Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘misiani’

Misiani, viceministro Economia PD a Radio 24: “Ora allargare la maggioranza, necessario un gruppo nuovo in Senato”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 gennaio 2021

“E’ evidente che una maggioranza di 156 senatori non può che essere un punto di partenza, è necessario allargare il perimetro di consenso attorno al governo, è necessario che nasca un nuovo gruppo parlamentare rafforzando il carattere politico della coalizione”. Così Antonio Misiani, viceministro all’Economia ed esponente del Partito Democratico, a 24Mattino su Radio 24. “Noi avremmo preferito che Italia Viva avesse deciso di rimanere all’interno della coalizione – Misiani aggiunge a Radio 24 – Matteo Renzi ha fatto una scelta diversa e la riteniamo un errore. Il paese ha bisogno di un governo che governi, ci sono delle emergenze sanitarie economiche e sociali che non possono aspettare i tempi e i riti di una crisi di governo. Noi oggi dobbiamo andare in Parlamento a chiedere un nuovo scostamento di bilancio da 32 miliardi e nei prossimi giorni dobbiamo varare un decreto legge che utilizzi queste risorse per aiutare le imprese i lavoratori delle famiglie italiane che continuano a soffrire una pesante crisi”. (n.r. Quando imparerete a diffidare di Renzi? E’ quello dello “stai sereno” e poi ti “frego” ed è il Crono della situazione che mangia le sue stesse creature)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra: Misiani, modifiche profonde plastic tax

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 novembre 2019

Antonio Misiani, viceministro all’economia, ha dichiarato che saranno ripensate profondamente alcune misure come quella sulla plastica monouso. “Bene, ottima notizia. Ma la plastic tax va eliminata del tutto. Servono incentivi, non disincentivi, almeno fino a che non sarà dato modo alle aziende di riconvertire i propri processi produttivi e non vi saranno validi sostituti per i consumatori” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Considerato il gettito previsto dal Governo, 1.079,5 mln nel 2020 e 2.191,9 nel 2021, la mera traslazione in avanti dell’imposta di consumo, non considerando, quindi, la diversa elasticità delle curve di domanda, variabile a seconda del bene, è pari a 42 euro nel 2020 e 86 euro nel 2021. Una stangata che, per come è ideata ora la tassa, non porterebbe alcun beneficio all’ambiente ma solo un danno al portafoglio delle famiglie” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »