Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘maxiemergenze’

Medicina delle maxiemergenze

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 ottobre 2010

Parma. Nelle grandi emergenze in caso di catastrofi l’attenzione va alle perdite, umane e materiali, e non abbastanza al controllo del dolore, sempre presente in queste occasioni. Si parla di medicina delle maxiemergenze e delle catastrofi al Congresso Nazionale della Siaarti, in svolgimento a Parma dal 12 al 16 ottobre: sono infatti proprio gli anestesisti gli specialisti in prima linea in caso di catastrofi, soprattutto nella fase della risposta iniziale. Medicina dei disastri, medicina delle maxiemergenze, medicina delle catastrofi sono tante le definizioni per parlare di quella disciplina che ha l’obiettivo di intervenire in situazioni eccezionali per portare, nel tempo più rapido, il maggior beneficio al maggior numero di pazienti al fine di ottenere una riduzione critica della mortalità e della morbilità. Una disciplina, purtroppo, di particolare attualità negli ultimi anni in cui non solo le calamita naturali ma anche quelle tecnologiche e quelle improvvidamente provocate dall’uomo hanno sempre più spesso reso necessari questo tipo di interventi.
Il ruolo dell’anestesista-rianimatore è fondamentale nella fase di emergenza non solo per la sua capacità di saper e poter gestire le condizioni di grave compromissione emodinamica e respiratoria, ma anche per la sua capacità di coordinare l’équipe multidisciplinare chiamata a gestire un evento complesso con coinvolgimento di più vittime. Inoltre la sua specifica conoscenza nel trattamento del dolore permette di prendere in carico con la dovuta competenza questo aspetto che costituisce uno dei problemi di maggiore impatto e nel contempo più sottovalutato. I report scientifici relativi alla risposta sanitaria negli ultimi eventi catastrofici, come il terremoto della Cina nel 2008 e quello di Haiti nel gennaio 2010, hanno dimostrato come la conoscenza della medicina dei disastri non è così diffusa. La risposta potrebbe essere meglio coordinata e strutturata con una migliore formazione tanto nell’ambito specialistico quanto di base, essenziale per garantire la migliore risposta sanitaria.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Abruzzo: All’opera i sei operatori sanitari di Bologna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 aprile 2009

Sono già operativi i sei sanitari dell’Azienda USL di Bologna inviati a Villa Sant’Angelo, insieme ad un operatore dell’Ausl di Reggio Emilia e otto dell’Ausl di Rimini. Quattro medici e undici infermieri in tutto, giunti nell’area terremotata questa notte e supportati dalla logistica messa a disposizione della Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna dall’Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze. Dispongono di una tenda per posto di emergenza avanzato e di due veicoli per le maxiemergenze e sono in grado di prestare soccorso a feriti con diversi gradi di gravità. Il gruppo di sanitari della regione Emilia non si occupa solo delle vittime del terremoto ma anche della assistenza a tutti coloro che non possono più contare sulle strutture sanitarie locali in seguito al sisma. L’ospedale de l’Aquila, per esempio, non è più agibile e a causa di ciò chi ha necessità viene curato sul posto nelle tende di emergenza o inviato presso gli ospedali di Teramo, Sulmona o Pescara, a parecchi chilometri di distanza. Le condizioni di lavoro per gli operatori non sono ottimali, perché le scosse continuano e in alcuni casi si verificano crolli che mettono a rischio l’incolumità di chi lavora tra le macerie.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »