Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘natale’

Il Natale dell’eCommerce è green

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 dicembre 2019

L’economia delle feste diventa sempre più green grazie a eBay. Il celebre marketplace contribuisce infatti a rendere il commercio sostenibile attraverso #eBayDonaPerTe, l’iniziativa di regifting che consente di “rimettere in circolo” i regali e gli oggetti che non si usano più, promuovendo il riuso e andando così a ridurre l’impatto sull’ambiente.Quest’anno, inoltre, il regifting sarà ancora più green: per ogni oggetto messo in vendita tra il 27 dicembre e il 6 gennaio con l’hashtag #eBayDonaPerTe nel titolo dell’inserzione,eBay si impegna, per ogni articolo venduto entro il 30 gennaio, a donare 1 euro a Mosaico Verde, campagna nazionale promossa da Legambiente e AzzeroCO2 e patrocinata da Kyoto Club. La campagna si propone di coinvolgere aziende, enti pubblici e cittadini in un progetto di sostenibilità ambientale con l’obiettivo di piantare 300.000 nuovi alberi e tutelare 30.000 ettari di boschi in Italia. La campagna può vantare il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, oltre che dell’ANCI, di alcune delle amministrazioni delle maggiori città italiane e di importanti associazioni.Secondo una ricerca, le feste passate hanno lasciato nelle case degli italiani oltre 66,6 milioni di regali ricevuti non graditi e quasi 2,8 milioni di italiani dichiara di mettere in vendita abitualmente i regali di Natale non apprezzati. Questa tendenza sta così contribuendo ad alimentare un’economia più sostenibile: l’acquisto di un oggetto di seconda mano permette infatti di impattare sull’ambiente fino a 2,5 volte in meno rispetto ad un oggetto nuovo. eBay si pone sempre più come traino per questo trend: tramite la piattaforma, nel 2018 il mercato C2C per le due sole categorie moda e tech ha infatti contribuito a ridurre le emissioni di 12.709 tonnellate di Co2

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Racconti a Natale” con la proiezione del film “Le confessioni di una donna”

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 dicembre 2019

Palermo 28 dicembre ore 18.30 – Real Teatro Santa Cecilia  Piazza Teatro Santa Cecilia 5, ingresso gratuito, con la proiezione della pellicola cinematografica “Le confessioni di una donna”, un film muto del 1920 ambientato in alcuni suggestivi luoghi della Sicilia, tra Taormina, Palermo, Mondello e Siracusa. La sonorizzazione è affidata ad alcuni Maestri della Scuola Popolare di Musica del Brass, e ai solisti dell’Orchestra Jazz Siciliana. Diversi i Maestri del Brass che eseguiranno le musiche dal vivo tra cui Vito Giordano, Umberto Porcaro, Diego Spitaleri, Fabio Lannino ed il giovane allievo Ciccio Drummer Foresta. Presenti durante l’esecuzione live anche i solisti dell’Orchestra Jazz Siciliana, fiore all’occhiello del Brass che di recente ha accompagnato artisti come Billy Cobham e Christian Tumalan, big del panorama musicale internazionale. Tra i Maestri dell’OJS presenti nello storico teatro che accompagneranno con improvvisazioni la pellicola cinematografica ci saranno Ninni Pedone, Francesco Marchese, Salvatore Pizzurro, Faro Riina, con la consulenza del Direttore OJS Domenico Riina. Saranno eseguite delle musiche secondo la tradizione jazzistica, alternando composizioni originali a sessioni di improvvisazione, per l’intera durata della proiezione. Un regalo in musica che le due Fondazioni intendono fare all’insegna della cultura e della promozione della musica jazz a tutta la cittadinanza. Gli eventi continueranno con la proiezione dello stesso film a Taormina il 30 dicembre alla Casa del Cinema, sempre ad ingresso gratuito e con la stessa formazione musicale. “Racconti a Natale” proseguirà il 29 dicembre alle 18.30 al Blue Brass allo Spasimo con l’esibizione “Fantasia di Natale” con Giovanni Renzo al pianoforte e con il concerto delle “Ladies” il 31 dicembre alle ore 11.30 al Teatro Antico di Taormina.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Siamo a Natale e siamo in tanti a festeggiare la nascita di Gesù Bambino”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 dicembre 2019

Madonna del Patrocinio“Stretti nell’affetto dei nostri cari”. A parlare, è Suor Maria Rosa Bernardinis, Madre Priora del Monastero Santa Rita da Cascia, che dalla clausura invita i cristiani a riflettere sul mistero di Dio che si è fatto uomo.“Venuto in Terra tra gli ultimi – prosegue la custode del messaggio di Santa Rita – Gesù ci ricorda la meraviglia dell’amore del Padre, un amore gratuito, infinito e universale, che ci rende tutti fratelli e sorelle. E pensando ai nostri fratelli e alle nostre sorelle vittime del terremoto del Centro Italia, nel giorno del Santo Natale, porteremo sull’altare del Signore la nostra preghiera più fervida, affinché non siano dimenticati nella loro drammatica situazione. Rinnoveremo anche le nostre intenzioni a Santa Rita da Cascia, che interceda per le anime di tutti i defunti e per coloro che soffrono nel mondo”. “Ognuno di noi può fare qualcosa per lenire le ferite di chi è più in difficoltà. In particolare, i nostri governanti auspico ne sentano il dovere, che non lascino inascoltato il grido d’aiuto che s’innalza dal cratere ormai da oltre tre anni. La Famiglia Agostiniana tutta è accanto ai terremotati, che vivono ancora in situazioni di precarietà materiale e allo stesso tempo emotiva, esiliati dalle loro stesse case e preoccupati dal futuro. Il messaggio di salvezza del Natale illumini i nostri cuori di coraggio e speranza”.“A tutti, e in particolare ai più bisognosi – conclude la Madre – giungano gli auguri di buon Natale da parte delle monache e dei padri agostiniani di Cascia. Chiediamo a Gesù Cristo di custodirvi sempre e di proteggervi nel nuovo anno che sta arrivando”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natale e Capodanno in crociera, al primo posto c’è Dubai

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 dicembre 2019

Quello che fino a qualche anno fa era un sogno per pochi o tuttalpiù assomigliava al titolo di un cinepanettone, adesso è realtà. Sono sempre di più infatti gli italiani che passano il “Natale in crociera”.Secondo l’Osservatorio Ticketcrociere, le prenotazioni per le due settimane del periodo Natale-Capodanno (ovvero le partenze dal 18 al 31 dicembre) sono aumentate del 4% rispetto allo scorso anno, in linea con lo stato di salute del settore.Ecco la fotografia delle destinazioni scelte dagli italiani che passeranno le vacanze a bordo di una nave: Mediterraneo per il 38%, seguito dai Caraibi al 22% e dal Medio Oriente al 21%; quarto posto per il Sud America con il 9%, chiude l’Oriente con un 5%, con il resto del mondo che si divide l’ultimo 5% del totale.Oggi passare le feste al caldo è un desiderio che si realizza. La sorpresa, rispetto al 2018, è il Sud America, che – grazie ai nuovi itinerari in programma – segna il +247%. Molto bene anche il Medio Oriente, trainato dagli Emirati Arabi, con il +40% rispetto alle vacanze di Natale 2018. Confermata la flessione dei Caraibi d’inverno, al -13%, mentre resta stabile il Mediterraneo (crescita del +1%). I cinque porti di imbarco principali nel mondo, per numero di partenze, sono: Dubai, Genova, Miami, Civitavecchia e Buenos Aires.I passeggeri nelle due settimane di Natale e Capodanno per il 52% sono famiglie; c’è un 46% di coppie e sono il 2% i single che scelgono di partire a bordo di una nave da crociera. Sulla scelta della sistemazione, il 41% opta per una più economica cabina interna, ma chi sceglie l’esterna predilige il balcone (36%) all’oblò (17%); per il 6% ci sono le suite. «Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, aumentano del 6% i crocieristi italiani che scelgono le cabine interne – dice Nicola Lorusso, amministratore di Ticketcrociere – Dall’altra parte continua a crescere la richiesta di lusso, visto che c’è un +11% di viaggiatori che prenotano le suite». Si parte di più, si spende di meno. Se il budget medio a cabina nel 2018 era 4.532 euro, quest’anno è 4.295 euro (-5%), che si traduce in oltre 200 euro in meno a cabina.Ticketcrociere è il brand italiano di Taoticket S.r.l, agenzia di viaggi online specializzata nel segmento crociere che nel 2018 ha fatto registrare quasi 20mila prenotazioni, per un volume d’affari di circa 16 milioni di euro. Per il 2019 l’azienda prevede una crescita del 22%, con un fatturato che toccherebbe quota 20 milioni di euro.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Natale: un amore che non trema

Posted by fidest press agency su domenica, 15 dicembre 2019

Sapranno queste feste natalizie indurci a “conoscere Gesù per riuscire veramente a conoscere noi stessi?”. Pensandoci bene potrebbe risultare un quesito da porre e fin’anche opporre in qualsiasi famiglia, scuola e società, senza per questo correre il rischio di incappare nel peccato di voler per forza dire qualcosa di nuovo. Noi camminiamo la nostra vita, e come ha detto Papa Francesco, lo facciamo mettendo finalmente di lato il lievito vecchio, per esser infine pasta nuova, chi a testa bassa, chi con il viso in alto, ma con il coraggio del cambiamento, quel coraggio che non sta a irresponsabile sfida alle regole né alla morte, anche perché volenti o nolenti di dura cervice è sempre la morte a prendersi tutto il banco. Quel coraggio che sta a chi ha cuore, per abbandonare la strada vecchia, i carichi inutili, i pesi superflui, la zavorra che ci tiene alla catena dei nostri deliri di onnipotenza e deliri di commiserazione.
Siamo protesi allo scambio relazionale e delle idee, e, in forza di ciò prendiamo conoscenza e consapevolezza del carico e della somma che vestono questo Bambino, ecco perché nasce in noi la voglia dell’interrogativo e della volontà di crescere insieme, dentro quella solidarietà che non è una parola in disuso, ma come ha ben detto Don Enzo fondatore della Comunità Casa del Giovane significa consegnare a ciascuno quel che ha bisogno, a ognuno ciò che gli compete, ed io aggiungo fin’anche il diritto di vivere e non più soltanto di sopravvivere.Nel suono di questo messaggio si esplicita fortezza e credibilità sufficiente per frapporsi alle etichette e agli stereotipi fuori dall’uscio di ogni dimora così bene aperta alla critica eppure resistente alla partecipazione fattiva del miglioramento, perché ciò ci costringe a essere tutti coinvolti, nessuno escluso. Ci costringe a fare ricorso alle nostre energie interiori per pensare a quel Bimbo non come a un emarginato, a qualcuno da mettere di lato ogni qual volta la vergogna ci fa nascondere dalla realtà preferendo il virtuale più comodo. “Vedere il Bambino Gesù” è gioia di tutti, non è un fardello da scaricare sulle generazioni del presente, quali unici ostacoli fragili delle mercificazioni, di quei “modelli” che favoriscono proiezioni infantili e aspettative fasulle.Questo Natale è movimento per aprire al nuovo, quel respiro dentro la culla sta a pro-mozione verso qualcuno-altro, promuovendo il suo sviluppo, e la preghiera che dobbiamo alzare dovrà metterci di fronte a un senso profondo di corresponsabilità, disponibilità, solidarietà che ha il compito di limitare il disagio, il malessere di quest’epoca frammentata e dilacerata, questo malessere ospitato disabilitando la nostra stessa fede.
Dunque come orientarci e sentirci vicini a quel Bambino? Domande che incalzano incessantemente ognuno nella propria azione morale, infatti noi non siamo pietre rotolanti ai piè di chissà quale rupe, allora, perché il Santo Natale abbia un accesso davvero leale, occorre stare in relazione con noi stessi per sentirci impegnati ad agire, nella maniera e nella misura che ci consentiamo.
Il Bimbo nasce per aiutarci con l’amore a fare scelte coraggiose, importanti, per rendere gli uomini liberi come ci ricorda ogni giorno don Enzo : “liberare la propria libertà”. Ecco perché è importante la domanda-affermativa: “vediamo il Bambino Gesù”, essa è insegnamento a pregare e sperare con responsabilità, in quanto scelta e responsabilità formano la più alta delle libertà. La libertà di credere in Gesù.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natale: la top ten dei regali

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 dicembre 2019

L’Unione Nazionale Consumatori ha condotto uno studio sulle spese di Natale, stimando la top ten delle vendite natalizie 2019, non in base ai soliti sondaggi, ma elaborando i dati Istat sulle vendite al dettaglio degli anni passati.I giocattoli (Giochi, giocattoli e articoli sportivi) sono al primo posto degli acquisti natalizi, come vuole la tradizione Al secondo posto ci sono i Prodotti per la cura della persona come i profumi, i cosmetici, creme viso-corpo, trousse trucchi.Al terzo posto, ma sempre sul podio, gli Elettrodomestici (televisori, tostapane, caffetterie elettriche, sbattitori elettrici, robot da cucina, planetaria, rasoi elettrici, radiosveglie …).Lo studio analizza, per ogni gruppo di prodotti, l’aumento delle vendite che si registra a dicembre rispetto ai mesi precedenti, stilando la classifica dei prodotti che segnano il maggior incremento di spesa, non in euro quindi, non in valore assoluto, ma in termini percentuali rispetto alle vendite dei mesi precedenti.In quarta posizione, Prodotti di cartoleria e libri (calendari, penne, agende…), poi, pochissimo distanziati, con rialzi di spesa tutti prossimi al 40%, smartphone e computer (Dotazioni per l’informatica e la telefonia, come cordless, stampanti, giochi elettronici), ed, in sesta posizione, i Generi casalinghi (utensili da cucina, cristalleria da tavola, porcellane, ceramiche).Più staccati, con variazioni delle compere intorno al 30%, Altri prodotti (gioielli, orologi, cornici, oggetti d’oro o argento, fiori e piante), poi, in ottava posizione, Abbigliamento e pellicce (guanti e cinture non in pelle, cravatte), ed infine, in nona, Foto-ottica e strumenti musicali (binocoli, microscopi, telescopi…).In decima posizione, ultimi della top ten, gli Alimentari e le bevande. La voce include sia l’aumento di spesa che si registra per il pranzo di Natale sia i regali a base di cibo, come panettoni, pandori, dolciumi, spumanti. Si precisa che il rialzo minore rispetto alle altre divisioni dipende anche dal fatto che la spesa alimentare è consistente ed elevata durante tutto l’anno, a differenza di prodotti più specificatamente natalizi come i giocattoli: da qui l’incremento minore.Le Calzature, articoli in pelle e da viaggio (valige, borse, portafogli …), sono solo in undicesima posizione, fuori dalla classifica. Bisogna comunque tenere presente che gli acquisti di abbigliamento e calzature sono anche influenzati dall’imminente arrivo dei saldi.”La nostra non è la classifica dei regali più graditi ma di quelli che vengono normalmente fatti. Non sappiamo, cioè, se ricevere il classico profumo o dopobarba, piuttosto che un libro, inaspettatamente al quarto posto, sia poi apprezzato da chi lo riceve, anche se lo speriamo. Quello che è certo è che sono molto donati, forse anche perché sono regali facile da fare, che non richiedono grandi sforzi di immaginazione e hanno prezzi abbordabili per tutte le tasche. Rispetto al primo posto in classifica, i bambini sono sempre i protagonisti del Natale, come è giusto che sia” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natale: vendite ridotte per effetto Black Friday

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 dicembre 2019

Come lo scorso anno, anche nel 2019 si attendono a Natale meno vendite del solito per via dell’effetto Black Friday. L’Unione Nazionale Consumatori, infatti, ha analizzato i dati Istat delle vendite al dettaglio dello scorso anno e quei prodotti che avevano avuto un boom delle vendite a novembre, sono poi calati a dicembre. Una dimostrazione del fatto che le vendite del Black Friday sono nella gran parte dei casi regali di Natale anticipati e non determinano un reale aumento delle vendite complessive.Così, ad esempio, gli elettrodomestici, radio, tv e registratori che a novembre dello scorso anno avevano registrato il record tendenziale delle vendite, +11,7%, a dicembre poi calarono dello 0,9%. Le calzature, al secondo posto delle vendite annue di novembre con un +4,3%, poi nel mese di Natale scesero del 2,5%.L’associazione di consumatori, quindi, ha sommato le vendite di novembre e di dicembre 2018, confrontandole con gli stessi mesi del 2017, per verificare se, grazie al Black Friday, si registrava un reale incremento delle vendite complessive e non un mero spostamento da dicembre a novembre.Ebbene, le vendite non alimentari segnano solo un +0,3%. Solo due gruppi di prodotti riportano un rialzo rilevante delle vendite totali, ossia delle vendite degli ultimi due mesi del 2018 rispetto allo stesso periodo del 2017: Elettrodomestici, radio, tv e registratori con + 4,4% e Dotazioni per l’informatica, la telefonia e le telecomunicazioni con +1,6%. La calzature, che pure erano al secondo posto degli incrementi tendenziali di novembre 2018, finiscono, aggiungendo dicembre, con un incremento totale dello 0,7% soltanto, mentre per l’abbigliamento il rialzo è appena dello 0,1%.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto di Natale in Vaticano

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

L’Orchestra Italiana del Cinema ritorna ad esibirsi nella prestigiosa cornice dell’Aula Paolo VI per accompagnare quello che rappresenta uno degli eventi più affermati e tradizionali legati alle festività: il CONCERTO DI NATALE IN VATICANO. Sabato 14 dicembre, alle ore 18:00 si svolgerà infatti la 27a edizione dell’evento organizzato da Prime-Time-Promotions e promosso dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica a sostegno delle Missioni Don Bosco Valdocco Onlus e della Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes.
Quest’anno la manifestazione rilancia l’impegno di Papa Francesco per la regione Panamazzonica, a cui è dedicato il Sinodo in corso, e rivolge la sua missione solidale alla salvaguardia dell’Amazzonia e dei popoli indigeni: all’interno di un progetto benefico comune – «Facciamo rete per l’Amazzonia» – sono stati identificati due specifici interventi, alla cui realizzazione tutti possono concorrere attraverso donazioni da effettuare tramite il numero telefonico solidale 45530, attivo dal 2 novembre al 31 dicembre.L’obiettivo di Scholas Occurrentes è quello di sensibilizzare gli studenti delle 450.000 scuole sparse nel mondo e appartenenti alla piattaforma Scholas.social, promuovendo nelle scuole un’attività di riforestazione; contribuendo, sull’esempio delle popolazioni originarie dell’Amazzonia, alla ricostruzione di rapporti armoniosi con la natura e fra gli uomini; realizzando attività di scambio tra studenti e di condivisione tra le scuole. L’azione Salesiana vuole invece preservare la presenza, la tradizione e la cultura della popolazione indigena nel distretto di Lauaretê, a nord ovest dell’Amazzonia brasiliana, al confine con la Colombia, un luogo distante da tutto e molto spesso dimenticato dalle istituzioni politiche e sociali. In questa zona, dove le condizioni sociali e sanitarie sono già precarie, si sta diffondendo il commercio clandestino di alcol, con il conseguente aumento di violenza, furti e omicidi, soprattutto tra minori. I salesiani, che quotidianamente accolgono minori a rischio, vorrebbero offrire loro un luogo protetto in cui vivere.Il Concerto di Natale, presentato da Federica Panicucci, verrà trasmesso da Canale 5 in prima serata il 24 dicembre. L’Orchestra Italiana del Cinema, che di recente è stata protagonista proprio in Vaticano del Concerto Con i Poveri e per i Poveri diretta dai Maestri Nicola Piovani e Monsignor Marco Frisina, stavolta accompagnerà un parterre di artisti di grandissimo respiro internazionale con la direzione musicale dei Maestri Renato Serio e Adriano Pennino. Sul palco si alterneranno musicisti e interpreti provenienti da diverse parti del mondo: dagli Stati Uniti Lionel Richie, dal Galles Bonnie Tyler, dalla Scozia Susan Boyle, dalla Francia Mirelle Mathieu, dall’Ecuador Leo Rojas, dall’Italia Elisa, Simone Cristicchi, Fabio Rovazzi, Noemi, Mahmood, Arisa, Andrea Griminelli, Davide Merlini, Alma Manera, il chitarrista Giorgio Albiani e il tenore Fabio Armiliato.Non mancheranno, inoltre, un coro gospel dagli USA, The Charleston Mass Gospel Choir, il Piccolo Coro Le Dolci Note e il gruppo vocalist dell’Art Voice Academy.I biglietti, in vendita a partire da 66 euro, sono acquistabili online sul sito http://www.concertodinatale.it o attraverso il circuito TicketOne. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il numero +39 06 68136738. L’intero ricavato derivante dalla vendita dei biglietti e dalle donazioni tramite sms solidale andrà alle Fondazioni Scholas Occurrentes e Missioni Don Bosco Valdocco. Gli enti promotori ringraziano tutti i collaboratori, gli artisti, i media di supporto e i partner del concerto: Cattolica di Assicurazioni, GVM Care & Research Installazioni Impianti, Garofoli, Gruppo Telesforo, Il Tempo, Ottaviani e tutti gli spettatori che saranno presenti nell’Aula Paolo VI a godersi dal vivo questa festa.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le raccomandazioni SIPPS per una festività che educhi il bambino

Posted by fidest press agency su sabato, 7 dicembre 2019

Il Natale: un’occasione da non perdere! La Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, in occasione delle festività Natalizie, fornisce utili consigli per trascorrere questi giorni in serenità con i propri piccoli.La ricerca degli addobbi migliori e di pranzi e cene dai ricchi e ricercati menu, spesso, infatti, fanno perdere di vista il reale significato del Natale e generare stress, sia nei grandi che nei bambini, e i bimbi si sa, sono come spugne e assorbono il clima emotivo intorno a loro.“Il segreto del Natale sta proprio nell’immergere il bambino nella dimensione della favola, nel farlo sognare – afferma il Dottor Giuseppe Di Mauro, Presidente SIPPS -, contribuendo a sviluppare la loro immaginazione. Durante questi giorni di vacanza, gli adulti dovrebbero rallentare i propri ritmi per godere del tempo prezioso passato con i propri bimbi, unendosi a loro nei giochi, nella decorazione della casa, nei preparativi delle cene e dei pranzi e nelle tradizioni locali. Il benessere psico-fisico dei nostri bimbi deve essere al centro di queste feste”Queste alcune raccomandazioni della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale:
Il Natale – spiegare ai bambini il significato del Natale raccontandogli storie a tema aiutandosi con belle illustrazioni, ascoltando le musiche natalizie più classiche.
I Regali – Non esagerare nel numero di costosi regali, evitando che diventino una competizione tra adulti: ai bambini il lusso non interessa, sono attratti dalle cose semplici.
Tv – passare del tempo con i propri piccoli coinvolgendoli in tutti i preparativi. Addobbare l’albero, cantare, cucinare insieme, eviterà ai nostri piccoli di annoiarsi e stare troppo tempo davanti tablet e tv.
Cibo – tenere d’occhio l’alimentazione evitando le lunghe abbuffate natalizie, preservando le abitudini e gli orari dei più piccoli: eccessi e sregolatezze possono rovinare il resto delle vacanze a tutta la famiglia.
Occhio all’influenza – temperature basse e passaggi repentini dal caldo al freddo, oltre che gli abbracci e i baci per i tradizionali scambi di auguri, creano le condizioni migliori perché i virus influenzali e parainfluenzali si diffondano costringendoci a letto proprio durante le feste. Coprirsi naso e bocca quando si starnutisce o tossisce e lavarsi spesso le mani sono abitudini di buon senso per limitare il contagio di sé e degli altri. Molto importante poi è non coprire troppo i bambini.
Le luci del Natale – a volte gli addobbi natalizi possono rappresentare un pericolo, se a portata di bimbo. Occorre prestare la massima attenzione a candele, fili elettrici, lucine, pesanti decorazioni quando i bimbi girano per casa. Importante inoltre spegnere sempre tutto durante la notte.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natale 2019: i prezzi aumentano mediamente del +2,3%

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Manca meno di un mese a Natale, ma come accade ormai da diversi anni, il clima natalizio è giunto con grande anticipo, complici anche le offerte e le promozioni in occasione del Black Friday e del Cyber Monday.Già da settimane gli italiani sono entrati in un clima natalizio, che li induce ad acquistare regali e decorazioni per prepararsi all’appuntamento con tale festività.Nonostante la tendenza ad anticipare gli acquisti favorita dalle strategie commerciali, la situazione di incertezza che caratterizza l’andamento del nostro sistema economico incide anche sulle previsioni relative alle spese che ogni famiglia destinerà ai regali natalizi nel 2019.Secondo le prime stime effettuate dall’Osservatorio Federconsumatori ogni famiglia, per i regali di Natale, quest’anno spenderà mediamente 129,30 Euro, con una crescita del +2,1% rispetto al consuntivo del 2018.Complessivamente, il giro di affari previsto per i regali di Natale nel 2019 si attesterà a 3,18 miliardi di Euro.Oltre il 68% delle famiglie effettuerà almeno un acquisto online, specialmente nel settore dell’elettronica e dell’abbigliamento. Per i giocattoli classici, invece, gli italiani preferiscono ancora rivolgersi ai negozi fisici, principalmente per due ordini di motivazioni: nel negozio potranno, infatti, verificare con mano la qualità e la sicurezza del prodotto (facendo attenzione che riporti il marchio CE originale), inoltre non dovranno fare i conti con possibili ritardi nelle spedizioni.Molti cittadini, come anticipato, hanno iniziato ad effettuare gli acquisti dei regali già a partire dal Black Friday, approfittando di promozioni ed offerte, sia online che nei negozi della propria città. Circa 1/3 della spesa effettuata nel “venerdì nero” è, infatti, destinata all’acquisto di regali per Natale.Complessivamente, si attende un atteggiamento previdente da parte delle famiglie, orientato a dilazionare le spese in un periodo più lungo, per poter far fronte senza troppe difficoltà e rinunce alle spese di fine anno, tra tasse e scadenze.Guardando all’andamento dei prezzi dei prodotti natalizi e degli articoli da regalo, monitorati come ogni anno dall’Osservatorio Federconsumatori, questo Natale gli aumenti maggiori si registrano nel settore dell’alimentazione, che segna una crescita dei prezzi dei prodotti tipici del Natale del +4,3% rispetto all’anno precedente; dei viaggi (+3,9%) e dei giocattoli (+2.8%).Per quanto riguarda gli orientamenti e le scelte degli italiani in tema di regali, tra i più gettonati rimangono gli articoli tecnologici e i “regali food”: percorsi di degustazione vini, liquori, formaggi, prodotti tipici e creazioni culinarie home made (marmellate, biscotti, liquori aromatizzati, ecc).Sono sempre molto apprezzati i buoni o gift card, specialmente per l’accesso a piattaforme su cui è possibile ascoltare musica o vedere film e serie tv.In alternativa al classico regalo di Natale, è sempre una buona scelta quella di contattare enti benefici ed organizzazioni senza scopo di lucro per realizzare regali solidali, aiutando, allo stesso tempo, chi ne ha bisogno.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto di Natale del gruppo Madamé

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 novembre 2019

Domenica 1° dicembre alle 16 al Tempo Valdese di Pomaretto si concluderà la terza edizione di Pineval Folk, festival itinerante di musica e canti tradizionali promosso dal Civico Museo Etnografico del Pinerolese e dal Centro etnomusicale Pier Giorgio Bonino. Il gruppo folk Madamè (Erica Molineris, Elena Chiaramello, Anna Chiapello, Claudia Danni) proporrà il concerto di Natale. Le offerte raccolte durante il concerto saranno devolute all’associazione AMA.le, fondata dalle mamme di tre bambine, Annalisa, Matilde e Alessandra, affette da una rarissima patologia. L’organizzazione dei concerti di Pineval Folk è stata curata dall’associazione “Noi e il mondo” di Pomaretto e la rassegna ha il sostegno della Città di Pinerolo e dei Comuni di Angrogna, Bricherasio, Inverso Pinasca, Perosa Argentina, Pinasca, Pomaretto, Prali, Pramollo, Salza di Pinerolo, San Germano Chisone e Usseaux. Tra gli Enti patrocinatori dell’iniziativa figura la Città Metropolitana di Torino, in considerazione della rilevanza del festival per la tutela delle minoranze linguistiche.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un concerto aspettando il Natale

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 novembre 2019

Roma Domenica 8 Dicembre alle 20.30 presso la Basilica di Sant’Agnese fuori le Mura in via Nomentana 349, i solisti della Cappella Musicale Costantina presentano “GLORIA” di G.F.Händel e altre triosonate. Il soprano Yuri Yoshikawa accompagnata dai violini di Toki Takahashi e Masuo Nishibayashi, il violoncellista Marco Saldarelli e l’organista Paolo De Matthaeis eseguiranno “Gloria in Execelsis Deo”.
Gloria (HWV deest, cioè non catalogato) è un lavoro che manca dal catalogo tematico Händel ed è stato scoperto presso la libreria della Royal Academy of Music nel 2001. Il Gloria è un pezzo impegnativo per soprano, due violini e basso continuo; Händel potrebbe averlo composto durante i suoi primi anni in Germania prima della sua partenza per l’Italia nel 1706 e in Italia nel 1707. Il programma prevede inoltre altre due Triosonate dello stesso Händel e la celebre sonata n. 12 Folia di Antonio Vivaldi.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Un Natale di speranza ai cristiani di Siria e Venezuela

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 novembre 2019

La Siria come il Venezuela. Cambiano i volti, la lingua, il continente ma la sofferenza della popolazione è la medesima. Ecco perché questo Natale Aiuto alla Chiesa che Soffre ha voluto pensare sia al popolo venezuelano che ai Cristiani siriani lanciando una campagna di raccolta fondi a sostegno di entrambe le comunità.In Siria la Fondazione assicurerà aiuti alimentari e gasolio per il riscaldamento a 5.500 famiglie che vivono a Damasco, Aleppo, Homs e Hassaké. In Venezuela, invece, ACS darà da mangiare a circa 10.000 persone che vivono a Caracas, La Guaira, San Carlos, Merida e Ciudad Bolivar sostenendo le “pentole solidali”, ovvero le mense organizzate da pressoché tutte le parrocchie per offrire ai venezuelani l’unico pasto della giornata.«In Siria, così come in Venezuela è la mano caritatevole della Chiesa a rispondere alle esigenze di un popolo ormai allo stremo – afferma Alessandro Monteduro, direttore di ACS, che nei mesi scorsi ha visitato entrambi i Paesi – Ma le risorse di queste Chiese locali sono limitate e dobbiamo sostenerle!».In Venezuela il regime di Maduro ha ridotto il Paese in ginocchio. Mancano l’acqua, l’energia elettrica, i generi alimentari e la moneta continua a svalutarsi, tanto che con uno stipendio minimo mensile non si riesce neanche ad acquistare un cartone di uova. In Siria, le conseguenze di oltre 8 anni e mezzo di conflitto sono drammatiche e se non riceveranno aiuti tanti altri cristiani lasceranno il Paese.
«Tra le vie di Caracas, così come in quelle di Aleppo, vi sono madri in cerca di aiuto per dar da mangiare ai propri bambini, vi sono malati che non possono permettersi di acquistare medicine, anziani lasciati soli perché i propri figli sono stati costretti ad emigrare per trovare un pur minimo sostentamento per le proprie famiglie», continua Monteduro, invitando i benefattori italiani a sostenere i due progetti.
Sono numerose le iniziative già sostenute quest’anno da ACS in entrambi i Paesi. Da gennaio a settembre 2019, la Fondazione ha infatti finanziato 65 interventi in Venezuela e ben 85 in Siria.«A Natale vogliamo fare ancora di più – aggiunge Monteduro – e siamo certi che i benefattori italiani non faranno mancare il loro sostegno ai nostri fratelli nella fede. Facciamo sì che questo possa essere finalmente un Natale di speranza in Siria e in Venezuela!».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Perché ci piacciono le feste?

Posted by fidest press agency su domenica, 23 dicembre 2018

Domenica 25 dicembre 2018. Ore 9. Su Radio24 Perché l’Uomo fa festa? Come mai quando è festa si mangia di più e meglio? Ci sono musiche e giochi da festa? “Perché ci piacciono le feste?” è il titolo dello speciale “Terra in vista – Il Natale spiegato a mio figlio”, condotto da Federico Taddia e il filosofo della scienza Telmo Pievani.Tra gli ospiti che si metteranno in gioco con i bambini il cantautore Vinicio Capossela, gli antropologi Laura Bonato e Marino Niola e il giocologo Andrea Valente.La scrittrice Enrica Tesio darà invece i consigli alle bambine e ai bambini sul come scrivere una lettera di ringraziamento (o di reclamo) a Babbo Natale.Infine un omaggio a Gianni Rodari, con l’ascolto di alcune delle più belle filastrocche ispirate alle festività. http://www.radio24.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il Natale a Siena” conquista grandi e piccini

Posted by fidest press agency su sabato, 22 dicembre 2018

Siena. Prosegue il calendario di appuntamenti che fino al 6 gennaio offre magia e divertimento alla città. Le atmosfere del Natale vivono nella Fortezza Medicea le cui mura imponenti abbracciano lo stupefacente “Regno di Babbo Natale”: un intero villaggio incantato con tante casette che ospitano il trucco delle meraviglie, la ghiottoneria, la dolce bottega, il mondo dei balocchi, la fabbrica di Natale, e poi ancora la Regina dei ghiacci che incanta i bambini con i suoi racconti, la stalla delle renne, la posta degli elfi e infine la sala del trono di Babbo Natale, che accoglie i bambini sul grandioso trono.L’area dei Giardini della Lizza è “Il paese dei divertimenti” un parco giochi con giostre e attrazioni: qui una torre panoramica permette davvero di toccare il cielo di Siena con un dito mentre si pattina con la pista di ghiaccio.La Lizza ospita anche il Mercatino di Natale dove una selezione di prodotti d’eccellenza che permette di fare un vero e proprio giro d’Italia all’insegna del gusto e di scoprire artigianato artistico d’eccellenza.Infine, uno speciale trenino di Natale collega le vie del centro storico piene di luci e meravigliose vetrine al Regno di Babbo Natale.Grazie a Tiemme Spa una navetta gratuita collega il parcheggio della Stazione con Piazza del Sale. Il servizio sarà attivo dalle 14 alle 19 (partenza ogni 15 minuti) nei giorni del 22, 23, 24, 25 e 26 dicembre.“Il Natale a Siena”, è un evento voluto dal Comune di Siena in collaborazione con Confesercenti Siena, Confcommercio Siena e con il patrocinio dalla Regione Toscana. Realizzazione e organizzazione Gieffe Due e Claridea.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Natale con Angeli per un giorno

Posted by fidest press agency su sabato, 15 dicembre 2018

Domenica 16 dicembre 2016, all’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190), si terrà la giornata natalizia di solidarietà di Angeli per un giorno, attività di volontariato del Movimento Regnum Christi, dedicata a bambini in situazioni di difficoltà ospiti di case famiglia e d’accoglienza. Centocinquanta volontari hanno preparato, per più di cento bambini, regali di Natale speciali dedicati ad ognuno di loro.  La giornata inizierà alle ore 9.30 all’Università Europea di Roma, dove sono stati allestiti gli spazi per i giochi e per il pranzo. Saranno formate otto squadre di bambini, ognuna con il suo capitano. Alle 11.00 ci sarà la proiezione di un film a cartoni animati nell’Auditorium dell’ateneo.
Alle 14.00, dopo il pranzo, inizieranno i giochi. Fra questi, i bambini costruiranno un angelo con cartoncini colorati e animeranno un presepio vivente.
Alle 16.00 si terrà la Messa, celebrata da Padre Nicola Tovagliari LC, Responsabile del Centro Pastorale dell’Università Europea di Roma.
Poi sarà la volta del momento più atteso: lo scambio dei regali, portati ai bambini da Babbo Natale, accompagnato dagli amici motociclisti del V-Roc.Gli “Angeli” volontari sono principalmente amici e studenti dell’Università Europea di Roma, formati e accompagnati dai membri del Regnum Christi. Già da molti anni, grazie ad Angeli per un giorno, regalano momenti di allegria ai bimbi, organizzando giornate di giochi, cinema e sport. Molti di questi volontari non si limitano ad essere “Angeli per un giorno”, ma portano avanti il loro impegno in modo continuativo. Chi lo desidera, infatti, può prolungare la propria collaborazione con le case famiglia, scegliendo liberamente quanto tempo dedicare ai bambini.La giornata di solidarietà del 16 dicembre fa parte delle attività sociali dell’Ufficio di Formazione Integrale dell’Università Europea di Roma, che ha tra i suoi obiettivi principali la formazione della persona. Una formazione che consenta non solo l’acquisizione di competenze professionali, ma che orienti i giovani ad una crescita personale e sviluppi uno spirito di servizio per gli altri.
In contemporanea, la stessa domenica, si svolgono altre giornate di Angeli per un giorno in varie città d’Italia, tra cui Milano, Firenze, Palermo e Catania. Le informazioni sono sul sito http://www.angeliperungiorno.net

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Donare il Natale ai poveri, agli anziani soli, ai senzatetto, alle famiglie in difficoltà

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 dicembre 2018

Come da tradizione, in Italia, il Pranzo di Natale avrà un menù composto da antipasto, lasagne, polpettone e verdure, frutta fresca, panettone e spumante, caffè e cioccolatini. Inoltre tutti gli ospiti, che sono conosciuti dai volontari, riceveranno dei regali personalizzati: oggetti utili come coperte e sacchi a pelo, radio, indumenti vari, prodotti per l’igiene personale, zainetti, borsoni, ma anche alimenti e dolci, tutti doni “pensati” appositamente per ciascuno di loro.
Un Natale, dunque, straordinario quello che ogni anno raduna davanti alla tavola delle feste tutti i poveri che la Comunità sostiene ed aiuta durante il corso dell’anno, oltre alle tante persone – come anziani soli, famiglie in difficoltà, persone senza fissa dimora – che si aggiungono per festeggiare assieme quella che Francesco di Assisi chiamava “la festa delle feste”. Un modo per essere vicini a chi è in difficoltà nel giorno in cui tutti cercano una famiglia con cui fare festa, ma anche un forte messaggio di solidarietà rivolto all’Italia perché le nostre città siano più umane e vivibili per tutti, a partire da chi ha più bisogno, pensando anche che, oggi, in Italia – secondo i calcoli dell’Istat – vivono oltre 5 milioni sotto la soglia della povertà assoluta, un numero che è drammaticamente cresciuto negli ultimi anni. Molti di loro sono anziani in serie difficoltà economiche e abitative.
Era il 25 dicembre del 1982 quando, a Roma, un piccolo gruppo di 20 persone – tra cui anziani soli e persone senza fissa dimora – venne accolto attorno ad una tavola imbandita nella Basilica di Santa Maria in Trastevere. Sono passati più di 35 anni da quel primo pranzo: da allora la tavola di Natale si è “allargata” sempre più e, lo scorso anno, la Comunità di Sant’Egidio ha potuto invitare al pranzo di Natale oltre 55 mila persone in difficoltà nel nostro Paese e più di 230 mila nel mondo.Per poter continuare a finanziare, in Italia, questo importante evento di solidarietà, e accogliere un numero sempre maggiore di persone, la Comunità di Sant’Egidio ha rilanciato anche quest’anno la campagna “A Natale, aggiungi un posto a tavola” a cui si può contribuire con un sms o chiamata da rete fissa al 45586 fino al 25 dicembre.
“La campagna di raccolta fondi “A Natale aggiungi un posto a tavola” – spiega il portavoce della Comunità di Sant’Egidio Roberto Zuccolini – ci permetterà, grazie alla generosità gli italiani, di allargare l’amicizia con chi ha bisogno di aiuto, un impegno che Sant’Egidio vive non solo il giorno di Natale, ma anche durante il resto dell’anno: basterà inviare un sms o effettuare una chiamata da rete fissa al 45586”.
Quest’anno l’obiettivo è quello di mettere insieme a Natale oltre 60 mila persone in più di cento città italiane (oltre Roma, anche Genova, Messina, Bari, Milano, Firenze, Torino, Novara, Napoli, Padova, Catania, Cosenza, Palermo, Trieste, Reggio Calabria, solo per citarne alcune): insieme, alla stessa tavola, i volontari con chi è difficoltà, in un pranzo in cui chi serve si confonde con chi è servito. Lo stesso si farà in tutto il mondo, con oltre 230 mila persone in Europa, Africa, Asia e America.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Josè Carreras al XXXIII concerto di Natale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 dicembre 2018

Assisi sabato 15 dicembre alle 11.00 nella Basilica Superiore di San Francesco José Carreras con la sua inconfondibile voce si esibirà per la prima volta al tradizionale Concerto di Natale dei frati Sacro Convento di Assisi che ogni anno si tiene nella Basilica Superiore di San Francesco. L’evento, giunto alla XXXIII edizione verrà registrato sabato 15 dicembre alle 11.00 e trasmesso in Eurovisione il 25 dicembre su Rai1 dopo la benedizione Urbi et Orbi di Papa Francesco.
Il concerto sarà diretto dal Maestro David Giménez e ad accompagnare il tenore spagnolo, che interpreterà canti della tradizione natalizia, ci sarà l’Orchestra sinfonica nazionale della Rai, il coro di voci bianche de “I piccoli musici” diretto dal Maestro Mario Mora, e il coro maschile “Coenobium Vocale” diretto da Maria Dal Bianco. Lo ha reso noto il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato, che sottolinea “la gratitudine verso la Rai e l’importanza del messaggio spirituale che ogni anno parte da Assisi per raggiungere le case di milioni di italiani. Attraverso la musica – continua padre Fortunato – vogliamo suscitare speranza e fraternità nelle famiglie abbattendo così rabbia e imbarbarimento che stanno invadendo la nostra società”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Non c’è alcun dubbio, i regali di Natale sono un divertimento

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 novembre 2018

È bello riceverli, è bello scartarli, a volte è persino bello impegnarsi a cercarli. Ma oggi è molto facile perdere di vista il vero significato del Natale, tutti trascinati nella frenesia della corsa ai regali e degli acquisti fine a sé stessi. Partendo dall’idea che i regali sentiti/fatti con il cuore avvicinano le persone, Groupon ha condotto una ricerca che svela il significato profondo del Natale per gli Italiani, esplorando il mondo dei regali – desiderati e non – lo spirito natalizio e il senso di bontà che ci avvolge in questo periodo di festa.
I bambini sono i protagonisti incontrastati del giorno di Natale, ma anche gli adulti non sono da meno! Secondo la ricerca, gli italiani ricevono in media 6 regali di Natale ogni anno, un dato che vede le donne superare gli uomini di un punto. La fascia di età 18-34 anni arriva addirittura ad una media di 7 regali ogni anno, mentre solo il 2% degli italiani dichiara di non ricevere alcun regalo.
Non è Natale senza pensierini e regali inutili! Tutti noi siamo coinvolti in questo circolo vizioso e l’88% degli italiani dichiara di conservare regali inutili e indesiderati per una media di 3 anni. Solo il 2% dei nostri connazionali si libera di queste cianfrusaglie entro un mese, mentre il 21% le conserva per sempre.
Di questi, il 54% ammette che si dimenticherà presto di dove ha nascosto le cose archiviate, mentre 3 italiani su 10 (28%) sono letteralmente sommersi: non hanno infatti più spazio libero in casa per conservare regali che non hanno mai voluto! Ma perché conserviamo tutta questa roba inutile? La top 3 delle ragioni più diffuse vede al primo posto il senso di colpa: vince la sensibilità e il 43% degli italiani si sente in torto all’idea di buttare via un regalo. Allo stesso livello troviamo l’illusione di trovare un modo di utilizzarli in futuro prima o poi (43%). C’è poi un 24% che dichiara di tenerli da parte perché non sa davvero cosa farsene: lontano dagli occhi, lontano dal cuore!
Ma qual è la reazione più diffusa di fronte ad un regalo che non ci piace? Più di un terzo degli italiani (36%) dice esattamente quello pensa. Le ragioni più comuni vedono al primo posto un sentimento molto nobile: il 35% non vuole infatti che gli altri spendano troppo per un regalo. A seguire il 22% ammette semplicemente di non essere bravo a dire bugie, mentre il 21% vuole evitare che la situazione si riproponga al Natale successivo. Una stessa percentuale prova anche a mettersi nei panni degli altri: il 21% ammette di volere sentire la verità se fosse nella stessa situazione.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Valle del Natale delle Dolomiti”

Posted by fidest press agency su sabato, 29 settembre 2018

Dal 1° dicembre al 6 gennaio 2019 la Val Gardena si trasformerà nella “Valle del Natale delle Dolomiti” Quale posto migliore e più suggestivo per festeggiare l’Avvento, avvolti dal candido manto bianco e nevoso delle Dolomiti? La Val Gardena è da anni conosciuta per essere la Valle del Natale, grazie alle tante iniziative dei suoi tre paesi. Perché in Val Gardena la tradizione del Natale è molto sentita e vivi sono i suoi riti.
Ortisei diventerà il “Paese di Natale” e il suo mercatino, molto curato e immerso in un’atmosfera particolare, offrirà regali e sorprese tra melodie natalizie, dolci fatti in casa, oggetti in legno realizzati a mano e una miriade di luci. Molti i prodotti proposti dagli stand, tutti originali e autentici, dalle sculture e bambole alle ghirlande di Natale, dalle lanterne alle cornici, dalle candele ai prodotti in feltro. Ogni giorno si potrà assistere allo spettacolo dei cori o ascoltare i suoni dei corni di montagna o ancora partecipare a corsi per imparare a realizzare tanti oggetti o i piatti ladini. Infine, i bambini potranno imbucare le loro letterine in un’apposita cassetta postale, in Piazza Stetteneck. http://www.nadelurtijei.it/it/
Selva di Val Gardena è nota per il suo “Mountain Christmas”. Il paese si trova nel cuore delle Dolomiti, ai piedi del massiccio del Sella, ed è il comune più alto della valle. La sua posizione è nel bel mezzo del leggendario Ski-tour “Sella Ronda”, con oltre 500 km di piste.
L’atmosfera delle piste da sci sarà idealmente trasferita nella via pedonale del centro del paese. Qui saranno anche realizzate una striscia continua di luci lunga 350 metri e 12 riproduzioni in legno delle cabine della funivia. Tra gli stand sarà possibile gustare il pan di zenzero, il vin brulé, le torte fatte in casa, la cioccolata di produzione artigianale o acquistare oggetti unici per il prossimo Natale.
Il Mercatino di Natale di Santa Cristina, tradizionalmente offre tanti prodotti tipici, sia dell’artigianato sia della gastronomia locale. Posizionato in un luogo panoramico, ai piedi del Sassolungo e di Castel Gardena, offre da sempre un’atmosfera particolare e tante buone idee per un regalo di Natale. Vasta l’offerta di dolci tirolesi e specialità che allieteranno i palati dei visitatori. Inoltre, si potrà assistere alle esibizioni dal vivo dei maestri scultori gardenesi e ascoltare musica e melodie di montagna. Ogni fine settimana e nei giorni feriali, dalle ore 10.00 alle ore 18:30, saranno sfornati i biscotti di pan pepato e gli squisiti “Spitzbuben”, biscotti di pasta frolla ripieni di marmellata alle albicocche. http://www.mercatino-natale.it/ita/index.htm

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »