Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘Massimo Scaccabarozzi’

Quanto sei rock? Faccelo vedere ascoltando, ballando e… donando!

Posted by fidest press agency su martedì, 25 ottobre 2016

antonio-craxiRoma stasera alle 21 al Planet di Roma in via del Commercio 36, un grande evento: il concerto di Massimo Scaccabarozzi e la JC band a sostegno della ricerca italiana in diabetologia. Il progresso nelle conoscenze nel campo del diabete è stato vertiginoso negli ultimi decenni. E’ grazie a questo che oggi l’aspettativa di vita e la qualità della vita di gran parte delle persone con diabete sono decisamente migliori e assimilabili alle persone non affette da questa condizione. Tutto ciò è merito del lavoro costante, silenzioso e lontano dalle luci dei riflettori di decine di migliaia di ricercatori attivi nell’area del diabete. Sono decine di migliaia nel mondo e qualche centinaio in Italia. Tutti loro meritano rispetto, riconoscenza e fiducia. Ma non basta. La ricerca per dare i suoi frutti migliori ha bisogno di essere sostenuta economicamente. Le aziende farmaceutiche fanno un’ottima ricerca che ha portato ad avere farmaci che consentono di vivere bene e a lungo col diabete. L’aspettativa di vita, anche per un paziente con diabete di tipo 1 oggi è di 80 anni e oltre. Ogni giorno milioni di persone nel mondo sopravvivono grazie ai farmaci anti-diabete. Ma i capitoli della ricerca non si esauriscono in quella farmacologica. La ricerca ‘indipendente’ ha bisogno di essere sostenuta. “In Italia – ricorda il professor Enzo Bonora, Presidente dell’Associazione Diabete Ricerca – facciamo ricerca indipendente in tutti i campi del diabete: dalla genetica all’epidemiologia; dai meccanismi responsabili della malattia, ai marcatori delle complicanze; dal monitoraggio, alla terapia innovativa con pancreas artificiale o trapianti di cellule staminali. In 15 anni la ricerca della SID ha prodotto qualcosa come 5.000 pubblicazioni sulle principali riviste scientifiche nazionali e internazionali. E questo nonostante questo settore della ricerca sia carolina-ciaccisostanzialmente ‘orfano’ di donazioni. Sono i numeri a parlare: per la ricerca sul diabete si sono raccolti finora una media di 100 mila euro l’anno, contro i 100 milioni raccolti per quella sul cancro”.“Quale migliore iniziativa di questa può farci affermare che la ricerca è nelle nostre corde? L’impegno filantropico di Janssen che con la Jc Band si esibisce ormai dal 2008 a favore di numerose ONLUS e Associazioni, in questo caso va a supporto di un un’associazione prestigiosa per supportare la ricerca, perché crediamo che sia un fattore sempre più fondamentale per il progresso sociale” dichiara Massimo Scaccabarozzi, voce e chitarra, Managing Director dell’azienda e Presidente di Farmindustria. La Società Italiana di Diabetologia sostiene da oltre 50 anni i ricercatori italiani nel campo del diabete e ha fondato l’Associazione Diabete Ricerca onlusper cercare un aiuto concreto anche dal pubblico. Ci auguriamo che il pubblico si ‘accorga’ anche del diabete, un’epidemia che ci sta travolgendo al punto che ormai c’è una persona con diabete in ogni famiglia. Abbiamo bisogno di fare ricerca per trovare soluzioni a questo problema”.
Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito della SID (www.siditalia.it) e quello di Diabete Ricerca (www.diabetericerca.org) ricco di notizie sui ricercatori italiani, sui luoghi di cura, sulla legislazione, sulla gestione della malattia, sulle iniziative di tutela delle persone con diabete intraprese dalla SID negli ultimi anni. (foto: antonio craxi, carolina ciacci)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Rapporto paziente farmacista

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 dicembre 2011

Heidelberg Apoteke Museum

Image by dr_stupid58 via Flickr

«Ha un significato particolarmente rilevante il rapporto fiduciario e di conoscenza consolidato nel tempo, che esiste tra paziente e farmacia. Sono elementi, questi, che è importante considerare quando si intenda ampliare la liberalizzazione della vendita dei medicinali». Lo afferma il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, in merito alla misura contenuta nel decreto presentato dal presidente del Consiglio, Mario Monti, sulla liberalizzazione dei farmaci di fascia C. «Il farmaco è un bene con caratteristiche peculiari, che contribuisce in maniera sostanziale a migliorare la vita delle persone» sottolinea Scaccabarozzi . «Proprio a garanzia della salute dei cittadini sono previsti, in ogni fase dello sviluppo e della commercializzazione, controlli molteplici e severi secondo rigorosi standard internazionali».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità: basta politica tagli

Posted by fidest press agency su sabato, 25 giugno 2011

«Abbiamo tutto l’orgoglio di essere imprese che producono valore, ricchezza e occupazione e siamo pronti a investire sull’Italia. Ma se continua la politica dei tagli allora disinvestire e ridurre l’occupazione sarebbe un passo obbligato. Che noi non vogliamo». È quanto afferma Massimo Scaccabarozzi, neo presidente di Farmindustria, sulle pagine del Sole 24 Ore. Secondo Scaccabarozzi i tagli all’occupazione sono un «rischio molto presente» e aggiunge: «speriamo non diventi realtà». La risposta del ministro Fazio non si fa attendere «Tagli al settore farmaceutico ve ne sono stati a sufficienza, e quindi mi auguro che questo non si renda necessario». Secco, infine, il commento di Scaccabarozzi sulla manovra in arrivo: «noi pensiamo» dice «che il farmaco non debba essere al centro dell’attenzione della prossima manovra. Lo ha detto pochi giorni fa il ministro della Salute. Noi confidiamo che non accada». Due, infine, le sfide del futuro, «una legata all’altra» sottolinea «la sostenibilità della spesa sanitaria e non solo quella farmaceutica, come da troppo tempo avviene, in uno stato Federalista». E conclude: «La nostra governance andrà sempre più verso il territorio, lo impongono gli scenari, con le Regioni che in uno Stato federalista avranno un ruolo sempre più importante e decisivo».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »