Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 55

Posts Tagged ‘miseno’

Peppe Lanzetta legge l’’Eneide al Castello di Baia

Posted by fidest press agency su domenica, 13 settembre 2015

lanzettaMiseno 15 settembre (ore 19,30) che chiude la X edizione di Malazè è “L’ultima notte di Miseno” con Peppe Lanzetta, attore e scrittore, che legge l’’Eneide accompagnato dal collettivo musicale La Mescla. Uno spettacolo #tipicamenteflegreo in un luogo suggestivo che racchiude la storia del territorio il Castello di Baia, sede del Museo Archeologico dei Campi Flegrei. L’iniziativa è promossa da Ravello Creative Lab in collaborazione con Malazè e con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali – Polo Museale regionale della Campania e Soprintendenza Archeologia della Campania, il contributo di Sviluppo Campania – Piano Campania SiCura iniziative per il rilancio del comparto agroalimentare della Campania.
In programma per gli ultimi due giorni di Malazè numerose iniziative a Pozzuoli e Bacoli. Tra queste lunedì 14 Pizza..Zè alla pizzeria Ammaccam di Pozzuoli e Aperfantastic al Roof&Sky sul lago Miseno. Martedì 15 la pizzeria Pepe in Grani sarà ospite dell’Osteria Abraxas, per l’occasione sarà presentato il progetto l”Origano dei Campi Flegrei”.
Lunedì 14 Bacoli, Fusaro (ore 10), “Conchiglie dei Campi Flegrei” con Legambiente volontariato Campi Flegrei. Escursione tematica sulle conchiglie per accoglierle nel loro ambiente naturale mentre un esperto introdurrà le caratteristiche chiave per l’identificazione.
Bacoli, Villa Cerillo (ore 19), “Sentire il sentiero” a cura di Capo blu e associazione Io ci sto. All’interno dei giardini di Villa (sede della biblioteca del Comune di Bacoli) percorso di cucina ortobotanica “Le erbe nella cucina flegrea” a cura del dottor Franco Esposito. Verrà ricordata la figura del poeta Michele Sovente. Cena a tema nei giardini della Villa.
Pozzuoli, “Pizza…Zè” alla Pizzeria Ammaccam (ore 19) a cura delle associazioni Artemide e Girodivite.it. Viaggio nella pizza dai sapori tipicamente flegrei con musica e racconti di tradizione e cultura. In apertura breve laboratorio per grandi e piccoli sugli impasti e sui prodotti di eccellenza per le pizze. Presente Salvatore “Sasha” Gatto.
Bacoli, lago Miseno (ore 19:30), “Aperfantastic” a cura di Asteco e Cielo e Fantastic 4 Cooking. I Fantastic 4 Cooking, al secolo Michele Grande, Fabiana Scarica , Maurizio De Riggi e Giuseppe Di Martino, coordinati dalla giornalista Laura Gambacorta, proporranno a bordo del trimarano Asteco e Cielo un variegato percorso degustativo incentrato sulle eccellenze del territorio. Info: 349.2886327
Martedì 15 Bacoli, Castello di Baia – Museo Archeologico (ore 19,30) Evento Speciale “L’ultima notte di Miseno” con Peppe Lanzetta e La Mescla. Narrano la leggenda e la letteratura che Miseno, figlio di Eolo, fosse il trombettiere dell’esercito troiano. Il suono del suo “cavo bronzo” risuonava con forza nei campi di battaglia ma il suo destino era segnato da una profezia della Sibilla. Miseno, sfidò il Tritone con il suono della sua cava conchiglia e fu per questo motivo annegato dallo stesso dio. La sua morte, però, rappresentò anche il sacrificio umano necessario ad Enea per potere entrare nell’Ade. Enea trovò il corpo del compagno annegato sulla spiaggia flegrea e lo bruciò e seppellì nel luogo che oggi prende il nome di Capo Miseno. La scelta della location, il Castello di Baia, è legata sia alla sua posizione, che lo colloca centro del mito che il legame con la storia e l’arte: il Museo Archeologico dei Campi Flegrei, ospitato all’interno della struttura custodisce, fra gli altri, reperti trovati nel territorio di Miseno e un bassorilievo che raffigura l’eroe. La terrazza del Castello di Baia, diventa così il luogo ideale per raccontare la leggenda di Miseno. L’attore Peppe Lanzetta e il collettivo di fiati de La Mescla si esibiranno al tramonto al cospetto di Capo Miseno, cercando di evocare l’eco di una musica di guerra e di speranza, connessa al sogno così come al mare che ci ospita. Peppe Lanzetta alterna nella sua carriera cabaret, teatro, cinema, televisione, letteratura. Una voce roca e un viso duro in grado di raccontare con ruvidezza l’affanno della contemporaneità e la rincorsa dell’amore. Ha collaborato fra gli altri con Edoardo Bennato, Tullio De Piscopo, James Senese, Giuseppe Tornatore, Liliana Cavani, Luciano De Crescenzo, Nanni Loy, Mario Martone, Abel Ferrara. La Mescla è il più longevo collettivo musicale dell’ambiente partenopeo ed è composto da musicisti napoletani e non: nato nel 1999-2000 propone la tradizione musicale dei paesi del Mediterraneo, spaziando dalle musiche del Sud Italia ai ritmi del Nord Africa su cui si innestano le sonorità balcaniche, tzigane e klezmer in un percorso ricco di incursioni sia melodiche che rock. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
Pozzuoli, Scalandrone (ore 21) l’Alto Casertano di Franco Pepe incontra i Campi Flegrei di Nando Salemme. Nando Salemme dell’Abraxas apre un nuovo spazio più easy per gli amanti dei sapori e dei profumi locali, il FuocoBistrò, e lo fa invitando per una serata speciale, uno dei più grandi pizzaioli d’Italia e quindi del mondo, Franco Pepe, di Pepe in Grani di Caiazzo, che proporrà qualcosa di speciale e unico con i prodotti di questi unici territori. Il vino in abbinamento sarà il Rosato del Volturno di Terre del Principe. Questa serata, sarà l’occasione per presentare anche un nuovo progetto “l’Origano dei Campi Flegrei” partendo dalle piante del papà di Nando, che attraverso i racconti di famiglia si è risaliti ad una tracciabilità storica di almeno tre generazioni. I semi verranno consegnati a Vito Trotta, responsabile dei Presidi Slow Food Campania e Basilicata, per le analisi del germoplasma. Salvatore Cozzolino, presidente dell’Adi Campania ha ideato un contenitore di ceramica adatto alla conservazione. Il progetto prevede attraverso la partecipazione a serate con i più importanti pizzaioli campani, di raccogliere fondi, destinato ai giovani del territorio che vogliono diventare coltivatori diretti e sposare il progetto “L’Origano dei Campi Flegrei”.
La X edizione di Malazè è stata organizzata dall’associazione Campi Flegrei a Tavola e grazie alla partecipazione di ristoranti, aziende vitivinicole e agroalimentari del territorio e da quarantacinque associazioni e cooperative. (foto: Lanzetta)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al Maschio Angioino di Napoli

Posted by fidest press agency su sabato, 13 giugno 2009

miseno“Miseno”, una mostra dell’artista Vincenzo Aulitto  dedicata al mito di Enea nei Campi Flegrei  La mostra resterà aperta fino al 29 giugno e osserverà i seguenti orari: dalle 9 alle 19 dal lunedì al sabato. Ultimo orario utile per l’entrata: ore 18. Il catalogo, edito da inac/ulisse & calipso, contiene testi di Vitaliano Corbi, Erri De Luca, Anita Pepe e Aniello Montano, poesie di Mimmo Grasso e Mariella Tafuto, un’intervista di Diana Gianquitto, un profilo di Nicola Magliulo. Le foto sono di Fabio Donato. La mostra ha per tema il mitico promontorio che prende il nome dal trombettiere di Enea, morto, secondo la leggenda, nelle acque del golfo di Pozzuoli (una leggenda italica che Virgilio inserisce nel sesto libro dell’Eneide, vv.226). Miseno osa sfidare Tritone nel suono della tromba, per questo viene punito dagli dei e fatto annegare in mare; il corpo viene subito ritrovato ed Enea, angosciato dalla morte dell’amico, organizza un solenne funerale (il profilo del monte somiglia a un tumulo). In seguito a questo evento e secondo la profezia della Sibilla cumana l’eroe troiano trova nel vicino bosco il ramo d’oro che gli permetterà di accedere all’Ade nell’Averno. Il promontorio di Miseno, da sempre, si dispiega in tutta la sua bellezza davanti alla finestra del mio studio, ed è un’immagine che fa ormai parte della mia quotidianità. Da me è stato “rappresentato” in tanti modi, non solo per le sue caratteristiche estetiche e naturalistiche, ma anche perché Miseno rappresenta, come tutte le montagne, l’altura, simbolo della ricerca spirituale dell’uomo. Nella mostra verrà presentato un video che riprende una tromba che affonda nel mare lentamente (metafora di questi nostri giorni?). Il video è stato realizzato in collaborazione con Costantino Sgamato, giovane vincitore di “A corto di donne”, rassegna cinematografica napoletana, e la colonna sonora è di Walter Maioli, autore delle musiche antiche nel film “Il gladiatore”. (miseno)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »