Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘natale’

Perché ci piacciono le feste?

Posted by fidest press agency su domenica, 23 dicembre 2018

Domenica 25 dicembre 2018. Ore 9. Su Radio24 Perché l’Uomo fa festa? Come mai quando è festa si mangia di più e meglio? Ci sono musiche e giochi da festa? “Perché ci piacciono le feste?” è il titolo dello speciale “Terra in vista – Il Natale spiegato a mio figlio”, condotto da Federico Taddia e il filosofo della scienza Telmo Pievani.Tra gli ospiti che si metteranno in gioco con i bambini il cantautore Vinicio Capossela, gli antropologi Laura Bonato e Marino Niola e il giocologo Andrea Valente.La scrittrice Enrica Tesio darà invece i consigli alle bambine e ai bambini sul come scrivere una lettera di ringraziamento (o di reclamo) a Babbo Natale.Infine un omaggio a Gianni Rodari, con l’ascolto di alcune delle più belle filastrocche ispirate alle festività. http://www.radio24.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il Natale a Siena” conquista grandi e piccini

Posted by fidest press agency su sabato, 22 dicembre 2018

Siena. Prosegue il calendario di appuntamenti che fino al 6 gennaio offre magia e divertimento alla città. Le atmosfere del Natale vivono nella Fortezza Medicea le cui mura imponenti abbracciano lo stupefacente “Regno di Babbo Natale”: un intero villaggio incantato con tante casette che ospitano il trucco delle meraviglie, la ghiottoneria, la dolce bottega, il mondo dei balocchi, la fabbrica di Natale, e poi ancora la Regina dei ghiacci che incanta i bambini con i suoi racconti, la stalla delle renne, la posta degli elfi e infine la sala del trono di Babbo Natale, che accoglie i bambini sul grandioso trono.L’area dei Giardini della Lizza è “Il paese dei divertimenti” un parco giochi con giostre e attrazioni: qui una torre panoramica permette davvero di toccare il cielo di Siena con un dito mentre si pattina con la pista di ghiaccio.La Lizza ospita anche il Mercatino di Natale dove una selezione di prodotti d’eccellenza che permette di fare un vero e proprio giro d’Italia all’insegna del gusto e di scoprire artigianato artistico d’eccellenza.Infine, uno speciale trenino di Natale collega le vie del centro storico piene di luci e meravigliose vetrine al Regno di Babbo Natale.Grazie a Tiemme Spa una navetta gratuita collega il parcheggio della Stazione con Piazza del Sale. Il servizio sarà attivo dalle 14 alle 19 (partenza ogni 15 minuti) nei giorni del 22, 23, 24, 25 e 26 dicembre.“Il Natale a Siena”, è un evento voluto dal Comune di Siena in collaborazione con Confesercenti Siena, Confcommercio Siena e con il patrocinio dalla Regione Toscana. Realizzazione e organizzazione Gieffe Due e Claridea.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Natale con Angeli per un giorno

Posted by fidest press agency su sabato, 15 dicembre 2018

Domenica 16 dicembre 2016, all’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190), si terrà la giornata natalizia di solidarietà di Angeli per un giorno, attività di volontariato del Movimento Regnum Christi, dedicata a bambini in situazioni di difficoltà ospiti di case famiglia e d’accoglienza. Centocinquanta volontari hanno preparato, per più di cento bambini, regali di Natale speciali dedicati ad ognuno di loro.  La giornata inizierà alle ore 9.30 all’Università Europea di Roma, dove sono stati allestiti gli spazi per i giochi e per il pranzo. Saranno formate otto squadre di bambini, ognuna con il suo capitano. Alle 11.00 ci sarà la proiezione di un film a cartoni animati nell’Auditorium dell’ateneo.
Alle 14.00, dopo il pranzo, inizieranno i giochi. Fra questi, i bambini costruiranno un angelo con cartoncini colorati e animeranno un presepio vivente.
Alle 16.00 si terrà la Messa, celebrata da Padre Nicola Tovagliari LC, Responsabile del Centro Pastorale dell’Università Europea di Roma.
Poi sarà la volta del momento più atteso: lo scambio dei regali, portati ai bambini da Babbo Natale, accompagnato dagli amici motociclisti del V-Roc.Gli “Angeli” volontari sono principalmente amici e studenti dell’Università Europea di Roma, formati e accompagnati dai membri del Regnum Christi. Già da molti anni, grazie ad Angeli per un giorno, regalano momenti di allegria ai bimbi, organizzando giornate di giochi, cinema e sport. Molti di questi volontari non si limitano ad essere “Angeli per un giorno”, ma portano avanti il loro impegno in modo continuativo. Chi lo desidera, infatti, può prolungare la propria collaborazione con le case famiglia, scegliendo liberamente quanto tempo dedicare ai bambini.La giornata di solidarietà del 16 dicembre fa parte delle attività sociali dell’Ufficio di Formazione Integrale dell’Università Europea di Roma, che ha tra i suoi obiettivi principali la formazione della persona. Una formazione che consenta non solo l’acquisizione di competenze professionali, ma che orienti i giovani ad una crescita personale e sviluppi uno spirito di servizio per gli altri.
In contemporanea, la stessa domenica, si svolgono altre giornate di Angeli per un giorno in varie città d’Italia, tra cui Milano, Firenze, Palermo e Catania. Le informazioni sono sul sito http://www.angeliperungiorno.net

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Donare il Natale ai poveri, agli anziani soli, ai senzatetto, alle famiglie in difficoltà

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 dicembre 2018

Come da tradizione, in Italia, il Pranzo di Natale avrà un menù composto da antipasto, lasagne, polpettone e verdure, frutta fresca, panettone e spumante, caffè e cioccolatini. Inoltre tutti gli ospiti, che sono conosciuti dai volontari, riceveranno dei regali personalizzati: oggetti utili come coperte e sacchi a pelo, radio, indumenti vari, prodotti per l’igiene personale, zainetti, borsoni, ma anche alimenti e dolci, tutti doni “pensati” appositamente per ciascuno di loro.
Un Natale, dunque, straordinario quello che ogni anno raduna davanti alla tavola delle feste tutti i poveri che la Comunità sostiene ed aiuta durante il corso dell’anno, oltre alle tante persone – come anziani soli, famiglie in difficoltà, persone senza fissa dimora – che si aggiungono per festeggiare assieme quella che Francesco di Assisi chiamava “la festa delle feste”. Un modo per essere vicini a chi è in difficoltà nel giorno in cui tutti cercano una famiglia con cui fare festa, ma anche un forte messaggio di solidarietà rivolto all’Italia perché le nostre città siano più umane e vivibili per tutti, a partire da chi ha più bisogno, pensando anche che, oggi, in Italia – secondo i calcoli dell’Istat – vivono oltre 5 milioni sotto la soglia della povertà assoluta, un numero che è drammaticamente cresciuto negli ultimi anni. Molti di loro sono anziani in serie difficoltà economiche e abitative.
Era il 25 dicembre del 1982 quando, a Roma, un piccolo gruppo di 20 persone – tra cui anziani soli e persone senza fissa dimora – venne accolto attorno ad una tavola imbandita nella Basilica di Santa Maria in Trastevere. Sono passati più di 35 anni da quel primo pranzo: da allora la tavola di Natale si è “allargata” sempre più e, lo scorso anno, la Comunità di Sant’Egidio ha potuto invitare al pranzo di Natale oltre 55 mila persone in difficoltà nel nostro Paese e più di 230 mila nel mondo.Per poter continuare a finanziare, in Italia, questo importante evento di solidarietà, e accogliere un numero sempre maggiore di persone, la Comunità di Sant’Egidio ha rilanciato anche quest’anno la campagna “A Natale, aggiungi un posto a tavola” a cui si può contribuire con un sms o chiamata da rete fissa al 45586 fino al 25 dicembre.
“La campagna di raccolta fondi “A Natale aggiungi un posto a tavola” – spiega il portavoce della Comunità di Sant’Egidio Roberto Zuccolini – ci permetterà, grazie alla generosità gli italiani, di allargare l’amicizia con chi ha bisogno di aiuto, un impegno che Sant’Egidio vive non solo il giorno di Natale, ma anche durante il resto dell’anno: basterà inviare un sms o effettuare una chiamata da rete fissa al 45586”.
Quest’anno l’obiettivo è quello di mettere insieme a Natale oltre 60 mila persone in più di cento città italiane (oltre Roma, anche Genova, Messina, Bari, Milano, Firenze, Torino, Novara, Napoli, Padova, Catania, Cosenza, Palermo, Trieste, Reggio Calabria, solo per citarne alcune): insieme, alla stessa tavola, i volontari con chi è difficoltà, in un pranzo in cui chi serve si confonde con chi è servito. Lo stesso si farà in tutto il mondo, con oltre 230 mila persone in Europa, Africa, Asia e America.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Josè Carreras al XXXIII concerto di Natale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 dicembre 2018

Assisi sabato 15 dicembre alle 11.00 nella Basilica Superiore di San Francesco José Carreras con la sua inconfondibile voce si esibirà per la prima volta al tradizionale Concerto di Natale dei frati Sacro Convento di Assisi che ogni anno si tiene nella Basilica Superiore di San Francesco. L’evento, giunto alla XXXIII edizione verrà registrato sabato 15 dicembre alle 11.00 e trasmesso in Eurovisione il 25 dicembre su Rai1 dopo la benedizione Urbi et Orbi di Papa Francesco.
Il concerto sarà diretto dal Maestro David Giménez e ad accompagnare il tenore spagnolo, che interpreterà canti della tradizione natalizia, ci sarà l’Orchestra sinfonica nazionale della Rai, il coro di voci bianche de “I piccoli musici” diretto dal Maestro Mario Mora, e il coro maschile “Coenobium Vocale” diretto da Maria Dal Bianco. Lo ha reso noto il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato, che sottolinea “la gratitudine verso la Rai e l’importanza del messaggio spirituale che ogni anno parte da Assisi per raggiungere le case di milioni di italiani. Attraverso la musica – continua padre Fortunato – vogliamo suscitare speranza e fraternità nelle famiglie abbattendo così rabbia e imbarbarimento che stanno invadendo la nostra società”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Non c’è alcun dubbio, i regali di Natale sono un divertimento

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 novembre 2018

È bello riceverli, è bello scartarli, a volte è persino bello impegnarsi a cercarli. Ma oggi è molto facile perdere di vista il vero significato del Natale, tutti trascinati nella frenesia della corsa ai regali e degli acquisti fine a sé stessi. Partendo dall’idea che i regali sentiti/fatti con il cuore avvicinano le persone, Groupon ha condotto una ricerca che svela il significato profondo del Natale per gli Italiani, esplorando il mondo dei regali – desiderati e non – lo spirito natalizio e il senso di bontà che ci avvolge in questo periodo di festa.
I bambini sono i protagonisti incontrastati del giorno di Natale, ma anche gli adulti non sono da meno! Secondo la ricerca, gli italiani ricevono in media 6 regali di Natale ogni anno, un dato che vede le donne superare gli uomini di un punto. La fascia di età 18-34 anni arriva addirittura ad una media di 7 regali ogni anno, mentre solo il 2% degli italiani dichiara di non ricevere alcun regalo.
Non è Natale senza pensierini e regali inutili! Tutti noi siamo coinvolti in questo circolo vizioso e l’88% degli italiani dichiara di conservare regali inutili e indesiderati per una media di 3 anni. Solo il 2% dei nostri connazionali si libera di queste cianfrusaglie entro un mese, mentre il 21% le conserva per sempre.
Di questi, il 54% ammette che si dimenticherà presto di dove ha nascosto le cose archiviate, mentre 3 italiani su 10 (28%) sono letteralmente sommersi: non hanno infatti più spazio libero in casa per conservare regali che non hanno mai voluto! Ma perché conserviamo tutta questa roba inutile? La top 3 delle ragioni più diffuse vede al primo posto il senso di colpa: vince la sensibilità e il 43% degli italiani si sente in torto all’idea di buttare via un regalo. Allo stesso livello troviamo l’illusione di trovare un modo di utilizzarli in futuro prima o poi (43%). C’è poi un 24% che dichiara di tenerli da parte perché non sa davvero cosa farsene: lontano dagli occhi, lontano dal cuore!
Ma qual è la reazione più diffusa di fronte ad un regalo che non ci piace? Più di un terzo degli italiani (36%) dice esattamente quello pensa. Le ragioni più comuni vedono al primo posto un sentimento molto nobile: il 35% non vuole infatti che gli altri spendano troppo per un regalo. A seguire il 22% ammette semplicemente di non essere bravo a dire bugie, mentre il 21% vuole evitare che la situazione si riproponga al Natale successivo. Una stessa percentuale prova anche a mettersi nei panni degli altri: il 21% ammette di volere sentire la verità se fosse nella stessa situazione.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Valle del Natale delle Dolomiti”

Posted by fidest press agency su sabato, 29 settembre 2018

Dal 1° dicembre al 6 gennaio 2019 la Val Gardena si trasformerà nella “Valle del Natale delle Dolomiti” Quale posto migliore e più suggestivo per festeggiare l’Avvento, avvolti dal candido manto bianco e nevoso delle Dolomiti? La Val Gardena è da anni conosciuta per essere la Valle del Natale, grazie alle tante iniziative dei suoi tre paesi. Perché in Val Gardena la tradizione del Natale è molto sentita e vivi sono i suoi riti.
Ortisei diventerà il “Paese di Natale” e il suo mercatino, molto curato e immerso in un’atmosfera particolare, offrirà regali e sorprese tra melodie natalizie, dolci fatti in casa, oggetti in legno realizzati a mano e una miriade di luci. Molti i prodotti proposti dagli stand, tutti originali e autentici, dalle sculture e bambole alle ghirlande di Natale, dalle lanterne alle cornici, dalle candele ai prodotti in feltro. Ogni giorno si potrà assistere allo spettacolo dei cori o ascoltare i suoni dei corni di montagna o ancora partecipare a corsi per imparare a realizzare tanti oggetti o i piatti ladini. Infine, i bambini potranno imbucare le loro letterine in un’apposita cassetta postale, in Piazza Stetteneck. http://www.nadelurtijei.it/it/
Selva di Val Gardena è nota per il suo “Mountain Christmas”. Il paese si trova nel cuore delle Dolomiti, ai piedi del massiccio del Sella, ed è il comune più alto della valle. La sua posizione è nel bel mezzo del leggendario Ski-tour “Sella Ronda”, con oltre 500 km di piste.
L’atmosfera delle piste da sci sarà idealmente trasferita nella via pedonale del centro del paese. Qui saranno anche realizzate una striscia continua di luci lunga 350 metri e 12 riproduzioni in legno delle cabine della funivia. Tra gli stand sarà possibile gustare il pan di zenzero, il vin brulé, le torte fatte in casa, la cioccolata di produzione artigianale o acquistare oggetti unici per il prossimo Natale.
Il Mercatino di Natale di Santa Cristina, tradizionalmente offre tanti prodotti tipici, sia dell’artigianato sia della gastronomia locale. Posizionato in un luogo panoramico, ai piedi del Sassolungo e di Castel Gardena, offre da sempre un’atmosfera particolare e tante buone idee per un regalo di Natale. Vasta l’offerta di dolci tirolesi e specialità che allieteranno i palati dei visitatori. Inoltre, si potrà assistere alle esibizioni dal vivo dei maestri scultori gardenesi e ascoltare musica e melodie di montagna. Ogni fine settimana e nei giorni feriali, dalle ore 10.00 alle ore 18:30, saranno sfornati i biscotti di pan pepato e gli squisiti “Spitzbuben”, biscotti di pasta frolla ripieni di marmellata alle albicocche. http://www.mercatino-natale.it/ita/index.htm

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I 10 mercatini di Natale più belli d’Europa

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 settembre 2018

Un’atmosfera unica invade le città di tutta Europa durante il periodo dell’Avvento e dei mercatini di Natale, dove sembra di vivere in una fiaba. Luci soffuse che colorano le vie della città, il profumo di vin brulè, delle caldarroste e lo spirito di festa. Una tradizione nata in Germania nel 1434 che con il suo fascino ha conquistato tutta Europa, rendendo questo momento dell’anno ancora più speciale. Quali sono i mercatini di Natale da non perdere? holidayguru.it ha stilato una lista dei mercatini più belli e popolari d’Europa.
1. Dresda, Germania. Uno dei mercatini di Natale più famosi è lo Streizelmarkt di Dresda. Il mercato di Dresda è il mercatino di Natale più antico al mondo con la sua prima edizione datata 1434. Durante il periodo dell’Avvento più di 250 espositori animano e colorano la città con le tradizionali bancarelle dai tetti rossi. Assolutamente da non perdere è il Festival dello Stollen, tipico pane natalizio con canditi e frutta secca. A Dresda si può ammirare la piramide a gradoni più grande del mondo, entrata nel Guinness dei primati con le sue 42 figure e un’altezza di 14,6 metri. Quest’anno i mercatini di Dresda accolgono i visitatori dal 28 novembre al 24 dicembre.
2. Norimberga, Germania. Il Christkindlesmarkt di Norimberga è uno dei mercatini di Natale più tipici e per questo è tanto amato dai turisti. Ogni anno, circa due milioni di visitatori da tutto il mondo si recano in pellegrinaggio nella città bavarese per vivere l’atmosfera unica del Natale. Oltre alle numerose bancarelle con le tradizionali decorazioni natalizie e il delizioso pan di zenzero, qui c’è anche un colorato programma di spettacoli ed eventi dedicati anche ai bambini. Dal 30 novembre al 24 dicembre potrai visitare i magici mercatini di Norimberga.
3. Monaco di Baviera, Germania. A Marienplatz, la piazza principale di Monaco di Baviera, si trova il più grande mercatino di Natale con i suoi 20.000 mq di superficie. Di fronte al municipio si può ammirare il maestoso albero di Natale alto 30 metri e splendidamente decorato con 2500 luci colorate. Ogni anno l’albero viene donato da un paese straniero il quale può allestire le sue bancarelle nella piazza più frequentata dai turisti. Qui, dal 27 novembre al 24 dicembre, si possono trovare oggetti intagliati a mano, presepi, tessuti lavorati artigianalmente e prodotti tipici.
4. Colmar, Francia Il mercatino di Natale a Colmar è senza dubbio uno dei mercatini di Natale più belli di tutta la Francia. Le piccole bancarelle nella città vecchia offrono deliziose specialità alsaziane e bellissime decorazioni natalizie. Soprattutto la sera si può assaporare l’atmosfera unica creata dalle luci di Natale, dagli addobbi e dai festoni che decorano la città. Se vuoi vivere la magia del Natale a Colmar, puoi travere i mercatini dal 23 novembre al 30 dicembre.
5. Strasburgo, Francia Insieme al mercatino di Dresda e di Norimberga, il mercatino di Natale di Strasburgo è uno dei più antichi d’Europa. I primi documenti che attestano la sua presenza risalgono al 1570! Quest’anno potrai vivere l’autentica magia del Natale tra le bancarelle del mercatino più antico della Francia dal 24 novembre al 30 dicembre. Il centro della città è interamente addobbato con luminarie, decorazioni tradizionali e l’albero di Natale a Broglieplatz offre un’atmosfera festosa.
6. Bruxelles, Belgio Il mercato di Natale Plaisir d’Hiver nel centro di Bruxelles è probabilmente il più bello di tutto il Belgio. Copre un totale di oltre due chilometri e offre più di 200 stand. Un’occasione perfetta per andare a caccia di regali, per una serata intima o per festeggiare con amici! Oltre ad ammirare la città in festa dalla bellissima ruota panoramica, puoi divertirti a pattinare sulla pista di ghiaccio o lasciarti rapire dallo spettacolo di suoni e luci. Con stand di oltre 20 nazioni e culture, il mercatino di Bruxelles è probabilmente il più multiculturale d’Europa. Tra il 30 novembre e il 06 gennaio potrai vivere la magia dei mercatini di Natale nella capitale belga.
7. Vienna, Austria la città del Danubio Blu, dal 24 novembre al 26 dicembre s’illumina di migliaia di luci e l’aria profuma di biscotti e vin brulè. In questo periodo dell’anno 150 tipiche bancarelle vengono allestite nella Piazza del Municipio. Tra il Museo delle Belle Arti e il Museo di Storia Naturale si trova Il Villaggio di Natale di Maria-Theresien-platz e se cercate oggetti d’artigianato tipico questo è il posto giusto. Altro evento imperdibile per il Natale viennese è il mercatino di Natale nel cortile interno del Castello di Schönbrunn. Un vero spettacolo!
8. Merano, Italia In Italia una delle città più gettonate per un weekend a caccia di regali tra i mercatini di Natale è Merano. La città altoatesina, dal 23 novembre al 06 gennaio, organizza lungo la passeggiata sul fiume Passirio dei mercatini in tipico stile tirolese, dove il legno e la cucina tradizionale sono elementi caratteristici. Se poi si abbina un soggiorno alle rinomate terme, Merano è la meta perfetta per una fuga d’inverno all’insegna della tradizione e del benessere.
9. Praga, Repubblica Ceca Anche il mercatino di Praga vanta una lunga tradizione e attira ogni anno molti visitatori. In particolare il grande mercato nella Piazza Vecchia è molto suggestivo. Qui potrai passeggiare tra bancarelle di prodotti gastronomici locali, oggetti realizzati a mano e giochi per bambini accompagnati dalle canzoni di Natale suonate dal vivo. Nelle vicinanze, presso la famosa Piazza Venceslao c’è un altro mercatino di Natale che merita una visita. Entrambi sono aperti dal 01 dicembre al 06 gennaio.
10. Lucerna, Svizzera In Svizzera, uno dei mercatini di Natale tra i più tipici e più amati dai turisti è quello di Lucerna. Dal 24 novembre al 24 dicembre la cittadina che sorge tra montagne innevate e l’omonimo lago si addobba per le feste. Dalla stazione fino alla piazza principale, passando per le viette del centro città, i mille colori degli addobbi e il profumo delle specialità natalizie ti guideranno tra le tipiche bancarelle. Al calar del sole non perdere lo spettacolo delle luci che si riflettono sull’acqua, davvero emozionante.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio “Natale Ucsi 2018”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 agosto 2018

E’ promosso dall’Unione Cattolica della Stampa Italiana (U.C.S.I.) – sezione di Verona, con il sostegno di Fondazione Cattolica Assicurazioni, la partecipazione di Banco BPM e il patrocinio dell’ U.C.S.I., Comune di Verona, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Ordine dei Giornalisti del Veneto. Cui si aggiunge l’apporto della società editrice Athesis e dell’Ufficio Regionale Comunicazioni sociali della Conferenza Episcopale del Triveneto. Partner dell’iniziativa sono: Cantina Valpolicella di Negrar che, con il marchio di eccellenza DOMINI VENETI è pregiata espressione della tradizione enologica della Valpolicella e del settore vitivinicolo veronese e, da questa edizione Tipografia La Grafica Editrice.
Il concorso è rivolto a giornalisti e reporter della carta stampata e online, delle TV e delle radio, autori degli articoli pubblicati ovvero dei servizi televisivi/radiofonici andati in onda dal 1 novembre 2017 al 31 ottobre 2018, che raccontino testimonianze, problemi, storie e fatti inerenti ai valori della solidarietà, dell’integrazione sociale, della convivenza civile, della fratellanza, dell’attenzione verso il prossimo e della difesa dei diritti e della dignità umana.
La giuria del premio, presieduta da don Bruno Cescon, assegnerà tre riconoscimenti principali (uno per ogni categoria giornalistica in concorso), consistenti in una scultura in argento del maestro veronese Alberto Zucchetta e un assegno del valore di 2mila euro:
1. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Stampa, al giornalista autore del migliore articolo/inchiesta/reportage pubblicato su quotidiani e/o periodici (incluse testate giornalistiche online regolarmente registrate);
2. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Televisione, al giornalista autore del migliore servizio giornalistico televisivo (TG) e/o reportage televisivo sui temi del concorso trasmesso su canali televisivi nazionali, locali e regionali, in chiaro, digitale terrestre, satellitari, web (solo se testate giornalistiche);
3. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Radio, al giornalista autore del miglior servizio giornalistico radiofonico trasmesso dalle emittenti nazionali, locali, regionali e web-radio (solo se testate giornalistiche).l bando prevede anche i premi speciali:
– Targa Athesis del Gruppo Editoriale “Athesis”, per il miglior servizio (stampa/web, televisivo o radiofonico) sui temi del premio, realizzato da un giornalista o collaboratore under 30 alla data della scadenza del bando (non è richiesta iscrizione all’ordine professionale);
– “Il genio della donna” Banco BPM – Banca Popolare di Verona, assegnato al giornalista autore del servizio giornalistico più significativo (stampa/web, televisivo o radiofonico) che racconta storie al femminile in cui le donne diventano testimoni della difesa dei valori della convivenza civile;
Previsto, infine, un riconoscimento speciale della giuria: il Premio “Giornalisti e società: la professione giornalistica al servizio dell’uomo” della Conferenza Episcopale del Triveneto, consistente in un assegno di 2mila euro, attribuito ad un giornalista o ad una iniziativa editoriale impegnati nella valorizzazione e nel supporto del volontariato sociale a sostegno di situazioni di emarginazione e fragilità sociale. Gli elaborati in concorso dovranno essere inviati in via Raccomandata con ricevuta di ritorno alla Segreteria organizzativa del Premio (UCSI Verona, presso Fondazione Toniolo, via Seminario, 8 – 37129, Verona), entro e non oltre venerdì 2 novembre 2018 (farà fede il timbro postale 2.11.2018)
La cerimonia di premiazione si terrà sabato 15 dicembre 2018, ore 11, nella Sala Arazzi di Palazzo Barbieri, sede del Municipio di Verona. http://www.premioucsi.it

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palermo: Il Messaggio di Natale dell’Arcivescovo

Posted by fidest press agency su domenica, 24 dicembre 2017

arcivescovo palermo“Aiutiamoci a essere più fratelli perché così daremo più gioia a Dio” è il cuore del Messaggio di Natale che l’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice ha inviato alla comunità diocesana di Palermo.
“In questi giorni noi tutti saremo condotti verso la grotta di Betlemme – prosegue – dove una mangiatoia non farà altro che accogliere un bambino. Il mistero della nascita di Gesù è il mistero di Dio che ama gli uomini come un padre e come ogni padre provvede al cibo essenziale e Gesù viene nella vita nostra umana di ogni giorno, e viene perché deve essere il testimone di un Dio che si prende cura. Che ci vuole felici e per questo non ci fa mancare ciò che è essenziale ed è significativo che l’evangelista Luca alla fine del suo Vangelo, quando Gesù ormai ha finito, in fondo, la sua vita terrena, viene deposto con le stesse parole quando Gesù venne deposto nella mangiatoia. Gesù verrà deposto, invece, in un sepolcro, li dove ci sarà il suo corpo esangue, quel corpo che lui aveva detto nell’ultima cena farsi pane: “Questo è il mio corpo per voi”.
“Che bello che a Natale noi possiamo cogliere chiaramente il mistero completo, totale, di un amore che si fa concretezza, di un amore che si fa carne. Di un amore che si fa pane che sfama tutti. Ecco perché Natale è la festa della gioia, ecco perché a Natale tutti ci dobbiamo ricordare che siamo fratelli perché il Padre ci raduna nel suo Figlio. Lui ci vuole cittadini di una città che deve portare il nome di Betlemme e guardate che Gesù non nascerà ne a Roma ne a Gerusalemme, ma nascerà a Betlemme, è come se volesse dire anche se vogliamo attualizzare il Vangelo, che in fondo ogni città deve essere il luogo dove si rivela l’amore di Dio e dove cresce dunque la concretezza dell’amore fraterno. Per cui si fa a gara perché nessuno sia infelice”.
In occasione delle festività natalizie, l’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice sarà impegnato in tanti ambiti sia liturgici, sia di carattere sociale per fare sentire la sua presenza paterna, soprattutto nelle periferie come lo Zen, il carcere del Malaspina e la Missione Speranza e Carità.
L’intenso programma prevede la celebrazione Eucaristica la vigilia di Natale, 24 dicembre 2017, alle ore 10.30 nella Parrocchia di San Filippo Neri, allo Zen e nel pomeriggio alle ore 17 alla Missione Speranza e Carità fondata dal missionario laico Biagio Conte in via Decollati. La notte il presule, presiederà in Cattedrale la veglia di Natale alle ore 22.30 e il giorno di Natale, alle ore 9 sarà dai giovani del Malaspina e alle ore 11 presiederà il solenne Pontificale in Cattedrale con annessa indulgenza plenaria. Al termine siederà insieme a 250 poveri per il pranzo di Natale, organizzato dalla Caritas parrocchiale nei pressi della porta santa che sarà trasformata per l’occasione in un grande refettorio. “Questo gesto di solidarietà non rimane isolato per la Caritas della Cattedrale – afferma il parroco mons. Filippo Sarullo – perché servire i poveri e gli ultimi è un’opera concreta di misericordia corporale che coinvolge e vede impegnati quotidianamente i suoi volontari. Nel territorio della Cattedrale sono presenti tanti casi di povertà verso i quali si interviene anzitutto con l’attenzione alla persona e attraverso aiuti concreti: viveri, farmaci, pagamento di utenze, di affitti, di ticket sanitari e tanto altro”.
Venerdì 29 dicembre l’Arcivescovo celebrerà, come di consueto, sempre in Cattedrale con tutti i Ministranti della diocesi e sabato 30 dicembre, alle ore 11.30 ordinerà quattro nuovi presbiteri: don Emilio Cannata, della parrocchia “Santa Luisa de Marillac” di Palermo, don Sergio Meli, della Parrocchia “Annunciazione del Signore” di Palermo, don Cristian Nuccio, della Parrocchia Santissimo Crocifisso di Acqua dei Corsari e don Antonio Amenta della comunità religiosa de “I Ricostruttori nella preghiera”.
Venerdì 5 gennaio 2018, alle ore 11 celebrerà la Messa di inizio anno a palazzo delle Aquile e nel pomeriggio alle 18 conferirà i ministeri del lettorato e dell’accolitato ai seminaristi. Sabato 6 gennaio 2018 alle ore 11, presiederà la Messa dei popoli in Cattedrale e domenica 7 gennaio 2018, alle ore 11, sempre in Cattedrale, amministrerà i battesimi ai bambini. (foto: arcivescovo palermo)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La magia del Natale nelle ludoteche e nei musei di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 dicembre 2017

albero-natale-vaticano1Luci, addobbi colorati e tanta magia nell’aria… per i bambini le feste natalizie sono accompagnate anche da una speciale “carrellata” di appuntamenti ricchi di favole e creatività nelle due ludoteche di Roma, Casina di Raffaello e Technotown a cura dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale in collaborazione con Zètema Progetto Cultura. Tanta allegria anche nei Musei in Comunecon il programma Musei in gioco: svariate e divertenti attività per scoprire la storia di Roma e delle sue collezioni, anche durante le feste, dal gioco dell’oca al Museo di Casal de’ Pazzi alla caccia all’opera, con giochi di osservazione e di memoria per conoscere l’arte antica, ai Musei Capitolini. Le attività sono promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura.
Divertimento assicurato alla ludoteca tecnologico – scientifica di Villa Torlonia, un luogo di creatività e di scoperta dove curiosi dai 6 ai 100 anni (e oltre…) possono mettersi in gioco attraverso esperienze interattive avventurandosi nel mondo della tecnologia, della natura, della robotica e della multimedialità. Tra le tante attività organizzate per festeggiare il Natale, da non perdere la sfida dei babbo robot in programma ogni giorno dal 23 dicembre al 6 gennaio e l’edizione speciale di “Impronte di luce – Christmas” nelle giornate del 27 e 28 dicembre.Le attività sono a cura dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.
In questa nuova avventura di programmazione robotica i piccoli Babbo Natale Robot potranno essere aiutati a portare un pacco regalo nel caminetto di ogni bambino. Una vera e propria sfida da portare avanti tutti insieme per arricchire il proprio robot di elementi che possano aiutarlo a prendere il pacco regalo e a portarlo a destinazione. Sarà un’occasione per festeggiare in maniera divertente e differente il vostro Natale Robotico.Attività dai 6 anni in su
Rayografie – Dietro un nome così strano si nasconde la semplice invenzione di un artista dadaista e surrealista, che amava giocare con la scienza e la tecnologia: Man Ray ha chiamato rayografia il suo modo di creare immagini con la luce componendo oggetti della vita di tutti i giorni. Insieme nella camera oscura si giocherà creando opere d’arte; in particolare, in questa edizione speciale, saranno create fantasiose cartoline natalizie da poter regalare ai nostri amici per augurare un fantastico anno nuovo.Attività dagli 8 anni in su
Da Martedì a Domenica 9.30 – 19.00 – 24 dicembre e 31 gennaio 9.30 – 14.00
Chiuso: lunedì (tranne lunedì 26 dicembre), 25 dicembre, 1 gennaio Prenotazione obbligatoria Tel. 060608 Costo: Intero € 8 per 1 attività; € 14 per 2 attività; € 18 per 3 attività – Ridotto € 7 per 1 attività; € 12 per 2 attività; € 15 per 3 attività – Gratuito per diversamente abile e accompagnatore.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Concerto di Natale

Posted by fidest press agency su martedì, 19 dicembre 2017

Dilruba AgkunRoma mercoledì 20 dicembre alle 18 all’Auditorium “Ennio Morricone” ‘Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”(Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1) Gabriele Bonolis dirige l’Orchestra Roma Sinfonietta e saluta il suo pubblico con i valzer di Strauss, ma anche con le danze ungheresi di Brahms e le arie più amate del melodramma italiano. Partecipa al concerto il soprano Dilruba Akgün.
Si inizierà con l’opera, precisamente con la Sinfonia della “Norma” di Vincenzo Bellini. Poi il soprano canterà tre arie: “Mercè dilette amiche” da “I Vespri siciliani” di Giuseppe Verdi, “O luce di quest’anima” da “Linda di Chamonix” di Gaetano Donizetti e Quando men vo’ soletta” da “La Bohème” di Giacomo Puccini. Alternandole alle arie, l’orchestra eseguirà tre colorate “Danze ungheresi” di Johannes Brahms.
Nella seconda parte arrivano i due Strauss, padre e figlio. Si ascolteranno tre dei più celebri valzer di Johann Strauss jr – “Vino, donna e canto”, “Rose del sud” e “Valzer dell’imperatore” – e due vivacissime polche, “Sangue leggero” e “Fra tuoni e fulmini”. Come nel “Concerto di capodanno” viennese si finisce con la trascinante “Marcia di Radetzky” di Johann Strauss padre. Valzer, polche e Gabriele Bonolismarce degli Strauss non invecchiano mai, perché facevano impazzire i nostri bisnonni e i loro bisnonni e continuano ad affascinare noi, così come, c’è da scommetterlo, affascineranno i nostri bisnipoti.
Sul podio di Roma Sinfonietta salirà uno dei direttori con cui l’orchestra collabora più frequentemente, Gabriele Bonolis, nel cui curriculum figurano l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, l’Orchestra Sinfonica “G. Verdi” di Milano, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, il Festival dei 2 Mondi di Spoleto, l’Accademia Filarmonica Romana, l’Orchestra Sinfonica Nazionale Ceca, l’Opera di Stato di Dresda, l’Opera Reale di Muscat (Oman) e altre importanti istituzioni musicali italiane e straniere.
Nata a Izmir, la giovane Dilruba Akgün ha già attenuto grandi successi in patria, esibendosi all’Opera di Stato di Istanbul e con le orchestre sinfoniche di Ankara, Izmir e Antalya. È stata premiata in concorsi nazionale e internazionale e attualmente frequenta l’Opera Laboratorio – Corso di Alto Perfezionamento Internazionale per giovani cantanti lirici, organizzato dall’Ass. Roma Sinfonietta, nella classe della Prof.ssa Anna Vandi.
Biglietti: E. 12,00. Ridotti E. 8,00. Studenti E. 5,00 Acquistabili anche prima del concerto nell’atrio dell’auditorium (foto: Dilruba Agkun, gabriele bonolis)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natale di Solidarietà

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Camilla di BorboneCarolina e Camilla e Carlo di BorboneMonaco lunedì 19 dicembre, in collaborazione con la Delegazione monegasca del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Sua Altezza Reale, Principessa Camilla di Borbone delle Due Sicilie, Duchessa di Castro si unirà, in qualità di Ambasciatrice della Fondazione “Les Anges Gardiens de Monaco”, ai volontari dell’associazione per aiutare, come avviene nel corso dell’anno. Proseguono così gli impegni di un Natale all’insegna della solidarietà e del sostegno per i meno fortunati. Ogni lunedì, centinaia di persone (giovani, famiglie e anziani) che vivono per le strade di Nizza, potranno usufruire della distribuzione di ogni genere di necessità, pasti caldi, biscotti, latte, prodotti per l’igiene, fazzoletti, sedie a rotelle e coperte.In questa occasione, grazie al fornitore ufficiale della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie, Stratta 1836, antica pasticceria italiana, verranno donati i panettoni artigianali per le prossime Festività natalizie.La principessa, unitamente al Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie e alle figlie, Maria Carolina, Duchessa di Calabria e di Palermo e Maria Chiara, Duchessa di Noto, non sono voluti mancare ad un altro evento benefico che si è svolto un paio di giorni fa: “Les Enfants de Frankie, sotto l’Alto Patrocinio di S.A.S. il Principe Albert II di Monaco, che ogni anno, grazie all’impegno della Presidente e Fondatrice, Madame Francien Giraudi, promuove un’importate raccolta fondi destinata al supporto dei ragazzi con gravi disabilità e di tutte le famiglie che necessitano di aiuti medici, sociali e umanitari. (foto: Camilla di Borbone)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natale a Montecarlo: “Les Sapins d’Action Innocence Monaco”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 dicembre 2017

Sapins d'actionsapins d'action 1Natale di solidarietà ieri sera all’Hotel de Paris-Place du Casino di Monaco che ha ospitato l’evento benefico “Les Sapins d’Action Innocence Monaco” organizzato dall’Associazione Action Innocence Monaco sotto l’alto Patrocinio di S.A.S. il Principe Albert II di Monaco durante il quale sono stati donati centinaia di alberi natalizi che hanno permesso una grande raccolta fondi in favore della tutela dell’infanzia e del diritto allo studio. Le Loro Altezze Reali, i Principi Carlo e Camilla di Borbone delle Due Sicilie, Duchi di Castro, accompagnati dalle Principesse Maria Carolina, Duchessa di Calabria e di Palermo e Maria Chiara, Duchessa di Noto e in collaborazione con la Delegazione monegasca del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Monsieur e Madame Inigo e Francesca Lopez de la Osa Escribano, hanno donato un bellissimo pino natalizio addobbato con delle primizie alimentari. Diverse Maison di decoratori illustri hanno offerto splendidi addobbi che sono stati venduti all’asta. Un grande supporto all’evento charity è stato dato anche dall’antica pasticceria Stratta 1836, che ha donato all’Associazione un’ampia fornitura di panettoni DOP di altissima qualità per le prossime Festività natalizie, e dalla Vega del Yuso che ha donato il Vins Virtus – Ribera del Duero 2014 – Spagna. (foto: Sapins d’action)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Via Margutta si accendono le luci del Natale

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 novembre 2017

via margutta1Roma Il 29 novembre questo microcosmo magico nel cuore della Capitale sarà illuminato con i giochi di luce che saranno allestiti come ogni anno dall’Associazione internazionale Via Margutta e sponsorizzati per l’occasione da “Assaggia”, il ristorante di cucina tradizionale aperto lo scorso settembre che ripropone le ricette romane delle “nonne” nella formula originale della degustazione in piccole porzioni.
Alle 17.30 in punto di mercoledì 29 novembre, alla presenza della presidente dell’Associazione, Tiziana Todi, le luci natalizie di via Margutta si accenderanno per far splendere questo angolo unico al mondo con luminarie festose. Assaggia e gran parte dei negozi che si affacciano su via Margutta offriranno un drink di benvenuto agli ospiti e ai passanti per rivolgere un augurio in vista delle festività natalizie e invitare la città a scegliere via Margutta per le passeggiate, lo shopping e il relax e riscoprire lo spirito più intimo e profondo di questa strada devota all’arte e alla cultura.
“Assaggia è il più recente ingresso a via Margutta io, invece, ho un legame profondo con questa strada in cui la mia famiglia vive da oltre un secolo – spiega Alberto Moncada, patron del ristorante e dell’Hotel – così ho voluto sponsorizzare le luci di Natale per festeggiare il nostro arrivo qui e come mio personale gesto di affetto per questa strada sacra agli artisti e patrimonio di tutta l’umanità. Avendo vissuto molti anni anche negli Stati Uniti, dove le cerimonie di apertura della stagione delle festività sono molto sentite, ho chiesto di fissare il light up delle luci alle 17.30 per gemellare in qualche modo questa magnifica strada con New York e con la cerimonia di accensione delle luci del grande albero di Natale al Rockefeller Center. Con questo evento – conclude Moncada – vogliamo coniugare perciò il genius loci di via Margutta, il senso della tradizione natalizia italiana e lo spirito cool e cosmopolita di New York”.3

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Natale è la festa più attesa dell’anno: ma come è cambiato il modo di viverla con l’avvento dei social?

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 novembre 2017

regalo-nataleUn’indagine Doxa, commissionata da Groupon, azienda leader nel settore degli acquisti online, rivela come gli italiani vivono il Natale al tempo dei social, tra scambi di auguri, preparativi, scelta dei regali e nuovi modi di condividere. 8 italiani su 10 vivranno il prossimo Natale sui social e dichiarano di sentirsi a proprio agio con questo nuovo modo digitale di festeggiare. In contro-tendenza solo un gruppo ristretto di social addicted, che è abituato a condividere online, ma afferma di non sopportare le classiche chat natalizie di auguri (8%). In occasione del Natale le chat whatsapp diventano utili strumenti per organizzare serate e festeggiamenti: per il 70% degli italiani infatti il Natale si decide in chat, soprattutto quando bisogna definire il menu del pranzo (60%), decidere i regali da fare (57%) e far sapere cosa si desidera ricevere (21%). La classica letterina a Babbo Natale è diventata ormai una chat whatsapp!
Le chat whatsapp, inoltre, rappresentano anche un nuovo mezzo per scambiarsi auguri natalizi: il giorno di Natale, 3/4 degli italiani sono infatti favorevoli all’idea di creare gruppi e chat dedicati allo scambio di foto e auguri, e solo il 25% si dichiara contrario o non le usa. Perché le amiamo così tanto? Perché sono comode e fare gli auguri diventa “meno sbattimento” (62%) e perché ci permettono di usare liberamente la nostra creatività (44%)! Le continue notifiche non sembrano infastidire i festeggiamenti in famiglia e anzi 2/3 circa degli italiani terrebbero la chat, attivata il giorno di Natale per lo scambio di foto e auguri, anche dopo il periodo natalizio, con un 28% che dichiara di non abbandonare la chat addirittura fino alla Befana. Solo un 4% abbandona immediatamente senza manco scrivere nulla, e un 7% lascia la conversazione con stile dopo aver augurato “Buon Natale a tutti!”. In ogni caso, il giorno di Natale il telefono sta sul tavolo durante il pranzo: siamo infatti abituati a mandare in media 20-30 messaggi di auguri, con un 14% di italiani che dichiara di inviarne fino a 50. Ma non inviamo solo frasi e messaggi: le immagini infatti sono tra le protagoniste di chat e profili social. L’81% degli italiani dichiara di condividere e postare foto e immagini il giorno di Natale e grande protagonista è l’atmosfera natalizia. Soggetto preferito è il classico albero di Natale di cui andiamo tanto fieri (49%), seguito poi dalla tavola imbandita (38%) e dai piatti prelibati preparati con amore (36%), a conferma dell’importanza che gli italiani danno al buon cibo in compagnia. Infine, immancabile anche a Natale, il trend dei selfie, che si classifica al quarto posto, e vede spesso coinvolta l’intera famiglia riunita intorno al tavolo (34%).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio: presentato il bando per nuova Festa Befana

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

piazza-navonaRoma. Ripristinare la tradizione di una festa davvero a misura di bambino, assicurando il decoro e il rispetto del prestigio storico-architettonico che si devono a Piazza Navona. E’ stato pubblicato l’avviso pubblico per la nuova edizione della festa della Befana. Rispetto all’edizione precedente, il bando prevede un numero ridotto di banchi da destinare ad attività commerciali e artigianali, con criteri che puntano alla qualità dei prodotti e a introdurre una concorrenza più aperta e trasparente tra gli operatori. Si passa, infatti, da 103 a 48 postazioni, di cui 28 attività commerciali e 20 attività artigianali; si riducono i posti riservati a spettacoli viaggianti per far posto ad attività ludico-ricreative rivolte ai bambini e per rispondere allo spirito vero di questa manifestazione; si dà ampio spazio a criteri a favore dell’ambiente e che premiano l’uso di prodotti ecocompatibili. In piazza ci saranno come da tradizione la giostra, il teatro dei burattini e il grande presepe artigianale. L’avviso pubblico predisposto dal Dipartimento Attività Produttive Sviluppo Economico Agricoltura prevede lo svolgimento della fiera ogni anno dal 1 dicembre al 6 gennaio – solo per l’edizione di quest’anno l’inizio della festa è previsto il 2 dicembre – e introduce alcune rilevanti novità sul fronte della selezione. Fino all’80% del punteggio massimo attribuibile sarà legato alla qualità dei prodotti e dell’offerta commerciale e artigiana, al rispetto dell’ambiente, alla tutela sociale, mentre l’anzianità di impresa varrà solo per il 20% (la Conferenza Unificata Stato-Regioni indica il 40% come tetto massimo). Ai partecipanti saranno attribuiti massimo 10 punti per l’anzianità di iscrizione al registro delle imprese e massimo 10 punti per anzianità legata alla presenza nella stessa fiera. Inoltre, per garantire maggiore concorrenza, non potrà essere assegnata allo stesso soggetto giuridico più di una concessione per ogni tipologia di posteggio, alimentare e non alimentare. I partecipanti dovranno essere in regola con il pagamento dei tributi locali, stipulare una polizza assicurativa, ripristinare l’area dopo la manifestazione. I vincitori, la cui concessione avrà durata 9 anni dalla formazione della graduatoria, dovranno allestire a proprie spese il banco-tipo secondo le prescrizioni della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Roma. Solo quest’anno, per permettere la più ampia partecipazione all’avviso e solo nel caso non fossero pronti per l’inizio della manifestazione, sarà consentito l’uso di strutture autoportanti di colore bianco.
La nuova festa della Befana valorizza la qualità. Il maggior punteggio è riservato all’offerta di produzioni certificate. Saranno premiati: i dolciumi natalizi con marchio di certificazione di qualità; l’utilizzo di ingredienti biologici; la presenza di prodotti per celiaci. Nel settore artigianale, più punti per addobbi e presepi realizzati a mano e sul posto.Spazio anche alla solidarietà, con la previsione di un punteggio aggiuntivo per chi offre prodotti provenienti da zone colpite da recenti eventi sismici. Per la prima volta entrano nella festa spazi per la dimostrazione di tecnologie innovative, come la stampa digitale, che incuriosiranno piccoli e grandi.
Stessa attenzione è riservata alle bancarelle di addobbi natalizi, presepi e giocattoli. Sarà attribuito un punteggio maggiore per i prodotti realizzati con materiali naturali o riciclati e per la vendita di libri e storie sul Natale realizzate su carta riciclata o ecologica.Saranno attribuiti punteggi maggiori ai partecipanti che si impegnano a fornire un servizio compatibile con l’ambiente utilizzando sacchetti e contenitori ecocompatibili per il confezionamento e l’asporto delle merci; che utilizzeranno lampadine a risparmio energetico, con forme e colori uniformi. Inoltre i vincitori saranno ammessi solo dopo la presentazione di un contratto speciale per la raccolta di rifiuti urbani.“Vogliamo che la festa della Befana di Piazza Navona torni ad essere una festa dei bambini e per i bambini. Per questo l’Amministrazione ha predisposto un bando attento al decoro, alla qualità e al rispetto della piazza che ospita la Festa, una delle più belle del mondo. Sarà un bando aperto a tutti che premia la qualità dei prodotti messi in vendita. Vogliamo che siano autenticamente natalizi e tradizionali, dagli alimenti prodotti con ingredienti certificati agli addobbi artigianali. Sarà una festa attenta al rispetto dell’ambiente e soprattutto con più spazi per l’intrattenimento. Una festa a misura di bambini e famiglie”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma festeggia il suo 2770mo Natale

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 aprile 2017

campidoglioRoma tra letture, concerti, mostre e rievocazioni storiche con un calendario di 44 appuntamenti con visite guidate e laboratori nei musei e sul territorio. Quattro giorni di iniziative che coinvolgeranno la Capitale dal 20 al 23 aprile e che prevedono un regalo speciale per la giornata del 21 aprile: l’accesso gratuito per tutti, residenti e non, ai Musei Civici della città e alle aree archeologiche di pertinenza di Roma Capitale ad esclusione del Planetario, dello spazio espositivo dell’Ara Pacis e del nuovo spazio espositivo del Museo di Roma.
Un ricco programma di eventi che inizierà giovedì 20 aprile con la maratona di lettura dei sonetti di Belli, dalle 16 alle 19 nella Sala della Protomoteca a cura della Sovrintendenza Capitolina con l’Archivio Storico Capitolino e il Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli. Un omaggio che la città fa al suo massimo poeta. Per questo a leggere i sonetti sono stati convocati cittadini romani, italiani e europei, visto che oggi Belli è dopo Dante, il poeta italiano più tradotto al mondo.Il programma proseguirà nel pomeriggio dalle 17 in Piazza del Campidoglio dove si terrà il concerto “Aeterna Roma”, uno spettacolo realizzato in collaborazione con il coro polifonico “Romane Voces”.Il cuore delle celebrazioni sarà venerdì 21 aprile. La giornata si aprirà alle 9 in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca, con il seminario internazionale di studi storici “Da Roma alla terza Roma” sul tema “Le città dell’Impero da Roma a Costantinopoli a Mosca. Fondazione e organizzazione, capitale e province”.Una festa che coinvolge l’intera città. Alle 12 in Piazza del Campidoglio ci sarà il concerto della Banda Musicale del Corpo della Polizia Locale di Roma Capitale in divisa storica che farà da contrappunto a una serie di concerti delle bande dei corpi militari che avranno luogo in diversi municipi della città.Una celebrazione importante per il mondo dell’arte, alle 16 nella Sala degli Arazzi del Palazzo dei Conservatori dei Musei Capitolini sarà inaugurata la mostra “Gli autografi michelangioleschi ritrovati: La Cleopatra e il Sacrificio d’Isacco”, durante la quale sarà presentata al pubblico la recente scoperta di un autografo michelangiolesco effettuata durante un’operazione di restauro: sul verso di un disegno custodito a Casa Buonarroti a Firenze è comparso infatti un inedito schizzo del maestro raffigurante un Sacrificio di Isacco, che sarà a fianco de La Cleopatra, altro pregevole disegno attribuibile al maestro riscoperto pochi anni fa in analoghe circostanze. Ai due disegni saranno affiancate opere delle collezioni capitoline a confronto.
Sabato 22 aprile dalle 9 alle 13 la Sala della Protomoteca, ospiterà la seconda giornata del seminario internazionale di studi storici “Da Roma alla terza Roma” sul tema “Le città dell’Impero da Roma a Costantinopoli a Mosca. Fondazione e organizzazione, capitale e province”.A un anno dall’inaugurazione del fregio sulle banchine del Tevere, la sera alle 18, grazie alla collaborazione di Acea S.p.A., Roma Capitale, Tevereterno onlus e Teatro dell’Opera di Roma dedicheranno un “Tributo a William Kentridge” con un concerto del Coro del Teatro dell’Opera di Roma, composto da 85 cantori, due pianoforti e cinque percussioni, diretti dal maestro Roberto Gabbiani.
Domenica 23 aprile, a conclusione delle celebrazioni, dalle 11 il Gruppo Storico romano partirà in un corteo dal Circo Massimo passando per i Fori Imperiali fino a chiudere con la deposizione di una corona di alloro sotto la statua dell’Imperatore.
Un racconto della Capitale che passerà anche dal suo patrimonio culturale. Per festeggiare il Natale di Roma la Sovrintendenza Capitolina propone nella settimana dal 20 al 23 aprile una nuova edizione del programma didattico Roma vuol dire #Campidoglio #Lupa#MarcoAurelio e molto altro ancora…#CAPOLAVORI #MUSEI, con visite condotte da curatori e responsabili di musei, per avvicinare turisti e cittadini alla conoscenza diretta attraverso l’osservazione e il racconto di opere, monumenti, luoghi della città: una possibilità per essere informati e consapevoli delle bellezze di Roma e di tutto ciò che da “noto” può diventare “conosciuto”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A San Marino “Il Natale delle Meraviglie”

Posted by fidest press agency su martedì, 27 dicembre 2016

san-marinoSan Marino. In particolare la Casa della Stella rimane aperta di giorno per bambini e famiglie dalle ore 10.00 alle 19.00 e propone attività ludiche e creative, coinvolgenti laboratori, baby dance e trucca bimbi. Al calar del sole la Casa della Stella si trasforma in Star’s House con un ricco programma serale: Christmas Urban Game caccia al Grinch, La Noche Argentina, Star’s Travel to ’90, Cenone di Capodanno, Mistery Box. Alla Casa della Stella il 30 dicembre dalle ore 15.00 sarà organizzata una divertente tombola per tutti i bambini. Il 30 dicembre, alle ore 17.00, è in programma l’Incontro divulgativo con l’Osservatorio Astronomico di Saludecio al Palazzo del Turismo.
Il 31 dicembre in Piazza Sant’Agata, dalle ore 22.00, la tradizionale e Grande Festa di Capodanno in collaborazione con Radio San Marino – DJ set con Chicco Giuliani e Lory G., Spettacolo con luci LED di Lux Arcana, degustazioni a cura di Eurotoques e fantastici Fuochi d’Artificio. Il 1° gennaio, dalla Casa della Stella, alle ore 15.00, è prevista la partenza per il Maxi Balloon Party, la corsa per catturare l’aria con i grandi palloni che si gonfiano, diventando coloratissimi tubi volanti. Sempre il 1° gennaio in programma il Concerto per il Nuovo Anno “Monica Hill canta con la Banda Militare della Repubblica di San Marino”, alle ore 17.00 al Teatro Titano.
Le attrazioni tematiche si inseriscono nella cornice che accompagna tutto il percorso nel centro storico di San Marino: le luminarie, il Viaggio della Piccola Via Lattea, i Mercatini degli artigiani e del food, i Percorsi enogastronomici, la Musica e il Teatro di strada, i Presepi da favola, l’Oroscopo delle Stelle, la Pista di Pattinaggio, lo Scivolo Ice Bumper, la Cava dell’Avventura, la Terrazza delle stelle e tanto altro da scoprire. Per tutte le informazioni ed i dettagli http://www.visitsanmarino.com

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Serata musicale dedicata al Natale con gli allievi della scuola di musica e canto di Palermo

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 dicembre 2016

agnese-dragochiara-minaldiradio-sud-piccolePalermo 28 dicembre alle 21 al Teatro Savio in via Evangelista Di Blasi 102 una sera per raccontare un anno, in giornate di auguri e in cui fare un bilancio col sorriso. Sarà un grande evento culturale e allegro “Cast in festa”, il saggio di fine anno della scuola di musica e canto Cast di Palermo. Protagonisti della serata saranno gli artisti CAST.Nella prima parte dello show sarà presentato “Sisili”, il testo di Mariano Tarsilla edito da Qanat. Il libro è una storia d’amore e di ricerca delle proprie radici, dove presente e futuro si incontrano ed evocano antiche e profonde emozioni in chi lo legge. Alla lettura saranno alternate poesie tratte dal racconto, musicate e cantate dalla band dei Radio Sud.Seguirà lo spettacolo con canti e danza dedicati al Natale con interventi del gruppo vocale Vocal art capitanato da Chiara Minaldi, degli allievi dell’accademia di danza Arte in movimento, della compagnia musicale Junior di Cast.La festa in musica targata Cast proseguirà con Mauro Caspanello, Chiara Bruno, Paola Consagra e altri e il debutto del trio vocale Scaramoon.Ospiti d’eccezione gli Street chords da X factor. L’ingresso è gratuito. (agnese drago, chiara minaldi, Radio Sud piccole)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »