Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘monza’

Tangenti: 21 arresti a Monza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 maggio 2018

“È ormai lo stesso film penoso che vediamo in replica decine di volte. Lo schema in Lombardia è quasi sempre lo stesso: c’è un imprenditore con presunte connessioni ‘ndranghetiste e, a cascata, una rete corruttiva sugli appalti nella pubblica amministrazione. In questo caso purtroppo c’è anche l’ipotesi di coinvolgimento di un Magistrato, una figura che deve garantire la giustizia.
Casi come questo generano sfiducia nelle Istituzioni e il fenomeno è talmente radicato che bisogna intervenire in maniera decisiva e definitiva.Un elemento però non deve passare inosservato: gli arresti sono arrivati dopo un esposto di una lista d’opposizione di un Comune. E’ un segnale positivo che dimostra l’importanza di una corretta formazione dei soggetti che ricoprono ruoli istituzionali affinché siano in grado di intervenire prontamente in casi come questo. Contestualmente evidenzia come la collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine può fare la differenza nella prevenzione e nel controllo della corruzione.
Lo ha sottolineato il Procuratore Nazionale Antimafia Cafiero de Raho in un incontro in Provincia di Lecco di qualche giorno fa, richiamando i cittadini ad una collaborazione costante. Chi vive il territorio è in grado di individuare i segnali ambigui dell’illegalità. Proprio per questo in Lombardia dobbiamo garantire e rafforzare i canali di comunicazione diretti e anonimi tra cittadini e forze dell’ordine”, così Monica Forte, Presidente della Commissione regionale Antimafia e portavoce del M5S Lombardia, commenta l’arresto di ventuno persone per associazione a delinquere finalizzata a reati tributari e fallimentari, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio e corruzione nell’inchiesta coordinata dal PM di Monza Salvatore Bellomo.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’artista Teresa Santinelli ospite del Micro Museo di Monza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 gennaio 2018

Teresa SantinelliMonza. L’artista Teresa Santinelli sarà ospite, dal 18 al 31 gennaio 2018, del MiMuMo, il Micro Museo di Monza, piccolo spazio espositivo di 2,29 metri quadrati di superficie aperto 365 giorni all’anno, 24 ore su 24. In mostra la grande tela dal titolo “Pausa”, accompagnata da opere di piccole dimensioni realizzate site-specific, tutte dedicate al tema della poltrona, ricorrente nella sua ultima produzione, e parte di un intero ciclo pittorico denominato “…e adesso siediti”. L’esposizione va ad inserirsi nel fitto programma del MiMuMo, che prevede un susseguirsi di mostre della durata massima di due settimane e che, a partire dal 2014, ha portato a Monza oltre cento tra artisti, designer, architetti e stilisti. Artista di Saronno, Teresa Santinelli nel corso della sua carriera ha realizzato numerose mostre personali e partecipato a collettive e concorsi sia regionali che nazionali, ottenendo consensi di critica, oltre che premi e riconoscimenti. Tra gli ultimi, nel 2016 la targa di merito alla Biennale d’arte contemporanea di Salerno con l’opera “Rosso è il colore”. Nel 2017 ha esposto al centro d’arte Malgnini di Saronno, allo Spazio Donizetti 50 di Monza e alla Galleria Cascina dell’Arte di Busto Arsizio. Alcuni suoi lavori sono in permanenza a Saronno presso il Museo “Giuseppe Gianetti” e nel Piccolo Fondo Artistico del Liceo Legnani. Dal 2010 è tra gli artisti del Museo della Permanente di Milano. Collabora con l’emittente locale Radiorizzonti, conducendo i programmi “Arte e artisti” e “Incontri con l’arte”, in cui presenta mostre, intervista artisti e dialoga con esperti sulle più importanti tematiche della storia dell’arte occidentale.
Il MiMuMo si trova al piano terra della Casa della Luna Rossa, una delle abitazioni più antiche di Monza, nelle vicinanze della centrale piazza Duomo. L’idea del MiMuMo è stata concepita dai due architetti Luca Acquati, proprietario dell’abitazione di via Lambro 1, e Felice Terrabuio, membro fondatore dell’associazione culturale Streetartpiu. Lo scopo è quello di offrire una vetrina a talenti giovani e meno giovani, «catalizzando un campo di forze creative e rigenerando una qualità dello spazio urbano come luogo di meditazione inattesa. L’insorgere di improvvise occasioni di bellezza gratuita. Un contenitore di materia, luce, forma, ossigeno immaginativo. Un campo di azione per interrogarsi sul senso e risvegliare una sensibilità consapevole, un territorio di sfida per gli artisti, per imparare a reggere l’urto delle interpretazioni dei cittadini, perché le trovate apparentemente assurde e le scommesse paradossali dell’arte contemporanea sono autentiche bussole per trovare una via d’uscita dal caos.» (foto: teresa santinelli)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Monza: Far west tangenti nella Sanità lombarda

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 settembre 2017

regione lombardiaMilano. “Dopo le tangenti sulle dentiere arrivano quelle sulle protesi ortopediche; sono anni che ripetiamo che non esistono controlli sufficienti nella Sanità Lombarda e che chiediamo una verifica a tappeto su anomalie arcinote. Siamo riusciti a inserire nella legge sull’evoluzione del sistema sanitario lombardo l’Agenzia dei controlli ma evidentemente un sistema di controlli efficaci a prevenire queste speculazioni indegne sulla pelle di malati indifesi non c’è. Maroni e la sua Giunta continuano a vantare un sistema eccellente che però fa acqua da molte parti, la direzione della struttura accreditata prende le distanze dai medici accusati ma intanto pare che a centinaia di pazienti siano state impiantate protesi di qualità scarsa pagate dal sistema sanitario pubblico. Altro che eccellenza, il sistema sanitario lombardo ha bisogno di intensificare i controlli e i dipendenti che denunciano fattacci del genere devono essere ascoltati dalle direzioni e tutelati”, così Paola Macchi e Dario Violi, consiglieri regionali del M5S Lombardia.
“Se le persone continuano a vedere che succedono fatti del genere non c’è poi da stupirsi che perdano fiducia anche in medici che lavorano coscienziosamente e onestamente, è quindi un dovere preciso della Regione prevedere i controlli rigorosi per evitare una perdita di credibilità dei medici e delle cure che vengono prestate. A pagarne le conseguenze sono sempre i cittadini che si vedono curati male, a costi maggiori e secondo interessi dei fornitori e dei medici corrotti che partecipano al giro di mazzette. Ancora una volta è grazie a un dipendente, e non all’agenzia regionale dei controlli di Maroni, che lo scandalo è emerso. Da questo punto di vista, oltre a chiedere controlli a tappeto nella Sanità Lombarda, chiederemo un rafforzamento delle tutele per i dipendenti di enti pubblici che denunciano queste porcate”, concludono i portavoce del M5S.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vittime del Dovere: l’Esercito premia gli studenti di Monza e Brianza

Posted by fidest press agency su martedì, 31 maggio 2016

studenti premiatistudenti premiati1Monza. Trentaquattro ore di lezioni svolte, ventuno istituti scolastici interessati, 4.200 studenti coinvolti: queste le cifre del “Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità: Esercito Italiano, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato, insieme per la legalità, in memoria delle Vittime del Dovere – a.s. 2015/16”.Un’edizione molto ricca quella di quest’anno sia per l’ampia adesione delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo grado della Provincia di Monza e Brianza sia per la collaborazione dell’Esercito Italiano che, per la prima volta, ha preso parte al progetto insignito, in occasione della sua quarta ricorrenza, della medaglia del Presidente della Repubblica, on. Sergio Mattarella.
Il progetto è stato realizzato dall’Esercito in collaborazione con l’Associazione Vittime del Dovere, le altre Forze Armate e dell’Ordine, la Prefettura di Monza e Brianza, Miur “Più Scuola Meno Mafia”, Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Provincia di Monza e Brianza, Comune di Monza, e l’Ufficio scolastico di Monza e Brianza, con l’obiettivo di prevenire i comportamenti a rischio, promuovere e rafforzare la consapevolezza che la legalità è il pilastro della convivenza civile, facendo comprendere, agli studenti, il ruolo e la funzione delle istituzioni democratiche.
«Oltre a ricordare la storia e il sacrificio delle vittime, facendo conoscere ai giovani il ruolo delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate che quotidianamente lavorano al servizio della collettività, l’obiettivo degli incontri è stato contribuire a creare negli studenti, un senso di appartenenza positivo e costruttivo nella comunità con cui condividono la loro quotidianità e non», queste le parole del Colonnello Baldo Paolo Santinelli del Comando Militare Esercito Lombardia, al termine della cerimonia di premiazione che si è tenuta oggi, 30 maggio, nella suggestiva cornice del Teatro Villoresi di Monza: studenti premiati2un momento sentito e di festa che ha visto grandi protagonisti proprio i ragazzi destinatari delle borse di studio valide per l’acquisto di materiale didattico.
Durante la manifestazione, che ha visto la presenza del Vice Prefetto Vicario la Dott.ssa Giulia D’Onofrio e del Presidente della Provincia di Monza e Brianza Luigi Ponti, l’Esercito ha premiato i 4 Istituti Scolastici che hanno saputo interpretare, in maniera efficace, la tematica proposta dalla Forza Armata: “L’Esercito Italiano e il contrasto alla criminalità e al terrorismo sul territorio nazionale e in campo internazionale”. I premiati:
– Premio miglior elaborato grafico – IIS MOSE’ BIANCHI – MONZA – MAGLIETTE – CLASSE 4C AFM, QUINTIERI, MARTINELLI, KAPLANI, RIZZO BALINISTEANU;
– Premio miglior elaborato multimediale – IIS MOSE’ BIANCHI – MONZA – VIDEO “ESERCITO – DIFENSORI DELLA PATRIA” – 3 C AFM – SANGALLI, BARNI, ROMANO, PIRRO, RIPAMONTI;
– Menzione Speciale – IIS MOSE’ BIANCHI – MONZA – VIDEO “ NON AVRETE IL MIO ODIO” – CLASSE 3A AFM – HU, SCAFARO, ALLARIA, KODHELI, MACCALLI, PICCIOLO;
– Premio Speciale della Commissione – ISIS MERONI – LISSONE – DIARIO – CLASSE 4 LAD – BARONE, ROSSELLO, SISTO. (foto: studenti premiati)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Villa Reale di Monza: è caos gestionale, la Regione deve intervenire

Posted by fidest press agency su domenica, 22 maggio 2016

Il M5S Lombardia ha depositato un’interrogazione sui gravi problemi di gestione della Villa Reale di Monza. Il complesso è affidato a diverse società (tra concessioni e sub concessioni) e, dalle recenti notizie apparse sui media locali, emerge la percezione di un governo del bene storico-culturale molto frammentario, conflittuale ed eccessivamente orientato a logicheMonza-Villa Reale di profitto.
Il complesso è stato affidato in gestione per 20 anni a un privato, Nuova Villa Reale di Monza S.p.A., che ha dato vita alla società Cultura Domani S.r.l. per la gestione del secondo piano nobile, dedicato alle mostre. Il primo piano nobile (con il monumentale Salone delle Feste e le sale di rappresentanza) fino a qualche giorno fa era occupato dal sub-concessionario Vision Plus, mentre il sottotetto ospita in affitto, la Triennale di Milano con il Museo del Design. Infine, il piano terra è occupato dal ristorante della società sub concessionaria “Le cucine di Villa Reale”. E’ notizia recente che la Vision Plus ha ricevuto lo sfratto per problemi legati al pagamento del canone di concessione a Nuova Villa Reale di Monza S.p.A., la quale, a sua volta, per contenziosi legati ad alcune sponsorizzazioni, ha portato in tribunale il Consorzio della Villa Reale e Parco di Monza, l’ente che rappresenta i proprietari pubblici del bene storico (Ministero della Cultura, Regione Lombardia, Comune di Monza e Comune di Milano).Per Gianmarco Corbetta, capogruppo del M5S Lombardia: “Siamo di fronte ad un assetto organizzativo che non è certo adeguato a valorizzare al meglio il preziosissimo complesso monumentale ed ambientale della Villa Reale di Monza; sembra più la gestione di un condominio, dove gli inquilini litigano tra di loro e fanno causa al proprietario del bene! Con l’interrogazione chiediamo che la Regione, maggior finanziatrice del recupero e restauro della Villa, intervenga presso il Consorzio perché sia garantita una programmazione coordinata che valorizzi il patrimonio pubblico. Devono essere messe in campo attività di controllo nei confronti delle attività svolte dal concessionario e dai sub concessionari e definite direttive d’indirizzo per evitare il caos gestionale di questi ultimi tempi. Abbiamo ipotizzato l’istituzione di un curatore di comprovate capacità tecnico-scientifico per la salvaguardia e la fruizione pubblica dell’intero patrimonio culturale. La Regione, tramite il Consorzio, deve prendere in mano la situazione ed essere più incisiva: Villa Reale è un bene pubblico, una gestione caotica e eccessivamente orientata al mero profitto non depone per il futuro di una risorsa strategica, dal punto di vista culturale ed turistico, per Monza”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vaccinazioni, un bene prezioso da mettere in comune

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 ottobre 2015

vaccinazioniMilano. Sono due i principali rischi legati al costante decremento della percentuale di bambini vaccinati in Italia e alla cultura anti-vaccinale che si è diffusa negli ultimi anni: la possibile ricomparsa di patologie da tempo debellate in Occidente (una su tutte la poliomielite) e la perdita della cosiddetta “immunità di gregge”, ossia il beneficio di cui godono tutti i cittadini, solo perché circondati da persone vaccinate e quindi immunizzate.Due pericoli concreti, e fondati sui numeri diffusi questa mattina all’Università di Milano-Bicocca, nel corso del convegno “Vaccinazione in età pediatrica. Guadagno di salute”. Nel 2014 il tasso di copertura vaccinale è sceso al di sotto del 95% per quanto riguarda patologie come la poliomielite, il tetano, la difterite, l’epatite B e la pertosse. Per morbillo, rosolia e parotite il livello è ancora più basso, all’86,6%, mentre per il meningococco C è sceso al 74,9%.Durante l’incontro – voluto dalla Asl di Monza e Brianza, una delle più virtuose d’Italia per la promozione di campagne vaccinali, che pure negli ultimi anni ha registrato un calo di vaccinazioni di circa il 2% annuo – specialisti e pubblici decisori hanno chiarito quali siano i rischi sottesi alla possibile diffusione di una cultura anti-vaccinale, sulla quale il Ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità e l’Aifa hanno già lanciato segnali d’allarme la scorsa settimana.Nel corso dell’evento è stato presentato anche un video, realizzato da Lorenzo Tozzi e Maria Elena Rosati, dal titolo “I sogni dei bambini”, che sarà diffuso attraverso la Rete per sensibilizzare le madri sull’importanza dei vaccini, affinché non si lascino condizionare da infondati preconcetti sulla loro pericolosità e non mettano a rischio la salute e il futuro dei propri figli.“Sul tema dei vaccini – dice il rettore dell’Università di Milano-Bicocca Cristina Messa aprendo i lavori del convegno – è necessario fare innanzitutto corretta informazione lasciando da parte i pregiudizi. È importante far capire a genitori e gruppi di interesse che le vaccinazioni sono prima di tutto una sicurezza per la collettività”.“La cosiddetta ‘immunità di gregge’ o ‘immunità di branco’ – spiega Matteo Stocco, Direttore Generale della Asl di Monza e Brianza – si verifica quando la vaccinazione di una parte significativa della popolazione finisce per tutelare anche gli individui che non hanno sviluppato l’immunità. In sostanza, poiché le malattie infettive si trasmettono da individuo a individuo, la vaccinazione di una quota rilevante di popolazione fa sì che la ‘catena di trasmissione’ delle infezioni si interrompa con elevata probabilità, proprio perché un gran numero di appartenenti a quella popolazione sono immuni o meno esposti alla malattia. Attualmente – aggiunge Stocco – anche a causa delle campagne di vera disinformazione diffuse attraverso il web, registriamo un decremento dei tassi di copertura vaccinale che inizia a essere allarmante, e che rischia di compromettere l’efficacia di prevenzione generale garantita dall’‘immunità di gregge’. Anche la Asl di Monza e Brianza, nella quale abbiamo sempre dedicato particolare attenzione alle campagne vaccinali, ha conosciuto negli ultimi anni una lenta ma costante diminuzione della percentuale di bambini vaccinati. Per questo, anche attraverso il video presentato oggi, che mira a emozionare e a colpire la sensibilità di tutti i cittadini, vogliamo ribadire che i vaccini sono la miglior forma di prevenzione attualmente disponibile, e che attiene in primo luogo al senso di responsabilità dei genitori far sì che patologie da tempo debellate in tutto l’Occidente non tornino a minacciare la salute dei nostri figli”. “Il proprio Medico di Medicina Generale – e nel caso specifico il Pediatra – rimane la più affidabile fonte di informazione sui vaccini – commenta Carlo Maria Teruzzi, presidente OMCeO Monza e Brianza –. Grazie al rapporto di fiducia, i genitori possono essere aiutati nella comprensione, per una scelta consapevole delle vaccinazioni. Nulla è più importante che investire del tempo per fornire le informazioni necessarie relative alla salute dei loro figli. Il successo lo si ottiene quando tutti i vaccini raccomandati dal Medico vengono accettati o quando alcuni vaccini vengono programmati per un successivo appuntamento. Se un genitore rifiuta di vaccinare un proprio figlio, il successo può consistere nel tenere aperta la porta al confronto per favorire in futuro la scelta della vaccinazione o per indirizzare i genitori verso una fonte di informazione sanitaria affidabile”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

SACE e Cariparma Crédit Agricole: € 6 mln per la crescita internazionale di Brugola

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2015

bancomatSACE e Cariparma Crédit Agricole sono di nuovo insieme per favorire la crescita delle aziende italiane. L’ultima operazione vede SACE garante di un finanziamento erogato da Cariparma Crédit Agricole a favore di Brugola OEB Industriale S.p.A., società dell’omonima famiglia nata in provincia di Monza nel 1926 e oggi leader mondiale nella produzione di elementi di fissaggio (viti “critiche”) per il settore automotive.Il finanziamento del valore complessivo di 6 milioni di euro è finalizzato a sostenere lo sviluppo del gruppo in Nord America attraverso la realizzazione di un nuovo stabilimento produttivo in Michigan.“Siamo molto lieti di poter annunciare questa operazione che segna un passo importante nello sviluppo dell’azienda e ringraziamo SACE e Cariparma Crédit Agricole per la fiducia accordata a Brugola e ai suoi piani di sviluppo internazionali, confermando ancora una volta la volontà di rimanere un riferimento per il mondo della bulloneria esportando un modello di successo dall’Italia agli Stati Uniti – ha dichiarato Egidio Brugola, Presidente dell’azienda. Cariparma Crédit Agricole e SACE hanno saputo essere partner affidabili per la realizzazione dei nostri progetti aziendali e hanno dimostrato apertura al dialogo e capacità di offrire soluzioni concrete. Siamo riusciti a fare sistema nella convinzione che le realtà che esprimono valori imprenditoriali importanti sono in grado di fronteggiare con successo crisi economiche profonde come quella appena trascorsa.”Brugola impiega oltre 350 dipendenti distribuiti in quattro poli produttivi italiani e dodici centri logistici nel mondo attraverso cui distribuisce i propri prodotti direttamente o indirettamente nei 57 Engine plants dei propri clienti,. L’impianto nel Michigan è il primo sito produttivo realizzato all’estero, e si rivela altamente strategico per poter servire al meglio il mercato delle grandi case automobilistiche americane.Con questo intervento congiunto, SACE e Cariparma Crédit Agricole si confermano partner privilegiati nel sostegno ai progetti di internazionalizzazione delle imprese italiane.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ottimo weekend per De Giacomi a Monza al debutto nella Porsche Mobil 1 Supercup

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 settembre 2015

De GiacomiBilancio più che positivo quello stilato da Alex De Giacomi al termine della sua prima esperienza nella Porsche Mobil 1 Supercup sul circuito di Monza. Il portacolori della Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena ha chiuso con due buoni piazzamenti e con riscontri cronometrici di livello.La trasferta sul circuito brianzolo era stata organizzata per macinare chilometri in vista degli ultimi tre appuntamenti della Porsche Carrera Cup Italia, in programma a Vallelunga, Misano e Mugello. Fin dalle prove libere De Giacomi ha preso un buon ritmo, ottenendo poi un buon 1’53.160 in qualifica e guadagnando la quattordicesima fila per gara uno. Dopo una buona partenza ha perso qualche posizione nella parte centrale della gara, riuscendo però a recuperare fino alla ventiduesima posizione finale.In gara due, corsa domenica a poche ore dal Gran Premio d’Italia di Formula 1 e con una cornice di pubblico davvero impressionante, De Giacomi è scattato dalla tredicesima fila, disputando un’altra ottima prestazione che gli è valsa la ventunesima piazza assoluta. Il livello agonistico delle due gare si è attestato sui massimi livelli, come da tradizione grazie nella Porsche Mobil 1 Supercup. I due piazzamenti di Monza, con 39 vetture in pista, hanno confermato che il team è sulla strada giusta per dare l’attacco nella Michelin Cup della serie tricolore, dove De Giacomi è ora terzo con 37 punti.Alex De Giacomi:”È stato un weekend emozionante. Correre nella Porsche Mobil 1 Supercup è davvero stimolante, occorre mantenere la concentrazione sempre al massimo perché un minimo errore può costare parecchie posizioni. Prima del weekend mi sarei detto soddisfatto se avessi chiuso almeno una delle due gare nei primi venti e non ci sono andato lontano. Siamo ottimisti per l’ultima parte della stagione e daremo il massimo già da Vallelunga grazie anche ai preziosi dati che abbiamo raccolto qui a Monza”.Alex De Giacomi tornerà in pista a Vallelunga per la terz’ultima gara della Porsche Carrera Cup Italia dall’11 al 13 settembre. (foto De Giacomi)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Monza centro d’eccellenza per la lotta al cancro

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 aprile 2012

In Lombardia oltre 45 mila casi di tumore l’anno. Il prof. Bajetta: “Obiettivo del 2012 è l’incremento del numero di assistiti, garantendo loro un’assistenza a 360 gradi. Oggi un malato su tre viene da fuori regione. E si scommette sulla ricerca per rendere l’Ido punto di riferimento internazionale”
1610 pazienti assistiti, 250 ricoveri effettuati in chirurgia oncologica, 694 accessi ambulatoriali registrati al reparto di senologia e 80 degenze in chirurgia epato-bilio-pancreatica. Sono questi i numeri che descrivono i successi ottenuti nel 2011 dall’Istituto di Oncologia del Policlinico di Monza (IdO). “Dopo un solo anno di attività – afferma il Direttore Scientifico e Clinico dell’Istituto prof. Emilio Bajetta -. siamo enormemente soddisfatti dei lusinghieri risultati raggiunti e, nel 2012, vogliamo incrementare ulteriormente il numero di pazienti assistiti nel nostro ospedale”. L’IdO è stato inaugurato nel settembre del 2010 e si trova all’interno del Policlinico di Monza: un ospedale con 240 posti letto e ambiziosi progetti di ampliamento soprattutto nella lotta ai tumori. Si tratta di una struttura privata accreditata in quanto possiede tutti i requisiti tecnico-organizzativi e funzionali previsti dalle delibere della Regione Lombardia. “E’ un “certificato di qualità” che ci è stato fornito dalle autorità sanitarie. Senza dubbio però – prosegue il Direttore IdO – il miglior riconoscimento al nostro buon lavoro arriva quotidianamente dal sempre maggior numero di pazienti che si rivolgono all’Istituto. Tra questi ben il 37% dei nostri assistiti, uno su tre, proviene da altre regioni italiane”. Nel 2010 in Lombardia si sono registrati 45.595 casi di tumore, con 21.168 decessi (circa un sesto del totale nazionale). La Regione presenta uno dei valori più alti di mortalità per cancro in entrambi i sessi. Nei maschi è pari a 43,3 per 10 mila, la media nazionale è di 37,84. Nelle femmine è invece di 22,61 per 10 mila, la mortalità media italiana è di 20,12. “La complessità clinica che richiede una patologia tumorale – sostiene il Direttore Sanitario del Policlinico di Monza Prof. Guido Broich – rende necessario un coordinamento altamente qualificato che un esperto di fama, come il professor Bajetta, può garantire alla nostra struttura. Il cancro si può sconfiggere anche grazie al “lavoro di squadra” fra diversi professionisti di elevato livello. L’IdO è un istituto in grado di offrire prestazioni sanitarie in ambito diagnostico, di cura e di supporto psicologico al paziente. Per quantificare la qualità dell’attività, che si svolge presso questa struttura, vanno ricordati i punti di Impact Factor del Prof. Bajetta nel corso degli anni 2010 e 2011 che sono stati rispettivamente 151,966 e 123,279, segno che la ricerca contro il cancro è forte e ben presente”.
Dopo tanti anni passati alla direzione dell’Oncologia Medica dell’Istituto Nazionale dei Tumori (INT) di Milano, Emilio Bajetta, nell’autunno del 2010, ha deciso di lanciarsi in questa nuova sfida a Monza. “L’Istituto brianzolo è nato con l’obiettivo di creare un “luogo” in cui tecnologia e professionisti ruotino attorno al malato di tumore offrendogli tutti i servizi necessari per la diagnosi e la cura. Il moderno approccio al paziente oncologico vede due tempi nell’operato degli specialisti: il momento diagnostico e quello terapeutico – commenta il Direttore IdO -. Una struttura ospedaliera deve modellare la propria organizzazione attorno al paziente e non deve essere il malato ad adeguarsi all’ospedale, come spesso purtroppo capita nel nostro Paese”. Il professor Bajetta ha creato sotto la sua guida, fin dagli anni ’70, un’équipe di eccellenza specializzata in particolare nella diagnosi e cura delle neoplasie neuroendocrine. In seguito è stato Presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) dal 2005 al 2007, poi della Fondazione AIOM fino al 2009. Oltre all’attività clinica e ambulatoriale l’Istituto si contraddistingue per la ricerca medico-scientifica. In poco più di un anno lo staff dell’IdO ha redatto 15 pubblicazioni su riviste internazionali e nazionali, erogato 2 borse di studio, realizzato 10 abstracts e partecipato a 11 congressi medico-scientifici. L’Istituto di Monza è un centro altamente specializzato nella lotta contro il cancro e dal 2010 è diventato anche sede di due importanti enti fondati e diretti dal prof. Bajetta: ITMO (Italian Trials in Medical Oncology) e Cerica (Centro ad Alta Specializzazione per lo Studio e la Cura dei Carcinoidi e dei Tumori Neuroendocrini). “La continua ricerca di strategie terapeutiche innovative richiede complessi studi di confronto. Questi progetti – conclude Bajetta – sono in parte svolti autonomamente dall’IdO mentre altri fanno parte delle iniziative condotte dall’ITMO. Infine, presso il nostro istituto vengono effettuate terapie mediche altamente innovative, anche con farmaci biologici, che caratterizzano l’operato delle strutture oncologiche più qualificate e la preparazione dei medici che è di altissimo livello. Per il prossimo anno siamo intenzionati a potenziare l’attività di ricerca dell’Istituto per renderlo sempre più una struttura d’eccellenza dell’oncologia italiana”.(fonte Intermedia)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Thomas Biagi nelle qualifiche di Monza

Posted by fidest press agency su domenica, 1 aprile 2012

La Superstars Series 2012 si apre a Monza con un positivo risultato in qualifica per Thomas Biagi,
atteso domani tra i principali protagonisti al volante della BMW M3 E92 numero 3 del team Dinamic. Il pilota bolognese ha stabilito il terzo miglior rilievo cronometrico con il tempo di 1’56.509, contenendo il
suo distacco a poco più cinque decimi dalla potente Jaguar di Max Pigoli, autore della pole position
(1’55.962), particolarmente adatta al circuito brianzolo. Secondo tempo per Andrea Larini (Mercedes) con il
crono di 1’56.183.Thomas Biagi: “Il terzo tempo in qualifica è un risultato che considero positivo su una pista a noi sfavorevole come Monza. Con l’esperienza sono riuscito a sfruttare nei rettilinei la scia di un avversario, ma la velocità di punta rimane il nostro problema principale a causa del motore 4 litri della nostra BMW, ‘piccolo’ se confrontato a quello di avversari che dispongono di cilindrate decisamente superiori.
Per questo domani la partenza costituirà probabilmente il momento decisivo di entrambe le mie gare e non sarà
facile difendere la posizione fino alla staccata della prima variante.
Il Team Dinamic ha svolto comunque un lavoro eccellente: il feeling con la squadra è ottimo e l’intesa è già
quella di un gruppo ben rodato; anche i pneumatici Hankook mi hanno ben impressionato unendo performance e
costanza di rendimento. Vedremo come si comporteranno domani in gara, ma sono certo che si confermeranno una
scelta di alto livello”. Il programma di Domenica 1 Aprile
11.15: Gara 1 (Diretta su Rai Sport 2)
16.15: Gara 2 (Rai Sport 2, ore 23.00)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ministeri a Monza

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2011

“Il governo sta vivendo sulla luna. In una giornata come questa, in cui i mercati hanno messo nel bersaglio il nostro paese proprio per l’instabilità politica e per l’incapacità di dare risposte concrete alla crisi e alla riduzione del debito, ancora ci tocca sentire questa assurda idea di spostare i Ministeri a Monza, pensando di trovare altresì una soluzione per la mala-gestione della Villa Reale. Abbiamo bisogno di un segnale di responsabilità per il bene del Paese, non di incompetenti e superficiali demagoghi che credono che si possa continuare a ballare su un Titanic, cercando di arraffare quello che possono e chiudendo la porta. I Ministeri a Monza non li vogliono neppure i monzesi, perche loro, più di quanti ci governano, si rendono conto che di ben altre risposte c’è bisogno in questo momento”. Lo scrivono, in una nota congiunta, Enrico Farinone e Alessia Mosca, parlamentari monzesi del PD.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »