Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘michelle bachelet’

KU Leuven awards honorary doctorate to Chilean President Michelle Bachelet

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 giugno 2015

leuvenOn 10 June KU Leuven will award an honorary doctorate to the Chilean president. The university wishes to honour her as an advocate of human rights and gender equality. Michelle Bachelet was supposed to receive her honorary doctorate on 2 February 2015 on the occasion of KU Leuven Patron Saint’s Day. However, as she was unable to attend the celebrations, she will be receiving her honorary doctorate on 10 June instead. Michelle Bachelet is a physician and politician. In 2006, she was elected president of Chile, the first woman to hold that office. After leaving the presidency, she was appointed executive director of the United Nations Entity for Gender Equality and the Empowerment of Women (UN Women). She was re-elected to a new four-year term as Chile’s president in 2013.Bachelet studied medicine and military strategy in Chile and Germany. She entered socialist politics early in her youth and held various posts in Santiago’s municipal government, eventually netting a post in the national administration as Minister of Health in 2000. In that role, she implemented an extensive programme of healthcare reform. As Minister of National Defence (2002-2004), she furthered the reconciliation of her country while also condemning human rights violations with a clear nunca más – never again. In 2006, she formed and led a government with ten male and ten female ministers. As president, she implemented a new pension system and prioritised women’s rights, passing a new law for equal pay.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cile: la Presidentessa inaugura la centrale del Gruppo Sorgent.e

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 aprile 2009

lircay1Martedì 28 aprile la signora Michelle Bachelet insieme all’Ambasciatore d’Italia in Cile Paolo Casardi taglierà il nastro del nuovissimo impianto realizzato in Cile dalla Hidromaule (Gruppo Sorgent.e), che sta realizzando in Sudamerica altre 3 centrali per un investimento complessivo di oltre 120 milioni di dollari All’inaugurazione saranno presenti, tra gli altri, il Ministro dell’Energia Marcelo Tokman, i rappresentanti del Banco Mondiale, le autorità locali, Daniele Boscolo, Presidente di Hidromaule, Carl Weber Silva, General Manager di Hidromaule, Andrés Bravo Ureta, Presidente dell’Associazione Canalisti del Maule e Mario Arquilla, Presidente di S.T.E. Energy. L’impianto, che ha una potenza di circa 20 MW, ha comportato un investimento di 30 milioni di dollari attraverso un’operazione di project financing sviluppata dal Gruppo Sorgent.e di Padova, leader nel settore delle energie rinnovabili, che ha realizzato l’opera attraverso la società veicolo Hidromaule SA. I lavori, effettuati a tempo di record, hanno visto in prima linea S.T.E. Energy, uno dei maggiori costruttori italiani di impianti a livello internazionale. La centrale, mirabile esempio di sfruttamento energetico ecocompatibile, produrrà più di 130 milioni di kWh di energia elettrica, che corrispondono al consumo di una città con 100.000 abitanti e al consumo risparmiato di 53.000 barili di petrolio; una produzione energetica che nell’arco di un anno evita l’emissione in atmosfera di 52.000 tonnellate di Anidride Carbonica (CO2). L’impianto di Lircay rappresenta la prima centrale mai realizzata in Cile in grado di garantire l’utilizzo multiplo dell’acqua (uso agricolo, irriguo e idroelettrico); una soluzione altamente innovativa resa possibile dall’expertise sviluppata dal Gruppo Sorgent.e nelle realizzazioni italiane, in particolare sugli impianti idroelettrici lombardi lungo i corsi dell’Adda, dell’Oglio, del Serio e dei numerosi canali irrigui presenti in Italia. Il progetto partecipa al Protocollo di Kyoto con i CDM che ne derivano dalla produzione di energia rinnovabile. Situata nella valle del rio Maule, uno dei maggiori corsi d’acqua del Cile, la centrale utilizza le acque irrigue gestite dall’ Associazione dei Canalisti del Maule, che raggruppa oltre 3.000 utilizzatori della risorsa idrica e ha collaborato alla realizzazione della struttura, partecipando poi direttamente ai benefici della Centrale. A partire dal canale di irrigazione dell’Associazione si sviluppa l’impianto ad alto salto (107 m) che, dopo un canale di adduzione (2.950 m), attraverso una condotta forzata arriva all’edificio centrale provvisto di due turbine Francis. La centrale Lircay si colloca in un più vasto programma di investimenti e realizzazioni che il Gruppo Sorgent.e sta portando avanti in Cile e in Brasile, allo scopo di contribuire così allo sfruttamento ecocompatibile delle immense potenzialità idroelettriche del Sudamerica. In Brasile, invece, nello Stato del Rio Grande do Sul, il Gruppo Sorgent.e sta costruendo una prima centrale mentre è in attesa delle autorizzazioni per procedere alla costruzione di altri 6 impianti idroelettrici.  (foto lircay)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »