Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘medicina legale’

43° Congresso Nazionale SIMLA

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 settembre 2018

Verona dal 18 al 20 settembre 2018 al Palazzo della Gran Guardia si terrà il 43° Congresso Nazionale di SIMLA Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni. Si tratta di un evento di grande importanza non solo per la medicina legale. La molteplicità dell’intervento di quest’ultima nell’ambito sanitario, sociale, legislativo e giudiziario (si pensi, solo per fare due esempi, alle tematiche della valutazione di qualsiasi forma di invalidità e all’utilizzo della scienza medica nell’ambito del processo penale) qualifica l’importanza della medicina legale nella vita di qualsiasi cittadino e nella stessa struttura sociale del Paese. Il Congresso intende essere testimonianza dell’intenzione di SIMLA di offrire risposte alle esigenze concrete di tutti (cittadini, imprese, istituzioni) e alle trasformazioni dell’individuo in una società che cambia costantemente. Illustri personalità del mondo medico legale, sanitario e accademico si riuniranno nella città che ha dato i natali a Cesare Lombroso, primo Presidente della Società, per dibattere, analizzare e proporre soluzioni, con una unità di intenti di natura scientifica e divulgativa, per proporre a tutti una nuova coscienza e conoscenza nella moderna medicina legale e nella scienza forense come recita il “titolo” del Congresso. L’evento approfondirà in particolar modo tematiche di medicina legale, di etica, di scienze forensi; patrocinano il Convegno la Regione Veneto, il Comune di Verona, l’Università, l’Ordine degli Avvocati e quello dei Medici Chirurghi Odontoiatri.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza Società Italiana Medico Giuridica

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 ottobre 2017

montecitorio

Roma lunedì 23 ore 11,30, Camera dei Deputati, Via della Missione 4 l’associazione “Medicina Legale Contemporanea – Società Italiana Medico Giuridica” nasce come libera associazione di tipo culturale e scientifico con lo scopo di promuovere, sviluppare e perseguire finalità culturali della categoria e la difesa dei valori della professionalità specialistica medico-legale.Dopo l’approvazione della “legge Gelli-Bianco” (L. 24/2017), il ruolo dello specialista in Medicina Legale conquista nuove e rilevanti posizioni, segnatamente nei settori della responsabilità professionale sanitaria e della prevenzione e gestione del rischio sanitario. L’associazione vuole porsi quale raccordo tra il mondo medico e quello giuridico, fornendo allo specialista in medicina legale gli strumenti utili a ricoprire la delicata posizione che riveste nel SSN, a servizio del cittadino, della magistratura e del legislatore. Oltre al tradizionale ruolo della medicina legale in ambito patologico-forense, è sentita oggi la necessità di scoprire e far crescere una cultura della medicina legale sia in ambito sociale, a tutela del cittadino e dei soggetti fragili, che in ambito giuridico, a supporto del Legislatore. L’aggettivo “contemporaneo” presente nella denominazione della società definisce in maniera chiara tale contemporanea concezione della medicina legale, in accordo ai nuovi orientamenti giuridici concretizzati nella legge 24/2017. In tale ottica, l’Associazione persegue obiettivi di vigilanza sull’attuazione di quanto sancito dalla suddetta norma e dalle eventuali successive modificazioni, nel prioritario interesse della collettività, ponendosi quale raccordo tra le diverse discipline interessate, in maniera trasversale.
L’Associazione vuole costituirsi, infatti, come punto di incontro e discussione tra medici, giuristi e tutte quelle personalità che appartengono e si rapportano alla medicina legale, dai professionisti sanitari agli psicologi, operando sempre con gli strumenti del confronto e della inclusione e ripudiando atteggiamenti divisori e settoriali.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Certificazione per i Laboratori di Medicina Legale

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 aprile 2010

I Laboratori di Tossicologia e Genetica Forense dell’Università di Pavia hanno ottenuto la certificazione ISO 9001:2008. E’ il primo importante esito, che si inserisce nel “Piano generale di Progettazione e Sviluppo del Sistema di gestione per la Qualità dell’Ateneo”. La Direzione Amministrativa dell’Università degli Studi di Pavia ha infatti assunto, nel 2009, la decisione di creare una propria struttura organizzativa con lo scopo di favorire lo sviluppo della cultura della Qualità. La Certificazione del Sistema di Gestione per la qualità è un atto di attestazione svolto da parte di un Ente terzo ed indipendente. Nel caso dell’Ateneo, tale atto riguarda la  conformità dell’organizzazione dei Laboratori di Tossicologia e Genetica Forense, ai requisiti di uno standard internazionale (ISO 9001:2008).  Per ottenere la certificazione i laboratori hanno dimostrato di essere in grado (sistematicamente) di identificare le esigenze dei propri Utenti, di progettare, pianificare e attuare le metodiche per soddisfare tali esigenze, di adeguare continuamente le proprie risorse, mantenere sotto controllo l’erogazione dei propri servizi, misurare e verificare le prestazioni della propria organizzazione e dei propri processi migliorandoli continuamente. Tramite la certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità  i Laboratori di Tossicologia e Genetica Forense forniscono fiducia al mercato che ottiene l’assicurazione della loro attenzione alle esigenze degli utenti e della disponibilità di metodiche consapevoli e sistematiche. Il piano generale di Progettazione e Sviluppo del Sistema di gestione per la Qualità dell’Ateneo prevede  un insieme di attività strettamente integrate e coordinate: – La progettazione lo sviluppo di metodologie e ricerche innovative, inerenti il monitoraggio, l’autovalutazione e la misurazione statistica, al fine di conseguire continui miglioramenti della qualità dei servizi. Ciò anche mediante appropriate attività di formazione volte al trasferimento delle metodologie progettate. – Il conseguimento della conformità ai requisiti delle norme della serie UNI EN ISO 9000 e la certificazione dei Sistemi di Gestione per la Qualità di tutte le Unità Organizzative, – La diffusione a tutto il Personale della cultura della Qualità e delle metodologie idonee per conseguire il miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza  – La misurazione sistematica, tramite appropriati strumenti statistici e contabili, delle prestazioni dei processi e del loro miglioramento in termini di efficacia e di efficienza al fine ottenere la base di dati necessaria per assumere le opportune decisioni.- L’applicazione dei principi di gestione per la qualità (UNI EN ISO 9000:2005) per guidare l’organizzazione verso il miglioramento delle prestazioni e realizzare benefici economici e finanziari misurabili.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Enciclica Caritas in Veritate”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2010

Roma 24 febbraio 2010 alle ore 18.00 presso l’Università Europea di Roma, Via degli Aldobrandeschi 190, si svolgerà la presentazione del volume di Lorenzo Leuzzi “Eucarestia e carità intellettuale. Prospettive teologico-pastorali dell’Enciclica Caritas in Veritate” (LEV). Dopo il saluto del Rettore, Padre Paolo Scarafoni, L.C., interverranno S.Em.za il Card. Antonio Cañizares Llovera, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e Disciplina dei Sacramenti, il prof. Guzman Carriquiry, Sotto-Segretario del Pontificio Consiglio per i Laici, il Prof. Franco Miano, Presidente Nazionale dell’Azione Cattolica Italiana, il Prof. Alberto Gambino, Professore Ordinario di Diritto Privato dell’Università Europea di Roma, e Mons. Matteo Zuppi. Assistente Ecclesiastico della Comunità di Sant’Egidio. Sarà presente l’Autore.
La nuova Enciclica di Benedetto XVI Caritas in veritate, di grande valore antropologico e culturale, è l’annuncio di una nuova responsabilità storica del cristianesimo: quella cioè di servire la realtà storica che va assumendo una definitiva condizione di dinamicità a livello planetario.  Tale responsabilità può essere accolta e vissuta dalla comunità cristiana nella celebrazione eucaristica, fonte e culmine della vita cristiana, nella quale il Risorto dona ai credenti quella forma specifica di carità, che è quella intellettuale, che costituisce l’anima della caritas in veritate. Infatti non si tratta di promuovere una rinnovata presenza etica del cristianesimo nella storia, ma di servire la nuova realtà storica con la sua vera legge progettuale, che è la caritas in veritate. Nel rapporto tra Eucarestia e carità intellettuale i credenti e gli uomini di buona volontà possono trovare la soluzione alle attese dell’Enciclica, cioè elaborare una nuova sintesi umanistica e una nuova capacità progettuale. È la prima e decisiva sfida per l’umanità del terzo millennio.
Lorenzo Leuzzi, sacerdote della Diocesi di Roma, ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia e la Specializzazione in Medicina Legale e delle Assicurazioni, la Licenza e il Dottorato in Teologia Morale, la licenza in Diritto Canonico. Dal 1984 ha svolto il ministero di Assistente ecclesiastico presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. Dal 1991 è direttore dell’Ufficio per la Pastorale Universitaria del Vicariato di Roma. Dal 2005 è segretario della Sezione Università del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE). Con la Libreria Editrice Vaticana ha pubblicato numerosi volumi tra cui “Atene e Gerusalemme di nuovo insieme” (2007) e “La Parola nelle parole. Dal Biblicismo al realismo della fede” (2009)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tecniche di analisi criminale

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 marzo 2009

Camerino 26 marzo 2009, alle ore 15,30 presso l’aula “Allara e Grosso” del Palazzo Ducale di Camerino, un incontro organizzato dai docenti di Criminologia della Sezione di Medicina Legale di Unicam su “Tecniche di analisi criminale e criminal profiling tra fiction e realtà”.  La relazione sarà tenuta dal dottor Carlo Bui, Dirigente Superiore Tecnico della Polizia di Stato e docente di “Analisi criminale” dell’Università dell’Aquila. Il dottor Bui è stato direttore dell’Unità per l’Analisi del Crimine Violento, UACV, della Polizia Scientifica italiana e attualmente Direttore dello Stabilimento della Polizia di Stato di Senigallia. Esperto d’arte, filosofia e logica, da anni si occupa di analisi criminale e, in particolare, dei metodi della psicologia e della psichiatria forense applicati all’investigazione di omicidi senza apparente movente, particolarmente efferati e/o commessi dai cosiddetti serial killer. Il dottor Bui è stato consulente del FBI in materia di analisi della scena del crimine, è membro dell’ASCLD, l’American Society of Crime Lab Directors, è vicedirettore del Gruppo di Analisi degli Omicidi a carattere Transfrontaliero di Europol. Si è occupato di numerosissimi casi di omicidio avvenuti in Italia, a partire dal caso di Ferdinand Gamper, il serial killer di Merano, di Michele Profeta, di Gaspare Zinnanti e di Unabomber. Inoltre è autore del romanzo “Morte tra le rovine”. L’incontro sarà strutturato in una presentazione che, partendo dalle basi della logica investigativa e dai concetti di semiotica applicati in campi diversi da quelli criminoligici, illustrerà, anche attraverso l’esame di casi pratici, le potenzialità del criminal profiling come tecnica di supporto alle indagini nei casi di omicidi efferati e senza immediato movente.  Seguirà la relazione del dottor Bui un dibattito, per cui sono invitati a partecipare studenti, giuristi ed operatori del settore.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »