Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘monumentale’

Roma: “Via Nazionale è una strada monumentale e storica vincolata

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 giugno 2019

I sampietrini in porfido rosso sono unici al mondo e ci furono regalati dall’Egitto come omaggio, su cui esiste un vincolo della Soprintendenza. All’epoca l’assessore Fabrizio Ghera dimostrò che si poteva restaurare mantenendola in manutenzione continua, cosa che avvenne fino a quando governammo noi. È vero: li togliemmo da San Gregorio per la pericolosità dovuta ai bus e alle loro perdite che li rendevano pericolosi. Abbiamo più volte dimostrato che un metro quadrato di sampietrini messi ad opera d’arte e manotenuti correttamente sul lungo periodo sono più economici dell’asfalto. Spostarli costa sicuramente di più che un piano di corretta manutenzione.”E’ quanto dichiara Federico Mollicone, deputato FDI per il Lazio.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La nuova tomba monumentale di Porta Stabia

Posted by fidest press agency su sabato, 29 luglio 2017

basso rilievoParticolare del bassorilievoPompei realizzata poco prima dell’eruzione (motivo per cui si conserva in maniera eccezionale), rivela nuovi rilevanti dati sulla storia degli ultimi decenni di Pompei.
Si tratta di una iscrizione sepolcrale nella forma delle res gestae (ovvero recante la descrizione delle imprese realizzate in vita). Le iscrizioni sepolcrali, notoriamente, contengono il nome del defunto, possono o meno indicare l’età, la condizione sociale e la carriera o altre notizie biografiche. Per i magistrati la citazione delle attività svolte si riassume nel cursus honorum (la carriera pubblica); altri riferimenti sono piuttosto rari. Nel nostro caso invece viene fatto l’elogio del defunto, cosa che a Pompei non ha confronti. Sono ricordate azioni ed attività realizzate in occasione di momenti importanti della biografia del defunto: l’assunzione della toga virile e le nozze. Eventi celebrati con atti di munificenza: banchetto pubblico, elargizioni di danaro in argento; di monete ai magistrati delle associazioni, e soprattutto grandiosi giochi con combattimenti tra gladiatori e con bestie feroci. Pratica diffusa tra i possidenti per acquisire prestigio e promuovere la propria carriera politica. Non è un caso che, come l’iscrizione riporta, il defunto abbia poi rivestito la G:BassorilievoBlocco1_2_Unione Layout1 (1)carica di duoviro. Grazie alla citazione di eventi topici della vita del defunto apprendiamo dati importantissimi sulla storia pompeiana anche con riferimenti al famoso episodio narrato da Tacito, Ann. XIV, 17, avvenuto a Pompei nel 59 d.C., quando durante uno spettacolo gladiatorio scoppiò nell’anfiteatro una rissa che degenerò in uno scontro armato. L’evento richiamò l’attenzione dell’imperatore Nerone che da Roma incaricò il senato di indagare sul fatto. A seguito delle indagini dei consoli, come riporta Tacito, ai Pompeiani fu vietato di organizzare altre manifestazioni gladiatorie per 10 anni; le associazioni illegali furono sciolte; l’organizzatore dei giochi, l’ex senatore di Roma Livineio Regulo, e quanti avevano istigato il fatto furono esiliati. Fin qui il passo di Tacito che però non è esplicito sulla sorte dei duoviri, asserendo solo, in maniera generica, che tutti quelli coinvolti furono banditi. Nella nostra iscrizione, che completa le informazioni di Tacito, si fa riferimento per la prima volta all’esilio che avrebbe colpito addirittura i due sommi magistrati in carica, ossia i duoviri della città. L’iscrizione fornisce dunque dati inediti su un momento importante della storia politica e istituzionale di Pompei, restituendo lo scenario di un torbido intrigo solo adombrato da Tacito. (foto: elaborazione fotogrammetrica, Particolare del bassorilievo)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma ai romani: giù le mani dal patrimonio culturale e monumentale della città

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 maggio 2017

roma-fori-imperiali“E’ stata approvata oggi in Assemblea capitolina una mozione che impegna la Sindaca e la Giunta a promuovere ogni utile iniziativa presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo al fine di estendere a tutto il territorio comunale, e poi a quello metropolitano, l’Accordo di valorizzazione sottoscritto il 21 aprile 2015 con il Mibact. L’accordo prevedeva la costituzione di un Consorzio tra Roma Capitale e il Ministero per la gestione dell’area del Colosseo, dei Fori Imperiali, del Foro Romano e del Circo Massimo.
Il Campidoglio, lo scorso 21 aprile, ha fatto ricorso al Tar contro l’istituzione del Parco Archeologico del Colosseo, voluta dal Ministero con il decreto del 12 gennaio 2017, perché lesivo degli interessi di Roma Capitale. Con l’istituzione del Parco Archeologico del Colosseo sono infatti state attribuite all’amministrazione centrale competenze di tutela della città, sia per la parte statale (Colosseo, Foro Romano, Palatino e Domus Area) sia per la parte di proprietà comunale (Fori Imperiali, Circo Massimo e Colle Oppio). Questo nuovo assetto di competenze ha impedito di fatto la nascita del Consorzio che il Ministero si era impegnato a costituire con Roma Capitale entro la fine del 2015.
Roma è il centro storico di ineguagliabile bellezza, è il Colosseo, è Fontana di Trevi, è via dei Fori Imperiali, è la scalinata di Piazza di Spagna ed è ancora l’acquedotto romano, la tomba di Nerone, il Parco Archeologico di Centocelle, il Gra Art e così via.
La gestione centrale del Parco Archeologico del Colosseo crea un forte ostacolo all’integrazione e alla connessione dell’area archeologica al tessuto sociale e urbanistico di Roma Capitale. La Giunta meraviglie di romacapitolina, mediante un’apposita memoria, aveva già dato mandato all’Assessore alla Crescita culturale di adottare tutti gli atti necessari per avviare la revisione dell’Accordo di valorizzazione. Deve prevalere il valore strategico del patrimonio culturale e monumentale della città di Roma per il suo sviluppo socio economico e per l’integrazione e la connessione dell’area archeologica al tessuto sociale e urbanistico; affinché questo sia possibile è necessario che non ci sia una gestione frammentata tra gli enti né che un’area risulti essere più importante di un’altra in un territorio come la Capitale che nei fatti rappresenta un Parco Archeologico nella sua interezza. Solo la gestione univoca del patrimonio culturale di Roma può consentire a questa amministrazione lo sviluppo di un’economia moderna e di un turismo sostenibile. Noi crediamo che la nostra città e i cittadini romani si meritino una politica che punti a ricucire lo strappo culturale che insiste tra periferia e centro storico. È inaccettabile, che con la creazione del parco Archeologico del Colosseo si vada invece verso l’individuazione di serie A e serie B. Roma è un grande museo diffuso, è cultura vitale; se l’accesso alla cultura, previsto dall’art 9 della Costituzione, viene negato o ridotto, si compromette la piena ed effettiva partecipazione su basi paritarie”. E’ quanto dichiara in una nota Eleonora Guadagno, Presidente della Commissione Cultura di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il tempo dell’infinito

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 maggio 2011

Pisa Centro Arte Moderna Lungarno Mediceo n.26, Vernissage: Sabato 7 maggio ore 18 Mostra Personale di Pittura di Fabio Mordeglia dal 7 al 18 maggio 2011 Orari di apertura: martedì-sabato ore 10,00-12,30 / 16,30-19,30; chiuso lunedì e festivi; sabato e domenica su appuntamento Ingresso libero La ricercata pittura materica di Fabio Mordeglia approda in Toscana a partire dal 7 maggio, giorno in cui sarà inaugurata la personale dell’artista albisolese nella suggestione monumentale del centro storico di Pisa. Ventidue opere di Mordeglia saranno esposte al Centro Arte Moderna in un affascinante percorso di allestimento, che metterà in luce i tratti salienti e le peculiarità dell’autore ligure evidenziandone la sfera percettiva: la materia e il colore sanno i protagonisti indiscussi di questa mostra. Le contrapposizioni tonali, su cui sono impostate le opere di Mordeglia, conferiscono, infatti, particolare risalto agli aspetti cromatici della pittura, valori visivi sorretti da un tessuto d’inconsce astrazioni ed enigmatiche sintesi intellettuali. Ma non lasciatevi ingannare dalla semplicità con cui Fabio Mordeglia dipinge. L’essenzialità non è altro che il vessillo di uno spirito ben più complesso di ciò che immaginiamo, uno spirito che abbraccia una personalità poliedrica libera da schemi e condizionamenti culturali e sociali. La mostra è visitabile fino al 18 maggio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: agenda vice sindaco

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2010

Roma 1 novembre 2010 Vicesindaco Cutrufo Ore 16: Piazzale del Verano (ingresso Cimitero Monumentale del Verano) Il vicesindaco, Mauro Cutrufo, partecipa alla celebrazione della Santa Messa in suffragio dei defunti della città di Roma da parte di S. E. Cardinale Vicario Agostino Vallini.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ariccia: lavori sul ponte monumentale

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Ariccia (castelli romani) Iniziano domani 27 luglio le prove sui materiali e le strutture del Ponte Monumentale come previsto dall’Accordo firmato il 10 giugno 2010 dal Comune di Ariccia con Anas e il Ministero delle Infrastrutture. Così come previsto, l’Anas effettuerà le rilevazioni sulla struttura, indagini che si protrarranno fino al 30 luglio. Tali prove sono finalizzate a verificare i materiali del Ponte Monumentale. In questa prima fase, dunque, saranno studiati i calcestruzzi armati dell’opera i quali, a parere del consulente prof. Radogna, sono quelli che maggiormente possono presentare problemi per la staticità del Ponte stesso costituito da tre parti frutto di tre cicli costruttivi differenti, in quanto dopo il 1881 (anno della sua costruzione) ha subito ben due crolli e successive ricostruzioni. Una struttura complessa quella del Ponte, che necessita indubbiamente di un accurato studio per poi partire con i necessari lavori di manutenzione.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gianni Berengo Gardin: Paesaggi

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Brescia fino al 20/1/2010 Via Bezzecca, 4 Galleria dell’Incisione La presentazione del libro di Silvana Turzio Gianni Berengo Gardin, edito da Mondadori nel settembre 2009, e’ lo spunto per una mostra omaggio al grande fotografo in cui sono state scelte 24 immagini di paesaggi tra le piu’ rappresentative della sua vasta produzione. Attento osservatore del contesto antropologico e del paesaggio meno monumentale, Berengo Gardin ha realizzato oltre duecento libri ed altrettante mostre, creando una cronaca di vita e costume quotidiani di rara qualità poetica. Nel 2008 a New York ha ricevuto il -Lucie Award- (considerato il nobel della fotografia) e nel 2009 ha ottenuto la Laurea Honoris Causa all’ Università di Milano. All’inaugurazione della mostra saranno presenti Berengo Gardin e Turzio. (paesaggi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »