Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 299

Posts Tagged ‘misericordia’

Roma: collocata l’installazione “Misericordia”

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2016

misericordiamisericordia1Roma. In occasione del Giubileo della Misericordia oggi all’alba nelle vicinanze di Castel Sant’Angelo all’incrocio di Via della Conciliazione e Piazza Pia, è stata collocata l’installazione MISERICORDIA. L’opera d’arte riproduce in forme tridimensionali la parola “misericordia”. Sulle dodici lettere sono applicate le stampe di altrettanti dipinti provenienti da artisti ungheresi ed italiani che si sono interrogati sul tema della misericordia. I lati delle lettere riproducono i colori della bandiera italiana e di quella ungherese (entrambi rosso, bianco e verde). Sul retro delle lettere si possono leggere le riflessioni degli artisti stessi sul concetto della misericordia, nonché citazioni della bolla Misericordiæ vultus di Papa Francesco. Le dimensioni delle lettere sono 3 metri di altezza e 1 metro di spessore, per uno spazio complessivo di 38 metri di lunghezza. L’installazione MISERICORDIA è un omaggio dell’Ungheria a Sua Santità Papa Francesco e alla Roma del Giubileo straordinario da Egli voluto, che si collega anche all’Anno di San Martino celebrato in Ungheria nel 1700° anniversario della nascita del Santo. Un gesto di condivisione culturale per sensibilizzare – con l’ausilio delle moderne tecnologie e la sensibilità degli artisti contemporanei coinvolti nel progetto – un pubblico potenzialmente mondiale. L’opera verrà infatti ripresa da due mini-telecamere Street view Live 360 montate all’interno della struttura e connesse al sito dedicato al progetto (http://www.misericordiaroma.com/), permettendo anche a coloro che non si trovano a Roma di vedere l’installazione in diretta.
Un’altra particolarità dell’opera è la sua interattività. Sedendosi all’interno dei monumentali caratteri lo spettatore passivo dell’opera potrà farne parte materialmente, diventandone egli stesso componente integrante.
L’installazione diventerà emblema di un solenne gesto di misericordia in occasione della messa di San Martino, celebrata da Sua Santità Papa Francesco alla Basilica di San Pietro l’11 novembre p.v., data di ritiro dell’installazione. Il progetto è stato realizzato sotto l’alto patronato del Vice Primo Ministro di Ungheria, Dr. Zsolt Semjén.

Posted in recensione, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Madre Teresa, la Misericordia per l’Asia e il mondo”/”Mother Teresa, Mercy for Asia and the world”

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2016

madre teresaRoma 2 settembre, dalle ore 15 alle ore 19, presso la Sala Giovanni Paolo II della Pontificia Università Urbaniana Via Urbano VIII
Simposio 2016 di AsiaNews, che avrà come tema “Madre Teresa, la Misericordia per l’Asia e il mondo”. All’incontro saranno presenti col loro saluto e la loro testimonianza:
1. Sr Mary Prema, superiora generale delle Missionarie della Carità
2. P. Brian Kolodiejchuk, postulatore della causa della Madre
3. Card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai
4. Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide
5. P. John A. Worthley, sull’influenza di Madre Teresa in Cina
6. Una testimonianza sull’influenza di Madre Teresa nel mondo islamico.
7. P. Ferruccio Brambillasca, superiore generale del Pime
Papa Francesco canonizzerà Madre Teresa di Calcutta il 4 settembre prossimo.
La suora che ha donato la vita per “i più poveri dei poveri”, è stata definita da Giovanni Paolo II “l’icona della missione nel XXI secolo”. Papa Francesco l’ha additata molte volte come esempio delle misericordie corporali e spirituali, così importanti nella celebrazione del Giubileo in corso.Madre Teresa è anche la patrona di AsiaNews.
September 2, from 3pm to 7pm, in the John Paul II hall of the Pontifical Urban University, Via Urbano VIII, 16 – 00165 Rome. Participants will be greeted and addressed by:
1. Sr Mary Prema, superior general of the Missionaries of Charity
2. Fr. Brian Kolodiejchuk, postulator of the Mother’s cause
3. Card. Oswald Gracias, Archbishop of Mumbai
4. Card. Fernando Filoni, Prefect of the Congregation for the Propagation of the Faith
5. Fr. John A. Worthley, on Mother Teresa’s influence in China
6. A witness Mother Teresa’s influence in the Islamic world.
7. Fr. Ferruccio Brambillasca, Superior General of PIME
Pope Francis will canonize Mother Teresa of Calcutta September 4, next.
The religious sister who gave her life for “the poorest of the poor”, was defined by John Paul II “the icon of mission in the twenty-first century.” Pope Francis has often singled her out as an example of the corporal and spiritual works of mercy, so important in the celebration of the current Jubilee.Mother Teresa is also the patron saint of AsiaNews.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pellegrinaggio di preghiera, di perdono e di misericordia

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

assisi papa francesco1porziuncola assisiAssisi. La Comunità dei Frati Minori della Porziuncola è in festa per il Perdono celebrato, come ogni anno, insieme a decine di migliaia di pellegrini che alla Porziuncola sono accorsi per raccogliere il frutto della carità e della sapienza di un santo, Francesco d’Assisi, che 800 anni fa osò chiedere al Signore, prima, e per conferma a Papa Onorio III, poi, quanto di più bello e prezioso e vitale c’è per la vita di ogni uomo e per ogni relazione: il Perdono di Assisi, gratuito, alla portata di tutti.
La festa è speciale, quest’anno, per la ricorrenza dell’VIII Centenario dalla concessione dell’Indulgenza della Porziuncola. Un Giubileo del Perdono provvidenzialmente che segue l’Anno Santo della Misericordia indetto da Papa Francesco. Ed è proprio il nostro Papa a darci un motivo ulteriore di festa e di gioia, per il pellegrinaggio che ha voluto fare qui alla Porziuncola: evento che certamente, come sul nascere del Perdono, sottolinea lo assisi papa francescostretto legame tra il Poverello di Assisi e la Chiesa tutta nella persona del Vescovo di Assisi e del Santo Padre. L’incredibile creatività e il rinnovamento di Francesco d’Assisi, sempre splendidamente coniugati con l’amorevole obbedienza alla Madre Chiesa.
Il primo momento, di una portata tale da potersi paragonare solo alla semplicità con cui si svolgerà, è il momento personale di preghiera in Porziuncola. A noi francescani, e a tutti i fedeli che in questi 800 anni hanno solcato la soglia della Porziuncola, la “porta della vita eterna” come è scritto sulla stessa, Papa Francesco indirettamente ci dice di essere uno di noi, che prima di essere pastore, lui stesso fa parte del gregge salvato da Cristo, unico salvatore. Intendiamo rispettare quanto è possibile questo momento che il Papa giustamente vorrà vivere come una personalissima esperienza di grazia … proprio come un fedele tra i fedeli.
Con il secondo momento, la catechesi su un brano del Vangelo, vedremo Papa Francesco nella veste del pastore: ascolteremo il suo insegnamento, e ci auguriamo davvero che la sua capacità di arrivare al cuore di tanta gente, possa favorire l’accoglienza di una parola speciale che dalla Porziuncola si irradia nel mondo intero: perdono! Il perdono di Dio per l’uomo, ciascun uomo, e di conseguenza il perdono che l’uomo diventa capace di dare al fratello.
Infine, un gesto di tenerezza, l’opera di misericordia a cui tende l’Indulgenza e tutta la vita cristiana, la visita ai nostri frati infermi ospitati nell’Infermeria provinciale. Anche questo momento vissuto in assoluta discrezione, senza telecamere o giornalisti al seguito. Un’attenzione verso i nostri confratelli che hanno servito il Regno come l’obbedienza aveva chiesto loro. Ora invece servono ancora al Regno con un’obbedienza diversa, un’accettazione pacifica di sorella infermità, sapendo che ogni nostro istante è nelle mani di Dio, Padre premuroso. Siamo certi che il Papa, come fanno tanti che frequentano l’Infermeria, frati e non, si affiderà alla preghiera dei nostri frati la cui intercessione è impreziosita dall’offerta della sofferenza.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Misericordia è giustizia”

Posted by fidest press agency su sabato, 23 aprile 2016

lateranenseRoma mercoledì 27 aprile, ore 9 – 13.30 Aula Pio IX – Pontificia Università Lateranense Piazza San Giovanni in Laterano, 4 convegno promosso dalla Caritas di Roma e dalla Pontificia Università Lateranense – Area Internazionale di Ricerca ‘Caritas in Veritate’. Il seminario ha l’obiettivo di approfondire il divario tra le fasce sociali e quanto tale situazione renda sempre meno accessibili le forme di tutela dei diritti delle persone meno abbienti.
La crisi economica e la costante erosione di forme di sostegno al reddito delle famiglie negli ultimi anni hanno seriamente minato alcuni diritti dei cittadini, tra questi – come evidenzia la realtà dei Tribunali in Italia – vi è la tutela in sede giudiziaria.
Caposaldo di questa riflessione è la situazione dell’istituto del Gratuito Patrocinio, provocati dal titolo “Misericordia è Giustizia”.
All’incontro interverranno: Flavio Felice, docente della Pontificia Università Lateranense; Francesco Marsico, responsabile Area nazionale di Caritas Italiana; Gianni Ballarani, docente della Pontificia Università Lateranense; Raffaele Piccirillo, direttore Generale della Giustizia Penale presso la Direzione Generale della Giustizia Penale del Dipartimento per gli Affari di Giustizia del Ministero della Giustizia; Mario Scialla, Consiglio dell’Ordine degli Avvocati; monsignor Enrico Feroci, direttore Caritas di Roma, i volontari del Nucleo Assistenza Legale della Caritas (NALC), il vescovo Enrico Dal Covolo, Rettore Magnifico dell’Università Lateranense.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giubileo della Misericordia: un’icona di Russia Cristiana al Papa Giovanni XXIII

Posted by fidest press agency su sabato, 6 febbraio 2016

iconaBergamo. La singolare iniziativa prenderà avvio domenica 7 febbraio: Mons. Francesco Braschi, presidente dell’Associazione Russia Cristiana, celebrerà la Santa Messa delle ore 17 nella chiesa dell’Ospedale, e successivamente, alla presenza di alcuni Maestri iconografi di Seriate, nella hall del reparto di Ostetricia (ingresso 7), avrà luogo la cerimonia di inaugurazione dell’icona. La scelta della Torre 1 non è casuale: qui vengono ricoverate le donne con gravidanze difficili, le neomamme con i loro bambini, i neonati che hanno bisogno di cure speciali in Patologia neonatale. “Nel 2015 hanno visto la luce al Papa Giovanni XXIII più di 4mila bambini – spiega il direttore generale Carlo Nicora – . Sui neonati del 2016 e sulle loro famiglie veglierà ora, in un momento delicato come la nascita, la Madonna della Misericordia. E’ un’ulteriore conferma dell’affetto che nutrono i bergamaschi per la nostra struttura, e riprende la tradizione dei benefattori che donavano dipinti all’allora Ospedale Maggiore”. na grande tavola lignea raffigurante la Madonna della Misericordia dipinta dai maestri della Scuola iconografica di Seriate, sarà esposta nel corso dell’anno giubilare all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Così l’Associazione Russia Cristiana (Villa Ambiveri, Seriate), in collaborazione con la direzione dell’ospedale, ha voluto offrire un singolare segno di fede e di cultura per la celebrazione dell’Anno della Misericordia.
Nella tradizione dell’icona esistono due tipologie espressive della protezione divina sull’umanità: una, più diffusa in Oriente, vede la Vergine stendere il suo manto librandosi in volo sopra i fedeli; l’altra, più nota in Occidente (ha trovato realizzazioni insigni in Simone Martini, Piero della Francesca e altri ancora), presenta la Madonna che allarga il manto per accogliervi il popolo cristiano. Proprio a questa seconda tipologia appartiene la grande icona che per un anno vorrebbe porsi come un simbolo tangibile di misericordia e speranza in un luogo tra i più vissuti e sofferti della città, riprendendo un’antica tradizione che apparteneva a molti ospedali italiani. La Scuola iconografica di Seriate, che da quasi 40 anni opera nell’ambito dell’Associazione Russia Cristiana, ripropone attraverso mostre, corsi, seminari e altre iniziative la ricca e ancor poco nota tradizione dell’icona, testimoniando la comunanza delle radici cristiane, che affondano nel comune patrimonio della Chiesa d’Oriente e d’Occidente, segno di un’unità che viene prima e sopra ogni divisione. La tavola della Madonna della Misericordia, che ci riporta allo splendore dell’icona bizantina ma anche all’arte del nostro Medioevo italiano, ne è la riprova. (foto: icona)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Chiesa e gli omosessuali

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 agosto 2010

Lettera al direttore. “Non darei la comunione a Vendola perché ostenta la sua condizione perversa e malata di omosessuale praticante…Se muore un gay certamente me ne dolgo e prego per lui, ma non posso celebrare una messa funebre per la semplicissima ragione che è morto senza pentimento”. Questi gravissimi giudizi sono stati espressi con sconcertante disinvoltura dal vescovo emerito di Otranto, Vincenzo Franco. Vorrei ricordare al vescovo, l’ammonimento di S. Giacomo: “Il giudizio sarà senza misericordia per chi non ha usato misericordia” (Gc 2,13). Certamente Giacomo si basava sulle parole del Signore: “Perché osservi la pagliuzza che sta nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che sta nel tuo? Oppure: come puoi dire al tuo fratello: « Lascia che io tolga dal tuo occhio la pagliuzza »; ed ecco, la trave è là nel tuo occhio? Ipocrita! Togli prima la trave nel tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello” (Mt 7,3 – 5). Il vescovo, però, nell’occhio del fratello ha visto una trave, non una pagliuzza. Evidentemente l’uomo della Chiesa si specchia negli occhi dei fratelli, ed altro non può osservarvi che il riflesso di massicce travi. (Francesca Ribeiro)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »