Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘missione’

Missione Archeologica alla villa di Teoderico a Galeata

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2021

Nel mese di giugno si è svolta l’annuale Missione Archeologica dell’Università di Parma alla Villa di Teoderico a Galeata sotto la direzione di Alessia Morigi, docente di Archeologia Classica al Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali-DUSIC. La responsabilità scientifica dell’attività appartiene ad Alessia Morigi e a Riccardo Villicich, docente di Metodologie delle ricerche archeologiche dell’Ateneo. Al cantiere hanno collaborato Elia Rinaldi, Marco Gregori e Luciana Saviane.L’area archeologica vede la straordinaria presenza, in sequenza, di una villa romana repubblicana, di una villa di età augustea e poi imperiale e della villa del re Teoderico. La campagna di scavo 2021 ha portato ad altre eccezionali scoperte in quello che è il settore più elegante della villa teodericiana, al quale appartiene anche la splendida sala ottagonale con pavimento musivo integro e tessere in foglia d’oro, scoperta nella campagna 2018 e attribuibile agli stessi artigiani dei celebri mosaici di Ravenna.Gli archeologi hanno scoperto altri magnifici ambienti mosaicati che si sviluppano nelle vicinanze della sala ottagonale e che permettono di ricostruire nel dettaglio la parte di rappresentanza della villa, nella quale il re si circondava di ambienti di lusso riccamente decorati all’altezza di quelli di Ravenna. Gli scavi stanno inoltre confermando che la villa di Teoderico sorgeva sulla precedente villa romana, sulla quale si appoggiano i quartieri mosaicati. Siamo quindi davanti a un impressionante complesso con una lunghissima storia che va dalla prima occupazione preromana a quella della villa romana a quella della villa imperiale, fino ad arrivare all’occupazione altomedievale, per un totale di dodici secoli di storia.La tradizionale attività di scavo e di documentazione dell’attività di cantiere viene accompagnata da altre e innovative archeologie: rilievo e fotogrammetria digitale, geoarcheologia, spettroscopia applicata ai materiali archeologici, realtà aumentata, entro un team nel quale rientrano colleghi di area scientifica dell’Università di Parma e di altre università.L’obiettivo è quello di restituire alla comunità i risultati acquisiti, in modo da poter garantire alla ricerca ricadute anche in termini di sviluppo e di public archaeology con open day sul cantiere, inaugurazione di esposizioni permanenti dei reperti, presentazione delle edizioni dello scavo, organizzazione del LXXI Convegno di Studi Romagnoli in collaborazione con Società di Studi Romagnoli e tempestiva pubblicazioni dei dati.La Missione Archeologica rientra tra le attività del Programma SFERA-Spazi e Forme dell’Emilia Romagna Antica, diretto da Alessia Morigi.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Missione Tianwen-1: anche la Cina conquista Marte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 maggio 2021

Di Piergiorgio Pescali. Mentre Perseverance e Ingenuity continuano la loro missione su Marte accompagnati da una perfetta campagna mediatica, il 14 maggio la Cina è stata la prima nazione, dopo gli Stati Uniti, ad aver raggiunto Marte con un proprio rover, Zhurong. E lo ha fatto quasi in sordina, come è ormai consuetudine per le missioni della China National Space Administration (CNSA), l’Amministrazione spaziale cinese. La fase di discesa sul pianeta da parte del lander cinese è stata leggermente più lunga di quella statunitense del 18 febbraio scorso (9 minuti anziché i 7 di Perseverance) ed è avvenuta in modo meno spettacolare di quella di Perseverance: oltre a non aver previsto alcuna diretta televisiva (probabilmente per evitare reazioni negative in caso di fallimento) nessuna gru ha posato Zhurong direttamente sulla superficie, ma il rover è arrivato all’interno di un guscio protettivo frenato da razzi da cui, tramite una rampa è lentamente disceso sul terreno marziano per poi dispiegare i suoi quattro pannelli solari che gli permetteranno di immagazzinare l’energia sufficiente per sopravvivere sulla fredda superficie del pianeta. Per permettere di eliminare la polvere che inevitabilmente si depositerà sui pannelli, questi sono mobili così da poter allungare la vita del rover (Perseverance e Curiosity traggono invece le loro necessità energetiche da una fonte di plutonio radioattivo che trasforma il decadimento in elettricità).Se il motto statunitense è perseveranza e ingegnosità, quello cinese è molto più poetico: Tianwen significa infatti Domande al Cielo e trae ispirazione da una serie di poemi del III secolo a.C. di cui Tianwen, scritta da Qu Yuan, è la più famosa. In questa poesia il poeta esprime i suoi dubbi sui concetti tradizionali che spiegano l’esistenza degli oggetti celesti e dei fenomeni naturali cercando invece di sondare una verità più scientifica.Zhurong, invece, il nome dato al rover deve il suo battesimo ad un personaggio della mitologia cinese, assistente dell’Imperatore rosso, o Imperatore di fuoco Yan Di, uno dei tre Augusti imperatori. Zhurong è colui che governa il fuoco ed è spesso rappresentato con una faccia umana e il corpo da bestia.Quindi Tianwen-1 ha il compito di dare il proprio contributo nel cercare di approfondire alcune attività scientifiche che le passate missioni hanno iniziato. Lo farà portando sette strumenti scientifici sull’Orbiter (due macchine fotografiche a media e alta risoluzione, un magnetometro, uno spettrometro, un analizzatore di particelle neutre, un analizzatore di particelle energetiche e un radar subsuperficiale) e sei sul rover (un radar a penetrazione capace di sondare sino a cento metri sotto la superficie, una macchina topografica, una macchina fotografica a multispettro, un detector per il campo magnetico superficiale, una centralina metereologica e un detector per analizzare la composizione del terreno superficiale combinato con uno spettrografo ad infrarosso).I tentativi di risposta di Zhurong sono gli stessi che il collega e rivale Perseverance è alla ricerca nel cratere di Jazero, dove è ammartata lo scorso 18 febbraio: se è esistita acqua allo stato liquido sulla superficie di Marte, è possibile rintracciare forme di vita che hanno eventualmente popolato il pianeta nel passato? Zhurong cercherà di rilevare nuovi dati utili a rispondere a questa domanda in una zona particolarmente ricca di acqua conservata sotto forma di ghiaccio sotto la superficie di Utopia Planitia, in un’area poco lontana dove nel 1976 era ammartato Viking-2 della NASA.In questa pianura, dal diametro di 3.300 km, dove nella finzione televisiva di Star Trek sarebbe stata costruita la USS Enterprise-D al comando di Jean-Luc Picard, nel 2016 la NASA scoprì l’esistenza una massa di ghiaccio sotterraneo. Si ipotizza quindi che circa tre miliardi di anni fa Utopia Planitia fosse completamente sommersa da un mare d’acqua liquida e che parte di essa sia percolata sotto la superficie mantenendosi sotto forma di ghiaccio fino ai nostri giorni.Zhurong esplorerà per 90 Sol (giorni marziani, equivalenti a circa 93 giorni terrestri) una piccola porzione dell’area raccogliendo campioni di terreno e analizzandoli con spettrofotometri per determinarne la composizione chimica e la presenza d’acqua nel passato. Verranno raccolti anche campioni in attesa di una successiva missione prevista tra il 2028 e il 2030 che potrebbe riportarli sulla Terra. Due telecamere ad alta risoluzione permetteranno di disegnare la topografia del terreno e individuare eventuali erosioni dovuti a corsi d’acqua e vulcani. Due rivelatori di particelle analizzeranno la composizione atmosferica e la variazione stagionale del clima sulla superficie. Infine due radar, uno installato sul rover e uno sulla sonda che continuerà ad orbitare tra 250 e i 400 km dalla superficie lavoreranno in coppia per misurare la composizione della crosta sotterranea di Marte alla ricerca di ghiaccio che, oltre a dare indicazioni sulla vita biologica ospitata dal pianeta, potrebbe risultare utile per future missioni umane. Sebbene questa sia la prima missione tutta cinese su Marte, già nel 2011 l’ente spaziale aveva tentato di mettere in orbita marziana un satellite, lo Yinghuo-1 in collaborazione con la russa Roscosmos, ma la missione fallì ancora prima di lasciare l’orbita terrestre per la distruzione del razzo russo che trasportava la sonda cinese. (fonte: Articolo su Prisma Magazine, il mensile di matematica dell’Università Bocconi)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coronavirus in Ucraina: ACS approva tre progetti di aiuti per la missione della Chiesa

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 giugno 2020

La fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre ha approvato tre progetti per sostenere la missione della Chiesa in Ucraina durante questa fase di pandemia da coronavirus. Saranno forniti strumenti di protezione personale per difendersi dal contagio a 2.740 sacerdoti greco cattolici e a circa un migliaio di membri delle congregazioni religiose. Con un secondo analogo progetto verranno sostenuti 738 sacerdoti e 92 seminaristi di rito latino. ACS ha approvato una terza iniziativa a favore di 150 religiose di 24 diverse comunità appartenenti alla diocesi di Kamyanets Podilskij. Tale diocesi sta infatti sperimentando notevoli difficoltà finanziarie che ostacolano la prosecuzione del grande lavoro svolto finora nelle parrocchie, negli orfanotrofi e negli ospedali. Alcune di queste 24 comunità dall’inizio della crisi sanitaria non registrano entrate. Il valore totale dei tre progetti approvati è pari a 165.400 euro. La rilevanza delle iniziative della fondazione emerge meglio se vengono collocate all’interno del quadro della sanità ucraina. Nonostante i dati ufficiali relativi alla diffusione della COVID-19 siano relativamente contenuti, 25.964 casi confermati e 762 decessi, i numeri reali sono decisamente più elevati. L’impossibilità di usare test affidabili causa infatti una sottostima dei contagi effettivi. Il sistema sanitario ucraino è complessivamente inadeguato e molti pazienti quando si recano in ospedale debbono portare con sé le proprie medicine, garze e materiale sanitario di base. In questo contesto generale i sacerdoti, pur nel rispetto delle misure di protezione personale, sono di fatto fra i più esposti al rischio di infezione.
«Dall’inizio della pandemia tutti gli strumenti di protezione, dalle mascherine ai guanti e ai disinfettanti, sono diventati dieci volte più costosi, in alcuni casi anche oltre», spiega ad ACS Don Mikolay Leskiv, sacerdote cattolico di rito latino di Czervonograd. «Ho acquistato anche mascherine per quei fedeli che non se le possono permettere, ma le nostre risorse sono molto limitate», aggiunge. Per questo i beneficiari dei tre progetti di ACS sperano che le forniture di materiale di protezione possano durare almeno fino ad agosto.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parma: L’Ateneo in missione in Rwanda

Posted by fidest press agency su sabato, 18 gennaio 2020

Nell’ambito degli accordi di cooperazione istituzionale tra l’Università di Parma e l’Università del Rwanda, promossi dal Centro Universitario per la Cooperazione Internazionale (CUCI), in questi giorni è partita per il Rwanda una delegazione composta da Nadia Monacelli, Direttrice del CUCI, Gabriele Costantino, Direttore del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco e Bertrand Tchana, Responsabile della Cardiologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. I componenti della delegazione sono stati invitati dal College of Medicine and Health Sciences dell’Università del Rwanda per svolgere una serie di seminari e lavorare ad un prossimo progetto nell’ambito delle cure primarie, pediatriche e psicologiche.La missione è realizzata nell’ottica di redigere un importante progetto di cooperazione e collaborazione in ambiti di ricerca, formazione, didattica e assistenza con un Paese in piena fase di espansione. Il Rwanda sta infatti diventando un modello di sviluppo e crescita non solo per l’Africa centro-orientale ma per tutto il continente africano. Presenta un sistema di formazione superiore molto diversificato, con un bacino d’utenza esteso a tutta la regione dell’Africa orientale. Per quanto riguarda il sistema sanitario, nonostante alcuni ritardi sul piano della disponibilità di competenze e tecnologie, il Paese sta ponendo le basi per offrire al continente un modello di accesso alle cure a tutta la popolazione.Durante la missione, i partecipanti hanno avuto l’occasione di prendere parte a riunioni di alto livello istituzionale. Il programma degli incontri è stato organizzato e coordinato da Vincent Sezibera, direttore del Centro di Salute Mentale dell’Università del Rwanda. La delegazione ha potuto incontrare, tra gli altri, Charles Murigande, Deputy Vice-Chancellor responsabile dell’avanzamento istituzionale dell’Università del Rwanda (unica Università statale del Paese) e Fabien Hagenimana, Vice-Chancellor dell’Istituto Universitario di Scienze Applicate INES-Ruhengeri.La missione rappresenta uno dei tasselli del mosaico che pian piano si va componendo nei rapporti tra Università di Parma e istituzioni rwandesi, sulla base delle prerogative con cui il CUCI contribuisce ad attuare le politiche di internazionalizzazione dell’Ateneo.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Università di Parma in missione in Myanmar

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 gennaio 2020

Si sta svolgendo in questi giorni una missione dell’Università di Parma in Myanmar. Partecipano Marco Mezzadri, delegato del Rettore per la Formazione iniziale e in servizio degli insegnanti, e Rossana Cecchi, docente di Medicina legale, che si fermerà a Yangon per un mese all’Università di Medicina 1 per svolgere attività di docenza nell’ambito del progetto condotto da Leopoldo Sarli per il programma Erasmus+ KA107. Al viaggio partecipano anche alcuni membri dell’Associazione per l’Amicizia Italia-Birmania “Giuseppe Malpeli” Onlus, guidati dall’ex senatrice Albertina Soliani. A Yangon la delegazione si è ampliata con la presenza di due studenti del corso di laurea in Medicina dell’Università di Parma, in Birmania per un periodo di tirocinio nell’ambito del Programma Overworld, e del primo gruppo di studenti birmani appena rientrati dopo alcuni mesi trascorsi a Parma all’interno del programma Erasmus+ KA107. Si sono svolti incontri per fare il punto sull’andamento dei progetti di scambio e di cooperazione in corso, e per ampliare la collaborazione accademica a nuovi ambiti. Sono risultati particolarmente significativi gli incontri con Zaw Wai Soe, coordinatore dei rettori birmani e rettore dell’Università di Medicina 1 di Yangon, e con il rettore dell’Università di Lingue Straniere.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Priyanka Chopra Jonas in missione in Etiopia tra i bambini rifugiati

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 maggio 2019

Questa settimana la Goodwill Ambassador dell’UNICEF Priyanka Chopra Jonas ha effettuato una missione sul campo in Etiopia con l’UNICEF per incontrare i bambini rifugiati fuggiti dai propri paesi a causa di conflitti e crisi umanitarie.
Durante la missione, Chopra Jonas ha incontrato bambini e giovani che vivono nel campo di rifugiati di Bambasi, dove si trovano circa 17.000 rifugiati provenienti principalmente dal Sudan, e nei campi di Hitsats e Adi-Harush, dove vivono 55.000 rifugiati dall’Eritrea.”I bambini sradicati dalle loro case a causa della guerra e delle catastrofi subiscono i maggiori disagi nella loro vita”, ha detto Chopra Jonas. “Mancano di istruzione, assistenza sanitaria e stabilità, il che li rende estremamente vulnerabili alla violenza, agli abusi o allo sfruttamento”.L’Etiopia ospita circa 900.000 rifugiati – la seconda popolazione rifugiata più ampia in Africa. La maggior parte è stata costretta a lasciare le proprie case in Somalia, Sud Sudan, Eritrea, Sudan e Yemen. Molti erano alla ricerca di pace o di una vita migliore, hanno dovuto affrontare pericoli e discriminazioni lungo il percorso.Presso la scuola primaria per rifugiati a Bambasi, Chopra Jonas ha incontrato Zulfa Ata Ey, di 8 anni, uno dei 6.000 studenti iscritti alla scuola. Come in molte altre scuole per rifugiati in Etiopia, a Bambasi c’è una grave carenza di classi, insegnanti e libri di testo.Sia a Hitsats sia a Adi-Harush i campi, le scuole, i centri sanitari e altri servizi essenziali sono integrati e sono utilizzati sia da etiopi che da rifugiati eritrei. Al campo di Adi-Harush Chopra Jonas ha visitato un centro per il monitoraggio nutrizionale gestito dal governo e il vicino ospedale MayTserbi, entrambi utili sia per i rifugiati sia per i membri delle comunità ospitanti. Lì i bambini hanno accesso a cure per la malnutrizione e le madri ricevono le cure mediche necessarie.
L’UNICEF chiede ai governi di difendere i rifugiati e i richiedenti asilo adottando politiche che affrontino le cause per cui i bambini vengono sradicati dalle loro case, aiutino i bambini ad andare a scuola e a stare in salute, tengano le famiglie unite e dare ai bambini uno status legale, pongano fine alla detenzione di bambini rifugiati, combattano la xenofobia e le discriminazioni, e proteggano i bambini sradicati da sfruttamento e violenza.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Palmiro Togliatti “Via della Missione”

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

Roma Lunedì 25 marzo, ore 16.30 Sala Zavattini Fondazione AAMOD Via Ostiense, 106 presentazione di Maria Agostina Pellegatta e Mattia Fazzari Intervengono:
Vincenzo Maria Vita, presidente Fondazione AAMOD
Maria Agostina Pellegatta, autrice del film e parlamentare
Mattia Fazzari, regista del film
Alexander Höbel, Università di Napoli Federico II
Luciana Castellina, parlamentare
Aldo Tortorella, parlamentare
Luglio 1948: Palmiro Togliatti viene ferito da quattro colpi di pistola uscendo dal Parlamento insieme alla compagna Nilde Iotti. Da questo criminale fatto di cronaca parte il documentario “Palmiro Togliatti. Via della Missione” di Maria Agostina Pellegatta e Mattia Fazzari che verrà proiettato in anteprima lunedì 25 marzo, in occasione dell’anniversario della nascita della “guida storica” del Partito Comunista Italiano, presso la sala Zavattini dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, co-produttore dell’opera. Un lavoro che narra particolari relativi alla sua convalescenza conosciuti finora da pochissime persone e che è teso a sottolineare l’importanza della figura di Togliatti nella storia e nella politica italiana. La proiezione sarà introdotta e commentata dall’autrice e dal regista del film insieme al presidente della Fondazione AAMOD Vincenzo Maria Vita, al prof. Alexander Höbel dell’Università di Napoli Federico II, e ai parlamentari Luciana Castellina e Aldo Tortorella.
L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti ma è d’obbligo la prenotazione. https://www.aamod.it/

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SACE SIMEST in missione in Ghana

Posted by fidest press agency su sabato, 17 novembre 2018

<p style=”font-size:0″ class=”

“>
SACE SIMEST, il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, è in questi giorni in missione in Ghana con una delegazione guidata dall’amministratore delegato di SACE, Alessandro Decio.L’obiettivo è di rafforzare le relazioni con il Paese e valutare nuove iniziative per sostenere la crescita delle esportazioni e degli investimenti italiani in Ghana e in tutto il West Africa, facendo leva sul ruolo di hub svolto da Accra a livello regionale.“In un quadro globale in rallentamento, l’Africa Occidentale rappresenta oggi una regione dinamica, capace di attrarre investimenti e creare opportunità di medio-lungo termine per l’export italiano in un’ampia gamma di settori funzionali allo sviluppo economico, infrastrutturale, agricolo e manifatturiero locale – ha dichiarato Alessandro Decio -. Con questa missione in Ghana, dove abbiamo già oltre 200 milioni di nuove operazioni allo studio, puntiamo a rafforzare ulteriormente la nostra capacità d’intervento in tutta la Regione, dalla Costa d’Avorio al Benin, dal Senegal al Camerun fino alla Nigeria. Un’area dove la complessità operativa, l’elevato livello atteso dei tassi d’interesse e l’accesso limitato alle fonti di finanziamento rendono cruciale il ruolo di SACE SIMEST per aiutare le imprese italiane a competere e crescere in sicurezza”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Studenti in missione per portare gioia e speranza

Posted by fidest press agency su martedì, 11 settembre 2018

FOTO MISSIONI.JPGL’estate sta finendo. Ma per gli studenti dell’Università Europea di Roma resterà per sempre un’estate indimenticabile, diversa da tutte le altre. Un gruppo di allievi dell’Università Europea di Roma ha partecipato a due iniziative di missione organizzate da Gioventù Missionaria, apostolato del movimento Regnum Christi: la prima nel mese di luglio ad Amatrice, l’altra nel mese d’agosto in Messico.La missione ad Amatrice ha avuto lo scopo di aiutare le persone che hanno vissuto la tragedia del terremoto.Vi hanno preso parte 26 giovani, accompagnati da Cecilia Bayón, consacrata del Regnum Christi, e da Padre Lorenzo Curbis, sacerdote Legionario di Cristo. Hanno visitato i luoghi in cui risiedono attualmente le persone, portando amore e speranza.“La missione ad Amatrice ci ha mostrato il volto della vita che rinasce, dopo il dolore e la sofferenza”, spiega Cecilia Bayón. “E’ importante non lasciare sole le persone nel loro percorso di ricostruzione, anche interiore. La solidarietà è un dono che può favorire la speranza e la fiducia nel domani. Può accompagnare il cammino di rinascita della persone, cominciando da un semplice gesto di amicizia e di ascolto: un sorriso, un abbraccio, una mano tesa”. Nel mese d’agosto 33 ragazze e ragazzi sono andati in missione nello Stato di Querétaro, a Chichimequillas e Toliman, accompagnati da Bonnie Campos e Cristina Fernández, consacrate del Regnum Christi, e da Padre Francisco De Juan e Padre Riccardo Garzari, sacerdoti Legionari di Cristo. Durante la missione i giovani hanno fatto visita alle persone bisognose per donare cibo, vestiti e materiale didattico. Hanno aiutato le parrocchie del posto, organizzato incontri con giovani e adulti, catechesi e giochi per i bambini. Inoltre hanno contribuito alla ricostruzione di una cappella per la comunità.“Papa Francesco ci invita a vivere una Chiesa in uscita”, spiega Padre Nicola Tovagliari LC, Responsabile del Centro di Pastorale dell’Università Europea di Roma. “Ed è proprio con questo spirito di dialogo e di incontro che i nostri giovani cercano di vivere le missioni estive, rispondendo con entusiasmo all’invito del Papa”.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Missione supporto Guardia Costiera libica

Posted by fidest press agency su sabato, 5 agosto 2017

libia“E’ stata disposta dal governo per il contrasto all’immigrazione clandestina e al traffico degli esseri umani, da sempre chiesto da FdI, nasce intempestivamente e in un clima di estrema confusione e ambiguità, ed esporrà conseguentemente i nostri militari a pericoli che la maggioranza sembra sottovalutare”. È quanto ha dichiarato Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, intervenendo nel corso dell’informativa sull’evoluzione della situazione in Libia, alle commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato. “L’azione sconsiderata di Alfano e Gentiloni smaccatamente a favore di Al Sarraj e contro il generale Haftar – spiega -, nonché la sconclusionata azione diplomatica contro l’Egitto per la vicenda Regeni, che ha ignorato le obliquità dei servizi segreti inglesi e francesi, disegna un quadro di estrema pericolosità per i nostri militari. Se a questo si aggiunge il dispiegamento di un dispositivo minimale per i noti retropensieri veteropacifisti del Pd il quadro delle insidie per la nostra Marina si completa”.
“Fratelli d’Italia – conclude Cirielli – intenderebbe ovviamente sostenere l’intervento militare italiano a difesa dei propri confini, ma sollecita il governo a predisporre il massimo impegno dando ampi poteri allo Stato Maggiore della Difesa affinché la sicurezza dei nostri militari sia l’elemento prioritario per definire il dispositivo da impiegare, dal momento che appare chiaro che le truppe italiane opereranno in un teatro che potrebbe divenire improvvisamente uno scenario di guerra”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Missione in Russia per 8 imprese Fvg

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 giugno 2016

Moscow1Una cinquantina di incontri d’affari, in due giorni intensi a Mosca: è il programma delle 8 imprese del Fvg, accompagnate dalle Camere di Commercio di Udine e Gorizia, nella missione multisettoriale di questi due giorni, che si è conclusa ieri sera (martedì 31). Le imprese Fvg sono Asteq, Castellargo, Dofren, Exa Italiy, Hasta La Pizza, Invest, Pevere Trasporti e Vecchiato Officine, in rappresentanza dei settori meccanica, vitivinicolo, arredo, plastica e gomma, alimentare, architettura, logistica e ancora meccanica. A Mosca, le imprese sono state assistite dal Desk Russia di Promos Milano, con cui la Camera ha avviato da anni una proficua collaborazione, specializzato nel fornire supporto e informazione alle imprese che vogliono avviare la propria internazionalizzazione o espandere i propri affari in Russia. E Moscow2in vista, si confida, di una ripartenza dell’economia russa, i riscontri delle imprese del Fvg ai meeting d’affari sono stati ottimi.Nonostante il calo dell’export (-18% tra 2014 e 2015) dal Fvg alla Russia, il Paese è resta uno dei principali verso cui esportiamo, per l’esattezza l’11esimo, mentre crescono le importazioni, di circa il 50%, dovute soprattutto ai prodotti della siderurgia, aumento che porta la Russia a salire da nono a settimo Paese d’importazione per il Fvg, nell’ultimo anno. Tornando all’export Fvg-Russia, è costituito soprattutto da macchine per impieghi generali (25%), macchine per impieghi speciali (20,3%) e mobili (17%).
Dopo la missione, è prossimo un appuntamento di incontro e scambio con la Russia: a Udine, il 9 giugno, alle 10.30 in Sala Valduga. Sarà presentata la strategia economica “Made with Italy” e sarà occasione per estendere lo sguardo su una parte di Russia meno conosciuta ma in forte sviluppo, grazie all’incontro con la delegazione di Fryazino, “Città della Scienza”, sita a 50 chilometri da Mosca. Il progetto prevede la creazione di una Zona Economica Speciale che ospiterà startup e centri di ricerca. Il piano di sviluppo di Fryazino, già centro di eccellenza nel settore aerospaziale e dell’elettronica, punta ad aumentare la specializzazione nei settori innovazione e ricerca, e migliorare le proprie infrastrutture (logistica, settore residenziale, servizi).
L’iniziativa è supportata dalla Camera di Commercio di Udine e dal Consolato Onorario della Federazione Russa in Udine, in occasione del gemellaggio tra le città di Fryazino e Resia. (foto: Moscow1)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nominations “Missione: Cuori Felici”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 maggio 2016

Cuori FeliciCuori Felici1Milano Lunedì 16 maggio a Palazzo Parigi a Milano, si terrà la cena di gala in cui verranno comunicate le nominations e le menzioni speciali del prestigioso premio. Sarà certamente una serata all’insegna dell’allegria, condotta dai vulcanici Margherita Zanatta e Raffaelo Tonon, oltre alla presenza di Ana Laura Ribas, una delle madrine di Infant Charity, presente già nelle precedenti edizioni.
Nelle nominations oltre alle associazioni no profit, rientreranno anche personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo e naturalmente i migliori medici italiani. Una giuria di giornalisti si farà carico di selezionare i vincitori che saranno comunicati attraverso una serata di gala nel corso della prossima settimana della moda a settembre. (foto: cuori felici)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Missione governo Argentina

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 febbraio 2016

La recente elezione di Mauricio Macri apre una nuova fase per il Paese, segnato dal recente selective default del 2014 (legato all’insolvenza del 2002), che ha precluso la possibilità di accedere a finanziamenti sui mercati internazionali e ha portato alla riduzione delle riserve valutarie. Secondo le previsioni della Banca Mondiale, l’Argentina dovrebbe riprendere infatti la strada della crescita, con un +0,7% del PIL nel 2016. Tra le principali azioni che il governo sta portando avanti figurano la riduzione del tasso di inflazione, il risanamento dei conti pubblici, e l’eliminazione delle distorsioni sul tasso di cambio e sui movimenti di capitali.
Le autorità dovranno altresì rideargentina new presidentfinire un business environment trasparente e credibile, insieme a misure volte a incentivare gli investimenti esteri. Il nuovo esecutivo ha recentemente siglato un accordo, soggetto all’approvazione del Parlamento, con gli obbligazionisti italiani detentori dei “Tango Bond” che non avevano accettato le ristrutturazioni del 2005 e del 2010, e sta cercando di portare avanti i negoziati con gli hedge fund americani, offrendo circa 6,5 miliardi di dollari. Nonostante i timidi segnali di ripresa, l’atteggiamento degli investitori rimane estremamente prudente.
L’Italia è il terzo partner commerciale europeo dell’Argentina dopo la Germania e la Spagna. Nel 2014 le esportazioni italiane nel Paese sono diminuite del 5%, attestandosi intorno a 1 miliardo di euro. Nei primi 10 mesi del 2015, l’export è ulteriormente calato dell’1,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
SACE prevede che, entro il 2018, le nostre vendite potranno raggiungere 1,17 miliardi di euro, con un incremento cumulato del 13% circa in quattro anni.
Tra i principali settori di esportazione delle nostre aziende rientrano la meccanica strumentale (motori e turbine, macchine per la movimentazione e il sollevamento, macchine per l’industria alimentare), la metallurgia (prodotti della siderurgia, tubi, condotti, profilati) e i prodotti chimici (chimica di base, fertilizzanti).

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il primo bilancio della missione delle autorità iraniane è positivo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 gennaio 2016

ospedale gemelli“Il Ministro della Sanità dell’Iran Seyed Hassan Qazizadeh Hashemi e tutte le autorità presenti sono rimasti piacevolmente colpiti dal Policlinico Gemelli come modello di ospedale di eccellenza.” Inizia così la sua dichiarazione il Presidente del gruppo PMI Internazionale dell’ANCE Associazione Nazionale Costruttori Edili Gerardo Biancofiore che ha guidato oggi con il management sanitario la delegazione iraniana in una visita riservata al Policlinico Gemelli. “Le autorità iraniane sono fortemente interessate alla costruzione di nuovi ospedali con le più innovative tecnologie, in questi rientra anche il primo ospedale specializzato nucleare, e per poter rappresentare al meglio la capacità e il knowhow delle nostre imprese operanti nel settore ospedaliero abbiamo scelto di fargli visitare il Gemelli. Una visita che avvenendo nel giorno dell’incontro del Presidente iraniano Hassan Rouhani con Papa Francesco assume anche un significato simbolico per la forte identità cattolica del Gemelli.”
Alla visita al Gemelli è seguito un incontro in Ance nel quale il Ministro e le autorità iraniane hanno incontrato le principali imprese italiane operanti nel settore ospedaliero. “Anche la giornata di oggi ha dimostrato come le pmi italiane ad alto tasso di innovazione e di specializzazione hanno le carte in regola per affrontare la sfida del mercato iraniano ed anche per questo il Ministro della Sanità ha voluto incontrare le nostre imprese e visitare il Gemelli. E’ importante però che le PMI non siano sole nell’ingresso nel mercato iraniano ma che siano accompagnate e supportate dalle istituzioni, come avviene in Francia e Germania.
Gli sforzi messi in campo dal Governo, a partire dal Premier Renzi e dal Ministro Del Rio, vanno in questa direzione.
La missione della delegazione governativa iraniana, infatti, è il frutto del grande lavoro messo in campo da tutti gli attori istituzionali in grande sinergia con Confindustria e Ance.”
“L’Italia delle costruzioni- continua Biancofiore- è molto amata in Iran e molte nostre imprese, anche di medie dimensioni ma altamente specializzate, negli ultimi decenni hanno realizzato progetti importanti nel paese.
La sfida che ci proponiamo come PMI dell’edilizia è di contribuire alla crescita e alla ripresa economica dell’Iran e al contempo di vivere lo sviluppo economico di quel Paese, a cui ci lega una storia di amicizia e grandi scambi commerciali, non da spettatori ma da protagonisti. Ed in quest’ottica saranno tante le aziende italiane a partecipare a febbraio alla missione del Governo in Iran dedicata ai settori delle infrastrutture e costruzioni ed Oil&Gas che vedrà la partecipazione del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio.La missione, che fa seguito alla Tavola rotonda sulle infrastrutture, tenutasi presso l’Ance il 15 dicembre 2015 è resa possibile dalla collaborazione con la Farnesina, l’Ambasciata d’Italia a Teheran e l’ICE-Agenzia, oltre al sostegno del MISE e del MIT.” (foto biancofiore)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Missione Governo-Imprese in America Latina

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 ottobre 2015

america latinaIn occasione della missione in America Latina, promossa dalla Presidenza del Consiglio e dal Ministero dello Sviluppo Economico, SACE e Banco de Chile hanno firmato un importante accordo di collaborazione destinato a espandere le opportunità di interscambio e investimento tra Italia e Cile. L’intesa prevede, infatti, il rafforzamento delle relazioni commerciali tra SACE e Banco de Chile per individuare progetti strategici e facilitare l’accesso a fonti di finanziamento sia per le imprese cilene interessate ad acquistare beni e servizi dall’Italia, sia per le imprese italiane interessate a progetti di investimento in Cile. “Il Cile si conferma uno dei mercati a maggior potenziale per molte filiere in cui il Made in Italy ha maturato competenze straordinarie – ha dichiarato Alessandro Castellano, amministratore delegato di SACE -. Con l’accordo firmato con Banco de Chile, si aprono nuove opportunità di business per le nostre imprese in un paese in cui l’export italiano è cresciuto del 18% nel primo semestre 2015”. L’accordo è stato firmato a margine del business forum che ha visto la partecipazione del Presidente della Repubblica del Cile, Michelle Bachelet, del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo Calenda.
Nel 2014 l’export italiano nel paese si è attestato a 869 milioni di euro, per poi accelerare nei primi 6 mesi del 2015, con aumento del 18% in termini tendenziali. Il settore principale di export verso il Cile è la meccanica strumentale (44,7% del totale), seguono gli apparecchi elettrici e i prodotti in metallo. In particolare, esportiamo macchine automatiche per la dosatura, la confezione e per l’imballaggio, macchine per l’agricoltura e per l’industria alimentare e delle bevande. È proprio nell’industria meccanica che si trovano le maggiori opportunità per le imprese italiane. Il Cile si caratterizza per la scarsa presenza di una produzione locale di macchine e apparecchi meccanici ad alta tecnologia, ed è in questo comparto che le aziende italiane possono trovare ampi margini di sviluppo.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SACE: Missione america latina 22-29 ottobre

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 ottobre 2015

america latinaAl via la missione promossa dalla Presidenza del Consiglio e dal Ministero dello Sviluppo Economico in Cile, Perù, Colombia e Cuba alla quale parteciperà anche Alessandro Castellano, amministratore delegato di SACE. Durante la missione:
§ annunceremo nuove operazioni allo studio nei 4 paesi per 1,1 miliardi di euro
§ Alessandro Castellano firmerà un importante accordo con Banco de Chile per favorire l’export italiano nel paese
§ annunceremo nuove iniziative dedicate a Cuba, per favorire export e investimenti italiani in un mercato di frontiera ad alto potenziale.
§ le schede sui quattro paesi elaborate dall’Ufficio Studi di SACE
§ il Focus On, a cura dell’Ufficio Studi, su Cuba “Alla ricerca di una nuova alma” in cui sono evidenziate le opportunità per le nostre imprese. Con un portafoglio di operazioni di export e investimenti assicurati nei quattro paesi per 1,5 miliardi di euro, SACE è la prima società di credito all’esportazione europea per esposizione. Le esportazioni italiane nei 4 paesi hanno raggiunto i 2,2 miliardi di euro nel 2014.
I paesi oggetto della missione offrono grandi potenzialità per l’export delle aziende italiane. In particolare, Cile, Perù e Colombia sono tra i primi Paesi in base all’Export Opportunity Index – un indice delle opportunità per le esportazioni italiane in 195 paesi nel mondo elaborato da SACE – Cile e Perù, con un punteggio di 65/100 (0= opportunità nulla e 100=opportunità massima), si posizionano in 15ima posizione, mentre la Colombia con 64/100 al 16imo posto. Discorso a parte merita Cuba che sta vivendo una fase di cambiamento del modello economico, rilanciando il settore manifatturiero per ridurre la sua dipendenza dalle importazioni, e dove le imprese italiane possono cogliere importanti opportunità.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Cciaa di Udine alla missione regionale di New York coordinerà i B2b delle imprese

Posted by fidest press agency su domenica, 4 ottobre 2015

udineAlla missione regionale negli Stati Uniti della prossima settimana ci sarà anche la Camera di Commercio di Udine che, con il sistema camerale, i partner di missione e l’Ice, coordinerà alcune attività. Nello specifico, quelle della delegazione di imprese del comparto food&wine, che sarà presente a Eataly Ny per incontri di business e per presentarsi al pubblico della Grande mela, e quella delle aziende dell’arredo-meccanica, che in contemporanea porteranno avanti B2b con le controparti locali preselezionate. «La missione, istituzionale ed economica insieme, è lo strumento migliore – aggiunge infatti il presidente camerale Giovanni Da Pozzo – per garantire alle nostre imprese il contesto ideale di sistema per espandere esportazioni e collaborazioni commerciali negli States, il terzo mercato di riferimento per l’export del Fvg, con una crescita del 47% tra 1° semestre 2014 e 2015. Tra i prodotti più esportati Fvg-Usa, navi e imbarcazioni, prodotti della siderurgia e macchinari, quindi mobili, articoli da coltelleria, strumenti per le telecomunicazioni e il nostro agroalimentare d’eccellenza».

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SACE Missione Mozambico e Congo, oltre 1 miliardo di progetti allo studio

Posted by fidest press agency su martedì, 1 settembre 2015

congoIn Mozambico SACE ha allo studio nuove operazioni a sostegno di export e investimenti per un valore totale di 1 miliardo di euro in una varietà di settori: dall’oil & gas alle costruzioni, dall’agroindustria alle altre tecnologie industriali.
Il dato riflette il forte dinamismo di un’economia in crescita costante – a tassi superiori al 7% annuo negli ultimi quattro anni – capace di offrire importanti opportunità sia per le grandi imprese che per le Pmi italiane grazie a nuovi ingenti investimenti in progetti infrastrutturali (energetici ed edili) e minerario-estrattivi. Secondo le previsioni di SACE, che prenderà parte alla Fiera multisettoriale in questi giorni a Maputo (Facim), nei prossimi quattro anni l’export italiano in Mozambico riuscirà a mettere a segno una crescita del 5% medio annuo, trainata prevalentemente dalla meccanica strumentale nei suoi diversi comparti. Prospettive positive provengono in particolare dalle recenti scoperte di giacimenti di gas naturale al largo delle coste nazionali: riserve di gas per 100 trilioni di metri cubi con investimenti attesi per oltre 50 miliardi di dollari, pari a tre volte il Pil del Paese, che potrebbe accreditarsi come nuovo hub australe del gas. In Congo SACE conferma la piena disponibilità a sostenere l’export el’internazionalizzazione verso questo mercato in cui i profili di rischio sono ancora elevati. Il contesto operativo, piuttosto complesso ed esposto al ciclo delle commodity, è tuttavia capace in prospettiva di offrire buone opportunità in una gamma differenziata di settori.
Secondo le stime di SACE, l’export italiano verso la Repubblica del Congo potrebbe mettere a segno una crescita pari a circa 80 milioni di euro tra il 2015-2017, se riuscisse a cogliere a pieno il trend della domanda di beni da importare espressa dal Paese.
Driver principale delle opportunità per le imprese italiane è il piano di investimenti pubblici varato dal governo per sviluppare una rete di infrastrutture di base, trasporti ed energia. Vi è inoltre un buon potenziale per i settori delle costruzioni e del turismo anche sulla scia degli All-Africa Games, le olimpiadi africane, ospitati a Brazzaville proprio in questi giorni. Iniziative che rientrano tutte in una strategia di maggior diversificazione dell’economia congolese, con l’obiettivo primario di ridurne la vulnerabilità rispetto all’andamento delle materie prime e colmare gap socio-economici nella popolazione.
A Brazzaville, la delegazione visiterà il “cantiere” di Kintelé, il più grande progetto immobiliare e urbanistico del Congo, che coinvolge anche una filiera di aziende italiane (grandi e Pmi).
La missione governativa, la quarta in Africa sub-sahariana negli ultimi due mesi, conferma l’attrattività di questa Regione per le imprese italiane e trova riscontro nelle operazioni assicurate da SACE a sostegno di export e internazionalizzazione, in crescita del 63% nel primo semestre 2015.Per cogliere questo potenziale, SACE ha avviato il programma Frontier Markets, dedicato soprattutto alle Pmi: oltre ad offrire l’assistenza degli uffici SACE di Johannesburg e Nairobi, mette a disposizione delle imprese linee di credito garantite a sostegno di operazioni con controparti locali; servizi di advisory, per valutare i settori merceologici a maggior potenziale, i profili di rischio sottostanti (di credito, politici, normativi, ambientali) e le soluzioni finanziario-assicurative a supporto delle singole transazioni commerciali e d’investimento; seminari e incontri di business matching e approfondimento sul territorio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Missione in Azerbaigian: SACE, 500 milioni di progetti allo studio

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 aprile 2015

SACE partecipa alla Missione del Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi in Azerbaigian e conferma la crescente attenzione verso un mercato a elevato potenziale di business sia per le imprese di dimensioni più grandi che per le Pmi.
“Nel Paese SACE ha allo studio nuove operazioni per oltre 500 milioni di euro destinate a sostenere export e investimenti italiani – ha dichiarato Giovanni Castellaneta, Presidente di SACE –. Un dato che ben esprime il potenziale offerto dall’Azerbaigian e dall’intera regione caucasica che sta diventando un bacino di domanda sempre più importante per merci, macchinari, impianti e know how Made in Italy”.
Driver di queste opportunità sono le abbondanti riserve energetiche di cui il Paese dispone che, insieme alla collocazione geografica strategica, al trend socio-demografico positivo e al contesto operativo sostanzialmente stabile, fanno dell’Azerbaigian un mercato di riferimento fondamentale all’interno della regione caucasica, sebbene l’economia abbia risentito del forte calo dei prezzi del petrolio degli ultimi mesi. Oltre ai giacimenti petroliferi (l’Italia è il maggiore partner commerciale per l’Azerbaigian da cui acquista principalmente greggio), importanti prospettive sono connesse allo sfruttamento dei giacimenti gasieri: quello di Shah Deniz potrebbe diventare la maggiore fonte di approvvigionamento per il gas destinato all’Europa attraverso il progetto TAP (Trans Adriatic Pipeline).
Evidenze confermate anche dall’andamento dell’export italiano. Nel 2014 ha raggiunto i 600 milioni di euro (+15%) trainato dai diversi comparti della meccanica strumentale (soprattutto nelle tecnologie e impianti per l’oil&gas), ma con interessanti performance anche per i settori tradizionali del Made in Italy quali arredamento, tessile & abbigliamento. In prospettiva, le migliori opportunità per le vendite italiane proveranno dai settori agricolo e delle infrastrutture, in cui il governo ha varato un consistente piano di investimenti: rete dei trasporti urbani (metro di Baku) e ferroviari, ma anche infrastrutture sanitarie e per il trattamento delle acque e del suolo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sace: missione di sistema in Brasile

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 maggio 2012

SACE prende parte alla missione di Sistema in Brasile e annuncia una pipeline di € 4,6 miliardi di nuove operazioni nel Paese (dove è presente con un proprio ufficio a São Paolo), prevalentemente nei settori della meccanica strumentale, delle telecomunicazioni e dell’oil & gas. Si conferma quindi il trend di crescita delle attività di SACE in Brasile registrato nel 2011 quando, con un’esposizione pari a € 1,3 miliardi (+46% rispetto al 2010), il Paese è divenuto il quarto mercato estero nel portafoglio del gruppo assicurativo-finanziario guidato da Alessandro Castellano. Come evidenziato dalle analisi sul rischio Paese condotte dall’Ufficio Studi di SACE, il Brasile presenta profili di rischio sensibilmente migliorati negli ultimi cinque anni, offrendo così il miglior business climate tra i paesi Bric. In particolare, dal 2007 ad oggi:
è nettamente migliorata l’affidabilità delle imprese locali, con una marcata attenuazione dell’indice di rischio di mancato pagamento sia per le grandi imprese (SACE risk index pari a 40, -12%) che per le Pmi (41, -29%); un risultato molto positivo non solo a livello regionale (rischio inferiore del 40% circa della media latinoamericana) ma anche rispetto alle performance di altri mercati emergenti di primo piano, come gli altri Bric.(Battaglia Marco)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »