Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘naturalismo’

Convegno internazionale su Filosofia trascendentale e Naturalismo

Posted by fidest press agency su sabato, 12 Mag 2018

Parma dal 15 al 18 maggio al Centro S. Elisabetta del Campus Scienze e Tecnologie dell’Università di Parma Convegno internazionale su Filosofia trascendentale e Naturalismo. organizzato da Andrea Staiti, docente del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali (DUSIC). Fanno parte del comitato scientifico, oltre al prof. Staiti, Sebastian Luft, Marquette University, e Konstantin Pollok, University of South Carolina.Nel corso della tre giorni studiosi di fama internazionale esploreranno le connessioni e le tensioni tra due posizioni filosofiche apparentemente antitetiche: naturalismo e filosofia trascendentale. Il primo è spesso descritto come il punto di vista secondo cui solo la natura, come oggetto delle scienze naturali, esiste e/o secondo cui il metodo delle scienze naturali è il solo metodo accettabile di indagine razionale. I filosofi trascendentali, all’opposto, sostengono che non tutto ciò che esiste nel mondo può essere spiegato in termini naturalistici: in particolare, che alcuni aspetti chiave della cognizione e della coscienza sono presupposti, piuttosto che spiegati, dalle scienze naturali. Recentemente, tuttavia, la distanza tra i due punti di vista è stata riesaminata e la possibilità o impossibilità di integrare le prospettive naturalistiche e trascendentali è una questione centrale della filosofia contemporanea.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bottegantica: Dipingere la luce

Posted by fidest press agency su sabato, 3 aprile 2010

Milano dal 15 aprile – 2 luglio 2010 via Manzoni 45, Galleria Bottegagantica Dipingere la luce. Opere dei più noti maestri dell’Ottocento italiano: Leonardo Bazzaro, Mosè Bianchi, Giovanni Boldini, Ulisse Caputo, Giuseppe Casciaro, Luigi Conconi, Fabio Fabbi, Giovanni Fattori, Arnaldo Ferraguti, Achille Formis Befani, Eugenio Gignous, Pio Joris, Vincenzo Irolli, Pompeo Mariani, Filippo Palizzi, Alberto Pasini, Silvio Poma, Attilio Pratella, Daniele Ranzoni, Federico Rossano, Giulio Aristide Sartorio, Pietro Scoppetta, Telemaco Signorini, Aurelio Tiratelli, Achille Tominetti, Francesco Vinea. Per l’occasione sono stati selezionati 25 dipinti di notevole bellezza che esemplificano in modo compiuto le tendenze del naturalismo nella pittura italiana tra la seconda metà dell’Ottocento e i primi del Novecento. Esempi sono il suggestivo Effetti di luce a Riomaggiore di Telemaco Signorini; la raffinata composizione del Parco di Monza di Pompeo Mariani; gli accesi cromatismi del Venditore ambulante a Costantinopoli e Cavalieri nel cortile di Alberto Pasini; la dolce solarità di Gignese di Mosè Bianchi e del Menestrello di Francesco Vinea; il seducente dinamismo del Nudo di donna dai capelli rossi di Giovanni Boldini; il suggestivo silenzio evocato da La rosa bianca di Giuseppe Casciaro; fino ai variopinti Napoli vista dall’alto di Attilio Pratella e La moglie dell’artista sulla terrazza di Posillipo di Vincenzo Irolli. La mostra si articola intorno al tema fondamentale del “dipingere la luce” su cui molti artisti italiani del secondo Ottocento fondarono la loro personale ricerca pittorica. Lo studio della luce, unito a quello del colore, ha caratterizzato, infatti, il movimento dei macchiaioli, della scapigliatura, gli artisti attivi in quegli stessi anni in Francia, come pure quelli di scuola romana e napoletana.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piacenza, terra di frontiera

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 marzo 2010

Piacenza fino al 27/4/2010 Via Taverna 41, Galleria Rosso Tiziano Artisti lombardi e liguri del Seicento A partire dalle opere di Giovan Mauro Della Rovere detto Fiammenghino, frescante di molte chiese lombarde e di Giovanni Battista Trotti detto il Malosso, cremonese attivo anche in San Francesco a Piacenza, si percorrerà la strada del naturalismo di Daniele Crespi, le stemperate suggestioni venete e vandykiane di Francesco Cairo, di Giovanni Andrea De Ferrari e dei due fratelli Nuvolone, Carlo Francesco e Giuseppe, anch’essi attivi piu’ volte in città. Il pregio speciale di questa mostra, che ricreerà la temperie culturale pia- centina del secolo XVII e che trova opere degli stessi pittori sparse nelle chiese e nei palazzi di Piacenza, sta anche nel fatto che sarà una vetrina per opere in maggioranza inedite, scoperte recentemente, mai pubbli- cate finora e in alcuni casi importanti aggiunte ai cataloghi dei rispettivi pittori.La Mostra rientra nelle manifestazioni della Settimana Nazionale dei Beni Culturali La visita alla Mostra consentirà l’ingresso gratuito alla Pinacoteca di Palazzo Farnese Saranno possibili apposite visite guidate per gruppi e per le Scuole su prenotazione Sono previste serate a tema e visite dedicate a vari aspetti della cultura figurativa. (artisti lombardi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorso fotografico dal titolo: “Berra e Dintorni“

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 giugno 2009

Berra, (Ferrara) Associazione Cultura e Spettacolo Berrese Via G. Garibaldi, 17/a Il tema delle fotografie è ” Berra e dintorni “. (ambienti naturalistici legati al fiume, canali,  campagna, vecchi manufatti ecc.) La partecipazione è aperta a tutti i fotografi dilettanti e a tutti coloro che mostrano interesse per questa forma d’arte. L’iscrizione al Concorso è gratuita. La data limite per l’iscrizione al Concorso è il   30 Luglio  2009.   Non si accettano Opere pervenute oltre tale data. Le opere saranno esaminate da un’apposita Giuria di esperti, il cui giudizio è insindacabile e inappellabile. La Giuria sceglierà tra quelle ammesse le 6  fotografie vincitrici: tre opere prime e tre premi speciali. Ciascun Autore può presentare max 3 (tre) foto esclusivamente in formato 20 x 30   a colori o in bianco e nero, anche se già presentate in altre Manifestazioni. Le foto devono pervenire al seguente indirizzo: Associazione Cultura e Spettacolo Berrese Via G. Garibaldi 17/A. 44033 Berra, Ferrara, Italia, all’attenzione di Raffaella Nalli. Le foto ed il materiale che le accompagna ( notizie che descrivono   luogo e particolarità del soggetto fotografico) potranno essere inviate a mezzo postale o essere consegnate  direttamente.  Le spese di spedizione del materiale sono a carico dei partecipanti. L’Organizzazione si impegna a trattare le Opere con la massima cura, ma il Comitato Organizzatore non potrà, in nessun caso, essere considerato responsabile della perdita o dei danni arrecati alle Opere durante la Rassegna.  Gli Organizzatori, in conformità con le regole stabilite in materia di copyright, considerano pregiudiziale che le foto presentate al Concorso siano esenti da qualsiasi diritto di proprietà artistica o da altri diritti che possano appartenere a terzi; pertanto gli Autori si impegnano a garantire, gli organizzatori, contro qualsiasi azione che potrebbe essere esercitata contro di loro dagli aventi diritto.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il catechismo della carne

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 Mag 2009

Di Timothy Verdon Corporeità e arte cristiana Cantagalli 2009 168 pagine euro 20,00 Perché parlare di un cristiano “catechismo della carne” se Gesù insegna che «Dio è spirito, e quelli che lo adorano devono adorarlo in spirito e verità»? E se è davvero necessario raffigurare il corpo, non sarebbe preferibile farlo in modo simbolico, evitando il naturalismo che ha caratterizzato l’arte dei cristiani, riempiendo le chiese d’immagini carnali? Lungi dall’essere ostile al corpo, il cristianesimo ha comunicato la sua fede in un Dio spirituale mediante immagini della carne umana. Secolo dopo secolo, pur nel variare di orientamenti teologici e di linguaggi stilistici, l’arte cristiana ha infatti esaltato il corpo come luogo di conoscenza spirituale, luogo della memoria morale e la forma della speranza cristiana della Resurrezione. Le tre sezioni del saggio decifrano gli estremi spirituali e morali della corporeità in opere d’arte dal paleocristiano al contemporaneo; si soffermano su due periodi di speciale importanza per il tema: i secoli V-VI, che vedono una prima spiritualizzazione del “corpo naturale” ereditato dall’arte grecoromana, e i decenni a cavallo tra il Due e il Trecento, in cui, nell’ambito francescano in particolare, il corpo naturale viene prima riabilitato e poi esaltato come veicolo d’esperienza spirituale. Infine la terza parte del saggio sviluppa l’intuizione paolina di un nesso tra l’esperienza morale dell’uomo e il “travaglio” fisico del creato, riflettendo sul Sacromonte di Varallo dove i corpi realistici di centinaia di personaggi in terracotta policroma narrano i misteri della fede in mezzo ai boschi della Valsesia.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »