Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘mosca’

Mosca: aereo in fiamme durante l’atterraggio

Posted by fidest press agency su domenica, 5 maggio 2019

Un aereo passeggeri Sukhoi Superjet 100 della compagnia di bandiera russa Aeroflot, ha preso fuoco e ha compiuto un atterraggio d’emergenza nell’aeroporto moscovita di Sheremetzevo. I passeggeri, fanno sapere i media russi, sono stati messi in salvo evacuando il velivolo con gli scivoli d’emergenza ma l’aereo ha continuato a bruciare sulla pista, mandando nell’aria una grande colonna di fumo nero. Secondo i media russi dieci persone sono morte e ci sarebbero diversi feriti. L’aereo, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, era decollato da Mosca diretto a Murmansk ed è stato costretto a un atterraggio di emergenza poco dopo. Funzionari citati dall’agenzia Interfax affermano che i 78 passeggeri a bordo sono stati evacuati. L’incendio è stato domato solo alle 18,50.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Visita a Mosca del ministro degli affari esteri venezuelano

Posted by fidest press agency su domenica, 5 maggio 2019

Mosca. Oggi si tengono a Mosca i colloqui tra il Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa S.V. Lavrov e il Ministro degli Affari Esteri della Repubblica Bolivariana del Venezuela, H.Arreasa. Ci sarà uno scambio di opinioni sulla situazione in Venezuela, sulle prospettive di un accordo politico e diplomatico, nonché le possibili opzioni per gli sforzi di mediazione internazionale per facilitare il dialogo tra governo e opposizione. Nell’incontro si approfondiranno gli aspetti riguardanti l’ampio e consolidato partenariato russo-venezuelano sulla scena internazionale, e gli sforzi in atto da parte del gruppo informale di paesi per proteggere gli obiettivi e i principi sanciti nella Carta delle Nazioni Unite, nonché per contrastare le sanzioni unilaterali imposte illegalmente aggravando la situazione socio-economica del paese.
Si prevede inoltre di discutere l’attuazione degli accordi pratici raggiunti nel quattordicesimo incontro della Commissione intergovernativa russo-venezuelana di alto livello a Mosca tenutasi dal 4 al 5 aprile 2019, sull’attuazione di importanti progetti comuni nel settore energetico, industriale, agricolo, medico e farmaceutico, di tecnologia moderna e di cooperazione tecnico-militare. (fonte: Ambasciata Russa a Roma)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un viaggio mitico, che non ha eguali: da Mosca a Pechino in treno

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 marzo 2019

Itinerario: Italia, Mosca, Ekaterinburg, Novosibirsk, Krasnoyarsk, Irkutsk, Lago Baikal, Ulan-Ude, Ulaanbaatar – volo – Pechino, Italia. Quota di partecipazione: a partire da € 5.605,00 a persona in standard economy quadrupla. Da Mosca, ci si sposta verso il cuore dell’Asia per arrivare fino a Pechino, per ammirare una delle meraviglie del mondo, la Grande Muraglia Cinese.
Un itinerario transcontinentale unico al mondo, quasi 8.000 chilometri, 7 fusi e tre Paesi: Russia, Mongolia e Cina, attraversati nella comodità di un treno storico ma con tutti i comfort moderni. Da Mosca a Ulaanbaatar, e poi con volo a Pechino, un viaggio di 15 giorni che prevede soste e pernottamenti in sette splendide località intermedie e guida parlante italiano per le partenze garantite del 20 luglio e del 10 agosto.
Partenze garantite di gruppo: 20 luglio e 10 agosto 2019 con guida parlante italiano (sono previste altre partenze garantite con guide parlanti inglese)
Queste due metropoli sono il punto di partenza e di arrivo di questa emozionante proposta di Le Vie del Nord. Ma la vera avventura, quella in grado di regalarvi emozioni ed esperienze intense è quella che vivrete a bordo del treno privato Grand Trans-Siberian Express.
La prima delle località toccate lungo la rotta è Ekaterinburg, la “Capitale dei Monti Urali”, al confine tra Europa e Asia. Oltre alla visita della città fondata nel 1723 dallo zar Pietro I come polo dell’industria metallurgica, particolarmente interessante sarà l’escursione nelle foreste degli Urali per visitare Ganina Yama, luogo ritenuto sacro dai russi.Attraversando le pianure della Siberia occidentale, si giunge a Novosibirsk e, dopo aver visitato la città, vi attendono un’escursione nella Taiga, la ‘vera foresta siberiana’ e una crociera in barca sul fiume Ob, passando sotto il possente ponte della ferrovia Transiberiana.Avrete la possibilità di arrivare a Krasnoyarsk, città il cui accesso nell’era sovietica era vietato agli stranieri e alla maggior parte dei cittadini sovietici, prima di proseguire per Irkutsk, definita la “Parigi della Siberia” per il suo colorato stile di vita durante il periodo degli Zar e caratterizzata da case in legno di fine ’800. Qui, potrete anche assistere ad un concerto privato di musica classica in uno storico palazzo. Il momento saliente del tour con il Grand Trans-Siberian Express è sicuramente il lago Baikal, la più grande riserva di acqua dolce del mondo, che saprà incantarvi con le sue acque dal colore blu intenso e per lo splendido scenario circostante. Una breve crociera sul lago fino al piccolo villaggio di Port Baikal, dove il treno privato vi starà aspettando per condurvi a bassa velocità lungo la scenografica linea ferroviaria Circum Baikal tra Port Baikal e Sludyanka.Un’ultima sosta a Ulan-Ude, la capitale della cosiddetta “Repubblica Autonoma Buryat”, prima che il treno lasci la Siberia in direzione sud per raggiungere la Mongolia, tra paesaggi di steppe, montagne e deserti. È in questo tratto che avviene il passaggio dalla linea principale transiberiana alla linea principale trans mongola.Una visita alla città di Ulan Bator, capitale della Mongolia, un incredibile spettacolo di musica e danze e una tradizionale cena “mongola” vi attendono all’arrivo, ma l’escursione al Parco Nazionale Terelj sarà indimenticabile. Famoso per le sue bellezze naturalistiche, vi lascerà a bocca aperta per il fantastico paesaggio montuoso creato dalle gigantesche rocce di granito, tra cui si distingue la “Turtle Rock”.E infine, da Ulan Bator in volo a Pechino, dove si potrà ammirare la Città Proibita e la Grande Muraglia Cinese.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Non/Fiction International Book Fair

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 novembre 2018

Mosca da oggi e fino a domenica 2 dicembre l’Italia torna a Mosca come Paese Ospite d’onore alla XX edizione della Non/Fiction International Book Fair dopo aver preso parte alla Moscow International Book Fair nel settembre 2011. Un impegno costante che si inserisce nel virtuoso percorso di valorizzazione della cultura e dell’industria editoriale del nostro Paese – già Ospite d’Onore a Parigi (2002), Rio De Janeiro (2003), Guadalajara (2008), Montreuil (2009), Mosca (2011), Calcutta (2012), Abu Dhabi (2016) e Tehran (2017) – reso possibile grazie all’adesione di tutte le istituzioni coinvolte: il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Ambasciata d’Italia a Mosca, il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca, il Centro per il libro e la lettura, l’AIE-Associazione Italiana Editori e la media partnership della RAI – Radiotelevisione Italiana.La vivace atmosfera della Central House of Artists, sede della fiera, ospiterà gli appuntamenti del programma italiano, promosso dal Centro per il libro e la lettura e definito di concerto con l’Ambasciata d’Italia a Mosca e l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca. A fare da trait d’union delle iniziative sarà il tema guida Prospettiva Italia, un nome che richiama le grandi arterie stradali delle metropoli russe e omaggia la nostra tradizione artistica, evocata dall’accenno alla tecnica prospettica.
Un coinvolgimento su più livelli che segna un ulteriore passo avanti nella solida collaborazione tra Italia e Russia e non trascura nessun aspetto, come testimoniano i 29 editori presenti negli spazi del Padiglione Italia, realizzato dall’ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane su una superficie di 160 mq, tra lo spazio B2B, riservato all’incontro con gli operatori professionali, e l’area libreria gestita da Torgoviy Dom Knigi Moskva, con una selezione di circa 2000 volumi tra opere in lingua originale e in traduzione russa, con particolare attenzione alla presenza dei libri degli autori invitati.Presenti alcuni tra i maggiori autori italiani contemporanei: Sandrone Dazieri, Fulvio Ervas, Helena Janeczek, Antonia Klugmann, Edoardo Nesi, Roberto Pazzi, Francesco Piccolo, Tommaso Pincio, Rosella Postorino, Alessandro Sanna, Beppe Severgnini, Matteo Strukul, Nadia Terranova, Antonio “Sualzo” Vincenti, Paola Zannoner – i loro colleghi russi e alcuni esponenti istituzionali e professionali – Flavia Cristiano, Daniela Di Sora, Viktor Erofeev, Oleg Filimonov, Grazia Gotti, Vladimir Grigoriev, Marc Innaro, Guzel’ Jachina, Anna Jampol’skaja, Ricardo Franco Levi, Alfieri Lorenzon, Tiziana Mascia, Romano Montroni, Elena Pasoli, Paola Passarelli, Zachar Prilepin, Evgenij Reznichenko, Oleg Roy, Evgenij Solonovich, Olga Strada, Olga Sviblova, Irina Zakharova, Andrej Zubov – che daranno vita ad appassionanti incontri, reading e dialoghi su temi attuali e coinvolgenti.
Un magazine in carne, ossa e libri composto da “rubriche” che diventano il punto di osservazione privilegiato dal quale scorgere caratteristiche e interpreti della nostra migliore produzione letteraria e culturale, in dialogo con le eccellenze locali. Prospettiva Italia porterà così il pubblico alla scoperta del “giallo contemporaneo” (Grand Tour Giallo), svelerà due aspetti della scrittura attraverso la testimonianza di altrettante autrici di successo dell’ultima stagione (Scrivere è…) e racconterà alcune delle tante Meraviglie d’Italia filtrate attraverso le parole chiave del mare, della gente, del cibo e della storia. Si esploreranno gli incroci tra letteratura, cinema, tv e arte (Crossover) e verranno dedicati focus all’editoria per ragazzi (Germogli di lettura) e alla valorizzazione della parola, strumento di scambio culturale e fonte di crescita personale (Dalla parte della lettura).
A completare il programma, due mostre: il reportage fotografico Dov’è Elena Ferrante. Il rione, luogo della letteratura mondiale, prodotto dall’Istituto Italiano di Cultura di Berlino, in cui le 40 fotografie di Ottavio Sellitti guideranno lo sguardo dei visitatori verso i luoghi simbolo de L’amica geniale, la tetralogia di Elena Ferrante ambientata a Napoli, e Illustrazione per ragazzi. Eccellenze italiane, esposizione collettiva che raccoglie 60 opere di 18 tra i più talentuosi e conosciuti illustratori del panorama editoriale per ragazzi realizzata dall’Istituto Italiano di Cultura insieme a BolognaFiere e il sostegno della Regione Emilia-Romagna, oltre che con la collaborazione della Russian State Children’s Library.Occasione di incontro e fucina di idee e innovazione, la Non/Fiction International Book Fair rappresenta il luogo adatto in cui esplorare i tanti scenari aperti dal confronto culturale tra Russia e Italia, dimostrando di essere il segno tangibile di quella continuità di visione e unità di intenti che – anche in prospettiva – arricchisce lo scambio editoriale tra i due Paesi. A testimonianza della grande attenzione riservata alla partecipazione italiana, la rivista letteraria russa “Inostrannaja Literatura” (Letteratura straniera) pubblica un numero speciale dal titolo “Fiabe sull’Italia” interamente dedicato agli scrittori, poeti e letterati italiani. Due numeri speciali della rivista “Iskusstvo” (Arte) sono dedicati, prendendo le mosse dal titolo del romanzo di Calvino “Le città invisibili”, ad alcuni luoghi italiani poco conosciuti e con interessanti storie da svelare ai lettori russi.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un gentiluomo a Mosca di Amor Towles

Posted by fidest press agency su domenica, 22 luglio 2018

Un gentiluomo a Mosca.jpgMosca, 21 giugno 1922. Il conte Aleksandr Il’icˇ Rostov, decorato con l’Ordine di Sant’Andrea, membro del Jockey Club, Maestro di caccia, viene scortato attraverso i cancelli del Cremlino che danno sulla Piazza Rossa fino alla suite 317 del Grand Hotel Metropol. Chiamato al Cremlino per un tête à tête, il Conte è apparso dinanzi al «Comitato d’Emergenza del Commissariato del Popolo», il tribunale bolscevico che l’ha condannato, senza remore e senz’appello, a trascorrere il resto dei suoi giorni agli arresti domiciliari per essersi «irrevocabilmente arreso alle corruzioni della propria classe sociale». La condanna non ammette errori: se mai dovesse mettere un piede fuori dal Metropol, il Conte sarà fucilato. I baffi incerati distesi come le ali di un gabbiano e il portamento fiero nel suo metro e novanta di altezza, Rostov è un gentiluomo colto e arguto, un anfitrione nato, niente affatto intenzionato a lasciarsi scoraggiare dinanzi a un simile rovescio della fortuna. Non essendo di temperamento vendicativo come Edmond Dantés rinchiuso nel Castello d’If, ma avendo riconosciuto che un uomo deve saper governare le proprie circostanze, altrimenti sarebbero le circostanze a governare lui, il Conte decide di affrontare la prigionia mantenendo la propria determinazione nella praticità delle cose, al pari di un novello Robinson Crusoe. La pena da scontare non è poi così gravosa, essendo il Metropol un Grand Hotel tra i più sfarzosi di Russia. Inaugurato nel 1905, le sue suite art déco e i suoi rinomati ristoranti sono stati un punto di riunione di tutte le persone ricche di stile, influenti ed erudite. Ma per un uomo come Rostov, abituato a viaggiare in lungo e in largo per il mondo e a condurre un’intensa vita sociale, quella detenzione, seppure in un lussuoso albergo, si rivela al pari di una gabbia per un leone. ISBN 978 88 545 13976 Pagine 560 Euro 18,50 (foto copertina copyright Neri Pozza Editore Un gentiluomo a Mosca)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torna a Roma dopo una lunga assenza il Quartetto Borodin

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 marzo 2018

Roma Sabato 3 marzo alle 17.30 la IUC presenta un concerto del Quartetto Borodin, che ritorna a Roma dopo molti anni, facendo tappa all’Aula Magna della Sapienza dopo Parigi e Mosca e prima di Londra ed Amsterdam. Fa parte dell’aristocrazia di quella che è considerata la formazione principe della musica da camera. È anche uno dei più longevi quartetti al mondo, poiché ha festeggiato nel 2015 i settanta anni di attività, essendo stato fondato nel 1945 (allora si chiamava Quartetto Filarmonico di Mosca) da quattro studenti del Conservatorio di Mosca. Uno di loro era Mstislav Rostropovich, che poi lasciò i compagni per intraprendere la sua straordinaria carriera di solista. In tutti questi anni il Quartetto Borodin non ha mai interrotto la propria attività e ha mantenuto intatta la bellezza timbrica e l’eccellenza tecnica e musicale. I membri del quartetto sono inevitabilmente cambiati rispetto a quelli del 1945, ma non sono cambiati i due princìpi che da sempre lo caratterizzano: la provenienza di tutti i suoi membri dal Conservatorio di Mosca e l’incessante ricerca di una qualità altissima, a livello sia di interpretazione che di tecnica. Oggi il Borodin è una leggenda ed è unanimemente considerato il miglior quartetto russo ed uno dei migliori in campo mondiale. Gli attuali membri del Quartetto sono: Ruben Aharonian, Sergei Lomovsky, Igor Naidin e Vladimir Balshin. Nel suo concerto romano il Quartetto Borodin eseguirà il Quartetto n. 1 in la maggiore di Alexander Borodin, composto dal 1874 al 1879, e il Quartetto n. 1 in re maggiore op. 11 di Petr Ilic Ciajkovskij, composto nel 1871: si dice che Leon Tolstoj abbia pianto ascoltando l’Andante cantabile, che ne costituisce il secondo movimento ed è derivato da una melodia popolare russa. Tra questi due autori russi, s’inserisce un capolavoro di Franz Schubert del 1820, l’incompiuto Quartetto n. 12 in do minore D. 703, noto come “Quartettsatz”, ovvero “Movimento di quartetto”, poiché il compositore viennese ne completò soltanto l’Allegro iniziale.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

1917-2017: 100 anni Rivoluzione d’Ottobre

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 novembre 2017

leninRoma Mercoledì 8 Novembre 2017, ore 11:00 / 9 Novembre 2017 Dipartimento di Studi Umanistici – Videoteca Piano rialzato Area Mondo Antico Via Ostiense, 234 In occasione del centenario della Rivoluzione d’Ottobre la Videoteca del Dipartimento di Studi Umanistici presenta due giornate d’incontro e le proiezioni di un documentario e di un film.
Il trionfo del comunismo nel 1917, nella Russia zarista trasformata in Unione sovietica. E subito dopo, una lotta per il potere all’ombra delle bandiere rosse. Gli anni dello stalinismo. L’incarcerazione e il massacro dei dissidenti. E i lager siberiani dove la forza lavoro veniva sfruttata per permettere alla nomenklatura di Mosca di tenere testa all’Occidente. E’ la storia della dittatura più longeva del secolo.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva in libreria: Da “Mosca al Mar Nero”

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 ottobre 2017

da mosca al mar nero17/18 ottobre. Nell’anniversario della Rivoluzione Russa arriva in libreria Da Mosca al Mar Nero della scrittrice russa Teffi. Mosca, autunno 1918. Nei caffè male in arnese, i poeti leggono versi ululando con voci affamate in mezzo ad avventori coi cappotti laceri e puzzolenti. Come numerosi altri scrittori e artisti, anche i poeti vogliono stare in mezzo alla gente perché da soli, a casa, c’è da avere paura. Ogni tanto qualcuno scompare, ed è impossibile sapere dove sia finito, se a Kiev o in un posto dal quale non si fa ritorno. «Parola Russa», la rivista, è stata chiusa per antibolscevismo, e Teffi, le cui storie su quel foglio, e su molti altri ancora, l’hanno resa una celebrità tale che caramelle e profumi portano il suo nome, non ha molte prospettive davanti a sé. Certo, gli esseri umani sono capaci di attaccarsi alla vita ovunque e comunque, come quel condannato a morte che, trascinato sul ghiaccio dai marinai verso il plotone d’esecuzione, saltellava per evitare le pozzanghere e non bagnarsi i piedi. «Oggi ha mangiato la pagnotta? Bene, domani non sarà così». Un impresario strabico odessita usa argomenti convincenti per portare la scrittrice in Ucraina: a Kiev splende il sole, Teffi farà la sua esibizione, leggerà questo o quel racconto, piglierà i soldi, si comprerà burro, prosciutto e, con la pancia piena, se teffine starà seduta in un caffè. Che ha da perdere? Teffi accetta, in fondo è un semplice viaggio di lavoro da cui rientrerà a breve. Il suo viaggio, invece, durerà ben oltre il soggiorno a Kiev. Tra una fuga a sud di Odessa, la sosta al porto di Novorossiysk, un’avventurosa traversata in nave verso Costantinopoli, si concluderà ben quattro anni dopo, a Parigi, dove Teffi trascorrerà il resto della sua vita in esilio. Dietro di lei, città sequestrate dai bolscevichi, teatri, giornali e riviste chiusi, amici e colleghi assassinati e giustiziati. Il pericolo e la morte ovunque. Pericolo e morte che incombono anche nelle pagine di questo libro, perfettamente capaci di mostrare, tuttavia, lo stile brillante, pervaso di humour e di ironia, che ha reso Teffi una delle più amate scrittrici russe del XX secolo. Teffi è lo pseudonimo della scrittrice russa Nadezna Aleksandrovna Bucinskaja (Pietroburgo 1872 – Parigi 1952). Tra le sue opere Tichaja zavod′ (“La piccola insenatura tranquilla”, Parigi 1921), Čërnyj iris (“L’iris nero”, Stoccolma 1921), Večernij den′ (“Il giorno serotino”, Praga 1924), Gorodok (“La cittadina”, Parigi 1927), Vospominanija (“Ricordi”, Parigi 1932) e Avantjurnyj roman (“Un romanzo d’avventure”, Parigi 1932).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mosca: Versace apre una nuova boutique

Posted by fidest press agency su domenica, 30 ottobre 2016

versaceversace1Mosca Versace apre una nuova boutique all’interno di GUM Piazza rossa 3 lo storico department store nel cuore di Mosca.La boutique esprime il concept pensato da Donatella Versace in collaborazione con l’architetto inglese Jamie Fobert.Il negozio si sviluppa su un’area di 115 metri quadrati e fonde la tradizione architettonica italiana con il dinamismo e l’energia Versace di oggi. Il marmo fior di pesco e gli elementi in ottone danno vita ad un ambiente lussuoso e contemporaneo dove presentare le collezioni prêt-à-porter donna, uomo e accessori.Luogo di incontro tra passato e futuro, la boutique presenta pavimenti in marmo fior di pesco e pareti in onice. «Il concept Versace è un omaggio al grande patrimonio culturale dell’Italia. Con questo progetto Jamie Fobert ha creato uno spazio dove si esprime Versace oggi. Per me la boutique è un dialogo ininterrotto tra il nostro passato e il nostro futuro, tra me e Jamie Fobert e ovviamente tra Versace e i nostri clienti» afferma Donatella Versace. (foto: versace)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Gruppo Storico Lavinium e il Tesoro di Priamo

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 settembre 2016

tesoro di priamo1tesoro di priamo2Mosca. Nel suo recente viaggio in Russia, l’Associazione Tyrrhenum ha avuto la possibilità di vedere da vicino la suggestiva collezione di diademi e gioielli conosciuta in tutto il mondo con il nome di “Tesoro di Priamo”. La collezione, ospitata nel Museo Puskin di Mosca, è oggetto di una disputa internazionale tra Germania, Russia e Turchia che ha reso, per anni, impossibile l’esposizione al pubblico. Gli echi della Guerra di Troia e la fame di ricchezze spinsero il mercante-archeologo tedesco Heinrich Schliemann a finanziare, partecipando attivamente agli scavi, la ricerca della città di Troia descritta da Omero nell’Iliade. Dopo aver esportato illegalmente i reperti ritrovati, Schliemann vendette la collezione al Pergamon Museum di Berlino. Il Tesoro rimase a Berlino fino al 1945, quando venne preso dalle forze dell’Armata Rossa, per poi “riapparire”, nel 1993, a Mosca. Per la Russia questi oggetti rappresentano un compenso per i danni di guerra e non hanno alcuna intenzione di restituirli né alla Germania né alla Turchia. Per i soci del Gruppo Storico “Lavinium” dell’Associazione Tyrrhenum è stato emozionante ritrovarsi al cospetto di reperti archeologici tanto preziosi che ricordano non solo le origini mitiche del nostro territorio ma anche le radici della cultura classica europea. (foto: tesoro di priamo)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incendi in Russia

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 agosto 2010

Siamo già a circa 554 incendi 269 dei quali nelle ultime 24 ore e che hanno interessato un totale di oltre 190.000 ettari di aree boschive e per lo più intorno alla capitale. Ne consegue che Mosca è stata avvolta da una nube acre e densa di fumo mentre le temperature si aggira sui 40 gradi. Preoccupazioni vi sono state per il sito nucleare militare di Sarov che si è visto circondato dalle fiamme. Ma anche la seconda città del paese, Pietroburgo, non si è sottratta ai disagi di queste ultime ore. Danni li ha subito pure il traffico aereo sugli aeroporti moscoviti di Vnukovo e Domodedovo dove circa 2.000 passeggeri sono rimasti a terra. Ha funzionato solo l’aeroporto internazionale di Sheremetyevo. Per contenere i danni per la salute sono stati aperti 123 centri “anti-smog” per permettere ai moscoviti, più a disagio, di respirare in un ambiente con sale ad aria condizionata. Per sostenere le obiettive difficoltà registrate dalle autorità per questa emergenza si sono aggiunti gli aiuti internazionali. La Germania ha inviato centomila mascherine per proteggere il naso e la bocca, pompieri sono venuti dalla Polonia e dalla Francia. L’Italia vi ha concorso con l’invio di due canaver.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

International Forum Russia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 luglio 2010

Mosca, dal 29 luglio al 1 Agosto, avrà luogo il “3rd Kazan International FICTS Festival”. Il Festival organizzato nell’ambito del “World FICTS Challenge” da Nikolay  Porokhovnik si terrà al “Luzhniki Olympic Complex” di Mosca. 80 sono le opere, provenienti da ogni parte del mondo, che parteciperanno all’evento che prevede, tra gli altri, una speciale sezione intitolata “The Russian Union of Martial Arts”, riservata ai video con le arti marziali protagoniste. Il Presidente della FICTS Prof. Franco Ascani prenderà parte alla Cerimonia di Inaugurazione ed alla Tavola Rotonda “Il ruolo del cinema e della televisione nello sport e nella promozione dello stile di vita sano. Le esperienze dei Paesi stranieri”. Nell’ambito del Festival – che celebra il 30° anniversario dei Giochi Olimpici di Mosca 1980 – sarà allestita una Mostra fotografica  il cui tema principale è il movimento Olimpico Russo.
(Nella foto: Da sinistra: il Prof. Jiang Xiaoyu Vice  Presidente del Beijing Olympic Development Association (BODA) e la maglia dell’ F. C. Barcellona ospite d’onore al “2nd Beijing International FICTS Festival”)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »