Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘misure’

Rafforzate le misure sanitarie nei campi rifugiati del Kenya

Posted by fidest press agency su domenica, 24 maggio 2020

L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, le agenzie umanitarie e il Governo del Kenya stanno rafforzando le misure contro il COVID-19, dopo che il Governo stesso ha confermato che due persone sono risultate positive ai test nei campi rifugiati di Dadaab.In linea con le direttive governative, i due hanno dovuto osservare un periodo di quarantena per poi essere trasferiti in centri di isolamento, una volta reso noto l’esito dei risultati. L’unità di sorveglianza e risposta alle malattie del Ministero della salute ha avviato le attività di tracciamento dei contatti.Le condizioni di affollamento dei campi rifugiati di Dadaab, nei quali i servizi medici sono già sotto pressione, sollevano seri motivi di preoccupazione per la vulnerabilità di oltre 217.000 rifugiati e 320.000 membri delle comunità di accoglienza che vivono negli insediamenti e nelle aree circostanti.L’UNHCR, i partner e altre agenzie ONU da tempo supportano il piano di risposta nazionale diretto dal Governo volto ad attenuare i rischi e a prevenire l’ulteriore diffusione del virus nei campi rifugiati.A Dadaab, le strutture sanitarie sono state potenziate con l’allestimento di centri di isolamento e quarantena che dispongono di 955 ulteriori posti letto. Altre 125 postazioni per lavarsi le mani sono state installate presso i punti di distribuzione alimenti, le scuole e i mercati. Agli ambulatori sono stati forniti 68 dispositivi di protezione individuale (DPI) per il personale impegnato in prima linea, 450 paia di guanti, 45.000 mascherine chirurgiche e quattro bombole di ossigeno. Gruppi di lavoro di rifugiati hanno prodotto oltre 150.000 mascherine in tessuto che saranno pronte per la distribuzione nei prossimi giorni. Tutto il personale sanitario è stato formato in materia di prevenzione e risposta al COVID-19. Attualmente, nei campi rifugiati di Dadaab sono impegnati 18 medici generici, 150 infermieri, 52 medici ospedalieri, 11 tecnici di laboratorio e 336 volontari comunitari.Più di 200.000 rifugiati sono già stati raggiunti dalle campagne di sensibilizzazione all’igiene nel contesto della prevenzione del COVID-19 diffuse mediante radio locali, poster, volantini, messaggi WhatsApp, social media e siti web dedicati in somalo, oromo, dinka, swahili, nuer, francese e inglese. L’UNHCR, il Programma alimentare mondiale (WFP) e i partner hanno fornito doppie razioni di alimenti e prodotti per l’igiene come sapone e taniche, per ridurre il rischio che si formino code e assembramenti di grandi dimensioni.I rappresentanti delle comunità di rifugiati e gli operatori impegnati sul territorio sono stati adeguatamente formati e condividono regolarmente messaggi chiave con la popolazione rifugiata del campo. L’UNHCR e i partner hanno inoltre promosso strutture di sostegno psicosociale e rafforzato i servizi di assistenza telefonica esistenti per assicurare che rifugiati e richiedenti asilo possano accedere alle informazioni e alle indicazioni relative alle forme di aiuto disponibili.L’appello per finanziare il piano di risposta globale al COVID-19 dell’UNHCR finora ha raccolto il 31 per cento dei 745 milioni di dollari necessari per assistere i rifugiati colpiti dalle conseguenze della pandemia. L’UNHCR rivolge un appello alla comunità internazionale affinché intensifichi il proprio contributo, assicurando, in tal modo, che rifugiati, richiedenti asilo e comunità di accoglienza vulnerabili presenti in Kenya abbiano accesso a cure e servizi sanitari adeguati.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Allo studio misure di sostegno per istituti privati e paritari”

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 maggio 2020

Il momento di difficoltà che sta interessando anche gli asili nido privati, le scuole private e quelle paritarie di competenza capitolina non ci lascia affatto indifferenti. Parliamo di strutture essenziali del sistema integrato educativo di Roma Capitale, che devono essere salvaguardate per garantire una maggiore e più efficace diffusione della cultura dell’infanzia già assicurata dalle strutture pubbliche. Per prima cosa, abbiamo richiesto al Governo un sostegno che consenta di compensare i mancati introiti derivanti da rette sospese o non pagate. Oltre a ciò, come riferito dal Dipartimento Risorse Economiche, si stanno valutando varie ipotesi di sostegno sulla Tari, con riferimento non solo alle scuole private, ma a tutte le categorie penalizzate dall’emergenza covid. Sul fronte Tari, inoltre, è opportuno precisare che il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici di Roma Capitale non ha alcuna voce in capitolo, dal momento che ogni competenza inerente alle autorizzazioni e al funzionamento di queste strutture spetta ai singoli Municipi. Pensare all’abolizione del tributo sarebbe una follia, dal momento che si rischierebbero grossi buchi di Bilancio. In tal senso, sarebbe più realistico pensare a una sospensione della parte variabile della Tari.
Roma Capitale profonderà ogni sforzo utile per supportare le scuole private e paritarie in questo difficile momento storico-sociale, nel pieno rispetto delle competenze spettanti a ciascun livello istituzionale e organo di governo”. Lo dichiara, in una nota stampa, la presidente della Commissione Scuola di Roma Capitale Teresa Maria Zotta.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Misure insufficienti per il mondo della cultura e del turismo

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 maggio 2020

“Le misure del governo per fronteggiare le restrizioni e le chiusure che hanno colpito la cultura e il turismo sono insufficienti. Parliamo di un mondo che riguarda i settori balneare, museale, ricettivo, editoriale, ludico e sportivo. Fratelli d’Italia è sempre stata collaborativa e ma dobbiamo registrare che su quanto si sta facendo su queste materie di alto impatto pubblico non ci siamo. La crisi provocata dall’epidemia del coronavirus fa sì che questo mondo sarà uno degli ultimi a ripartire e non basta prendere atto di alcuni interventi come quello della proroga ai balneari fino al 2033. E’ necessario ad esempio rimodulare per il 2020 i criteri di accesso alle risorse del Fondo unico per lo spettacolo e del tax credit, prevedere risorse aggiuntive per la filiera del libro e dell’editoria, gli archivi, le biblioteche, i musei, compresi quelli statali o comunali, istituire un fondo con funzione di investimento sia con la Cassa depositi e prestiti sia con l’Istituto per il credito sportivo. Non vogliamo restare sordi alla voce di una Nazione che chiede di più e quindi non mancheremo di essere presenti mantenendo vivo il nostro contributo”. E’ quanto ha dichiarato il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanna Petrenga, nel suo intervento in aula sull’informativa del ministro Franceschini.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: Nuove importanti misure

Posted by fidest press agency su sabato, 9 maggio 2020

E’ il frutto soprattutto dei confronti avviati in queste settimane dalla Giunta con i rappresentanti dei settori interessati, sono state annunciate oggi dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.Tra questi interventi – che vanno ad integrare il Piano “Regione Vicina” – assumono particolare importanza quelli rivolti al turismo, alla cultura ed al mondo dello sport.Il settore culturale beneficerà di 5,6 milioni di euro per lo spettacolo dal vivo ed il cinema, oltre che di 8 milioni per ristrutturazioni e per il funzionamento di musei, biblioteche, archivi, istituti culturali ed ecomusei. Discorso a parte per le librerie indipendenti, su cui investiamo 1,6 milioni. Per lo sport interveniamo con 5,2 milioni di euro e con 4 principali misure per gli affitti, per sostenere le manifestazioni e le attività ordinarie; una particolare attenzione, anche questa volta, per le famiglie, per i ragazzi e per gli over 65 che potranno accedere a bonus e voucher.
Le strutture alberghiere, extralberghiere, le agenzie di viaggio e i tour operator sono invece al centro del piano per il turismo – assieme alle strutture agrituristiche – ed avranno a a disposizione, attraverso appositi avvisi, oltre 20 milioni di euro. Così facendo lavoriamo per assicurare una copertura integrale di tutte le richieste, senza perdere di vista l’attenzione per le norme di sicurezza che questa fase ci impone.Fin dal primo momento il nostro obiettivo è stato quello di restare al fianco degli imprenditori, dei lavoratori, delle famiglie, degli studenti e delle donne. Abbiamo lavorato – ognuno per quanto di propria competenza ed attraverso “Regione vicina” e “Nessuno escluso” – per dare risposte nel più breve tempo possibile a problemi grandi che stanno travolgendo troppe persone.
Rispondere alle esigenze di tutte e tutti – garantendo liquidità – è un passo fondamentale per sostenere la ripartenza e permettere ad ogni settore di aprire in sicurezza. Con queste misure cerchiamo di cambiare la narrazione, promuovendo la responsabilità di ognuno; in questo modo, tutti insieme, usciremo da questa crisi che ormai non ha più risvolti solo sanitari”.Così in una nota la Consigliera regionale del Lazio Marta Bonafoni, Capogruppo della Lista Civica Zingaretti.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le misure a favore del sostegno della liquidità delle imprese

Posted by fidest press agency su martedì, 5 maggio 2020

La chiusura forzata (totale o parziale) delle attività produttive ha generato una repentina ed eccezionale crisi di liquidità nei confronti di aziende e professionisti, con effetti discendenti su milioni di lavoratori e sulle loro famiglie. In questa situazione emergenziale si è resa, dunque, necessaria l’adozione di strumenti finanziari atti a salvaguardare l’economia nazionale. Al tal fine, mediante il decreto legge n. 23/2020, il legislatore si è fatto garante nei confronti di banche, istituzioni finanziarie nazionali e internazionali e altri soggetti abilitati all’esercizio del credito in Italia, di finanziamenti da erogare alle imprese italiane sotto qualsiasi forma. Con la circolare n. 10/2020, “Le misure a favore del sostegno della liquidità delle imprese: il decreto legge n. 23/2020”, si è ritenuto utile analizzare gli aspetti della normativa che interessano aziende e professionisti che accedono al prestito garantito dallo Stato, le somme richiedibili e la finalizzazione delle stesse al pagamento di debiti correnti nonché al sostegno del programma di sviluppo della propria attività. In allegato la circolare. Vi preghiamo di non pubblicare integralmente il contenuto o di linkare il documento su siti e social network.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Covid-19: I ristoratori italiani pronti ad aprire con misure di sicurezza

Posted by fidest press agency su martedì, 28 aprile 2020

Un metro di distanza tra i tavoli e mascherine al personale di sala e cucina, come da indicazioni delle autorità sanitarie. Accessi differenziati, dove possibile, per i clienti in entrata e quelli in uscita, pagamenti preferibilmente digitali direttamente al tavolo, monitoraggio quotidiano delle condizioni di salute dei dipendenti, pulizia e sanificazione dei locali, gel igienizzante a disposizione di tutti.Sono solo alcune delle misure che i ristoratori italiani sono pronti a predisporre immediatamente, per favorire una riapertura il più rapida possibile delle loro attività. Proposte contenute all’interno di un protocollo stilato da un gruppo di lavoro organizzato dalla Fipe, la Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi, sotto la supervisione scientifica di un qualificato infettivologo. Trentacinque pagine in cui si rappresentano le procedure di sicurezza da applicare in bar, ristoranti e servizi di catering.“Il mondo della ristorazione è pronto a ripartire, impegnandosi a garantire la sicurezza con uno specifico protocollo organizzativo delle attività, messo a disposizione della categoria, al fine di tutelare i rischi di contaminazione sia per i clienti che per i dipendenti – sottolinea il presidente di Fipe, Lino Enrico Stoppani –, ma è chiaro che non basterà per un ritorno immediato alla normalità. Fino a quando saranno in vigore le misure di distanziamento sociale, con le diverse modalità di fruizione dei servizi dei Pubblici Esercizi, è evidente che non si potrà lavorare a pieno regime. È dunque indispensabile che le istituzioni supportino economicamente il settore in questa fase transitoria”. “Per realizzare questo protocollo – prosegue il presidente – abbiamo seguito le indicazioni delle autorità sanitarie e ci siamo avvalsi di una consulenza scientifica di primo livello. Abbiamo messo a disposizione delle Autorità competenti il nostro documento come riferimento operativo, ma è chiaro che abbiamo bisogno anche di molto altro supporto. Le misure di sostegno all’economia finora approntate non sono state pensate per i Pubblici Esercizi, con la conseguenza che 50mila imprese rischiano di non riaprire. Serve un segnale forte da parte dell’esecutivo, sui temi degli indennizzi per chi ha subito ingenti perdite di fatturato, della liquidità, della fiscalità, degli strumenti di protezione sociale come la cassa integrazione, oltre che interventi per le locazioni commerciali. La fase due dovrà essere accompagnata da provvedimenti mirati a tenere in vita la qualificata rete dei Pubblici Esercizi, con il loro grande valore, anche sociale, evitando l’esplosione dei tassi di mortalità, la dispersione di professionalità faticosamente costruite, l’infiltrazione della criminalità. Per essere chiari, un locale che vedrà ridimensionato il suo numero di coperti o comunque ridotta la sua attività, ha bisogno di sostegno, anche in tema di tributi locali. Confido e spero che il Governo predisponga calibrati interventi in aiuto del sistema turistico italiano, di cui i Pubblici Esercizi sono la componente essenziale, all’interno di un piano strategico di lungo periodo, con investimenti a supporto della domanda, con la semplificazione delle regole e l’innovazione delle politiche”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Misure di sostegno per lavoro domestico

Posted by fidest press agency su sabato, 11 aprile 2020

DOMINA, Associazione Nazionale Famiglie Datori di lavoro domestico, insieme alle firmatarie del CCNL di categoria sulla disciplina del lavoro domestico, ha incontrato oggi il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Nunzia Catalfo per discutere provvedimenti alternativi per il lavoro domestico. “Questo settore coinvolge 4 milioni di persone tra datori e lavoratori – ricorda Lorenzo Gasparrini, Segretario Generale di DOMINA – e consente allo Stato di risparmiare annualmente 9,7 miliardi sui costi per l’assistenza (circa 0,6% del PIL)”. “Abbiamo chiesto – prosegue Gasparrini – che nel Decreto d’urgenza sia abrogata l’esclusione dal sostegno al reddito dei lavoratori subordinati. L’inclusione nella cassa integrazione in deroga eviterebbe la perdita del lavoro per colf e badanti e allevierebbe le famiglie dal continuare a sostenere i costi del lavoro domestico non prestato”. Sono molte le famiglie che per evitare il contagio e per senso di responsabilità hanno lasciato a casa i lavoratori pur continuando a pagar loro lo stipendio mensile. Il Ministro si è detto disponibile ad una apertura al sostegno del reddito per il settore, una misura simile alla cassa in deroga ma semplificata per le famiglie. Inoltre ai lavoratori domestici che avranno lavorato in questo periodo emergenziale, il Governo conferma il premio di 100 euro, ma da verificare le modalità di erogazione”. Il segretario generale di DOMINA, Gasparrini: “Ringrazio il Ministro Catalfo per la sua disponibilità a intervenire con urgenza laddove necessario e per rilanciare il lavoro domestico confrontandosi sul tema della deducibilità dei costi del lavoro per evitare il collasso del settore.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

COVID-19: Il Parlamento europeo approva misure cruciali per il sostegno dell’UE

Posted by fidest press agency su martedì, 31 marzo 2020

Le misure urgenti per aiutare persone e imprese ad affrontare la crisi sono state votate in via definitiva in meno di due settimane, dalla presentazione delle proposte da parte della Commissione.Le proposte approvate sono:L’Iniziativa d’investimento in risposta al coronavirus. Questa iniziativa è destinata a canalizzare al più presto 37 miliardi di euro dai fondi UE per i cittadini, le regioni e i Paesi più colpiti dalla pandemia del coronavirus. I fondi saranno diretti ai sistemi sanitari, alle PMI, ai mercati del lavoro e alle altre parti vulnerabili delle economie degli Stati membri UE. La proposta è stata adottata con 683 voti favorevoli, 1 voto contrario e 4 astensioni.
L’estensione del Fondo di solidarietà dell’UE per le emergenze sanitarie pubbliche. Le misure renderanno disponibili fino a 800 milioni di euro per i Paesi europei nel 2020. Le operazioni ammissibili al Fondo saranno estese, per includere il sostegno in una grave emergenza sanitaria pubblica, e sostenere l’assistenza medica, oltre a misure per prevenire, monitorare o controllare la diffusione di malattie. La proposta è stata adottata con 671 voti favorevoli, 3 contrari e 14 astensioni.
La sospensione temporanea delle norme UE sulle bande orarie (slot) negli aeroporti. Ciò permetterà alle compagnie aeree di non effettuare voli a vuoto durante la pandemia. Con la sospensione temporanea, le compagnie non saranno obbligate a utilizzare gli slot di decollo e atterraggio previsti, così da poterli mantenere nella prossima stagione. La regola “use it or lose it” sarà quindi abolita per l’intera stagione estiva, dal 29 marzo al 24 ottobre 2020. La proposta è stata adottata con 686 voti favorevoli, 0 contrari e 2 astensioni.Il Consiglio dei Ministri deve approvare formalmente la posizione del Parlamento. Le misure adottate entreranno in vigore nei prossimi giorni, una volta pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Misure finanziarie di sostegno per il settore librario, l’industria discografica

Posted by fidest press agency su domenica, 29 marzo 2020

“Il governo dia seguito alle osservazioni introdotte nei pareri delle commissioni in Senato e introduca già nel corso della conversione misure finanziarie di sostegno per il settore librario, l’industria discografica e l’estensione delle misure di sostegno alle imprese anche al settore culturale e dello spettacolo.Non possiamo permetterci una Nazione senza teatri e senza cinema, senza librerie, editori, promotori, distributori di libri, traduttori, parchi divertimento, senza spettacoli, senza concerti, senza produzioni cinematografiche, senza musei, senza gallerie d’arte.Vanno, quindi, garantiti nel decreto “marzo” l’estensione del fondo per le emergenze anche ai settori dell’industria libraria e fonografica, l’introduzione di un credito d’imposta per gli affitti di teatri, cinema e sale per spettacoli, l’estensione del reddito di ultima istanza anche ai lavoratori dello spettacolo, l’aumento dell’indennità già introdotta, un prolungamento della durata dei provvedimenti per le sospensioni contributive e tributarie, un credito d’imposta per l’editoria per l’acquisto della carta.Inoltre, la cultura aiuta a diminuire gli effetti psicologici dell’isolamento: chiediamo, quindi, che i prodotti culturali vengano inseriti fra i beni di prima necessità e garantita la loro reperibilità e vengano incentivate forme di lavoro agile anche per i lavoratori dello spettacolo, così da mitigare anche gli effetti economici dei provvedimenti.
Infine, siamo soddisfatti dell’introduzione nel parere dell’ottava commissione della necessità di adeguare i palinsesti Rai per l’aiuto alla didattica a distanza, in particolare all’esame di maturità.Chiederemo, con una risoluzione in commissione Istruzione assieme alle colleghe Frassinetti e Bucalo, che la Rai adegui i propri palinsesti con canali appositi e diversificazione per fasce orarie, così da coadiuvare il lavoro dei docenti.” Così il capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Cultura, responsabile Cultura del partito, deputato Federico Mollicone.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coronavirus: Serracchiani, in Cura Italia misure forti per lavoro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 marzo 2020

“Ci sono misure forti per il lavoro dipendente ma anche per gli autonomi, compresi i collaboratori sportivi, gli stagionali e i lavoratori del turismo. Entrano nel testo nostre proposte in materia di garanzia della Cig, a tutti in tutti i settori, ordinaria e in deroga, e anche alle imprese sotto soglia. Sono pronti svariati miliardi che garantiranno un reddito ai lavoratori che hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro”. Lo afferma la capogruppo Pd nella commissione Lavoro alla Camera Debora Serracchiani, commentando il decreto legge Cura Italia approvato oggi dal Consiglio dei Ministri. Per la parlamentare “è un primo e deciso atto del Governo a fronte del quale auspico un atteggiamento positivo anche dalle opposizioni, cui è stato dato ascolto. Ci attendono mesi difficili e – aggiunge – altre manovre per riuscire a mettere in sicurezza il Paese”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coronavirus: Conte, stanziati 25 mld. Insufficienti le misure finora emerse per le famiglie

Posted by fidest press agency su sabato, 14 marzo 2020

“Bene. Decisamente un passo avanti rispetto ai 7,5 miliardi stanziati in precedenza. Ora si tratta di vedere, però, quali misure concrete intende attuare l’Esecutivo” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Siamo favorevoli alle proposte già emerse: voucher per baby sitter, sospensione di mutui, fidi, contributi e tasse, rimborso alle imprese dei costi delle fiere annullate, potenziamento di tutti gli ammortizzatori sociali, cassa integrazione per tutti i settori e a tutte le attività, anche piccole. Però le riteniamo insufficienti, specie quelle per le famiglie” conclude Dona.Di seguito le proposte dell”Unione Nazionale Consumatori:
1) Concedi speciali per i genitori, già previsti dal Governo, che non devono durare, però, 12 o 15 giorni, ma per tutto il periodo in cui sono in vigore le misure di contenimento di cui al Dpcm del 9 marzo 2020, ossia le limitazioni agli spostamenti;
2) Estensione dei criteri di assegnazione dell’indennità di accompagnamento a tutti gli anziani non autosufficienti che non possono essere accuditi dai loro figli, fino a che non ci si potrà di nuovo muovere liberamente;
3) Telefonia. Considerato che gli italiani, specie se anziani, sono costretti a rimanere a casa, sconto sulle telefonate. In particolare, riduzione dell’Iva dal 22 al 4% per tutti i contratti telefonici a consumo (non quindi per le opzioni flat), usati molto dalle persone anziane e azzeramento dello scatto alla risposta;
4) Sospensione del canone di abbonamento delle pay tv per bar, pub ed esercizi, fino a che è prevista la loro chiusura alle ore 18;
5) Bollette di luce, gas e acqua:
– moratoria totale sui distacchi delle forniture in caso di morosità;
– estensione immediata dei bonus sociali a chiunque perde il posto di lavoro;
– posticipo delle date di scadenza di tutti i conguagli e azzeramento degli interessi in caso di richiesta di rateizzazione, oltre a semplificazione delle modalità per richiederla;
– sospensione della tariffa bioraria nel Servizio di Maggior Tutela e applicazione, anche nelle ore di punta, della tariffa della fascia più bassa (F3), visto che, essendo gli italiani costretti a restare a casa, saliranno i consumi diurni;
– riduzione dell’IVA sul gas al 10% sull’intero consumo e non solo sui primi 480 Smc annuali;
6) Fondo a tasso zero per i tour operator, in modo che possano rimborsare i consumatori per i pacchetti turistici annullati, non sotto forma di voucher o di pacchetto sostitutivo, ma, come previsto dal Codice del Turismo, in contanti, con deroga rispetto ai 14 giorni previsti, da far scattare una volta istituito e reso operativo il Fondo.
7) Rimborsi per i consumatori. In tutti i rapporti contrattuali, dai viaggi aerei a quelli dei treni, dai matrimoni programmati agli abbonamenti alle palestre, dalle scuole di danza alle rette dell’asilo, dagli alberghi agli abbonamenti teatrali, pur essendo chiaro il diritto del consumatore al rimborso, considerate le pratiche commerciali scorrette attualmente in corso, va ribadito dal Governo, prevedendo sanzioni aggiuntive per chi non ottempera, il diritto del consumatore al rimborso totale, o, in caso di abbonamento, della quota parte di esso.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coronavirus: Nel Decreto entreranno “misure per tutta Italia”

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2020

Vanno dalla “Cassa integrazione e Cassa Integrazione in deroga”, alla garanzia di un sistema che permetta “liquidità alle imprese”, anche grazie al lavoro fatto con il mondo delle banche. Ci sarà poi un’importante pacchetto sulle famiglie, “a cominciare dal congedo, necessario visto anche il prolungamento della chiusura delle scuole”. Lo ha detto, intervenendo a Radio Anch’io su Radio 1 RAI, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.Ancora nel Decreto ci sarà una parte fiscale dedicata anche “alla sospensione del pagamento di ritenute e contributi”, che permetterà molta liquidità. “Abbiamo pensato anche a chi ha prestiti e aperture di credito”.“Nelle prossime ore – ha aggiunto Castelli – vedrete i dettagli, abbiamo fatto un lavoro di squadra importante. Eravamo preoccupati di questa cosa e per questo abbiamo spinto moltissimo il sistema bancario a dare il più possibile per la sospensione dei mutui.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coronavirus: “Le prime misure immediate per le imprese di tutta Italia”

Posted by fidest press agency su sabato, 29 febbraio 2020

Roma – “Stamattina ho letto qualche articolo che preferisce creare falsi allarmi, piuttosto che raccontare la verità. Il Decreto Legge approvato ieri sera in Consiglio dei Ministri prevede una parte di interventi di sospensione di scadenze e tributi per la Zona Rossa, ma contiene anche una parte che inizia ad occuparsi di tutto il resto d’Italia, in particolare delle aziende. Parlo infatti degli interventi di rifinanziamento del Fondo di Garanzia per Piccole e Medie Imprese, del finanziamento del Fondo Simest con 300 milioni che vanno alle aziende che fanno internazionalizzazione, della misura dei voucher per le agenzie turistiche, della sospensione dei versamenti di ritenute fiscali Irpef e contributi previdenziali Inps per il turismo. Questi ultimi rappresentano il primo segnale per un settore che sta registrando le maggiori perdite. In più, fuori da questo primo Decreto, ci sono le operazioni che ha messo in campo Cassa Depositi e Prestiti, per tutta Italia, con 1 miliardo di prestiti agevolati da erogare alle PMI. Quindi, cari giornalisti locali piemontesi, invece di seminare il panico, la prossima volta raccontate questo”. Così su Facebook il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli editori e le misure urgenti per l’editoria contenute nella Legge di Bilancio

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 dicembre 2019

Per il Presidente della Fieg Andrea Riffeser Monti “il riconoscimento dell’importanza dell’informazione da parte del Governo, del Parlamento e delle forze politiche, costituisce un importante stimolo per gli editori a continuare a svolgere il loro ruolo e ad essere “garanti” del rapporto fra le Istituzioni e i cittadini”. Riffeser, nel sottolineare l’importanza della condivisione delle forze politiche per un settore così importante per la democrazia, esprime l’auspicio che questa rinnovata attenzione prosegua con una Legge di sistema per l’editoria che affronti i temi della tutela del prodotto, della distribuzione e della pubblicità e possa avviare a soluzioni strutturali per il prossimo futuro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

14 misure cautelari verso No Tav violenti

Posted by fidest press agency su sabato, 21 dicembre 2019

«Manifestare è un diritto sacrosanto purché avvenga in maniera pacifica e senza armi, come previsto dall’articolo 17 della nostra Costituzione. Purtroppo qualcuno, dietro al diritto a manifestare nasconde l’indole violenta che poi riversa sui colleghi della Polizia impegnati in servizio di ordine pubblico. Questo è quanto avvenuto lo scorso luglio durante il “festival dell’Alta Felicità”, dove furono lanciate pietre, flessibili e altro contro la Polizia, motivo per cui sono state eseguite 14 misure cautelari, nei confronti di altrettanti facinorosi tra i No Tav e centro sociale Askatasuna». A dichiararlo è Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap). «Ai colleghi della Digos e alla Procura di Torino va il nostro plauso per le indagini condotte e per le ordinanze emesse. Ci auguriamo – prosegue – che i violenti siano sempre puniti e che le manifestazioni si possano svolgere in modo pacifico, quale espressione democratica di civile dissenso».

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra. de Bertoldi (FdI): misure liberticide, nessuna crescita e 50 centesimi di aumento per le pensioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 ottobre 2019

“Della manovra non ci convince quasi nulla, perché non contiene interventi per l’impresa e per la crescita. E’ una manovra liberticida, che si basa nel contrasto all’evasione su misure contrarie all’uso del contante, gravando di oneri, balzelli, tasse e sanzioni gli artigiani, i commercianti e i piccoli professionisti, mentre non interviene di fatto sui grandi capitali e sulle multinazionali. Basti pensare che per la web tax è prevista solo una tassazione del 3 per cento” così il senatore di Fratelli d’Italia Andrea de Bertoldi, segretario della commissione Finanze in Senato.”Senza contare che intraprendere una lotta all’ evasione solo a scapito di piccoli risparmiatori, imprese e studi professionali è un accanimento che rischia di far contrarre ancor di più il tessuto produttivo, specie nelle aree già in affanno del Paese”. “Se a ciò aggiungiamo il ridicolo aumento di circa 50 centesimi mensili per i 2 milioni di pensionati a 1500 e 2mila euro lordi, va da sé che la manovra è inutile, finanche provocatoria e non contiene nulla di buono per il nostro Paese”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Editoria: servono misure di sostegno alle edicole

Posted by fidest press agency su sabato, 3 agosto 2019

Sostenere le edicole, cruciali sia nel garantire il diritto all’informazione sia come presidio del territorio, in particolare nei centri storici delle città e dei piccoli comuni, con uno stanziamento di 500 mila euro. È l’impegno assunto dal presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che nei giorni scorsi ha incontrato il presidente della Fieg, Federazione italiana editori giornali, Andrea Riffeser Monti. Un confronto anche alla luce della legge regionale sull’editoria locale dell’Emilia-Romagna, approvata nel giugno 2017 per un comparto fondamentale nell’assicurare una sempre maggiore informazione ai cittadini e la loro partecipazione alla formazione dei processi decisionali.In questo ambito, i due presidenti hanno convenuto sulla necessità di dedicare uno sforzo particolare al sostegno delle edicole, per la peculiare funzione economica e sociale che queste ricoprono non solo nel settore, ma più in generale nella vita delle città. Le edicole rappresentano storicamente uno dei luoghi d’incontro naturali, coniugando la propria funzione di servizio con quella non meno importante di presidio del territorio. Concorrono anzitutto al compito di assicurare il diritto all’informazione, con un ruolo pressoché insostituibile nel garantire il pluralismo dell’informazione stessa attraverso la carta stampata, ma sempre più spesso assolvono anche ad altri compiti di servizio e di pubblica utilità, complementari a quelli della rivendita dei giornali. È tuttavia evidente, è stato sottolineato nell’incontro, che le difficoltà del mercato dell’editoria e dei giornali cartacei mettono sempre più a dura prova la sopravvivenza di molti di questi esercizi, impegnati da tempo in una faticosa riconversione. Garantire la loro presenza sul territorio, con un’attenzione particolare ai piccoli centri, rappresenta quindi un interesse pubblico a cui la Regione vuole concorrere.“Ci siamo trovati d’accordo sulla necessità di misure specifiche di sostegno alle edicole – afferma il presidente Bonaccini – e considero estremamente significativo che questa sollecitazione venga proprio dalla Fieg. Nei giorni scorsi, peraltro, ho avuto alcuni contatti con i sindacati degli edicolanti, assicurando loro un interessamento non solo della nostra Regione, ma della stessa Conferenza delle Regioni. Per parte nostra, come Emilia-Romagna, siamo ora pronti a destinare un primo contributo di 500 mila euro al settore affinché le edicole possano rafforzare la loro presenza sul territorio e approntare gli investimenti necessari per implementare ulteriori servizi. Si tratta naturalmente di concordare con i sindacati del settore le misure più efficaci: per questo promuoveremo un incontro alla ripresa di settembre al fine di valutare insieme gli strumenti migliori. Mi pare essenziale poi coinvolgere in questa azione i Comuni stessi, primi attori istituzionali del territorio. Infine, anche col presidente Riffeser abbiamo convenuto sull’utilità di un momento di approfondimento più generale in sede di Conferenza delle Regioni”.Il presidente della Fieg, nel ringraziare Bonaccini per la sensibilità dimostrata, ribadisce “il ruolo delle edicole quale luogo fondamentale per la diffusione della stampa quotidiana e periodica” e sottolinea “l’impegno della Federazione perché sia mantenuta la capillarità della rete di vendita. Ritengo – conclude Riffeser – che con la fattiva collaborazione fra le istituzioni locali, gli editori e gli edicolanti si possa svolgere un significativo passo in avanti nel riconoscimento del ruolo dei punti vendita avvicinando i cittadini alla lettura dei giornali”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Anief presenta le sue misure in Senato sulla progressione di carriera

Posted by fidest press agency su sabato, 1 dicembre 2018

Lo sblocco del trattamento economico accessorio per i dipendenti pubblici è importante, perché con il decreto Concretezza, collegato alla legge di Stabilità, finalmente si pone chiarezza rispetto al divieto prescritto dal decreto legislativo n. 75/17. Tuttavia, occorrono dei correttivi: sia perché le risorse sono così scarse per il 2019 da non coprire nemmeno l’indicizzazione dell’indennità di vacanza contrattuale, sia perché nelle disposizioni legislative volute dal governo mancano gli attesi provvedimenti per i lavoratori della scuola. Proprio attraverso delle modifiche al decreto Concretezza, si potrebbero però ora risolvere diverse questioni irrisolte che danneggiano in modo palese il personale che opera all’interno delle nostre 8 mila istituzioni scolastiche.
A sostenerlo è Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, tra i presenti nella delegazione sindacale che ha presentato una memoria all’XI Commissione di Palazzo Madama sugli interventi da apportare al DDL S. 920 recante “Interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo”.Il giovane sindacato ha chiesto che all’interno dell’articolo 3, comma 1, del disegno di legge 920, ora all’esame del Senato, si preveda già dal corrente anno scolastico l’applicazione della retribuzione professionale dei docenti (RPD) e il compenso individuale accessorio (CIA) “a tutto il personale a termine, indipendentemente dalla durata del contratto a tempo determinato, ivi incluso il personale supplente breve e saltuario della scuola”, anche a seguito dell’Ordinanza della Cassazione n. 20015 del luglio 2018. Anief ha rivendicato, inoltre, la cancellazione del “raffreddamento” della carriera disposto nelle ricostruzioni di carriera dei neo-assunti di cui al CCNI del 4/8/11, che ha prodotto la sparizione del primo gradone stipendiale al compimento del terzo anno di anzianità post-ruolo. Anche a seguito della sentenza del 25 ottobre 2018 della Corte di Giustizia Europea sulla causa C-331/17 Sciotto sul precariato, al fine di non porre in essere discriminazioni tra lavoratori” che svolgono lo stesso lavoro ma con uno status professionale diversificato.Allo stesso modo, per non continuare a discriminare i lavoratori a tempo determinato rispetto a quelli a tempo indeterminato, “è necessario che tutto il servizio di pre-ruolo svolto”, anche quello svolto nella scuola paritaria, “purché pari ad almeno 180 giorni in un anno scolastico, venga valutato ai fini della ricostruzione di carriera”. Non farlo, significherebbe continuare ad ignorare colpevolmente i “rilievi mossi dalla Corte di Giustizia europea (sentenza Mascolo del 26 novembre 2014) sulle cause riunite C-22/13, da C-61/13 a C-63/13 e C-418/13)” sul trattamento riservato ai supplenti della scuola.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I deputati europei votano nuove misure per rafforzare i diritti passeggeri ferroviari

Posted by fidest press agency su domenica, 18 novembre 2018

Bruxelles. Il Parlamento europeo ha chiesto mercoledì un meccanismo per imporre sanzioni agli Stati membri dell’UE che violano le regole comuni in materia di esportazione di armi.
I deputati hanno sostenuto le modifiche alle norme del 2009 per garantire una migliore assistenza alle persone a mobilità ridotta, un migliore accesso per i ciclisti e procedure più chiare per il trattamento dei reclami. La legislazione, se sarà approvata in via definitiva, stabilisce inoltre che le compagnie ferroviarie dovranno migliorare le informazioni fornite ai passeggeri sui loro diritti e aumentare l’indennizzo versato ai pendolari in caso di ritardi.
I deputati hanno aumentato il risarcimento per i ritardi superiori a un’ora dal 25% al 50% del prezzo del biglietto. I passeggeri avranno diritto a tale risarcimento, mantenendo quello a proseguire il viaggio o a cambiare il proprio percorso.I passeggeri avranno diritto al 75% del prezzo del biglietto per un ritardo di un’ora e trenta minuti e al 100% del prezzo del biglietto per ritardi superiori alle due ore.Per evitare che i passeggeri rimangano bloccati dopo una coincidenza persa, i deputati hanno chiarito che un passeggero con diversi biglietti per un viaggio a più tratte ha gli stessi diritti all’informazione, all’assistenza e al risarcimento di quelli che avrebbe con un biglietto cumulativo.I deputati hanno inoltre respinto le richieste di esentare gli operatori ferroviari dal risarcimento in caso di “circostanze eccezionali”.
L’assistenza alle persone a mobilità ridotta dovrà essere gratuita e disponibile nelle stazioni più grandi, senza obbligo di notifica preventiva.I deputati hanno inoltre ridotto il tempo necessario per la pre-notifica nel caso in cui sia necessaria assistenza nelle stazioni più piccole. Inoltre, hanno chiarito la responsabilità degli operatori ferroviari e dei gestori delle stazioni per il risarcimento completo dei passeggeri, se i primi hanno causato la perdita o il danneggiamento delle attrezzature per la mobilità.
Il testo stabilisce che i passeggeri hanno il diritto di portare le biciclette a bordo del treno, anche su treni ad alta velocità, servizi a lunga distanza, transfrontalieri e locali. I treni nuovi e ristrutturati devono avere spazi ben indicati per il trasporto di biciclette assemblate, con un minimo di otto spazi.
I deputati hanno inoltre sostenuto un’eliminazione graduale anticipata delle deroghe temporanee che vengono utilizzate da alcuni Stati membri per applicare solo una parte delle norme del 2009 per i passeggeri sui servizi ferroviari nazionali. Tali deroghe dovrebbero terminare al più tardi un anno dopo l’entrata in vigore delle norme modificate. I deputati, inoltre, hanno chiesto che le regole si applichino ai servizi ferroviari suburbani.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ambiente: misure contro inquinamento

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 luglio 2018

«È necessario, sia a livello locale che nazionale, rivedere l’attuale normativa in materia di reati ambientali inasprendo, ove necessario, le pene e le sanzioni per queste nuove fattispecie di reati, il cui numero dei procedimenti, secondo uno studio recente pubblicato dalle procure della Repubblica a livello nazionale, risulta in costante aumento. Non c’è tempo da perdere, il lago d’Orta è uno dei “gioielli” del Novarese e Vco e abbiamo il dovere di tutelarlo. Non possiamo permetterci che venga continuamente inquinato. È per questo che ho presentato apposita interrogazione in Senato chiedendo al Ministro dell’ambiente di potenziare il sistema dei controlli, anche ispettivi, da parte delle autorità preposte. Sono necessarie urgenti iniziative al fine di sostenere le attività di indagine in corso a livello locale ed evitare il ripetersi di atti di crimine ambientale che nuocciono gravemente al territorio novarese coinvolto, danneggiandone l’immagine e l’economia locale” è quanto dichiarato dal Senatore di Fratelli d’Italia Gaetano Nastri, membro della commissione ambiente.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »