Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘moratoria’

Lombardia: moratoria per le derivazioni idroelettriche

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 settembre 2016

regione lombardiaMilano Consiglio regionale. Passo avanti verso lo stop allo sfruttamento dei nostri corsi d’acqua del consiglio regionale grazie all’approvazione all’unanimità di una mozione del M5S Lombardia che chiede la moratoria per le derivazioni idroelettriche.
La mozione, a prima firma del consigliere regionale Giampietro Maccabiani, impegna, la Giunta regionale a “valutare una moratoria di tutte le nuove concessioni di piccole derivazioni idroelettriche su tutto il territorio lombardo, almeno fino a quando non saranno elaborati il bilancio idrologico regionale da parte di ARPA e il Programma di tutela e uso delle acque”.
Per Maccabiani: “Nei prossimi anni avremo a che fare con un importante aumento dei periodi di siccità e la Regione stessa ne è consapevole. In Lombardia la crescita esponenziale delle derivazioni idroelettriche, soprattutto le piccole e medie, sta uccidendo i fiumi con ripercussioni sull’ambiente, più inquinamento e peggioramento della qualità delle acque. Tra i casi più gravi quello del fiume Serio in provincia di Bergamo con almeno 30 derivazioni, del fiume Oglio a Brescia con 57 e, a Pavia, del fiume Avagnone con una centrale che interferisce in una zona di ripopolamento. Lo sfruttamento indiscriminato dei nostri corsi d’acqua deve essere fermato. Prima di dare il via libera a nuove concessioni di derivazioni idroelettriche è indispensabile un bilancio idrologico regionale che ci dica realmente la situazione idrica della nostra regione. Fino a quel momento lo stop alle concessioni è un’opzione non rimandabile per non impattare ulteriormente sui corsi d’acqua già iper sfruttati”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Referendum sul nucleare

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 giugno 2011

La Corte di Cassazione con la sua decisione ha sventato l’imbroglio tentato dal Governo e restituito la parola ai cittadini sulla scelta del ritorno al nucleare. Con il trucco della moratoria Berlusconi ha cercato inutilmente di far fallire l’appuntamento referendario. Il 12 giugno gli italiani invece potranno, votando sì, fermare definitivamente un nucleare obsoleto, costoso e pericoloso come quello che il centrodestra vorrebbe imporre al nostro Paese. Ma il sì al referendum per i vercellesi vale doppio visto che la nostra è la Provincia più nuclearizzata d’Italia per la presenza delle scorie: votare sì significherà dire chiaramente che le scorie a Saluggia non devono più rimanere e che bisogna quanto prima individuare il sito del deposito unico nazionale dove poterle collocare in tutta sicurezza. Lo dichiara l’On. Luigi Bobba.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: moratoria cortei

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2011

«Il prefetto di Roma ha recepito la nostra istanza di una moratoria dei cortei che permetta almeno di superare l’attuale emergenza delle festività pasquali e della beatificazione di Giovanni Paolo II. In questo periodo, salvo casi eccezionali, non potranno essere organizzate manifestazioni che creano un impatto sul traffico cittadino e mi auguro che, durante questa pausa, si possa riaprire un confronto con sindacati e partiti politici per dare una nuova regolamentazione a manifestazioni di piazza, rendendole compatibili con il diritto alla mobilità a cui i cittadini romani non possono rinunciare». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Francia: Sicurezza nucleare

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 aprile 2011

L’Agenzia francese per la Sicurezza Nucleare (ASN) potrebbe decidere di fermare la costruzione del prototipo dell’EPR (European Pressurized Reactor), la centrale nucleare di cui ENEL vuol costruire in Italia quattro esemplari. Andre-Claude Lacoste, Presidente dell’ASN, ha dichiarato ieri a una commissione del Parlamento francese che nei prossimi mesi l’Agenzia si porrà certamente la questione di una moratoria sul nucleare, in particolare riguardo la costruzione dell’EPR di Flamanville. L’ASN, con questa dichiarazione, sembra recepire il monito di Jacques Foos, ex professore al Conservatoire National des Arts et Métiers (CNAM) che ha denunciato come l’EPR di Flamanville, e altre due centrali già operative sulla costa del Canale della Manica, sono soggette allo stesso rischio alluvione della centrale di Fukushima, con il possibile blocco del sistema di raffreddamento. “Oramai nemmeno i francesi credono più alla bufala dell’EPR – sottolinea Alessandro Giannì, direttore delle Campagne di Greenpeace –  È un bidone, un prototipo che fino a oggi non ha prodotto energia nemmeno per accendere una lampadina ed è assurdo che l’Italia ne voglia comprare ben quattro!” Il cantiere di Flamanville è aperto dal 2007 e la centrale, secondo EDF, dovrebbe entrare in produzione nel 2014. Tuttavia, non esiste ancora un progetto completo accettato dall’ASN e i ritardi hanno causato un aumento dei costi da 4 a almeno 7 miliardi di euro. In particolare, negli USA e in Europa nessuna agenzia di sicurezza ha ancora approvato il sistema di automazione d’emergenza, quello che deve intervenire in caso di incidente o guasto. “Ci avevano raccontato che il nucleare di terza generazione era sicuro. Oggi, non ci crede più nemmeno chi lo ha progettato. Meglio incentivare da subito le rinnovabili e scartare l’opzione nucleare” – conclude Giannì.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nucleare: moratoria non convince

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 marzo 2011

“Siamo profondamente insoddisfatti della risposta del sottosegretario Romani perché, ancora una volta, il Governo dimostra palesemente di prendere in giro gli italiani, con una moratoria che è una presa per i fondelli, un mezzuccio di bassa lega per scavallare il referendum e distogliere i cittadini dalla volontà di andare a votare contro il nucleare” lo dichiara in Aula, l’on. Renato Cambursano, capogruppo di Italia dei Valori in Commissione Bilancio della Camera, durante il question time di oggi. “Mentre molti paesi stanno compiendo una vigorosa marcia indietro, mentre la Germania dice addio al nucleare – spiega Cambursano che aggiunge – mentre dal Giappone si continua ad avere dimostrazione del fatto che il nucleare sicuro non esiste, il nostro governo non sa far altro che prendere tempo, perché tra le sue priorità non c’è sicuramente la sicurezza dei cittadini, ma solo il sistema di affari che gira attorno al nucleare”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Moratoria sui debiti bancari

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 gennaio 2011

Per le pmi, vessate dalla crisi, l’estensione di sette mesi della moratoria sui debiti bancari, che ha consentito di rimandare la data ultima di pagamento fino al 31 gennaio, ha rappresentato un’importante boccata d’ossigeno. Con la moratoria, infatti, veniva data la chance a tutte le pmi che non avessero già beneficiato dello strumento, di usufruire della dilazione. Nata nella fase acuta della crisi, la moratoria si è rivelata di fondamentale importanza anche in questi ultimi mesi, fornendo alle imprese una maggiore disponibilità, per agire in modo da agganciare la ripresa. Per i vertici di Confartigianato è necessario affrontare in modo nuovo e costruttivo il nodo chiave del rapporto tra sistema finanziario e imprenditoria, superando l’impasse attuale, asserisce Faggiotto “sebbene in questi mesi i Confidi abbiamo svolto egregiamente il ruolo di fornitori di garanzia per l’artigianato, fungendo, di fatto, da ammortizzatori sociali per le imprese, è tempo di ripensare il rapporto banche-imprese, nella consapevolezza che la crisi vissuta ha ridisegnato profondamente il modello di sviluppo del sistema produttivo”. (Roberta Zoli, Ufficio stampa Confartigianato)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Moratoria cortei centro Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 dicembre 2010

Roma. «Apprezzo il senso di responsabilità di chi, questa mattina, ha sottoscritto il protocollo per introdurre una moratoria dei cortei nel periodo natalizio. Questa  sospensione è assolutamente necessaria sia per consentire ai romani e ai tanti turisti di vivere e muoversi liberamente nella nostra città durante le ferie natalizie, sia per permettere ad esercenti e commercianti di contrastare la crisi approfittando di un periodo tanto importante».   Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.  «A questo punto – conclude Alemanno – auspico che dalla moratoria si giunga il prossimo anno a una regolamentazione, arrivando a una soluzione definitiva, condivisa da tutti i partiti e dalle associazioni sindacali, che concili il diritto di manifestare con quello di muoversi liberamente, risolvendo una volta per tutte una situazione ormai insostenibile».

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Moratoria della pena di morte

Posted by fidest press agency su sabato, 6 novembre 2010

Roma 6 novembre, alle ore 11 in piazza del Campidoglio presentazione dell’iniziativa:  “Moratoria della pena di morte anche per Tareq Aziz – Nessuno Tocchi Caino o Abele” Marco PANNELLA e il sindaco di Roma Gianni ALEMANNO presentano il banner con l’immagine dell’ex ministro iracheno che sarà affiancata a quelle di Gilad Shalit e di Sakineh sulla facciata del Palazzo Senatorio. Dal 2 ottobre scorso Marco Pannella ha ripreso il suo Satyagraha, per aiutare la ricostruzione storica delle reali ragioni che portarono alla guerra in Iraq, con uno sciopero della fame che è diventato anche della sete alla notizia della condanna a morte di Tareq Aziz.
Il leader Radicale ha ricominciato a bere quando il ministro degli Esteri Franco Frattini ha dato la propria disponibilità concreta ad accompagnarlo a Bagdad, per una missione politico-umanitaria volta a salvare la vita ad Aziz e ad altri cinque condannati.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale contro la pena di morte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2010

Bruxelles, parlamento europeo 10.10.10: I deputati voteranno una risoluzione sulla pena capitale per marcare l’ottava Giornata mondiale contro la pena di morte. Il Parlamento ha ripetutamente condannato l’uso della pena di morte in qualsiasi circostanza e chiesto una moratoria mondiale sulle esecuzioni.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Moratoria sulle trivellazioni petrolifere in alto mare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2010

Bruxelles, parlamento europeo 5/10/2010 La catastrofe ambientale avvenuta nel Golfo del Messico ha turbato l’intero pianeta. Giovedì, i deputati voteranno su un progetto di risoluzione che richiede una moratoria su tutte le nuove trivellazioni in alto mare nelle acque comunitarie, mentre si attende che la Commissione riveda la legislazione in materia di sicurezza e responsabilità.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio “L’abolizionista Dell’anno 2010”

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Roma 31 luglio 2010 – ore 10.30 Via di Torre Argentina 76 Presentazione del rapporto 2010 di nessuno tocchi Caino “La pena di morte nel mondo” Partecipano: Jean Ping, Presidente della Commissione dell’Unione Africana, “Abolizionista dell’Anno 2010” Emma Bonino, Vice Presidente del Senato Marco Pannella, Presidente di Nessuno tocchi Caino Aldo Ajello, Presidente d’onore di Nessuno tocchi Caino Sergio D’elia, Segretario di Nessuno tocchi Caino Elisabetta Zamparutti, Deputata Radicale e curatrice del Rapporto 2010 Saranno presenti anche Parlamentari italiani e Ambasciatori di vari paesi
Il Premio “L’Abolizionista dell’Anno 2010”, promosso da Nessuno tocchi Caino quale riconoscimento alla personalità che più di ogni altra si è impegnata sul fronte della moratoria delle esecuzioni capitali e dell’abolizione della pena di morte, è conferito quest’anno al Presidente della Commissione dell’Unione Africana Jean Ping. Il Rapporto 2010 di Nessuno tocchi Caino, curato anche quest’anno da Elisabetta Zamparutti ed edito da Reality Book, da conto dei fatti più importanti relativi alla pratica della pena di morte nel 2009 e nei primi sei mesi del 2010. I dati confermano l’evoluzione positiva verso l’abolizione della pena di morte, mentre, sul fronte opposto, Cina, Iran e Iraq sono risultati essere nel 2009 i primi tre Paesi-boia del mondo. Durante l’evento saranno presentati anche gli obiettivi della campagna di Nessuno tocchi Caino per l’attuazione della Risoluzione ONU per la Moratoria Universale delle esecuzioni, a partire dall’Africa e in vista della presentazione in autunno al Palazzo di Vetro di una nuova Risoluzione pro-moratoria.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Devastazioni ambientali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 giugno 2010

Roma.10 Giugno 2010 alle ore 12,00 Via Poli, 29 – sala della Regione Lazio – 4° piano, Conferenza Stampa per la presentazione della Manifestazione unitaria dei movimenti del Lazio contro le nocività e le devastazioni ambientali  di venerdi 11 giugno 2010 ore 10,00 alla regione Lazio –  piazza rosa Raimondi Garibaldi.  I Comitati sotto elencati promotori dell’iniziativa, illustreranno le proposte in merito alle singole vertenze e motiveranno la richiesta di moratoria e di ritiro dei progetti di nuove centrali a carbone e nucleare, inceneritori, turbogas, discariche, cementificazioni, autostrade, porti e aeroporti.
Assemblea permanente NO FLY Ciampino, Comitato Fiumicino Resiste NO AL PORTO, Comitato NO COKE Alto Lazio, Comitato NO CORRIDOIO ROMA-LATINA, Comitato RISANAMENTO AMBIENTALE Guidonia, Coordinamento CONTRO L’INCENERITORE d’Albano, Rete dei Cittadini NO TURBOGAS Aprilia, Rete per la TUTELA della VALLE DEL SACCO, Comitato FUORIPISTA Fiumicino.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tonno Rosso: proposta italiana di moratoria

Posted by fidest press agency su domenica, 7 febbraio 2010

“Su proposta del Sottosegretario al Mipaf con delega alla pesca, Antonio Buonfiglio, la Commissione Consultiva Centrale, nell’ultima riunione, ha approvato la moratoria italiana per la stagione di pesca 2010 del tonno rosso, che rimarrà pertanto bloccata nel nostro Paese per un anno. Una decisione che per l’Unci Pesca cerca in qualche modo di arginare le difficoltà, che da tempo affronta questo tipo di pesca. Infatti, l’Associazione si trova d’accordo con quanto precisato dal Sottosegretario Buonfiglio che la moratoria è una sorta di riserva che si è voluta costruire in attesa dell’evoluzione della situazione, in linea con la doppia “ECO” di economicamente ed ecologicamente sostenibile. La decisione verrà comunicata a  Bruxelles e il Sottosegretario si  auspica che il modello italiano possa essere adottato anche da altri Paesi dell’Ue.
Sulla base della decisione di moratoria ci sarà il congelamento di poco più del 70% delle quote di cattura di tonno rosso destinate all’Italia per il 2010, pari a quasi 1.500 tonnellate. Il congelamento di questa massiccia fetta di cattura inciderà in prevalenza sulle quote assegnate al sistema di pesca a circuizione, considerato quello a più alto impatto ambientale. Una decisione, questa, condivisa sia dai pescatori del settore, ai quali non conveniva uscire in mare per una quota di pescato poco remunerativa e insufficiente per affrontare la campagna 2010 che durava appena un mese, che dagli ambientalisti, perchè con la moratoria si lascia, per circa due anni, l’opportunità ai tonni di riprodursi.Con la moratoria italiana, dunque, sembra si sia trovato un accordo. Sono previste anche garanzie economiche per la sopravvivenza del comparto che, rappresentando migliaia di posti di lavoro tra indotto e operatori diretti, cerca le migliori risposte a sostegno della sua sopravvivenza.”

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gas: Moratoria per bollette luce e gas

Posted by fidest press agency su martedì, 29 dicembre 2009

L’Autorità per l’energia elettrica ed il gas stabilirà le nuove tariffe del gas e dell’elettricità in base alle variazioni intervenute nei tre mesi precedenti.  Si prevede qualche aggravio per il gas, mentre le tariffe elettriche non dovrebbero subire aumenti. Molte sono però le famiglie che si rivolgono all’Adiconsum perché hanno difficoltà nel pagare la bolletta a seguito della cassa integrazione o della perdita del posto di lavoro. Per queste famiglie Adiconsum ha chiesto un incontro all’Autorità per l’energia per definire criteri per una moratoria che impedisca loro di diventare  morose. Adiconsum intende anche segnalare all’Autorità regole più rigorose per contrastare la doppia fatturazione subita da molti utenti che hanno chiesto il passaggio ad un altro gestore. Regole più rigorose anche per quanto riguarda il consumo presunto. Troppe sono le situazioni in cui i consumatori sono tenuti a pagare bollette con consumi di gran lunga superiori a quelli effettivi. I consumatori divengono così “banca” del gestore ad interessi zero. Adiconsum ricorda agli utenti e a quelle famiglie che posseggono i criteri per richiedere la tariffa sociale del gas (ISEE fino a 7.500 euro per nuclei fino a 4 componenti e fino a 20.000 euro per nuclei più numerosi) di presentare immediatamente la domanda presso il proprio comune di residenza. La tariffa sociale del gas consente una riduzione della bolletta (retroattiva al 1° gennaio 2009) di circa 70-100 euro, fino a 150-200 euro per le famiglie più numerose. Per ulteriori informazioni http://www.adiconsum.it

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

290 miliardi di dollari a costo zero

Posted by fidest press agency su sabato, 26 settembre 2009

Le proposte di Oxfam e Ucodep Oxfam e Ucodep propongono un pacchetto di misure da 290 miliardi di dollari, che permetterebbe di risollevare le economie in via di sviluppo senza costi aggiuntivi per il contribuente. Il pacchetto include una moratoria del debito, una stretta sui paradisi fiscali e una Tobin Tax sulle transazioni valutarie delle banche. Quest’ultima misura, da sola, potrebbe fruttare 50 miliardi di dollari: una somma con la quale i banchieri, corresponsabili del crollo globale, pagherebbero il loro bonus ai poveri del mondo.  Oxfam e Ucodep chiedono infine di stanziare nuovi fondi per aiutare i paesi poveri a fronteggiare i cambiamenti climatici: questi finanziamenti sono infatti vitali per sbloccare i negoziati sul clima in vista del vertice di Copenhagen del prossimo dicembre. Secondo Oxfam e Ucodep, sono necessari 50 miliardi di dollari l’anno per aiutare i paesi poveri ad adattarsi agli effetti dei cambiamenti climatici e altri 100 miliardi di dollari affinchè possano controllare le loro emissioni di CO2.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Banche

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 settembre 2009

Il Sistema bancario, nell’audizione alla Camera del Presidente dell’ABI, dichiara che non intende estendere la moratoria, già concessa alle imprese, anche alle famiglie. Adiconsum sostiene, invece, che è necessario un intervento rapido a favore delle famiglie che non riescono più a pagare le rate di fine mese. Come per le imprese Adiconsum non chiede una moratoria generalizzata, ma di affrontare le situazioni di particolare disagio che stanno colpendo molte famiglie mutuatarie alle prese con licenziamenti e cassa integrazione. Le misure fin qui assunte da alcuni intermediari e da alcune regioni sono certamente utili, ma devono essere estese a tutto il sistema bancario. Allo stesso modo è necessario che Governo e Parlamento accelerino l’attuazione di tutte le misure assunte, ma ancora non applicate. Tra tutte le misure ferme è necessario che sia immediatamente reso attivo il Fondo di garanzia per la sospensione delle rate dei muti in caso di morte, infortunio o perdita del posto di lavoro del mutuatario (cd. fondo Gasparrini). Altrettanto importante è l’intervento degli enti locali. Le facilitazioni per l’accesso al credito sono certamente importanti per alcune categorie di cittadini (giovani, neo sposi, ecc.) come per alcuni tipi di finanziamento, tra tutti l’acquisto della prima casa. Adiconsum chiede però che la stessa attenzione, e soprattutto specifici fondi, siano riversati su chi già è indebitato. La proposta di Adiconsum, in attesa dell’avvio del Fondo di garanzia è chiara, di estrema semplicità e già attuata per le imprese: 1.  sospensione per massimo dodici mese per i cittadini che siano in cassa integrazione o abbiano perso il posto di lavoro. 2.  Offerta da parte di tutte le banche di consentire l’accesso alla possibilità di sospensione 3.  Rapida attuazione del fondo di garanzia per i mutuatari Adiconsum tornerà a chiedere ad Abi, quale rappresentante di tutto il sistema bancario e finanziario, di confrontarsi sulle proposte e di contribuire alla rapida attuazione delle norme di legge ancora inapplicate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Moratoria contro l’aborto

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 luglio 2009

«La mozione approvata dalla Camera per dare attuazione alla moratoria contro l’aborto lanciata da Giuliano Ferrara merita ogni approvazione» commenta Carlo Casini, presidente del Movimento per la vita ed europarlamentare.  «Sono in corso anche a livello europeo iniziative per dare voce alla stessa posizione italiana. Ma bisogna ricordare che al fondo della questione dell’aborto vi è quella del riconoscimento della uguale dignità di ogni essere umano dal concepimento alla morte naturale. Il principio della totale ed incondizionata eguaglianza, che non consente mediazioni senza provocare la cancellazione dei diritti umani, è quanto di più alto ha saputo produrre la storia umana. «La proclamazione del principio di eguaglianza» conclude Casini «consente senza ipocrisie sia una reale difesa del diritto alla vita mediante l’educazione e la solidarietà, sia la rinuncia ad una minaccia repressiva che non ha fiducia nella vera libertà delle donne»

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IV Congresso Internazionale dei Ministri della Giustizia

Posted by fidest press agency su sabato, 23 maggio 2009

Roma, 25 maggio 2009, ore 9.00  Campidoglio – Sala della Protomoteca la Comunità di Sant’Egidio promuove il IV Congresso Internazionale dei Ministri della Giustizia”Dalla moratoria all’abolizione della pena capitale” No justice without life Da 23 paesi abolizionisti e ancora mantenitori di Africa, Asia e America, 28 personalità politiche e della società civile –di cui 11 ministri della Giustizia, insieme a parlamentari, giudici di Corti Supreme,  procuratori- saranno a Roma, per un congresso, che è anche un percorso verso un traguardo possibile: Dalla moratoria all’abolizione della pena capitale.I Paesi rappresentati saranno: Gabon, Costa d’Avorio, Burundi, Rwanda, Guinea, Zambia, Benin, Repubblica Centrafricana, Guinea-Bissau, Mozambico, Lesotho, Senegal, Niger, Filippine, Indonesia, Sud Corea, Uzbekistan, Kyrgyzstan, Ecuador, El Salvador, Costa Rica, Uruguay, Repubblica Dominicana.Il 26 maggio alle ore 10.00 i partecipanti saranno ricevuti dal  Presidente della Camera dei Deputati, on. Gianfranco Fini.
No justice without life Il 18 dicembre 2007 l’Assemblea Generale dell’ONU a maggioranza schiacciante -104 a 54- ha approvato la Moratoria Universale della pena di morte. Esattamente un anno dopo, i voti favorevoli della  nuova Risoluzione sono saliti a 106, con 46 contrari e 34 astensioni. Una grande sinergia, un ruolo italiano di primo piano, uno schieramento mondiale, un contributo diretto e rilevante anche della Comunità di Sant’Egidio. Per la prima volta l’abolizione della pena capitale entra tra gli standard ufficiali e da raggiungere della comunità internazionale. A poche settimane dalla storica abolizione della pena di morte nello stato americano del New Mexico, e dalla celebrazione dell’evento qui a Roma, con la speciale illuminazione del Colosseo alla presenza del Governatore Bill Richardson e dell’Arcivescovo di Santa Fe Michael Sheehan,

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »