Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘mozione sfiducia’

Lazio: mozione di sfiducia a Zingaretti

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2018

Roma “Detto fatto: il primo atto di Fratelli d’Italia nella Regione Lazio è stato quello di protocollare e depositare la mozione di sfiducia al Presidente Nicola Zingaretti. Non si capisce infatti come un Zingaretti bis, che non ha nemmeno i numeri per governare, possa essere in grado di fare fronte alle emergenze della nostra regione. Ci auguriamo di trovare la piena disponibilità da parte di tutte quelle forze che hanno a cuore il bene del Lazio, perché la nostra regione ha bisogno di risposte immediate che questa nuova consiliatura non è evidentemente in grado di dare”.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mozione di sfiducia a Renzi

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 dicembre 2015

camera deputati“Abbiamo presentato mozione di sfiducia a Renzi perché lo riteniamo politicamente responsabile della bolla finanziaria innescata in Italia negli ultimi anni, generata dall’opaco sistema bancario nostrano che lui ha servito puntualmente, senza difendere famiglie e imprese. Lo riteniamo responsabile di aver favorito le speculazioni su alcuni istituti di credito e di aver condannato a morte i risparmiatori di altri, di non aver dato indirizzi chiari e perentori a Banca d’Italia e Consob, diventando complice della mancata vigilanza sui banchieri di provincia. Sono sue colpe di cui deve rispondere al Parlamento, più gravi di quel conflitto d’interessi che viene giustamente attribuito al ministro Boschi, vecchio cavallo di battaglia della sinistra, che tanto lo agita. Noi voteremo la sfiducia alla Boschi, perché siamo lineari e non ha senso chiedere che il governo vada a casa e poi non essere disposti a mandare a casa un suo solo ministro. Ci vadano tutti, anche se a rate… Ma dobbiamo constatare che il M5S ha commesso un grave errore impedendo alla Camera di discutere e votare domani anche la mozione di sfiducia a Renzi presentata dal centrodestra. La lettura è immediata: i 5 stelle incassano il giudice costituzionale e salvano Renzi”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Esame mozione sfiducia a Caliendo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 agosto 2010

Roma Camera dei deputati. Con una diretta in Tv alle ore 17 la camera dei deputati prenderà in esame la mozione n* 1-00416 di sfiducia presentata da Dario Franceschini per il Pd il 14 luglio 2010, seduta n.352, e appoggiata dall’Idv nei confronti del  Sottosegretario alla giustizia, senatore Giacomo Caliendo. La mozione è stata motivata dal fatto che dalle notizie stampa è emersa una “vicenda che riguarda l’esistenza di un gruppo di persone, tra le quali alcuni pregiudicati, che in modo sistematico sembra che costruiscano o cerchino di costruire relazioni e contatti allo scopo dichiarato di orientare decisioni di organi costituzionali e politici”. In proposito “Il Sottosegretario Caliendo ha confermato, in questi giorni, la sua presenza a convivi con tale gruppo di persone, ma ha negato che, in sua presenza, si sia parlato di come condizionare organi dello Stato”. E si soggiunge: Di là della responsabilità penale, non può non essere politicamente censurabile la partecipazione del Sottosegretario Caliendo, che al momento non risulta indagato, a riunioni, in compagnia del capo degli ispettori ministeriali dottor Miller, con un bancarottiere pregiudicato sospettato di essere implicato in alcune delle vicende più torbide del dopoguerra.”
il fatto che il caso Caliendo sia discusso prima delle ferie estive assume per il Pdl un preciso significato che è quello di trovare un pretesto per indire le elezioni anticipate che si dice volute, sia pure in via ufficiosa, dallo stesso Berlusconi, tant’è che lo stesso ministro dell’Interno Maroni ha ventilata la possibilità che si possano fare entro ottobre prossimo. Anche in questa circostanza alcuni politologi fanno notare che la Lega stia premendo per una resa dei conti nei confronti di Fini. Questi, a sua volta, ha ben compreso il segnale e avvistata “la mina vagante” ha abbassato il tono delle polemiche e lascia i suoi liberi di fare scelte secondo coscienza. Di conseguenza non vi dovrebbero essere novità di rilievo. La mozione vedrà appoggiarla solo le opposizioni  e sarà respinta. Se Berlusconi vuole le elezioni dovrà scegliere un’altra strada. Gli uomini e le donne di “Fare futuro” non sono ancora pronti a scendere nell’agone.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »