Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘mondiale’

Giornata mondiale dell’Ambiente

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 giugno 2021

Probabilmente la maggior parte di noi ritiene che la cultura e la sostenibilità debbano procedere di pari passo, ma abbiamo bisogno di elementi essenziali più precisi con i quali operare. Questa è la ragion d’essere di questa pubblicazione in formato poster, un’iniziativa il cui fine è quello di promuovere, a partire dalle istituzioni, nuove abitudini di approccio alla cultura con una modalità molto più rispettosa nei confronti del pianeta che abitiamo. È stato concepito in maniera versatile e modulare, con l’idea che ciascuna delle sue facciate possa essere ritagliata e funzioni in maniera autonoma, combinandosi liberamente. L’idea è che si intenda come un manuale di elementi basici, non univoco né unidirezionale, ma che serva come punto di partenza per incoraggiare ogni organizzazione, istituzione, individuo o collettivo, a sviluppare delle linee di lavoro che contribuiscano a costruire un futuro più sostenibile. Non c’è istituzione o agente culturale che possa ovviare il momento di crisi climatica nella quale ci troviamo, e dobbiamo affrontare la complessità di questa crisi ecologica con ottimismo, fermezza e una grande capacità di previsione ed empatia. Questa proposta opera attraversa questo prisma, poliedrico e multifocale, nel quale la cultura svolge un ruolo cruciale nella ricerca di alternative più sostenibili e della formulazione di altre vie che ci aiutino a tracciare un cambiamento di paradigma. Un progetto di Blanca de la Torre per la Real Academia de España en Roma “Ci vuole più di un giorno per la sostenibilità”

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021

Posted by fidest press agency su martedì, 1 giugno 2021

Si celebra sabato 5 giugno. Ha come tema il “Ripristino degli Ecosistemi” e l’obiettivo di prevenire, fermare e invertire i danni inflitti agli ecosistemi del Pianeta, cercando di passare dallo sfruttamento della natura alla sua guarigione. In quest’ottica si inserisce perfettamente la missione intrapresa da Zordan, tra le prime società BCorp in Italia e prima Società Benefit a livello mondiale del settore dello shopfitting, che ha presentato il primo sistema certificato al mondo con cui è possibile calcolare l’impronta ecologica di ogni tipo di arredo o prodotto all’interno di uno spazio retail.Considerato che il settore del fashion è il quinto mercato più inquinante a livello mondiale, l’innovazione di Zordan potrebbe rappresentare un punto di svolta nella corsa intrapresa dall’Europa nel diventare il primo continente ad “emissioni zero” entro il 2050.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale dell’Africa

Posted by fidest press agency su sabato, 22 Maggio 2021

Martedì 25 maggio – Amref Health Africa-Italia presenta la seconda edizione de “L’Africa MEDIAta”, un rapporto a cura dell’Osservatorio di Pavia. Il documento analizza l’Africa nella rappresentazione dei media e nell’immaginario dei giovani, in un arco temporale che va dalla fine del 2019 ai primi mesi del 2021. L’evento sarà trasmesso online, martedì 25 maggio, dalle ore 11 sui canali Facebook e Youtube di Amref Health Africa-Italia, in diretta dalla Casa del Cinema di Roma. Media partner dell’evento Rai Ragazzi, Rai Radio Kids e Rainews24. Interverranno all’evento: Paola Crestani – Presidente di Amref Italia; Guglielmo Micucci – Direttore Amref Italia; Paola Barretta – Osservatorio di Pavia; Mackda Ghebremariam Tesfau’ – Sociologa e attivista di Razzismo Brutta Storia; Massimo Giannini – Direttore La Stampa; Andrea Salerno – Direttore La7; Walter Veltroni – Giornalista e regista; Luca Milano – Direttore Rai Ragazzi; Carolina Benvenga – Conduttrice Rai Ragazzi; Haroun Fall e Dylan Magon – Attori di Zero. Modererà Federica Lodi, giornalista Sky.In Italia Amref lavora attivamente per contribuire ad una percezione diversa del continente africano. Una percezione più inclusiva che possa arginare la pericolosa deriva che nasce dall’ignoranza. Per questo, dal 2019, Amref dedica parte del suo impegno alla ricerca, analizzando i media nazionali e lo spazio che viene dato all’Africa, sia in termini di quantità che di veridicità delle informazioni. Da qui è nato il rapporto “L’Africa Mediata”, realizzato in collaborazione con l’istituto di ricerca Osservatorio di Pavia. Un documento ricco di dati e analisi che ha l’ambizione di fotografare una buona parte della narrazione del Continente africano nel nostro Paese.L’emergenza sanitaria determinata dal Covid-19 ha reso evidente la dimensione globale di certe fragilità e ha evidenziato alcuni meccanismi socio- economico-politici che definiscono la drammatica situazione attuale. Lasciare fuori dal dibattito temi e aree del mondo già ai margini dell’informazione è un errore grave. Per questo, in occasione della prossima edizione del rapporto “L’Africa Mediata”, Amref si propone di analizzare le caratteristiche che ha assunto l’informazione nel corso del 2020 e del primo trimestre del 2021 relativamente all’Africa.Oltre a quotidiani, notiziari, programmi tv e social, la seconda edizione vedrà protagonisti i programmi per i bambini e ragazzi. Questa parte è stata sviluppata anche con dei focus group realizzati con studenti di scuole italiane. Come vedono l’Africa loro? Da questo contributo, offerto dal report, nasce l’ispirazione per il progetto video realizzato da Walter Veltroni per Amref, il cui trailer sarà presentato in anteprima all’evento del 25 maggio a Roma. Il report “L’Africa Mediata” avrà uno spaccato dedicato anche ai confini e alla migrazione. Un contributo che nasce dal progetto Snapshots From the Borders, che ha supportato la ricerca. Tale progetto – che vede il Comune di Lampedusa capofila, Amref partner, finanziato dall’Unione Europea – offre uno spunto rilevante per raccontare, quella che il report definisce “Africa qua”.Sarà possibile seguire l’evento attraverso la pagina Facebook di Amref Health Africa Italia e il canale Youtube (Amref Italia). La Rai, in collaborazione con Amref Health Africa-Italia, dedicherà alla giornata mondiale dell’Africa, dei momenti all’interno della sua programmazione. Media partner dell’evento sono Rai Ragazzi, Rai Radio Kids e Rainews24.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale dell’oceano 8 Giugno 2021

Posted by fidest press agency su sabato, 22 Maggio 2021

Educare e coinvolgere i giovani sull’importanza dell’oceano per il nostro pianeta, la nostra salute, il nostro futuro. Con questo obiettivo l’8 giugno 2021, in occasione della Giornata Mondiale dell’oceano, IOC-UNESCO nell’ambito del Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile in Italia organizza l’evento “Tra passato e futuro: verso la Generazione oceano” che avrà luogo in Sardegna, sull’isola de La Maddalena dalle ore 9.00 alle 20.00, e che sarà fruibile interamente online sul canale dedicato.L’Italia e il mare hanno da sempre un rapporto profondamente sinergico: a partire dalla cultura greco-latina, il Mare Nostrum è stato il centro della diffusione del commercio nonché punto di incontro tra culture diverse che hanno contribuito allo sviluppo della civiltà occidentale, dell’alfabeto, della millenaria storia culinaria e gastronomica, delle formazioni delle prime città-stato, delle prime esplorazioni. L’Italia custodisce 55 Beni del Patrimonio Mondiale luoghi naturali e culturali tra i più famosi al mondo, molti dei quali situati in zone costiere, e può inoltre contare su altre designazioni dell’UNESCO come 17 geoparchi e 19 riserve della biosfera, a prova del suo grande valore naturalistico e paesaggistico. Ospita infatti la più ricca biodiversità di specie animali e vegetali, molte di queste presenti solo nel Mediterraneo o nelle nostre coste.Per quanto riguarda l’economia, il mare è invece nevralgico per il settore del turismo costiero e marino, senza dimenticare il campo emergente delle energie rinnovabili dove l’energia blu ad oggi vale circa 420 milioni di €; infine, tra il valore aggiunto e la produzione, la pesca registra in Italia ben 2891 milioni di €. Il programma dell’8 giugno vedrà l’alternarsi di tavole rotonde, talks e panel tematici con la partecipazione tra gli altri del Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, del presidente della Commissione Nazionale UNESCO Franco Bernabé, dell’attivista di Fridays For Future Italia e narratrice scientifica Sara Segantin e della Madrina dell’Oceano Caterina Balivo, che intervisterà Roberto Danovaro, Presidente della Stazione Zoologica Anton Dohrn e definito “top scientist” mondiale nella ricerca relativa a mari e oceani nel decennio 2010-2020 dalla prestigiosa piattaforma Expertscape. Presente all’evento anche il comandante e l’equipaggio di Progetto Mediterranea. Partita per un nuovo triennio di navigazione, studio e ricerca del mar Mediterraneo, la barca a vela farà tappa a La Maddalena per ospitare alcune delle dirette e per raccontare insieme a Francesca Santoro e Caterina Balivo i primi risultati e i progetti di Citizen Science.I temi trattati rappresenteranno un crocevia tra il passato – focalizzandosi sui personaggi storici che hanno contribuito allo sviluppo delle scienze del mare – e il futuro, affrontando tematiche emergenti come la cittadinanza attiva e i progetti di citizen science, i nuovi materiali per il mondo della moda, il ruolo dello sport per la salvaguardia dell’oceano e il settore della Finanza Blu.

Posted in scuola/school, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Classifica mondiale degli atenei

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 Maggio 2021

È di questi giorni la notizia che l’Ateneo di Parma mantiene la quattordicesima posizione tra le Università italiane nella graduatoria stilata dal CWUR-Center for World University Rankings. Nella classifica tra le Università di tutto il mondo l’Ateneo di Parma resta nella top 500, classificandosi al 365° posto. La graduatoria CWUR prende in esame ogni anno 20mila Università di tutto il mondo, utilizzando come parametri di valutazione principalmente la didattica, la ricerca, l’occupazione e i premi internazionali riferiti ad ogni Ateneo.L’Università di Parma resta sempre nella “fascia alta” anche nella recente graduatoria THE Impact Rankings stilata da Times Higher Education. L’Università di Parma si colloca a livello complessivo nella fascia 301-400, ed è settima tra gli Atenei italiani in classifica. La graduatoria THE Impact Rankings valuta la ricerca, la didattica e la politica e le iniziative degli Atenei per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals–SDG) delle Nazioni Unite. Nella classifica ARWU-Academic Ranking of World Universities, che prende in esame 2mila Atenei di tutto il mondo e pubblica i risultati dei migliori mille, l’Università di Parma si attesta nella fascia dal 501° al 600° posto. La stessa classifica attribuisce all’Ateneo di Parma il posizionamento nella fascia 18-24 tra le Università italiane. I parametri per le valutazioni riguardano principalmente le pubblicazioni, le citazioni e i premi ricevuti.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli Stati Uniti guidano la ripresa mondiale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 Maggio 2021

Da inizio 2021, si osservano alcune sorprese positive, malgrado le molteplici incertezze sanitarie. Il divario di crescita atteso tra area euro e Stati Uniti è un fenomeno normale, soprattutto in fase di ripresa. La spiegazione risiede in parte nell’indebolimento degli stabilizzatori automatici negli Stati Uniti che accelerano gli aggiustamenti in materia di occupazione e reddito. In questa circostanza, le ragioni della disparità in favore degli Stati Uniti sono diverse: le restrizioni alla mobilità meno restrittive rispetto all’area euro, sia nel 2020 che a inizio 2021, così come la somministrazione più rapida dei vaccini alla popolazione.Anche le differenze in materia di politica economica spiegano la performance americana. La Fed ha ulteriormente aumentato la dimensione del proprio bilancio- il programma di acquisto di asset è aumentato all’incirca di 13 punti del PIL nel 2020, contro i 9 punti della BCE. Infine, i cospicui aiuti fiscali consentiranno all’economia americana di tornare al livello del PIL pre-crisi.Approvato a marzo 2021, il nuovo piano di sostegno americano da 1900 miliardi di dollari (USD), porterà il totale della risposta fiscale alla crisi a un equivalente del 27% del PIL americano, più di tutte le altre economie avanzate. Coface stima che il piano di rilancio potrebbe portare a un ulteriore deficit pari a 56 miliardi.Questa strategia ha l’obiettivo di mettere l’economia americana in modalità di “pressione elevata”, ossia attuare politiche economiche monetarie e fiscali fortemente espansive per favorire il ritorno all’occupazione di alcune categorie (disoccupati di lunga durata o inattivi a causa della sfiducia, persone scarsamente qualificate e categorie di popolazione che subiscono discriminazioni nell’assunzione).Nel contesto attuale, l’area euro ritroverà il livello del PIL pre-crisi non prima del 2022. Se le principali misure di limitazione alla mobilità e alle attività venissero revocate entro la fine dell’estate, ciò andrà di pari passo con una graduale interruzione delle misure di sostegno alle imprese, portando a un potenziale aumento della disoccupazione. Inoltre, l’incremento del debito delle imprese, reso possibile a condizioni favorevoli attraverso prestiti garantiti dagli Stati, dovrebbe limitare in modo permanente la loro capacità di investimento.Finora, i principali aiuti messi in atto da parte dei governi nel 2020 non sono stati ancora soppressi. Malgrado l’effetto stabilizzatore degli aiuti pubblici, lo stato di salute finanziaria delle imprese si è sensibilmente deteriorato nel 2020 – con il rischio normalmente di un aumento delle insolvenze. Secondo Coface, nel 2020 le insolvenze sarebbero dovute aumentare del 19% in Spagna, del 6% in Francia, del 6% in Germania e del 7% in Italia. Coface stima il numero delle insolvenze nascoste intorno al 44% delle insolvenze registrate nel 2019 per la Francia, al 39% per l’Italia, al 34% per la Spagna e al 21% per la Germania.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale della salute e della sicurezza sul lavoro

Posted by fidest press agency su martedì, 27 aprile 2021

Il 28 aprile si celebra la giornata mondiale della salute e sicurezza sul lavoro, in questo contesto pandemico legato all’emergenza COVID-19, tutte le organizzazioni sono impegnate ad indirizzare al meglio i loro sforzi per assicurare a tutte le parti interessate un adeguato standard di salute e sicurezza.Lavoratori, datori di lavoro, governi e enti di tutto il mondo attivi nel settore della salute e della sicurezza, in collaborazione con l’Organizzazione internazionale del Lavoro (ILO), celebrano il 28 aprile la Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro ponendo l’accento sulla sua importanza per tutti.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale emofilia

Posted by fidest press agency su sabato, 17 aprile 2021

Al fianco del paziente con progetti e iniziative che migliorino la sua vita e quella della sua famiglia e dei caregiver. Perché per alcune aziende i pazienti sono sempre, e prima di tutto, persone. Per CSL Behring l’orientamento al paziente è una mission perseguita con iniziative. L’azienda è impegnata a offrire supporto per la gestione della terapia a pazienti e familiari, in un ambito, quello delle malattie rare, in cui riteniamo ci sia bisogno di una attenzione ulteriore. CSL Behring offre attività di addestramento infermieristico al fine di facilitare la gestione della terapia in autonomia, sempre in linea con le indicazioni del Centro di Riferimento. Per i Centri Emofilia sono stati messi a punto una serie di servizi: ‘PK@HOME’, un programma di supporto che prevede la raccolta di campioni ematici per l’analisi farmacocinetica del fattore in uso; EMOHELP, che prevede un training a domicilio per l’auto-infusione del fattore o, per esempio, la fisioterapia, sempre a domicilio, per il recupero funzionale delle articolazioni; FACTORS@HOME, per la consegna a domicilio del farmaco in uso. Mettere al centro il paziente è un valore fondante dell’azienda ma ha una ricaduta estremamente positiva sull’outcome: l’attenzione al paziente rappresenta uno dei pilastri fondamentali della moderna Value Based Healthcare (VBH) e dell’Health Technology Assessment (HTA). E’ importante valorizzare gli obiettivi di salute e rilevare il valore dell’investimento in sanità. La Value Based Healthcare si si sta affermando come paradigma assistenziale fondato su 4 pilastri: utilizzo consapevole e appropriato delle risorse per percorsi di cura e sottogruppi di popolazione (dimensione allocativa); selezione puntuale delle tecnologie sanitarie, eventuale dismissione di pratiche obsolete; attenzione alla dimensione personale e al valore per il paziente; distribuzione degli interventi equa che derivi da decisioni politiche inclusive. Le informazioni su cui si fondano le decisioni del processo di presa in carico e di cura devono tenere conto del vissuto del paziente. In occasione della Giornata Mondiale dell’Emofilia CSL Behring annuncia anche l’avvio della fase B dello studio osservazionale “IDEAL” in pazienti con emofilia B. Questa prosecuzione dello studio IDEAL si è resa possibile a seguito della modifica della scheda tecnica dell’Albutrepenonacog alfa che consente infusioni fino a 21 giorni in selezionati soggetti adulti con emofilia B. L’emendamento allo studio IDEAL è già stato approvato dal Comitato Etico Coordinatore dello studio stesso, l’Ospedale Careggi di Firenze, con l’obiettivo di valutare i regimi posologici e il consumo annuo del farmaco nella ‘real life’. Tutti gli studi di Real World Evidence hanno come obiettivo il massimo benessere del paziente.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Capitale aderisce alla Giornata Mondiale della consapevolezza dell’autismo

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 aprile 2021

Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo, istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Per l’occasione, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, accogliendo l’appello della Fondazione italiana per l’autismo, ha invitato tutti i Comuni a illuminare di blu le loro sedi.La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha deciso che Roma Capitale aderisca a questo simbolico gesto per manifestare solidarietà, promuovere conoscenza e rendere visibile la testimonianza della condivisione su una tematica così delicata che colpisce migliaia di famiglie italiane. La facciata di Palazzo Senatorio sarà quindi illuminata di blu dalle 19 alle 22.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emissioni nette pari a zero segnano l’inizio di una spinta mondiale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 marzo 2021

A cura di Andrea Carzana, Gestore azionario europeo di Columbia Threadneedle Investments. Il 2020 è stato un anno storico in termini di afflussi di capitali nei fondi incentrati sull’investimento responsabile (IR). Sebbene l’interesse per i fondi che adottano i principi IR sia stato alimentato dalla pandemia di Covid-19, la crescita non accenna a diminuire e dovrebbe durare molto più a lungo dell’impatto del virus. Secondo Calastone, nel solo mese di dicembre 2020 gli investitori hanno riversato GBP 1,1 miliardi in fondi azionari di diritto britannico a gestione attiva con focus IR. Si tratta all’incirca dell’ammontare confluito in queste strategie tra il 2015 e il 2018. Altrettanto ragguardevole è il fatto che questi 1,1 miliardi di sterline hanno costituito all’incirca i due terzi dei capitali investiti in tutte le strategie attive. Il totale di dicembre 2020 (GBP 1,7 miliardi) ha fatto segnare gli afflussi mensili più elevati dal luglio 2015. I trend dell’investimento responsabile e della sostenibilità stanno acquistando uno slancio straordinario. Tuttavia, le cifre complessive celano dinamiche di fondo importanti. Quella dell’IR è un’etichetta ampia che abbraccia molte strategie legate alla sostenibilità. Gran parte dei capitali investiti nel 2020 è confluita in fondi commercializzati come veicoli ESG (fattori ambientali, sociali e di governance), che si concentrano sulle performance degli emittenti rispetto a questi indicatori.Accade non di rado che gli investitori facciano confusione tra i fondi ESG e le strategie con risultati sostenibili, concludendo di essersi persi il “treno” dell’investimento in risultati sostenibili. Ma non è così. L’ESG è in crescita già da molti anni, ma solo nel 2020 gli investitori hanno cominciato per la prima volta a concentrarsi realmente sulle opportunità della transizione verso la neutralità carbonica.Gli impegni ambiziosi presi nel 2020 sono cruciali, ma il 2021 sarà l’anno finora più decisivo per la transizione verso la neutralità carbonica. Il 2021 è l’anno in cui i finanziamenti stanziati per realizzare l’azzeramento delle emissioni nette verranno messi a frutto. È lampante che saranno necessari capitali di gran lunga superiori a quelli annunciati dai governi per trasformare il modo in cui il mondo genera energia – l’attività responsabile dei tre quarti delle emissioni globali. Ad esempio, per raggiungere la neutralità carbonica nel 2050, la quota di auto elettriche sulle vendite totali dovrà salire dal 3% a più del 50% entro la fine di questo decennio, la produzione di idrogeno verde dovrà aumentare da 450mila tonnellate l’anno a 40 milioni e gli investimenti nell’elettricità pulita dovranno passare da USD 380 miliardi l’anno a USD 1.600 miliardi. Nei prossimi mesi, tuttavia, ci aspettiamo che due eventi chiave premano l’acceleratore sull’iniziativa delle emissioni nette pari a zero segnalando l’inizio di una spinta mondiale più coordinata in vista della scadenza del 2050. In primo luogo, a maggio l’Agenzia internazionale per l’energia pubblicherà il suo primo piano programmatico delineando il cammino che il settore globale dell’energia dovrà percorrere per raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050. Le aziende di tutto il mondo vedranno in questo documento un modello di riferimento rispetto al quale misurare le proprie iniziative di transizione. Ciò è fondamentale perché gli obiettivi di neutralità carbonica delle singole imprese variano enormemente in termini di qualità e ambizione – alcune si sono impegnate a raggiungere la neutralità entro il 2030, altre solo nel 2060. Il coordinamento globale consentirà agli investitori di giudicare le società rispetto al gruppo dei pari in maniera più efficace, e ciò contribuirà a indirizzare i flussi di capitali. Il secondo evento chiave del 2021 avrà luogo a novembre, quando il Regno Unito ospiterà a Glasgow la Conferenza COP26 sul cambiamento climatico. In questa sede si punterà a coordinare i piani dei vari governi in tema di cambiamento climatico. La Conferenza eserciterà inoltre maggiori pressioni sui governi affinché tengano fede agli impegni già presi e li potenzino in vista del raggiungimento del traguardo 2050. La spinta ad azzerare le emissioni nette avrà implicazioni su tutte le società e gli investitori nei prossimi decenni. Alcuni settori, tra cui le major petrolifere con ingenti attività preesistenti, andranno incontro a grandi difficoltà. Altre società investono già da anni in tecnologie più verdi e sono ben posizionate in vista della transizione energetica.In ultima istanza, le aziende che si muoveranno in maniera coordinata per conseguire la neutralità climatica riceveranno investimenti sia pubblici che privati. Diventeranno più sostenibili, più resilienti e, pertanto, più promettenti nel lungo termine. Di conseguenza, potranno beneficiare di un minor costo del capitale rispetto alle concorrenti. La transizione globale verso l’azzeramento delle emissioni nette è appena cominciata, ma plasmerà l’agenda d’investimento per molti decenni a venire. Fonte http://www.columbiathreadneedle.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale del backup

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 marzo 2021

Il recente Veeam Data Protection Report 2021 ha rilevato che la maggior parte delle aziende dell’area EMEA prevede di utilizzare il cloud come metodo principale per la protezione dei dati entro il 2023. Questa tendenza riflette il riconoscimento da parte dei CXO della necessità di modernizzare la data protection, migliorando l’affidabilità e l’efficienza dei backup e riducendo al contempo la complessità e i costi.Il 77% dei CXO ha dichiarato che la propria azienda utilizzerà il backup su cloud entro i prossimi due anni. Non solo le aziende ritengono che il cloud sia il metodo primario per la protezione dei dati, ma prevedono anche di cambiare il modo in cui utilizzano i servizi di backup. Il 44% prevede di sfruttare il backup su cloud e gestito da un fornitore di Backup as a Service (BaaS), permettendo così di modernizzare la strategia per la data protection, di aumentare l’affidabilità e di migliorare la gestione dei costi.Ci sono diverse ragioni alla base di questa situazione: il Veeam Data Protection Report 2021 ha infatti rilevato come la data protection possa essere un freno alle iniziative per la digital transformation (DX), con il 29% degli intervistati che dichiara un rallentamento o uno stop delle proprie iniziative DX negli ultimi 12 mesi. Anche i processi inadeguati per il backup contribuiscono a questa situazione, con le aziende che dichiarano che il 58% dei backup dei dati non va a buon fine: il backup, quando è gestito utilizzando solo strumenti on-premise, lascia i dati non protetti e mina le iniziative DX.Per i CXO la soluzione di backup primaria deve essere in grado di migliorare l’affidabilità, ridurre i rischi e garantire l’efficienza. Secondo il report, migliorare le percentuali di successo dei backup è la spinta principale per cambiare la soluzione di backup primaria. Altri driver sono un miglior ROI, una riduzione dei costi relativa ad hardware e software, un miglioramento degli SLA del punto di recupero (RPO) o del tempo di recupero (RTO). Per maggiori informazioni scarica il report Veeam Data Protection Report 2021 o visita https://www.veeam.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale della Poesia Edizione 2021 dedicata a Dante Alighieri

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 marzo 2021

Domenica 21 marzo, dalle ore 18 Evento on-line su @EUNICRoma Torna puntuale con la Primavera la Giornata Mondiale della Poesia del cluster romano dell’EUNIC (European Union National Institutes for Culture), la rete degli Istituti di Cultura Nazionali dell’Unione Europea. L’edizione di quest’anno, dedicata a Dante Alighieri, sarà interamente on-line in ottemperanza alle misure di contrasto anti COVID-19. Domenica 21 marzo a partire sempre dalle ore 18 sulla pagina Facebook di @EUNICRoma e contemporaneamente sulle pagine social delle rappresentanze aderenti, oltre che sul canale Youtube di EunicRoma, si alterneranno 14 poeti di altrettanti Paesi europei nella lettura in lingua originale, con sottotitoli in italiano, del loro omaggio a Dante: 14 poeti e 12 lingue per un’Europa della Poesia. La manifestazione sarà presentata dal giornalista e docente Marco Dotti, mentre il video dedicato a Dante sarà introdotto da Maria Ida Gaeta, segretario generale del Comitato nazionale per la celebrazione dei 700
anni dalla morte di Dante Alighieri. L’edizione di quest’anno è dedicata, infatti, al sommo poeta cui renderanno omaggio scrittori e poeti italiani e stranieri, proprio a testimonianza dell’amore e dell’attualità della sua poetica. Partecipano all’edizione 2021 della Giornata Mondiale della Poesia: Barbara PUMHÖSEL per l’Austria, Rumen IVANČEV per la Bulgaria, Kateřina RUDČENKOVÁ per la Repubblica Ceca, Christine D’HAEN per le Fiandre, Jan WAGNER per la Germania, Nicola BULTRINI per l’Italia,
Agnė ŽAGRAKALYTĖ per la Lituania, Pedro EIRAS per il Portogallo, Octavian SOVIANY per la Romania, Ján ZAMBOR per la Slovacchia, Brane SENEGAČNIK per la Slovenia, Juan Antonio GONZÁLEZ IGLESIAS per la SPAGNA, Andrea BIANCHETTI per la Svizzera, János LACKFI per l’Ungheria. La manifestazione gode dell’Alto Patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, che il 21 marzo di ogni anno festeggia la Giornata Mondiale della Poesia, riconoscendo all’espressione poetica il ruolo privilegiato di promozione del dialogo, della comunicazione e della Pace tra culture. A quello dell’UNESCO si
aggiungono il Patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione europea e quest’anno anche quello del Comitato
Nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. I contributi quotidiani tra il 14 e il 20 marzo, nonché la manifestazione di domenica 21, resteranno visibili sulla pagina Facebook di @EunicRoma per quanti vorranno approfondire e studiare le poetiche degli artisti contemporanei europei. La regia e il montaggio dei video sono a cura della FUIS (Federazione
Unitaria Italiana Scrittori), partner associato EUNIC Roma, che ha redatto anche il catalogo della manifestazione.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale dell’Acqua, 22 marzo 2021

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 marzo 2021

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua 2021, il prossimo 22 marzo, Finish ha pertanto scelto di scendere nuovamente in campo, proseguendo l’impegno iniziato nel 2020 con il progetto “Acqua nelle nostre mani”: un percorso di profonda attenzione verso il bene acqua, attraverso il quale diffondere maggiore consapevolezza circa nuovi modelli di comportamento e nuove abitudini di consumo che siano volte alla sua tutela e salvaguardia.Obiettivo 2021 quello di migliorare e aumentare questa consapevolezza stimolando, attraverso specifiche attività, nuovi pensieri, dibattiti e soluzioni utili a sviluppare una nuova e sempre più efficace gestione della risorsa, coinvolgendo in prima battuta i più giovani – i leader di domani – e agendo poi, concretamente, in specifici settori della nostra quotidianità.Sono stati compiuti alcuni passi in avanti: ad esempio, tra i possessori di lavastoviglie (16.7 milioni di italiani[ il numero di coloro che non sciacquano i piatti a mano prima di riporli nella macchina è aumentato del 4% in un solo anno, passando dal 26% del 2020 al 30% del 2021. Ciò si concretizza in un incremento di circa 700.000 famiglie che hanno smesso di sciacquare i piatti prima di metterli in lavastoviglie (da 4.3 milioni a 5 milioni di famiglie). Un cambiamento significativo, che determina un risparmio d’acqua di ben 38 litri ad ogni lavaggio[3] che, se calcolato sulla media di utilizzo della macchina in una settimana (4,56 volte), porta ad un risparmio aggiuntivo di oltre 6 miliardi di litri d’acqua in un anno, e corrisponde all’incredibile dato di circa 2.500 piscine olimpiche.Dalla ricerca Ipsos per Finish, però, emergono anche degli aspetti negativi, con particolare riferimento, ad esempio, alla scarsa percezione della realtà che ancora oggi governa i pensieri e i comportamenti degli italiani sul tema. Il 93% degli intervistati si considera sì molto attento all’ambiente, con percentuali in significativo aumento, a differenza di quello che si potrebbe pensare, con il trascorrere dell’età (59% nella fascia 18-34, 60% in quella 35-44, 68% tra i 45-54 e ben il 77% se guardiamo alla fascia 55-65), ma anche nel 2021 solo 2 italiani su 10 ritengono che la scarsità d’acqua sia un problema generalizzato (il 70% ritiene addirittura sia solo di competenza di specifiche aree del paese in determinati periodi dell’anno). Inoltre, riguardo alle tematiche ambientali che preoccupano maggiormente gli italiani, solo il 12% si è definito preoccupato dalla tematica acqua nel presente, contro il 51% per la presenza di plastica nei mari, il 49% per l’inquinamento atmosferico e il 44% per la gestione dei rifiuti.Gli italiani dimostrano poi di avere scarsa consapevolezza anche rispetto al proprio consumo d’acqua. Addirittura, il 48% degli intervistati si è detto convinto che il consumo personale sia uguale o inferiore a quello dei concittadini europei, quando in realtà i dati dimostrano come quello italiano sia il più alto in Europa, con un dato medio pro-capite di circa 220 litri d’acqua al giorno, contrariamente alla media europea di 165 litri.
Ciò che emerge dalla ricerca Ipsos per Finish è che tutti devono dare il loro contributo: il 68% degli intervistati, infatti, è convinto che il ruolo principale lo debbano avere i cittadini, riducendo o comunque migliorando i propri consumi, il 58% affida un ruolo importate ad enti pubblici che si occupano della manutenzione delle tubature, il 54% ai governi, che dovrebbero punire coloro che non adottano comportamenti corretti, mentre infine, il 50%, alle aziende, che devono impegnarsi a migliorare i processi produttivi.
Nella ricerca realizzata da Ipsos per Finish, ampio spazio è stato dedicato anche ai giovani tra i 14 e i 17 anni. A questo proposito, contrariamente a ciò che si crede, emerge una minore consapevolezza dei giovani sulle tematiche ambientali (86%, contro il 93% degli adulti), ma soprattutto un minor attivismo nella quotidianità: 77% si impegna nel corretto riciclo dei rifiuti (adulti 84%), 69% cerca di non sprecare il cibo (adulti 83%), 66% prova a ridurre lo spreco d’acqua (adulti 77%) e il 60% limita il personale utilizzo di plastica (adulti 67%).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Italia è candidata ad ospitare il “Decimo Forum Mondiale sull’Acqua”

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2021

Per sostenere la Candidatura di Firenze e di Assisi ad ospitare il “Decimo Forum Mondiale dell’ Acqua” nel 2024 si è costituita un’ Associazione Temporanea di Scopo, composta dal Comune di Firenze, dal Comune di Assisi, dalla Custodia del Sacro Convento di Assisi, dal Consiglio Nazionale Geologi, dall’ Associazione Nazionale delle Bonifiche e Irrigazioni, dall’Istituto Nazionale di Urbanistica, Meteo Giuliacci, Skpoìa s.r.l., Cae spa, Agronomist World Academy Foundation, Iat s.r.l , dal Water Right and Energy Foundation con ALTA SCUOLA appunto come capofila della candidatura. Il dossier di candidatura, con il sostegno del Ministero degli Esteri, del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, di Ispra e di tanti altri soggetti pubblici e privati è al vaglio del World Water Council di Marsiglia che organizza un FORUM mondiale ogni tre anni: l’ultimo a Brasilia nel 2018 ha visto 172 Nazioni rappresentate, 12 Capi di Stato, 56 ministri titolari del governo delle acque con più di 100 delegazioni, oltre centodiecimila visitatori e quasi centomila metri quadrati di spazi espositivi. In Italia, per la prima volta oltre ai Capi di Stato, arriverebbero anche tutti i Rappresentanti delle religioni mondiali. Chiediamo il pieno appoggio del Presidente del Consiglio, Mario Draghi”. Lo ha affermato Endro Martini, geologo, Presidente del Centro Alta Scuola dell’Umbria, capofila della candidatura italiana.L’appello a Draghi a sostenere la candidatura presentata a Marsiglia. La decisione World Water Council di Marsiglia che organizza un FORUM mondiale ogni tre anni sta per arrivare.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stati Uniti d’Europa. Occorre un’alleanza mondiale delle democrazie

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 gennaio 2021

E’ possibile una alleanza mondiale delle democrazie? Si possono attivare politiche comuni tra Usa, Ue, Canada, Australia e Nuova Zelanda? Un comune terreno di intesa deve essere la difesa dei diritti fondamentali delle persone. Il riferimento è alla Cina, colosso politico, commerciale e militare che, in quanto al rispetto dei diritti lascia, eufemisticamente, a desiderare. Ci riferiamo a quello che accade nella provincia dello Xinjiang, della repressione a Hong Kong e della oppressione in Tibet. Non è più possibile accettare i trattamenti cui è sottoposta l’etnia degli uiguri, con i relativi campi di “rieducazione”, la “normalizzazione” dei diritti degli abitanti di Hong Kong e la pluridecennale cancellazione della libertà religiosa dei tibetani. Solo una azione comune degli stati di democrazia occidentale può imporre alla Cina, e ad altri Stati, l’osservanza di principi quali la dignità, l’equità, il rispetto e l’uguaglianza. L’Ue li ha sanciti nella sua Carta dei diritti fondamentali che è il codice in materia di diritti.
L’Ue può essere un promotore fondamentale in questo senso. Di certo, servirebbe un ministro degli Esteri europei, che non c’è. Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale dell’Educazione

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

E’ dedicata all’educazione della “Covid-19 generation”, sia come istruzione in senso formale sia intesa come apprendimento continuo. Il tema è strettamente legato a quello dell’emergenza educativa che la pandemia da Covid-19 ha ulteriormente aggravato, ampliando le diseguaglianze legate allo status socio-economico, all’area geografica di residenza e al digital divide. SOS Villaggi dei Bambini è da sempre impegnata a contrastare tali diseguaglianze, attraverso progetti sul campo e azioni di sensibilizzazione e Advocacy, con uno sguardo specifico sull’infanzia fragile. Il 2020 è stato segnato dalla pandemia e dalla Didattica a Distanza, poi sostituita dalla DDI (Didattica Digitale Integrata); abbiamo assistito, come ricorda l’OMS, alla “più grande interruzione dei sistemi educativi nella storia”, che ha colpito quasi 1,6 miliardi di studenti in più di 190 Paesi. SOS Villaggi dei Bambini ha lavorato incessantemente per garantire agli oltre 300 minorenni accolti nei programmi SOS che ognuno avesse un dispositivo con cui accedere alle lezioni da casa e il supporto di educatori dedicati. Gli stessi hanno garantito turni straordinari per potere affiancare i bambini e spesso non sono tornati a casa, dedicandosi al completamente ai ragazzi. Nel contempo, l’Organizzazione si è impegnata da subito per sensibilizzare le istituzioni sui rischi della povertà educativa, accentuati dalla crisi pandemica. Oltre a sedere ai tavoli istituzionali sul tema, alla riapertura delle scuole dopo la pausa estiva, SOS Villaggi dei Bambini ha lanciato un’indagine, condotta da Ipsos, dal titolo “Nutrire l’Infanzia. Povertà educativa, divario digitale”. Da questa emerge, secondo la dichiarazione di 9 genitori su 10, che i ragazzi fossero molto (53%) o abbastanza (37%) contenti di rientrare a scuola, indipendentemente dal ciclo di studi o classe frequentata. 1 genitore su 2 parla di “entusiasmo” come stato d’animo prevalente nei figli che hanno affrontato il rientro a scuola. Peraltro, più di 7 genitori su 10 ritengono che il proprio figlio si senta molto (14%) o abbastanza (62%) sicuro a scuola. Fondamentale il ruolo della refezione scolastica per più di una famiglia su 10 (12%), per cui la disattivazione del servizio di refezione comporta l’incapacità di garantire ai ragazzi un pasto giornaliero ben bilanciato in termini nutrizionali (7%) o addirittura la mancanza del principale pasto giornaliero (5%) a causa delle difficoltà economiche in cui versa la famiglia. SOS Villaggi dei Bambini accompagna i ragazzi accolti nei Programmi e Villaggi SOS in tutto il loro percorso di crescita, e lavora per facilitarne l’accesso anche alla formazione e al mondo del lavoro, attraverso il Programma Autonomia Giovani (PAG), dedicato a ragazzi tra i 15 e i 25 anni. Nel 2020, nonostante le accresciute difficoltà, SOS Villaggi dei Bambini ha continuato a garantire l’accesso alla formazione, a stage e tirocini che sono divenuti nuovamente accessibili a partire dal mese di giugno. Sono stati 99 i ragazzi coinvolti nel PAG nel 2020: per loro sono stati messi in campo, come negli anni precedenti, il supporto dei referenti dedicati all’interno del Villaggio SOS, che li hanno accompagnati nella scoperta dei propri talenti, attraverso il bilancio di competenze e la ricerca di attività di volontariato e professionali nei territori di residenza.Sempre in tema di autonomia, SOS Villaggi dei Bambini, porta avanti il Fondo Sostegno e Formazione, grazie al quale nel 2020 circa 40 ragazzi sono stati aiutati a realizzare i propri sogni. Al Fondo possono accedere ragazzi che abbiano beneficiato di uno dei vari Programmi di SOS Villaggi dei Bambini in Italia, come Giulia[1], 20 anni, che vive nel Nord Italia e sogna di studiare Psicologia a Roma. Nella sua lettera motivazionale scrive: “Nel mio passato ho avuto modo di conoscere il Villaggio SOS essendo stata seguita con generosità insieme ai miei fratelli al Centro diurno SOS per tre anni, in un periodo di difficoltà della mia famiglia. Quella esperienza ci è servita per poter risolvere almeno temporaneamente dei problemi e per evitare che se ne creassero altri, oltre che per darmi un po’ di sollievo e di speranza per il mio futuro. In tutta sincerità, credo di dovere alla seconda famiglia che ho trovato al Centro diurno SOS la mia passione per la psicologia umana e la voglia e il coraggio di migliorare me stessa aiutando gli altri in difficoltà”. Sono 3000 in Italia i cosiddetti care leavers, ovvero i giovani che escono dal sistema di accoglienza, e avendo raggiunto la maggiore età non possono più beneficiare della cura, della protezione e della tutela garantite ai minorenni. “Diventare grandi è difficile per tutti. Lo è ancora di più per i bambini che accogliamo e proteggiamo, perché hanno alle spalle esperienze familiari difficili, spesso traumatiche. – spiega Samantha Tedesco – Per questo, mentre ci prendiamo cura di loro, li prepariamo a quando, compiuti i 18 anni, diventano adulti e perdono le tutele legate ai minorenni, spesso mentre stanno frequentando la quarta superiore e non sono sicuramente già in grado di essere autonomi lavorativamente e abitativamente, li sosteniamo affinché proseguano gli studi, li aiutiamo ad orientarsi e inserirsi nel mondo del lavoro, li sosteniamo nella ricerca di un’abitazione autonoma. Il nostro obiettivo, in fin dei conti, è che i ragazzi alla fine del percorso abbiano spalle larghe e siano in grado di camminare da soli”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Certificazioni mondiali per il gruppo ICA

Posted by fidest press agency su domenica, 27 dicembre 2020

L’azienda civitanovese ottiene il massimo delle validazioni internazionali per i prodotti che riducono l’impatto ambientale e migliorano la qualità ambientale degli interni. Civitanova Marche – Vernici e sostenibilità ambientale sembrano due mondi agli antipodi. Invece, ICA, il gruppo industriale italiano conosciuto in tutto il mondo per l’innovazione nelle vernici per legno e vetro, ha fatto dello sviluppo sostenibile la sua cifra stilistica.E puntare allo sviluppo sostenibile significa garantire alle persone qualità, sicurezza, salute e valorizzazione dell’ambiente. Le sue vernici all’acqua Iridea Bio per interni sono formulate con materiali di scarto rinnovabili e non competitivi con l’alimentazione umana. Inoltre, le fasi di produzione sono in linea con le più recenti politiche green adottate in tutto il mondo grazie al minore impatto ambientale, poiché riducono le emissioni di composti organici volatili (VOC – Volatile Organic Compounds) e quelle di CO₂ che causano l’effetto serra. In più il loro impatto ambientale eccezionalmente basso concorre all’ottenimento di crediti LEED (Leadership in Energy and Environmental Design). Queste vernici per arredi interni hanno ottenuto la validazione Environmental Claim Validation (ECV) della UL, leader mondiale nella certificazione dei prodotti. Si tratta di una validazione rigorosa e indipendente che conferma l’impegno di ICA Group sia nel campo dell’innovazione, poiché i prodotti hanno prestazioni chimico-fisiche davvero straordinarie, che in quello della salvaguardia ambientale.Oltre a questa validazione, il gruppo ICA ha ottenuto anche la certificazione GREENGUARD, sempre dalla UL, per altri prodotti che sono stati sottoposti a numerosi test scientifici sulle emissioni chimiche. In questo caso si tratta delle linee di vernici per arredi Iridea Polyurethane e Iridea Water-Based che contribuiscono a ridurre l’inquinamento dell’aria interna e il rischio di esposizione chimica, grazie alle ridotte emissioni dei composti organici volatili, con un vantaggio tangibile nella creazione di ambienti più sani. Il marchio di certificazione GREENGUARD della UL per l’ambiente viene assegnato esclusivamente ai prodotti che soddisfano parametri stringenti in termini di emissioni chimiche e si distinguono per contribuire a una migliore qualità ambientale interna.Un percorso virtuoso che l’azienda della famiglia Paniccia sta condividendo anche con altre realtà industriali italiane. Infatti, le soluzioni innovative ideate da ICA stanno aiutando i clienti a rendere i loro prodotti più sostenibili (mobili, porte, cucine, ecc.), tanto che alcune di queste aziende hanno deciso di intraprendere loro stesse i percorsi di certificazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Giornata mondiale per la disabilità

Posted by fidest press agency su domenica, 29 novembre 2020

3 dicembre 2020.Benvenuti a casa nostra! Siamo in sette e non abbiamo un cane, nemmeno uno piccolo, perché ancora non siamo riusciti a convincere papà e Therese. Due genitori e cinque bambini dai quindici ai due anni.Qui non ci si annoia mai e il caos regna sovrano.Gigi e Anna Chiara, inquieti e innamorati, saggi e scombinati, hanno già quattro bambini quando decidono di raccontare la loro vita movimentata nel romanzo Ci vediamo a casa, pubblicato da Sperling & Kupfer. Mentre il volume va in stampa, diventando ben presto un piccolo cult per migliaia di coppie e di famiglie, i due scoprono di aspettare il quinto figlio. Fin dall’inizio le cose non sono facili come le altre volte, ma mamma e bambino si dimostrano tenacemente attaccati alla vita. Quando Giorgio Maria nasce, la sua tempra è confermata da un sorriso senza fine e dalla sindrome di Down.Mamma e papà in un’alba di complicità rafforzano il loro patto di ferro e continuano a bisticciare e a ritrovarsi.Mentre i fratelli, alcuni dei quali alle prese con l’adolescenza e i suoi terremoti, litigando e discutendo, si coalizzano solo per prendersi cura di Giorgio Maria, come un affiatato team di fan sfegatati.In Adesso viene il bello, edito da Sperling & Kupfer, Gigi e Anna Chiara ci raccontano questa nuova avventura, dando voce a tutti gli esponenti della famiglia. «Mio fratello mi guarda dall’alto perché ha la postura dell’adolescente inquieto. Però sono il suo gioiello e lo sento, parla tanto di me ai suoi compagni, so che il suo soprannome è ironicamente ‘il down’ e la cosa mi fa sorridere, un po’ perché so che per lui è un vanto e un po’ perché così… siamo in due!» Una lettura capace ancora una volta di farci ridere, piangere, discutere e sperare.Gigi De Palo, marito di Anna Chiara, giornalista, è il presidente Nazionale del Forum delle Associazioni Familiari. È stato presidente delle Acli di Roma e successivamente assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani del Comune di Roma. Si occupa di formazione alla leadership etica.Anna Chiara Gambini, moglie di Gigi, ha studiato architettura e oggi si occupa di grafica. Curatrice delle pagine social di @openfamiglia e scrittrice tra una lavatrice e l’altra. (Libro: Adesso viene il bello di Gigi de Palo e Anna Chiara Gambini editrice Sperling & Kupfer 208 pp. 16,00 €)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale della prematurità 2020

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 novembre 2020

Un giorno al mese per sette mesi, da gennaio a luglio 2021: tanto durerà l’iniziativa pro bono dell’Istituto di Ortofonologia (IdO) dedicata ai bambini nati prematuri. Ad annunciarlo, in occasione della Giornata mondiale della prematurità 2020, è Elena Vanadia, neuropsichiatra infantile e responsabile medico del servizio di Diagnosi e valutazione dell’IdO. “Anche quest’anno- spiega- in occasione della Giornata mondiale della prematurità, l’Istituto di Ortofonologia vuole rinnovare il suo impegno nei confronti dei nati pretermine, delle loro famiglie, dei pediatri e dei neonatologi che li assistono. Gli ultimi dati del Neonatal network della Società italiana di neonatologia- ricorda Vanadia- riportano un 10% di nascite pretermine rispetto al totale delle nascite, con una maggiore incidenza di queste nascite tra la 30esima e la 32esima settimana”. Illustrando nello specifico le caratteristiche della prossima iniziativa dedicata ai bambini nati prematuri, la neuropsichiatra infantile chiarisce che “viste le misure restrittive e l’attuale condizione legata all’epidemia da Sars-Cov-2 e viste le difficoltà organizzative, le modalità saranno leggermente diverse rispetto agli anni precedenti. Invece che una settimana dedicata alle consulenze gratuite, dilazioneremo questa offerta su sette mesi, da gennaio a luglio 2021, e una giornata al mese sarà quindi dedicata alle consulenze rivolte ai bambini nati pre-termine che abbiano un’età compresa tra 0 e 3 anni. Le valutazioni- tiene a precisare Vanadia- saranno come sempre multidisciplinari”. Con questa iniziativa l’IdO punta a promuovere lo sviluppo e il benessere dei bambini e delle loro famiglie e, aggiunge Vanaldia, “ad individuare precocemente le eventuali vulnerabilità che possono essere connesse sia alla nascita pre-termine, in termini neurobiologici, sia al vissuto delle famiglie ancora più- sottolinea- in questa epoca che stiamo affrontando”.”Tutte le consulenze all’interno di questo progetto saranno gratuite, probono e in base all’andamento della pandemia saranno previste anche modalità in teleconsulto, qualora ci fossero nuove misure restrittive o le famiglie fossero impossibilitate a spostarsi. Sarà possibile prenotarsi inviando una email a segr.salaria@ortofonologia.it- prosegue Vanadia- successivamente i genitori saranno ricontattati per fissare la data dell’appuntamento. Le informazioni saranno disponibili sul sito http://www.ortofonologia.it” conclude.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Il 14 novembre si celebra la Giornata Mondiale del Diabete

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2020

Tutto il mondo della diabetologia italiana – dalle società scientifiche alle associazioni degli infermieri e dei pazienti – scende in campo nel corso di una web press conference ufficiale in occasione della giornata mondiale del diabete. Tema di quest’anno, fortemente dominato dalla pandemia di Covid-19, che rappresenta una minaccia ulteriore per le persone con diabete è: ‘Diabete: gli infermieri fanno la differenza’. La conferenza stampa si si è tenuta in formato virtuale con la partecipazione dei seguenti relatori:Francesco Purrello – Presidente Società Italiana di Diabetologia SID, Agostino Consoli – Presidente Eletto Società Italiana di Diabetologia SID, Paolo Di Bartolo – Presidente Associazione Medici Diabetologi AMD, Graziano Di Cianni – Vicepresidente Associazione Medici Diabetologi AMD, Carolina Larocca – Presidente Operatori Sanitari di Diabetologia Italiani OSDI, Tommaso Novo – Presidente Associazione Nazionale Infermieri Endocrinologia Diabetologia ANIED, Emilio A. Benini – Presidente Associazione Italiana Diabetici FAND, Stefano Nervo – Presidente DIABETE ITALIA.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »