Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘miniatura’

La vita degli antichi in miniatura

Posted by fidest press agency su domenica, 26 giugno 2011

Chianciano Terme Una mostra straordinaria per raccontare e comprendere la vita in antiche civiltà. Urne che riproducono in scala ridotta delle dimore o modelli per la progettazione architettonica di edifici pubblici e provati delle maggiori popolazioni dell’antichità: ad esse è dedicata la mostra “Le case delle anime” – promossa da Museo delle Culture della Città di Lugano, Museo Civico Archeologico delle Acque di Chianciano Terme e Fondazione Musei Senesi, grazie al sostegno della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e alla preziosa collaborazione di Vernice Progetti Culturali srlu – che apre al pubblico oggi presso il Museo Civico Archeologico di Chianciano fino al 16 ottobre. La mostra ne espone alcuni straordinari esemplari provenienti dai maggiori musei archeologici italiani e svizzeri.
“Le case delle anime” è l’evento inaugurale dell’ ArcheoFest, il primo festival nazionale dedicato all’archeologia che avrà come tema l’acqua nel suo stretto rapporto con il paesaggio, l’abitare, il viaggio, il benessere e il sacro. Fino ad ottobre, infatti, un ricco calendario di eventi coinvolgerà tutta la Val di Chiana con mostre temporanee, convegni, conferenze, seminari, rappresentazioni teatrali, musicali e cinematografiche legate a temi dell’antichità, ricostruzioni e rievocazioni reali e virtuali, scavi e scavi simulati, spazi dedicati alla tecnologia applicata all’archeologia, laboratori educativi per adulti e ragazzi sull’arte e sulla vita quotidiana nell’antichità, eventi legati alla storia del cibo e del vino, ma anche alla storia della bellezza e della salute, editoria, promozione del volontariato archeologico. Realizzata da Fondazione Monte dei Paschi di Siena e Vernice Progetti Culturali, l’ArcheoFest è stata coordinata dalla Fondazione Musei Senesi in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’Università degli Studi di Siena, Regione Toscana, Provincia di Siena e Comune di Chianciano Terme e la partecipazione dei Comuni di Cetona, Chiusi, Montepulciano, Sarteano, Trequanda, dell’Unione dei Comuni della Val di Chiana Senese, della Camera di Commercio di Siena e l’Associazione dei Musei Archeologici Toscani.
“Le case delle anime” resterà aperta presso il Museo Civico Archeologico delle Acque di Chianciano Terme dal prossimo 25 giugno e fino al 16 ottobre con i seguenti orari: tutti i giorni tranne il lunedì dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle19.00. Info: 0578 30471. E-mail: museoetrusco@libero.it. L’ingresso alla mostra è compreso nel biglietto del Museo. (8,10,19 jpg, mostra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le parcelle degli avvocati di Berlusconi

Posted by fidest press agency su domenica, 23 gennaio 2011

Il presidente del consiglio ha anche tracciato una sorta di contabilità della vicenda giudiziaria che gli è costata “oltre 300 milioni di euro per avvocati e consulenti”.(Il Messaggero del   23 gennaio 2011) L’ameno presidente del consigli le spara sempre più grosse e non si accorge nemmeno di lanciare boomerang che, crudelmente gli tornano in faccia, come se fossero una miniatura del duomo di Milano. Lamenta il costo degli avvocati, come se pretendesse il rimborso, ma ignora che sarebbe tenuto a conservare le fatture di tali parcelle, almeno per dieci anni. La Guardia di  Finanza, stante questa ammissione, avrebbe il dovere di verificare:
l’esistenza delle fatture degli avvocati,
il riscontro dei pagamenti effettuati,  tramite bonifici con le coordinate dei medesimi, oppure con regolari ricevute se in contanti.
finalmente verificare se tali esosi avvocati hanno dichiarato i proventi cavallereschi nelle loro dichiarazione dei redditi e il pagamento della relativa IRPEF.
Vorrei proprio vedere le reazioni dei suoi avvocati alle esternazioni attuali. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: Federico Barocci

Posted by fidest press agency su martedì, 2 marzo 2010

Perugia fino al 6/6/2010 Corso Vannucci, 66, Palazzo Baldeschi al Corso Il percorso espositivo comprende una trentina di opere ed e’ articolato in quattro sezioni: Il Cristo deposto; L’Annunciazione; Barocci allo specchio; La miniatura baroccesca a Perugia.  Accanto alla Deposizione dalla croce sono riuniti altri sei dipinti del Barocci, di cui tre provenienti dalla Galleria degli Uffizi, due da collezione privata, uno dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli. Di particolare interesse e’ la Madonna della gatta della Galleria degli Uffizi, magnifico autografo dell’urbinate che un recente restauro ha fatto letteralmente rinascere da una situazione conservativa apparentemente disperata. Vengono posti a confronto con questa mirata selezione di autografi una quindicina di dipinti eseguiti da artisti operanti in Umbria al tempo di Barocci.  La mostra riserva, inoltre, ampio spazio alla vasta e interessantissima produzione miniatoria perugina della fine del Cinquecento e del primo Seicento, produzione di livello qualitativo decisamente alto, in larga misura improntata allo stile del Barocci.  Una sezione a parte illustra, con immagini digitali in proiezione continua, le delicate fasi di restauro della Deposizione del Duomo di Perugia.  E’ prevista infine la proiezione di un film-documentario su Barocci (regia di Fausto Dall’Olio, consulenza scientifica Andrea Emiliani, 1989), tratto dall’archivio dell’Istituto Luce (durata 27 minuti). (barocci)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Calabria del viceregno

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 gennaio 2010

Il prezioso volume La Calabria del viceregno spagnolo storia arte architettura e urbanistica (Roma, Gangemi, 2008, pp. 846, 530 illustrazioni.), curato da Alessandra Anselmi, è l’esito di un progetto di ricerca sulla Calabria del viceregno spagnolo – considerata come parte di un sistema più vasto quale la Monarchia Cattolica – che ha coinvolto a livello internazionale importanti studiosi di diversa formazione e appartenenza. I contributi spaziano dalla storia alle identità sociali, dai patriziati urbani alle comunità religiose, comprendendo l’attività produttiva, l’architettura, la scultura, la pittura e la miniatura (lette alla luce del contesto culturale che le ha prodotte, ma con grande attenzione anche all’analisi stilistica e filologica), l’urbanistica e il restauro. La Calabria vicereale, luogo cruciale di transito e di scambi, spesso anche di incursioni, emerge come un crocevia da cui si diramano percorsi e vicende che la collegano al resto d’Italia, al Mediterraneo e all’Europa. Il confronto interdisciplinare ha messo in luce gli aspetti vitali e creativi di un periodo storico, tra Rinascimento e Barocco, travagliato, ma molto vivace culturalmente, politicamente e anche economicamente, che ha prodotto importantissimi monumenti, opere d’arte e testi letterari, che non sempre, anche a causa della mancanza di studi, sono valorizzati e tutelati come meritano. Molte delle opere pubblicate, inoltre, sono inedite.  All’edizione del libro – che costituisce un imprescindibile riferimento per gli studiosi ma anche per tutti coloro che apprezzano e amano la Calabria – hanno concorso le principali istituzioni presenti sul territorio, come pure rappresentanze nazionali e internazionali, permettendo una veste editoriale di grande formato, interamente a colori e col fascino delle grandi immagini, che consente di apprezzare al meglio le opere d’arte pubblicate.  (Silvio Rubens Vivone) (Calabria del viceregno)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tra case di bambole e cavalli a dondolo

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 luglio 2009

casa bambolePer chi ama il collezionismo senza età e non sa resistere al richiamo di tutto ciò che ci hanno lasciato i secoli passati, il Romantik Hotel Regina di San Martino di Castrozza (TN) è uno scrigno dei desideri. Grazie alla passione per il collezionismo della famiglia Toffol, proprietaria dell’hotel, e all’amore per il buon vivere e la fantasia, che regala idee sempre nuove, il resort è la dimensione di un tempo che scorre lentamente e che viene raccontato dai preziosi arredi antichi, dagli oggetti di uso quotidiano, dai giocattoli di una volta che portano impressi i segni di chi li ha vissuti. A dare il benvenuto agli ospiti in questo mondo sospeso è un bancone reception ricavato da una cassa nuziale del 1600 e proprio da qui inizia il viaggio nel passato. Due splendide case di bambola attirano l’attenzione su pregevoli arredi in miniatura: la prima, di scuola italiana, è del 1700, la seconda, in stile vittoriano, è inglese e tutta arredata di piccoli oggetti e particolari in bachelite. E poi, ecco apparire una stupefacente collezione di cavalli a dondolo dal primo ‘800 agli anni ‘50, che rievocano l’idea di infanzie semplici e felici, una raccolta di birilli dell’Ottocento, un teatrino con burattini di gesso, giochi in ferro e in legno, uno dei primi tricicli per bambini e altre meraviglie della tecnica. Perché un tempo ogni gioco era una piccola opera d’arte, realizzata da artigiani in esemplari spesso unici. Gli oggetti di uso quotidiano, presi dalla tradizione contadina, parlano di un tempo che non c’è più, affascinando gli ospiti con le loro forme consunte dal tempo e dall’utilizzo: c’è una collezione di portacote, tutti lavorati come i cucchiai in legno che un tempo venivano usati per i matrimoni, intarsiati con una cura e un’attenzione ormai perduta. Tutto racconta una storia, dai libri agli utensili, dai lumini ad olio alla collezione di stadere, dai quaranta ferri da stiro ai libri con le vecchie pagine sfogliate da generazioni di mani, da consultare nella biblioteca, tra una vecchia madia della Val di Fassa e un tavolo vecchio quattro secoli. Una vacanza al Romantik Hotel Regina è allo stesso tempo anche un viaggio nel tempo, in un museo “delle piccole cose” che sono parte della storia. Prezzi per il soggiorno a partire da 70 euro a persona al giorno con trattamento di mezza pensione. (casa bambole)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Claudia Ferri

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 giugno 2009

LIVIARoma 5 giugno ore 18.30 Vicolo Sant’Onofrio 10 Nell’ambito del Festival Internazionale di Fotografia, nei locali dell’Ex Elettrofonica a Roma, si terrà la mostra personale di Claudia Ferri dal titolo Livia ed Emila.  La mostra, curata da Annalaura Palma, si compone di una raccolta di isantanee che nasce dalla quotidianità dell’artista, dall’esigenza di raccontare in prima persona i non-eventi della propria esistenza. Protagonista è la necessità isiologica di fotografare, di registrare tutto ciò che muove meraviglia, gioia o malinconia nella sua semplicità.  Le fotografie sono avvolte da un’atmosfera lirica, rarefatta, lontana dal realismo che di solito è presente nel genere di fotografia istamatic – sono storie in miniatura senza finale.  La macchina fotografica dell’artista punta gli oggetti anonimi, i momenti ordinari, ciò che distrattamente l’occhio non coglie. Elementi che, diventati fotografie, si rivelano nella loro unicità e bellezza.  Le fotografie di Claudia Ferri sono sequenze aperte, attraversate da un suono fluido in cui è concesso perdersi, abbandonare le proprie sicurezze o lasciarsi stupire dalle piccole cose.  Beatrice Bertini, curatrice e storica dell’arte, ha voluto interpretare lo spazio come luogo di interazione attiva fra architettura e arti visive: l’idea è infatti quella di chiamare gli artisti a fondere il loro lavoro con lo spazio, per creare non solo una reciproca interazione ma un’opera d’arte unica.  La concezione spaziale di Ex Elettrofonica è a cura di Alessandra Belia e Federico Bistolfi, già collaboratori dello studio romano di Zaha Hadid, che hanno dato vita ad un ambiente sospeso, un contenitore per l’arte in cui possano nascere sensazioni per alimentare l’immaginazione. L’indeterminatezza della forme e l’assenza di spigoli e angoli genera una spazialità ovattata, un organico limbo bianco. Una pelle continua avvolge fisicamente la struttura, in uno spazio fluido che interagendo con l’arte sembra in continua evoluzione. (foto livia)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Capolavori della miniatura in mostra a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 19 Maggio 2009

Biblioteca ImpossibileRoma 20 maggio 2009 ore 18.30 presso la Biblioteca Vallicelliana in occasione della conferenza dal tema Dal manoscritto al facsimile, dedicata ai più illustri codici miniati del Rinascimento saranno esposte Le edizioni in facsimile della collana “La Biblioteca Impossibile”, edita da Franco Cosimo Panini Editore. Sottrarre all’oblio un immenso patrimonio di sapere e bellezza e renderlo accessibile a studiosi e bibliofili. Con queste finalità nasce “La Biblioteca Impossibile”, la collana di facsimili a cui è dedicata la conferenza Dal manoscritto al facsimile: i capolavori della Biblioteca Impossibile.L’incontro, vedrà la partecipazione di Ambrogio Maria Piazzoni, Vice Prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana, Gianfranco Malafarina, Direttore della rivista Alumina – Pagine miniate e Silvia Panini, della Franco Cosimo Panini Editore. Introdurrà la conferenza Maria Concetta Petrollo, Direttrice della Biblioteca Vallicelliana.Per l’occasione tutti i presenti potranno ammirare e sfogliare le opere della collana “La Biblioteca Impossibile”, che raccoglie le edizioni in facsimile dei manoscritti miniati più preziosi del Rinascimento. Composta da ben nove titoli, la collezione edita da Franco Cosimo Panini Editore consente di ammirare, gli uni accanto agli altri, i massimi capolavori della miniatura italiana: tesori assoluti come la Bibbia di Borso d’Este e la monumentale Bibbia di Federico da Montefeltro; libri d’Ore di sconvolgente bellezza legati alle famiglie Visconti, Medici, Durazzo e Ghislieri; manoscritti magnifici come l’erbario imperiale Historia Plantarum e la Divina Commedia di Alfonso d’Aragona; e infine gioielli raffinati e sontuosi come il Lezionario Farnese – ultimo titolo della collezione – noto per essere stato il Messale della Cappella Sistina (foto biblioteca impossibile)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »