Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘monopoli’

Sistemi alimentari e grandi monopoli

Posted by fidest press agency su domenica, 1 agosto 2021

Il pre-vertice di Roma sui sistemi alimentari ha riacceso l’attenzione sul problema dell’accesso al cibo che ha afflitto circa 811 milioni di persone nel 2020 – dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. Il dibattito, come già in passato, si è concentrato sugli obiettivi fissati dall’Onu senza tuttavia entrare nel merito della struttura e dei problemi irrisolti del mercato agroalimentare, dove a dettare le regole sono grandi monopoli e oligopoli. Tali concentrazioni producono profondi squilibri in termini di potere negoziale ed economico, che rischiano di compromettere ogni seria azione di riforma dell’agricoltura mondiale e la stessa lotta contro la fame.Il problema dei monopoli e degli oligopoli sembra essere scomparso dall’agenda delle organizzazioni internazionali e dei governi, mentre resta uno dei nodi da sciogliere per realizzare la transizione ecologica – continua Tiso. Dalle sementi fino alla distribuzione finale, la filiera agroalimentare è condizionata da attori in posizione dominante che finiscono per influenzare le politiche del settore a scapito dei piccoli e medi produttori che non riescono a far sentire la loro voce.In vista del vertice sui sistemi alimentari in programma a settembre a New York, è bene ricordare che la soluzione alla fame nel mondo non passa solo dall’innovazione tecnologica e dai grandi investimenti. È altrettanto indispensabile riformare un mercato alimentare sbilanciato a favore di pochi grandi attori, per loro natura non titolati a perseguire quei fini di interesse generale che dovrebbero restare di competenza esclusiva della politica.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gioco: Agenzia Monopoli propone testo unico

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 luglio 2021

“Si alla proposta dell’Agenzia dei Monopoli di un testo unico sui giochi per razionalizzare le centinaia di norme che attualmente regolano il settore in Italia così come a un’App grazie alla quale i consumatori potranno scoprire se il punto gioco è regolarmente registrato” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, presente, in qualità di membro dell’advisory board dell’Osservatorio sui Mercati Regolati, al convegno organizzato dalla Luis per la presentazione della ricerca sul settore del Gioco in Italia con il direttore generale dell’Agenzia dei Monopoli Minenna e il sottosegretario all’Economia Durigon.”Ma attenzione a non creare grimaldelli per far rientrare dalla finestra quello che la legge vieta, ossia la pubblicità sul gioco. Ed è proprio su questo tema che ci attendiamo dall’Agenzia una presenza e una vigilanza più rigorosa” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

150 imprese fiorentine pronte per la Cina

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 aprile 2015

pechinoLa Cina come sbocco naturale per le imprese fiorentine, ma anche Paese da conoscere approfonditamente prima di iniziare un’attività. E’ stato questo l’obiettivo dell’incontro che si è svolto oggi al Palagio di Parte Guelfa, al quale hanno partecipato l’ambasciatore cinese in Italia Li Ruiyu, il console generale a Firenze Wang Fuguo, il presidente della Camera di Commercio di Firenze, Leonardo Bassilichi, l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Firenze, Giovanni Bettarini, diplomatici e delegati commerciali di USA, Perù e oltre 150 fra imprese e consulenti per l’internazionalizzazione, provenienti da Firenze e dal resto della Toscana. La giornata, utile per approfondire gli aspetti tecnico-economici, politici e culturali e per conoscere meglio alcune opportunità d’affari per l’export italiano in Cina è stata organizzata da Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze e PromoFirenze, in collaborazione con il Consolato cinese a Firenze, ICE, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Durante l’incontro, moderato dal direttore di Toscana 24 – Il Sole 24 Ore, Cesare Peruzzi, sono state anche presentate alcune proposte commerciali di partnership italo-cinesi. «La Cina rappresenta per il sistema economico italiano un partner strategico di primaria importanza – ha sottolineato Leonardo Bassilichi -, specie per le possibili joint venture e come sbocco delle produzioni di alta qualità. Un’opportunità anche per la stessa Cina come ha dimostrato oggi la presenza dell’ambasciatore cinese e del console generale e che non deve essere lasciata al caso, ma accompagnata al meglio perché porti i maggiori vantaggi reciproci». «Questa non è un’occasione formale, né uno dei tanti convegni sulla Cina – ha detto Giovanni Bettarini –. E’ un momento di lavoro e incontro concreto, voluto con determinazione da quest’amministrazione e dalla Camera di Commercio di Firenze per costruire e sostenere insieme un ponte di opportunità verso la Cina. La presenza dell’ambasciatore cinese Li Ruiyu conferma quanto questa visione sia condivisa anche dal governo cinese. Firenze c’è ed è impegnata a mettere in campo tutti gli strumenti possibili per migliorare e sviluppare un rapporto che sappiamo dovrà essere importantissimo».La Cina vale per la Toscana 857 milioni in termini di export (2,7% del totale), quasi un terzo di questa cifra (269 milioni) è proveniente dall’area fiorentina, soprattutto nei settori della pelle (35,7%), dei macchinari (23,3%) e dell’abbigliamento (15%). L’import nel 2014 è arrivato a un miliardo e 397 milioni di euro per la Toscana, dei quali 565 milioni solo sull’area fiorentina. Secondo fonte ISTAT, l’interscambio complessivo Italia-Cina l’anno scorso è stato di 35 miliardi, con flussi finanziari verso l’Italia che hanno superato i 600 miliardi di dollari (fonte ICE-Ambasciata Cinese).In quest’ottica, Bassilichi ha aggiunto che «per le imprese fiorentine è possibile diventare parte d’investimenti già sostenuti in Cina fin da subito, scegliendo fra varie soluzioni, alcune delle quali presentate proprio in quest’occasione. In pratica, le singole aziende non dovranno per forza costruire una nuova casa in Cina, ma potranno anche limitarsi ad abitarla, tenendo conto che la situazione internazionale è particolarmente favorevole anche grazie a una serie di missioni che le istituzioni italiane hanno recentemente compiuto».Per aiutare gli imprenditori nel percorso di avvicinamento alla Cina anche dopo questa giornata, Camera di Commercio di Firenze e PromoFirenze hanno infatti costituito un team di esperti pronto a fornire indicazioni e suggerimenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanremo capitale monopoli

Posted by fidest press agency su sabato, 29 Maggio 2010

Sanremo è la prima città italiana a mobilitarsi per conquistare un posto sul tabellone della nuova edizione di Monopoly Italia, la versione totalmente made in Italy del gioco più famoso del mondo che uscirà nel 2011, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Per la prima volta, al posto di “Vicolo Corto” e “Parco della Vittoria” compariranno i nomi delle città dello Stivale che si potranno votare sul sito http://www.monopolyitalia.it.   Per battere la concorrenza, la Città dei Fiori, con lo slogan “Monopolyzziamo Sanremo”, lancia in questi giorni un vero e proprio Festival del Monopoly, un’appassionante sfida che coinvolgerà tutta la città, tra tornei dedicati ai ragazzi delle scuole con un tabellone gigante per la partita vivente, giochi nei locali pubblici e una serata di Gala al Casinò d’Italia, alla presenza del Sindaco Maurizio Zoccarato e del Presidente del Casinò Donato Di Ponziano. L’intera città, insomma, si trasforma in una sorta di tabellone vivente, con le strade e le piazze che riprenderanno i classici nomi di quelle del gioco più amato del mondo: Via Matteotti è stata ribattezzata “Viale dei Giardini”, Piazza Colombo diventa “Piazza Dante”, Piazza S. Siro, “Piazza Università” e così via.
Il Monopoly in 75 anni di storia è diventato un fenomeno planetario: da semplice gioco in scatola ad applicazione per IPhone tra le più scaricate, dalla versione per PC a quella a mazzo di carte. Prodotto in 40 lingue, diffuso in 106 paesi e con 275 milioni di scatole vendute, è diventato il gioco di simulazione imprenditoriale più famoso al mondo. Nei prossimi anni vedremo sugli schermi anche la versione cinematografica del Monopoly ad opera del grande Ridley Scott (il regista di Blade Runner e il Gladiatore, per intenderci).  Dalla prima partita a Monopoly sono state costruite oltre sei miliardi di casette verdi e più di 2 miliardi di alberghi rossi; nel 1978 il celebre catalogo di Natale Neiman Marcus ne ha messa in vendita una versione interamente di cioccolato a 600$ e nel 1998 il gioielliere Sidney Mobell ne ha creata la versione più preziosa al mondo: un Monopoly tutto d’oro e pietre preziose dal valore di 2 milioni di euro.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »