Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘metropolitana’

Roma. Crollo della scala mobile alla fermata Repubblica della linea A della metropolitana

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 ottobre 2018

Martedì sera, potrebbe anche avere avuto il fattore scatenante nel comportamento inappropriato dei tifosi russi, nonostante i vigili del fuoco abbiano già espresso perplessità su questa ipotesi. Saranno le inchieste a stabilirlo, sia quella della magistratura che quella interna di Atac. Di sicuro c’è che quella scala mobile, una volta avvenuto il cedimento, non si è comportata come avrebbe dovuto: non c’è stato il blocco automatico dell’impianto, che dovrebbe scattare in situazioni simili, con la conseguenza che i passeggeri della metro si sono trovati lanciati in discesa a folle velocità.
Oggi siamo qui a rallegrarci per un bilancio che sarebbe potuto essere disastroso, e contemporaneamente a interrogarci sulla manutenzione di Atac, a denunciare per l’ennesima volta una politica dello struzzo che ha effetti devastanti tanto su gomma quanto su rotaia. Effetto della dissennata esternalizzazione, degli appalti, della dispersione di un patrimonio di conoscenze una volta tutto interno all’azienda, che come unico risultato ha fatto lievitare il numero degli incidenti, dei mezzi andati a fuoco, dei blocchi del servizio, dei cedimenti e dei crolli come quello di martedì sera. Acqua al mulino di chi invoca la privatizzazione del trasporto pubblico, come se i privati proprio qui nella Capitale non avessero dato ampia dimostrazione della incapacità di offrire un servizio decente agli utenti e certezze ai lavoratori.L’Unione Sindacale di Base torna a chiedere con forza la reinternalizzazione dei servizi di manutenzione di Atac e il taglio definitivo con un passato fatto di incapacità gestionale e di malversazioni. Un taglio che anche questa amministrazione comunale ha dimostrato di non voler perseguire, negando al contrario risorse al trasporto pubblico, con le devastanti conseguenze sotto gli occhi di tutti.La sicurezza degli utenti e dei lavoratori deve essere in cima alla lista delle priorità, cosa che ad Atac evidentemente non piace, arrivando al paradosso di premiare il personale che non segnala i guasti delle vetture. Per questo USB ha scioperato nello scorso luglio, uno sciopero effettuato nelle ore serali per non danneggiare i cittadini. A USB Atac ha saputo rispondere soltanto inanellando una serie di comportamenti antisindacali, con l’arroganza di chi sente di non dover rispondere a nessuno. Né ai lavoratori, né ai cittadini che vorrebbero usufruire di un servizio pubblico degno di essere definito tale.Anche per questo USB ribadisce l’importanza di sbarrare la strada a chi vorrebbe allargare il perimetro del privato nel trasporto pubblico locale promuovendo un referendum dissennato come quello dell’11 novembre. Atac di tutto ha bisogno tranne che di finire in mano ai soliti privati e per questo ricordiamo l’importanza di votare NO a entrambi i quesiti oggetto della consultazione.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Milano la metropolitana costerà più che nel resto d’Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 gennaio 2018

metropolitanaLo ha annunciato il sindaco di Milano Sala, che ha sfornato una trovata per tirare la volata a Gori, candidato Pd a governatore della Lombardia. Mi spiego meglio: il sindaco di Milano addossa la colpa dei rincari alla Regione e chi si candida a nuovo governatore, vedasi Gori, avrà il tempo per promettere che con lui alla guida questi aumenti non ci saranno. Smontiamo da subito la tesi: intanto è il governo che dovrebbe concedere i fondi necessari per il trasporto pubblico, la Regione ha l’onere di ridistribuirli. Gori, Sala, Gentiloni, rappresentano una triangolazione Pd che più che dare ossigeno alla mobilità rischia di strangolare definitivamente ogni buon proposito di efficientamento del servizio. Da parte mia, sento di promuovere un appello alla Regione per fare il possibile al fine di migliorare un servizio, affossato dalla città di Milano e dalla Città Metropolitana che è stata anche capace di tagliare le corse dei pullman domenicali (non garantendo la sua quota parte di contributi). L’aumento del biglietto annunciato per il 2019 non è certo un buon viatico per lavorare verso il potenziamento che invece è lecito attendersi, dall’estensione delle Linee (io non rinuncio a perseguire il prolungamento a Paullo della M3), all’ampliamento dell’orario (il venerdì e il sabato dovremmo pensare ad un allungamento dell’orario). Senza il temuto caro biglietto, se non a garanzia di un miglioramento, per tutti, della rete metropolitana, non si può proseguire seriamente sul tema in analisi. Se ci fosse un servizio efficiente, credo che nessuno avrebbe di che obiettare per 50 centesimi in più. Eppure qualche ingranaggio che gira male possiamo sicuramente trovarlo oggi. Cominciando dalla fruibilità della stessa metropolitana: il servizio sulle Linee M1, M2 e M3 si conclude intorno alle 00.30; la Linea M5 svolge il servizio alle ore 24. È possibile incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico, chiedere ai giovani di muoversi in sicurezza la notte nei fine settimana, poi precludergli la possibilità di un trasporto pubblico efficiente? Nel resto d’Europa gli orari non sono tanto “corti”. Il venerdì notte, il sabato notte e la vigilia dei giorni festivi le linee metropolitane viennesi sono in servizio 24 ore su 24. I treni viaggiano a intervalli di 15 minuti. A Madrid si viaggia fino all’1.30. E anche a Londra, che l’assessore di Milano Granelli ha preso ad esempio non troppo tempo fa come modello da perseguire, vanta orari che variano ma che si prolungano in genere fino all’1. (Franco Lucente)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campidoglio, destinati oltre 425 milioni di euro per Metro A e B

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 gennaio 2018

metro-romaRoma. Oltre 425 milioni destinati all’ammodernamento delle linee Metro A e B, la creazione di una nuova flotta con l’acquisto di 14 nuovi treni e la manutenzione del parco rotabile. Roma Capitale ha ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti 425,52 milioni per interventi diretti sulle linee metropolitane A e B.“Un vero e proprio restyling delle metropolitane di Roma. Con queste risorse avremo nuovi treni a servizio dei cittadini, diminuendo quindi i tempi di attesa alle banchine e dando nuova linfa al trasporto pubblico locale. Un’iniezione di liquidità destinata a rendere Roma al pari delle altre capitali europee, un risultato ottenuto da questa Amministrazione dopo mesi di incontri e tavoli di lavoro. Grazie alla programmazione e al piano che abbiamo messo in atto rinnoviamo le linee metropolitane della Capitale che scontano un gap manutentivo decennale, migliorando la circolazione dei treni”. Lo dichiara in una nota la Sindaca di Roma, Virginia Raggi.“Da mesi questo Assessorato ha intrapreso un serio lavoro basato su un’attenta programmazione, una stretta collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, pensata unicamente a favore della città. Un’attività che ha messo assieme una squadra di tecnici che ha lavorato e stilato una lista dei progetti più urgenti. Negli ultimi 20 anni le metro hanno accumulato un enorme debito manutentivo, con questo pacchetto abbiamo messo nero su bianco una vera operazione di rinnovamento. Nel piano sono previste anche le manutenzioni straordinarie rotabili, il rinnovo dell’armamento nella tratta Anagnina-Ottaviano e per il rinnovo del sistema di controllo traffico, comprensivo di un nuovo impianto per informazioni al pubblico”, spiega l’Assessora alla Città in Movimento, Linda Meleo.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Parigi di Baudelaire… in metropolitana

Posted by fidest press agency su sabato, 16 dicembre 2017

BaudelaireCharles Baudelaire nasce a Parigi il 9 aprile 1821, nel cuore del quartiere latino, al numero 13 di rue Hautefeuille (oggi a pochi passi dalle fermate metro Odéon o Cluny-La Sorbone). La sua casa natale, purtroppo, è andata distrutta durante i lavori di realizzazione del Boulevard Saint Germain: per andare sulle tracce dei primi giorni di vita del grande poeta, ci si può però rifare ammirando la vicina chiesa cattolica di Saint-Sulpice (metro 4, Saint-Sulpice), dove a due mesi il piccolo Charles venne battezzato. I luoghi dell’infanzia di Baudelaire si snodano poi tra rue du Bac (metro 12, fermata rue du Bac), nel quartiere latino, e l’Ile Saint Louis dove il giovane conseguì il diploma di baccalauréat al liceo Saint-Louis (per raggiungere l’isola si può scendere alla fermata Pont Marie della metro 7 e percorrere il ponte che si trova subito sulla sinistra).Durante la sua vita, Charles Baudelaire cambiò diverse dimore in città: gli indirizzi da segnare per una passeggiata lungo le tracce dei luoghi a lui più familiari sono diversi. Dal 1843 al 1845 visse all’Hôtel de Lauzun (al numero 17 di quai d’Anjou, raggiungibile con la metro 7, fermata Pont Marie), dove scrisse alcune delle poesie di Les Fleurs du Mal. Nello stesso luogo, in quegli anni, visse anche Theophile Gautier il quale creò proprio qui il Club Haschichins: un gruppo dedicato alla sperimentazione delle droghe di cui fecero parte, oltre a Baudelaire, anche molti altri scrittori e poeti tra i quali Victor Hugo, Alexandre Dumas e Honoré de Balzac.Al 25 di rue des Marais-du-Temple – oggi rue Albert Thomas, nel X arrondissement (metro 5, Jacques Bonsergent) – il trentenne Charles abitò invece dal 1851 al 1852. In seguito, si trasferì poco vicino, al numero 11 di boulevard Bonne-Nouvelle, tra il II e il X arrondissement (qui oggi arrivano le linee metro 4, 8 e 9 e la fermata è Strasbourg – Saint Denis).
Parigi_BaudelaireDal 1856 al 1858 visse all’hôtel Voltaire. Questo albergo esiste ancora, al 19 di quai Voltaire: per raggiungerlo con la metro è possibile scendere alla fermata Rue du Bac della linea 12, percorrere per circa settecento metri Rue du Bac e voltare a destra proprio sul quai Voltaire.
In seguito, Baudelaire si trasferì nell’appartamento di Jeanne Duval au 22 rue Beautreillis (a trecento metri dall’attuale fermata Sully – Morland della linea metro 7).
A rue d’Amsterdam, per la precisione al numero 22, si trova l’Hôtel de Dieppe (ci si arriva con la linea metro 14 scendendo alla fermata Saint Lazare): al quinto piano di questo albergo, Baudelaire visse per ben cinque anni, dal 1859-1864. La sua stanza aveva una vista privilegiata sulla città: fu proprio questo panorama a spingere il poeta a descrivere quel cambiamento urbano che gli procurava il famoso mal de vivre. Qui Charles scrisse anche Les Paradis Artificiels, il suo saggio dedicato agli effetti delle droghe.Per immedesimarsi, oggi, nella vita quotidiana del poeta maledetto, bisogna chiedere aiuto all’immaginazione: quasi tutti i luoghi che lui era solito visitare, infatti, non esistono più. Passeggiando per rue Le Peletier (metro 8 e 9, Richelieu – Drouot), ci si può immaginare in compagnia di Baudelaire seduti al café Le Divan Le Peletier, tra artisti e intellettuali. Dopo la chiusura di questo locale, avvenuta nel 1859, gli habitués si spostarono in un locale ad appena trecento metri da lì, il Café de Bade, al 32 del Boulevard des Italiens.
Per scoprire i ristoranti e le taverne dove il tormentato Charles consumava i suoi pasti, bisogna passeggiare per rue de l’Ancienne Comédie (metro 4 o 10, Odéon), dove c’era il Restaurant Pinson, oppure spostarsi nel XIX arrondissement: qui si trovavano La Brasserie des Martyrs – ai numeri 7 e 9 di rue des Martyrs (fermata Notre Dame de Lorette, linea metro 12) -, Le café de Madrid a boulevard Montmartre numero 6 (oggi subito di fronte alla fermata Grands Boulevards, metro 8 e 9) e La taverna Saint-Austin di rue d’Amsterdam 26 (vicino a Gare Saint Lazare, dove si incontrano le linee metropolitane 3, 12, 13, 14).Al numero 1 di rue du Dôme, nel distretto di Chaillot (metro 2, fermata Victor Hugo), si trovava invece la clinica del Dr. Duval: qui Baudelaire entrò nel luglio 1866 e morì il 31 agosto 1867.
Parigi_Baudelaire1L’ultima tappa del tour parigino che rende omaggio a Baudelaire non può che essere il Grand Cimetière, ovvero il cimitero Montparnasse (fermata Raspail della linea metropolitana 4): qui sono sepolti alcuni tra i più grandi autori della letteratura contemporanea e, nella sesta divisione, si trova il cenotafio di Baudelaire realizzato nel 1902 da José de Charmon.
Tutto italiano, invece, il film “Parigi-Baudelaire, passeggiata poetica”, presentato a Milano in settembre per i 150 anni dalla morte dello scrittore. Ideato e interpretato da Massimiliano Finnazer Flory e co-prodotto da Apertamente e Atout France, il film documentario è un omaggio alla vita dello scrittore e riesce a far rivivere sul grande schermo i luoghi più affascinanti della Parigi dell’Ottocento. Tra le prossime proiezioni in programma:
– Torino, martedì 16 gennaio 2018 – Museo del Cinema (Cinema Massimo)
– Venezia, mercoledì 17 gennaio 2018 – Cinema Giorgione, Canareggio
– Roma, venerdì 26 gennaio 2018 – Roma, Casa del Cinema
– Bologna, febbraio 2018 (data da definire), Cineteca
– Napoli, febbraio 2018 (data da definire), Cinema Metropolitan (foto: baudelaire, Parigi_Baudelaire)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I senza fissa dimora della Città metropolitana in un’indagine a tutto campo

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 dicembre 2017

palazzo cisternaTorino. Lunedì 18 dicembre dalle 9 alle 13.30 nella Sala Consiglieri di Palazzo Cisterna (via Maria Vittorio 12) si terrà un’incontro dal titolo “Homeless. Uno sguardo sul territorio della Città metropolitana di Torino”Ad aprire i lavori, interverranno Silvia Cossu, consigliera delegata diritti sociali e parità, welfare, della Città metropolitana di Torino; Augusto Ferrari assessore alle politiche sociali, della famiglia e della casa della Regione Piemonte; Sonia Schellino assessora al welfare della Città di Torino
Nel corso dell’incontro verranno presentati i risultati di un’indagine dal titolo “Homelessness, un’indagine ricognitiva sul territorio della Città metropolitana di Torino”, realizzata e coordinata da Cesare Bianciardi per conto di Educamondo in collaborazione con il Servizio politiche sociali e di parità della Città metropolitana di Torino, grazie a fondi stanziati dalla Fondazione Don Mario Operti e con la collaborazione scientifica di Antonella Meo dell’Università degli studi di Torino.
Gli “homeless” sono quasi invisibili, vivono ai margini della società e quel che li accomuna è che non hanno un tetto stabile, una casa da cui far ripartire le loro esistenze. Ma i senza fissa dimora, quelli che comunemente vengono chiamati “barboni”, nella realtà sono persone con storie travagliate molte diverse, ancor più in questi ultimi decenni in cui crisi economica e migrazioni, fragilità dei percorsi socio assistenziali spingono “sulla strada” anche individui che in altre situazioni un’abitazione l’avrebbero o la vorrebbero.Difficili da classificare e ancor più da contare, escono dall’”invisibilità” nei periodi invernali, quando il freddo li riporta alla ribalta e vengono approntate ulteriori strutture di emergenza.
L’indagine fotografa quanti sono i senza fissa dimora sul territorio della Città metropolitana concentrandosi su quellli che vivono fuori dalla realtà di una grande città come il Comune di Torino e fotografa quali e quante sono le strutture, pubbliche e private, che offrono ai senza fissa dimora assistenza e accoglienza.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Firmato il contratto per la riqualificazione energetica di 18 edifici dell’area metropolitana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 novembre 2016

metropolitana-torinoTorino. È stato sottoscritto nella sede di corso Inghilterra, il contratto tra Città metropolitana di Torino e Bosch Energy and Building Solutions Italy srl, la ditta vincitrice della prima gara del progetto europeo 2020 Together, Programma energia intelligente Europa, per la riqualificazione energetica di 18 edifici pubblici, di cui 15 scuole, 1 municipio e 2 palestre.
Il valore complessivo dell’investimento offerto da Bosch per gli interventi sugli edifici ammonta a oltre 2,9 milioni di euro, e garantirà un risparmio energetico medio maggiore del 60% rispetto ai consumi attuali.
La Città metropolitana di Torino, con il supporto degli altri partner, Regione Piemonte, Città di Torino e Environment Park, ha svolto con successo le funzioni di stazione appaltante per conto dei Comuni di Bruino, None, Orbassano, Piossasco e Volvera, aiutando le amministrazioni locali a ottenere importanti economie di scala e la massa critica di investimenti necessaria per ottenere migliori condizioni contrattuali.Saranno ora direttamente i Comuni a sottoscrivere i contratti con la Energy Service Company (ESCo) aggiudicataria, vale a dire con Bosch, beneficiando da subito in media di un risparmio economico dell’11,53% all’anno, rispetto a quanto speso fino ad oggi per il pagamento delle bollette energetiche. Terminato il periodo di concessione a Bosch, la spesa storica subirà una ulteriore decisa riduzione.Per quanto riguarda gli interventi proposti, in ben 15 casi verrà, infatti realizzato un intervento strutturale con isolamento termico delle pareti esterne e dei tetti degli edifici; in altri casi sarà effettuata anche la sostituzione degli infissi e l’installazione di impianti fotovoltaici abbinati a pompe di calore, oltre alla revisione di tutte le centrali termiche. Due edifici saranno certificati a energia quasi zero (nearly energy zero building), anticipando l’obiettivo di efficienza energetica previsto dalla normativa per gli edifici pubblici a partire dal 2018.Ricordiamo che il bando di gara del progetto 2020Together ha proposto un’innovativa modalità di finanziamento: una partnership tra amministrazioni pubbliche e ESCo nell’ambito della quale queste ultime realizzano degli interventi di riqualificazione energetica a proprie spese che vengono remunerati nel corso degli anni in funzione del risparmio energetico effettivamente realizzato.
Ora, grazie all’individuazione dell’investitore privato le amministrazioni comunali potranno avviare quegli importanti interventi sui loro edifici che diversamente non si sarebbero potuti realizzare a causa della limitata capacità di spesa.
Il progetto, prosegue il suo percorso con l’obiettivo di attivare altre due gare: una sull’illuminazione pubblica (oltre 3.000 punti luce in 6 comuni), e un’altra sempre sugli edifici (30 edifici in 13 Comuni).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Capitale: Una metropolitana che puzza di urina

Posted by fidest press agency su martedì, 20 settembre 2016

metro-romaUna metropolitana che puzza di urina. Cosi’ l’incredibile esperienza di un viaggiatore (il sottoscritto) che si avvale dei mezzi pubblici romani, pagando un biglietto al quale non corrisponde un servizio. Scrivo della linea B, connessa con la stazione ferroviaria Termini, la piu’ grande d’Italia, trasformata in un centro commerciale ma con igiene carente. Attraversare il piccolo corridoio che porta all’ascensore, e dentro lo stesso, significa essere avvolti dall’odore acre dell’urina. Vero e’ che ci sono gli imbrattatori, altrettanto vero che un servizio di videosorveglianza e di pulizia dovrebbero evitare simili disagi. Prendere aria, come un sub, prima di entrare in ascensore non e’ il massimo delle attivita’ che voglio esercitare. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc) (n.r. Queste cose possono capitare ma è intolerabile sapere che non bastano le segnalazioni dei cittadini, le lettere ai giornali e un articolo di un cronista per correre ai ripari. E’ proprio contro questa “indifferenza istituzionale” che ci induce a rivolgerci al sindaco e per esso al presidente del municipio competente per capire perchè la svolta nella capitale, a prescindere da chi ci amministra, non si intravede e alla fine dobbiamo chiederci se non è solo propaganda quando si afferma che i cittadini finalmente con i pentastellati possono dire la loro perchè c’è chi li ascolta. Beata illusione.)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovi treni alla metropolitana di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 maggio 2012

Roma «Saranno diciassette, due più del previsto, i nuovi treni in servizio sulle linee B e B1 della Metropolitana. La gara per la fornitura dei convogli indetta dal Dipartimento Mobilità e Trasporti si è infatti conclusa con un risparmio di circa diciassette milioni di euro rispetto all’investimento preventivato, cifra che l’Amministrazione capitolina ha deciso di utilizzare immediatamente per l’acquisto di ulteriori due convogli rispetto ai quindici iniziali. La fornitura comprende anche cinque anni di manutenzione programmata e circa sette milioni di euro di materiali di ricambio. L’acquisto dei nuovi convogli, nonostante un momento assai delicato per quanto riguarda il reperimento di risorse, conferma il grande lavoro che l’Amministrazione sta facendo per rinnovare le infrastrutture del trasporto pubblico e offrire ai cittadini un servizio che abbia standard qualitativi sempre più alti». Lo dichiara Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Protezione civile contro ondate di calore

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2011

Roma. «Con l’arrivo della prima ondata di calore, prevista per domani a Roma, diventerà operativo il Piano della Protezione civile del Campidoglio che nella fascia oraria compresa tra le 11.30 e le 16.30, grazie all’ausilio di un centinaio tra volontari e operatori comunali, offrirà la necessaria assistenza alla popolazione e sarà presente con una riserva di acqua in bottiglia presso i musei capitolini e vaticani oltre che ai nodi di scambio delle metropolitane Piramide, Termini e Anagnina. Le bottiglie d’acqua che abbiamo stoccato per far fronte alle prime ondate di calore sono 150.000. Prevista anche l’attivazione di servizi sanitari di assistenza ed informazione alla popolazione con ambulanze, dislocate su: piazzale Ostiense, Musei vaticani e piazzale della Stazione Anagnina. Le ondate di calore dipendono da condizioni meteorologiche estreme, caratterizzate da elevata temperatura ed umidità, che si protraggono per più giorni e possono rappresentare un rischio per i soggetti più esposti, tra cui bambini ed anziani. Per difendersi dal caldo è indispensabile adottare alcuni semplici accorgimenti: mangiare frutta e bere acqua anche in assenza di sete, evitare alcolici e caffeina, indossare abiti leggeri e di colore chiaro in fibre naturali, consumare pasti leggeri. Maggiori informazioni sulle ondate di calore e su come difendersi da esse, sono disponibili sul sito http://www.protezionecivileromacapitale.it che propone ogni giorno un aggiornato bollettino meteorologico ed il bollettino sulle ondate di calore emesso dal Centro di Competenza Asl Rm E. Per domani, intanto, il Centro funzionale della Protezione civile prevede temperature in ulteriore rialzo nei valori massimi, con caldo molto intenso, e minime comprese tra 20 e 22 gradi e massime tra 36 e 38 gradi. Oggi, lunedì 11 luglio, le temperature massime sono state registrate alle ore 15 presso la stazione di Roma Urbe che ha raggiunto i 33 gradi con un tasso di umidità del 30%». Lo dichiara il direttore della Protezione civile del Campidoglio, Tommaso Profeta.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Metro Roma: vagoni automatici

Posted by fidest press agency su sabato, 14 maggio 2011

L’Amministrazione capitolina, nelle persone di Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale, e Giovanni Serra, direttore del Dipartimento Mobilità e Trasporti, si trova a Copenaghen per testare i vagoni automatici senza pilota che a breve entreranno in funzione sulla linea C della Metropolitana di Roma. Nella giornata di oggi, Aurigemma e Serra, insieme alle autorità danesi, visiteranno gli stabilimenti dove vengono realizzate le vetture per poi effettuare un sopralluogo nei cantieri delle linee della metropolitana cittadina.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma mobilità: lo snodo di Termini

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

«Voglio fare un grande plauso agli ingegneri e ai tecnici che sono riusciti a portare avanti i lavori della Metropolitana nei tempi stabiliti senza chiudere le stazioni di Roma Termini. Pensate quali disagi avrebbe creato la chiusura dell’unico snodo tra le linee A e B». Così Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale, dopo la visita allo snodo della Stazione Termini della Metropolitana di Roma effettuata questa mattina insieme alle associazioni dei consumatori. «I primi incontri da assessore furono proprio con le associazioni di categoria – prosegue Aurigemma – e questa collaborazione è proseguita con l’appuntamento di oggi, da cui tutti sono usciti soddisfatti. Ne seguiranno altri per continuare a operare con unità di intenti. Stiamo cercando di evitare il più possibile penalizzazioni agli utenti della Metropolitana: ad esempio, alle attuali 14 scale mobili ne verranno aggiunte altre 18 e saranno ricavati altri tunnel per agevolare il flusso dei passeggeri delle due linee. Intanto, per la giornata dell’1 maggio rientreranno in funzione tutte le vecchie scale mobili tranne una».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Linea C: registrati finanziamenti Cipe

Posted by fidest press agency su sabato, 12 febbraio 2011

«Ci stupisce come ancora una volta l’opposizione voglia prendere a pretesto la trasparenza nei confronti dei romani per confondere loro le idee sull’operato dell’Amministrazione capitolina. Dalle dichiarazioni che sono inserite sul sito di Roma Metropolitane si evince facilmente che nulla è cambiato rispetto alla data finale del 2016 che tale era e tale è rimasta per quanto riguarda l’arrivo della linea C a Colosseo».  È quanto dichiara l’assessore alle Politiche della Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma. «In merito ai finanziamenti – aggiunge Aurigemma –  ricordiamo che proprio l’altro ieri, dopo aver esaminato la documentazione relativa alla deliberazione del CIPE del 22 luglio scorso, la Corte dei Conti ha registrato lo stanziamento pevisto per la realizzazione della tratta da San Giovanni a Colosseo della nuova linea C della metropolitana di Roma. Un finanziamento a carico dello Stato dell’importo di circa ottantacinque milioni di euro». «Invitiamo l’opposizione a un confronto costruttivo sui temi della mobilità – conclude l’Assessore – È inutile continuare a screditare il lavoro di chi cerca di realizzare in pochi anni le infrastrutture che questa città attende da oltre 20 anni. Ci auguriamo che i responsabili di tali carenze contribuiscano fattivamente a ripianare i loro errori del passato».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Provincia Torino: stop al traffico

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 febbraio 2011

Stop al traffico domenica 20 febbraio dalle 10 alle 18. Lo ha deciso il Tavolo di coordinamento dei Comuni dell’area metropolitana Il Tavolo di coordinamento ha preferito “differire” la data del blocco alla prossima settimana per meglio pianificare  la giornata di “stop” e renderla più omogenea possibile su tutto il territorio, tenuto conto che molti Comuni hanno attività turistico e culturali, come le manifestazioni legate al Carnevale, già programmate. Al Tavolo di coordinamento hanno partecipato i Comuni di Beinasco, Borgaro, Carmagnola, Collegno, Grugliasco, Ivrea, Moncalieri, Nichelino, Pinerolo, Rivoli, San Mauro, Settimo, Torino, Venaria. Assenti Chieri, Chivasso, ed Orbassano. Il Comune di Ivrea non aderirà al blocco, proprio perché domenica 20 febbraio e per le due successive domeniche si svolgeranno le manifestazioni legate al Carnevale.  Carmagnola e San Mauro affronteranno l’argomento nei prossimi giorni con le rispettive Giunte.
Da tutti i Comuni è stata reiterata la richiesta di prendere provvedimenti meno “emergenziali”, che mettono in difficoltà dal punto di vista organizzativo ed economico  gli enti locali, specialmente i più piccoli, e di cominciare a lavorare su quegli elementi strutturali che penalizzano ciascun territorio.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Federico Unia. Un’antologica metropolitana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 febbraio 2011

Milano 3 febbraio ore 18,00 (dal 3 al 16 febbraio 2011) Via San Calogero 27  Mm Sant’Agostino presentazione Federico Unia. Un’antologica metropolitana Di Andrea B. del Guercio. Non è un azzardo un titolo che proietta un giovane artista già all’interno di un evento antologico ma è la presa d’atto di un percorso espressivo caratterizzato da uno stato di partecipazione intenso all’interno del faticoso rapporto fra arte e vita; il caleidoscopio di immagini che abbiamo  espositivamente raccolto ripercorre infatti un attività pittorica che si è confrontata non solo con grandi tematiche ma anche e soprattutto all’interno delle tensioni dell’ organizzazione metropolitana. Antologico è quindi il concetto di esperienza colto all’interno della quotidianità, tra i bagliori e i fumi della città, tra le apparizioni improvvise di un’ iconografia colta e religiosa, per poi rapportare tutto alle forme meccaniche e comportamentali di ogni giornata trascorsa. Federico Unia si è così inabissat o all’interno del sistema dei temi e delle immagini della condizione giovanile per poi tentare di riportare in superficie i frammenti di un viaggio nel quale ha dimostrato in questi anni di sapervi sopravvivere ed operare ed ancora di trarne valenze e valori. L’iconografia si pone all’interno del patrimonio ampio e antico della Bellezza, lì dove c’è sofferenza per il bene, dolore come testimonianza di riscatto, muovendo cosi tra un’Ultima Cena e la Crocefissione, dalla Santità all’Elevazione… ma sono le tinte oscure, così intrinsecamente lombarde, l’amaro sarcasmo di un realismo mediato dalla cattiveria del fumetto noir ed ancora incisivi e violenti i simboli più recenti che si pongono tra la tragedia personale  ed il tradimento sociale.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: gara per i treni linea B1

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 dicembre 2010

Metro of Rome, Line B, station Garbatella.

Image via Wikipedia

La Giunta capitolina, su indirizzo dell’assessore alle Politiche della Mobilità, Sergio Marchi, ha approvato oggi l’indizione della procedura di gara per  l’acquisto dei 15 nuovi convogli che andranno a coprire il servizio sulla  nuova Linea B1 della Metropolitana di Roma. L’importo complessivo dell’acquisto, pari a 150 milioni di Euro, è già coperto dall’assestamento di  bilancio 2010.«L’acquisto dei nuovi treni – spiega Marchi – andrà a migliorare la qualità del servizio della Linea B, che potrà così contare complessivamente su 23 treni di nuova generazione».«Si tratta – conclude Marchi – di una buona notizia per la cittadinanza, che conferma la ferma volontà di questa amministrazione di procedere a un profondo rinnovamento e potenziamento del Trasporto Pubblico Locale».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Degrado alla stazione Termini

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 ottobre 2010

Roma. Nei sotterranei della stazione Termini vige il disordine più totale  a causa dei lavori di ammodernamento delle uscite della metropolitana sulle linee A e B. A margine di un’inchiesta del quotidiano “La Repubblica” sulla qualità delle stazioni della metropolitana di Roma, è emersa un immagine pressoché poco edificante della Capitale: infatti campeggiano scale, rampe, strettoie e tornelli  mal funzionanti, i quali ostacolano il libero movimento dei passeggeri. In merito al degrado che non sembra arrestarsi, ha espresso un parere Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti. “C’è una corresponsabilità di chi gestisce i lavori in questione,   iniziati  ad aprile e non ancora terminati. La stazione Termini, essendo uno dei più grandi nodi ferroviari europei, dovrebbe assicurare dei servizi di circolazione eccellenti e non situazioni ingestibili come queste”.
Alla pessima situazione perpetrata ai danni dei viaggiatori, si aggiunge la cartellonistica scritta quasi esclusivamente in italiano e arrivati ai tornelli, la traversia più difficile: scampare alla strettoia dei cantieri, i quali intralciano pesantemente il passaggio degli utenti e riducono lo spazio nella stazione. “I viaggiatori hanno il diritto di protestare e non è la priva volta che si viene a conoscenza di tali disagi –  conclude l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro –, e nel momento in cui si attuano dei lavori come questi è indispensabile tenere conto delle difficoltà oggettive e logistiche dei passeggeri”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fondi metro C per Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Roma.  Il Cipe ha detto sì al finanziamento per la tratta T3 che porterà la metro C al Colosseo. Sono stati deliberati 84,2 milioni da parte del Governo, 95 dalla Regione Lazio e 143 dalla Capitale per un totale di 792 milioni di euro, denaro necessario per continuare i lavori della nuova linea C della metropolitana di Roma. Questo è quanto dichiarato ieri dal sindaco Alemanno, che promette l’operatività dell’intero collegamento entro il 2015. “Riteniamo che sia una risposta positiva al compimento della tratta della nuova linea di questa grande opera – commenta dubbioso  Oscar Tortosa, vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei Valori – e mi auguro che si pensi anche ai nuovi prolungamenti in fase di realizzazione come per esempio sulla via Cassia, che urge di una vere linea metropolitana, poiché è la zona romana più difficile da raggiungere e crea non pochi problemi a coloro che per varie esigenze devono spostarsi”.  La tratta in questione, grazie agli stanziamenti economici sopra citaci, completerà l’intera l’opera pubblica, a esclusione del passaggio nel centro storico della città capitolina, per via degli incroci con le linee A e B nelle stazioni “San Giovanni” e “Colosseo”. “Vorrei che venissero posti all’attenzione i vecchi progetti delle precedenti giunte comunali, – conclude l’esponente del partito dipietrista –- come quello di vitale importanza di via dell’Oceano Pacifico”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Capitale Metropolitana

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2010

Roma 7 Luglio alle ore 10.00 presso il Residence di Ripetta – via di Ripetta, 231 conferenza sul tema “Capitale Metropolitana: un nuovo assetto istituzionale per garantire sviluppo sostenibile, competitività e qualità della vita”. Questa iniziativa della Provincia di Roma vuole essere un’occasione di confronto e di proposta per dare forza al processo di riforma istituzionale ormai necessario e non più rinviabile. Un’iniziativa che assume importanza particolare in quanto il governo sta predisponendo, in attuazione della legge n.42/2009 sul federalismo fiscale, un primo decreto attuativo per Roma Capitale. Questo primo decreto e quelli successivi, necessari ad istituire la Città Metropolitana di Roma Capitale, avranno effetti positivi sull’economia e sulla vita del territorio solo se saranno il frutto di un processo discusso e condiviso tra la comunità e tutti i livelli istituzionali.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mosca: strage sulla metropolitana

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 marzo 2010

Mosca (Russia) Nella metropolitana di Mosca stamani due donne kamikaze si sono fatte esplodere provocando morti e feriti. Sono le cosiddette ‘fidanzate di Allah’, giovani donne legate in qualche modo al terrore di matrice caucasica e usate per compiere attentati suicida. Si parla di non meno di 38 morti e di una cinquantina di feriti tra i quali alcuni molto gravi. Uno dei due attentati è avvenuto  nella stazione di Pak Kulturi mentre l’altro in quello della Lubianka. Secondo la ricostruzione della polizia gli attentati sono stati pianificati da tempo e si tratta di donne di origine caucasica. E’ stato, immediatamente, alzato il livello di guardia nel timore che altri attentati potrebbero essere compiuti nelle aree sensibili della città per generare un clima di tensioni e di insicurezza nella popolazione.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 dicembre 2009

Roma. 9 dicembre 2009 Ore 09.30: Prato delle Valli, Parco regionale dell’Aniene – ingresso Via Conca d’Oro altezza via Valle Vermiglio Il sindaco, Gianni ALEMANNO,  interviene alla piantumazione promossa da Legambiente Lazio per sensibilizzare i cittadini e sostenere le richieste di limitazione delle emissioni di CO2 nei giorni del vertice di Copenaghen.
Ore 18.00: hotel Continental – via Partenope 38/44, Napoli Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene al convegno sul tema “Napoli-Roma: due Capitali, una grande area metropolitana per lo sviluppo”, promosso dalla Fondazione Nuova Italia e dalla Associazione Nuova Campania

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »