Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘navigazione’

Come proteggere la navigazione online dei propri figli

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 ottobre 2019

In occasione dell’European Cybersecurity Month (ECSM) che si tiene ogni anno a ottobre, voluto dall’Unione Europea per promuovere la cultura della sicurezza informatica, Fortinet suggerisce alcune linee guida per riconoscere le minacce informatiche, neutralizzarle e tutelare i più piccoli quando utilizzano il web.In un mondo iperconnesso e sempre più orientato al digitale, internet è entrato a far parte della vita dei più giovani, rappresentando una risorsa importante di materiale educativo e ludico. Non bisogna tuttavia dimenticare che i cybercriminali sono al corrente dell’utilizzo del web da parte dei minori e spesso ne fanno un target per i propri scopi.
Molti aspetti della vita dei minori, come ad esempio l’apprendimento scolastico e la comunicazione con i loro amici e le persone della famiglia, dipendono da device che sono connessi a internet, come computer e smartphone. Questi dispositivi internet-based costituiscono sicuramente un’opportunità, ma al tempo stesso espongono i ragazzi al rischio di diventare bersaglio per i cybercriminali, così come gli adulti. Avendo bene in mente quanto può accadere, è importante che i genitori facciano in modo di educare i propri figli alla comprensione del concetto di identità digitale e delle corrette modalità di utilizzo dei dispositivi e delle applicazioni.
Quando si parla di sicurezza informatica con i più giovani, è bene iniziare spiegando l’importanza di mantenere private le informazioni, perchè così facendo si rafforza la propria sicurezza online e i dati personali rimangono al sicuro. Molte attività online richiedono l’inserimento di dati sensibili (personally identifiable information – PII) come ad esempio il nome e la data di nascita. È bene sapere dove e con quale modalità si possono postare questo tipo di informazioni. Per i più grandi, il concetto abbraccia anche i pagamenti online. Può sembrare ovvio, però è davvero importante che i ragazzi comprendano che non devono condividere con nessuno i dettagli dei propri account e che devono limitare, per quanto possibile, la quantità di PII che rendono disponibili a terzi.Non è sempre possibile avere visibilità sulle attività online dei più giovani; tuttavia, per proteggerli dai pericoli, può essere utile stabilire una serie di regole da rispettare. I genitori possono, ad esempio, stilare una lista di siti web e app che i loro figli possono utilizzare, in questo modo garantiranno la loro sicurezza quando navigano. Lo stesso principio può essere applicato ai social media, per i quali si può creare un elenco di informazioni che possono essere condivise (o meno), così come una lista di persone con le quali è possibile entrare in contatto, oltre ad utilizzare gli appositi strumenti per limitare e proteggere la navigazione.Insegnare ai propri figli a utilizzare i dispositivi e dare regole per accedere ai propri profili digitali, può essere sicuramente utile per assicurarsi che navighino online in sicurezza, tuttavia questo spesso non basta. Per i genitori è importante anche conoscere e imparare a utilizzare tutte le feature per la sicurezza informatica disponibili sia per la navigazione web che per i dispositivi, così come applicare diversi livelli di protezione in modo da rendere difficile per i cybercriminali violarne i profili.
Come molti sanno, i dispositivi personali e gli account online sono diventati target primari per i crybercriminali che vogliono appropriarsi di informazioni riservate. Per questo motivo è estremamente importante che i genitori si accertino che i propri device e quelli dei propri figli siano sicuri.Per quanto riguarda la sicurezza online, essa inizia dall’utilizzo di una password forte. Le best practice da seguire sono semplici e includono la creazione di una nuova password per ciascun account, evitando l’utilizzo di parole e combinazioni numeriche comuni. Abilitare l’autenticazione a più fattori costituisce il passo successivo per rafforzare la sicurezza di un account; solitamente essa consiste nell’aggiunta di un ulteriore step al processo di login, con lo scopo di verificare l’identità della persona che sta tentando di eseguire l’accesso. Tecnicamente, l’utente riceve un codice univoco via mail oppure via sms a un numero di telefono indicato in fase di registrazione e prima del login. L’autenticazione a più fattori è fortemente raccomandata per gli account che consentono l’accesso a servizi finanziari, per cui è importante assicurarsi che sia attivata sugli account dei ragazzi che li utilizzano. Una recente ricerca sulle minacce dei FortiGuard Labs mostra che le piattaforme di e-commerce sono state sottoposte a un numero sempre maggiore di attacchi e che c’è stato un aumento delle truffe volte a sottrarre i dati finanziari.Per quanto riguarda la sicurezza dei dispositivi, una minaccia significativa deriva dal network a cui ci si connette. Le reti Wi-Fi potenzialmente non sicure, come ad esempio quelle pubbliche vengono spesso utilizzate dai criminali informatici per acquisire l’accesso a tutto ciò che vi viene connesso. Quando si intende utilizzare un servizio di questo tipo, è bene accertarsi prima delle credenziali d’accesso corrette prima di effettuare il login, per evitare spiacevoli inconvenienti.
Internet è sempre più presente nella vita dei più giovani, per questo motivo proteggere la loro vita online è diventata una necessità. Iniziative come l’European Cybersecurity Month (ECSM) permettono di approfondire temi della sicurezza informatica e della protezione della propria identità digitale nonchè apprendere le migliori best practice per la sicurezza informatica. Così facendo, questa diventa un’ottima risorsa per tutti i genitori che desiderano tutelare i propri figli quando navigano online.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alla scoperta di Battaglia Terme tra navigazione fluviale e dimore storiche

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 aprile 2019

Lunedì 13 maggio dalle 10 alle 16, l’educational tour “Water heritage” dedicato a giornalisti, influencer dei media, opinion leader e operatori del turismo culturale per promuovere il patrimonio di Battaglia Terme (Padova) tra le antiche vie di navigazione fluviale e le dimore storiche. Il tour, organizzato nell’ambito del progetto europeo ATLAS (Adriatic Cultural Tourism Laboratories) finanziato dal Programma di Cooperazione transfrontaliera Interreg Italia-Croazia 2014-2020, vuole promuovere lo sviluppo di nuovi strumenti e modalità da impiegare nel turismo, per valorizzare le ricchezze territoriali e un turismo rinnovato e per elevare il tono della comunicazione turistica. L’evento è promosso da Unioncamere del Veneto in coordinamento con l’Organizzazione di Gestione della Destinazione (OGD) Terme e Colli Euganei, il CISET Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica e l’Ente di formazione di Confesercenti Veneto Cescot Veneto.
L’escursione prevede la partenza da Battaglia Terme (Padova) con crociera fluviale sulle antiche vie di navigazione e visita al borgo, al Castello Catajo e al Museo della Navigazione fluviale alla scoperta delle tradizioni degli antichi barcari e delle dimore storiche. Sono invitati media influencer (giornalisti, addetti stampa, blogger, videomaker, ecc.) e operatori del turismo culturale per sperimentare un itinerario turistico innovativo e sostenere nuove forme di turismo esperienziale capace di immergere i turisti nella cultura e nella creatività del territorio. Si avrà l’opportunità di vivere un’esperienza diversa, realizzata secondo le soluzioni sviluppate e analizzate nei Living Lab realizzati ad ottobre 2018 a Battaglia Terme e sul Monte Venda oltre che negli incontri formativi svolti a gennaio 2019 con gli operatori locali sui temi del turismo fluviale e della fruizione delle risorse culturali in modo innovativo.
Con questo tour esperienziale il progetto ATLAS vuole promuovere un itinerario fuori dai luoghi convenzionali che sorprenda il visitatore facendogli “assaporare” lo stile di vita e le tradizioni locali, proponendo incontri con luoghi storici e con dettagli unici e autentici. L’incontro con un artigiano, un ristoratore o un esperto di navigazione fluviale, l’utilizzo di un’imbarcazione per addentrarsi nel tessuto del territorio, sperimentare le antiche vie di navigazione, conoscere l’affascinante storia del centro proto-industriale di Battaglia Terme, dalle prime cartiere, all’attività dei mulini e alle terme, rendendo la conoscenza di un luogo molto più coinvolgente e profonda.Partecipazione gratuita a numero chiuso su prenotazione.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’irriverente nella palude della legge di Bilancio 2018

Posted by fidest press agency su martedì, 2 gennaio 2018

pier-carlo-padoanVediamo un po’ questa legge di bilancio del 2018. Hanno detto e scritto in questi anni che le leggi devono essere comprensibili a tutti. Ma noi, che siamo irriverenti, per DNA non ci fidiamo e cerchiamo sempre il pelo nell’uovo. Dopo una tentativo sofferto di lettura e comprensione, dopo esserci coperti le dita coi tanti peli ritrovati nell’albume del nostro uovo, ci siamo resi conto che la navigazione era tutt’altro che semplice. Uno stagno di palude, con correnti sotterranee e bisce e serpenti sott’acqua pronti ad agguantare i nostri piedini immersi ingenuamente senza protezione. Uno stagno con tronchi galleggianti. Liane pendenti che spesso dovevano essere tranciate con un macete per consentirci di proseguire. Piantine di dubbia e sconosciuta salubrita’. Corpi galleggianti di animali di ogni tipo soprattutto umani, scansati da esperti nuotatori che con maschera e boccaglio raccattavano commi ricercati, commissionati e previsti, per infilarli in sacchetti a tenuta stagna si’ da portarli nei singoli collegi. Stavamo cominciando a farci occhio, braccia e orientamento, forti di una leggera imbarcazione di cui nel frattempo ci eravamo muniti, su cui tiravamo sopra tutto cio’ che ci appariva degno di menzione e smembramento per darlo poi in pasto -con le nostre schede pratiche- agli ingenui contribuenti desiderosi di essere cittadini e contribuenti che raccolgono i frutti del proprio impegno civico…. Ma ci siamo imbattuti in un 7-bis di un punto c) di un comma 75 dell’art.1 (1), e abbiamo deciso di buttare i remi in barca:
Art 1, comma 75 c) dopo il comma 7 e’ aggiunto il seguente: « 7-bis. Le disposizioni degli articoli 291-bis, 291-ter e 291-quater del testo unico delle disposizioni legislative in materia doganale, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 23 gennaio 1973, n. 43, si applicano anche con riferimento ai prodotti di cui ai commi 1 e 1-bis del presente articolo, ad eccezione dei dispositivi meccanici ed elettronici e delle parti di ricambio, secondo il meccanismo di equivalenza di cui al comma 1-bis. Si applicano altresi’ ai medesimi prodotti di cui ai commi 5 e 5-bis del presente articolo le disposizioni degli articoli 96 della legge 17 luglio 1942, n. 907, e 5 della legge 18 gennaio 1994, n. 50». Chiaro tutto? Siamo noi che non sappiamo navigare in palude? O forse non vogliamo rassegnarci a vivere in palude.http:// http://www.altalex.com/documents/news/2017/12/30/legge-di-bilancio-2018-co0100 Nota. Ringraziamo il quotidiano Italia Oggi del 02/01/2018 per averci ispirato.(Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La vaccinazione rappresenta una delle più importanti scoperte scientifiche nella storia della medicina

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 giugno 2016

IMG_0275Ha contribuito in modo fondamentale a incrementare la speranza di vita degli esseri umani. Ha inoltre avuto amplissima diffusione, e fin dall’inizio è stata oggetto di vivace dibattito tra sostenitori del suo effetto positivo e oppositori che si servivano di motivazioni di carattere ideologico, come il rifiuto dell’autorità che ne raccomandava l’utilizzo. L’evoluzione della scienza medica ha nel tempo chiarito i meccanismi d’azione dei vaccini (la cui applicazione è avvenuta inizialmente su base empirica) e quindi molte delle ragioni della loro efficacia. D’altra parte, proprio il successo delle vaccinazioni può influire negativamente sulla loro accettazione da parte della popolazione, in quanto la diminuzione dell’incidenza delle malattie prevenibili diminuisce anche la percezione della loro gravità. La comunicazione in ambito vaccinale ha sempre avuto un ruolo cruciale per l’accettazione o meno delle pratiche vaccinali, ma in quest’ultimo decennio abbiamo vissuto un cambiamento radicale dei mezzi e delle strategie comunicati-ve. Mi riferisco in particolare all’avvento di Internet e del Web che ha raddoppiato la velocità e la quantità delle informazioni che in pochi minuti letteralmente esplorano ogni più lontano angolo del globo. Infatti nel mondo occidentale internet rappresenta attualmente il principale mezzo di comunicazione: quasi il 30% della popolazione utilizza il computer almeno una volta al giorno per collegarsi ad internet (nel caso delle famiglie con almeno un figlio minorenne i valori salgono all’80%). La metà di questi utenti dichiara di utilizzare il web per cercare dati sanitari. Con il miglioramento nel corso dei decenni del livello culturale della popolazione, è infatti cambiato l’approccio a tematiche relative alla salute: oggi la maggior parte dei pazienti si informa in modo autonomo, consultando il medico solo in un secondo momento. Negli ultimi anni, inoltre, si è assistito a un notevole incremento nell’utilizzo delle internet device, con l’arricchimento dei contenuti e dei servizi offerti dal web, il miglioramento e la semplificazione delle modalità di navigazione, e il potenziamento delle prestazioni e dell’affidabilità nella trasmissione dei dati. Tuttavia, l’elevata disponibilità d’informazioni cozza con la qualità delle stesse che spesso sono inesatte e ingannevoli tant’è che l’online ha reso internet “un vaso di Pandora post-moderno”, ponendo il problema dell’autorevolezza dei contenuti, in particolare per quelli scientifici.
Proprio in ambito vaccinale molte famiglie (specialmente giovani) si affidano alle informazioni diffuse su internet per le proprie scelte. Il dibattito sulle vaccinazioni è ampiamente presente anche nei social network, nei blog e nei forum, dove le mamme condividono dubbi e perplessità, e diffidenza dovuta al passaparola che dipinge le vaccinazioni come inutili e dannose. Tali piazze virtuali, per la loro struttura centrata sulla persona rappresentano un mezzo di comunicazione a forte impatto emotivo e quindi altamente persuasivo. La principale criticità informativa è costituita dai siti anti-vaccinazioni, che rappresentano il 35% delle fonti informative sul web quando si utilizzano le parole-chiave “vaccino/i” e “vaccinazione/i”. Attraverso argomentazioni a carattere pseudo-scientifico, o attraverso vere e proprie “bufale mediatiche” questi siti catturano l’attenzione di persone e famiglie non necessariamente contrarie alle vaccinazioni, che cercano risposte in merito alla sicurezza, ai calendari vaccinali e ai del livello culturale della popolazione, è infatti cambiato l’approccio a tematiche relative alla salute: oggi la maggior parte dei pazienti si informa in modo autonomo, consultando il medico solo in un secondo momento. Negli ultimi anni, inoltre, si è assistito a un notevole incremento nell’utilizzo delle internet device, con l’arricchimento dei contenuti e dei servizi offerti dal web, il miglioramento e la semplificazione delle modalità di naviga-zione, e il potenziamento delle prestazioni e dell’affidabilità nella trasmissione dei dati. Tuttavia, l’elevata disponibilità d’informazioni cozza con la qualità delle stesse che spesso sono inesatte e ingannevoli tant’è che l’online ha reso internet “un vaso di Pandora post-moderno”, ponendo il problema dell’autorevolezza dei contenuti, in particolare per quelli scientifici. Proprio in ambito vaccinale molte famiglie (specialmente giovani) si affidano alle informazioni diffuse su internet per le proprie scelte. Il dibattito sulle vaccinazioni è ampiamente presente anche nei social network, nei blog e nei forum, dove le mamme condividono dubbi e perplessità, e diffidenza dovuta al passaparola che dipinge le vaccinazioni come inutili e dannose. Tali piazze virtuali, per la loro struttura centrata sulla persona rappresentano un mezzo di comunicazione a forte impatto emotivo e quindi altamente persuasivo. La principale criticità informativa è costituita dai siti anti-vaccinazioni, che rappresentano il 35% delle fonti informative sul web quando si utilizzano le parole-chiave “vaccino/i” e “vaccinazione/i”. Attraverso argomentazioni a carattere pseudo-scientifico, o attraverso vere e proprie “bufale mediatiche” questi siti catturano l’attenzione di persone e famiglie non necessariamente contrarie alle vaccinazioni, che cercano risposte in merito alla sicurezza, ai calendari vaccinali e ai nuovi vaccini. Tra gli elementi comuni a questi siti, ricorre la proposta di alcune tesi: “le malattie prevenute dai vaccini sono scomparse per il semplice miglioramento delle condizioni igieniche”; “le epidemie per queste malattie si verificano nonostante le vaccinazioni”, “i vaccini sono più pericolosi delle malattie per cui dovrebbero proteggere”.
IMG_0292Purtroppo, la divulgazione di dati inesatti e la disinformazione in ambito medico, ha creato un danno d’immagine e di credibilità per la Sanità Pubblica. In Italia la recente indagine sui determinanti del rifiuto dell’offerta vaccinale, promossa dalla Regione Veneto, ha evidenziato come associazioni contrarie alle vaccinazioni, internet e passaparola sono le fonti non-istituzionali più frequentate dai genitori che non vaccinano. A questo proposito anche storie insolite e inverosimili, ad un certo punto grazie all’eco dei media ricevono la patente di credibilità. E in Internet trovano il luogo ideale per la diffusione: qui le notizie false e i messaggi controversi – spesso privati dell’indicazione delle fonti o degli autori − viaggiano infatti velocissimi, e con grande amplificazione.
In molti, e specie personale medico, ritiene a torto che l’esposizione chiara ed evidente dei dati aiuti le persone a prendere consapevolezza di una situazione e a riscoprire un legame di fiducia con la scienza. Per sradicare alcune credenze, “demistificarle”, fornire più fatti e informazioni non basta. Spesso, anzi, si ottiene l’effetto opposto, ovvero si rafforza il mito. Per far vacillare una credenza, in altre parole, non è sufficiente bombardarla di “prove”: il pensiero con cui ci si “scontra” è selettivo, tende a cercare e a con-servare ciò che conferma le proprie opinioni, ignorando o sottovalutando ciò che le contraddice. È quanto accade anche per le vaccinazioni. Che fare dunque?
Tralasciare internet, ormai irrinunciabile mezzo di comunicazione, per informare sull’importanza delle vaccinazioni, rappresenta un’evidente miopia per la Sanità Pubblica, come anche per le aziende produttrici dei vaccini. Proprio per questo grazie a Società Italiana d’Igiene è nato nel Maggio 2013, il portale VaccinarSì (www.vaccinarsi.org), che rappresenta un vero e proprio programma complesso di comunicazione sulle vaccinazioni, rivolto alle famiglie e gli operatori sanitari. Un portale web, senza aree riservate, di facile accesso (con tre clic si raggiunge ogni sezione), fornito di Blog, forum, profilo Facebook e Twitter, rivolto a tutti gli operatori sanitari coinvolti nell’attività vaccinale, ma soprattutto alla popolazione in potenziale età genitoriale. Più di 500.000 accessi e 1 milione di pagine consultate nel primo anno di attività, testimoniano l’apprezzamento che il programma ha avuto nel panorama italiano e ci sollecitano a continuare in questa direzione; ora il sito si attesta intorno alle 800.000 visite annue con una media di 2.500 accessi quotidiani. Vi è comunque la necessità di una campagna informativa sulle malattie prevenibili per cui la popolazione e anche il personale sanitario hanno perso la percezione del rischio. Deve essere fatto uno sforzo a livello centrale e regionale per portare in luce i casi che quotidianamente avrebbero potuto essere evitati se fossero state utilizzate le vaccinazioni disponibili. Infine dovrebbe essere fatto uno sforzo di formazione del personale sanitario su un adeguato counselling.
IMG_0257Si tratta di un’abilità che dovrebbe essere comune a tutto il personale ma che è particolarmente impor-tante in un settore come quello vaccinale, dove l’intervento sanitario è offerto a popolazione sana, nella quale il timore per le reazioni avverse ai vaccini è fortemente influenzato da informazioni spesso fuorvianti diffuse da vari mezzi di comunicazione. Un primo obiettivo è quello di imparare ad impostare un colloquio nel quale aumenti il tempo di ascolto per far emergere i rappresenta un vero e proprio programma complesso di comunicazione sulle vaccinazioni, rivolto alle famiglie e gli operatori sanitari. Un portale web, senza aree riservate, di facile accesso (con tre clic si raggiunge ogni sezione), fornito di Blog, forum, profilo Facebook e Twitter, rivolto a tutti gli operatori sanitari coinvolti nell’attività vaccinale, ma soprattutto alla popolazione in potenziale età genitoriale. Più di 500.000 accessi e 1 milione di pagine consultate nel primo anno di attività, testimoniano l’apprezzamento che il programma ha avuto nel panorama italiano e ci sollecitano a continuare in questa direzione; ora il sito si attesta intorno alle 800.000 visite annue con una media di 2.500 accessi quotidiani. Vi è comunque la necessità di una campagna informativa sulle malattie prevenibili per cui la popolazione e anche il personale sanitario hanno perso la percezione del rischio. Deve essere fatto uno sforzo a livello centrale e regionale per portare in luce i casi che quotidianamente avrebbero potuto essere evitati se fossero state utilizzate le vaccinazioni disponibili.
Infine dovrebbe essere fatto uno sforzo di formazione del personale sanitario su un adeguato counselling. Si tratta di un’abilità che dovrebbe essere comune a tutto il personale ma che è particolarmente impor-tante in un settore come quello vaccinale, dove l’intervento sanitario è offerto a popolazione sana, nella quale il timore per le reazioni avverse ai vaccini è fortemente influenzato da informazioni spesso fuorvianti diffuse da vari mezzi di comunicazione. Un primo obiettivo è quello di imparare ad impostare un colloquio nel quale aumenti il tempo di ascolto per far emergere i dubbi e le eventuali informazioni distorte, manifestando un atteggiamento che tenda a creare una reciproca fiducia. Già l’ascolto di una registrazione dei propri colloqui potrebbe essere un efficace metodo di autovalutazione per rendersi conto di quanto si parla e di quanto poco si ascolta.
Successivamente si acquisisce la consapevolezza che la scelta – della vaccinazione – è una decisione dell’assistito, che giunge all’obiettivo condiviso con l’operatore sanitario: anche nei casi più resistenti va offerta una azione di sostegno per facilitare la decisione, valorizzando le risorse dell’assistito, curandosi più del mantenimento della relazione professionale che del conseguimento immediato del risultato “vaccinazione”. Concludendo, ritengo fondamentale che i rappresentanti dei mass-media facciano rete con gli operatori sanitari e che − per un fenomeno tipicamente umano, e favorito dai mezzi comunicativi dell’attuale società – si crei una fitta rete di messaggi positivi e significativi sulle vaccinazioni, affinché si riesca ad aiutare il pensiero critico della nostra popolazione. (Antonio Ferro Direttore Sanitario Azienda ULSS 22 Bussolengo (VR) e Responsabile sito web VaccinarSì (SItI)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sei attivisti di Greenpeace hanno scalato la Polar Pioneer

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 aprile 2015

attivisti greenpeaceattivisti greenpeace1Nell’Oceano Pacifico, a 750 mila miglia a nord ovest delle Isole Hawaii, sei attivisti di Greenpeace hanno scalato la Polar Pioneer, piattaforma petrolifera di proprietà della Shell e destinata alle trivellazioni nel Mare di Chukchi, in Alaska.Solo qualche giorno fa il Dipartimento degli Interni degli Sati Uniti aveva annunciato un primo via libera alle concessioni petrolifere nell’Artico. Un passo che potrebbe significare che entro cento giorni Shell sarà autorizzata a trivellare nel Mare Artico vicino l’Alaska.
I sei attivisti sono accampati sul lato inferiore del ponte principale della Polar Pioneer. Hanno forniture che gli permettono di restare a bordo per diversi giorni e sono dotati di tecnologia che consente loro di comunicare in tempo reale, pur trovandosi a centinaia di miglia da terra.L’Esperanza, nave rompighiaccio di Greenpeace, ha inseguito la Polar Pioneer per oltre 5 mila miglia nautiche, da quando negli scorsi giorni aveva lasciato Brunei Bay in Malesia.I sei attivisti – che non interferiranno con le operazioni di navigazione – sono la statunitense Aliyah Field, , il neozelandese Johno Smith,, lo svedese Andreas Widlund,  l’austriaca Miriam Friedrich, l’australiana Zoe Buckley Lennox e il tedesco Jens Loewe. (foto: attivisti greenpeace)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un sito costato 6 milioni di euro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 marzo 2011

E cosi il sito del governo http://www.italia.it  dopo mesi di ‘disattenzione’ e voluta distrazione, si ricorda che cade in questi giorni il  150 anniversario dell’Unità d’Italia.   C’è voluta anche un’interrogazione urgente al Presidente del Consiglio e al Ministro del Turismo  da parte degli  deputati Franco Laratta, Enrico Farinone, Pierangelo Ferrari, Lucia  Codurelli, Luisa Bossa, Gino Bucchino, Laura Garavini e altri, con la quale affermavano che: “Sul portale di promozione Italia.it del Ministero del Turismo non vi è alcun cenno in merito alle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’ Italia”. Per poi chiedere “se il Governo è a conoscenza della mancanza di comunicazioni su un evento, quello dei 150 anni dell’Unità d’Italia, così importante per il nostro Paese e se non ritenga opportuno intervenire urgentemente per sanare la situazione” E così il ministero del Turismo ha corretto il sito, inserendo in piccolo, a destra, un laconico ‘Buon Compleanno Italia’ con qualche iniziativa in corso.  “Troppo poco, troppo tardi”  ha affermato il deputato del Pd Franco Laratta.  Anche perché “sarebbe interessante sapere se il governo ricorda che il sito Italia.it è costato all’erario 6 milioni di euro, e che  presenta alcune anomalie al suo interno. Secondo l’AgenParl, infatti, le aree della navigazione web in lingua straniera, volte ad attrarre verso il nostro Paese turisti da tutto il mondo, conterrebbero alcuni video con voce narrante in italiano anzichè nella lingua di navigazione prescelta!” Insomma,un sito troppo in ritardo, costato tantissimo e pieno di lacune.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pasqua: crociere in barca a vela

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 marzo 2011

Dal 22 Aprile al 1 Maggio 2011 alle Bahamas con Horca Myseria. Una destinazione ideale per la vela, non lontano dalle coste della Florida. Si naviga protetti dal reef baciati dal sole e bagnati da un mare turchese orlato da soffici spiagge. Le Abacos, famose per le immersioni subacquee, offrono 100 miglia di navigazione tranquilla, villaggi pittoreschi lungo le rive ed un’ospitalità squisita. Un tempo residenza di corsari, la navigazione a vista, lontano dalle rotte delle Grandi Navi,  porterà con poche miglia di traversate a scoprire tutti i posti migliori, accompagnati dal vento che non supera mai i 15/20 nodi. E i mesi di aprile e maggio sono il periodo migliore per andarci: temperature tra i 21 gradi di notte e i 28 gradi di giorno, acqua a 26°. Con 4 giorni di assenza lavorativa…, 10 giorni di vacanza indimenticabile!Imbarco / Sbarco: Marsh Harbour (Abaco) Percorso in miglia: 120  : 1 Catamarano Moorings 4000 Club – metri 12.00 – 8 + 2 cuccette  Quota individuale: € 2.090 La quota pacchetto comprende: voli A/R, barca con alloggio a bordo, skipper HM, assistenze mediche e assicurazione bagaglio Europ AssistanceLa quota pacchetto non comprende: tasse aeroportuali, notte in Hotel a Miami, trasferimenti dall’aeroporto al porto e viceversa, Tessera Associativa HM di € 40 (valida per il 2011), cassa comune (da versarsi a bordo) per cambusa, carburante ed ormeggi, assicurazione Vacanze Protette Skipper & Charter (obbligatoria: 2,60% sul totale del pacchetto) e tutto quanto non espressamente indicato in “la quota comprende”. (crociera)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Collaborazione rafforzata

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 ottobre 2010

A distanza di cinque anni dal loro primo accordo, ma forti di una collaborazione rafforzata in due importanti convegni sul commercio elettronico, Aicel e Pangora rinnovano la propria intesa strategica a servizio dei merchant italiani e del mercato nel suo complesso. I soci Aicel infatti potranno, a condizioni vantaggiose, presentare i prodotti all’interno dei comparatori di prezzo gestiti da Pangora, tra i quali http://www.buycentral.it e http://www.decido.it , ed accostare ad essi il logo dell’associazione, un segno di fiducia che certamente il consumatore noterà nella sua esperienza di navigazione e comparazione delle offerte.
AICEL – Associazione Italiana del Commercio Elettronico – nasce con l’obiettivo di divenire il punto di riferimento per gli operatori del commercio elettronico e a tutt’oggi è il network che raccoglie il maggior numero di realtà del settore.
Pangora è una delle aziende leader nell’ambito dei servizi di ricerca e confronto prodotti. Le sue tecnologie sono in grado di presentare ai propri utenti italiani oltre 3,5 milioni di offerte online provenienti da più di 450 siti di commercio elettronico

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Note di Notte di Luna”

Posted by fidest press agency su martedì, 17 agosto 2010

Bracciano dal 20 al 24 agosto 2010 sul lago di Bracciano “Note di Notte di Luna”: ad agosto tre serate in musica navigando sulle placide acque l’iniziativa organizzata dall’Associazione culturale Ottavia. Musica dal vivo con brevi intermezzi poetici dedicati alla Luna,  navigando in notturna sulle chiare, fresche, dolci acque del lago. Il vocalist Harold Bradley protagonista delle serate “Blue Moon” Dopo le tre serate organizzate a luglio, dal 20 al 21 agosto torna sul lago di Bracciano l’iniziativa organizzata per l’estate 2010 dall’Associazione Culturale Ottavia che propone, in collaborazione con il Consorzio di Navigazione Lago di Bracciano, la kermesse “Note di Notte di Luna”, serate musicali a bordo della motonave Sabazia. Tutti appuntamenti con musica dal vivo con brevi intermezzi poetici dedicati alla Luna,  navigando in notturna sulle chiare, fresche, dolci acque del lago.Gli appuntamenti di agosto si arrichiscono grazie alla possibilità di prenotare uno spuntino a bordo.
Venerdì 20 agosto 2010: “Blue Moon” –  Jazz, Blues, Ragtime con  Alberico Di Meo alla tastiera e al Kazoo e Harold Bradley voce;
Sabato 21 agosto 2010: “Guarda che Luna!” –  Canzoni, Songs, Chansons di ieri, di oggi, di sempre – Alfredo Messina alla fisarmonica e alla tastiera con la partecipazione di Doriana Chierici (voce)  .
Martedì 24 agosto 2010 (Notte di Luna Piena): “Blue Moon” – Blues e Jazz Classico – Mario Donatone alla tastiera , Harold Bradley voce.
Costo cumulativo del biglietto: 18 euro comprensivo di drink di benvenuto a bordo. (navigando sul lago)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Rivista del Diritto della Navigazione”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 agosto 2010

Roma  13 settembre 2010, alle ore 17,30 Biblioteca del Senato “G. Spadolini”, Sala degli Atti Parlamentari Piazza della Minerva, 38 presentazione del I numero della “Rivista del Diritto della Navigazione” ad iniziativa della Prof.ssa Elda Turco Bulgherini Ordinario di Diritto della Navigazione dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. La nuova serie della Rivista, dopo i saluti del Prof. Avv. Antonio Lefebvre D’Ovidio e della Prof.ssa Avv. Elda Turco Bulgherini, verrà presentata dal Sen. Luigi Grillo, Presidente della Commissione Lavori pubblici del Senato, dal Dott. Pasquale de Lise, Presidente del Consiglio di Stato, dal Cons. Antonio Catricalà, Presidente dell’Antitrust, dal Dott. Paolo D’Amico, Presidente di Confitarma, Confederazione Italiana Armatori, dal Prof. Giampiero Milano, Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e dall’On. Prof. Vito Riggio, Presidente dell’ENAC, Ente Nazionale dell’Aviazione Civile. Concluderà, infine, il Dott. Gianni Letta, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
La Rivista iniziò la sua pubblicazione nel 1935 su iniziativa del prof. Antonio Scialoja, ripresa dopo la guerra con la direzione del prof. avv. Antonio Lefebvre d’Ovidio fino al 1972, oggi, sotto la direzione della Prof.ssa Elda Turco Bulgherini, prosegue la pubblicazione con la casa editrice Aracne di Roma.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sistemi di navigazione ai sottomarini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 giugno 2010

Friburgo, Germania. Il cantiere navale italiano Fincantieri ha assegnato a Northrop Grumman Corporation (NYSE: NOC) il contratto per fornire due suite complete di navigazione per la seconda coppia di sottomarini classe U212A, attualmente in costruzione per la Marina Italiana.  Questo nuovo contratto rappresenta la naturale evoluzione del programma congiunto italo-tedesco per sottomarini. Fincantieri, che ha già costruito e consegnato i primi due sottomarini alla Marina Italiana, al momento sta costruendo il secondo paio di navi presso il cantiere navale di Muggiano.  Le suite di navigazione, che comprendono il sistema di navigazione inerziale a giroscopio laser ad anello PL41 Mk4 e il controllore dei dati di navigazione (navigation data controller o NDC), verranno fornite dalla consociata tedesca dell’azienda, Northrop Grumman LITEF, che si occupa dei sistemi di navigazione.
Il PL41 Mk4 è un sistema di navigazione inerziale a giroscopio laser ad anello adatto all’utilizzo a bordo di vascelli navali moderni. L’unità è stata ideata per fornire in modo continuo e automatico un output di dati concernenti rotta, assetto e sussulto della nave, e relativi cambiamenti, informazioni sulla velocità e posizione geografica.  Il controllore dati di navigazione (Navigation Data Controller o NDC) svolge io ruolo di computer di navigazione centrale e di controllo di interfaccia, unità di monitoraggio e distribuzione, e comprende un’architettura ring-bus collaudata doppiamente ridondante. Un’interfaccia intelligente dedicata riduce il carico di lavoro del processore master e aumenta in modo significativo la produttività di dati.
Northrop Grumman ha una forte presenza in Europa e gestisce sedi in Francia, Germania, Italia e Norvegia, fornendo sistemi di navigazione, di controllo del traffico aereo e di automazione del servizio postale.  Northrop Grumman Corporation è una multinazionale leader nel campo della sicurezza, i cui 120.000 impiegati forniscono soluzioni, sistemi e prodotti innovativi nel campo aerospaziale, dell’elettronica, dei sistemi informatici, costruzioni navali e servizi tecnici a governi e aziende di tutto il mondo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Proposte turistiche

Posted by fidest press agency su domenica, 29 novembre 2009

Proposte da http://www.horcamyseria.it Le Isole Egadi a bordo di Filavia e una mini flottiglia Corsica e Capraia. Quattro giorni di vela e di vento sulla pelle a bordo di Filavia, il bellissimo First 47.7. Una navigazione che vi condurrà, da Trapani (Sicilia) a zonzo verso le suggestive Isole Egadi: Levanzo, Marettimo e Favignana. Quattro giorni di vela, mare, sole e tanto divertimento!  Crociera in Flottiglia, con imbarco a Porto Venere sui veloci First 40.7 e meta Macinaggio in Corsica e l’isola di Capraia. Quattro giorni di veleggiate in compagnia e completo relax lontani dalla città, per ritemprarsi e vivere la vela nel momento più tranquillo dell’anno.
Ponte dell’Immacolata alle Isole Egadi (Trapani) 5-6-7-8 dicembre 2009  Dove? Isole Egadi: Favignana, Levanzo e Marittimo (Trapani). Quando? 5-6-7-8 dicembre. Imbarco da Trapani. Con che barca? Il First 47.7 – Filavia 2 – Lunghezza: m 14 – Posti: 10+3. Perché? Un weekend lungo, accompagnati da esperti Skipper Horca Myseria per scoprire il piacere della navigazione a vela. Quattro indimenticabili giorni di mare, sole e natura! Quanto costa? 190 euro, oltre alla Tessera Associativa Horca Myseria di 40 euro. Cosa comprende la quota? Uso della barca, alloggio a bordo, skipper Horca Myseria, assistenze mediche e assicurazione bagaglio Europ Assistance. Cosa non comprende la quota? Trasferimenti, cassa comune (cambusa, carburante, porti, ecc..) e tutto quanto non espressamente indicato in “la quota comprende”. Mini flottiglia tra Corsica e Capraia  5-6-7-8 dicembre 2009  Dove? Imbarco a Portovenere (La Spezia) e meta Macinaggio in Corsica e l’isola di Capraia Quando? 5-6-7-8 dicembre. Imbarco da Portovenere. Con che barca? Cabinati dai 10 ai 12 metri  Perché? Per vivere la vela nel periodo più tranquillo dell’anno e scoprire, o riscoprire, alcuni dei luoghi più incantevoli dei nostri mari. A bordo della flotta Horca Myseria, quattro giorni di relax lontani dalla città, l’ideale per ritemprarsi . Quanto costa? 190 euro oltre alla Tessera Associativa Horca Myseria di 40 euro. Cosa comprende la quota? Uso della barca, alloggio a bordo, skipper Horca Myseria, assistenze mediche e assicurazione bagaglio Europ Assistance.   Cosa non comprende la quota? Trasferimenti, cassa comune (cambusa, carburante, porti, ecc..) e tutto quanto non espressamente indicato in “la quota comprende”. (vela)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riprende la navigazione con Calpurnia

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 settembre 2009

CalpurniaS. Nazzaro (Monticelli d’Ongina) 6 settembre riprende la navigazione con Calpurnia, la motonave di Piacenza Turismi. L’itinerario classico, prevede una piacevole e rilassante navigazione toccando varie tappe, tra le quali la Conca di Isola Serafini – questo è il punto dove è costretto a fermarsi chi risale dal mare – e la suggestiva Oasi de Pinedo, dal nome del valoroso aviatore Francesco De Pinedo, asso dell’aviazione durante la 1° guerra mondiale.   All’ora di pranzo sosta a Roncarolo, paese rivierasco ricco di storie, leggende e tradizioni tutte legate al Po; è il luogo dal quale partivano le epiche spedizioni di barche e pescatori per la cattura dello storione. Per catturarlo, impresa difficilissima, si aspettavano le notti senza luna possibilmente dopo un temporale. Qui si potrà  assaporare un menù tipico piacentino in una caratteristica trattoria rivierasca oppure ci si potrà ristorare con un gustoso pranzo al sacco.  Nel pomeriggio una piacevole navigazione della durata di un’ora riporterà i passeggeri all’imbarco di S. Nazzaro. La navigazione con la motonave Calpurnia proseguirà per tutto il mese di settembre e ottobre 2009.  Prossime escursioni:  Le bellezze del fiume e i piaceri della tavola Domenica 6 e 27 settembre, domenica 4, 11 e 18 ottobre 2009 Partenza dall’attracco di S. Nazzaro di Monticelli d’Ongina: ore 11.30 (ritrovo ore 11,00) Durata escursione: dalle 11,30 alle 16,30 (con sosta per il pranzo a Roncarolo in trattoria rivierasca) Tariffa navigazione: € 8,00 a persona (bambini fino a 2 anni gratis, fino a 10 anni € 4,00) Tariffa pranzo, con menù degustazione a partire da € 20,00 a persona (bambini fino a 2 anni gratis, fino a 10 anni € 10,00).

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La festa della marineria di La Spezia

Posted by fidest press agency su martedì, 30 giugno 2009

Rai uno sabato 4 luglio – 14.05  Imbarcazioni d’epoca, regate storiche, sistemi di navigazione antichi e moderni: la quinta puntata di Lineablu, in onda sabato 4 luglio 2009 alle 14.05 su RaiUno, sarà interamente dedicata alla Festa della Marineria. Costeggiando la riviera spezzina fino a Portovenere, veleggeremo alla scoperta delle storie e tradizioni che hanno reso gli italiani un popolo di grandi navigatori. Giungeremo nel Golfo dei Poeti a bordo della nave più bella del mondo, l’Amerigo Vespucci, ed assiteremo ad una regata di vele d’epoca. Sbarcati a La Spezia, capiremo l’importanza del suo porto con i pescatori che collaborano al suo sviluppo commerciale. Nella suggestiva Baia di Varignano documenteremo l’attività dei palombari del ConSuBin, il Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare. Usciremo nuovamente in mare: a bordo del Pandora, fantastica goletta del 1700, impareremo gli antichi sistemi di navigazione dei nostri antenati. Analizzeremo inoltre la caratteristiche geologiche dell’Isola di Palmaria, da poco bonificata, per poi “volare” a Cadimare: ricorderemo così le imprese che Italo Balbo compì a bordo di quegli idrovolanti che da decenni hanno qui base e rifugio. Tradizione, storia, ma anche modernità: ne è un esempio la gigantesca gru galleggiante Langer Heinrich, dapprima di proprietà della Marina Militare Tedesca, ora monumento di archeologia industriale. Nell’angolo “Mare Mare Mare” Fabrizio Gatta andrà alla scoperta degli angoli remoti di Acciaroli, antico borgo immerso nella natura del Parco Nazionale del Cilento. Infine i preziosi consigli del professor Giorgio Calabrese, che ci illustrerà le proprietà nutrizionali dei piatti tipici della cucina mediterranea.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo sito: www.unbranded.it.

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2009

Da oggi Unbranded è online con il suo nuovo sito: http://www.unbranded.it. L’agenzia di comunicazione guidata da Lorenzo Cascino ha rinnovato la sua vetrina in internet creando un website, diponibile in italiano e in inglese, che unisce design elegante e facilità di navigazione. Nello spirito che da sempre la contraddistingue, Unbranded ha dedicato ai suoi clienti un’attenzione particolare, creando per ognuno di essi uno spazio in cui sono ripresi lo stile e le cromie del loro brand. Sul sito si potrà conoscere l’agenzia e la sua filosofia attraverso una vasta selezione di lavori realizzati nei diversi settori in cui Unbranded opera: advertising, brand identity, brand design, publishing, PR. La realizzazione del sito è stata curata dalla web agency Madeonline.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tragedia di profughi nel golfo di Aden

Posted by fidest press agency su domenica, 19 aprile 2009

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) vuole portare all’attenzione dell’opinione pubblica un’immane tragedia che lontano dai riflettori dell’attenzione mediatica si sta consumando nel Golfo di Aden. Da gennaio 2007 ad oggi oltre 97.000 persone hanno tentato la fuga dall’Africa nordoccidentale attraverso il Golfo di Aden fino allo Yemen. La maggior parte delle volte la fuga avviene su barche inadatte alla navigazione, tant’è che secondo i dati forniti dall’Alto Commissariato per i Rifugiati dell’ONU circa 2.460 persone sono annegate o comunque morte durante il tragitto. La maggior parte dei profughi proviene dalla Somalia e una parte minore dall’Etiopia. Nel gennaio 2008 il numero dei profughi è salito a 50.091 persone ed è così quasi raddoppiato rispetto ai 29.500 profughi dell’anno precedente. Nel 2009 il numero delle persone costrette a fuggire rischia di aumentare ulteriormente. Da gennaio 2009 ad oggi le persone che hanno scelto questa via di fuga pericolosissima per sfuggire a guerra, caos, violenza e povertà estrema sono già 17.900. Il tragitto si compie come sempre su barche riempite all’inverosimile di persone e troppo piccole per la navigazione in alto mare. Infatti nella sola settimana di Pasqua sono morte così 30 persone, di cui 10 il 5 aprile scorso quando una barchetta che trasportava 23 persone è andata in avaria durante la navigazione con il mare mosso. Il giorno prima erano morte 20 persone quando la barca su cui si trovavano, che complessivamente trasportava 40 persone, è affondata durante le manovre per attraccare in un porto dello Yemen.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una navigazione esclusiva tra passato e futuro

Posted by fidest press agency su sabato, 4 aprile 2009

veliero

Signora del Vento è un veliero a tre alberi lungo circa 85m con una superficie velica di oltre 3000 mq che nasce in Polonia nel 1962, navigando per oltre 30 anni nei mari del nord. A partire dagli anni ’90 viene impiegato come Nave Scuola nelle acque di tutto il mondo, partecipando a innumerevoli raduni di velieri. Nel 2006 approda nel Mediterraneo e viene ristrutturato completamente per adeguarlo agli altissimi standard di sicurezza necessari all’ottenimento della bandiera italiana e all’iscrizione nei Registri Italiani seguendo la normativa SOLAS del RINA.  “Signora del Vento offre un’esperienza unica a chi la vive” commenta il Capitano Andrea Coscia. “A bordo è possibile imparare le tecniche di navigazione, le manovre, l’uso della strumentazione di bordo, l’armamento e la gestione delle vele”. Queste attività, unite a elementi come mare e vento, consentono di vivere esperienze di gruppo uniche: particolarmente adatte per chi vuole fare team building. Chi invece sogna una vacanza indimenticabile nel Mediterraneo, potrà affidarsi all’esperienza dell’ equipaggio che è in grado di suggerire i luoghi più incantevoli su ogni isola o lungo la costa, personalizzando il viaggio in base alle singole richieste.  Ormeggiata a Civitavecchia (RM), Signora del Vento dispone di 27 cabine doppie/matrimoniali predisposte per accogliere fino a 58 passeggeri. I 600mq di ponte possono accogliere fino a 200 persone per un day cruise o per una cena di gala.  La sobrietà e la cura dei dettagli, il calore e la polivalenza degli ambienti, unitamente alle molte attività possibili all’interno del veliero valorizzano le iniziative ospitate da Signora del Vento veicolando nel modo più efficace l’immagine dell’azienda. Un contesto coinvolgente fatto di piacere, divertimento e motivazione. (foto veliero)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Voli più sicuri, brevi ed ecologici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 marzo 2009

Il Parlamento europeo ha adottato dei testi legislativi volti ad accrescere le prestazioni del sistema aeronautico europeo. La gestione transfrontaliera del traffico, tramite blocchi funzionali dello spazio aereo, permetterà di percorrere rotte più brevi, risparmiando carburante e riducendo le emissioni. Saranno anche definite norme comuni in materia di sicurezza e infrastrutture aeroportuali, gestione del traffico aereo e servizi di navigazione.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »