Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘motivo’

Dimissioni di Berlusconi? Non prendiamoci in giro

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 febbraio 2011

Si infittiscono in questi giorni i proclami dei partiti e dei movimenti in pro e contro le dimissioni di Berlusconi. Persino Fini è pronto a farlo se Berlusconi fa la stessa cosa. Questo balletto a “passo doble” avrebbe una ragione se i propositi di chi invita Berlusconi a scendere dal piedistallo di capo dell’Esecutivo lo dicesse seriamente. Ma non è così. E’ solo una farsa per il semplice motivo che ci troveremmo ad affrontare un salto nel buio. In specie gli addetti ai lavori sanno molto bene che solo Berlusconi, checché si possa dire, può tenere in piedi una coalizione come quella di Centro destra con l’alleato leghista. Cosa potrebbero fare quelli del terzo polo una volta scesi in campo nelle elezioni anticipate per razzolare voti? Se propongono Fini leader perdono una parte dell’Udc e dei Rutelliani e lo stesso potrebbe accadere se lo fossero nell’ordine un Casini o un Rutelli o un outsider come Montezzemolo, e alla fine, con la nuova legislatura, ben difficilmente potrebbero contare sull’ottanta deputati di oggi. E se la lotta si radicalizza Berlusconi potrebbe avere facile gioco per un altro successo perché le altre opposizioni, quelle di centro sinistra, non riescono a coalizzarsi e a ben notare sono al proprio interno fortemente divise sulla leadership: Chi potrebbe essere il nuovo Presidente del Consiglio? Bersani o Franceschini? Letta o Vendola o Rosy Bindi, il sindaco di Firenze o quello uscente di Torino? E ognuno di loro sa bene che non troverebbe il consenso di tutto il partito se si formalizzasse l’alleanza con Di Pietro o con la sinistra di Bertinotti, Diliberto et similia. E allora si ripete il ciclo storico di una litigiosità delle opposizioni che ci assicura nulla di buono. Perché vogliamo necessariamente cercare un leader carismatico e accettabile da tutti, se non l’abbiamo? Perché non fanno tutti un passo indietro e dichiarino di essere pronti a candidare non “l’eccellenza delle eccellenze” ma un piccolo David? Diamogli pure un sasso e una fionda e lasciamo che la storia faccia il suo corso. Agli elettori non bastano programmi rimbombanti ma certezze per un governo che duri e che lavori seriamente perché i problemi tenuti a bagno Maria sono tanti ed ora di rimboccarci seriamente le maniche. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Pd si riprende le primarie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 gennaio 2011

Intervista all’on. Vassallo: “Il popolo del Pd si riprende le primarie. Proprio quando Bersani e molti big democratici discutono di congelarle, aggiustarle, fare un tagliando, è boom di elettori a Bologna e a Napoli dove si sceglie il candidato sindaco del centrosinistra. Chi temeva il flop, è stato costretto a ricredersi. Un commento a Clandestinoweb lo rilascia l’onorevole Salvatore Vassallo, che ha presieduto la Commissione Statuto. Onorevole Vassallo, le primarie del Pd hanno registrato una grande affluenza. Quale il motivo? Diciamo che per l’ennesima volta sono state smentite le attese di bassa partecipazione che di solito sbandierano coloro che preferirebbero non fare le primarie, ma gli elettori continuano a dimostrare che si tratta di uno strumento utile, e non solo per scegliere i candidati, ma anche per misurare gli atteggiamenti dell’opinione pubblica di centrosinistra nei confronti della classe dirigente. Questo da qualcuno è considerato un problema, al punto che c’è chi ha ritenuto fosse meglio eliminare questo ‘termometro’ per non vedere, cio’ che non gli piace, invece io ritengo che si tratti di una verifica quanto mai utile perchè non solo fornisce una misura, ma canalizza gli elettori attraverso una partecipazione attiva. Il caso di Bologna mi sembra emblematico: la candidatura di Frascaroli ha infatti catalizzato una parte consistente del variegato mondo degli elettori del centrosinistra, insoddisfatti a causa di esperienze non positive vissute negli ultimi anni,. Attraverso le primarie queste persone sono tornate nell’area del centrosinistra. A Bologna è stata ottenuta l’investitura solida di Merola, un buon candidato, e ora si affrontano le elezioni con la certezza di un cambiamento di metodo nella scelta dei personaggi.
Com’è possibile spiegare questa inaspettata affluenza? Vede, le primarie rappresentano il canale attraverso cui le critiche di cui parlavamo su si sono espresse,. Racchiudono in se’ aspettative di cambiamento. L’alta affluenza è data anche dal fatto che questa è stata la prima tornata di primarie realmente aperte. In realtà alcuni risultati hanno provocato dispiaceri, come a Milano e a Napoli, e ci si aspettava accadesse anche a Bologna, ma non è stato cosi’. Questo dimostra che questa prima tornata di primarie vere, il cui esito non era assolutamente scontato, ha ulteriormente attivato la partecipazione degli elettori che stavolta hanno percepito che il loro voto puo’ davvero cambiare qualcosa”.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piano bus Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 16 ottobre 2010

“Sono pienamente d’accordo con la presidente De Giusti sul fatto  che il Piano Bus del Comune di Roma non funzioni e vada riscritto radicalmente, ascoltando le concrete esigenze dei cittadini che subiscono da troppo tempo lo smog e il caos provocato dalla circolazione di  tali mezzi nel centro della città. Quello che non continuo a capire per quale motivo, in fase di espressione di parere,  in Consiglio, la Presidente De Giusti, insieme al partito democratico e a tutto il centrodestra,  abbia votato a favore del suddetto Piano,  non appoggiando la sacrosanta battaglia dei due consiglieri di Sinistra, fra cui il sottoscritto, nel chiedere una revisione radicale di tale Piano”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, esponente romano del Prc-Federazione della Sinistra nonché presidente del Consiglio del XVII Municipio. “Continuiamo a sostenere – continua Barbera – che i punti sosta dei bus turistici vanno individuati fuori della città storica, in prossimità dei nodi di scambio situati nella parte  periferica della città, come avviene in altri paesi europei. Ciò anche in considerazione del fatto che, nella nostra meravigliosa città, tutti i luoghi di interesse turistico sono  facilmente accessibili tramite i mezzi di trasporto pubblico che, all’occorrenza, potrebbero essere anche potenziati”. “La presidente De Giusti faccia finalmente mea culpa, riconoscendo di aver sbagliato a votare in maniera favorevole con il centrodestra  sul Piano Bus di Alemanno e rinunci finalmente  all’idea di “sponsorizzare”  una struttura privata della Città del Vaticano, come quella del Terminal Gianicolo, realizzata da ‘Propaganda Fidae’, che già tanti problemi ha creato alla città di Roma”

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La protesta dei poliziotti alza il tiro

Posted by fidest press agency su domenica, 29 agosto 2010

I poliziotti a Venezia trasformano il festival del cinema in una rappresentazione della loro protesta con le sagome che sono state il motivo conduttore di questa estate.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Paolo Grugni: Italian Sharia

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 gennaio 2010

Uno spaccato sconvolgente sulla legge islamica nel nostro Paese  Nella provincia toscana,  a Prato, una ragazza marocchina viene uccisa dal padre. Il motivo? Non era una buona musulmana. Durante i giorni che succedono al decesso di Michael Jackson, un italiano scopre che anche la sorella della defunta è stata condannata a morte e per questo ricondotta a Marrakech. Sarà per lui inevitabile tentare di salvarla.  Negli ultimi anni l’opinione pubblica italiana è stata colpita dalle vicende di Hina e Sanaa, uccise dai familiari in provincia di Brescia e di Pordenone, con l’accusa di non aver rispettato le leggi dell’Islam. Eccezionalmente documentato, Italian Sharia racconta un’inedita quanto terribile verità: altre ragazze sono state ricondotte nei loro paesi d’origine per subire la stessa condanna sotto silenzio. La scoperta sconvolgente è il perno di un’indagine letteraria su un tema di straordinaria attualità. Nella critica a ogni estremismo, sia esso religioso, politico o ideologico, il confronto tra culture mostra di fatto quanto l’una non sia meno irragionevole dell’altra. L’Italia stessa affiora così in una nuova prospettiva, come un Paese retrogrado e paradossale, dove vige una laicità solo apparente.
Paolo Grugni vive a Milano, dove è nato nel 1962. Ha pubblicato i romanzi Let it be (Mondadori, 2004; Alacrán, 2006; Jackson Libri, 2008; Giallo Mondadori, 2009), Mondoserpente (Alacrán, 2006; Giallo Mondadori, 2011), Aiutami (Barbera,2008). Il suo racconto 12/9 è apparso nella raccolta Anime nere reloaded (Mondadori, 2008). Pagine 206//Prezzo euro 14,00  Isbn 978 88 8372 478 7

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cocer: si profila ricorso alla magistratura

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 novembre 2009

“Apprendiamo che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha firmato il decreto legge contenente la proroga fino al 30 luglio 2011 dei mandati della rappresentanza militare. “Lo dichiara il segretario del partito per la tutela dei diritti dei militari, Luca Marco Comellini – “L’appello che nei giorni scorsi abbiamo rivolto al Capo dello Stato è evidentemente rimasto inascoltato. Per questo motivo, in attesa del riconoscimento dei pieni diritti sindacali al personale delle Forze armate, il partito per la tutela dei diritti dei militari (PDM) si opporrà con ogni mezzo per difendere il sacrosanto diritto che la Costituzione e le leggi riconoscono ai cittadini militari, in primo luogo quello poter esprimere liberamente, tramite il voto per il rinnovo dei consigli della rappresentanza militare (Cocer, Coir, Cobar), il proprio giudizio sull’operato dei delegati Cocer.  Questa iniziativa contribuirà a lasciare l’Italia ultima in Europa in tema di diritti che devono essere garantiti ai cittadini militari per questo motivo il PDM – conclude Comellini – si fa carico di sostenere in sede giudiziaria i Coir, i Cobar e tutti i singoli militari che vorranno chiedere l’annullamento di questo atto.”

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Afghanistan: sostenere i militari italiani

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2009

Dichiarazione dell’On. Gianni Vernetti Deputato del Partito Democratico  Commissione Affari Esteri “Esprimo cordoglio ai familiari delle vittime dei nostri soldati caduti oggi in Afghanistan e la mia vicinanza alle migliaia di soldati italiani che insieme agli alleati della Nato operano in una difficile missione internazionale con l’obiettivo di combattere il terrorismo, sostenere le istituzioni democratiche afghane e contribuire allo sviluppo di quel martoriato Paese” E soggiunge: “Non credano i terroristi di aver raggiunto alcun obiettivo. L’Italia non se ne andrà dall’Afghanistan, ma, oggi più che mai, il Paese deve essere unito per sostenere la missione militare italiana e per garantire ai nostri soldati gli strumenti tecnici per poter svolgere il proprio ruolo. Senza sicurezza non ci può essere né sviluppo né democrazia: questo è il motivo per il quale la missione militare guidata dalla Nato, alla quale l’Italia partecipa con convinzione, durerà tutto il tempo necessario alla completa stabilizzazione del Paese”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Piemonte: “Bresso candidata con valore aggiunto”

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 agosto 2009

Dichiarazione dell’On. Giorgio Merlo (Pd) “La candidatura di Mercedes Bresso alla Presidenza della Regione Piemonte, come annunciato quest’oggi, rappresenta indubbiamente un valore aggiunto per la coalizione di centro sinistra.  Una candidatura che può guardare a testa alta qualsiasi concorrente del centro destra, forte del programma realizzato e della indiscussa autorevolezza della Presidente uscente.  Un motivo in più, questo, per non trasformare il prossimo congresso regionale del PD in una sorta di tutti contro tutti dove a farne le spese sarebbe soltanto la compattezza e la credibilità della coalizione stessa”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cupisti su Medio Oriente

Posted by fidest press agency su domenica, 28 giugno 2009

“La notizia dell’assegnazione Premio di Amnesty International “Cinema e Diritti Umani 2009”a “Vietato Sognare” di Barbara Cupisti al Festival del Cinema di Pesaro è motivo di nostra grande soddisfazione. Un documentario, quello di Barbara Cupisti che nelle settimane scorse ha anche vinto il Festival Internazionale dei Diritti Umani in Bahrein, e che si concentra sul dialogo tra attivisti israeliani e palestinesi come strumento concreto per promuovere la pace.La seconda opera di Barbara Cupisti, come del resto l’opera prima “Madri” (Vincitore del David di Donatello 2008), dimostra come anche in Italia vi siano le professionalità e le qualità per la produzione di film di successo che affrontano i temi della promozione della pace e dei diritti umani.Per queste ragioni è inaccettabile che la Rai, attraverso la società Rai Cinema che le ha prodotte, stia continuando ad impedire attivamente la trasmissione sul servizio pubblico radiotelevisivo di entrambi questi documentari  (dopo averne venduto i diritti a Sky Tv – vicenda questa che è stata oggetto anche di iniziative parlamentari bipartisan) e che a Barbara Cupisti sia stata anche bloccata la produzione di un documentario sulla povertà sviluppato, a partire dal messaggio cristiano di Don Primo Mazzolari. Ci auguriamo quindi che la nuova dirigenza Rai voglia presto porre fine a un ostracismo incomprensibile nei confronti di opere di grande valore cinematografico e che al momento sono state conosciute dal pubblico italiano che paga il canone solo grazie al lavoro di distribuzione dell’Arci-Ucca.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »