Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘mostra d’arte’

Mostra d’arte contemporanea Metafisiche e metamorfosi

Posted by fidest press agency su domenica, 15 gennaio 2017

metafisica.jpgRoma Il 19 gennaio p.v., alle ore 18.00 presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri – Via Giulia, 1) verrà inaugurata la mostra d’arte contemporanea Metafisiche e metamorfosi. Valerio Adami, Csaba Fürjesi, Ervin Hervé-Lóránth. In occasione del vernissage si esibirà il gruppo Music Fashion Jazz Agency.L’Accademia d’Ungheria in Roma, con la presente mostra, intende aderire ad un’iniziativa artistica di ampia portata che prevede nella capitale tre mostre parallele intese a presentare l’opera e l’attività di Valerio Adami; tra cui una appunto presso l’Accademia, e altre due rispettivamente presso la Galleria André (via Giulia 175, Roma) e la Galleria Mucciaccia (Largo della Fontanella di Borghese 89, Roma). È la prima volta che a Roma viene inaugurata un’ampia retrospettiva dedicata all’artista italiano di fama mondiale. L’Accademia d’Ungheria in Roma, intesa a rafforzare la propria posizione culturale acquisita negli anni, e tenendo conto della propria missione – quale la promozione della cultura ungherese a Roma -, affiancherà alle opere di Adami anche alcune opere del noto pittore ungherese Csaba Fürjesi. Infine la mostra verrà accompagnata da un’installazione street art dell’artista e addetto culturale Ervin Hervé – Lóránth. Valerio Adami è un artista italiano residente a Parigi. Nato a Bologna nel 1935. Le opere del suo primo periodo artistico sono caratterizzate da aspetti espressionisti ispirati a Francis Bacon, per passare successivamente alla pittura astratto-gestuale. La pittura di Adami si evolse e si completò attorno al problema del recupero della figurazione risolta, diventando uno stile proprio. Nelle sue opere di contenuto ironico oggetti banali si mescolano a topos mitologici producendo uno stile fortemente contorniato, basato sul disegno, con un uso cromatico simile al Pop Art. Le opere di Adami rievocano il mondo dei fumetti, infatti non è casuale se al suo nome spesso e volentieri viene associata come parallelismo l’opera di Roy Lichtenstein.
L’arte di Fürjesi presenta numerosi punti parallelli con il mondo pittorico di Adami. Le sue riposte artistiche relative alle questioni puramente esistenziali sono caratterizzate da basi di disegni che si spostano sempre di più verso le composizioni pittoriche.
L’aspetto eccitante del progetto sarà l’installazione street art dell’artista e addetto culturale Ervin Hervé – Lóránth, il quale parafraserà alcune opere di Adami. Le figure monumentali estratte dai quadri di Adami e collocate presso il Palazzo Falconieri al di fuori del loro valore artistico rivestiranno anche un ruolo non indifferente di marketing. Orari: lunedì 15.30 – 19.30; dal martedì al sabato 10.00 – 19.00; domenica chiuso. (foto: metafisica)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra personale d’arte di: Vito Lentini

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2016

Vito LentiniMilano 7 settembre 2016 dalle h. 18,30 alle 21,00 e si concluderà il 20 settembre mattina presso la Galleria d’Arte Contemporanea STATUTO13, in Via Statuto, 13 (corte interna) “Stati vitali” -Mostra Personale di Vito Lentini- a cura di Massimiliano Bisazza. Apertura al pubblico: dalle h 11 alle h 19 dal martedì al sabato. Dopo il successo delle mostre meneghine dell’anno passato, Vito Lentini torna con un nuovo progetto artistico in Galleria STATUTO13 nel cuore di Brera dove espone nuovi lavori con tecniche miste: dall’acquarello su carta all’acrilico su tela. Sperimenta supporti e formati con grandezze più ampie rispetto al passato e si cimenta in una poetica complessa e accattivante, quella degli stati vitali dell’essere umano.Affascinato dal mutare dell’umore insito in ognuno di noi, induce alla riflessione e alla constatazione che questa tematica varia da persona a persona, in base alla sensibilità, al vissuto del personaggio osservato e alla percezione dell’artista che lo rifrange grazie all’ausilio dell’arte visiva che più gli è consona.Scandagliare sensazioni come la gioia, la malinconia, la rabbia, la tristezza, la sensualità, l’ilarità e molti altri stati vitali è l’obiettivo di questo progetto che l’artista Lentini ha saputo cogliere con sensibilità, ironia, e non solo. I personaggi femminili, da lui molto amati da sempre, sono protagonisti di questo excursus visivo: riflessivi, spaventati dietro a un vetro immaginario, danzanti, galleggianti in una metaforica caverna. Tecnicamente gli acquerelli sono stesi in modo accorto, il colore è sapientemente dosato, equilibrato e dimostra la capacità dell’artista Lentini nel saper maneggiare con cura i pigmenti e nel darne un bilanciamento che emerge in ogni stesura; interessante è l’intenzione e la scelta nel riproporre alcune silhouettes sia con l’utilizzo dell’acquerello che con la stesura su tela di monocromie acriliche.La percezione è quasi quella del “confronto” di una tematica comune che è rappresentata con stili e tecniche molto diverse tra loro, dando così la parvenza che una sia il bozzetto dell’altra o vice versa, ma scoprendo solo poi, che così non è, avventurandoci nei meandri delle sensazioni estetiche ed emotive che le opere di Lentini sanno infondere nel fruitore. (foto: Vito Lentini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra d’arte e progetto

Posted by fidest press agency su martedì, 12 aprile 2011

Gli artisti della Webcommunity di Arte e Poesia Anforah, in concomitanza della cerimonia di beatificazione di Papa Wojtyla, inaugurano, alle ore 11 del 1° maggio 2011, (fino al 15.05, con orario 19.30 – 21.30), nell’antica Giovinazzo – BA (Centro Storico – via Cattedrale 14), la mostra-progetto itinerante (dedicata al Pontefice polacco) La Via, in Risposta alla Lettera di Giovanni Paolo II agli Artisti, realizzata per il recupero del valore dell’Arte e la promozione dei giovani talenti artistici. L’iniziativa ha, finora, prodotto: un libro (già in seconda edizione) con interventi letterari e con opere di arti visive e commentari; una mostra di pittura sul Web con testi esplicativi; un videoclip dal titolo La Via…; un Progetto Multilivello per Scuole e Attività Formative… (il tutto scaricabile, in internet, al sito http://www.anforah.artenetwork.net/lavia/lavia.htm). L’idea lanciata al Festival Internazionale Trieste Poesia e inaugurata al Centro Culturale S. Luigi di Trani (BAT), sarà così riproposta, per la particolare circostanza, presso l’Atelier Anforah. Riportiamo, in proposito, alcune brevi note di Mons. Slawomir Oder (postulatore della causa di beatificazione e canonizzazione di Giovanni Paolo II),  inviate a Fedele Boffoli (ideatore e curatore dell’iniziativa): “””[…] Il vostro intento di sensibilizzare le nuove generazioni sul fatto che l’Arte non sia sinonimo di trasgressione e di lacerazione ma sia testimonianza dell’amore di Dio verso l’uomo, così come Giovanni Paolo II ci ha trasmesso, è encomiabile. Quest’opera risponde con sensibilità e profondità alla lettera di Giovanni Paolo II agli artisti. In questo credo che la vostra idea iniziale di suscitare una riflessione sul significato più intimo dell’Arte abbia realmente raggiunto il suo scopo.[…]”””. Partecipano all’iniziativa: Maria Acquaviva, Fedele e Francesco Boffoli, Paride Alessandro Cabas, Magda Carella (collezione Labellarte), Rosalba Facecchia, Pino Giuffrida, Salvatore Marchesani, Rita Marziani, Francesco Mignacca, Giuseppe Palmieri, Mariagrazia Semeraro, Schiaroli Marianna..

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Open: mostra d’arte

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 giugno 2010

Trapani fino al 18/7/2010 via Custonaci 5 Magazzini dell’Arte Contemporanea, Un viaggio tra opere di pittura, installazioni, video, fotografia, scultura. Magazzini dell’Arte presenta “OPEN” una mostra collettiva con lapartecipazione di artisti italiani e stranieri che hanno già alle loro spalle un percorso professionale consolidato (Biennale di Venezia e Art Basel).Artisti: Carla Accardi (Italia), Mariana Acuna (Cile), Antonio Barrese (Italia), Simone Barbieri (Italia), Barbara Crimella (Italia), Casentini Claudia (Italia), Cippi Mariani Cristina (Italia), Mario Cassisa (Italia), Alberto de Braud (Italia), J.P. Delaney (Irlanda), Rita Ernst (Svizzera), Sami Fray (Tunisia), Kamo Hamaid (Tunisia), Francesco Impellizzeri (Italia), Jung Uei Jung (Corea del Sud), Liu Jung Yen, (Taiwan), Sabine Korth (Germania), Sue Kennington (Inghilterra), Kazumi Kurihara (Giappone), Mauro Lovi (Italia), Roberta Lozzi (Ialia), Franco Mazzucchelli (Italia), Antonio Marciano (Italia), Samir Makhlouf (Tunisia), Jacques Montel (Svezia), Davide Nelson De MerraTrine Olrik (Inghilterra), Claudio Olivieri (Italia), Michael Oberlik (Austria), Giuseppe Occhipinti (Italia), Massimiliano Pace (Italia), Marco Papa (Italia), Giampiero Poggiali Berlinghieri (Italia), Darine Rajhi (Tunisia), Antonio Sammartano (Italia), Jano Sicura (Italia), Simona Seveso (Italia), Ganesha Shastri (India), Elena Strada (Italia), Turi Simeti (Italia). (Immagine: Alberto de Braud, Unexpected, poliestere e elio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Retrospettiva dalla Biennale

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2009

agostinoMilano 11 –  22 marzo 2009 Cinema Gnomo Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2008 Questi fantasmi: cinema italiano ritrovato (1946-1975) a cura di : La Biennale di Venezia e Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale e in collaborazione con altri importanti archivi italiani pubblici e privati. La retrospettiva sottolinea l’impegno del Festival a far conoscere quei film autoriali dormienti, a volte trascurati e non conosciuti dal grande pubblico.  11 mercoledì  ore 18:00  La donna del giorno di Francesco Maselli (Italia, 1957, 35mm, 83’) Liliana è un indossatrice che cerca di farsi strada. Una notte viene trovata svenuta sulla strada. Interrogata dalla polizia racconta di essere stata trascinata in una villa e di aver subito violenza. La notizia viene divulgata dai giornali e Liliana diviene “la donna del giorno”, ricevendo vantaggiose offerte di lavoro. Messa a confronto con gli indiziati, però, si mostra molto imbarazzata.  ore 20:00  Il grido della terra di  Duilio Coletti (Italia, 1949, 35mm, 90’)  Il professor Tannen e la giovane Dina, sopravvissuti ai campi di concentramento, lasciano clandestinamente l’Italia e scappano con un gruppo di ebrei in Palestina per raggiungere David, figlio del professore e fidanzato della ragazza. Il giovane, attivo in una formazione estremista impegnata nella lotta antibritannica, si ritroverà a compiere un grave attentato.  ore 22.00 I mostri + 2 episodi inediti di Dino Risi (Italia, 1963, 35mm, 118’) Un ritratto crudele e graffiante dell’Italia del miracolo economico. Tra i bersagli alcuni dei topoi della commedia all’italiana: il consumismo, la coppia, la spiaggia, l’automobile. In questa versione due episodi inediti: Il Cerbero domestico e L’attore

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »