Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘monumento’

Moro, scritta BR sul monumento, non sottovalutare certi segnali

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 marzo 2018

“Viviamo un momento storico in cui la violenza dello scontro politico si accompagna a manifestazioni varie e diffuse di aggressione e violazione delle regole, legali, civili, e di comune senso del rispetto e dell’equilibrio. Il nuovo oltraggio che, arrecato al monumento dei caduti in via Fani, è rivolto nel suo significato a figure politiche e istituzionali, comprese le nostre Vittime in divisa, è l’ennesimo grave episodio che interviene in un clima reso a tratti irrespirabile da chiari rigurgiti eversivi che, con troppo agio, vengono tradotti in gesti violenti, verbali o fisici, nelle strade, nelle manifestazioni di piazza, ai tavoli di certi convegni o presentazioni di libri, e persino sui media dove non di rado trova spazio chi pensa di poter rendere spiegabile, o peggio condivisibile, l’aggressione di Vittime che hanno avuto la sola colpa di incarnare il rispetto delle Istituzioni democratiche. Oggi da noi parte l’ennesimo allarme a non sottovalutare tutto questo”.
Così Domenico Pianese, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, nel giorno in cui, è stato nuovamente imbrattato il monumento che ricorda le vittime dell’agguato avvenuto in via Fani, quando fa fu rapito dalle brigate rosse il presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro. Sulla stele, che ricorda i nomi dei cinque uomini della scorta uccisi – Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Raffaele Iozzino, Giulio Rivera e Francesco Zizzi -, è stata dipinta la sigla BR di colore rosso. Già un mese fa la targa era stata imbrattata e poi ripulita. Sulla base era stato scritto “Morte alle guardie” ed erano state disegnate due svastiche ai lati con spray nero. La scritta fu poi rimossa prima dell’anniversario della strage, quando il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inaugurato il monumento.
“Condividiamo pienamente – aggiunge Pianese – quanto affermato nei giorni scorsi da Lorenzo Biagi, figlio del giuslavorista Marco Biagi, ucciso dalle Nuove Brigate rosse, e rilanciamo in chiave più generale il suo appello a non sottovalutare il pericolo, strisciante ma serio, che può annidarsi in certi contesti di odio profondissimo verso lo Stato e chi lo rappresenta”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Castel Sant’Angelo: degrado e rifiuti

Posted by fidest press agency su sabato, 2 luglio 2011

“Non c’è dubbio che la città di Roma sia sempre più sporca. Se una volta il problema riguardava le zone meno centrali, oggi il problema riguarda anche e soprattutto il centro storico, comprese le stesse aree monumentali, lasciate in un degrado spaventoso. Purtroppo questa è la Roma del Sindaco Alemanno e di “parentopoli”. Basti pensare alla zona di Castel Sant’Angelo, una delle mete più frequentate dai turisti di tutto il mondo che, oltre a poter ammirare il suggestivo monumento che si affaccia sul Tevere, sono costretti ad assistere allibiti all’indecoroso spettacolo rappresentato da una distesa di rifiuti sparsa nei sottostanti giardini, proprio sotto le sue mura del Castello. Le foto che abbiamo raccolto in questi giorni (allegate al presente comunicato) dimostrano quanta poca attenzione l’attuale Giunta Alemanno abbia nei confronti del nostro patrimonio storico e architettonico, invidiato da tutto il mondo. Un pessimo biglietto di visita per la città e per la sua immagine nel mondo”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, membro della direzione romana del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio. (foto,1,2,3)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un monumento per i genitori distratti

Posted by fidest press agency su domenica, 29 maggio 2011

Lettera al direttore. Trascrivo da La Repubblica del 28 maggio: “Professor Ammaniti, poteva capitare anche a una madre di dimenticarsi così a lungo un figlio, tanto da farlo morire?”. “No, non credo, le madri sempre, ma soprattutto nei primi anni di vita, hanno una sorta di sensore biologico, genetico, che le porta a ricordarsi dei figli in ogni caso. Anche in situazioni di forte stress e di giornate convulse. Basti pensare al classico esempio: se il neonato piange, la madre si sveglia mentre il padre continua a dormire”. Il professore si è dimenticato della madre che a Merate, il 30 maggio del 2008, per distrazione lasciò in macchina la figlioletta di appena due anni per l’intera mattinata. La bimba morì. Era il giorno del suo secondo compleanno. Vorrei aggiungere che io sono proprio fortunato, giacché, pur essendo uomo, dovevo avere quella sorta di sensore biologico, giacché mi svegliavo solo se la neonata respirava in modo diverso. L’articolo poi di Francesco Merlo sullo stesso quotidiano, sfiora il ridicolo: “C’è una sola certezza in questa tragedia: è morto il figlio di un padre affettuoso, vittima dell’amore di suo padre. Sul lago Trasimeno le luci dell’amore sono diventate così abbaglianti da oscurare la vista”. Ma che dice? Vogliamo fare un monumento alla mamme (fornite di sensore biologico) e ai papà (privi di sensore) distratti che lasciano i figlioletti in macchina? (Renato Pierri)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Beatificazione di Giovanni Paolo II

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 maggio 2011

Roma 18 maggio si svolgono gli eventi conclusivi organizzati da Roma Capitale per la Beatificazione di Giovanni Paolo II. In programma:
• Ore 16: Inaugurazione Monumento dedicato a Giovanni Paolo II Piazza dei Cinquecento;
• Ore 20.30: Concerto Giovanni Paolo II e Roma. Memoria e Gratitudine Auditorium della Conciliazione

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 23 gennaio 2011

Roma 23/1/2011 Ore 11.00: Giardino “Caduti sul Fronte Russo” – via Cassia , 737 Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene alla cerimonia di inaugurazione del monumento dedicato ai caduti e dispersi sul fronte russo tra il 1941 e il 1943, in occasione del 68° anniversario della Battaglia di Nikolajewka.
Ore 12,30: Largo 16 ottobre 1943 Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene alla VII edizione della manifestazione “Pedalando nella Memoria – Memorial Settimia Spizzichino”.
Ore 16.00: Ospedale San Giovanni Calibita, Fatebenefratelli – Isola Tiberina. Il sindaco, Gianni ALEMANNO, rende omaggio alla salma di Tullia Zevi visitando la camera ardente allestita presso la struttura sanitaria.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Un monumento a tutte le vittime civili?

Posted by fidest press agency su sabato, 23 ottobre 2010

“Mi viene il sospetto, tragico, che la piazza venga intitolata alla povera Maricica solo perchè vittima di origine  rumena, ebbene se confermato questo sarebbe un involontario atto di razzismo al contrario proprio nei confronti dei romeni anche perchè ad altre donne vittime di aggressioni a Roma, persino di morti più violente e barbare, come la Reggiani o la giovanissima Vanessa Russo, nessuno se le ricorda.” ha dichiarato Alessandro Marchetti, Segretario Generale aggiunto Sulpm, ricordando tra le altre proprio la partita di calcetto che lui stesso giocherà domani al Campo Tobia tra Vigili Urbani, Romeni, Africani e Consiglieri Comunali in nome della integrazione organizzata insieme al Presidente della Commissione Sicurezza Fabrizio Santori.
“Quello che invece va fatto” ha concluso Marchetti “è proprio evitare di far notare differenze tra morti ammazzati vittime della violenza. Per questo ci permettiamo di ricordare al Sindaco Alemanno quanto scriveva il grande Totò nella Livella ‘Sti ppagliacciate ‘e ffanno sulo ‘e vive: nuje simmo serie…appartenimmo à morte!'”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comune di Roma cerca sponsor per i restauri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 giugno 2010

Settantacinquemila euro. È questa la cifra necessaria per il restauro dell’Acquedotto Felice, l’opera di ingegneria idraulica voluta da papa Sisto V nel 1587. La crisi però si fa sentire anche sui beni culturali, così la Sovrintendenza del Comune di Roma ha pensato di ripetere l’operazione di project financing già attuata per piazza Venezia, Trinità de’ Monti e piazza Navona istituendo un bando per la concessione di spazi pubblicitari sui ponteggi che verranno allestiti per il restauro e il consolidamento di un monumento troppo superficialmente ritenuto “minore”. Dal 21 giugno, dunque, data di scadenza del bando, il tratto di Acquedotto Felice di via Tuscolana, all’altezza di Porta Furba, potrebbe trasformarsi in uno spazio pubblicitario a cielo aperto, con buona pace dei turisti che al posto di opere architettoniche secolari si ritroveranno davanti agli occhi slogan di tutti i tipi. “La ricerca di sponsor per finanziarie simili lavori è una cosa che va avanti da anni – ha commentato Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti – ma l’augurio è che non siano fondamentali questi settantacinquemila euro, perché se dovessimo ricorrere ad annunci anche per restauri di questa entità significherebbe che siamo arrivati proprio alla frutta. Servono molti soldi per manutenere le tante bellezze storiche di cui i nostri figli e tutti i turisti che arrivano nella Capitale si riempiono gli occhi – conclude il rappresentante del movimento presieduto da Antonello De Pierro –, ma di certo messaggi del genere non fanno altro che mettere in luce la scarsa capacità gestionale di questa amministrazione”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Imbrattate a Roma lapidi ai caduti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 novembre 2009

“È inammissibile che poche stupide persone infanghino la memoria di chi è partito per una missione di pace, nonostante sia opinabile la presenza dei militari in Afganistan”. Queste le parole di Oscar Tortosa, vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei Valori, appena venuto a conoscenza dell’atto vandalico di questa mattina a Roma, all’interno del Parco Schuster, nell’area dedicata ai caduti italiani nelle missioni di pace all’estero. Alcune persone hanno gettato della vernice rossa ad alta resistenza su due lapidi (una alle vittime in Iraq e l’altra a quelle in Afghanistan), su due delle 19 steli del monumento ai caduti di Nassirya e sul marmo antistante l’opera stessa. Presso i monumenti funebri, inoltre, è stato rinvenuto un volantino con la scritta “Da Nassirya a Mattarello, guerra alle guerre dei padroni”. “Solo delle persone stupide possono aver compiuto un simile gesto – ha continuato l’esponente del partito guidato da Antonio Di Pietro -. Credevano forse di aver fatto un atto eroico, agendo di nascosto e senza alcun senso civico? Le azioni distruttive non portano a nulla. Mi auguro – ha concluso Tortosa – che queste persone riflettano sull’errore e capiscano quanta stupidità c’è dietro a questa azione”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Apertura serale del Colosseo

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 settembre 2009

DSC02194Roma  8 settembre ore 20,30 riprendono le aperture serali del Colosseo.  Sarà possibile usufruire di un numero maggiore di turni per i visitatori in lingua italiana, i quali troveranno un archeologo ad accompagnarli in un affascinante percorso culturale.  Le aperture serali dell’Anfiteatro Flavio – inserito nel fitto programma di appuntamenti di Archeologia d’Estate ideato dalla Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma – sono state avviate quest’estate in fase sperimentale. Il successo dell’iniziativa ha indotto la soprintendenza a prevedere l’apertura serale del monumento in maniera definitiva a partire dal prossimo anno. La stampa è invitata alla visita del monumento alle 20.30  Al fondatore del Colosseo è dedicata la mostra Divus Vespasianus. Il bimillenario dei Flavi. La figura dell’imperatore Vespasiano, homo novus, non aristocratico, che attua una politica di riforme popolare e innovativa nella capitale e nelle province dell’Impero, apre il percorso di visita ad introdurre la storia di Roma prima e dopo la costruzione dell’anfiteatro. Una mongolfiera che brilla sull’arena e illumina i sotterranei, le gallerie e le arcate del Colosseo scavando nel buio della notte regala al monumento un fascino straordinario e nuovo. Un’occasione unica soprattutto per i romani per riscoprire il monumento simbolo della città lontani dal frastuono cui sono abituati a vederlo di giorno.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Neoparlamento europeo riparta dalla pace

Posted by fidest press agency su martedì, 16 giugno 2009

Di Giovan Paolo. Si è svolta ad Auschwitz il 14 giugno 2009 la cerimonia per la celebrazione del 69esimo anniversario della prima deportazione. Per l’occasione, l’Aiccre ha donato una pietra per la costruzione del Tumulo della memoria, monumento ideato da Jozef Szajina, ex prigioniero politico, che sorgerà tra i due ex campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau. Hanno donato una pietra anche i rappresentanti degli Enti locali e regionali italiani, guidati dall’Associazione, e la Presidenza del Senato italiano. Oltre agli ex prigionieri del campo di  concentramento e sterminio, ed agli  Eletti locali provenienti  da diversi Paesi europei, erano presenti il sindaco di Oswiecin-Auschwitz Janusz Marszalek, il vescovo di Bileko-Zywiek Tadeusz Rakoczy. Per l’Aiccre erano presenti, tra gli altri, il vicepresidente vicario Fabio Pellegrini ed il Segretario generale, Senatore Roberto Di Giovan Paolo. Quest’ultimo per l’occasione ha dichiarato: “Sono lieto di rappresentare sia l’Aiccre che la Presidenza del Senato e tutti i Senatori. Quello di oggi – ha precisato Di Giovan Paolo – è un gesto che non occasionalmente avviene una settimana dopo le elezioni europee; un momento per riflettere sul fatto che l’Unione europea deve essere sempre più cementata intorno al concetto di pace, riallacciandosi così idealmente al Manifesto di Ventotene. Per il Segretario generale dell’Aiccre “Bisogna costruire la pace perchè gli Stati Nazione da soli non riescono a salvaguardare i diritti umani e a far progredire il concetto di cittadinanza europea”. Il Senatore ha anticipato che proporrà che non solo i parlamentari italiani, ma in primo luogo i neoeletti eurodeputati italiani vengano qui in delegazione “affinché inizi proprio ad Auschwitz un cammino che abbia come obiettivo conclusivo la costruzione di un’Europa di pace”. Inoltre Di Giovan Paolo ha espresso preoccupazione per l’incremento politico dell’estrema destra in Europa che “dimostra la necessità di mantenere alta la soglia dell’attenzione in quanto c’è la tendenza pericolosa a rimuovere la memoria”. C’è anche un problema culturale: “Viene a mancare soprattutto la coscienza della disumanità dei gesti facendo prevalere la banalità del male. E da questo ne deriva – ha concluso il Senatore Di Giovan Paolo – che la storia può anche non insegnare nulla, come dimostra l’esempio, non troppo lontano nel tempo, della Jugoslavia e dei Balcani”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »