Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘motivazione’

Premio Letterario Internazionale Mondello

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2015

belpolitiE’ stato promosso dalla Fondazione Sicilia in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro e la Fondazione Andrea Biondo. Suddiviso in quattro sezioni (Narrativa italiana, Autore Straniero, Critica Letteraria, Migliore Motivazione), il Premio ha istituito il nuovo Comitato di Selezione per il 2015. Giudice monocratico di questa edizione è lo scrittore Antonio Scurati: sarà a lui a scegliere il suo maestro, ovvero il vincitore del Premio Autore Straniero, che riceverà il riconoscimento lunedì 18 maggio al Salone Internazionale del Libro.
Lo scrittore e saggista Marco Belpoliti, il critico letterario Gianni Turchetta e la scrittrice Chiara Valerio sono i nuovi giurati chiamati quest’anno a decretare i tre romanzi vincitori del Premio Opera Italiana (valutando tra i libri pubblicati da marzo 2014 a marzo 2015) e il vincitore del Premio Critica Letteraria (gennaio 2014-marzo 2015). I nomi della terna saranno annunciati nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà nel mese di aprile.I tre romanzi vincitori del Premio Opera Italiana saranno quindi sottoposti al giudizio di duecentoquaranta lettori qualificati, indicati da ventiquattro librerie dislocate in tutta Italia, scelte in partnership con Il Sole 24 Ore. Le loro preferenze, che saranno espresse tramite votazione online da giugno a ottobre, decreteranno il vincitore assoluto, cui andrà il Premio SuperMondello. Il riconoscimento sarà consegnato a novembre a Palermo. Parallelamente, una giuria di centocinquanta studenti di quindici scuole secondarie di secondo grado (dodici di Palermo e tre di altre tre province siciliane) decreterà il vincitore del Premio Mondello Giovani. Gli studenti leggeranno i tre libri in gara e voteranno il loro romanzo preferito, motivando la scelta con un testo critico.Sempre a novembre, il Comitato di Selezione assegnerà a tre studenti siciliani il Premio alla Migliore Motivazione, valutando fra quelle espresse dagli studenti giurati per votare il vincitore del Mondello Giovani.Nato nel 1975 grazie a un gruppo di intellettuali palermitani, il Premio è giunto alla quarantunesima edizione, confermandosi una pietra miliare nel percorso culturale del Paese. Nel corso degli anni ha premiato scrittori famosi in tutto il mondo. Ricordiamo: Günter Grass (Premio Mondello 1977, Nobel per la letteratura nel 1978), Milan Kundera, Doris Lessing, Javier Cercas, Adonis, Don De Lillo, Elizabeth Strout, Alberto Moravia, Italo Calvino, Andrea Camilleri e Alberto Arbasino.“Proseguiamo a scrivere la storia del Premio Mondello che, ormai da oltre quarant’anni, vede nella internazionalità la sua identità specifica. L’apertura a scrittori e a partner stranieri è stata una delle sue regole più ferree e una delle suggestioni più innovative – dichiara il Professor Giovanni Puglisi, presidente della Fondazione Sicilia – Nel corso di quattro decenni il Premio ha, infatti, siglato partenariati con L’Unione degli scrittori russi prima e con l’Associazione degli scrittori cinesi poi, con il Pen Club americano e con gli scrittori giapponesi e indiani. E ormai da quattro anni – conclude Puglisi – il Premio ha stretto un solido rapporto con il Salone Internazionale del Libro di Torino, suggellando ancora di più il suo rapporto con la letteratura di valenza estera”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’immagine di riserbo della magistratura va sempre garantita

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

“Credo che sia un’intervista perlomeno inopportuna, non cambia nulla rispetto alla sentenza né alla motivazione della sentenza che è fatta sulle carte processuali. Un Presidente di un Collegio prima che venga depositata la motivazione di una sentenza di condanna credo che non debba rilasciare interviste”. Donatella Ferranti, pd, presidente della commissione giustizia della Camera, parla a Radio 24 dell’intervista rilasciata dal giudice Antonio Esposito al mattino di Napoli riguardo la condanna in Cassazione di Silvio Berlusconi. A questo punto il Pdl potrebbe chiedere, come ha fatto, al ministro della giustizia una sanzione disciplinare? “Il ministro è titolare dell’azione disciplinare, se questo fatto rientra nei comportamenti di rilievo disciplinare si può azionare questo percorso. – risponde a Radio 24 – Ma non credo che ripari nulla, è l’immagine di riserbo della magistratura va sempre garantita non soltanto quando si tratta del processo Berlusconi”. Ma questo alimenta le polemiche del Pdl che parla di accanimento giudiziario? Domanda Elisabetta Fiorito di Radio 24. “Certo non fa bene, è una leggerezza più che accanimento giudiziario. Quello che avviene in Camera di Consiglio non deve essere mai rappresentato. La motivazione di un sentenza si legge non tramite un’intervista ma tramite le argomentazioni della motivazione”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Se le banche negano il credito senza una valida motivazione si va dal Prefetto!

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2012

Rimane sempre conflittuale il rapporto delle banche con le imprese e le famiglie, ma In virtù di una modifica approvata in Commissione al dl 29 il cui testo verrà discusso in Parlamento dal prossimo 2 maggio (inserito nei decreti liberalizzazioni e consolidamento conti pubblici) se le banche negano mutui, fidi, prestiti personali o addirittura la semplice apertura di conti correnti di servizio senza strumenti di pagamento e le motivazioni del diniego non convincono e nel contempo si è certi di aver diritto ad una risposta positiva, arrivano nuovi strumenti per far sentire con forza i propri diritti: il ricorso al Prefetto e all’Arbitrato Bancario Finanziario. Oltre alle attività quotidiane delle organizzazioni di categoria, oggi finalmente una disposizione normativa aiuta il nostro mondo produttivo e le famiglie più indigenti a difendersi dal mondo finanziario sempre più arrogante e fuori dalle nostre realtà.
La nuova disposizione legislativa prevede che il Prefetto invierà alla banca in questione una comunicazione chiedendo una motivazione argomentata sulla mancata erogazione del finanziamento, se la banca non ottempererà, rispondendo all’istanza del Prefetto, interverrà l’Arbitrato Bancario Finanziario (sistema previsto dal Testo Unico Bancario al quale tutti gli istituti di credito e intermediari finanziari sono obbligati ad aderire per la risoluzione stragiudiziale delle controversie con la clientela) che ha 30 giorni dall’ istanza del Prefetto per definire la situazione. Gli Osservatori Regionali presso le Prefetture avranno il compito di verificare l’andamento del credito a famiglie e imprese, inoltre sempre lo stesso DL prevede per le sole famiglie che se il conto corrente sconfina per una somma non superiore ai 500 euro e per non più di sette giorni consecutivi a trimestre, non si dovranno pagare commissioni bancarie. (Salvatore Lucà)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

A Vittorio Sgarbi premio «AcquiAmbiente»

Posted by fidest press agency su domenica, 19 giugno 2011

Acqui Terme 19 giugno alle 17,30, nella cornice di Villa Ottolenghi, la celebre acropoli delle arti aVittorio Sgarbi riceverà il «Premio AcquiAmbiente», bandito e organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Acqui Terme, con il patrocinio del Ministero all’Ambiente, della Regione Piemonte, della Provincia di Alessandria e con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio. Questa la motivazione del premio assegnato al Sindaco di Salemi: “Ha saputo porsi e proporsi, con intelligenza, passione e spirito critico, come “segno di contraddizione” nel dibattito culturale italiano, andando all’assalto di ogni consolidato sistema di potere, per difendere il cuore vivo e pulsante dell’identità italiana. Per tutelare un patrimonio di bellezze naturali e artistiche spesso oltraggiato dall’azione congiunta dell’ignoranza, del pressappochismo e delle speculazioni politiche e affaristiche, e per rilanciare con veemenza l’immagine di un Paese unico al mondo per i segni tangibili delle civiltà che lo hanno plasmato, in una varietà di paesaggi in cui natura e cultura mostrano di aver proceduto di concerto, per fondare un ambiente e darne ai posteri concreta testimonianza. Di questa eredità, che viene “dal lontano” e “dal profondo”, Vittorio Sgarbi ha voluto farsi carico, nulla risparmiando al suo impegno di cittadino e di intellettuale, perché, nel piccolo come nel grande, la tutela del passato non sia sacrificata all’incompetenza e al malaffare, e nemmeno sia intesa come pura conservazione museale, ma diventi bandiera di un primato da rivendicare, con l’effervescenza di una tensione creativa e di una azione/provocazione capaci di postulare l’avvento di una Grande Politica dell’Ambiente”. Ha catalizzato, negli ultimi tempi, l’attenzione dell’opinione pubblica la sua presa di posizione contro l’ossessiva, indiscriminata ed esagerata proliferazione di impianti di energia eolica e solare per il loro impatto distruttivo sul paesaggio, in particolar modo in aree note, che rappresentano eccellenze del patrimonio artistico e culturale italiano, preservando dagli scempi delle gigantesche pale eoliche e degli impianti fotovoltaici il suggestivo paesaggio di Salemi e dei parchi archeologici di Segesta e Selinunte. La concretezza e l’efficacia dei suoi interventi, volti alla denuncia dei crimini contro l’ambiente e l’umanità tutta, meritano il riconoscimento del nostro Premio»
Verranno assegnati inoltre un premio ad Alessandra Montrucchio per la sezione «Opere a stampa» autrice del libro «Epoi la sete» (Marsilio) che affronta l’angoscioso tema del progressivo esaurirsi delle risorse idriche, e a Federica Spina con una tesi di laurea sul tema «Applicazione biotecnologica di funghi per la decolorazione e la detossificazione di reflui industriali» dell’Università degli Studi di Torino.
La medaglia Presidenziale, assegnata al «Premio AcquiAmbiente» dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano, sarà conferita all’azienda «Oscar Tintori» che, rinverdendo i fasti dei giardini medicei di Boboli e di Castello e delle limonaie di Venaria Reale ha, dalla fine degli Anni Sessanta, reinventato e lanciato, non solo in Italia ma in tutta Europa, il gusto per gli agrumi ornamentali in vaso.
Un riconoscimento speciale sarà assegnato ad Alberto II di Monaco per il suo impegno nel perseguimento di una corretta politica ambientale confermato dalla Fondazione che porta il suo nome: tale Fondazione sostiene più di 150 progetti a favore del controllo dell’evoluzione ambientale e della protezione di specie a rischio di estinzione a causa dei cambiamenti climatici. (sgarbi vittorio)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Auto importate: non pagare iva è truffa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 marzo 2011

È il principio stabilito nella sentenza del 29 marzo 2011, emessa dalla seconda sezione penale della Suprema Corte che riporta Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”. Con la decisione in commento gli ermellini hanno, infatti, confermato la condanna nei confronti della mamma di un indagato per truffa al quale erano state sequestrate delle automobili. Nella motivazione è possibile, inoltre, leggere che il reato si consuma nel momento e nel luogo dove i mezzi arrivano e dove non sono state pagate le imposte. Il luogo della vendita non conta. Nel caso di specie, la sezione penale ha rigettato il ricorso presentato dalla mamma di un giovane trentino che aveva importato dalla Germania una serie di automobili senza pagare l’Iva per cui era scattato il sequestro. La difesa ha allora proposto ricorso per cassazione avverso l’ordinanza emessa dal Tribunale di Trento, sostenendo che comunque, prima di tutto, un’eccezione di incompetenza poiché sempre secondo i difensori gli atti avrebbero dovuto essere rimessi ai giudici di Brescia, luogo nel quale i veicoli erano stati venduti. Tale tesi però, non ha incontrato il favore della seconda sezione penale che hanno confermato la competenza di Trento secondo cui nessuna truffa poteva configurarsi a carico degli acquirenti. Nella motivazione è possibile, infatti, leggere che “Nel caso di specie, secondo il capo d’imputazione, il profitto sarebbe consistito nella mancata assoluzione degli oneri fiscali ed esattamente nel mancato pagamento dell’IVA……come correttamente rilevato dal Tribunale, che il reato si è consumato non nel momento in cui le auto furono rese commerciabili a seguito della truffa e, quindi, quando l’indagato riscosse il prezzo della compravendita (invero nessuna truffa è stata ipotizzata nei confronti degli acquirenti) ma nel momento in cui non fu assolta l’Iva, vantaggio che venne conseguito presso il luogo dove le imposte avrebbero dovuto essere pagate e quindi, pacificamente, nel circondano di Trento”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Perché ho parlato di scisma strisciante?

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Gli amici (virtuali) che leggono i miei, quasi, quotidiani commenti alla cronaca, si sono chiesti e mi hanno chiesto, se non trovo esagerato aver parlato di una scisma strisciante che  si sta verificando nella Chiesa cattolica e cristiana. Devo rispondere con crudezza, usando i termini che vanno usati, senza il falso pudore delle mezze parole. E’ impresa ardua concentrare in poche righe il contenuto, che andrebbe meglio  descritto citando le fonti che ne motivano le affermazioni. Cosa che ho fatto in svariate note, regolarmente inviate ai miei amici, basterebbe andare e ritrovarle per ottenere una dettagliata motivazione. Il momento  centrale che  lascia intravedere uno scisma nel mondo cattolico è dato dalle scelte che sono state operate;  scelte a seguito di una opzione che è stata esaltata: da una parte una sclta di Cristo e dall’altra quella che riguarda Berlusconi. Ratzinger ha scelto Berlusconi e lo si evidenzia in maniera non discutibile nella presentazione, a firma pontificale, al libro di Marcello Pera “Perché dobbiamo dirci cristiani”, visionabile nel lik qui riportato; si tratta di una scelta di liberismo, paragonato al cristianesimo, come se Cristo fosse stato  un antesignano della violenza del libero mercato.
http://www.calabresi.net/20081127834/nuovo-evento/presentazione-del-libro-perche-dobbiamo-dirci-cristiani.html Quanto poi al cattolicesimo “originale di Ratzinger, rimando al successivo link http://www.blogsicilia.it/blog/il-cattolicesimo-di-ratzinger/14672/ Il popolo dei fedeli è rimasto fedele a Cristo; da qui l’allontanamento dai vertici vaticani, che restano isolati dal reale mondo dei fedeli. Scegliendo Berlusconi, Ratzinger ha privilegiato lo Stato città del vaticano, del quale è il sovrano assoluto e ne gode dei vantaggi, al “Tu es Petrus”  e “Il mio regno non è di questo mondo”, optando per l8 per mille, per i finanziamenti alle scuole cattoliche, all’esenzione dall’ICI e a tutti i benefit che vengono elargiti, per ottenere quella primogenitura che permette di governare sul popolo dei fedeli. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

L’Ue chiude la pesca al tonno rosso rischio, motivazione,

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 giugno 2010

Il tonno rosso del Mediterraneo è sempre più vicino all’estinzione, mentre l’Unione Europea si prepara a chiudere una stagione di pesca che non sarebbe mai dovuta essere stata aperta. La Commissione Europea ha deciso di chiudere con una settimana di anticipo la stagione di pesca al tonno rosso. Entro la mezzanotte di oggi i pescherecci europei dovranno tornare in porto. La motivazione dietro questa decisione è che la Commissione crede che sia già stata raggiunta la quota prevista per quest’anno e non vuole rischiare che si verifichino ancora episodi di pesca illegale. Con talmente tanti pescherecci in mare in grado di pescare decine di tonnellate di pesce ogni volta, il rischio che si superino le quote è troppo alto e l’Unione Europea non vuole rischiare scandali in un momento in cui l’attenzione è tutta puntata sul tonno rosso. La notizia giunge oggi, dopo che Greenpeace è stata impegnata nelle ultime settimane in forti azioni di protesta contro la pesca al tonno rosso nelle acque a Sud di Malta. Nel corso di una di queste è stato anche ferito uno degli attivisti. Stasera i pescherecci spagnoli, francesi e greci torneranno in porto, ma è necessario che anche gli altri paesi del Mediterraneo fermino immediatamente le loro attività di pesca» conclude Monti. Il massacro del tonno rosso infatti continua, visto che tutti i pescherecci non battenti bandiera Europea continueranno a pescare. Le flotte non-europee hanno a disposizione circa il 40 per cento della quota di pesca concessa quest’anno dall’ICCAT, la Commissione Internazionale che gestisce la pesca del tonno rosso. Purtroppo spesso si tratta di imbarcazioni europee che decidono di utilizzare bandiere di altri paesi per “convenienza” in modo da evitare stretti regolamenti comunitari.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aggressione figlio sindaco Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 16 marzo 2010

“Voglio esprimere la mia ferma condanna e la mia piena solidarietà a Manfredi Alemanno e ai suoi amici vittime di un’aggressione che si è compiuta a Piazza Euclide. Purtroppo è stato uno scambio di persone e alla base di questa aggressione non vi è nessuna motivazione politica o razziale, certo però colpisce il fatto che una banda di adolescenti, in questi caso figli di immigrati, giri per la città nel tentativo di saldare i propri conti e aggredisce in questa maniera due giovani che hanno avuto l’unica sfortuna di trovarsi in quel momento a Piazza Euclide”. Dichiara Federico Rocca Consigliere Comunale del PdL. “Sarà forse per questo motivo che tutta la sinistra ancora non ha detto una parola su questa vicenda? Hanno forse qualche problema ad esprimere la propria solidarietà e condanna dell’aggressione? Non credo che ci sia differenza se viene aggredito un immigrato da una banda di italiani o al contrario se ci sono degli italiani aggrediti da una banda di immigrati perchè se qualcuno dovesse fare questa distinzione vuol dire che la situazione è decisamente preoccupante di quanto si possa pensare. Voglio augurarmi di no, anzi, come ho avuto modo di dire ieri intervendo al presidio della comunità bengalese alla Magliana, la politica si deve ritrovare unita e compatta senza distinzione alcuna per condannare e combattare ogni forma di violenza, intollerenza e razzismo. In questo momento particolarmente teso e con un clima che mi piace poco, invito tutti ad usare la testa e il senso di responsabilità che dovrebbe appartenere soprattutto a chi ha dei ruoli istituzionali. Gettare benzina sul fuoco non serve a nessuno, non sarà alimentando odio e tensioni tra le parti politiche o tra cittadini italiani e stranieri che riusciremo a migliorare la situazione. Spero che a breve il mondo politica dica la sua anche su questa vicenda ma non per polemizzare ma per dire basta, per dire collaboriamo insieme per garantire la sicurezza a tutti e per favorire l’integrazione dei cittadini immigrati nel nostro paese, al tempo stesso – conclude Rocca – sono convinto che quanto accaduto alla Magliana e a Piazza Euclide sia frutto anche di un disagio sociale e di un degrado valoriale che colpisce alcune fasce della nostra società”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Riconoscere e curare la dislessia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 marzo 2010

Circa 350.000 studenti italiani fra i 6 e i 19 anni soffrono di dislessia, causa frequente di abbandono scolastico e di correlati problemi di autostima e di motivazione all’apprendimento. Per offrire un sostegno a questi ragazzi, il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, il presidente di Fondazione Telecom Italia Joaquín Navarro-Valls e il presidente dell’Associazione Italiana Dislessia Rosabianca Leo hanno firmato il 3 marzo 2010 un Protocollo d’Intesa finalizzato a realizzare due progetti operativi su tutto il territorio nazionale: il primo, “Non è mai troppo presto”, per riconoscere precocemente e combattere la dislessia nelle scuole italiane, il secondo, “A scuola di dislessia”, per la formazione specifica di 6.000 insegnanti “referenti”. Il progetto, che avrà durata triennale, “Non è mai troppo presto” mira al riconoscimento precoce dei disturbi specifici dell’apprendimento, proponendosi di definire e sperimentare un protocollo di “screening” scientificamente attendibile, replicabile in modo omogeneo sul territorio nazionale, per individuare gli indicatori di rischio più sensibili e verificare l’efficacia di interventi didattici mirati e precoci. Il progetto “A Scuola di Dislessia” punta invece alla formazione specifica degli insegnanti e alla sperimentazione di modalità didattiche inclusive, basate sull’utilizzo del “personal computer”. Sarà attivata una rete di 6.000 insegnanti “referenti” coinvolgendo istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado in tutte le Regioni italiane

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bocciata lista Pdl alla provincia di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 marzo 2010

Il ricorso è stato respinto. Resta in piedi ancora quello per il listino provinciale Polverini la cui decisione perverrà solo nella serata di domani. Resta la lista civica della Polverini. La motivazione del respingimento della lista del Pdl è dovuto al mancato rispetto dell’orario per la presentazione delle liste previsto per le 12 di sabato scorso. Tale inosservanza è stata testata sia dai verbali delle forze dell’ordine sia dalle testimonianze dei presenti. Il rappresentante del Pdl risulta arrivato in Corte d’Appello solo alle ore 12,30, ovvero fuori tempo massimo. Ora il centro-destra ricorrerà al tribunale amministrativo e, ove occorresse al Consiglio di Stato. Per Ignazio Abrignani, responsabile ufficio elettorale del Pdl il ”provvedimento di rigetto del nostro ricorso è ”assolutamente contraddittorio” in quanto si ricusa la motivazione del ritardo del proprio rappresentante giustificandolo con una assenza temporanea e per il fatto che aveva lasciato la documentazione all’interno del Tribunale. Non solo. Si accusa l’impedimento all’ingresso in aula del proprio rappresentante da parte di quelli delle altre liste con “violenze private”. Su questo punto è scattata da parte radicale una denuncia già depositata, da parte dell’avvocato Giuseppe Rossodivita, alla Procura della repubblica di Roma per calunnia nei confronti di coloro che hanno sottoscritto per conto del Pdl la denuncia. La stessa sorte toccherà alla Polverini e La Russa per diffamazione nei confronti dei radicali. A questo punto sia per i fatti della Lombardia sia per quelli del Lazio emerge con chiarezza la constatazione che si è trattato di un modo alquanto “disinvolto” nel presentare la lista per cui sarebbe stato più corretto ammetterne l’errore e non generare una caccia alle streghe e trascendere in dichiarazioni capaci solo di rendere più infiammato il clima. Un riscontro l’abbiamo avuto dalla dichiarazione di Massimo Donadi dell’Idv che definisce le parole di La Russa dai toni “minacciosi ed eversivi”. E Pier Luigi Bersani soggiunge: “Detto da un ministro della Difesa preoccupa, se dovessimo prendere sul serio questi vaneggiamenti…”. Ora si pensa ad un rimedio che è, a nostro avviso, peggiore del danno arrecato volendo, con un decreto, rinviare le elezioni sia per la Lombardia sia per il Lazio. Come dire le leggi sono uguali per tutti tranne per i partiti e i suoi leader.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Divulghiamo la Fantascienza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2010

Bari domenica 11 Aprile 2010, dalle ore 9:00 alle 21:00, Conference Center Sheraton Nicolaus Hotel. Convention Premio Divulghiamo la Fantascienza – Gene Roddenberry” che ogni anno viene assegnato al soggetto che si è contraddistinto maggiormente. La “Levante SciFi Award Commission”, presieduta dal giornalista e scrittore Livio Costarella, è lieta di comunicare che al network Televisivo Sci Fi Italia – Steel viene assegnato il “Premio Divulghiamo la Fantascienza – Gene Roddenbery 2010” con la seguente motivazione: per aver realizzato una programmazione a forte vocazione fantascientifica e per aver creduto fortemente in un genere ritenuto, spesso, troppo di nicchia per avere un canale dedicato. Il Premio verrà assegnato tramite cerimonia solenne durante la “LevanteCon – la manifestazione italiana di Scienza e Fantascienza” (www.levantecon.it). Il Dott. Riccardo Grossi, dirigente di Sci Fi, ritirerà il premio e parlerà del lavoro e delle novità del network televisivo. Si svolgerà a L’ingresso alla manifestazione sarà completamente gratuito come libere saranno gli oltre trenta eventi presenti.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: 8 donne e un mistero

Posted by fidest press agency su martedì, 26 gennaio 2010

Roma dal 28 gennaio al 7 febbraio 2010 teatro Ghione Via delle Fornaci 37  Caterina Costantini e Sandra Milo in una commedia di Robert Thomas adattamento di Caterina Costantini e Terry D’Alfonso con Anna Maria Ghirardelli – Maria Teresa Pintus – Shelagh Gallivan Nancy De Lucia – Carlotta Gargiulo – Rossana Colace Regia: Terry D’Alfonso In una villa della campagna francese, un uomo viene assassinato. A causa di una nevicata, i presenti rimangono tutti bloccati nella villa e senza telefono. Si tratta di otto donne, le quali hanno qualche relazione con il morto: la cameriera, la moglie, l’amante, le due figlie, la sorella, la suocera e la cognata, e tutte che avevano una motivazione per ucciderlo. Un delitto dell’unica figura maschile del testo, e quindi, lo spunto per rivelare il substrato di menzogne e inganni che accompagna la vita delle otto protagoniste. Il gioco al massacro delle accuse reciproche alla ricerca del colpevole, mette in luce la parte nascosta delle relazioni che intercorrono all’interno della famiglia. Le otto splendide protagoniste sono obbligate a confrontarsi con il lato oscuro della loro personalità, con i vizi, le ambizioni, troppo spesso celate per il quieto vivere borghese.Otto donne e un mistero è un testo che strizza l’occhio alle vecchie pellicole degli anni ’50, carico di un’atmosfera da technicolor, rappresentata sopratutto dagli abiti di fine sartoria, dalla scenografia carica di colori, dialoghi brillanti alla George Cukor, inserendovi un intreccio giallo alla Agata Christie, ma che racchiude in se anche l’essenza della cultura di oggi, dove i tradimenti e le menzogne dominano sui buoni sentimenti. Tel. 066372294 Orario botteghino: dal martedì al sabato 10,30 –13,00 e 16,00 –19,00 – Costo biglietti, € 22,00 platea intero, € 18,00 platea ridotto, € 18,00 galleria, galleria ridotto € 16,00 (più 2€ di prevendita).  Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21,00 – domenica ore 17,00 (otto donne)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Web radiotv dell’Università di Pavia

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 novembre 2009

Con Unimag, il video magazine dell’Università di Pavia, UCampus ha ricevuto una menzione speciale al Premio Nazionale “La Pa che si vede – la tv che parla con te” 2009 L’iniziativa promossa dal  Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e realizzata dal Formez in collaborazione con l’Ordine Nazionale dei Giornalisti ha premiato i migliori notiziari istituzionali delle Pubbliche amministrazioni. Dopo i primi tre classificati,  Enea, Provincia di Torino e Comune di Corsico, la menzione speciale all’Università di Pavia – unica università premiata, per Unimag – con la seguente motivazione:“Il prodotto è presentato con una grafica personalizzata e si sviluppa con vivacità espressiva. Il livello dell’informazione è ricco, lasciando alle interviste il compito di approfondire. La struttura dei contenuti è ragionata e viene resa con ritmo: aprendo con l’informazione istituzionale seguita da quella di servizio e dalle iniziative per gli studenti”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »