Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘matematica’

Concorso secondaria: vuoto delle cattedre di matematica e dei posti di sostegno

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 giugno 2020

Quali sono le tipologie di posti e quali cattedre mancano maggiormente nella scuola italiana? Di quali insegnanti si ha più bisogno? Da lunedì 15 giugno e fino al prossimo 31 luglio sono aperte le iscrizioni per il concorso ordinario della scuola secondaria che mette in palio complessivamente 33 mila posti da assegnare dal prossimo biennio scolastico 2020/21 e 2021/22. Il Ministero dell’Istruzione ha provveduto infatti ad integrare gli iniziali 25 mila posti con altri 8 mila aggiunti dal decreto Rilancio, raccolti e ordinati da Tuttoscuola in un’unica tabella con suddivisione dei posti per regione e per classe di concorso. Grazie alla tabella elaborata da Tuttoscuola è possibile approfondire e comparare i dati pubblicati per conoscere il fabbisogno delle scuole che il concorso vuole colmare. Va detto che i posti del concorso ordinario e di quello straordinario sono quasi identici e in proporzione: conoscendo i primi, si possono conoscere in proporzione anche i secondi.Per il concorso ordinario il maggior fabbisogno è rappresentato dai 4.205 posti di sostegno della secondaria di I grado che cumulati con i 1.559 del II grado portano il totale dei posti di sostegno a 5.764 unità, che equivalgono ad 1 posto ogni 6 dei 33 mila posti a concorso.Per la classe di concorso A22 (Italiano, Storia e Geografia – Scuola secondaria I grado) i posti sono 3.775 che, cumulati con i 1.796 della A12 di lettere nel II grado, portano il totale del settore di lettere a 5.571 posti.Non è da meno il settore di Matematica con complessivi 4.129 posti in palio, di cui 3.124 per l’A28 (Matematica e Scienze – Scuola secondaria I grado) e 1.005 per l’A26 (Matematica – Istituti II grado). Il 57% dei posti (18.898 complessivi) si trova nelle regioni settentrionali, con il primato della Lombardia che da sola offre 7.247 posti, il 22% del totale.Quei posti sono già la premessa di un esodo di ritorno di tanti vincitori verso le proprie residenze meridionali nei prossimi anni. Di più su http://www.tuttoscuola.com

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Matematica e Coronavirus

Posted by fidest press agency su martedì, 24 marzo 2020

Può la matematica aiutarci a capire il modo in cui l’epidemia si diffonde ed eventualmente predirlo? Ne abbiamo parlato con il prof. Roberto Giambò, docente della sezione di Matematica della Scuola di Scienze e Tecnologie dell’Università di Camerino.
“L’idea di usare la matematica per modellare la diffusione epidemica – afferma il prof. Giambò – risale praticamente a circa un secolo fa, all’indomani della spagnola, che fece decine di milioni di morti in tutto il mondo. I modelli elaborati vengono chiamati modelli compartimentali, perché ripartiscono la popolazione in gruppi, definiti appunto compartimenti, che rispondono in modo simile rispetto al fenomeno che si sta studiando. Ad esempio, in questo caso, potremmo ripartire la popolazione in sani, malati e guariti. Complicando queste idee iniziali attraverso gli strumenti matematici delle equazioni differenziali, si elabora un sistema dinamico che è in grado di rappresentare l’andamento in funzione del tempo e della numerosità di questi gruppi”.Il problema che si presenta è che questi modelli dipendono da alcuni parametri, quali ad esempio, in questo caso, il tasso di contagio, ossia quante persone può contagiare un infetto, e conoscere questi numeri è fondamentale per una predizione attendibile dei fenomeni. Nel nostro caso abbiamo però a che fare con un virus che stiamo iniziando a conoscere ora ed è dunque difficile predire adesso quanto durerà l’epidemia.E’ possibile comunque fare qualche considerazione qualitativa. In assenza di misure di contrasto, la diffusione è esponenziale, significa che la crescita è proporzionale al valore. Se il numero di infetti è basso, quindi, è bassa anche la crescita. Ecco perché all’inizio se ne può sottostimare la pericolosità; in quella fase non è semplice distinguere una banale influenza da una possibile pandemia. Quando però i numeri diventano grandi, anche la velocità con cui essi crescono aumenta ed è quello che abbiamo sperimentato finora. Ma quando si arresteranno i contagi? “Purtroppo finora il numero di casi giornalieri – aggiunge il prof. Giambò – è sempre aumentato; solo quando il numero dei casi giornalieri inizierà a diminuire in modo sistematico, allora sarà un segnale che ci stiamo avvicinando al picco di contagio. I matematici direbbero che abbiamo incontrato un punto di flesso!! Solo allora potremmo cominciare a guardare al futuro con ottimismo, ma sempre senza abbassare la guardia. Limitare al massimo i contatti sociali come stiamo facendo ora, ha l’effetto di modificare i parametri del modello, rallentando la curva di crescita in modo tale da evitare ad esempio il collasso del sistema sanitario”. Solo se ciascuno di noi rispetterà le regole che ci hanno imposto, potremmo effettivamente dire con sicurezza che… andrà tutto bene! Questo ed altri consigli e curiosità le potete trovare nella nuova rubrica “Pillole di… Scienza e Lode”, a cura della redazione di Scienza e Lode, il webmagazine per la divulgazione della ricerca di Unicam http://www.unicam.it/scienzaelode. Nuovi video sono disponibili ogni lunedì e ogni giovedì nel canale IGTV UniversitaCamerino

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

De Agostini Scuola in campo per la didattica delle materie STEM

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 febbraio 2020

De Agostini Scuola, Ente formatore accreditato MIUR dal 2013 e tra i principali operatori di editoria scolastica, torna a proporre il suo originale programma nazionale annuale di convegni formativi gratuiti dedicati alla didattica delle materie scientifiche cosiddette STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) con la partecipazione di esperti dei principali enti di ricerca e innovazione italiani quali IIT (Istituto Italiano di Tecnologia), INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica), INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), Cnr (Consiglio Nazionale delle Ricerche), ICN (Italian Climate Network), Fondazione IBM, Marconi Institute for Creativity, Google for Education, #100esperte. Tra il 18 febbraio e il 1 aprile nelle città di Bologna, Torino, Milano, Firenze e Pescara prenderanno il via gli incontri Matematica & Scienze Live e Motivare, Coinvolgere, Divertire con la Matematica in cui i docenti potranno confrontarsi con divulgatori, esperti di didattica, scienziati e ricercatori sulle più attuali tematiche e sulle metodologie di insegnamento in grado di rendere l’apprendimento per gli studenti più inclusivo e sempre più connesso all’attualità e ai suoi mutati linguaggi. Nello scenario contemporaneo di emergenze ambientali e continui mutamenti sociali, la mission di De Agostini Scuola è quella di supportare gli insegnanti nel loro percorso di formazione, offrendo occasioni di crescita professionale di alto valore scientifico, e di concreta “usabilità” in aula (https://formazione.deascuola.it/).
Con il consolidato format di mattinate in seduta plenaria e pomeriggi di laboratori pratici, i convegni formativi De Agostini Scuola quest’anno sono suddivisi non per materie ma per grado scolastico: Matematica & Scienze Live si rivolge ai docenti delle scuole secondarie di I grado, mentre Motivare, Coinvolgere, Divertire con la Matematica va incontro alla domanda di formazione continua dei docenti delle secondarie di II grado. La didattica della matematica, della fisica e delle scienze ha infatti confini sempre più sfumati ed è sempre più orientata a una complementarietà che trae ispirazione dalla realtà e dall’attualità. Come indicato tra gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, la formazione di qualità contribuisce a preparare i cittadini del futuro diffondendo consapevolezza. A questo fine, le pratiche didattiche devono tendere ad attrarre gli studenti – i futuri cittadini – in modo sempre più trasversale, inclusivo, attivo e in sintonia con la vita pratica e le nuove forme di comunicazione rappresentate dai social network. Il focus sulla MemeMatica, per esempio, cercherà di capire se i “meme”, Gif animate ed emoticons possano diventare uno strumento didattico significativo.
I grandi temi su cui si lavorerà in modo trasversale sono la sostenibilità ambientale (con particolare riferimento all’ Agenda 2030), le competenze matematiche, digitali e argomentative a confronto con la realtà (ad esempio, matematica e finanza), l’educazione alla cittadinanza scientifica (per una maggiore consapevolezza, per esempio, della problematica delle fake news), l’importanza della sperimentazione e della creatività, le neuroscienze al servizio della didattica e la “cognizione calda”, l’inclusione, la valorizzazione degli errori, le didattiche informali svolte attraverso il gioco, le piattaforme digitali e, sempre attuale, la questione della differenza di genere rispetto alle materie STEM, con la significativa presenza ai convegni di tante donne scienziate e matematiche.
In apertura dei convegni, i docenti assisteranno a sfide dialettiche semiserie tra scienziati condotte da Luca Perri: di MemeMatica l’astrofisico divulgatore social oggi più accreditato dibatterà con i matematici Luca Balletti (Cnr) e Giulia Bini (Università di Torino); sulla visione e le apparenze sarà accompagnato dal fisico dell’ottica Alessandro Farini (Cnr); per decretare se i nostri antenati nacquero astrofisici oppure biologi entrerà in gioco il biologo ecologista Graziano Ciocca. Una formula inedita, divertente e motivante, quella del debate, per rendere la lezione più coinvolgente e incentivare l’abitudine al confronto argomentato come strumento didattico.Si alterneranno poi, nelle sessioni mattutine in diverse città, altri esperti oltre ai già citati Menasce (INFN-CERN), Sandrelli (INAF), Sciutti (IIT) e Giacomin (Meteo Expert): Maria Grazia Speranza, matematica Prorettrice Università di Brescia, una delle esperte del database 100esperte.it (“Metodi matematici a supporto di decisioni complesse in finanza, logistica, biologia”); Filomena Floriana Ferrara, direttrice Fondazione IBM Italia (“Il valore dell’innovazione”); Giovanni Emanuele Corazza, fondatore Marconi Institute for Creativity (“Matematica e creatività dalla lezione di Henri Poincaré”); Antonella Galizia, matematica Cnr (“Modelli matematici applicate alle previsioni meteo”); Samuele Antonini, docente Università di Pavia (“Matematica e competenze argomentative”); Lucia Mason, docente Università di Padova (“Psicologia per la didattica, la cognizione ‘calda’”), Massimo Polidoro, autore RAI di SuperQuark e segretario nazionale del CICAP – Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze” (“Bufale scientifiche”).I laboratori pomeridiani vedranno i docenti sperimentare in prima persona pratiche didattiche attive tra robotica, sostenibilità, finanza, UdA (Unità didattiche di Apprendimento), modalità ludiche o laboratoriali come l’origami o i “meme”, metodo scientifico per una “Scienza Live”, prove INVALSI ed Esame di Stato, il tutto in collaborazione con divulgatori, autori di De Agostini Scuola di grande successo (Leonardo Sasso, Massimo Bubani, Michele Marcaccio, Claudio Zanone, Luigi Ferrando, Pierangela Accomazzo tra gli altri), formatori CampuStore, Google for Education, Lenovo e Texas Instruments.
La partecipazione ai convegni è gratuita, con iscrizione obbligatoria sul sito https://formazione.deascuola.it/offerta-formativa/convegni/, prevede l’esonero dal servizio, il rilascio dell’attestato di partecipazione e – per coloro che hanno scelto l’iniziativa formativa anche sulla piattaforma Miur S.O.F.I.A. – la certificazione ministeriale di partecipazione.
In modalità online i docenti possono, inoltre, attingere tra circa sessanta webinar gratuiti per i docenti di ogni ordine e grado, tenuti da scienziati e formatori di fama nazionale. Info: https://formazione.deascuola.it/offerta-formativa/webinar/

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

All’Università di Parma le Olimpiadi della Matematica a squadre

Posted by fidest press agency su domenica, 12 gennaio 2020

Parma 17 gennaio e il 6 marzo al Campus Scienze e Tecnologie dell’Università di Parma, valevoli per le Olimpiadi della Matematica due gare di matematica per studenti delle scuole superiori. Venerdì 17 gennaio, dalle 15 alle 17 al Centro Congressi “Aule delle Scienze” (Campus Scienze e Tecnologie), si svolgerà la Coppa Kovalevskaya, gara a squadre femminile, giunta alla terza edizione. Parteciperanno 10 squadre formate da sette ragazze provenienti da Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia e Toscana. Campione nelle prime tre edizioni è stato per due volte il Liceo Marconi di Carrara e lo scorso anno il Liceo Marconi di Parma. La gara si svolgerà in contemporanea con altre gare in tutta Italia, con più di 210 squadre coinvolte in 23 sedi. Da queste gare si qualificheranno 20 squadre per le semifinali e la finale nazionale delle Olimpiadi della Matematica, in programma a Cesenatico a inizio maggio 2020.
Venerdì 6 marzo, dalle 14 alle 16 al Palacampus (Campus Scienze e Tecnologie), si svolgerà la Coppa Nash, giunta alla XIX edizione. Chiamata in passato Coppa Hilbert e successivamente Coppa Galois, la Coppa Nash è la gara matematica a squadre più antica d’Italia, nonché tradizionalmente una delle più importanti e con la maggior partecipazione ed è inserita in un circuito di gare a squadre nell’ambito delle Olimpiadi della Matematica. Le migliori squadre classificate alla Coppa Nash parteciperanno alle semifinali e alla finale nazionale di Cesenatico delle Olimpiadi della Matematica. La Coppa Nash attira scuole non dal solo bacino locale ed emiliano-romagnolo ma anche da Lombardia, Liguria, Toscana e Veneto. Attuale campione in carica è il Liceo Fermi di Padova.Entrambe le gare sono patrocinate dal Piano Lauree Scientifiche, dal Comune di Parma, dalla Protezione Civile di Parma e da Parmalat.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Mancano insegnanti di matematica perchè lo Stato non vuole assumerli

Posted by fidest press agency su martedì, 27 agosto 2019

Nell’anno del record di supplenze annuali, si acuisce la già nota carenza di docenti della disciplina scientifica per eccellenza. #alconcorsoconlalaurea rilancia Marcello Pacifico, presidente Anief, in un’intervista concessa alla rivista Orizzonte Scuola, ricordando come nel 2016 non fu consentito ai laureati la partecipazione al concorso, con prove suppletive che potrebbero essere disposte dal tribunale amministrativo dopo il recente cambio di orientamento della giurisprudenza. Se non si trova un insegnante di matematica la colpa è quindi tutta della politica, che non ha consentito fin dal 2012 la partecipazione dei laureati al concorso a cattedra: contro il bando dell’allora ministro Francesco Profumo, abbiamo vinto. Aspettiamo di sapere, conclude Pacifico, se andrà allo stesso modo con l’impugnazione del sindacato fatta anche contro il bando della ministra Stefania Giannini, con le prove suppletive che andrebbero a sanare anche la mancata indizione del nuovo concorso ordinario annunciato e mai bandito dal titolare uscente del Miur Marco Bussetti.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Zucchetti: La sfida dell’innovazione si vince con la matematica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 luglio 2019

Zucchetti fa un ulteriore passo avanti nel suo percorso d’innovazione grazie all’acquisizione della maggioranza delle quote di Moxoff, spinoff del Politecnico di Milano. Fondata nel 2010, Moxoff è oggi una realtà di eccellenza nello sviluppo di soluzioni matematiche avanzate. Conta su un team di 25 specialisti e un’esperienza maturata su più di 200 progetti per oltre 100 clienti, in diversi settori industriali.
L’operazione messa a punto da Zucchetti prevede anche un importante aumento di capitale, per permettere alla realtà milanese di accelerare nel proprio percorso di crescita e aumentare la sua penetrazione sul mercato. Zucchetti con questa acquisizione vuole non solo aumentare le competenze del gruppo su nuovi ambiti strategici quali l’Internet of Things e la Realtà Aumentata, ma anche realizzare software e soluzioni 5.0 che integrino avanzati algoritmi di machine learning e intelligenza artificiale.Alfio Quarteroni, presidente Moxoff: “Iniziare un nuovo percorso con il Gruppo Zucchetti è motivo di grande orgoglio per Moxoff. Le sfide della Digital Transformation che si delineano all’orizzonte richiedono nuova intelligenza, grande capacità di innovazione, una struttura industriale forte e dinamica, persone preparate e con spiccata attitudine a migliorarsi. Pur nel rispetto delle diverse specificità e dei diversi fattori di scala, penso che Moxoff e Zucchetti abbiano queste caratteristiche e un notevole potenziale sinergico. Non ho dubbi che Moxoff metterà in campo un impegno rinnovato e grandi motivazioni per fare sì che questa sua “seconda vita” sia di grande successo. Motivazioni che nel caso personale sono rafforzate dalla amicizia e dalla grande ammirazione nutrite nei confronti di Mino Zucchetti, una persona di grande sensibilità dal talento imprenditoriale straordinario”.
Antonio Grioli, presidente comitato direttivo Zucchetti: “Come Zucchetti ci ‘mettiamo a disposizione’ della tecnologia e diamo la possibilità a esperti di matematica di estendere ulteriormente i campi di applicazione dei loro progetti, che hanno già prodotto risultati concreti in termini di business per diversi clienti. Siamo, infatti, tutti consapevoli di questa rivoluzione digitale e dei nuovi scenari aperti da intelligenza artificiale e big data, ma spesso questi temi vengono affrontati dal mercato in modo confuso e pasticciato. Con questa acquisizione Zucchetti vuole diventare il protagonista di questa nuova era tecnologica, con un approccio chiaro e strutturato. Per noi la formula vincente è unire un produttore di software con un team di matematici con propensione alla data intelligence, per portare le competenze di entrambi al mondo delle imprese, creando una forma di collaborazione dove ognuno degli attori può portare il suo valore aggiunto”.
Moxoff SpA è una società spin off del Politecnico di Milano, costituita nel 2010. Il suo core business consiste nello sviluppo di soluzioni matematiche avanzate basate su data science, modellazione matematica e ottimizzazione, sviluppate su misura delle esigenze specifiche di business e del contesto in cui operano i suoi clienti. Moxoff è un team di 25 data scientist, modellisti e software engineers che sviluppano e implementano modelli matematici e software innovativi per applicazioni industriali, in un approccio di trasferimento tecnologico dal mondo della ricerca e cross-industriale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quarto posto per la Matematica dell’Ateneo nella classifica di Leiden

Posted by fidest press agency su sabato, 25 maggio 2019

Parma Successo per l’Ateneo parmigiano nella classifica stilata dall’Università di Leiden, una delle più importanti a livello internazionale per la valutazione della ricerca. Nel periodo di riferimento 2014-2017 il collocamento in Europa dell’Università di Parma è al 4° posto nel settore della Matematica, per quanto riguarda il ranking riservato alla ricerca di eccellenza. Questa classifica si basa infatti sul conteggio in percentuale delle pubblicazioni “Highly Cited” (ad alto impatto), quelle che appartengono al primo 1% più citato a livello mondiale e che quindi denotano un impatto qualitativo particolarmente elevato.Da notare anche che l’Università di Parma presenta nel settore di Matematica un numero di pubblicazioni ad alto impatto che è quasi il doppio di quello di tutte le altre università emiliane messe insieme e quasi il quadruplo di quello dell’Università di Bologna. Per quanto riguarda la classifica generale, che comprende la performance dell’Ateneo in tutti i settori, la Matematica contribuisce per circa il 30% all’intero punteggio dell’Università di Parma. In particolare, Giuseppe Mingione, docente di Analisi matematica, contribuisce per il 20% al punteggio dell’intero ateneo in tutte le discipline. Si tratta di una percentuale in linea con quella che il docente, in quanto Highly Cited Researcher secondo la banca dati ISI, porta all’Ateneo nel ranking di Shanghai, altro riferimento internazionale per la comunità scientifica. Il professor Mingione risulta infatti, nell’ultima edizione della classifica di riferimento ISI, tra i primi venti matematici al mondo per numero di pubblicazioni ad alto impatto.Un notevole contributo al successo della matematica parmigiana è stato inoltre apportato dai proff. Paolo Baroni, Massimiliano Morini e Giampiero Palatucci, autori di varie ricerche di grande impatto, pubblicate sulle più prestigiose riviste internazionali del settore.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Magia, cervello e matematica: come i numeri governano il nostro pensiero

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 marzo 2019

Roma lunedì 18 marzo al Piccolo Eliseo, ore 20.00 Via Nazionale 183 Ingresso libero fino a esaurimento posti. La Scienza e Noi presenta un conferenza-spettacolo dedicata ai numeri, con uno show di intriganti giochi di magia basati su principi matematici, presentati dalla scienziata Antonietta Mira, e commentati da uno dei più noti e autorevoli neuroscienziati italiani, Giorgio Vallortigara.Antonietta Mira, professore di Statistica presso l’Università della Svizzera italiana, USI, e l’Università dell’Insubria, è appassionata di giochi di prestigio che hanno alla base principi matematici e ha pubblicato, con il maestro Vanni Bossi e l’Ing. Francesco Arlati, il volume Mate-Magica (Aboca). In questo volume si ripercorre la storia di giochi di prestigio e indovinelli basati su principi matematici, partendo da antichissimi papiri egizi, passando dalla corte di Carlo Magno che fece chiamare Alcuino da York per istruire i suoi giovani, per giungere fino a Fra Luca Pacioli che condivise con Leonardo da Vinci alcuni indovinelli ed espedienti magici riportati anche nel Codice Atlantico. Gli spettatori più attenti e curiosi dei giochi di prestigio di Antonietta sono i bimbi ricoverati in pediatria al Policlinico San Matteo di Pavia che Antonietta visita come volontario clown-dottore della Compagnia del Sorriso ONLUS. L’espediente educativo della mate-magia è molto efficace: il prestigio, creato da semplici regolarità matematiche, motiva lo spettatore a capire la matematica sottostante per poter riprodurre il gioco e, a sua volta, sorprendere, moltiplicando così lo stupore all’infinito.Sempre con finalità di divulgazione scientifica, Antonietta ha creato, insieme a L’ideatorio dell’USI, una mostra per rendere popolari e affascinanti concetti di matematica, probabilità e statistica troppo spesso considerati difficili, noiosi o inutili. La mostra, “Diamo i numeri!”, è stata inaugurata a Lugano tre anni fa e sta ora girando in tutto il mondo.
Giorgio Vallortigara, ordinario di Neuroscienze e Direttore Vicario del Center for Mind/Brain Sciences dell’Università di Trento, partirà dalla performance di Antonietta Mira per raccontare come nasce la matematica nel cervello. Anche gli animali sanno contare. Negli ultimi anni c’è un crescendo di risultati nelle ricerche sulle capacità numeriche delle altre specie: pulcini che contano, api che capiscono cosa sia lo zero, scimmie che fanno addizioni e sottrazioni… Ma la capacità di calcolo astratto è solo umana. Come la abbiamo sviluppata? E’ già nel nostro cervello alla nascita, trasmessa quindi per via genetica, o viene appresa fin dalla primissima infanzia? Nella nostra linea evolutiva, perché abbiamo affinato le capacità di calcolo? Nel cervello, sono stati individuati i cosiddetti “neuroni del numero”. Cosa significa tutto ciò? Dobbiamo ripensare l’origine e la storia evolutiva delle capacità numeriche? E in che cosa, e per quali ragioni, gli esseri umani rimangono diversi dagli altri animali, avendo sviluppato essi soli l’edificio imponente delle matematiche?Una serata di scienza e intrattenimento per capire uno dei più affascinanti misteri del cervello.Info e diretta streaming su: http://www.brainforum.it

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Olimpiadi della Matematica

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 gennaio 2019

Parma venerdì 25 gennaio dalle 15 alle 17 al primo piano del Centro Congressi “Aule delle Scienze” del Campus Scienze e Tecnologie coppa Kovalevskaja, gara a squadre femminile valida per le Olimpiadi della Matematica, organizzata dal Dipartimento di Scienze matematiche, fisiche e informatiche dell’Università di Parma. Parteciperanno 9 squadre, formate da sette ragazze, provenienti da Emilia-Romagna e Lombardia. Campione nelle due precedenti edizioni il Liceo Marconi di Carrara (MS), che quest’anno non sarà però presente alla gara.
Prima della gara, alla cui organizzazione collaborano docenti, assegnisti, dottorandi e studenti del Dipartimento, è previsto un seminario divulgativo tenuto da un docente del Dipartimento stesso.
La Coppa Kovalevskaja si svolgerà in contemporanea con altre gare sparse in tutta Italia, con ben 240 squadre coinvolte in 23 sedi. Venti delle 240 squadre si qualificheranno alle semifinali e alla finale nazionale delle Olimpiadi della Matematica, in programma a Cesenatico a inizio maggio 2019.
Venerdì 8 marzo al Campus Scienze e Tecnologie si svolgerà invece la Coppa Nash, giunta alla XVIII edizione (in passato era chiamata Coppa Hilbert e poi Coppa Galois). Si tratta della gara matematica a squadre più antica d’Italia, nonché tradizionalmente una delle più grandi: inserita nel circuito di gare a squadre delle Olimpiadi della Matematica, la Coppa Nash è rivolta agli studenti degli Istituti di secondo grado e qualifica le migliori squadre classificate alle semifinali e alla finale nazionale delle Olimpiadi della Matematica 2019.
Le gare sono sponsorizzate dal Piano Lauree Scientifiche, dal Comune di Parma, dalla Protezione Civile di Parma e da Parmalat.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Matematica e informatica: “Seminario degli ex studenti”

Posted by fidest press agency su domenica, 24 dicembre 2017

parma universitàParma. Lunedì 8 e martedì 9 gennaio, nel Plesso di Matematica e Informatica dell’Università di Parma (Campus Scienze e Tecnologie), torna il “Seminario degli ex studenti”. Questa iniziativa, che nelle due precedenti edizioni ha riscosso molto successo, vede coinvolti ragazzi laureatisi in Matematica e in Informatica a Parma e ora impiegati in università o aziende.Durante il workshop verranno presentati dagli ex studenti alcuni esempi concreti di applicazione di queste scienze nei vari settori del mondo del lavoro e dell’università. Gli interventi saranno variegati e pensati per stimolare studenti già a conoscenza di cosa sia la matematica da un punto di vista universitario e decisi nel portare a termine i loro studi.Interverranno:
Davide Addona (Assegnista di Ricerca – Ferrara); Daniele Angella (Professore – Firenze); Danilo Bonardi (Founder and Developer – Shiny Frog, Parma); Mattia Cafferata (Dottorando – Modena, Ferrara e Parma); Giulio Catellani (BI Manager – Max Mara FG, Reggio Emilia); Edoardo Coscelli (Dottorando – Milano); Laura Cremaschi (Insegnante ISIS Sismondi-Pacinotti di Pescia (PT)); Mattia Laurini (Dottorando – Parma); Ilario Mazzieri (Ricercatore – POLIMI); Luca Pedrelli (Dottorando – Pisa); Simone Perri (R&D Engineer – Elettric80 S.p.A.); Federica Spoto (Post-Doc – Osservatorio di Nizza/Osservatorio di Parigi); Gianmaria Tarantino (Dottorando – Parma, prima Data Scientist – Maps group); Sara Torelli (Dottoranda – Pavia) Organizzatori: Amedeo Altavilla (Tor Vergata); Federico Rossi (Bicocca); Nicoletta Tardini (Pisa)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Colloquium di Matematica – Pierre Cartier

Posted by fidest press agency su martedì, 12 dicembre 2017

Roma Mercoledì 13 Dicembre 2017, ore 16:00 Dipartimento di Matematica e Fisica – Aula F Largo San Leonardo Murialdo 1 “About a quantization of Galois Theory” Pierre Cartier (Institut des Hautes Etudes Scientifiques, France)We begin by reviewing the Picard-Vessiot theory for differential equations , in the various presentations: monodromy , geometrical presentations using principal bundles and Lie groupoids , algebraic version using differential ring extensions , tensor categories . By analogy , we consider the equations using the Jackson q-derivations. Here also, there is a Galois theory , but for this purpose, we must replace ordinary groups by quantum groups as described by I. Manin. This is a continuation of recent work by Hiroshi Umemura (Nagoya University , Japan) . We use heavily Hopf algebraic methods to access to this noncommutative world.

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seminario di Fisica Matematica: Domenico Monaco

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 novembre 2017

olimpiadi-matematica-cesenatico_largeRoma Martedì 21 Novembre 2017, ore 14:30 Dipartimento di Matematica e Fisica, Aula 311 Largo San Leonardo Murialdo 1. Adiabatic currents for interacting electrons on a lattice Domenico Monaco (Università degli Studi Roma Tre)Consider a system of interacting fermions on a finite lattice modelled by a gapped many-body Hamiltonian H(t), depending adiabatically on time. I will present an adiabatic theorem for the trace per unit volume of local observables in a state evolving adiabatically from a ground state of H(0). The theorem holds with error estimates that are uniform in the size of the system. Our result provides an adiabatic expansion to all orders, in particular, also for initial data that lie in eigenspaces of degenerate eigenvalues. The adiabatic theorem allows to compute the current density induced by the adiabatic change of the Hamiltonian, and derive rigorously the so-called linear response formula for a system of interacting fermions in a ground state, with error estimates uniform in the system size. I will also discuss the application to quantum Hall systems. This is based on joint work with Stefan Teufel.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seminario di Fisica Matematica – E. Runa

Posted by fidest press agency su domenica, 12 novembre 2017

olimpiadi-matematica-cesenatico_largeRoma Martedì 14 Novembre 2017, ore 14:30 Dipartimento di Matematica e Fisica, Aula 311 Largo San Leonardo Murialdo 1 Exact periodic stripes for minimizers of a local/non-local interaction functional in general dimension E. Runa (Max-Planck-Institute for Mathematics in the Sciences, Leipzig) Abstract In this talk we will consider a functional consisting of a perimeter term and a non-local term which are in competition. In the discrete setting such functional was introduced by Giuliani, Lebowitz, Lieb and Seiringer. We show that the minimizers of such functional are optimal periodic stripes for both the discrete and continuous setting. In the discrete setting, such behaviour has been shown by Giuliani and Seiringer using different techniques for a smaller range of exponents. One striking feature of the functionals is that the minimizers are invariant under a smaller group of symmetries than the functional itself. In the continuous setting, to our knowledge this is the first example of a model with local/nonlocal terms in competition such that the functional is invariant under permutation of coordinates and the minimizers display a pattern formation which is one dimensional. This model has many similarities with the celebrated Ohta-Kawasaki functional. In particular for Ohta-Kawasaki functional, the minimality of periodic stripes is conjectured. This work is in collaboration with Sara Daneri.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Colloquium di Matematica – H. Duminil-Copin

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 novembre 2017

geometria1Roma Mercoledì 8 Novembre 2017, ore 16:00 Dipartimento di Matematica e Fisica – Aula F Largo San Leonardo Murialdo, 1. Counting self-avoiding paths using discrete holomorphic functions Prof. H. Duminil-Copin (IHES, Bures-sur-Yvette, France) In the early eighties, physicists Belavin, Polyakov and Zamolodchikov postulated conformal invariance of critical planar statistical models. This prediction enabled physicists to harness Conformal Field Theory in order to formulate many conjectures on these models. From a mathematical perspective, proving rigorously the conformal invariance of a model (and properties following from it) constitutes a formidable challenge. In recent years, the connection between discrete holomorphicity and planar statistical physics led to spectacular progress in this direction. Kenyon, Chelkak and Smirnov exhibited discrete holomorphic observables in the dimer and Ising models and proved their convergence to conformal maps in the scaling limit. These results paved the way to the rigorous proof of conformal invariance for these two models. Other discrete observables have been proposed for a number of critical models, including self-avoiding walks and Potts models. While these observables are not exactly discrete holomorphic, their discrete contour integrals vanish, a property shared by discrete holomorphic functions. This property sheds a new light on the critical models, and we propose to discuss some of its applications. In particular, we will sketch the proof (joint work with Smirnov) of a conjecture made by Nienhuis regarding the number of self-avoiding walks of length n on the hexagonal lattice starting at the origin.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seminario di Fisica Matematica – H. Duminil-Copin

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 novembre 2017

olimpiadi-matematica-cesenatico_largeRoma Martedì 7 Novembre 2017, ore 14:30 Dipartimento di Matematica e Fisica – Aula 311 Largo San Leonardo Murialdo, 1 Sharpness of the phase transition via randomized algorithms Prof. H. Duminil-Copin (IHES, Bures-sur-Yvette, France). We will present a novel technique enabling us to prove that correlations of classical models of statistical physics decay exponentially fast in the subcritical regime. The strategy, relying on randomized algorithms, extends to a variety of models, including continuum percolation models, Ising and Potts models.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mancano i prof di matematica? Nessuna crisi di vocazione

Posted by fidest press agency su martedì, 25 luglio 2017

olimpiadi-matematica-cesenatico_largeIn 10 anni i laureati sono raddoppiati. Anief: il problema è che ci sono migliaia di abilitati lasciati ai margini. Il giovane sindacato, commentando l’allarme rilanciato oggi dai media nazionali, ricorda che ci sono migliaia di abilitati all’insegnamento da oltre cinque anni lasciati fuori dalle graduatorie che portano alle assunzioni a tempo indeterminato e alle supplenze: basterebbe collocarli nelle GaE e si risolverebbe subito il problema di oltre 1.600 posti di matematica alle medie non assegnati. Ma c’è anche un altro nodo da sciogliere, anche questo tutto sulle spalle degli ultimi governi: nelle GaE, sparsi per le province italiane, ci sono tanti docenti di matematica che potrebbero andare a ricoprire i posti vacanti. Solo che si trovano in province diciamo così ‘sbagliate’, dove non c’è carenza di cattedre, e il Governo nemmeno nel 2017 ha dato loro la possibilità, per il terzo anno consecutivo, di spostarsi di zona. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): È un’assurdità aver portato a cinque anni l’aggiornamento delle GaE. Come è un peccato tutt’altro che veniale quello di non permettere più l’inserimento di coloro che sono collocati nelle graduatorie d’istituto. Anche quando le GaE sono esaurite. Stiamo parlando di migliaia di docenti a tutti gli effetti, abilitati dopo il 2011 tramite Pas e Tfa con gli stessi metodi selettivi e formativi di chi li aveva preceduti. Solo si è scelta la strada opposta, facendo diventare questi laureati degli insegnanti a metà. Non solo in matematica, ma anche di sostegno e altre classi di concorso. Perché non hanno alcuna possibilità di essere assunti in ruolo. In molti, però, si sono ribellati e hanno fatto ricorso, tanti col nostro sindacato. Sull’esito rimaniamo ottimisti, perché è da un decennio che riusciamo, sistematicamente, a collocare nelle GaE docenti precari illegittimamente esclusi, a iniziare dalla Legge 169/2008.Anief ricorda agli interessati che continua a tutelarli in tutte le sedi legali più opportune, attraverso ricorsi appositi relativi alla loro stabilizzazione, agli scatti di anzianità negati per il periodo di precariato, all’estensione dei contratti ai periodi estivi e per la ricostruzione di carriera calcolata per intero.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Mancano prof di Matematica, Spagnolo e materie tecniche

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 luglio 2017

ministero-pubblica-istruzioneLa Fedeli ha ammesso che, grazie alle nuove assunzioni, ci saranno 15mila supplenze in meno ma che alcuni posti non potranno essere coperti perché i docenti in graduatoria sono meno rispetto ai posti disponibili. E ha portato l’esempio della classe di concorso più sguarnita: scienze matematiche alle medie. Da uno studio Anief, risulta che il problema, purtroppo, è più allargato di quanto voglia far credere l’amministrazione. Ci sono province dove la carenza di docenti nelle GaE riguarda diverse discipline. Gli esempi di Torino, Roma, Milano, Napoli e Palermo. A complicare le cose ci si è messo lo stesso Governo Renzi che con il Milleproroghe dello scorso anno ha rimandato al 2019 l’aggiornamento delle GaE: rimangono illegittimamente al palo i docenti col diploma magistrale, anche a indirizzo linguistico, quelli cancellati che hanno chiesto il reinserimento, i diplomati di Conservatorio e Accademia di Belle Arti e gli stessi Itp. Anief, inoltre, ripropone i ricorsi per l’inserimento in GaE degli abilitati tramite tutti i concorsi ordinari, PAS, TFA, Scienze della Formazione Primaria e all’estero. Gli interessati all’inserimento nelle Graduatorie a Esaurimento dovranno fare ricorso spedendo entro il prossimo 8 luglio la specifica diffida predisposta dall’Ufficio Legale Anief.
Marcello Pacifico (Anief-Cisal): il Governo si è infilato da solo in questo vicolo cieco, perché sarebbe bastato riaprire le Graduatorie. Invece, si è preferito tenere la testa nella sabbia. Con le conseguenze negative che ora, oltre al personale, si andranno a riflettere in modo negativo anche sugli alunni, che continuano a essere costretti a cambiare docenti con frequenza annuale. Noi, come sindacato che dalla sua istituzione opera in difesa del personale precario, abbiamo tuttavia deciso di opporci a questa situazione. Anche perché dalla parte dei ricorrenti ci sono diversi pronunciamenti favorevoli del Consiglio di Stato, in fase cautelare o di merito.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Occhi su Giove a Roma Tre

Posted by fidest press agency su martedì, 6 giugno 2017

Roma Venerdì 9 Giugno 2017, ore 20:00 Dipartimento di Matematica e Fisica Via della Vasca Navale 84Il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi Roma Tre, in collaborazione con la Sezione INFN Roma Tre, l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma dell’INAF e l’associazione Frascati Scienza, propone una serata pubblica dedicata a Giove, alla Fisica e alla Matematica, che si svolgerà presso il Dipartimento, in via della Vasca Navale 84.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Seminario di Fisica Matematica con Elena Pulvirenti

Posted by fidest press agency su martedì, 30 maggio 2017

olimpiadi-matematica-cesenatico_largeRoma Mercoledì 31 Maggio 2017, ore 14:30 Dipartimento di Matematica e Fisica, Aula 211 Largo San Leonardo Murialdo 1. Metastability for the Widom-Rowlinson model Elena Pulvirenti (University of Leiden) Abstract. In this talk I will discuss the Widom-Rowlinson model on a finite two-dimensional box subject to a stochastic dynamics in which particles are randomly created and annihilated inside the box according to an infinite reservoir with a given chemical potential. The particles are viewed as points carrying disks and the energy of a particle configuration is the volume of the union of the disks minus the sum of the volumes of the disks. Consequently, the interaction between the particles is attractive. We are interested in the metastable behaviour of the system at low temperature when the chemical potential is supercritical. In particular, we start with the empty box and are interested in the first time when the box is fully covered by disks. In order to achieve the transition from empty to full, the system needs to create a sufficiently large droplet, called critical droplet, which triggers the crossover. We compute the distribution of the crossover time, identify the size and the shape of the critical droplet, and investigate how the system behaves on its way from empty to full. This is a joint work in progress with F. den Hollander, S. Jansen, R. Kotecky’.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Minori: Insegnare la matematica come arte sviluppa lati destro e sinistro del cervello

Posted by fidest press agency su martedì, 16 maggio 2017

olimpiadi-matematica-cesenatico_largeRoma dal 25 giugno al 1 luglio nel ‘Talent camp’ a Cinecittà World ‘Spettacoli di matematica’ e l’Istituto di Ortofonologia di Roma (IdO) saranno impegnati ad una settimana di divertimento, scoperte e crescita per bambini e ragazzi ad alto potenziale in cui i minori plusdotati verranno coinvolti nei laboratori emotivi e di ‘CineMATHS’. “Dobbiamo insegnare a tutti i ragazzi, anche a quelli con alto potenziale intellettivo, ad utilizzare sia il lato sinistro che quello destro del cervello. Il lato sinistro è quello dei conti, il destro dei racconti. Se non sono sviluppati entrambi- avvisa l’ingegnere umanista- mancherà l’equilibrio e alla fine nascerà una grande fragilità sia emotiva che, successivamente, nel mondo del lavoro”. Il presidente di ‘Spettacoli di matematica’ ricorda che “l’Italia è precipitata all’ultimo posto tra i primi 40 paesi sulla matematica. Purtroppo quando andiamo nelle scuole e nelle famiglie sentiamo sempre che è la peste nera. Vorrei che la matematica venisse abbinata alla poesia, alla musica, all’arte, al teatro e al cinema”.
“La matematica deve essere insegnata come una materia artistica”. Ne è convinto Aldo Reggiani, presidente di ‘Spettacoli di matematica’, l’associazione di promozione sociale formata da attori professionisti ed ingegneri che dal 2009 promuove spettacoli teatrali di matematica per emozionare bambini e ragazzi. “Nel 2015 abbiamo fondato anche una casa di produzione cinematografica che si chiama ‘Feel Center’ e con essa abbiamo prodotto due film di matematica, divertenti e artistici: ‘Una magia saracena’ per un pubblico dagli 11 ai 14 anni, già visto da più di 70 mila giovani; ‘Il giardino dei numeri’ per bambini dai 6 ai 10 anni, realizzato in collaborazione con l’Opera nazionale Montessori perché il genio di Maria Montessori ci ha insegnato che la matematica bisogna impararla con le mani e con il cuore”.
– In cosa consistono gli spettacoli teatrali di matematica?
“Mettono in scena concetti di matematica e di problem solving. Noi proponiamo le equazioni ballate, rendiamo la matematica non solo visibile ma anche artistica. Insegniamo facendo vedere il lato emozionale della materia, come se si trattasse di un’opera d’arte. Quando facciamo un’equazione non puntiamo sul risultato ma sul ragionamento- spiega l’ingegnere- che deve dare soddisfazione”.
Per chi fosse interessato, la partecipazione al ‘Talent Camp’ è riservata ai bambini dai 6 anni (che abbiano frequentato nell’anno scolastico 2016/17 dal primo al quinto anno della scuola primaria) ai 14 anni (che abbiano frequentato nell’anno scolastico 2016/17 dal primo al terzo anno della scuola secondaria di primo grado). I partecipanti dovranno avere una documentazione che attesti una valutazione cognitiva che li collochi nella fascia della dotazione intellettiva, top 5% o dal 95° percentile in su (Quoziente intellettivo o Indice abilità generali maggiore o uguale a 120). Le iscrizioni al TALENT CAMP saranno aperte fino al 22 maggio.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »