Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘mostre’

Festival DSC: giovani protagonisti tra digitale e impresa

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 novembre 2018

Verona 22-25 novembre 2018 Cattolica Center, Via Germania 33 i giovani tornano protagonisti all’ottavo Festival della dottrina sociale della Chiesa. Molti gli appuntamenti che li vedranno protagonisti tra cui l’iniziativa delle Tavole pensanti, in programma venerdì 23 novembre alle 16.00, vale a dire un “Confronto trasversale di idee sul tema: territorio, imprenditoria ed inclusione sociale” durante le quali i ragazzi potranno confrontarsi direttamente con imprenditori, attivatori a facilitatori per favorire la nascita di relazioni, idee e progetti per il bene comune. Le “relazioni attivanti” saranno tenute da:
Marco Bartoletti, BB S.p.A – Un’impresa-famiglia che accoglie
Maria Fanzo, Gruppo DSC di Benevento – Donna e comunità locali
Cinzia Rossi, Presidente Siamo Impresa FENAPI – L’animazione di un territorio per il bene comune.
Sulla base degli spunti, nati da queste testimonianze, saranno attivate tre Tavole pensanti che riguarderanno: Impresa e inclusione sociale – Modera Markus Krienke, Facoltà di Teologia di LuganoCooperazione per le donne – Modera Arianna Burdo, Progetto Policoro Ancona-Osimo
Lavoro per il territorio – Modera Francesco Pessina, Psicologo.
Seguirà un confronto assembleare per raccogliere quanto emerso attorno alle tavole.
Interessante poi l’incontro sulle professioni del futuro, in programma sabato 24 novembre ore 17.30, col doppio appuntamento:
Digital: strumento di libertà sociale e di innovazione imprenditoriale Job Speed Date: esplora il mondo del lavoro. Se parlerà con Francesco Augurusa, social startupper e Presidente Virtual, in un’occasione concreta di incontro tra aziende e nuovi professionisti del digitale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostre a Palazzo Barberini di Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

MANTEGNARoma mercoledì 26 settembre 2018, ore 11.00 Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barberini via delle Quattro Fontane 13 si terrà l’anteprima stampa delle mostre, in programma fino al 27 gennaio 2019:La stanza di Mantegna. Capolavori dal Museo Jacquemart-André di Parigi, a cura di Michele Di Monte, incentrata su sei opere provenienti dalla famosa collezione parigina. A Roma non si conservano opere autografe di Mantegna perciò la mostra è un’occasione unica per ammirare due capolavori di questo straordinario maestro e quattro dipinti di suoi contemporanei. Gotico americano. I Maestri della Madonna Straus: due tavole dei cosiddetti Maestri della Madonna Straus in arrivo in Italia dal Museum of Fine Arts di Houston, messi a confronto con l’opera di proprietà delle Gallerie Nazionali di Arte Antica.Le due esposizioni si inseriscono nel progetto di politica di scambi con musei italiani e stranieri, promossa dalle Gallerie. La stanza di Mantegna. Capolavori dal Museo Jacquemart-André di Parigi e Gotico Americano. I Maestri della Madonna Straus.
Saranno presenti: Flaminia Gennari Santori, Direttore delle Gallerie Nazionali di Arte Antica, Gary Tinterow, Direttore del Museum of Fine Arts, Houston (USA), Michele Di Monte, Curatore della mostra su Mantegna.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Firenze: Il cartellone delle mostre 2018

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 marzo 2018

Firenze. Dopo il grande successo di pubblico e di critica delle mostre dell’anno scorso, che ha visto l’introduzione del principio della destagionalizzazione e del decentramento – con grandi iniziative anche di inverno e a Palazzo Pitti e al Giardino di Boboli – le Gallerie degli Uffizi annunciano il ricchissimo e variegato programma espositivo per l’anno 2018. Le mostre si aggiungono a quelle già inaugurate nelle ultime settimane (Roberto Capucci. Disegni per il teatro, Andito degli Angiolini, Palazzo Pitti, 9 gennaio – 14 febbraio 2018; e in corso, Omaggio a Carlo Levi, a cura di Claudio di Benedetto, Galleria d’arte moderna, Palazzo Pitti, 27 gennaio – 21 aprile 2018; Il Settecento. Una selezione, a cura di Alessandra Griffo, Sala delle Nicchie, Palazzo Pitti, 7 febbraio – 15 aprile 2018; Spagna e Italia in dialogo. Culture a confronto nell’Europa del Cinquecento, a cura di Marzia Faietti, Corinna T. Gallori e Tommaso Mozzati, Aula Magliabechiana, Uffizi, 27 febbraio – 27 maggio 2018). Afferma il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt: “Se l’anno nuovo è iniziato con l’inaugurazione dell’Auditorium Vasari e di tutta una serie di nuove sale espositive – da quelle dedicate alla storia degli Uffizi a quelle di Caravaggio e del Seicento, fino alla Donazione Contini Bonacossi – ci siamo comunque in parallelo messi al lavoro per preparare una programmazione ricca di mostre di alta caratura scientifica e grande impatto sociale. Per il secondo anno inaugureremo due mostre dedicate a donne artiste – una del passato e una contemporanea – in occasione della Giornata Internazionale della Donna: nel 2018 accendiamo i riflettori sulla pittrice bolognese del Seicento Elisabetta Sirani, e sulla scultrice sarda Maria Lai, le cui opere si riferiscono anche a elementi e processi tessili nel senso della ‘fiber art’. Si aggiunge un’ulteriore mostra sulle donne artiste e musiciste tra Cinque e Seicento all’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote a Bagno a Ripoli (Con dolce forza. Donne nell’universo musicale
del Cinque e Seicento, a cura di Laura Donati, 8 marzo – 13 maggio 2018), che tra l’altro quest’anno è la prima di una serie di esibizioni degli Uffizi in ‘trasferta’ sul territorio toscano e mediterraneo, e in tutto il mondo, da Poppi a La Valletta, da Tunisi a Cleveland. Il tema della condizione femminile verrà inoltre ripreso il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, con l’apertura della mostra sul Ratto di Polissena di Pio Fedi, unito a un convegno sull’argomento. Con grande anticipazione si aspetta il ritorno dell’Alabardiere di Pontormo del J. Paul Getty Museum a Firenze: sarà esposto insieme ad altri cimeli del manierista fiorentino – e per la prima volta insieme al disegno preparatorio – a Palazzo Pitti a partire da maggio. Agli Uffizi, nell’autunno e nell’inverno, sarà altrettanto di richiamo l’esposizione del Codice Leicester di Leonardo insieme ad altre opere del genio di Vinci, nell’ambito di un ambiziosa analisi scientifica supportata anche dalle tecnologie più avveniristiche. Intanto, a partire da giugno la sontuosa rassegna di arte islamica organizzata insieme al Museo Nazionale del Bargello e ad altri Istituti fiorentini – e in concomitanza a una iniziativa analoga della Galleria Nazionale delle Marche a Urbino – offrirà un’occasione unica di scoperta, conoscenza, scambio e dialogo, insieme a una messe di nuovi risultati di indagini scientifiche e storiche che mettono in chiaro il ruolo importantissimo di Firenze negli scambi interreligiosi e interculturali. Insieme all’allargamento delle prospettive sull’arte nei nostri musei si osserva anche una straordinaria ampiezza cronologica delle iniziative, che spaziano dal ruolo del cavallo e della cavalleria nell’antichità (alla Limonaia di Boboli) fino alla retrospettiva dello scultore Fritz Koenig (1924 – 2017), famoso per la Sfera delle Torri Gemelle di New York ma attivo anche come allevatore di cavalli arabi, nonché artista che nella sua opera indagava spesso – giustappunto come l’amico Marino Marini – la relazione reciproca tra uomo e cavallo (agli Uffizi e nel Giardino di Boboli). L’apertura all’arte contemporanea si manifesterà inoltre con la partecipazione degli Uffizi alla grande retrospettiva di Sean Scully organizzata dal Comune di Firenze, e con una installazione site-specific del fotografo e videoartista Giacomo Zaganelli, i cui particolari verranno annunciati nelle prossime settimane”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torino con le mostre di autunno di Arthemisia

Posted by fidest press agency su domenica, 16 luglio 2017

miròTorino Miró Palazzo Chiablese, 4 ottobre 2017 – 14 gennaio 2018. Dopo il grande successo delle mostre dedicate a Tamara de Lempicka, a Matisse e a Toulouse-Lautrec, Arthemisia conferma il rapporto privilegiato con la Città di Torino proponendo, a partire dal 4 ottobre, la straordinaria esposizione dedicata a uno dei massimi interpreti del Novecento, Joan Miró (Barcellona, 1893 – Palma di Maiorca, 1983). 130 opere, quasi tutti olii di grande formato, saranno esposte a Palazzo Chiablese grazie al generosissimo prestito della Fundació Pilar i Joan Miró a Maiorca, che conserva la maggior parte delle opere dell’artista catalano create nei 30 anni della sua vita sull’isola. In mostra i prestiti eccezionali tra i quali capolavori come Femme au clair de lune (1966), Oiseaux (1973) e Femme dans la rue (1973), tutti esposti a Torino per raccontare la sperimentazione ricercata da Miró all’interno delle principali correnti artistiche del ventesimo secolo come il Dadaismo, il Surrealismo e l’Espressionismo. Miró! Sogno e colore è una mostra Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Musei Reali di Torino del Gruppo Arthemisia, con il patrocinio e il supporto di Regione Piemonte e Città di Torino, in collaborazione con Fundació Pilar i Joan Miró a Maiorca e vede come curatore scientifico Pilar Baos Rodríguez. (foto: mirò)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostre, incontri e iniziative culturali a Firenze in occasione del G7 della cultura 2017

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 marzo 2017

firenzeFino al 17 aprile 2017 Palazzo Medici Riccardi Mostra “Firenze 1966-2016. La bellezza salvata” Promossa dal Comitato per il 50° anniversario dell’alluvione e organizzata da MetaMorfosi, l’esposizione di documenti, immagini e straordinarie testimonianze artistiche racconta i tragici momenti che seguirono la notte fra il 3 e il 4 novembre del ’66 quando l’Arno ruppe gli argini inondando un’intera città e il suo inestimabile patrimonio artistico.
Fino al 23 luglio Palazzo Strozzi “Bill Viola. Rinascimento elettronico” La Fondazione Palazzo Strozzi presenta il maestro indiscusso della videoarte contemporanea: la mostra ripercorre – attraverso straordinarie esperienze di immersione tra spazio, immagine e suono – la carriera di Bill Viola, dalle prime sperimentazioni degli anni Settanta fino alle grandi installazioni successive al Duemila. Info: palazzostrozzi.org
Dal 25 marzo all’8 aprile Sacrario della chiesa di Santa Croce Mostra d’arte dei 7 artisti vincitori del Premio “Lorenzo il Magnifico”. Nell’evento espositivo, a cura di Florence Biennale, sono rappresentati la Germania, gli Stati Uniti, il Giappone, il Canada, la Gran Bretagna, la Francia e l’Italia. Info: florencebiennale.org
Fino al 30 marzo Fondazione Casa Buonarroti Mostra “Il Primato del Disegno”. Sedici disegni originali di Michelangelo dalle collezioni del Museo Casa Buonarroti.
La mostra è aperta tutti i giorni, ad esclusione del martedì, orario 10–17.
Dal 27 marzo al 27 aprile Piazza della Signoria Esposizione della riproduzione dell’Arco di Palmira Una copia dell’arco del II secolo d.C. – distrutto nel 2015 dai miliziani dell’Isis a Palmira (Siria) – sarà esposta davanti a Palazzo Vecchio, come simbolo della rinascita, ricostruzione e conservazione delle opere che appartengono al patrimonio dell’umanità e alla storia della civiltà.
Lunedì 27 marzo ore 17 Palazzo Vecchio, Sala d’Arme Il recupero dell’arte: proteggere la cultura Incontro aperto al pubblico. A cura di Mus.e, Comune di Firenze.
firenzeNegli ultimi anni il patrimonio culturale del mondo ha subito forti attacchi da parte dell’uomo e della natura: basti ricordare i recenti sismi in Italia centrale, che hanno gravemente danneggiato incredibili tesori artistici, e le violente distruzioni di simboli della cultura mondiale da parte di estremisti. Eventi inspiegabili che lasciano sconcerto, paura, rabbia, timore, ma che possono anche essere il via per rafforzare una comune “identità culturale” da proteggere, custodire e difendere, grazie alla quale l’umanità ritrova la sua storia e il suo senso di esistere. L’incontro in sala d’Arme, organizzato in occasione del G7 della Cultura a Firenze, offre alla città l’opportunità di radunarsi intorno al Patrimonio Mondiale – di cui fa parte il centro storico fiorentino, tanto apprezzato dai turisti ma ancor più amato dai residenti – e di approfondire gli aspetti principali relativi ai rischi, ai traffici, ai pericoli ma anche alle difese della cultura e dell’arte. Non è necessaria la prenotazione. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Lunedì 27 marzo ore 9.30-13 Accademia delle Arti del Disegno di Firenze “La tutela fra protezione e recupero, dal Granduca a Rodolfo Siviero” Incontro sulle origini della tutela intesa come protezione del patrimonio culturale, origini antiche che a Firenze sono rappresentate da episodi quanto mai significativi: la “lista” dei pittori di cui non si potevano portare i dipinti fuori del Granducato (1603), primo “veto all’esportazione”: il “patto di Famiglia” concepito da Anna Maria de’ Medici Elettrice Palatina e verrà ricordata l’azione di Rodolfo Siviero, fautore della “rinascita” dell’Accademia nel secolo scorso, nel campo del recupero dei beni sottratti all’Italia in circostanze di totalitarismo e di guerra.
Dal 28 marzo al 27 aprile Palazzo Vecchio, Sala Leone X Chimera relocated A cura di Mus.e per il Comune di Firenze, Musei Civici Fiorentini, in collaborazione con il Museo Archeologico nazionale di Firenze, le Gallerie degli Uffizi e la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. Esposizione della Chimera di Arezzo, il celebre bronzo etrusco rivenuto nel 1553, insieme al Busto di Cosimo I di Baccio Bandinelli e al Disegno della Chimera di Baccio Bandinelli. La Chimera viene ricollocata per un mese a Palazzo Vecchio, nel luogo esatto dove la collocò Cosimo I de’ Medici dopo il suo ritrovamento.
convento san francesco firenzeMartedì 28 marzo ore 15.00 Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento Tavola rotonda Il commercio delle opere d’arte Alla presenza di esperti e direttori di Musei internazionali.
Mercoledì 29 marzo ore 9.30 Villa Schifanoia, sede del Robert Schuman Research Center, Istituto Universitario Europeo LaRivistaCulturale.com in collaborazione con l’Istituto Universitario Europeo e il Museo Novecento “Cos’è il Dialogo delle Culture?”
Incontro aperto al pubblico per spiegare cosa si intende in antropologia culturale per “traffico culturale” e “dialogo”. Nel dibattito informale tra gli ospiti si metterà in evidenza come solo la cultura e la conoscenza forniscano gli strumenti necessari per capire e affrontare costruttivamente le sfide sociali del nostro tempo.
Giovedì 30 marzo ore 14.00 Teatro della Pergola “Formazione e mercato del lavoro”
Conferenza promossa dalla Fondazione Teatro della Toscana sui temi della formazione e degli sviluppi professionali nel mondo del teatro. Relatori: Prof. Pascal Gielen, Universiteit Antwerpen (Belgium); Mary Ann De Vlieg (moderatrice); Simon Sharkey, National Theatre of Scotland (UK); Marc Sussi, Jeune Theatre National (France); Theo Abazis, National Greek Theatre (Grecia); Prof. art. Ksenija Zec, Academy of dramatic arts di Zagabria (Croazia); Daniela Bortignoni, Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico (Italy); Helen Richardson, Brooklyn college (USA); Eleonore Christine Franke, Theaterakademie, (Germany); Prof. Patrick Lonergan, firenzeNUI Galway (Irland).
Giovedì 30 e Venerdì 31 marzo Visite speciali organizzate da Palazzo Spinelli:
– Badia Fiorentina, Chiostro degli Aranci: apertura esclusiva per i restauri della lunetta della vita di San Bernardo e di sinopia;
– San Miniato al Monte, Cimitero delle Porte Sante: visita guidata ai monumenti funebri del Villari, Lachemabacher e Fagnoni;
– Palazzo Spinelli: visita esclusiva ai laboratori e alla Cappella affrescata da Santi di Tito.Tutte le visite sono dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00, su prenotazione.
Giovedì 30 marzo e Venerdì 31 marzo Museo dell’Opera del Duomo Approfondimenti sul contesto storico, sul significato storico artistico e sul messaggio religioso delle tre opere più importanti della collezione, nei seguenti orari (durata 30 minuti): 10.00 Maddalena / in inglese o in italiano in base ai visitatori presenti; 11.30 Pietà / in inglese o in italiano in base ai visitatori presenti; 13.00 Cantorie / italiano; 13.30 Cantorie / inglese; 14.30 Maddalena / in inglese o in italiano in base ai visitatori presenti; 16.00 Pietà / in inglese o in italiano in base ai visitatori presenti; 16.30 Cantorie / italiano; 17.00 Cantorie / inglese. Info: http://www.operaduomo.firenze.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostre: “L’Italia in Europa, l’Europa in Italia” e “La cittadinanza in Europa dall’antichità a oggi”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 ottobre 2016

universita-camerinoCamerino Dal 6 al 18 ottobre l’Università di Camerino ospiterà presso il Polo Didattico del Campus Universitario due mostre promosse dal Dipartimento Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri: “L’Italia in Europa, l’Europa in Italia” e “La cittadinanza in Europa dall’antichità a oggi”. Le mostre, rivolte ai cittadini e in particolare ai giovani, vengono esposte dal 2013 in tutto il territorio italiano: nelle scuole, nelle università, nei teatri, o comunque in sedi istituzionali collegate con manifestazioni ed eventi sull’Unione Europea. “L’Italia in Europa – l’Europa in Italia” ripercorre le tappe fondamentali che hanno portato all’attuale Unione Europea ritraendo in oltre 150 scatti i momenti più significativi dell’integrazione europea dalla Guerra Fredda ad oggi: dagli accordi presi dopo la Seconda Guerra Mondiale tra i sei Stati fondatori – tra i quali l’Italia – per garantire la pace in Europa, fino agli avvenimenti più recenti. Obiettivo della mostra è far conoscere, con l’aiuto di immagini storiche, non solo l’Europa e l’azione dell’Italia al suo interno, ma soprattutto il ‘valore aggiunto’ dell’essere cittadini europei.
“La cittadinanza in Europa dall’antichità a oggi” propone un altro viaggio nel tempo per comprendere come il concetto di cittadinanza si sia trasformato nel corso delle civiltà. Foto, immagini, documenti accompagnano i testi in italiano e in inglese sulle varie tappe dello sviluppo storico della cittadinanza, dalla Grecia e da Roma fino al concetto moderno di nazione e quindi alla creazione dell’Unione Europea con i relativi trattati e alla istituzione nel 1992 della cittadinanza europea.L’inaugurazione delle due Mostre è prevista per giovedì 6 ottobre alle ore 10.00 e si aprirà con i saluti del Rettore Unicam Flavio Corradini, del Sindaco di Camerino Gianluca Pasqui. Interverranno poi Marcello Pierini, Responsabile scientifico del Master UNICAM in Politiche e programmi progettazione europea, Catia Eliana Gentilucci, docente della Scuola di Giurisprudenza UNICAM e un rappresentante del Dipartimento delle Politiche Europee.Nel corso dell’evento sarà poi presentato il Progetto “Raffaello, Angelo della Luce”, realizzato dall’Associazione Raffaello in collaborazione con Università di Camerino e ONSUR. Interverranno il Pro Rettore Vicario Unicam Claudio Pettinari e la presidente dell’Associazione Raffaello Nazzarena Barboni. Il progetto consiste nell’organizzazione di una raccolta di farmaci per i bambini che per sfuggire alla sanguinosa guerra in Siria sono costretti a vivere nei campi profughi. I farmaci saranno consegnati dalla associazione Onsur Italia e Unicam, che ha attivi corsi di laurea in Farmacia e in Scienze sociali per gli enti non profit e la cooperazione internazionale, non poteva sottrarsi dal collaborare a questo progetto fortemente voluto dall’Associazione Raffaello.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le 4 mostre fotografiche da non perdere a Roma questa estate

Posted by fidest press agency su martedì, 5 luglio 2016

mostra a romaRoma. È un’estate ricca di grandi mostre per gli appassionati della fotografia che visiteranno Roma nelle prossime settimane. Sono molteplici infatti gli eventi che vedranno protagoniste le opere dei grandi maestri della fotografia internazionale. Per non perdere nessun appuntamento importante, abbiamo chiesto aiuto al fotografo Andrea di Cienzo (www.andreadicienzo.it, studio in via dei Giovi, 3 – Roma), recente vincitore del Wedding Awards 2016 per la sezione fotografia di Roma, che per noi ha ci racconta le 4 migliori mostre fotografiche della capitale. Extraordinary Visions. L’Italia ci guarda Al Museo Maxxi si raccontano i 70 anni della Repubblica italiana in 150 fotografie. Sono 40 i maestri della fotografia scelti dai curatori del Maxxi che hanno deciso di raccontare in questi anni l’Italia con i loro scatti fotografici. Tra gli artisti coinvolti Letizia Battaglia, Gianni Berengo Gardin, Mimmo Jodice, Mustafa Sabbagh, Ferdinando Scianna, Ugo Mulas, Mario Cresci e molti altri maestri internazionali della fotografia. Il percorso di mostra si articola in quattro sezioni, arricchite da video, photoscreening e da un focus alle ricerche che contaminano i linguaggi del video e della fotografia. Le sezioni in cui è suddivisa della mostra sono Arte Architettura Cultura, Res Publica, Paesaggi contemporanei e Città Comunità Lavoro. Dal 2 giugno al 23 ottobre 2016 Fondazione Maxxi Via Guido Reni 4a, Roma 06 3201954 Domon Ken La fotografia realista giapponese di Domon Ken viene celebrata in una mostra presso il museo dell’Ara Pacis. In mostra ci sono circa 150 fotografie del maestro, realizzate tra gli anni Venti e gli anni Settanta del ‘900, che raccontano il percorso di ricerca verso il realismo sociale. Dai primi scatti, prima e durante la seconda guerra mondiale, che mostrano la visione legata al fotogiornalismo e alla fotografia di propaganda, passando dalla fotografia di ambito sociale, la mostra ripercorre la produzione di Domon Ken fino all’opera chiave che documenta la tragedia di Hiroshima, alla quale il fotografo si dedicò come rispondendo ad una chiamata e ad un dovere umanitario.
Dal 27 maggio al 18 settembre 2016 Tutti i giorni 9.30-19.30 Museo dell’Ara Pacis Lungotevere in Augusta (angolo via Tomacelli) Tel. 06 0608 Il mondo così come appare Fino al 30 luglio presso la galleria 1/9 Unosunove sono in mostra le opere di 5 fotografi, tutti risalenti in un modo o nell’altro alla figura di Luigi Ghirri, uno dei più grandi fotografi italiani del ‘900, capace di raccontare i nostri paesaggi e le nostre città in un modo così poetico come mai nessuno era riuscito a fare prima di lui. È la prima collettiva interamente dedicata alla fotografia italiana degli ultimi decenni che si rifa alla corrente artistica del Viaggio in Italia ed a Luigi Ghirri. In mostra le fotografie di Guido Guidi, Vittorio Fossati, Cesare Ballardini, Paola de Pietri e Marcello Galvani. I 5 autori mostrano una comune visione della fotografia ed un percorso comune fatto di affinità e frequenti collaborazioni. Fino al 30 luglio 2016 Il mondo così come appare 1/9 UNOSUNOVE Via degli Specchi 20, Roma 06 97613696 Gianni Berengo Gardin. “Vera fotografia”. Reportage, immagini, incontri È una mostra antologica di Gianni Berengo Gardin che si tiene al Palazzo delle Esposizioni. La mostra ripercorre la lunga carriera di Gianni Berengo Gardin (Santa Margherita Ligure, 1930), il fotografo che forse più di ogni altro ha raccontato il nostro tempo e il nostro Paese in questi ultimi cinquant’anni. La sua vita e il suo lavoro costituiscono una scelta di campo, chiara e definita: fotografo di documentazione sempre, a tutto tondo e completamente. Essere fotografi per Berengo Gardin significa assumere il ruolo di osservatore e scegliere un atteggiamento di ascolto partecipe di fronte alla realtà, come hanno fatto i grandi autori di documentazione del Novecento. In mostra sono esposti i suoi principali reportage. Accanto alle celebri immagini, altre poco viste o inedite propongono nuove chiavi di lettura per comprendere il suo lavoro e il ruolo di visione consapevole della realtà che una “vera fotografia” può offrire. Dal 19 maggio al 28 agosto 2016 Palazzo delle Esposizioni Via nazionale 194, Roma (foto: mostra a roma)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La cooperazione che paga

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2016

castello di VillaltaUn modello per il sistema cooperativo. È l’immagine di Euro&Promos, multiservice di Udine che opera in tutta Italia, emersa dall’assemblea annuale dei soci che si è svolta sabato 25 giugno al castello di Villalta di Fagagna (Ud).«Siamo un esempio di sana e buona cooperazione» ha detto il presidente, Sergio Emidio Bini, nel presentare i risultati di un anno da incorniciare. «I risultati che abbiamo raggiunto ci hanno permesso non solamente di raddoppiare i ristorni dei soci rispetto al 2014, ma soprattutto di rilanciare il nostro impegno nella cultura: ai soci regaliamo un anno di musei, mostre e teatri».
Durante l’evento, che ha visto al tavolo dei relatori anche l’Assessore regionale alle Finanze, patrimonio, coordinamento e programmazione politiche economiche e comunitarie Francesco Peroni, l’assemblea ha approvato il bilancio 2015, un anno che ha regalato risultati importanti: Euro&Promos, che negli ultimi anni ha conquistato un posto di primo piano nel mondo dei servizi – dalla pulizia alla logistica per arrivare ad energia, servizi culturali e assistenza socio sanitaria – ha chiuso il bilancio 2015 a quota 96 milioni e 600mila euro (+13,6% rispetto al 2014) con un utile post imposte che, arrivando a 4 milioni di euro, è raddoppiato rispetto all’anno precedente; aumentato anche il numero degli occupati arrivato a superare quota 5mila, di cui un migliaio in Friuli Venezia Giulia.
«Rispetto al 2014, i ristorni sono aumentati del 50%, passando da 200mila a 300mila euro, cifra che sarà ridistribuita tra i nostri 700 soci», ha proseguito Bini. «Si tratta di un risultato importante dettato da una sana e proficua gestione della società e che tiene conto degli obblighi di legge cui è sottoposto una cooperativa, che prevede l’accantonamento ogni anno di una quota molto rilevante dei propri utili».In un momento economico che ancora risente della recente crisi, Euro&Promos diventa un esempio virtuoso, soprattutto per il mondo cooperativo. I conti positivi hanno spinto il consiglio di amministrazione a investire in cultura. Il presidente Bini ha infatti annunciato un’iniziativa importante per i soci di Euro&Promos: «Purtroppo la cultura è uno dei fanalini di coda del governo, con investimenti sempre più risicati. La nostra convinzione invece è che la cultura sia uno dei pilastri fondanti per una società civile e per questo abbiamo deciso di promuoverla tra i nostri soci. Per incentivare la visita a mostre, musei e teatri, per un anno i nostri soci e le loro famiglie potranno andarci gratuitamente. Basterà che consegnino il biglietto all’azienda e saranno rimborsati integralmente. In questo modo vogliamo incentivare la partecipazione dei nostri soci alla vita culturale e anche sostenere indirettamente quanti si impegnano per proporre iniziative ed eventi nel nostro Paese».

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le più celebri istituzioni culturali di Londra si uniscono in una nuova iniziativa per promuovere l’eccezionale stagione autunnale della capitale

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 agosto 2014

London's Major Cultural Institutions Come Together to Celebrate a Season Like No OtherLa magnifica serie di spettacoli e mostre prevista in autunno comprende Turner alla Tate Britain, Anselm Kiefer alla Royal Academy e Ming: i 50 anni che hanno cambiato la Cina, un’importante mostra sul regno della dinastia Ming presso il British Museum. Il Museum of London ospiterà una grande mostra su Sherlock Holmes, il più famoso detective del mondo, ricreando l’atmosfera della Londra di Sherlock attraverso film, fotografie ed oggetti originali.Londra rimane la capitale mondiale indiscussa del teatro – quest’autunno si prospetta una stagione teatrale eccellente grazie a spettacoli puramente britannici quali “Made in Dagenham”, interpretato da Gemma Arterton, e “Sunny Afternoon”, la storia dell’ascesa al successo dei The Kinks. Per mantenere la posizione di Londra quale capitale più visitata al mondo e dare risalto alla spettacolare stagione a venire, London & Partners – la società di promozione ufficiale del sindaco per la capitale – e la campagna GREAT Britain hanno prodotto un cortometraggio che mostra un’anteprima della stagione autunnale a Londra. Con la voce narrante dell’apprezzato attore britannico David Harewood, membro dell’Ordine dell’Impero Britannico, il cortometraggio mette in evidenza i principali eventi artistici, letterari e teatrali disponibili nella capitale e i grandi tesori storici accessibili ai visitatori britannici e stranieri.Il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha dichiarato: “L’eccezionale programma autunnale di mostre, spettacoli teatrali ed altri eventi è un ulteriore buon motivo per mettere Londra in cima alla vostra lista di luoghi da visitare. Durante l’anno, la capitale offre una varietà impareggiabile di arte e cultura attirando milioni di persone provenienti da tutto il mondo. Si tratta di una storia di successo favolosa, che vogliamo coltivare, e stiamo sviluppando un piano volto a massimizzare il potenziale dell’ampia serie di attività culturali in programma nella nostra città.”David Harewood, membro dell’Ordine dell’Impero Britannico, ha commentato: “Avendo un forte legame con la scena culturale londinese, sono onorato di sostenere questa campagna. La nostra vivace città si avvale di secoli di storia per creare mostre, spettacoli ed eventi realmente stimolanti e in grado di attirare nella capitale persone provenienti da tutto il Regno Unito e da tutto il mondo. È essenziale mettere in mostra la fantastica offerta di Londra, affinché il maggior numero possibile di persone sia ispirato a visitarla e farsi stimolare dalla cultura della nostra città.”

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le strade del paesaggio

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2011

CORSO TELESIO COSENZA

Image via Wikipedia

Cosenza, 4 novembre – 11 dicembre 2011 Museo delle Arti e dei Mestieri della Provincia di Cosenza – Corso Telesio, 17 Al via la quinta edizione de “Le strade del paesaggio”, la rassegna che, come per gli anni precedenti, coniugando arti visive, musica, convegni e percorsi formativi elabora un percorso che punta decisamente alla cultura come motore dello sviluppo locale. Organizzato e cofinanziato dalla Provincia di Cosenza, il festival aprirà i battenti il 4 novembre con l’inaugurazione di due mostre: “Astarte & Zanardi, Andrea Pazienza at the war” a cura di Marina Comandini Pazienza e “Annibale – Segni e disegni di un mito”, una collettiva europea nell’ambito della quale diversi artisti hanno dato volti e colori al racconto di Paolo Rumiz. Performance artistiche e musicali accompagneranno la giornata di inaugurazione, insieme ad una sezione dedicata ai bambini curata dalla casa editrice Coccole & Caccole.Le attività del festival proseguiranno per circa un mese: quelle laboratoriali e di formazione consisteranno in due corsi, uno di sceneggiatura e uno di disegno, finalizzati alla realizzazione e pubblicazione di un volume a fumetti; docenti saranno Sergio Nazzaro, scrittore e giornalista e Max Frezzato, disegnatore.Il centro storico di Cosenza sarà il teatro dei numerosi eventi che scandiranno il ricco programma della manifestazione volta alla valorizzazione del paesaggio e delle interrelazioni tra i fattori umani e territoriali.“Le strade del Paesaggio”, consolidata esperienza nell’ambito dell’offerta culturale della Calabria, intende collocarsi quale attrattore di nuovi e qualificati segmenti del settore del turismo culturale. Il progetto si caratterizza, inoltre, per l’attenzione verso percorsi formativi legati alle figure professionali proprie dell’economia della conoscenza, nell’intento di fornire concrete opportunità ai giovani del territorio, anche attraverso politiche di attrazione di talenti, da attuare nell’ambito di un processo di internazionalizzazione della manifestazione e dell’iniziativa culturale nel suo complesso. Il programma completo è consultabile sul sito della manifestazione: http://www.lestradedelpaesaggio.com

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tutti i segreti del calendario dei Celti

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Bajardo sabato 23 e domenica 24 luglio, mostra Calendario Celtico, Alberi tra leggenda e natura dello storico Domenico Musci Sarà realizzata in occasione della Festa dei Druidi. La Festa dei Druidi, giunta all’ottava edizione, è organizzata dal comune di Bajardo, affascinante borgo medioevale nell’entroterra di Sanremo e si presenta come un intreccio di conferenze, mostre, libri, musica, danze, laboratori e riti magici per incantare ancora una volta tutti quei residenti e quei turisti che amano riscoprire le radici del mondo celtico. Tra gli appuntamenti previsti, l’esposizione Calendario Celtico, Alberi tra leggenda e natura, con disegni di Dino Gambetta e testi di Claudio Porchia.
La mostra verrà inaugurata sabato 23 luglio, alle ore 17.30, presso l’oratorio di piazza De Sonnaz (ingresso libero) e sarà visitabile sino al 6 agosto. E’ formata da un disegno per ogni albero del calendario celtico, una scheda con notizie mirate a completarne la conoscenza, alcuni campioni del legno della pianta e informazioni del loro utilizzo nel campo dell’artigianato. I tredici mesi dell’anno lunare, di ventotto giorni ciascuno, iniziano con la betulla e proseguono con il sorbo, il frassino, l’ontano, il salice, il biancospino, la quercia, l’agrifoglio, il nocciolo, la vigna, l’edera, il tiglio, il sambuco. La visita della mostra permetterà di scoprire i segreti delle piante e le curiosità legate a storie e leggende lontane e dimenticate della tradizione celtica. (betulla, calendario)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Valdesi a Palermo

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 aprile 2011

Palermo 8-10 aprile 2011 Palermo, Tre giorni di mostre, dibattiti e conferenze per celebrare e ricordare i 150 anni di presenza valdese a Palermo e i 150 anni dell’Unità d’Italia. E’ l’iniziativa organizzata dalla comunità valdese del capoluogo siciliano che avrà luogo da venerdì 8 a domenica 10 aprile presso i locali della Chiesa Evangelica Valdese di via dello Spezio, 43 (dietro Teatro Politeama), a Palermo. Si inizia, quindi, venerdì 8 aprile, alle ore 15, con l’inaugurazione di due mostre:  quella fotografica su “I Valdesi a Palermo” e quella sull’opera del pastore Pietro Valdo Panascia. Sabato 9 aprile, inaugurazione di una terza mostra (“Evangelici e Risorgimento”) e proiezioni di video e banco libri. Domenica 10 aprile, alle ore 11,00, culto di ringraziamento al Signore con la partecipazione del coro ghanese della chiesa e del coro “Freedom Voices”. Sermone a cura della Moderatora della Tavola Valdese Maria Bonafede. E alle ore 15,00, infine, conferenza del pastore Giuseppe Platone su “150 anni di Unità d’Italia, 150 anni di evangelici in Sicilia”. Interventi e saluti da parte degli ospiti.I Valdesi hanno origine dal movimento pauperistico medievale iniziato da Valdo di Lione nel XII secolo e in seguito, dopo secoli di clandestinità, confluito nella Riforma protestante. Le comunità valdesi erano disseminate in quasi tutta l’Europa, specialmente nella Francia meridionale, in Piemonte, in Puglia e in Calabria; ma sotto l’incalzare della Controriforma furono quasi tutte sterminate, tranne quelle delle vallate alpine del Pinerolese (Valli valdesi) che si difesero e conquistarono il diritto all’esistenza. L’inizio della presenza valdese a Palermo e nel resto della Sicilia coincide con l’unificazione d’Italia. Già dopo l’editto di emancipazione (Lettere patenti del 17 febbraio 1848), con cui avevano ottenuto i diritti civili dal re Carlo Alberto, i Valdesi si erano spinti fuori del Piemonte e avevano fondato comunità in quasi tutta l’Italia. Ma solo nel 1861 il pastore valdese Giorgio Appia giunge a Palermo, poco dopo la conquista della Sicilia da parte di Garibaldi, e comincia a predicare l’evangelo di Gesù Cristo alla popolazione locale ancora gravata dal peso della superstizione e dell’ignoranza. La comunità valdese palermitana, nonostante le svariate difficoltà incontrate nel corso degli anni, non ultime quelle causate dall’intolleranza religiosa e dalle vessatorie disposizioni della polizia fascista, è riuscita a consolidarsi e ad assolvere il suo compito di testimonianza evangelica. Tale testimonianza, unita fin dall’inizio al lavoro nel campo della scuola per mezzo di proprie strutture scolastiche (Istituto valdese, Centro Diaconale), negli ultimi decenni ha assunto anche la forma dell’impegno civile (manifesto contro la violenza mafiosa) e culturale (Centro evangelico di cultura “Giacomo Bonelli”), e delle relazioni ecumeniche con il cattolicesimo. Giunta al suo 150 o  anno di vita, coincidente col 150°  anniversario dell’unità d’Italia, la comunità valdese di Palermo vuole esprimere la sua riconoscenza al Signore che l’ha sostenuta nel suo cammi no e riaffermare insieme ai principi cristiani della fraternità, della giustizia e della pace, anche quelli della solidarietà e della concordia tra tutti gli Italiani.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

III Settimana dell’Università della FUCI

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Da lunedì 7 e fino a domenica 13 marzo, oltre 30 gruppi FUCI stanno organizzando eventi in tutta la penisola (convegni, tavole rotonde, cineforum, concerti, mostre fotografiche, incontri di lectio divina…): Agrigento, Bergamo, Bologna, Brescia, Caltanissetta, Catania, Catanzaro, Cesena, Cosenza, Crema, Ferrara, Firenze, Fiesole, Forlì, Lodi, Lucca, Macerata, Messina, Milano, Modena, Napoli, Nocera Inferiore, Nola, Parma, Pavia, Perugia, Piacenza, Pompei, Ragusa, Rimini, Roma, Siracusa, Trento, Urbino. La ricchezza di essere Federazione permette ampia libertà nella scelta plurale dei temi che i gruppi hanno deciso di affrontare: dalla sensibilità per l’argomento della legalità (Rimini, Nocera Inferiore), per i temi legati al rapporto tra etica ed economia (Macerata), per l’importanza del ruolo della donna nella società (Ferrara), al dialogo interreligioso (Napoli) e le questioni di frontiera tra evoluzionismo e creazionismo (Modena), alla riscoperta di grandi testimoni di laicità cristiana a cui sono intitolate le aule della propria università (Milano Cattolica). “La FUCI – afferma la Presidenza Nazionale – desidera riaccendere a tutti i livelli i riflettori su un’istituzione strategica per il futuro del Paese. Quello che ci preme più di ogni altra cosa è non abbassare l’attenzione sulle note dolenti che riguardano il sistema universitario (il tema del diritto allo studio, il rapporto studio – lavoro, il finanziamento della didattica e della ricerca, il problema degli affitti agli studenti, per citarne solo alcune) e che ci preoccupano fortemente, nonostante la “riforma” approvata qualche mese fa. Allora, perchè una precisa settimana diventa per la Fuci la cosiddetta “Settimana dell’Università?” La risposta è semplice: ci sta a cuore sottolineare e testimoniare che l’università è un tempo opportuno da cogliere e un luogo di cui prenderci cura. Siamo, infatti, un’associazione di universitari e per gli universitari e la Federazione, dalla sua fondazione ad oggi, vive quotidianamente dell’impegno in e per l’Università”.Da qui, lo slogan di quest’anno: “Conoscere/Co-nascere”, che prende le mosse dalla versione francese del termine conoscenza “connaisance”, che deriva dal verbo “connaitre”, letteralmente co-nascere. La conoscenza dunque come via della rinascita, come strumento per riscoprire sé stessi. “E’ proprio all’interno dell’Università – continua la Presidenza Nazionale – che si sperimenta una nuova dimensione del sapere, non più fine a se stesso, ma strumento di continua ed incessante ricerca e conoscenza. Una conoscenza che obbliga l’individuo ad uscire fuori da sé e che richiede una rivoluzione della soggettività”. La rassegna sarà conclusa da un incontro che si svolgerà a Roma venerdì 25 marzo p.v. alle ore 17.30, con una relazione del prof. Renato Moro dal titolo “L’indimenticata lezione di Giovanni Battista Montini” organizzato dalla Presidenza Nazionale della FUCI, presso la Sala Borromini della Domus Pacis – Torre Rossa Park Hotel (via di Torre Rossa 94, 00165 Roma).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Michelangelo Pistoletto: From One to Many

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2010

Philadelphia 2 novembre 2010 – 16 gennaio 2011  Philadelphia Museum of Art e a Roma  3 marzo – 26 giugno 2011 MAXXI – Museo nazionale della arti del XXI secolo.
Le due mostre Michelangelo Pistoletto: From One to Many, 1956 – 1974 e Michelangelo Pistoletto: Cittadellarte sono state coprodotte dal museo americano e dal MAXXI. Il Presidente della Fondazione MAXXI Pio Baldi e Anna Mattirolo Direttore del MAXXI Arte saranno presenti alla inaugurazione della mostra che dal 3 marzo 2011 sarà nelle sale del MAXXI di Roma.
La mostra curata da Carlos Basualdo, costituisce la prima di una serie di importanti collaborazioni internazionali del museo italiano, “nella convinzione che – come dice Pio Baldi, Presidente della Fondazione MAXXI – solo nel confronto e nella condivisione si possa raggiungere la qualità necessaria per proporre un’offerta culturale di livello”. Nella stessa ottica è in via di definizione un accordo di collaborazione con il MOMA, e sono stati stabiliti contatti con la Tate Modern e la Serpentine Gallery di Londra per progetti futuri.
La mostra di Pistoletto è importante per il MAXXI non solo per l’attivazione di una rete di rapporti internazionali ma anche come occasione per riunire opere di grandi collezionisti privati italiani e stranieri, molte delle quali vengono esposte per la prima volta negli Stati Uniti. Dopo tanti anni è possibile vedere riunite le diverse produzioni del grande maestro italiano, più di cento lavori, dai ritratti ai “Plexiglas” degli anni Sessanta anticipatori del Concettuale, dalla sezione degli Stracci testimonianza della ricerca legata all’Arte Povera, alle performance degli anni Settanta. Insieme a questi il cuore della mostra con gli “Specchi” e gli “Oggetti in meno”. (lui e lei)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quarant’anni di mostre a Palazzo Saracco

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2010

Acqui Terme Palazzo Saracco, 4 luglio – 29 agosto 2010 a cura di Beatrice Buscaroli. La mostra, che sarà inaugurata il giorno 4 luglio presso il Palazzo Liceo Saracco di corso Bagni 1, sarà  coordinata ed allestita dalla Galleria Repetto e resterà aperta sino al 29 agosto 2010 con il seguente ora- rio: 10 – 12,30 /15,30 – 19,30 Lunedì chiuso. Catalogo a colori Edizioni Lizea, Acqui Terme. Nell’occasione dei 40 anni di tale appuntamento, la rassegna del 2010 – che si terrà come di consueto a  Palazzo Saracco – intende ripercorrere l’intera vicenda espositiva della città di Acqui Terme, realizzando un percorso che, scorrendo i nomi degli artisti presenti, si configurerà come un compendio sugli esiti,  gli sviluppi e le sperimentazioni artistiche del secolo appena trascorso.  Si comincia dalla fine dell’Ottocento con l’esperienza dei paesaggisti piemontesi, Antonio Fontanesi, e  Lorenzo Delleani per giungere con Angelo Morbelli e Pellizza da Volpedo agli inizi del Novecento che  già annuncia le grandi avanguardie. Giacomo Balla rappresenta il futurismo di F.T.Marinetti. Dopo la  guerra, con il cosiddetto “ritorno all’ordine” appaiono le personali interpretazioni figurative di Giorgio De Chirico, Filippo De Pisis, Mario Sironi, Felice Casorati, Massimo Campigli, Ottone Rosai. Due  personalità individuali, non riconducibili a nessuna scuola o corrente attivi in quegli anni rimangono  Giorgio Morandi e Osvaldo Licini. La seconda guerra mondiale porterà distruzione anche in arte. La  poetica informale di Ennio Morlotti e Alberto Burri, di Mattia Moreni e Giuseppe Uncini sospende l’  idea di “rappresentazione”, diversamente dal realismo fiducioso di Renato Guttuso. La mostra raccoglie un centinaio di opere che provengono da importanti collezioni private e istituzioni  pubbliche, quali la Pinacoteca di Alessandria, il Museo del Territorio Biellese, le Raccolte d’Arte e di  Storia della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, la Fondazione Pellin, il Museo Ardengo Soffici  di Poggio a Caiano, il Museo di Ca’ La Ghironda, rievocano quindi lo spirito delle quaranta rassegne  che iniziarono nel 1970 con una antologica di disegni di Pietro Morando e attraversarono l’arte italiana,  come si diceva, fino al 2008 di Sigfrido Bartolini e al 2009 di Mino Maccari. In molte occasioni si è riusciti a ritrovare le opere che erano già state ospitate nelle relative mostre e  cataloghi, come nel caso di Rosai, Morlotti, Chighine, Burri, Sigfrido Bartolini.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I miti del Mediterraneo

Posted by fidest press agency su sabato, 19 giugno 2010

Roma 22 giugno 2010 ore 11.30 via Garibaldi 15 (Fontanone del Gianicolo) conferenza stampa di presentazione della mostra Miró  i miti del mediterraneo in programma a Pisa – Blu Palazzo d’Arte e Cultura dall’8 ottobre 2010 al 23 gennaio 2011 Interverranno: Marco Filippeschi – Sindaco di Pisa Rosa Maria Malet – Direttrice Fundació Joan Miró, Barcelona Filippo Zevi – Amministratore delegato di Giunti Arte Mostre Musei Claudia Beltramo Ceppi – Curatore della mostra

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libri d’artista

Posted by fidest press agency su sabato, 20 marzo 2010

Milano 23 marzo 2010 ore 12.00 Palazzo Reale – Sala conferenze piazza del Duomo 12  conferenza stampa della mostra a cura di Giorgio Maffei e Angela Vettese intervengono: Massimiliano Finazzer  Flory Assessore alla Cultura del Comune di Milano Gemma Testa Presidente di Acacia Giorgio Maffei, Angela Vettese Curatori Paolo Consolandi Collezionista introduce: Domenico Piraina Responsabile Servizio coordinamento e gestione mostre

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il mondo piange la scomparsa di Keith Haring

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 febbraio 2010

Nel ventennale della scomparsa dell’ultimo grande della Pop Art, B.C.Dalai editore propone ai suoi lettori la biografia ufficiale di Haring, frutto di quasi due anni passati a stretto contatto con il grande artista e di decine di interviste a chi l’ha conosciuto, amato e frequentato: dalla famiglia agli amici d’infanzia, dagli insegnanti a personaggi dello star system come Madonna, Andy Warhol, Brooke Shields e Roy Lichtenstein. La storia di un ragazzo che partì da una cittadina della Pennsylvania alla conquista di New York, diventando in pochi anni l’artista più popolare della Grande Mela.  Dai graffiti in metropolitana alle mostre nelle gallerie d’arte più prestigiose, dalla scoperta della propria omosessualità alla prematura morte per AIDS. E sullo sfondo la New York degli anni Ottanta: il Paradise Garage e la Factory di Warhol, l’East Village e i suoi figli prediletti: Kenny Scharf, Jean-Michel Basquiat e, ovviamente il ragazzo smilzo con gli occhiali da nerd e la faccia di un pulcino appena uscito dall’uovo. John Gruen, Keith Haring – la biografia, B.C.Dalai editore

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: Vita a Venezia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 febbraio 2010

Milano 13 febbraio – 20 marzo 2010 via Manzoni 45 Bottegantica, Colore e sentimento nella pittura veneta dell’800 a cura di Enzo Savoia La rassegna presenta 16 opere di ineguagliabile bellezza provenienti da importanti collezioni private, che successivamente all’esposizione milanese di Bottegantica, faranno parte del corpus di opere di due importanti mostre pubbliche a Roma e in Veneto volte a celebrare il grande collezionismo storico dell’Ottocento italiano. I dipinti qui presentati esemplificano perfettamente le tematiche ricorrenti nella pittura italiana dell‘800, fra cui: le scene di genere, il paesaggio e la ritrattistica. Esempi ne sono la suggestiva “Bottega della fioraia” di Favretto; la raffinata composizione “Allo specchio” di Ettore Tito; il pathos espressivo del “Refugium peccatorum” di Luigi Nono; il seducente movimento delle figure nella “Piazza S. Marco” di Ettore Tito. Rimarcano, inoltre, quella suggestione di vita quotidiana, matrice di opere straordinarie e coinvolgenti che nei maestri italiani dell’800 ha trovato la sua più alta espressione poetica e artistica, capolavori quali: “Mattino della Domenica” di Luigi Nono, “L’arrotino” di Alessandro Milesi, “In pescheria” di Cesare Laurenti ed “El va” di Giacomo Favretto. Straordinarie le vedute paesaggistiche che emergono dalle opere di Guglielmo Ciardi, Pietro Fragiacomo, Bartolomeo Bezzi, accomunate dalla ricerca della linea dell’orizzonte e da un’atmosfera lirica, intima, malinconica e volutamente alternativa a quella della consueta veduta che negli anni Ottanta ha ancora molti esponenti: da Grubacs a Querena a Caffi ad Antonietta Brandeis. Opere come “Piazza San Marco” di Ettore Tito, invece, testimoniano il ritorno in auge delle scene in costume tipico del revival settecentesco, grazie alla riscoperta della pittura tiepolesca e dei temi goldoniani avvenuta principalmente ad opera di Pompeo Gherardo Molmenti.  Chiude la rassegna lo splendido dipinto di Federico Zandomeneghi “La lecture” che mette a confronto la pittura veneta e la coeva pittura internazionale. (Tito E.)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le mostre a Catania

Posted by fidest press agency su sabato, 19 dicembre 2009

Catania, 19/12/2009 alle 17 nella Chiesa di San Francesco Borgia in via Crociferi con “Pulcherrima Res. Preziosi ornamenti del passato” (19 dicembre – 21 gennaio) dove, custoditi da teche di cristallo, si potranno ammirare ben otto millenni di gioielli e ornamenti femminili, dai monili mesolitici fino a quelli d’età bizantina, in gran parte trovati in Sicilia. Ideata e curata da Lucina Gandolfo selezionando pezzi delle straordinarie raccolte del Medagliere del Museo Archeologico palermitano Antonio Salinas, giunge a Catania dopo l’esordio di Palermo (2005) e la tappa di Siena (2007). La narrazione di Pulcherrima Res – 460 preziosi reperti in oro, argento, bronzo, vetro e gemme intagliate – comincia con i primi monili preistorici per giungere ai sontuosi gioielli di età bizantina, sofisticate opere d’arte in cui si esprime tutta l’abilità creativa degli orafi del periodo.. Il costo del biglietto d’ingresso è di 4 euro.
Alle 18, in piazza San Cristoforo 18, nella sede dell’Ex Manifattura Tabacchi, taglio del nastro per “Wunderkammer. I tesori di Palazzo Abatellis” (19 dicembre – 9 febbraio), una cinquantina di straordinari oggetti d’arte del Seicento e del Settecento provenienti dalla Galleria Regionale di Palazzo Abatellis a Palermo e in parte lì già esposti nel 2001 che costituivano le “stanze delle meraviglie”, prototipi degli attuali musei, di famiglie aristocratiche e colti monaci siciliani. Curatore scientifico dell’esposizione di Catania è Giulia Davì, attuale direttore di Palazzo Abatellis. L’ingresso è gratuito.
Catania 20/12/2009 alle 10, in Piazza Federico di Svevia, il Castello Ursino aprirà le sue porte alla città con una nuova e straordinaria esposizione curata da Luisa Paladino che porterà alla luce moltissimi dipinti inediti della Collezione Finocchiaro, la raccolta fondante del Museo Civico di Catania e dunque patrimonio della città di Catania e dei suoi cittadini. La quadreria Finocchiaro è confluita nel Museo Civico nel 1874 dopo la donazione fatta nel 1826 alla sua città natale da Giovan Battista Finocchiaro, primo presidente della Gran Corte di Giustizia del Regno di Sicilia, che nel corso del suo soggiorno palermitano da gran collezionista qual era aveva acquistato centinaia di preziosi dipinti realizzati tra il Cinquecento e il Settecento. In mostra opere di Polidoro da Caravaggio, Simone de Wobreck, Matthias Stomer, Pietro Novelli, Giacomo Lo Verde, Mattia Preti, Gaspare Serenario, Giuseppe Patania. La “Collezione Finocchiaro” sarà visitabile fino al 21 marzo 2010. L’ingresso è gratuito. (cf, wk)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »