Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘monopattini’

Monopattini e sicurezza. Le responsabilità di Autorità e utenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 settembre 2021

Il monopattino col casco anche per i maggiorenni. Le leggi regionali e quelle comunali che obbligano il casco anche ai maggiorenni (tutte illecite perché è materia nazionale, codice della strada). Le società di gestione dei servizi comunali che contestano e minacciano di andarsene mettendo in crisi le politiche di mobilità urbana sostenibile. L’urgenza di fronte ad alcuni incidenti che forse col casco avrebbero potuto non essere mortali. I recenti incidenti mortali di Sesto San Giovanni e Firenze che, con forte impatto mediatico, reclamano interventi del legislatore. Che, al momento, sembra impantanato tra commissioni e norme che accontentino produttori, amministratori, utenti, opinione pubblica; pantano in cui, nuotando a vista, si ipotizza anche l’obbligo sul mezzo delle frecce direzionali .Monopattini condotti contromano; sui marciapiedi; nelle corsie preferenziali e in zone di divieto di circolazione; parcheggi dove capita (coi disabili che giustamente protestano per barriere a caso e rimosse solo da qualche gentile passante); uso del mezzo da due persone; guida con bagaglio eccessivo e sbilanciante, minando sicurezza di conduttori e utenti della strada; guida con cuffie che diffondono musica o collegano al telefonino; minorenni senza casco; etc…. Un contesto in cui pesa come un macigno la mancanza di educazione civica da parte degli utenti, e conseguente “maleducazione” stradale e urbana. Una realtà che non abbisogna di chissà quali leggi speciali, ma SOLO del rispetto del codice della strada. Che probabilmente le amministrazioni non fanno o fanno poco… per vari motivi, non secondario quello della mancanza di vigili alla bisogna, nonchè l’abitudine degli agenti esistenti a non far caso più di tanto a questa caterva di violazioni del codice della strada. Eppure questo è il prezzo in più da pagare per la mobilità sostenibile, prezzo che i Sindaci non pagano. E, anche per rispondere al richiamo dell’opinione pubblica preoccupata, sostituiscono con ordinanze illecite sull’obbligo del casco (e relativo Tar che poi boccia, e tutti pagano…). Insomma, come spesso accade in molti ambiti, il problema è che non vengono applicate e fatte rispettare le regole, che già ci sono. Che se così fosse, forse non staremmo qui a dibattere di caschi (come non si dibatte di caschi per le biciclette). Sindaci, attrezzatevi! Niente è gratis, neanche la sicurezza. Vincenzo Donvito, Aduc

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’espansione dei monopattini Link

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

New York. Superpedestrian, unica tech company leader nella micromobilità presente anche in Italia con il servizio di monopattini in sharing LINK, porta a casa un nuovo round di finanziamenti del valore di 60 milioni di dollari. A sostenere l’importante finanziamento, che alimenterà la crescita responsabile della flotta degli innovativi veicoli elettrici: Impact Fund, OurCrowd, Winthrop Square Capital e altri.Uscita dal Massachussets Institute of Technology di Boston, Superpedestrian ha investito negli ultimi 8 anni ben 75 milioni di dollari per testare oltre 30 brevetti tecnologici in veicoli elettrici e che hanno portato alla realizzazione dell’unico monopattino dotato di intelligenza a bordo, con un vantaggio competitivo in termini di sicurezza e affidabilità.Dopo l’espansione nel 2020 in 12 città, LINK vanta oggi un record mai raggiunto prima nel settore: nessun infortunio grave, nessun richiamo, nessuna causa legale, nessuna censura da parte delle città e il più basso tasso di dispersione di veicoli rispetto a qualsiasi altro operatore. Superpedestrian è ora in lizza per ottenere gli ambiti permessi a New York City nonché in altre importanti città del mondo.”La flotta LINK di Superpedestrian punta alla doppia bottom line attraverso il Citi Impact Fund, a beneficio sia delle comunità sia degli investitori. Hanno impiegato del tempo a ottenere la tecnologia giusta, la crescita è stata sostenibile e il loro prodotto redditizio. Con l’aumento della popolazione nelle città, la richiesta di alternative sicure e sostenibili nel trasporto sono enormi e siamo entusiasti di collaborare con Superpedestrian, soprattutto considerato il nostro sostegno al più grande programma di bike sharing del Paese, Citi Bike” – ha aggiunto Ed Skyler, Vice Presidente Esecutivo di Citi per gli Affari Pubblici Globali.Dall’esterno, il veicolo LINK di Superpedestrian, progettato su misura, si presenta come un qualsiasi altro monopattino, solo più robusto. Eppure al suo interno racchiude una tecnologia rivoluzionaria che protegge il pilota e il veicolo stesso in tempo reale. LINK è il primo e unico monopattino del settore con intelligenza a bordo in grado di effettuare autonomamente la manutenzione e la verifica della sicurezza prima di ogni corsa. Ogni veicolo è dotato di cinque computer che fungono da “A.I. Mechanic” e che monitorano ogni componente migliaia di volte al secondo, auto-riparando istantaneamente i sistemi elettronici. Mentre altre aziende passano giorni a trasportare veicoli che necessitano riparazioni nei magazzini per la diagnostica e la manutenzione, Superpedestrian può risolvere le criticità direttamente sul campo e in modo autonomo. Ciò significa che i monopattini sono sempre certificati e sicuri da guidare. Non a caso la flotta LINK ha la più alta affidabilità, accessibilità e disponibilità del comparto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Monopattini elettrici: incognita assicurazioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 agosto 2020

Secondo l’indagine commissionata da Facile.it a mUp Research sono già 2,5 milioni gli italiani che, anche grazie al bonus mobilità, stanno valutando l’acquisto di un monopattino elettrico. Numero notevole se si considera che è più che triplo rispetto agli attuali possessori (circa 800.000 secondo l’indagine). Eppure, nonostante una platea potenziale assai numerosa, rimane ancora l’incognita assicurativa visto che, salvo rari casi, il mercato non offre prodotti specifici e, al limite, per viaggiare in tranquillità si è costretti a sottoscrivere polizza di Rc capofamiglia.Ma come viene usato questo mezzo da chi già lo possiede? Sebbene l’utilizzo principale sembri ancora quello legato al tempo libero, 350.000 persone se ne servono per andare al lavoro ed è facile ipotizzare che questa cifra crescerà notevolmente una volta che si ridurrà il numero di chi fa smart working.Alla luce di un potenziale aumento del numero di monopattini elettrici in circolazione, la mancanza di corsie dedicate a questi mezzi potrebbe diventare un vero problema in molte città italiane, soprattutto se si considera che già oggi, in assenza di corsie riservate, il 52,7% degli intervistati dichiara di usare il monopattino elettrico sul marciapiede o nelle aree pedonali.

Posted in Diritti/Human rights, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma apre al servizio sharing di monopattini elettrici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 Maggio 2020

Roma apre il mercato agli operatori di sharing di monopattini elettrici. A pochi giorni dalla pubblicazione del bando sono pervenute le prime manifestazioni d’interesse per l’avvio del servizio di sharing a flusso libero.Tutti gli operatori interessati dovranno rispettare standard minimi, come il limite di mezzi e le aree di attività, e regole sulla circolazione e la sosta simili a quelle già previste per le biciclette. Il progetto prevede una fase sperimentale di due anni. Gli operatori del servizio saranno tenuti inoltre a comunicare i dati in tempo reale a Roma Capitale. Il servizio sarà erogato nel rispetto degli standard minimi previsti dalle linee guida per lo sharing di monopattini elettrici, approvate dalla Giunta capitolina la scorsa settimana. “Abbiamo aperto il mercato agli operatori interessati a investire nel settore e allo stesso tempo incentiviamo forme di mobilità integrata e sostenibile. Tutti gli operatori dovranno rispettare requisiti minimi, come il limite di mezzi, le regole sulla circolazione e la comunicazione dei dati di servizio in tempo reale per un monitoraggio costante dei mezzi”, dichiara la sindaca di Roma, Virginia Raggi.Per ciascun operatore la flotta dovrà essere composta da un minimo di 750 a un massimo di 1.000 mezzi. Su tutto il territorio capitolino sarà consentito un numero massimo di 16.000 monopattini. Ciascun mezzo dovrà essere localizzato in tempo reale e gli operatori dovranno garantire anche la copertura assicurativa per l’uso dei dispositivi.“Con questa manifestazione d’interesse abbiamo promosso un nuovo modello di sharing. Di fatto Roma si candida a capofila nell’offerta di questo servizio. Abbiamo avviato anche il primo piano straordinario per realizzare nuove piste ciclabili transitorie, dove potranno circolare anche i monopattini. I primi cantieri sono già partiti giovedì in zona Eur”, spiega l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.“Roma si conferma città in prima linea e aperta agli operatori di sharing, anche per i monopattini. Un servizio in più per supportare il trasporto pubblico tradizionale e ridurre il traffico privato”, aggiunge il presidente della commissione Mobilità, Enrico Stefàno.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »