Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘menzogna’

Torna il premio Cascella: Il tema di quest’anno è “La menzogna”

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 aprile 2017

Found NemoStreet Air RaceOrtona (CH) dal 25 aprile al 28 maggio 2017 Biblioteca Diocesana S. Domenico, Largo Ricciardi,torna il premio Cascella. Dal 1955 è uno dei Premi d’Arte tra i più prestigiosi d’Italia. In esposizione opere fotografiche e pittoriche di 30 talenti delle arti visive finalisti del Premio Cascella 2017.Il Premio esporrà nuovi talenti delle arti visive. Molti sono stati gli aiuti avuti da artisti affermati quali Marianna Santoni, Andrea Amaducci, Mr Wany, Franco Sumberaz e non ultimo Matteo Basilè, discendente dello stesso Basilio Cascella a cui il premio è intitolato. Quest’anno ospiti i primi due vincitori della sezione International: i fotografi Polo D e José María Ocaña Rizo. Il Premio ha lo scopo di offrire visibilità a chiunque sia impegnato in una seria ed onesta ricerca artistica, segnalarlo all’attenzione degli operatori dell’arte ed insieme offrire adeguati spazi espositivi e risonanza di critica e di pubblico a livello nazionale ed internazionale.
Autori: Polo D, Symbolon, AGA Agnieszka Bak, Riccardo Antonelli, Agostino Bergo, Giulio Calamandrei, Francesca Candito, Leonardo Cannistrà, Norma Carminati, Fabrizio Cordara, Wanda D’Onofrio, Davide Di Fonzo, Ornella Di Profio, Michele Dolci, Carola Eirale, Carmine Esposito, Pino Ferrucci, Diego Gammuto, Salvatore Grisafi, Veronica Liuzzi, Luigina Luzii, Teresa Mancini, Giorgio Nuzzo, José María Ocaña Rizo, Nicola Claudio Palermo, Francesco Palluzzi, Lorenzo Palombini, Alessandro Passerini, Elisa Pietrelli, Paolo Pozzi, Erika Riehle, Monica Seksich, Maria Barbara Tartari, Sara Vacchi, Luisa Valenzano, Valerio Villani, Serena Vittorini, Massimo Volponi. (foto: Found Nemo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il senato non sarà eletto dai cittadini: la menzogna di Renzi

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 dicembre 2016

renzi-falsoBy MoVimento 5 Stelle. Renzi in prima pagina ieri su La Repubblica: “Il Senato continuerà a essere eletto dai cittadini”. Mente in maniera spudorata e il giornale ci fa il titolo riportando il suo virgolettato senza commento. La Pravda era più imparziale. Ma stiamo nel merito e prendiamo il testo della riforma costituzionale che Renzi vuole far approvare agli italiani:
Articolo 57 comma 2:I Consigli regionali e i Consigli delle Province autonome di Trento e di Bolzano eleggono, con metodo proporzionale, i senatori tra i propri componenti e, nella misura di uno per ciascuno, tra i sindaci dei Comuni dei rispettivi territori.
Tutti possono capire che i Consigli regionali (soggetto) eleggono (verbo) i senatori (complemento oggetto). Non i cittadini. I consigli regionali. E’ scritto nella riforma. Nero su bianco. Come si può dire il contrario e spacciarlo per verità? Confrontate con l’articolo 56 che riguarda l’elezione dei deputati:
Articolo 56 comma 1La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto.
Questa sì che rimane eletta dai cittadini. Non il Senato. Il voto al Senato sarà dei consigli regionali. C’è scritto! Lui vi dice che non è vero, mente davanti all’evidenza! Non fidatevi. Informatevi e informate su cosa prevede veramente la riforma: SE VINCE IL SI’ IL SENATO NON SARA’ ELETTO DAI CITTADINI, E’ SCRITTO NELLA RIFORMA. Ripetete con me: SE VINCE IL SI’ IL SENATO NON SARA’ ELETTO DAI CITTADINI, E’ SCRITTO NELLA RIFORMA. Renzi dice che con un legge, che potrà essere approvata solo dopo la vittoria del Sì, farà votare ai cittadini. E cosa farà? E quando? Ma basta balle! Il premier faccia promozione per la sua riforma e dica chiaro e tondo che taglierà il diritto di voto degli italiani! “Il Senato continuerà a essere eletto dai cittadini”. Certo, solo se il 4 dicembre VOTATE NO! (foto: renzi falso)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Matteoli: querelo giornalista “Libero”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

“Mi vedo costretto a querelare l’autore dell’articolo apparso oggi su ‘Libero’ che mi attribuisce volontà scissioniste ipotizzando una mia presunta intenzione di rifare An. Si tratta, come è evidente, di una falsità assoluta, inventata per creare confusione e gettare discredito. Sarebbe stato sufficiente una verifica semplicissima per evitare di scrivere tale menzogna ma ciò non è accaduto e, pertanto, chiamerò il giornalista a rispondere in Tribunale”. Lo afferma il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Onore a Matteo Miotto: soldato italiano belligerante

Posted by fidest press agency su domenica, 2 gennaio 2011

Con grande coerenza e consapevolezza, Matteo  Miotto ha lasciato il suo testamento morale, nel quale chiede, come in un tragico presentimento, di essere sepolto tra i “cauti in guerra”. Chiede, quindi, il riconoscimento ufficiale del suo “status” di soldato belligerante, altro che “missione di pace!”  Uno status che coinvolge indistintamente tutti i militari in quel teatro di guerra. Il ministro La Russa vorrebbe seppellire questa scomoda salma sotto un simulacro di parole idonee a proseguire nell’itinerario della menzogna, ma si ritrova davanti un’accusa pesantissima che deve riconoscere oppure continuare a mistificare. Onore a Matteo  Miotto, soldato italiano belligerante, vittima di guerra! ( Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La menzogna nucleare

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2010

Libro-inchiesta di Chiesa – Cosenza – Sertorio (pp. 128 – euro 12.00) spiega e argomenta le ragioni del NO. Chiesa, contro la reintroduzione dell’energia atomica in Italia, si spiega bene il legame strutturale fra uso pacifico e uso militare del nucleare. Mentre la crisi mondiale ha inghiottito la profumata menzogna del progresso economico senza limiti, mentre il pianeta continua a rimandare le irrimandabili decisioni sul suo futuro energetico e ripropone la rassicurante menzogna dei “passi avanti”, l’Italia, o meglio, il governo Berlusconi offre come soluzione nazionale la menzogna verde dell’energia nucleare. Cosa importa se ancora non siamo stati in grado di risolvere i problemi legati al fallito esperimento atomico, di cui il territorio italiano porta ancora il peso. Cosa importa se un referendum storico ha già fatto sentire forte e chiara la voce del no dei cittadini italiani. Cosa importa se le risorse di combustibile consentiranno al nucleare vita breve, non solo a noi ma al mondo intero. Cosa importa se il problema delle scorie e della dismissione degli impianti è problema tanto grande da non poter essere definibile nemmeno dai tecnici e dagli scienziati. Cosa importa se l’Italia non possiede né il poco combustibile disponibile né il know-how necessario e si arrende nuovamente alla dipendenza dagli altri Stati. In questo libro, la voce lucida di due illustri fisici, Guido Cosenza dell’Università Federico II di Napoli e Luigi Sertorio dell’Università di Torino, ci consente di fare chiarezza una volta per tutte, e l’esperienza di Giulietto Chiesa ci aiuta a capire e intenzioni di chi pretende ancora una volta di decidere per noi.
Giulietto Chiesa Già dirigente del PCI e corrispondente da Mosca per l’Unità e La Stampa, collabora con il quotidiano torinese. È stato parlamentare europeo (2004-2009) e ha fondato l’associazione Megachip, che dirige. Tra i suoi numerosi libri: Zero (2007) e La guerra infinita (2003); con Vauro, Il libretto rosso (2006) e Afghanistan anno zero (2001); con Marcello Villari, Superclan (2003). È stato promotore e co-sceneggiatore del film Zero, inchiesta sull’11 settembre (2008).
Guido Cosenza Già docente presso il Dipartimento di Scienze Fisiche dell’Università Federico II di Napoli, ha svolto ricerca nel campo delle particelle elementari. In libreria: La transizione (2008); Lezioni di metodi matematici della fisica (2004-2006).
Luigi Sertorio Docente di Ecofisica alla Facoltà di Scienze dell’Università di Torino, ha lavorato al CERN di Ginevra e nella Divisione Scientifica della NATO. È autore di oltre novanta pubblicazioni di fisica teorica. Tra i suoi libri: con Erika Renda, Ecofisica (2009) e Cento watt per il prossimo miliardo di anni (2008); Storia dell’abbondanza (2002).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terrorismo dal volto umano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 febbraio 2010

Michel Schooyans – Cantagalli – 2009 – pp. 288 – € 22,00. Un nuovo terrorismo sta insidiando il mondo: il terrorismo dal colletto bianco. Si è imposto nelle più grandi organizzazioni internazionali, Onu, Fmi, Banca mondiale, Oms, dove regna quasi incontrastato e attenta all’integrità intellettuale e morale delle persone. Sebbene discreto, moltiplica l’efficacia del terrorismo classico e, contrariamente a quest’ultimo, ricorre ad un’organizzazione completamente diversa in cui si mescolano le scienze biomediche, la demografia, la linguistica e la comunicazione. Questo terrorismo presenta un volto umano perché sembra onorare la verità quando, al contrario, si impone con la menzogna e la violenza. Ancora, sembra onorare la libertà, mentre invece non può imporsi se non al prezzo di una schiavitù consenziente.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mirko Valente: Non mi abbandonare mai

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 giugno 2009

(Besa editrice Nuove lune 18 Pagine 160, Euro 15,00) La storia è l’incontro di due solitudini. Lui conduce una vita dissipata, decadente, sessualmente bulimica e immorale. È uno studente universitario fuori sede, dalla carriera studentesca costellata di fallimenti, menzogne e sotterfugi. Lei invece “aveva visto coi propri occhi e toccato con le proprie mani il male che l’uomo è in grado di compiere. Ma ne era uscita miracolosamente illesa. Un dono del cielo, un angelo sboccato e dal cuore tenero”. Lungo il cammino tanti personaggi: Anita, la perfida fiorista; Fosco e Betta, coppia di dickensiana cattiveria; Babi, la regina dell’estate; i genitori di Tommaso, fieri e onesti; la mamma di Lara, folle alchimista; il professore universitario del ragazzo. E poi una serie ineffabile di sangue, vendette ed espiazioni, che porterà a un finale per nulla conciliante. Ma la porta non è chiusa del tutto…
Mirko Valente (Mirandola, 1974) ha collaborato con diversi giornali locali e si è occupato come organizzatore e recensore di eventi letterari musicali e cinematografici. Suoi racconti e articoli sono usciti su varie riviste, giornali e antologie. Non mi abbandonare mai è il suo primo romanzo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »