Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘mostra collettiva’

Esposizione collettiva: Resilienza

Posted by fidest press agency su martedì, 2 aprile 2019

Reggio Emilia. dal 7 aprile al 4 maggio 2019, presso la sede di via Montagnani Marelli 18 a “OfficinARS Fotografia – Durante e dopo: Resilienza”, esposizione collettiva con opere fotografiche di Cecilia Del Gatto, Francesca Giannelli, Giulia Lazzaron, Isabella Quaranta, Jessica Raimondi, vincitori dell’omonimo concorso.Inserita nel circuito Off di “Fotografia Europea”, la mostra raccoglie una selezione di opere che affrontano il tema della “resilienza” secondo punti di vista differenti, accomunati tuttavia da una spiccata sensibilità verso i rapporti tra mondi interiori, identità personali e relazioni umane.
Giunto alla quarta edizione, il Premio OfficinARS trae spunto dalla storia dell’edificio che lo ospita – scuola ottocentesca riservata alle fanciulle povere – per individuare e promuovere gli artisti emergenti che operano sul territorio nazionale. Le attività dell’Associazione Villa Sistemi Reggiana, presieduta da Maria-Teresa Crispo, tendono inoltre a stabilire un legame tra l’arte e la solidarietà, sostenendo un’associazione che gestisce un orfanotrofio a Goma, nella Repubblica Democratica del Congo.
La mostra “OfficinARS Fotografia – Durante e dopo: Resilienza” è l’esito di un concorso ad accesso gratuito al quale hanno partecipato fotografi di età compresa tra i 20 e i 40 anni. La giuria, composta da Daniele De Luigi (curatore di fotografia e arte contemporanea), Francesca Baboni (critico d’arte, curatrice) e Francesco Criscuolo (Villa Sistemi Reggiana), ha selezionato i cinque vincitori, le cui opere sono state inserite nel catalogo annuale di Villa Sistemi Reggiana.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Be-Longing: mostra collettiva

Posted by fidest press agency su domenica, 13 gennaio 2019

Roma Via Raffaele Cadorna 28,18 gennaio – 5 febbraio 2019 Opening: 18 gennaio dalle 16 alle 18.Rossocinabro è lieta di presentare Be-longing, una mostra collettiva che presenta le opere di 30 artisti internazionali. Nell’epoca delle immagini inondate e di informazioni eccessive, questi artisti indagano i ruoli impigliati della percezione visiva e psicologica e dell’ambiente attraverso il loro meticoloso e lento processo di creazione artistica. Utilizzando sia pratiche manuali che la tecnologia come mezzi e canali per narrare storie intriganti ed esperienze personali, questi artisti riescono a creare immagini caricate emotivamente che comunicano attivamente con gli spettatori.
La mostra invernale di Rossocinabro presenta una selezione di opere che fanno il loro debutto nello spazio di Roma. Scelti da una serie di mostre e progetti dello scorso anno, includono punti salienti che mostrano una varietà di media e forme, nonché una varietà di pratiche, che vengono utilizzate dagli artisti della galleria.
Questa mostra riunisce artisti provenienti da Stati Uniti, Canada, Giappone, Cina, Europa, Messico e Russia, i cui scopi e pratiche artistiche, sebbene piuttosto diverse, condividono ampi interessi.
In mostra: Janice Alamanou, Brian Avadka Colez, David Dai, Marie-Eléonore Desproges, Onno Dröge, Lisbeth Glanfield, Ana Paola González, Andreina Guerrieri, Sua Rose Kim, Pia Kintrup, Marta Kisiliczyk, Lisa J Levasseur, Esther Luthi, Walter Marin, Alexandra Mekhanik, Betsie Miller-Kusz, Elvio Miressi, Federico Pacitti, Paris Leroy, Irena Procházková, Daniela Rebecchi, Caroline Rexborg, Angelo Rossi, Sandra Schawalder, Shigeru K, Sergey Teplyakov, Ildikó Terebesi, Jacqueline van der Grijn, Vorden, Silvia Withöft-Foremny. A cura di Cristina Madini.
Rossocinabro is pleased to present Be-longing, a group exhibition featuring the works of 30 artists. In the age of the inundated images and excessive information, these artists investigate the entangled roles of visual and psychological perception and environment through their meticulous, slow process of art making. Utilizing their own handwork and technology as a medium and a conduit for narrating intriguing stories and personal experiences, these artists succeed in creating emotionally charged imageries that actively communicate with the viewers.
Rossocinabro’s winter exhibition features a selection of works that make their debut in the Rome space. Chosen from a range of exhibitions and projects from this past year, they include highlights that showcase a variety of media and forms, as well as a diversity of practices, that are utilized by the gallery’s artists.
This exhibit brings together artists from the United States, Canada, Japan, China, Europe, Mexico and Russia whose artistic aims and practices, although quite diverse, share some very broad concerns.
Artists: Janice Alamanou, Brian Avadka Colez, David Dai, Marie-Eléonore Desproges, Onno Dröge, Lisbeth Glanfield, Ana Paola González, Andreina Guerrieri, Sua Rose Kim, Pia Kintrup, Marta Kisiliczyk, Lisa J Levasseur, Esther Luthi, Walter Marin, Alexandra Mekhanik, Betsie Miller-Kusz, Elvio Miressi, Federico Pacitti, Paris Leroy, Irena Procházková, Daniela Rebecchi, Caroline Rexborg, Angelo Rossi, Sandra Schawalder, Shigeru K, Sergey Teplyakov, Ildikó Terebesi, Jacqueline van der Grijn, Vorden, Silvia Withöft-Foremny. Curated by Cristina Madini.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il tesoro è sempre più grande di quello che hai stretto tra le mani

Posted by fidest press agency su sabato, 13 gennaio 2018

1 Pedro Vaz2 Federica LandiTorre di Mosto, Località Boccafossa in provincia di Venezia 28 gennaio – 25 febbraio 2018 opening 27 gennaio 2018, ore 18.00 (orari: sabato: 15.00-18.00 e domenica: 10.00-12.00 / 15.00-18.00. Dal lunedì al venerdì su appuntamento. visite guidate: domenica 28 gennaio, 4, 11 e 18 febbraio dalle 15.00 alle 18.00) mostra collettiva Il tesoro è sempre più grande di quello che hai stretto tra le mani che riunisce le opere di Federica Landi (Rimini, 1986), Victor Leguy (San Paolo, 1979), Pedro Vaz (Maputo, 1977), Marco Maria Zanin (Padova, 1983).
I quattro artisti presentano in mostra lavori inediti realizzati nel corso di Humus Interdisciplinary Residence, piattaforma interdisciplinare che ha come scopo la contaminazione tra il mondo dell’arte contemporanea e quello di territori “al margine”, ancora estremamente legati al rapporto con l’agricoltura, le tradizioni del mondo contadino, il paesaggio, la terra intesa nel senso primario del termine.Grazie a un periodo immersivo passato nella zona rurale del Veneto orientale compresa tra i comuni di Torre di Mosto, Eraclea e Caorle, in provincia di Venezia, a stretto contatto con la popolazione locale, gli artisti hanno potuto operare una rilettura delle identità locali attraverso l’arte in dialogo con diverse discipline. Un processo di narrazione che è anche strumento di creazione di consapevolezza e lo sviluppo della comunità stessa in futuro.Se il lavoro di Pedro Vaz, paesaggista, si è centrato sulla rappresentazione di un tratto del fiume Livenza, Federica Landi, Victor Leguy e Marco Maria Zanin hanno deciso di focalizzarsi sulla rilettura e la narrazione in senso contemporaneo del patrimonio di oggetti appartenenti al Museo della Civiltà Contadina della piccola località di Sant’Anna di Boccafossa, che gli artisti hanno visto come una potenziale attrattiva per attività di educazione, turismo e ricerca.
4 Marco Maria ZaninIn mostra saranno esposte una serie di fotografie di Federica Landi, una installazione di Victor Leguy, una video installazione e due grandi pitture di Pedro Vaz, fotografie e sculture di Marco Maria Zanin. Ci sarà inoltre una installazione collettiva realizzata dagli artisti Federica Landi, Victor Leguy e Marco Maria Zanin secondo il modello del deMuseo, dispositivo che mira a ripensare l’idea tradizionale di museo inteso come ente conservativo statico, divenendo al contrario un “organismo” dinamico dove le esperienze collettive sono il fondamento per raccogliere ed elaborare la storia e la memoria locale, che possa fungere da volano per fortificare l’identità e la coesione sociale di un territorio.
L’attività di rilettura dell’identità locale condotta da Humus Interdisciplinary Residence nel Veneto Orientale è stata individuata da VeGAL (Agenzia di sviluppo del Veneto Orientale) nell’ambito del Piano di comunicazione del Programma di Sviluppo Locale (PSL) Leader 2014/2020 “Punti, Superfici e Linee” che VeGAL gestisce nel territorio, con l’obiettivo di aumentare la qualità della vita e le opportunità di lavoro per la popolazione locale, in particolare i giovani, finanziando progetti che investono sul patrimonio ambientale, storico, culturale, agroalimentare del territorio.
Il progetto Humus Interdisciplinary Residence è nato nel 2015 su iniziativa dell’artista Marco Maria Zanin e coinvolge Carlo Sala, curatore e critico d’arte, e Michele Romanelli, psicologo e mediatore di conflitto. In occasione del seminario di conclusione dei lavori che avrà luogo il 25 febbraio 2018 alle ore 17.00 verrà presentata la pubblicazione contenente i testi critici, le immagini del processo artistico e delle opere. (foto: pedro vaz, Marco Maria Zanin, federica landi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra collettiva Mater Terra 2

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 aprile 2017

mater terraCosenza. Mostra collettiva Mater Terra 2 Museo delle Arti e dei Mestieri (MAM). E’ calato il sipario sulla mostra collettiva Mater Terra 2 allestita a Cosenza negli spazi del Museo delle Arti e dei Mestieri (MAM).L’esposizione, a cura di Marilena Morabito con il coordinamento di Francesco Minuti, ha visto la partecipazione dei seguenti artisti: Francesco Cisco Minuti, Diego Minuti, Fiormario Cilvini, Fabrizio Trotta, Claudio Grandinetti, Massimo Maselli, Franco Paternostro, Paolo Ferraina, Franco Ferraina, Giuseppe Celi, Valeriano Trubbiani, Salvatore Pepe, Alfredo Granata, Franco Mulas, Domenico Cordì.Di valido supporto all’iniziativa: una performance di danza contemporanea (Continuity Fluid Performers, con le coreografie di Angela Tiesi); un momento musicale (“Nidrā”, con l’artista Costantino Rizzuti) e la presentazione di un’accattivante pubblicazione (Kiwi, deliziosa guida di Rosarno, edita da Viaindustriae pubblishing).
Da segnalare, ancora, i prestigiosi patrocini ricevuti da questa interessante proposta: Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Provincia di Cosenza, Comune di Cosenza, Fondazione Roberto Bilotti Ruggi D’Aragona, Fondazione Rocco Guglielmo, Accademia di Belle Arti di Catanzaro e Associazione CO.RE..
mater terra1mater terra2“Mater Terra”, simbolico rapporto fra la forza divina della vita e della morte luogo mistico dove si genera dove si produce, questa energia concettuale è alla base del progetto della collettiva per donare significato al significante in un sistema di incastri irregolari di idee e produzioni. La Madre, colei che ti concede la vita, una vita limitata a tutto ciò che ti è possibile trasportare in un ipotetico bagaglio, in un ripiegare elementi per farli stare tutti in uno spazio troppo limitato che ci vede ingordi di esperienze. La necessità di produrre arte, ancora oggi come in passato, è l’ancestrale sentimento di lasciare una parte di quello che è stato il nostro viaggio di quello che i giorni hanno scritto sul volto, sulle mani e sulla materia. L’umano sentire non lascerà alla terra il proprio trascorso ma solo il proprio corpo mentre tutte le tracce saranno sparse come ceneri in luoghi dove l’arte è stata riconosciuta. “Mater terra” è progetto, già alla seconda edizione, che presume e vuole dare origine a fecondi momenti di incontro e di interazione, attraverso una situazione espositiva in cui artisti possano dialogare con la stessa tensione esplorativa all’interno di un unico contenitore in grado di divenire contenuto e che tutto questo permetta di trasformarli in incessanti viaggiatori nelle dimensioni e nei territori dell’arte, della ricerca e dello scambio.
(SILVIO RUBENS VIVONE)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra collettiva “Artisti di Bursa a Roma”

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

turchia-ist3Roma 26 aprile – 2 maggio 2016, dal lunedì al venerdì ore 9-17 Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia, Piazza della Repubblica 55/56. Ventiquattro artisti di Bursa presenteranno la loro produzione artistica. Nella serata inaugurale si parlerà della presenza dell’Italia a Bursa. La Presidente della Fondazione per la Cultura, l’Arte e il Turismo di Bursa, Fatma Durmaz Yılbirlik, sottolinea che “l’arte ha il potere di unire, creare sviluppo, risolvere e liberare” e ricorda l’impegno di un anno intenso di attività in campo culturale. La Fondazione ha avviato progetti di supporto per lo sviluppo e la promozione di giovani artisti, con l’obiettivo di creare nei più piccoli la conoscenza e l’attenzione per l’arte, in particolare quella contemporanea. Artisti internazionali saranno ospiti a Bursa nell’ambito di questo progetto teso alla condivisione reciproca delle culture e dell’arte e l’evento di Roma, che segue quello svoltosi a Firenze nel 2013, intende anche promuovere iniziative come questa. La mostra è realizzata dall’Associazione Culturale Neoartgallery, curata da Giorgio Bertozzi e Ferdan Yusufi, organizzata da Huri Aykut Ülker.
I ventiquattro artisti partecipanti sono : Arzu Karayel, Aysun Diniz, Berna Onan, Cüneyt Şenyavaş, Esra Çubuk, Faik Aghayeva, Gonca Yakupoğlu Erim, Gülden Atamer, Huri Aykut Ülker, İnci Aykut, Lale Agheyeva Ürek, Meltem Karakuyu, Merih Ercan, Merve Bekket, Müge Gültekin, Pelin Özer, Rengin Solmaz Sönmez, Ridvan Özgür, Şebnem Tuna, Seray Artut, Sertap Yeğin, Tuğba Gürkan Şenyavaş, Tülin Öztürk, Turgut Tuna.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra collettiva

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2011

Roma 01 Luglio – 10 Luglio 2011 Villa Doria Pamphilj Via Aurelia Antica 183 Cascina Farsetti Mostra collettiva di Pasquale Nero Galante – Ferruccio Maierna – Jean Pierre Marrocco All’interno dell’incantevole atmosfera di stata eletta la sede atta a celebrare l’apertura dell’esposizione d’arte contemporanea “Verde carne, chioma verde” prevista per il 1 Luglio alle 18:30. La mostra, organizzata dall’Associazione G.A.P. con il patrocinio di Roma Capitale e Regione Lazio, presenta tre artisti già noti al panorama artistico contemporaneo e promette di indagare sull’intimo rapporto che lega l’uomo‐artista all’ambiente circostante. È forse l’uomo ad aver trasformato a sua immagine il paesaggio o è la Terra a suggestionare la sensibilità umana tanto da gestirne le scelte inconsciamente? In questa particolare relazione che lega uomo e ambiente, l’arte diventa punto di equilibrio, la dimensione dell’armonia ottima. La mostra, aperta al pubblico fino al 10 Luglio, s’incentra sulla riflessione data da tre artisti noti per la sensibilità poetica: Pasquale Nero Galante, Ferruccio Maierna e Jean Pierre Marrocco meditano sull’argomento attraverso il personale vivere e sentire l’arte, intesa come esperienza di contatto e associazione con l’ambiente, la natura, la città, di ricordi di alberi fruscianti, di fiumi e di paesaggi, riconducendo il tutto in una creazione unica e irripetibile. In un percorso segnato da opere scultoree e pittoriche caratterizzate da eterogenee rugosità materiche e variabili tavolozze cromatiche, lo spettatore potrà entrare in contatto con una dimensione sensoriale troppo spesso dimenticata, anche grazie all’enfasi data dal contesto naturale della Cascina Farsetti. Ad introduzione della mostra, si prevede il reading dell’attrice Fabiana Reale che reciterà la poesia “Ballata Sonnambula” di Federico. Garcia Lorca, ispiratrice del titolo della mostra, in modo da ricreare nello spettatore quel genere di stato d’animo “poetico” che ben si adatta a un simile girovagare tra arte e natura. (Jean Pierre Marrocco. Pasquale Nero Galante, Ferruccio Maierna)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

XI Edizione Riso & Rose

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 Maggio 2011

Sartirana Lomellina Venerdì 27 maggio dalle ore 15,30 alle ore 19,00 ; sabato 28 maggio e domenica 29 maggio dalle ore 10,00 alle ore 12,30 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00. Collettiva d’Arte Nella splendida cornice della settecentesca Pila del Castello di Sartirana prosegue fino al 29 maggio la mostra collettiva di artisti contemporanei intitolata “ITALIA – identità artistiche, identità nazionale”. La manifestazione voluta e organizzata dalla Amministrazione Comunale di Sartirana e dalla Civica Biblioteca “Francesco Moro” dello stesso Comune è curata dallo storico e critico d’arte professor Giuseppe Castelli. Questa manifestazione artistica si è inserita nell’ampio programma della kermesse del territorio monferrino “Riso & Rose” giunta già al traguardo della undicesima edizione. Il ricco programma di “Riso &Rose” messo a punto dal Consorzio Mon.D.O. , comitato promotore dell’evento, quest’anno ha posto l’accento sul 150° anniversario dell’Unità d’Italia. In questo contesto Sartirana, ha scelto di essere presente proponendo alla collettività la mostra “ITALIA – identità artistiche, identità nazionale” Avvalendosi della sensibilità degli Artisti e dalla singolarità delle loro opere, questa collettiva d’arte contemporanea traccia ed offre al pubblico una molteplicità di vedute su un tema così complesso. Sculture, pitture, fotoelaborazioni ed installazioni costituiranno un caleidoscopio estremamente variegato, ma coeso nell’alta qualità delle opere esposte, volto a fornire una riflessione su come le singole individualità artistiche possano contribuire a formare una “visione d’insieme” della nostra Nazione. I trenta artisti invitati, già ricchi di consolidata esperienza artistica, provengono il larga parte dal bacino territoriale lombardo e piemontese anche se si annoverano tra essi presenze siciliane. Alla manifestazione hanno aderito con patrocini e contributi diversi Enti, Istituzioni ed Aziende pubbliche e private Il catalogo è reperibile in mostra. (sartirana)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sapore di vino: 24 artisti a confronto

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2011

Mantova, 8 Gennaio 2011 dalle ore 17.00 in via Nievo 10,  la Galleria Arianna Sartori inaugura la mostra collettiva intitolata Sapore di vino. 24 artisti a confronto (dipinti di: Natale Addamiano – Mauro Andrea – Nevio Bedeschi – Enzo Bellini -Paola Campidelli – Stefano Ciaponi – Piersandro Coelli – Valter Davanzo – Fausta Dossi – Vittorio Emanuele – Giovanni Fabbri – Victor Ferraj – Mario Lipreri – Pinuccia Mazzocco – Roberta Musi – Roberto Origgi – Piero Paoli – Roberto Rampinelli – Liberio Reggiani – Franco Tarantino – Togo – Pierangelo Tronconi – Alberto Venditti – Domenico Zangrandi),  curata da Arianna Sartori.
Il pomeriggio dell’inaugurazione,  sarà allietato dalla partecipazione di Alessandra e Odoardo Guerrieri Gonzaga che faranno degustare i vini dell’Azienda Agricola Corte Restara del M.se Guerrieri Gonzaga di Sustinente (MN). La mostra gode del patrocinio del Comune di Mantova. Per l’occasione è stato edito un catalogo con presentazione di Maria Gabriella Savoia, per le edizioni Arianna Sartori.L’esposizione resta aperta al pubblico fino al 27 gennaio, con i seguenti orari: 10.00-12.30 / 16.00-19.30, chiuso festivi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra collettiva Essere o Avere?

Posted by fidest press agency su martedì, 14 settembre 2010

Roma (Trastevere) dal 17 al 30 settembre 2010  Galleria Spaziottagoni Via Goffredo Mameli 9,  Inaugurazione venerdì 17 settembre ore 18.30 Dal martedì al sabato dalle 17 alle 20 (chiuso domenica e lunedì) Opere di: Salvatore Chessari, Maura Franciosa, Lorena Garcia Mateu, Angelo Giannetti, Giulio Cesare Matusali, Gabriele Morrione, Valentina Tabacchi, Meike Tiedemann, Walter Zuccarini. La mostra collettiva organizzata e promossa da Ca’Zanardi di Venezia, in collaborazione con Art&fortE LAB, Art&fortE e Spaziottagoni di Roma, si propone di scandagliare attraverso il linguaggio dell’arte questo tema. Perché l’aspetto filosofico della questione posta da Fromm sottintende implicazioni e conseguenze concrete e importanti nella nostra società, che meritano di essere colte e tradotte in opere che sono ora proposte al pubblico in due esposizioni in due delle città più belle, affascinanti, cariche di cultura, arte e storia quali sono Roma (17-30 settembre) e Venezia (9-22 ottobre, Palazzo Ca’ Zanardi), quest’ultima in concomitanza con Biennale Architettura. L’evento prevede la collaborazione con la Reale Canottieri Bucintoro e l’associazione Art&salE, portando così in dote il Patrocinio dell’Assessorato alla Produzione Culturale del Comune di Venezia.
Erich Fromm scrive nel 1976 To Have or To Be? (ed.it. Mondadori, Milano 1977), interrogandosi su queste due modalità essenziali dell’essere umano: l’Avere e L’Essere. Il filosofo di Francoforte osserva come sia la struttura sociale a determinare il sopravvento dell’uno o dell’atro aspetto.
In questo lungo e difficile periodo caratterizzato da una crisi economica planetaria a dimostrazione di un sistema ormai saturo e tutt’altro che invincibile, agli artisti sarà richiesto di tradurre questa ampia tematica visivamente, sottoforma di opera artistica, scegliendo liberamente la tecnica da impiegare. Perché, ricorda lo stesso Fromm in un altro suo scritto – L’arte di amare:  In ogni attività creativa, colui che crea si fonde con la propria materia, che rappresenta il mondo che lo circonda. Sia che il contadino coltivi il grano o il pittore dipinga un quadro, in ogni tipo di lavoro creativo, l’artefice e il suo oggetto diventano un’unica cosa: l’uomo si unisce col mondo nel processo di creazione.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Punti di Vista: Mostra collettiva

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 novembre 2009

Roma (zona Colosseo)VISTA Arte e Comunicazione, Via Ostilia 41, dal 5 al 18 dicembre 2009  sabato 5 dicembre ore 18.30 dal lunedì al venerdì 11.00-19.30 sabato 17.00-19.30  Curatrici: Linda Filacchione e Marina Zatta  “Vista” è un centro dedicato all’arte ed alla comunicazione che nasce dall’esperienza di alcuni giornalisti da sempre impegnati nell’organizzazione di eventi d’arte e cultura. Uno spazio espositivo che si rivolge ai giovani talenti esordienti ma accoglie anche esperienze confermate all’ombra della splendida cornice del Colosseo.  In questo luogo Soqquadro espone la collettiva, curata da Linda Filacchione e Marina Zatta Punti di Vista. La mostra vuole mettere a confronto due arti diverse entrambe necessarie alla narrazione della realtà: La Fotografia e la Pittura. Nel tempo la fotografia e la pittura hanno sempre più varcato i propri confini invadendo l’una lo spazio dell’altra. Molti pittori oggi utilizzano le tecniche fotografiche, così come spesso i fotografi ritoccano con tecniche pittoriche i loro lavori. La netta separazione tra queste due arti si fa ancora più labile nella scelta dei soggetti e delle inquadrature per la rappresentazione della visione del reale. Ed anche in questa mostra possiamo trovare opere pittoriche che hanno dei tagli fotografici, così come opere fotografiche che sfiorano, nella scelta focale, l’astrazione finanche geometrica propria delle ricerche pittoriche. Questa mostra diviene quindi l’occasione, più che per un confronto competitivo, per una narrazione estetica in cui le due diverse forme d’arte si fanno complementari. Man Ray diceva che fotografava ciò che non poteva dipingere e dipingeva ciò che non poteva fotografare. Nel tempo, questa concezione di integrazione ed interconnessione tra le due arti si è affermata sempre di più. In questa mostra il confronto tra queste due modalità di espressioni accentua le analogie e le differenze portando lo spettatore a riflettere sulle possibilità comunicative della tecnica artistica. (francesco granelli, abbadi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra collettiva Work in Progress

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 aprile 2009

de-vincentispoltronieriRoma Giovedì 30 aprile 2009 alle ore 18.30  in Via Ostilia, 41 (zona Colosseo)  mostra collettiva Work in Progress Proposte di “lavoro d’artista” in occasione della festa del Lavoro del 1 maggio a cura di Linda Filacchione Partecipano  Letizia Caiazzo,  Stefania De Vincentis, Maurizio Piccirillo,  Misa Poltronieri.  Il Centro d’Arte Vista dà inizio così ad un ciclo di esposizioni dedicate al tema del lavoro e dell’attuale crisi, presentando, con questa mostra che coincide con la ricorrenza del 1° maggio, una rassegna di opere pittoriche e di arte digitale che sono espressione del “lavoro d’artista” :frutto dell’impegno fisico e intellettuale, risultato della creatività e della manualità, della fusione tra il pensiero e l’esecuzione.
VISTA è un centro dedicato all’arte ed alla comunicazione che nasce dall’esperienza di alcuni giornalisti da sempre impegnati nell’organizzazione di eventi d’arte e cultura. Uno spazio espositivo che si rivolge ai giovani talenti esordienti ma accoglie anche esperienze confermate all’ombra della splendida cornice del Colosseo.   Misa Poltronieri opera da tempo nell’ambito di una pittura di tipo gestuale, spiccatamente energica ma al contempo trasparente ed eterea, sperimentando la compresenza di spunti figurativi ed elementi informali.Le sue opere sono rappresentazioni costruite con colature, pennellate impalpabili e intense graffiature in cui si rivela un bisogno di espressione dinamico e profondo.Letizia Caiazzo, appassionata di fotografia, ha spesso coniugato l’interesse per le tradizionali tecniche pittoriche con l’elaborazione di immagini, indirizzandola a misurarsi con  le potenzialità del disegno anche nella pittura digitale. La poetica pittorica di Stefania De Vincentis si esprime con un linguaggio  fatto di essenzialità e colmo di significati, in cui i soggetti sono narrazione di sé, del proprio vissuto, di emozioni profonde, riflessioni sul senso delle cose ma anche rabbia..sconcerto, denuncia.  Le opere di Maurizio Piccirillo, artista visivo contemporaneo ma anche poeta, scrittore, musicista, si caratterizzano per l’uso della tecnologia poiché il loro ambiente naturale è rappresentato sullo schermo di un computer o nelle video proiezioni. L’uso del frattale , ovvero dell’oggetto geometrico che ripete in scala sempre minore  la stessa struttura di partenza, è usato dall’autore per rappresentare una natura carica di forme misteriose che si lasciano fluttuare in  spazi oscuri. (immagine de vincentis, poltronieri)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: QUEER/SCHRäG

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 aprile 2009

Bellinzona (Switzerland)  Via Tamaro 3 until 07 June 2009 il CACT Centro d’Arte Contemporanea Ticino apre l’esposizione tematica QUEER/SCHRäG.  L’iniziativa ridefinisce e ribadisce quanto l’arte sia un necessario e valido antidoto alla vita e alla realtà, affinché il concetto di imperfezione e l’apologia del difetto possano permettere una lettura evolutiva della vita stessa e della socialità, nell’affermazione delle specificità individuali di ogni artista. Più volte ho scritto della reclusione del corpo in senso lato e del trionfo del potere come forma di chiusura rispetto all’erranza visionaria e continuamente osmotica dell’uomo. Questa mostra collettiva intende solo sfiorare tali tematiche, per approfondirle nelle prossime personali. Pier Giorgio De Pinto (1968) con la sua opera video clear skies & dark skies (2007-2008) – video ispirato dall’omonimo brano e testo musicale all’interno dell’album Chemism di Massimo & Pierce – rivisita in un flash back l’esistenza tormentata e la morte improvvisa di Jhonn Balance, co-fondatore e anima del gruppo di musica sperimentale Coil. Immaginario e velleità del corpo umano sono i lavori fotografici di Stefano scheda (1957) espressi sotto il titolo Il ritratto ritrattato. il corpo del ritratto/il ritratto del corpo (2000). Differenti stampe fotografiche di corpi nudi femminili e maschili, impressi su fogli di carta normale vengono sovrapposti e arrotolati aleatoriamente come scampoli di pelle a diverse altezze e fissati per mezzo di pinzette. La presenza di due giovani artisti al CACT è fondamentale: Daniela Droz e Marco Villani, quest’ultimo peraltro già da noi trattato all’interno della pubblicazione Il Corpo del Reato. La Reclusione. DANIELA DROZ (1982) propone 3 scatti fotografici di grande formato sul tema delle mut(il)azioni corporali volontarie e delle metamorfosi attorno dei concetti di codice d’identità, dal titolo PAIN MAKES YOU BEAUTIFUL (2008), mentre Marco Villani (1973) espone per la prima volta l’installazione video LEXOTAN POEM (2008); una riflessione poetica filmico-fotografica del suo vissuto giovanile e a tratti oscuro, intercalando alla sua analisi di uomo adulto spezzoni di filmini girati in Super 8 quand’egli era ragazzo.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »