Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘mutande’

L’Italia in “mutande”

Posted by fidest press agency su domenica, 13 febbraio 2011

La situazione politica italiana è diventata tragicomica. Sembra a tratti schizofrenica. I giornalisti che di solito scrivono di politica diventano cronisti di rosa e di cronaca nera tra escort, alias prostitute, bunga bunga, intrighi di palazzo con festini, peccati che si confessano in pubblico come se fosse una bravata da pubblicizzare e telefonate che si incrociano dove i politici sanno solo parlare di incontri galanti e di cene un po’ spinte. Dove sono andati a finire i problemi del paese? Chi fine hanno fatto i disoccupati, i cassa integrati, i precari, le imprese in difficoltà, la malasanità, gli sprechi, le evasioni e via di questo passo? Tutto si sta avvitando sulla vita privata del leader maximo. Qualcuno lo ha chiamato un “fantasma” che turba i nostri sogni e ci illude con promesse che immancabilmente non da loro seguito. E’ davvero triste che un uomo che gode della maggioranza assoluta degli elettori italiani sia stato schiacciato da una vita privata così sconcertante. Ma lui imperterrito si difende accusando: i magistrati sono ora terroristi, ora golpisti, ora violatori della costituzione e della privacy e via di questo passo. Per chi dovesse prendere seriamente tali accuse dovrebbe farsi un’opinione dell’Italia inquietante: Abbiamo magistrati che fanno tutte queste cose orrende ad un povero uomo che per sua sfortuna è stato eletto dagli italiani e gli tocca fare il presidente del consiglio e per questo sta pagando un prezzo altissimo. Perché, si chiedono, non si interviene? Perché non si mandano i carabinieri o la guardia di finanza o la polizia o insieme ad arrestare questi maramaldi e si ristabilisce la legalità? E noi di rimando: perché non si dimette? Chi glielo fa fare? Quanti italiani lo invidiano e persino lo ammirano? Era uno di noi e ora è diventato un self made man, un miliardario, una specie di re Mida: tutto quello che tocca si trasforma in oro. Ma lui, imperterrito, vuole salvare l’Italia dai comunisti. Forse ha dimenticato che il sogno bolscevico è crollato ancor prima del muro di Berlino. Vuol salvare l’Italia dalla bancarotta. Forse ha dimenticato che ci ha pensato il ministro Tremonti con i suoi tagli lineari che ha messo tutti in ginocchio. Chi lo avrebbe detto che per festeggiare i 150 anni dell’unità d’Italia ci rimangono solo le mutande prima che ci denudano del tutto? (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Un’orchidea nelle mutande”

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Di Bruno Manca. Quattro ragazzi, quattro testicoli in quattro. Una storia che inizia con una fine e finisce con un inizio. Bruno è sempre in attesa del peggio. Un destino ineluttabile il suo, un incastro maledetto, senza scampo, segnato da un cancro che lo divora. Tanto vale rassegnarsi e aspettare la fine. Natale, di professione becchino, passa il tempo libero nell’ossario a parlare con una ragazza morta che diventa il suo chiodo fisso. Simone, il figlio rinnegato e messo all’angolo, è sepolto da un’infinità di menzogne e di angherie. E infine Angelo, per il quale “tutti muoiono, ma non tutti riescono a vivere”, che sceglie di finirla ancor prima di iniziare a lottare, consegnando a Bruno e compagni la sua storia terribile, nascosta con l’inchiostro simpatico tra le pagine di un libro di Paulo Coelho. Un viaggio in Sardegna segna l’inizio di un cammino interiore per ritrovare la voglia di vivere e per esaudire l’ultimo desiderio di Angelo.
Bruno Manca vive a Roma dove si occupa un po’ di tutto: counseling pedagogico, zen e l’arte di sbarcare il lunario. Un’orchidea nelle mutande è il suo primo romanzo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bruno Manca Un’orchidea nelle mutande

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 giugno 2009

Quattro ragazzi, quattro testicoli in quattro. Una storia che inizia con una fine e finisce con un inizio. Bruno è sempre in attesa del peggio. Un destino ineluttabile il suo, un incastro maledetto, senza scampo, segnato da un cancro che lo divora. Tanto vale rassegnarsi e aspettare la fine. Natale, di professione becchino, passa il tempo libero nell’ossario a parlare con una ragazza morta che diventa il suo chiodo fisso. Simone, il figlio rinnegato e messo all’angolo, è sepolto da un’infinità di menzogne e di angherie. E infine Angelo, per il quale “tutti muoiono, ma non tutti riescono a vivere”, che sceglie di finirla ancor prima di iniziare a lottare, consegnando a Bruno e compagni la sua storia terribile, nascosta con l’inchiostro simpatico tra le pagine di un libro di Paulo Coelho. Un viaggio in Sardegna segna l’inizio di un cammino interiore per ritrovare la voglia di vivere e per esaudire l’ultimo desiderio di Angelo. Pagine: 184 ISBN 978-88-497-0588-1  € 15,00 Besa editriceBruno Manca vive a Roma dove si occupa un po’ di tutto: counseling pedagogico, zen e l’arte di sbarcare il lunario. Un’orchidea nelle mutande è il suo primo romanzo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »