Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘matteo miotto’

Onore a Matteo Miotto: soldato italiano belligerante

Posted by fidest press agency su domenica, 2 gennaio 2011

Con grande coerenza e consapevolezza, Matteo  Miotto ha lasciato il suo testamento morale, nel quale chiede, come in un tragico presentimento, di essere sepolto tra i “cauti in guerra”. Chiede, quindi, il riconoscimento ufficiale del suo “status” di soldato belligerante, altro che “missione di pace!”  Uno status che coinvolge indistintamente tutti i militari in quel teatro di guerra. Il ministro La Russa vorrebbe seppellire questa scomoda salma sotto un simulacro di parole idonee a proseguire nell’itinerario della menzogna, ma si ritrova davanti un’accusa pesantissima che deve riconoscere oppure continuare a mistificare. Onore a Matteo  Miotto, soldato italiano belligerante, vittima di guerra! ( Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Afghanistan: cordoglio per ennesima vittima

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 dicembre 2010

La vittima è il caporal maggiore Matteo Miotto, di 24 anni, di Thiene appartenente al settimo reggimento Alpini di Belluno. Miotto si trovava in Afghanistan dal luglio scorso. E’ stato raggiunto da un colpo di fucile sparato da un cecchino intorno alle ore 12,30 mentre era di guardia a sud della zona sotto controllo italiano. Il colpo lo ha raggiunto ad un fianco e proprio nella parte del corpo non protetta. E’ il trentacinquesimo militare italiano ucciso in missione in Afghanistan dal 2004 ad oggi.
La triste notizia è arrivata proprio in un giorno che doveva essere di festa. Il primo ad esprimere il suo cordoglio è stato il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il Ministro La Russa, a sua volta, nel dare per primo la notizia della morte del militare ha riconosciuto che ci sono troppi lutti in Afghanistan tra i nostri millitari. Ha anche soggiunto che intende raggiungere l’area di operazione subito dopo i funerali del militare. Per il presidente del Senato Renato Schifani si tratta di “Un altro caduto italiano nella lotta al terrorismo internazionale e per la tutela della pace, della democrazia e della sicurezza internazionale. Una nuova pagina dolorosa per l’Italia”. Cordoglio è stato anche espresso dal ministro degli esteri Frattini e in una nota dalla Farnesina ha soggiunto: “Quello odierno – ha aggiunto – è in termini di tempo l’ultimo, carissimo contributo pagato dai nostri soldati nella loro encomiabile lotta contro il terrorismo internazionale, finalizzata a garantire pace e sicurezza al nostro Paese e alla nostra società”. Per  Antonio Di Pietro: ”Siamo vicini ai familiari del militare morto in Afghanistan. A loro e a tutti i soldati impegnati in quei territori esprimiamo tutto il nostro cordoglio. Quest’anno si chiude con un sentimento di dolore per un’altra vittima di questa brutta guerra. Oggi è un giorno di lutto, un giorno di silenzio e non ribadiremo le nostre posizioni, ma chiediamo al governo di venire a riferire in Parlamento al più presto”.
A sua volta Luca Marco Comellini, Segretario del Pdm ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Esprimo a nome di tutto il partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm) il più profondo cordoglio ai familiari dell’ennesimo soldato morto oggi in Afghanistan per mano di un cecchino talebano” E prosegue “siamo costretti ad assistere alla parata di coloro che puntualmente oggi si mostreranno addolorati per dimenticare questo ennesimo lutto appena si spegneranno i riflettori dei funerali di Stato. E’ ora di riflettere seriamente sulla natura della missione che questo Governo si ostina a chiamare di pace”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »