili della maggioranza esultano. A loro dire con i tre voti dei dissidenti  sono già a quota 20, ovvero oltre il numero necessario per incassare la fiducia alla Camera. Se il calcolo è giusto quello che dovrà rassegnare le dimissioni sarà di certo Fini.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »