Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘melodia’

Circus Beatclub

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 aprile 2011

Brescia  15 aprile Via Dalmazia, 127. Un pezzo della storia della dance e della grafica applicata al ballo fa tappa a Brescia, al Circus, che da anni è il locale più esclusivo della città e non solo. al Circus, con Jacopo (voce) e Space (dj) c’è Marie Claire, giovane e bella dj britannica della scuderia Hed Kandi. Le compilation Hed Kandi da sempre mettono insieme ritmo e buon gusto. Niente ritmi eccessivi, niente minimal, molto stile e molto divertimento e pure un bel po’ di melodia. Ecco la ricetta dei cd e dei party Hed Kandi, che da tempo fanno ballare mezzo mondo, Ibiza compresa. Le copertine della serie Hed Kandi, note quanto la musica della serie, sono disegnate dall’imitatissimo Jason Brooks. Dalle 23, ingresso 25 / 20 euro con consumazioneMarie Claire è un’ex modella che (come Smokin’ Jo e pochissime altre) che dopo la passerella, ha tentato con notevole fortuna la strada del mixer. Il suo stile musicale è molto vario: passa da un genere musicale all’altro con classe, istinto e un bel po’ di stile. La sua prima serata come dj l’ha fatta giovanissima, a soli 16 anni. Negli anni ha condiviso la console con star come William Orbit, The Scissor Sisters, Kelly Osbourne ed Amanda Lepore. E’ pure una vip dj, visto che fa ballare  i party più esclusivi di Londra e non solo. Ha fatto ballare gli after party del marchio di lingerie chic Agent Provocateur,  le feste delle The Pussycat Dolls, senza contare le feste di compleanno di diversi principi della reale casa britannica.Tra i cd più recenti della serie, segnaliamo Hed Kandi: Back to Disco” un bel triplo cd che contiene solo successi dance del passato, presenti sia in versione originale che remix. Ecco che i titoli dei tre cd: Classic Disco Originals, Disco House Classics e Disco Remixes. Ben 45 le tracce presenti. Tra i tanti gruppi presenti, anche le Sister Sledge, Chic, Chaka Khan e Patrice Rushen. http://www.circusbeatclub.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nomadi: nuovo album canzoni

Posted by fidest press agency su martedì, 26 ottobre 2010

Oggi 26 ottobre esce in tutti i negozi  Raccontiraccolti un album di cover di canzoni di artisti italiani riarrangiate e reinterpretate  e dal 13 novembre in tour nei teatri. Anticipato in radio dall’1 ottobre da “Hey man”, la celebre canzone portata al successo da Zucchero e reinterpretata dai Nomadi.  Le canzoni di questo album sono state scelte in base agli artisti, al legame di amicizia che tra loro e I Nomadi. Quanto al repertorio, si sono privilegiate canzoni che sono state raramente oggetto di “cover” e dove era possibile e opportuno c’è stato un arricchimento musicale e una esaltazione della melodia senza nessun cambiamento radicale. Il brano “Hey man” vanta nel disco la partecipazione di Zucchero che duetta con i Nomadi. (nomadi)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva a teatro “Barbablù”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 maggio 2010

Castellazzo di Bollate MI 8 maggio 2010, ore 18 Sala Rossa c/o Villa Arconati, Via Fametta, 1  spettacolo “Barbablu. Fiaba nera a più voci”. Dall’estro narrativo di Charles Perrault che trascrisse la fiaba nel XVII secolo (compare per la prima volta nella raccolta Histoires ou contes du temps passé, altrimenti nota come I racconti di Mamma Oca, nel 1697) al suggestivo palcoscenico di Villa Arconati: una favola noir, classico della letteratura d’infanzia riscritta come una partitura musicale per essere interpretata da un coro polifonico di voci narranti che si rincorrono, si ostacolano, lavorano all’unisono e si fanno melodia per regalare allo spettatore l’esperienza di uno spettacolo  evocativo e insieme tutto da ascoltare.  Il progetto di sonorizzazione della fiaba nasce dalla volontà di far dialogare le voci degli interpreti e il testo di Perrault che viene ora fedelmente narrato, ora invece trasformato in qualcosa che va oltre la parola e che senza diventare musica, ne mantiene lo stesso potere suggestivo. Il lavoro si pone così all’interno del percorso di ricerca vocale e teatrale di nudoecrudo che negli anni ha approfondito il rapporto con ciascun singolo elemento della messinscena teatrale, di cui analizza potenzialità espressive e sviluppi Letteralmente circondato dei corpi e dalle voci dei 7 attori, lo spettatore di “Barbablù”  intravede le sagome degli interpreti, spia i loro gesti, gli sguardi, insegue le mani del regista che, come un direttore d’orchestra, dirige e chiama in causa voci, timbri, suoni, variando volumi e tempi per costruire un flusso sonoro unico e irripetibile. Uno spettacolo che per suggestione e incanto si presta ad essere goduto sia dai più piccoli (dai 7 anni) sia da un pubblico adulto. (barbablu)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il pianista Giovanni Allevi trionfa a Londra

Posted by fidest press agency su domenica, 21 marzo 2010

Londra- Si e’ conclusa con un concerto straordinario alla Queen Elizabeth Hall di Londra la prima tappa del tour mondiale del grande pianista e compositore Giovanni Allevi.   Il maestro ancora una volta lascia tutti senza fiato e piu’ ricchi di emozioni. Allevi incanta con la sua musica rivoluzionaria e gli applausi lo richiamano più volte sul palco per riaffrontare i tasti del pianoforte. E lui lo fa, riaccarezza lo strumento, ed è di nuovo magia. Le mani iniziano a volare sui tasti, li accarezza, li colpisce con forza e le note arrivano a colpire le corde del cuore di chi lo ascolta. Ha eseguito brani del passato che raccontano tutta la sua vita in musica, o come la chiama lui, la sua “ strega capricciosa”. Inizia con un brano chiamato Japan, scritto all’età di 17 anni, una melodia dolce, delicata, coinvolgente che stacca dalla realtà per portare in quei mondi dove solo la musica suonata da geni diventa infinita. Giovanni Allevi e’ senza dubbio un fenomeno e un orgoglio italiano, e la comunita’ di connazionali lo ha salutato con un caloroso applauso e una standing ovation che ha coinvolto anche gli inglesi presenti in sala, e che non finivano piu’ di applaudire. Sono stati due giorni intensi per il maestro, prima l’incontro con la stampa, poi il concerto. Nell’incontro con i giornalisti Allevi ha risposto a tutti, non si e’ risparmiato neanche sulle domande piu’ scomode, ma le ha affrontate con serenità, come per esempio su qualche personaggio appartenente all’accademia “alta” della musia classica, che non vedono di buon occhio il suo modo (classico-moderno) di fare musica. Questo pero’ non ha alcun senso, perche’ Giovanni Allevi nasce dalla musica classica, dieci anni di conservatorio e 10 anni di composizione superati brillantemente con i massimi voti. Non ha mai rinnegato le sue origini, anzi ama la musica classica a tal punto che la amplifica mettendoci del suo, facendo qualcosa che il mondo accademico non ha mai fatto: scendere dalla torre d’avorio e abbracciare il popolo. Musica classica in chiave moderna, ecco cosa fa il maestro Allevi, ecco perche’ riempie le piazze di tutto il mondo, perche’ unisce il passato della musica, alla sua genialita’ e originalita’, e la gente questo lo ha capito molto bene. Allevi usa il pianoforte come una macchina del tempo, un’astronave dove la musica viaggia dal passato al futuro e si ferma solo per un istante nel presente, quanto basta per essere colta dal cuore e regalarci brividi ed emozioni. La sua musica rimane dentro, scolpita, perchè è per questo che è stata scritta, per andarsi a posare nelle pieghe piu’ nascoste dell’animo umano. Si rimane veramente sbalorditi dalla facilita’ con cui Allevi suona il piano, riesce veramente ad abbracciare tutti e tutte le età. (Filippo Baglini – fonte: italo europeo)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Ad te levavi animam meam”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 dicembre 2009

Bologna 13 dicembre 2009, alle ore 20.30 presso la Chiesa di Santa Cristina Piazzetta Morandi  “Ad te levavi animam meam” Elevazione Spirituale in Canto Gregoriano e Organo Schola Gregoriana Benedetto XVI organo Roberto Loreggian direttore Dom Nicola M. Bellinazzo. Alla trepida attesa del Natale è dedicato questo momento di musica e di elevazione spirituale, sulle note dell’antichissimo patrimonio del canto gregoriano: i temi dell’attesa, della supplica, della fiducia connessi con il mistero dell’incarnazione permeano questa parte dell’anno ecclesiastico, ed i cantori diretti da Dom Nicola M. Bellinazzo daranno loro voce con inni, antifone e Magnificat, in alternatim con le rielaborazioni organistiche effettuate sulla melodia gregoriana dal compositore francese Jean Titelouze (1562/3 – 1633) ed affidate all’organista Roberto Loreggian. Negli inni Conditor alme siderum e Ave maris stella in programma, Jean Titelouze parafrasa le melodie gregoriane utilizzandole in prevalenza come cantus firmus su cui costruire delle parti in contrappunto fiorito, mentre nel Magnificat octavi toni i versetti dell’organo, solitamente più brevi che negli inni, sono concepiti in stile imitativo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »