Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘monitor’

Monitor dei Mercati Emergenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 agosto 2019

A cura di Nikolay Markov, Senior Economist di Pictet Asset Management. I Paesi dell’Europa centrale stanno resistendo alla debolezza dell’eurozona mostrando robusti tassi di crescita. Qual è il motivo e in che modo gli investitori possono trarne beneficio? Le economie dei Paesi dell’Europa centro-orientale sono riuscite a generare tassi di crescita sorprendentemente robusti e sembrano essersi disallineati dal rallentamento dell’eurozona. La loro resilienza può essere attribuita a un’incoraggiante domanda interna, trainata dal credito al consumo. Per quanto ancora potrà durare il boom e in che modo possono beneficiarne gli investitori? Gli aspetti da considerare sono tre.
1. Mercato del lavoro solido. Condizioni del mercato del lavoro molto solide con tassi di disoccupazione a livelli minimi record e una forte crescita dell’occupazione che stanno alimentando la spesa al consumo (si vedano le Fig.2 e Fig.3 sotto riportate). Ciò si è tradotto in una forte crescita dei salari nominali in tutti quanti i Paesi CEE4: dal 7,1% della Repubblica Ceca al 21,6% della Romania – in forte contrasto con il 2,4% dell’eurozona.
2. Dai salari all’inflazione dei prezzi al consumo. Anche la seconda parte del canale di trasmissione, dai salari all’inflazione dei prezzi al consumo, si è materializzata nei Paesi CEE4, diversamente da quanto successo nell’eurozona. Entrambi i tassi di inflazione primaria e core sono saliti (si veda il grafico sotto riportato).
3. Banche centrali. Con maggiori pressioni inflazionistiche, si prevede che le banche centrali metteranno in campo ulteriori misure per contenere l’inflazione. Tuttavia, finora questo è stato il tassello mancante del puzzle, ad eccezione della Repubblica Ceca e, entro certi limiti, della Romania. L’esempio più preoccupante è la Romania, in cui l’inflazione è salita oltre la fascia obiettivo (si veda la Fig.7 sopra riportata, a destra), dopo che la banca centrale ha avviato il percorso di normalizzazione della politica monetaria lo scorso anno, ma ha poi fermato il programma di restringimento monetario.Gli investitori nelle economie dei Paesi CEE4 dovranno presto fare attenzione alla normalizzazione della politica monetaria, giustificata da condizioni interne positive che si trasmettono a una risalita dell’inflazione core. L’eurozona avrebbe desiderato di trovarsi in questa condizione, mentre si trova all’estremità opposta dello spettro. Ciononostante, gli investitori devono anche prestare attenzione ad alcune economie a rischio, per via dell’aumento dei debiti delle partite correnti, di finanze pubbliche in deterioramento e di un debito pubblico in crescita. Questo è in particolare il caso di Romania e Ungheria.La crescita trainata dai salari dei Paesi CEE4 li ha ampiamente immunizzati nei confronti del rallentamento dell’eurozona. Riteniamo che ciò offra opportunità di investimento, soprattutto sul fronte azionario.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

12th Italian Diabetes Barometer Report & 7th Diabetes Monitor 2019

Posted by fidest press agency su sabato, 22 giugno 2019

Roma Pontificia Università Gregoriana, Piazza della Pilotta 4 Lunedì 8 luglio ore 14.30-19.30 4th Health City Forum – 3rd Roma Cities Changing Diabetes Summit & 12th Italian Diabetes Barometer Forum Martedì 9 luglio ore 9.00-15.00. La crescente e inarrestabile urbanizzazione, gli stili di vita errati e le condizioni ambientali e climatiche delle metropoli sono fattori che influenzano fortemente l’aumento della diffusione delle malattie croniche non trasmissibili, come diabete e malattie cardiovascolari. È necessario quindi attuare ora politiche in grado di contrastare il fenomeno. Al Forum saranno presenti istituzioni italiane, esponenti politici, rappresentanti del mondo accademico e associazioni di pazienti, al fine di analizzare le diverse iniziative volte ad affrontare la pandemia di diabete e le sue conseguenze, sotto i punti di vista medico, urbanistico e logistico.
Nell’occasione saranno presentati il 12th Italian Diabetes Barometer Report & 7th Diabetes Monitor 2019 e la survey dell’International Diabetes Federation “Thaking Diabetes to Heart” che forniscono importanti dati per inquadrare il fenomeno. Sarà inoltre presentato il Roma Cities Changing Diabetes Action Plan, un piano di azioni concrete per combattere il diabete nella città, e sarà dedicato ampio spazio alla sessione sull’European Diabetes Forum, nato per stimolare e consentire ai sistemi sanitari di far fronte alla pandemia di diabete.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Monitor dei Mercati Emergenti – maggio 2019: Argentina

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 Mag 2019

A cura di Anjeza Kadilli, Economist di Pictet Asset Management. L’Argentina è in acque difficili dal 2018. E le imminenti elezioni non fanno che aumentare l’incertezza. Il peso argentino si è deprezzato al punto che un dollaro vale adesso il doppio rispetto ad un anno fa (si veda il grafico a sinistra in basso). In profonda recessione dall’inizio del 2018, l’economia del Paese si è contratta del 2,5% nel 2018, con previsioni per il 2019 che al momento suggeriscono una flessione del -1% nell’ipotesi migliore.Malgrado un leggero miglioramento a marzo 2019, il nostro indicatore della crescita è stato costantemente negativo, portando la media a lungo termine in territorio negativo. La stabilizzazione dell’inflazione era una delle priorità assolute del Presidente Macri quando si è insediato alla fine del 2015. Ma le misure intraprese finora non hanno portato a nulla: l’inflazione annua è attualmente attorno al 55%. Anche i dati mensili sull’inflazione hanno raggiunto livelli elevati. Il costo dei trasporti, ad esempio, è salito del 5% a marzo. Numerose normative sono state introdotte e modificate, in quanto il governo ha esitato sulla decisione o meno di considerare prioritario il potere d’acquisto della popolazione, sovvenzionando il costo dei servizi di pubblica utilità per i consumatori. Ciò significa spostare nuovamente il fardello dalle spalle dei consumatori a quelle di uno Stato già a corto di liquidità.Queste misure seguono la decisione della Banca centrale di ridurre la politica monetaria espansionistica e di intervenire attivamente sull’intervallo di oscillazione valutaria introdotto lo scorso anno. I tassi d’interesse attualmente oltre il 65% dovrebbero rimanere elevati almeno fino alla fine dell’estate.
Il fatto che la maggior parte dei risparmi delle famiglie argentine sia già in dollari mitiga i rischi di un’ulteriore pressione interna sulla valuta.Il problema è che malgrado le buone intenzioni, le reazioni della Banca centrale e del Governo finora sono state dettate dal panico e gli investitori di lungo termine hanno perso fiducia.La pressione sul governo Macri è andata crescendo, soprattutto da inizio anno. Gli argentini hanno visto il loro potere d’acquisto eroso dall’inflazione e da misure di austerità. Inoltre, le elezioni presidenziali che ci saranno più avanti nel corso dell’anno non lasciano molto tempo per un eventuale miglioramento della situazione economica.
Scopriremo a giugno se Macri e il suo rivale, espressione della sinistra ed ex-presidente Christina Kirchner, si candideranno.Per concludere, sarà fondamentale osservare il risultato delle elezioni di ottobre. Il destino di Macri dipende dalla capacità del suo governo di stabilizzare la valuta e riportare l’inflazione su livelli più contenuti. Per il momento, la sua popolarità sta calando, a favore dell’ex-presidente Cristina Kirchner. Ma data la sua passata esperienza di presidente, la candidatura della Kirchner crea preoccupazioni tra gli investitori nazionali ed esteri. Temiamo che potrebbe tirarsi indietro sul debito o sul pacchetto del FMI se dovesse ritornare al potere.
Fondato a Ginevra nel 1805, il Gruppo Pictet è uno dei principali gestori patrimoniali e del risparmio indipendenti in Europa.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Itron to Monitor Electric System in New Zealand

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 Mag 2018

Itron, Inc. (NASDAQ: ITRI), which is innovating the way utilities and cities manage energy and water, signed a contract with Network Waitaki Limited (NWL) in New Zealand to implement Itron’s Distribution Transformer Monitoring (DTM) solution. As a part of the contract, NWL will take advantage of Itron’s cloud-based Software-as-a-Service (SaaS) applications for the operation of the DTM solution. With the solution, NWL can provide better quality of service to customers and gain more awareness into issues in the distribution network.Providing services predominantly to rural areas, NWL serves nearly 13,000 customers in New Zealand and covers 2,000 km of powerlines. Currently, the utility relies on a SCADA system for operational awareness, but it is limited to high-voltage network equipment. To improve outage management in the low-voltage network, NWL installed eight DTM units in 2016 as a trial and will install additional units in the next few years to implement a fully functional system. The solution provides timely and detailed visibility into the operational state of distribution transformers, enabling NWL to manage transformer performance and lifecycle based on actual operational conditions rather than using estimates and statistical modeling. NWL will be able to pinpoint distribution issues, improve maintenance and extend the lifetime of transformer assets. Taking advantage of Itron’s SaaS solution, the utility will also be able to remotely read the system, calculate transformer load, and collect and store data.
Itron enables utilities and cities to safely, securely and reliably deliver critical infrastructure services to communities in more than 100 countries. Our portfolio of smart networks, software, services, meters and sensors helps our customers better manage electricity, gas and water resources for the people they serve. By working with our customers to ensure their success, we help improve the quality of life, ensure the safety and promote the well-being of millions of people around the globe.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Samsung Unveils First Thunderbolt 3 QLED Curved Monitor at CES 2018

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 gennaio 2018

SamsungAt CES 2018, Samsung Electronics will expand the connectivity and performance capabilities of its signature curved display line-up with the debut of its new CJ791 monitor, the first curved monitor to feature Intel’s Thunderbolt 3 connectivity. Designed for entertainment and business audiences, the 34-inch CJ791 model aligns single-source power and processing speed with an exceptional picture quality for a comfortable and productive user experience.
Through a single Thunderbolt 3 cable, CJ791 users can link and dock their monitor and laptop without extensive wiring. The Thunderbolt 3 connection provides processing speed of up to 40 Gigabits per second (Gbps) – a rate nearly four times faster than USB alternatives – allowing users to enjoy connectivity across a full ecosystem of docks, displays and peripheral devices including Macs, USB type-C laptops, and other desktop accessories like storage drives or external graphics cards. The Thunderbolt 3 interface also enables the CJ791 to provide up to 85 watts (W) of laptop charging power.
“As the pioneer of the curved monitor industry, Samsung continues to seek new ways to refine our displays and exceed consumers’ expectations on heightened performance and presentation,” said Seog-gi Kim, Executive Vice President of Visual Display Business at Samsung Electronics. “The CJ791 aligns Thunderbolt 3 connectivity with our best-in-class curvature and QLED picture quality to captivate and engage users, while also promoting improved organization and productivity. We are thrilled to demonstrate the full capabilities of our innovative new display to CES 2018 attendees.”The CJ791’s clear, detail-rich design empowers business users to complete a range of tasks more efficiently. A 21:9 aspect ratio provides more screen real estate for multitasking, while a complementary 3440×1440 ultra-wide QHD resolution elevates content and imagery with nearly 2.5 times the pixel density of full HD alternatives. In turn, professionals can view large files, spreadsheets and data tables in a more readable format, and without extensive scrolling or zooming.Professional users can also enjoy the flexibility to customize the CJ791 to their unique workspace. Along with the wire-reducing Thunderbolt 3 connectivity, the CJ791’s slim-depth and narrow-bezel design accommodates multi-display setups without sacrificing content consistency or visual appearance. The display’s height-adjustable stand and tilt functionality also empower users to customize positioning and work within their most comfortable viewing parameters. (photo: Samsung)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del Diabetes Monitor e del Diabetes Web Report

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 novembre 2017

istituto superiore sanitàRoma, 6 dicembre 2017, ore 10.00 Istituto superiore di sanità, Sala Bovet Viale Regina Elena, 299 Oltre tre milioni di persone ne soffrono in Italia – un numero destinato ad aumentare-, importanti ripercussioni a livello sanitario, sociale ed economico, e la costante necessità di un’attenta organizzazione dell’offerta sanitaria per gestirne correttamente il trattamento: il diabete è un’emergenza che occorre affrontare con un approccio a 360 gradi. Il primo passo è la raccolta e condivisione di informazioni sull’entità del fardello della malattia, e in un mondo sempre più digitale l’impatto del web e dei social media rappresenta una sfida e un’opportunità da sfruttare.Il Diabetes Monitor, giunto alla settima edizione, e il più recente Diabetes Web Report mirano ad analizzare le modalità di gestione della malattia, il suo trattamento, e il comportamento in rete in quest’ambito delle persone con diabete.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

International Observers for Elections

Posted by fidest press agency su martedì, 8 settembre 2009

College Park, MD—The charges of irregularities in the Afghan and Iranian elections have raised the broader issue of how frequently international observers should monitor elections, and whether publics would welcome this in their home countries. A new WorldPublicOpinion.org poll of 17 nations finds that publics in 15 favor the general practice of having international observers monitor elections. In eleven of the nations, most people think that their own nation would benefit from international observers monitoring their elections. Asked whether “when there are concerns about fairness of elections,” nations should be willing to have international observers monitor their elections, on average, across all nations polled, 64 percent say that they should. In no nation do most people oppose the idea, though views are divided in Turkey and India. Most of the nations favoring election monitors do so by solid majorities, often two-to-one. The highest levels of support are found in Azerbaijan (83%), Kenya (82%) and Britain (81%). In addition, majorities are supportive in Hong Kong (55%), Macau (63%), and Taiwan (61%). Perhaps most striking, most publics also say that their nation would “benefit from having international observers monitor elections here.” The most enthusiastic are Kenya (85%) and Nigeria (74%). In no country do more than 51 percent oppose the idea. In established Western democracies, bare majorities or less say their nation would not benefit: Britain (51%), the US (51%), and France (50%). But still large numbers favor having international observers in the United States (46%), France (45%), and Britain (46%). In Germany, a plurality says they would benefit (49%; 36% disagreed). A slight majority in India (51%) does not think international observers would benefit their nation’s elections. Views are divided in Russia and Turkey. WorldPublicOpinion.org conducted the poll of 16,863 respondents in 17 nations This includes Azerbaijan, Chile, Egypt, France, Germany, Great Britain, India, Iraq, Kenya, Mexico, Nigeria, Pakistan, the Palestinian territories, Russia, Turkey, Ukraine, and the United States. Polling was also conducted in Taiwan, Hong Kong and Macau. WorldPublicOpinion.org, a collaborative project involving research centers from around the world, is managed by the Program on International Policy Attitudes (PIPA) at the University of Maryland. The margins of error range from +/-3 to 4 percentage points. The surveys were conducted across the different nations between April 4 and July 9, 2009. In addition to the eleven nations with a favorable view of having international observers monitor their own elections, majorities also have favorable views in Taiwan (59%), Hong Kong (55%) and Macau (66%). “While the high-profile disputes about elections in Afghanistan and Iran have dominated the news recently, older democracies also have their problems, such as the case of hanging chads in Florida,” noted Steven Kull, director of WorldPublicOpinion.org. He adds, “It appears that people around the world are looking to international observers to help resolve ambiguities in elections. These numbers suggest that international observers could add considerably to the perceived legitimacy of election outcomes.” Funding for this research was provided by the Rockefeller Brothers Fund and the Calvert Foundation. For more information, please visit http://www.worldpublicopinion.org

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »