Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘metafisica’

“Viaggio infinito. Dalla Metafisica al Surrealismo”

Posted by fidest press agency su martedì, 15 dicembre 2020

Mercoledì 16 dicembre 2020 ore 18 Diretta Facebook facebook.com/luccamuseum. con Giulio D’Agnello. Questa volta sarà la musica a raccontare storie con un interprete d’eccezione, il musicista Giulio D’Agnello. Con parole e chitarra, immerso nelle sale del Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art che ospitano la mostra “La realtà svelata. Il Surrealismo e la metafisica del sogno”, darà una personale versione a quello che nelle arti sono Metafisica e Surrealismo. La narrazione seguirà il filo della canzone d’autore del mondo latino con opere musicali di Gaber-Luporini, Paoli, Conte, Battisti-Panellae il cubano Silvio Rodríguez. Partner dell’iniziativa è “The Lands of Giacomo Puccini”

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

La metafisica religiosa della sofferenza

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 novembre 2017

arte buddistaCi riferiamo sia alle tradizioni biblico-monoteistiche sia alla mistica della sofferenza nelle tradizioni dell’Estremo Oriente, soprattutto in quella buddista e che oramai trova sempre più seguaci anche nel mondo postmoderno occidentale dove è stata proclamata la “morte di Dio”. Questa mistica orientale della sofferenza si basa sull’idea che tutte le differenze che creano sofferenza sono solo apparenze. Ma anche un modo per chiudersi in se stessi, mentre la mistica della sofferenza delle tradizioni biblico-monoteistiche si richiama all’imperativo categorico dello svegliarsi ed aprire, quindi, gli occhi in contrapposizione della mistica degli occhi chiusi, per percepire la sofferenza altrui, per guardare e per sapere. E’ una sfida a tutto campo che comporta nuove questioni, più profonde implicazioni per il mondo della politica come per il mondo della religione e per il loro rapporto reciproco.(Quaderni di cultura religiosa della Fidest)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “Metafisica del Paesaggio”

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 aprile 2016

Arnaldo CiarrocchMacerata Venerdì 22 aprile, ore 17 Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi – Macerata, Via Don Minzoni, 24 presentazione mostra: “Metafisica del Paesaggio”. Organizzazione e cura: Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Macerata in collaborazione con il Comune di Macerata.(Durata: dal 22 aprile al 22 maggio 2016. Orario: lunedì chiuso, (aperto solo lunedì 25 aprile) dal martedì alla domenica ore 10 – 18. Catalogo: Edito da O.AA.P.P.C. Macerata. La visita alla mostra è inclusa nel biglietto di ingresso ai Musei civici: intero 3 euro, ridotto 2 euro). il Renato Gattacritico d’arte Roberto Cresti inaugurerà la mostra “Metafisica del Paesaggio” degli artisti: Ubaldo Bartolini, Arnaldo Ciarrocchi, Renato Gatta, Paolo Gubinelli, Carlo Iacomucci, Giuseppe Mainini, Riccardo Piccardoni, Sandro Polzinetti, Francesco Roviello. L’esposizione, curata e organizzata dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Macerata comprende 55 opere di sei pittori, due fotografi e uno scultore.
Accompagna la mostra, un catalogo delle opere presenti in mostra, edito dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Macerata.
La mostra vuole dare un contributo ai modi di interpretazione/rappresentazione del paesaggio, percorrendo le strade parallele della pittura, fotografia, scultura.
Gli architetti promuovono una riflessione sulla complessità delle trasformazioni territoriali, sul recupero e sulla tutela del paesaggio. Avviare un dibattito su questi temi è l’obiettivo del convegno “Paesaggio in trasformazione” che si terrà il 29 aprile 2016, alle ore 16, presso Auditorium S.Paolo di Macerata. Interverranno: Dott. Giovanni Sala dello studio LAND, (Landscape Architecture Nature Development), un gruppo di professionisti a servizio dell’architettura del paesaggio fondato nel 1990 a Milano da Andreas Kipar e Giovanni Sala, che fonda le basi della propria attività sulla sperimentazione; Massimo Angrilli, Professore associato in Urbanistica presso il Dipartimento di Architettura, Università degli studi G. d’Annunzio di Chieti-Pescara; Biagio Guccione, Docente di Architettura del Paesaggio all’Università di Firenze, impegnato da più di trent’anni a promuovere l’architettura del paesaggio in Italia attraverso la didattica, la ricerca, la divulgazione scientifica e l’attività professionale; Giuseppe Cappochin Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori. (foto: Arnaldo Ciarrocchi,Renato Gatta)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Politica come “scienza architettonica”

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 dicembre 2009

“Da Aristotele in poi si parla di polìtica come di una scienza architettonica, che […] regge, coordina e dirige tutte le altre scienze pratiche, quali il diritto, l’economia, la medicina, l’edilizia, l’arte e così via, che essa applica per regolamentare l’effettiva convivenza della comunità”. Onde risulta lampante la contraddittorietà tra la metafisica e l’etica aristotelico-tomistica con il liberismo, che vorrebbe un’economia del tutto “libera” (facendo erroneamente della libertà un fine e non un mezzo) per agire libero da ogni intervento dello Stato o della Polis e della morale; mentre Aristotele e S. Tommaso ordinano e subordinano sia il diritto che l’economia alla morale sociale o politica. I teo-conservatori nostrani, che si erigono a paladini delle radici cristiane europee dovrebbero “ire ad Thomam”, come consigliava Pio XI nell’enciclica Studiorum Ducem, invece di ire ad Popper, Myses, Hayek o Burke-Kirk, come invece fanno, scambiando dei rivoli inquinati dal liberalismo sensista inglese, per la fonte pura della metafisica dell’essere, sotto pena di divenire paladini delle radici giudaico-calviniste dell’ «Am-europa». Attenzione a non lasciarsi fuorviare dai prezzolati dal Mammona iniquitatis (il “dio quat-trino” del teo-conservatorismo) e prendere “lucciole per lanterne” in materia di filosofia politica, scambiando Locke con S. Tommaso. (Don Curzio Nitoglia)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politica e metafisica

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 dicembre 2009

La morale sociale o politica si fonda sulla metafisica “che ci fa conoscere: a) la vera natura dell’uomo, creatura spirituale e immortale (metafisica psicologica), e quindi il fine ultimo (Atto puro) al quale è destinato (metafisica ontologica), per rapporto al quale gli atti umani sono moralmente buoni o cattivi, secondo che vi conducano o no (etica generale); b) l’esistenza di un Dio personale e trascendente il mondo, maestro, legislatore e giudice dell’umanità, autore della legge morale oggettiva e obbligatoria” (teologia naturale). Onde da una determinata filosofia speculativa o teoretica (materialismo, individualismo) ne segue una determinata filosofia morale (comunismo, liberalismo). Se la filosofia teoretica dalla quale discendono la politica o scienza economica è falsa, anche queste due ultime lo saranno. Ora il comunismo deriva dal materialismo storico e dialettico, che nega l’esistenza dell’anima; il liberal-liberismo deriva dall’individualismo sensista, che riduce la conoscenza umana a quella dei bruti e nega la natura socievole dell’uomo, rendendo lo Stato o Società civile un ente privato e non più morale. Quindi comunismo e liberalismo-liberista sono due errori opposti per eccesso e per difetto, che sprofondano come due burroni, a ‘sinistra’ e a ‘destra’, sotto la vetta di una montagna, la quale è la vera filosofia del ‘buon senso’ comune a tutti gli uomini dotati di retta ragione, eretto a scienza filosofica, ossia l’«aris-tomismo».(Don Curzio Nitoglia)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Longaretti: La metafisica delle cose

Posted by fidest press agency su martedì, 6 ottobre 2009

nature morteBergamo fino al 30/10/2009 Largo Porta Nuova 2 Palazzo Credito Bergamasco   In occasione di “Invito a Palazzo 2009”, la Fondazione Credito Bergamasco propone la mostra “Longaretti. La metafisica delle cose”. Da sabato 3 a venerdi 30 ottobre 40 dipinti di Trento Longaretti esposti nella sede centrale di Creberg in Bergamo, largo Porta Nuova 2. Un evento unico, di portata nazionale, farà conoscere ai visitatori una quarantina di nature morte di Trento Longaretti sulla base di un percorso cronologico che permetterà di cogliere l’evoluzione tecnica e stilistica del celebre autore trevigliese, artista fra i piu’ noti ed apprezzati del secondo dopoguerra. Tali opere consentiranno al visitatore di apprezzare la chiara, visibile, evoluzione stilistica e culturale dell’autore, che partendo dai suoi modelli di riferimento evolve verso forme sempre piu’ essenziali, quasi metafisiche. Dall’oggetto alla sua metafisica: da qui nasce il titolo “La metafisica delle cose”. In tal senso, nell’opera del Maestro Longaretti e nella sua personale ricerca artistica – ben evidenziata nel percorso della mostra – e’ possibile risentire l’afflato delle parole di Picasso, che spiegano il senso della ricerca: “E’ sempre necessario cercare la perfezione… essa significa: da una tela a quella successiva, andare sempre oltre, sempre oltre”La visione delle tele in esposizione sarà altresi’ possibile durante i giorni feriali da lunedi’ 5 ottobre a venerdi 30 ottobre, durante gli orari di apertura della filiale del Credito Bergamasco di largo Porta Nuova (8.20 – 13.20 e 14.45 – 15.45) (Immagine: Natura morta)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mario Sironi tra futurismo e metafisica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

futurismoPeccioli, (Pi), dal 3 ottobre 2009 al 7 gennaio 2010 Museo di Icone Russe “F. Bigazzi” Sala Consiliare del Palazzo Pretorio Per la prima volta in Italia, quaranta opere di Mario Sironi provenienti  dalla Estorick Collection of Modern Italian Art di Londra In occasione del centenario del primo Manifesto Futurista la Fondazione Peccioliper rende omaggio ad uno dei più noti protagonisti del ‘900 italiano, con una mostra che attraverso disegni, tempere e oli celebra il ruolo chiave ricoperto dell’artista nella diffusione dei principi fondamentali del Futurismo. I lavori, realizzati da tra il 1914 e il 1920, saranno esposti a partire dal 3 ottobre presso il Museo delle Icone Russe. Il fascino e l’importanza dell’innovazione, della velocità, della tecnologia, del movimento e del dinamismo, i concetti che caratterizzano le opere di Sironi presenti in mostra attraverso la presenza di automobili, motociclette, cavalli, aeroplani, paesaggi industriali e soggetti meccanici, tra cui robot e ingranaggi. Il catalogo della mostra, con testi critici della dott.ssa Roberta Cremoncini, direttrice della Estorick Collection of Modern Italian Art e del prof. Stefano Renzoni, docente presso il Dipartimento di Storia delle Arti dell’Università di Pisa, è edito dalla Fondazione Peccioliper. (futurismo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »