Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘metropolitane’

Torino: Geografie metropolitane

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 dicembre 2020

Torino. Geografie Metropolitane è la piattaforma – progettata e curata da Urban Lab – che descrive il territorio di Torino e della sua area metropolitana mettendo in relazione dimensione fisica e socioeconomica. Attraverso una serie di mappe e di visualizzazioni, i fenomeni urbani vengono “georeferenziati”. I dati raccolti sono stati infatti ricondotti, mediante una rappresentazione cartografica, alle porzioni di territorio cui fanno riferimento, creando mappe particolari in cui i dati possono leggersi su un piano fisico, oltre che numerico.Per la prima volta si potrà quindi leggere il territorio attraverso uno strumento di libero accesso, dinamico, trasversale e aggiornato che approfondisce cinque ambiti tematici: persone, servizi, culture, mobilità, ambiente, mentre all’inizio dell’anno sarà disponibile il focus dedicato alle economie.La varietà di informazioni raccolte e rappresentate – sempre riferite all’ultima rilevazione possibile – spazia da tematiche ampie (come la variazione di residenti, la parte dello spazio urbano occupata dal verde pubblico, la struttura del trasporto pubblico locale o la mobilità non motorizzata) a visualizzazioni più dettagliate, (come i posti letto nei singoli ospedali, la collocazione dei luoghi di culto o la percentuale femminile di abitanti area per area).“Mettere a sistema e rappresentare in maniera dinamica alcuni dei dati più rilevanti della città può diventare una grande risorsa sia per attori locali che globali, al fine di cogliere opportunità di innovazione e sviluppo per il territorio e i suoi attori dell’innovazione e del progresso – dichiara Marco Pironti, Assessore all’Innovazione e alla Smart City della Città di Torino – Ritengo che Geografie Metropolitane abbia il merito di far convergere un cruscotto di visualizzazione importante e mettere a fattor comune del territorio delle prospettive nuove di sviluppo anche in ottica smart city”.Le mappe e le visualizzazioni presentate in Geografie Metropolitane sono frutto del lavoro di archivio e di messa a sistema del patrimonio di banche dati esistenti, che si arricchiscono nel tempo attraverso aggiornamenti costanti, con l’inserimento di nuovi contenuti informativi e lo sviluppo di studi e database specifici da parte di autorità pubbliche, istituti di ricerca, uffici di statistica operanti a livello locale, regionale e nazionale.“L’intenzione strategica della Compagnia di San Paolo di consolidare il proprio modello di fondazione data-driven trova in questa iniziativa un importante fattore abilitante. Sempre di più gli Open Data di contesto saranno parte integrante del processo decisionale sulle diverse linee di intervento”, commenta Paolo Mulassano, responsabile dell’Obiettivo Pianeta e della Direzione Innovazione d’Impatto di Compagnia di San Paolo.“La piattaforma Geografie Metropolitane è uno strumento che si offre ai cittadini, ma anche a chi intende consultare elaborazioni, dati aperti e rappresentazioni cartografiche per fini di comunicazione pubblica – precisa Valentina Campana, direttore di Urban Lab – La messa a sistema e a disposizione delle informazioni è un utile strumento di promozione del sistema locale e un potenziale supporto ad analisi urbane e attività di pianificazione”.Geografie Metropolitane opera come un collettore e come trait-d’union tra fonti e dati diversi tra loro per provenienza, livello di approfondimento, orientamenti specifici. Ad oggi diversi attori territoriali dell’area metropolitana torinese hanno contribuito ad alimentare la piattaforma, mettendo a disposizione pacchetti di dati aperti, elaborazioni, ricerche: Arpa Piemonte; Camera di Commercio Industria e Artigianato di Torino/Studi e statistica; Centro Einaudi/Rapporto Giorgio Rota; Città di Torino/Ufficio Statistica; Città di Torino/Assessorato Viabilità; Città Metropolitana di Torino/Osservatorio Demografico, Osservatorio Abitativo e Sociale; Compagnia di San Paolo; Istat; Osservatorio Culturale della Regione Piemonte; Politecnico di Torino/Lartu; Regione Piemonte; 5T Torino.Per accedere alla piattaforma e per scoprire come funziona: https://urbanlabtorino.it/mappe/geografie-metropolitane/

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Metropolitane: Lemmetti, attendiamo decisione Tar nel merito

Posted by fidest press agency su martedì, 29 ottobre 2019

“Attendiamo la decisione nel merito dell’istanza cautelare su Roma Metropolitane che il Tar del Lazio prenderà il 6 novembre”. È quanto dichiara in una nota l’Assessore al Bilancio e al Coordinamento strategico delle Partecipate di Roma Capitale, Gianni Lemmetti. “Abbiamo fiducia nell’operato dei giudici amministrativi – continua Lemmetti – e nella correttezza del nostro lavoro. Non possiamo far a meno di notare che il presidente del Collegio sindacale di Roma Metropolitane, che ha accertato le cause di liquidazione della società per riduzione del capitale sociale al di sotto del limite legale, ora chieda l’annullamento della stessa liquidazione, cercando di interrompere la legittima attività del socio Roma Capitale”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Metropolitane: Campidoglio, avanti con azioni per risanamento e riorganizzazione società

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 aprile 2018

Roma. “L’Amministrazione capitolina ha attuato e continuerà a portare avanti tutte le azioni necessarie a superare la situazione di crisi e dar corso alla riorganizzazione di Roma Metropolitane, anche grazie a un confronto costante con la società. L’obiettivo è continuare a operare per creare le condizioni necessarie ad attuare quanto disposto nella delibera di Assemblea Capitolina 53/2017 sul riordino e la razionalizzazione delle aziende del Campidoglio: la riorganizzazione societaria qui prevista richiede il superamento della situazione di deficit patrimoniale nella quale la partecipata versa già dal 2016”.Lo dichiara l’assessore al Coordinamento strategico delle partecipate di Roma Capitale, Alessandro Gennaro.
“Roma Metropolitane – aggiunge Gennaro – ha operato e continuerà a operare per la prosecuzione dei lavori relativi alla Metro C in forza di una convenzione stipulata nel 2005. L’Assessorato alle Partecipate verificherà che la revisione di tale convenzione, già disposta dal commissario straordinario Tronca nel 2016, e l’attivazione di nuovi rapporti contrattuali siano compatibili con la riorganizzazione della società prevista nella stessa delibera 53/2017”.“L’obiettivo principale per cui abbiamo operato è quello di ripristinare gli equilibri economici e finanziari di Roma Metropolitane, in modo tale da restituire a Roma Capitale una società efficiente e dinamica, capace di contribuire alla realizzazione del piano di interventi infrastrutturali predisposto dall’Assessorato alla Città in Movimento. In tale ottica, si continuerà a lavorare, di concerto con l’amministratore della società e con i dipartimenti competenti, per garantire criteri e condizioni contrattuali coerenti con la prospettiva di risanamento e riorganizzazione societaria”, conclude l’assessore.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Metropolitane: Meleo, obiettivo non ricapitalizzare e trasferire funzione appaltante in altra società Comune

Posted by fidest press agency su domenica, 4 dicembre 2016

Assessora: “Nuova governance propedeutica. Compito nuovo au sarà gestire conti e traghettare partecipata in fase transitoria” “La nostra idea sul futuro di Roma Metropolitane è chiara: non la ricapitalizzeremo. Ci stiamo muovendo nella direzione annunciata in assemblea capitolina il 4 novembre scorso. E la nomina di una nuova governance è un passaggio fondamentale affinché abbia inizio il processo di cambiamento di Roma Metropolitane che terminerà nel trasferimento delle competenze di stazione appaltante in un’altra società di Roma Capitale”. Così in una nota l’Assessora alla Città in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo. “Per la carica di amministratore unico – spiega – abbiamo scelto per le sue competenze l’ingegnere Pasquale Cialdini, ex direttore generale del Ministero dei Trasporti ed ex presidente di Sezione del Consiglio superiore dei Lavori Pubblici. La sua nomina avverrà in assemblea dei soci nei prossimi giorni”.
“Cialdini svolgerà il suo incarico a titolo gratuito e quindi non ci sarà nessun costo per l’amministrazione e per i cittadini romani. E questo, insieme al passaggio da un consiglio di amministrazione a tre ad un amministratore unico, è già un segnale di cambiamento che stiamo attuando nell’ottica di risparmio ed eliminazione degli sprechi. Il compito del nuovo amministratore unico sarà quello di gestire i conti e il bilancio aziendale ma soprattutto traghettare Roma Metropolitane durante questa fase transitoria” conclude Meleo.

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terna: piano industriale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 marzo 2012

Flavio Cattaneo during the inauguration of SA....

Flavio Cattaneo during the inauguration of SA.PE.I. on march 17th 2011 -Terna S.p.a.- Italiano: Flavio Cattaneo durante l'inaugurazione del SA.PE.I. il 17 marzo 2011 -Terna S.p.a.- (Photo credit: Wikipedia)

“I risultati del 2011 di TERNA, presentati oggi dall’Amministratore Delegato, Flavio Cattaneo, confermano che la Società gode di ottima salute, nonostante le turbolenze dell’economia. Gli obiettivi del nuovo Piano industriale da 6 miliardi di euro sono molto sfidanti, ma noi confidiamo nella capacità del Management Aziendale”. Lo afferma Carlo De Masi, Segretario Generale Flaei-Cisl “Terna in questi anni ha lavorato bene, investendo oltre 5 miliardi di euro che hanno migliorato la qualità del servizio elettrico sviluppando in modo sostenibile una delle infrastrutture strategiche del Paese. Il sistema elettrico è nevralgico, perciò deve cambiare rapidamente per cogliere le nuove esigenze. Tutti devono farsi carico delle nuove sfide da affrontare. Terna ha capito per tempo che la rete non può più essere gestita come prima, ma deve diventare sempre più flessibile, magliata e intelligente. Anche gli investimenti per i progetti di nuove interconnessioni con l’estero, il riassetto delle reti nelle grandi aree metropolitane, le batterie di accumulo per sopperire alle strozzature della rete, vanno nella giusta direzione per creare occupazione diretta e indotta” conclude Carlo De Masi.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Violenza sessuale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 novembre 2010

La violenza sessuale colpisce nel 45% dei casi donne separate o divorziate, con una laurea (36.2%). In base a un’indagine ISTAT su 25.000 donne condotta con interviste telefoniche, le vittime sono dirigenti, libere professioniste e imprenditrici (35.1%) che abitano al Centro-Nord (64%), prevalentemente in aree metropolitane (42%). Milano detiene il primato nazionale degli stupri denunciati: 480 nel 2009, più di uno al giorno. Nel nostro Paese un terzo della popolazione femminile ha subito qualche forma di sopraffazione nel corso della vita: “Una vera e propria emergenza, che i ginecologi italiani ritengono una fra le massime priorità – afferma la dr.ssa Valeria Dubini, vice-presidente dall’Associazione Ginecologi e Ostetrici Ospedalieri Italiani (AOGOI). Il volume, (Violenza contro le donne, compiti ed obblighi del ginecologo, edizioni Editeam, coordinamento Valeria Dubini), con la prefazione del Ministro Carfagna, viene presentato oggi al Congresso nazionale dei ginecologi italiani in corso a Milano e sarà disponibile anche in libreria. Numerose sessioni del convegno sono dedicate a questo tema. Un capitolo importante è quello sulle conseguenze fisiche e psichiche della violenza: “Sono devastanti: l’81% delle protagoniste di atti di suicidio ha alle spalle episodi di abuso – spiega la prof.ssa Alessandra Graziottin, Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia del San Raffaele Resnati di Milano e co-presidente del Congresso. “L’obiettivo è far emergere il sommerso – afferma il prof. Mauro Buscaglia, Direttore dell’ostetricia e ginecologia di questo ospedale e co-presidente del Congresso – per intervenire non solo sugli episodi di emergenza ma anche sui tantissimi, prolungati, abusi che avvengono in famiglia”. L’autore infatti è il partner nel 69.7% dei casi, l’ex nel 55.5% e solo il 6.2% delle violenze sessuali, sempre stando alle denunce, è opera di estranei.
Il libro AOGOI affronta il tema a 360°, da quella sessuale a quella domestica, dagli aspetti psicologici a quelli legali. “Ci siamo resi conto di quanto sia recente la tutela dei diritti delle donne in Italia – afferma la Dubini –: fino al 1996 stupri ed abusi sessuali erano considerati delitti contro la morale e non contro la persona. Solo nel 2009 si è legiferato in merito allo stalking, eppure si stima siano 2 milioni 77mila le donne che lo subiscono. Siamo molto indietro su questi temi, anche fra il personale sanitario: secondo i dati del progetto URBAN, che ha coinvolto 24 città italiane, la sensibilità alla lettura della violenza da parte degli operatori è bassa nel 47% dei casi, nulla nell’8.1% e solo nel 8.3% risulta elevata. Dove il nostro intervento è stato più pervasivo si registrano però più denunce e una miglior presa in carico. In luoghi più sensibili è possibile infatti che il problema emerga con maggiore evidenza: è il caso appunto di Milano, ma anche della Toscana, particolarmente impegnata, dove la Regione ha sostenuto le spese per la formazione di ogni ospedale”. L’impegno dell’AOGOI è rivolto ai ginecologi ma anche a tutto il personale di reparto, perché chiunque deve essere in grado di procedere al primo soccorso nella maniera corretta e rispettosa della donna.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Emergenza freddo

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 dicembre 2009

Roma. “In vista dell’irrigidimento delle temperature previsto per i prossimi giorni, così come segnalato dall’Aeronautica Militare e dalla Protezione Civile, il Comune di Roma in collaborazione con Metropolitane di Roma ha predisposto l’apertura straordinaria notturna delle metropolitane a partire da oggi, fino al 4 gennaio per consentire il ricovero di persone senza fissa dimora. Per la linea A resteranno aperte le stazioni Barberini, Flaminio, piazza Vittorio e San Giovanni; della linea B, le stazioni Piramide, Tiburtina e Ponte Mammolo”.  Cosi in una nota l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma, Sveva Belviso.  “L’assistenza delle persone senza fissa dimora sarà a cura dell’ Arciconfraternita del SS.Sacramento e San Trifone che darà supporto con generi di prima necessità – aggiunge Belviso – mentre l’Ama si occuperà della pulizia delle stazioni che presteranno il servizio di ricovero”.  “L’apertura straordinaria delle metropolitane nelle ore notturne risponde all’obiettivo di dare una risposta al disagio di quella fascia di persone fragili, più difficili da raggiungere e da coinvolgere nel progetto di assistenza contro il freddo messo a punto dall’Amministrazione comunale -prosegue Belviso – Quest’anno con il Piano freddo mettiamo a disposizione 11 strutture pronte ad accogliere 600 persone ogni notte, il 65%in più rispetto allo scorso anno, fornendo un supporto completo che va dal cambio di vestiario all’assistenza sanitaria. Siamo consapevoli che diverse persone scelgono comunque di restare per strada, nonostante le sollecitazioni della nostra Sala Operativa Sociale che ogni notte effettua i percorsi di ricognizione dei luoghi maggiormente frequentati da senza fissa dimora – conclude Belviso – Proprio per venire incontro alle loro esigenze abbiamo previsto anche quest’anno l’apertura straordinaria delle metro nelle notti più fredde. Oltre a ringraziare Metropolitane di Roma, l’Ama, l’Arciconfraternita e la Protezione Civile di Roma per il prezioso contributo, voglio rivolgere un appello ai cittadini che, attraverso le segnalazioni di eventuali situazioni di disagio al numero verde 800440022 , possono darci un aiuto concreto a individuare le persone maggiormente in difficoltà”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »