Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘ministro grillo’

Reumatologia: Lettera perta dell’Anmar al ministro Grillo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 aprile 2019

Scrive il presidente di Anmar: “L’associazione nazionale malati reumatici organizzazione che rappresenta persone con diagnosi di patologie reumatologiche segue con interesse la proposta di progetto di risoluzione all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dal titolo “Improving the Transparency of markets for drugs, vaccines and other health-related technologies” dove su impulso di AIFA viene chiesta l’attuazione di provvedimenti in materia di trasparenza nel settore farmaceutico.
Sono d’accordo con Lei Ministro Grillo quando dice che nella battaglia per la trasparenza i cittadini sono alleati, sono altresì d’accordo con Lei Ministro quando afferma che la trasparenza è una necessità su più fronti: sia sui prezzi sia sulle informazioni relative ai farmaci stessi. Ma sulle informazioni e sull’accesso ai farmaci ANMAR chiede maggior trasparenza a quelle Regioni che per ragioni solamente economiche aggirano nella pratica le norme che consentono la continuità terapeutica secondo il giudizio del medico. Vengono create black list, il paziente non trova più il farmaco con il quale aveva raggiunto il controllo della malattia ma si vede imporre un altro farmaco, vengono fatte pressioni sul medico perché non segnali gli eventi avversi. Non parlo di farmaci innovativi, ma di farmaci che hanno dimostrato di modificare la vita dei pazienti recuperandoli alla vita attiva e produttiva.
Come Pazienti e come Cittadini ben conosciamo e apprezziamo il SSN “UNIVERSALISTICO” ITALIANO, SIAMO CONSAPEVOLI DELLA NECESSITA’ DI ESERCITARE UN RIGOROSO CONTROLLO DELLA SPESA, ma vorremmo ricordare a queste Regioni che “le esigenze della finanza pubblica non possono assumere, nel bilanciamento del legislatore, un peso talmente preponderante da comprimere il nucleo irriducibile del diritto alla salute protetto dalla Costituzione come ambito inviolabile della dignità umana. “Corte Cost. sent. n. 309/1999. Credo che Lei Ministro, sia alleata a noi Pazienti e Cittadini nel pretendere che tutte le Regioni rispettino quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2017 e quanto affermato nel secondo position paper di AIFA in ordine a:
1. garantire la continuità terapeutica
2. rispettare il principio che la scelta della terapia è responsabilità esclusiva del medico.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ministro Grillo: il governo sta con i farmacisti, non con le multinazionali

Posted by fidest press agency su sabato, 8 dicembre 2018

“ll principio per cui nelle farmacie italiane il 51% del capitale di gestione dev’essere rappresentato da farmacisti iscritti all’albo è per me fondamentale. Si tratta di un argine al rischio di strapotere delle società di capitale internazionali che possono fare piazza pulita delle piccole farmacie”. E’ Giulia Grillo a parlare dalla sua pagina Facebook. L’affondo ai precedenti governi è duro e senza perifrasi e così l’emendamento Cinque Stelle alla legge di bilancio, cassato soltanto ieri sera prima di arrivare all’aula della Camera, torna attualissimo grazie al sostegno esplicito del ministro della Salute: “Quella norma serve a impedire la svendita delle nostre farmacie alle catene che pagano le tasse all’estero, chissà dove, e la distruzione del lavoro dei farmacisti che sono professionisti sanitari e dunque rappresentano per tutti i cittadini, soprattutto nei piccoli centri, le sentinelle e spesso il primo punto di riferimento sanitario. Difendo i nostri farmacisti che lavorano e pagano le tasse in Italia. Il governo sta dalla loro parte, il Partito democratico evidentemente no, visto l’atteggiamento che sta avendo in Parlamento e il regalo fatto proprio dal governo Gentiloni alle lobby internazionali”. Infine un auspicio che rimette tutto in gioco e rimanda al Senato la parola definitiva: “Auspico che – nel pieno rispetto del dibattito parlamentare – la norma sia approvata, nonostante le resistenze del partito che ha governato questo Paese in modo disastroso in questi ultimi cinque anni”. (fonte Farmacista33)
Ministro Grillo: il governo sta con i farmacisti, non con le multinazionali “ll principio per cui nelle farmacie italiane il 51% del capitale di gestione dev’essere rappresentato da farmacisti iscritti all’albo è per me fondamentale. Si tratta di un argine al rischio di strapotere delle società di capitale internazionali che possono fare piazza pulita delle piccole farmacie”. E’ Giulia Grillo a parlare dalla sua pagina Facebook. L’affondo ai precedenti governi è duro e senza perifrasi e così l’emendamento Cinque Stelle alla legge di bilancio, cassato soltanto ieri sera prima di arrivare all’aula della Camera, torna attualissimo grazie al sostegno esplicito del ministro della Salute: “Quella norma serve a impedire la svendita delle nostre farmacie alle catene che pagano le tasse all’estero, chissà dove, e la distruzione del lavoro dei farmacisti che sono professionisti sanitari e dunque rappresentano per tutti i cittadini, soprattutto nei piccoli centri, le sentinelle e spesso il primo punto di riferimento sanitario. Difendo i nostri farmacisti che lavorano e pagano le tasse in Italia. Il governo sta dalla loro parte, il Partito democratico evidentemente no, visto l’atteggiamento che sta avendo in Parlamento e il regalo fatto proprio dal governo Gentiloni alle lobby internazionali”. Infine un auspicio che rimette tutto in gioco e rimanda al Senato la parola definitiva: “Auspico che – nel pieno rispetto del dibattito parlamentare – la norma sia approvata, nonostante le resistenze del partito che ha governato questo Paese in modo disastroso in questi ultimi cinque anni”. (fonte Farmacista33)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dichiarazioni Ministro Grillo sull’importante contributo della sanità privata accreditata

Posted by fidest press agency su sabato, 8 dicembre 2018

“Registriamo positivamente le dichiarazioni del Ministro della Salute, Giulia Grillo, sulla necessità di ragionare in ottica di sistema come operatori del Servizio Sanitario, nell’obbiettivo comune e condiviso di rispondere alla domanda di salute dei cittadini”. Così Barbara Cittadini, Presidente dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata (A.I.O.P.), sulle recenti dichiarazioni sulla componete privata da parte del Ministro della Salute, Giulia Grillo.“Oggi più che mai, risulta, a nostro avviso, fondamentale lavorare in piena sinergia – prosegue Barbara Cittadini – avendo il comune obiettivo di garantire agli italiani un’offerta sanitaria efficiente, efficace e tempestiva, coerente con l’innovazione e la ricerca, che il settore richiede.La sanità privata accreditata con il SSN, che garantisce il 28% delle prestazioni ospedaliere pubbliche ai cittadini, incidendo il 14% sulla spesa complessiva, mette a disposizione del Paese le sue strutture, presenti in tutte le regioni italiane, dal Nord al Sud, per contribuire a dare una risposta alla domanda di Salute dei cittadini e ridurre le liste d’attesa, con costi certi e una qualità misurabile.
Ricoverando annualmente più di un milione di degenti, per un totale di 8 milioni e cinquecentomila giornate di degenza e avvalendosi della professionalità di 12 mila medici, 28 mila infermieri e tecnici e 32 mila operatori socio sanitari, – prosegue Barbara Cittadini – non potremmo mai indulgere a logiche di differenziazione, e men che meno di sterile contrapposizione rispetto ad altri operatori della sanità, pubblici o privati che siano. Le nostre strutture essendo accreditate hanno i requisiti strutturali, organizzativi e tecnologici previsti dalle normative vigenti. L’idea del confronto, a nostro avviso, rappresenta un presupposto fondamentale per efficientare l’offerta sanitaria complessiva e, pertanto, la proposta di un tavolo di concertazione a livello ministeriale troverebbe in AIOP un interlocutore pienamente favorevole, nell’obbiettivo comune di garantire agli italiani una risposta sanitaria di qualità, in tempi rapidi.Ribadiamo, pertanto, la nostra disponibilità ad un dialogo costruttivo in tal senso, – conclude Barbara Cittadini – con l’obiettivo di poter contribuire, concretamente, al costante miglioramento e efficientento dell’offerta sanitaria nazionale dal punto di vista quali quantitativo.Adesso, però, attendiamo un vero confronto sui temi più urgenti, tra i quali il contratto di lavoro dei nostri dipendenti che operano per il SSN. Auspichiamo, davvero, di potere contare su scelte coerenti con le affermazioni del Ministro che abbiamo apprezzato.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Positive le dichiarazioni del Ministro Grillo sulla Sanità”

Posted by fidest press agency su sabato, 23 giugno 2018

Apprendiamo positivamente le dichiarazioni del Ministero della Salute Grillo rilasciate a margine della commissione salute della Conferenza Regioni. Lo dichiara in una nota il Segretario Generale UIL FPL Michelangelo Librandi.
Da anni – prosegue Librandi – il nostro sindacato denuncia la situazione in cui riversa la sanità. In Italia, ad oggi, sono in continuo aumento il numero di cittadini che a causa delle difficoltà economiche ed il costo elevato dei ticket hanno rinunciato ad effettuare prestazioni sanitarie o a rinviarle. Chi invece ha potuto permetterselo ha scelto la sanità privata che, sempre più spesso, offre servizi a costi identici, se non più bassi, rispetto al pubblico.
Il Ssn – prosegue Librandi – è stato sottoposto negli ultimi anni a notevoli restrizioni che hanno prodotto effetti preoccupanti sulla capacità di erogare i servizi e sul funzionamento stesso contribuendo ad alimentare le gravi disomogeneità presenti tra le varie Regioni e di conseguenza l’equità del sistema. Inoltre, se da un lato vi è stata una maggiore attenzione alla prevenzione e alle cure, cosi come suggerito da sempre dalla nostra organizzazione sindacale UIL FPL, che ha ridotto l’incidenza di malattie e mortalità, dall’altro riscontriamo una differenza sostanziale tra regioni in tema di qualità dell’assistenza sanitaria.Pertanto accogliamo positivamente la volontà del Governo di voler ridare ossigeno alla sanità pubblica, con la speranza di soddisfare tutti i livelli essenziali di assistenza e soprattutto nel tentativo di ridurre questo divario insopportabile per una società civile.A tutto questo deve seguire una seria politica volta a: migliorare l’aspetto organizzativo dei servizi; investire in infrastrutture e strumentazioni; rafforzare le reti territoriali. Questo deve essere accompagnato da una implementazione in tecnologie ed informatizzazione per ridurre la carenza di comunicazione che riteniamo essere tra le cause di principali di errori sanitari.
Ed infine occorre risolvere il problema principale, che ha messo in ginocchio la sanità, ossia la carenza di personale infermieristico e medico. Ricordiamo – continua Librandi – che mancano all’appello 10.444 professionisti sanitari. Per questo occorre porre fine al blocco del turn over e togliere la norma che fissa il tetto alle spese per il personale.E’ doveroso comunque ricordare che se la nostra sanità è tra le migliori al mondo, lo si deve agli addetti ai lavori capaci di operare con professionalità nonostante le tante criticità e difficoltà.Pertanto ci aspettiamo dal Ministro alla Salute Grillo un confronto per trovare soluzioni condivise che risolvano tali problematiche e per riconoscere la competenza dei lavoratori della sanità a partire dalle professioni sanitarie, a partire dal rinnovo del contratto in scadenza il 31.12.2018.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »