Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘negati’

Africa: diritti negati e riconquistati

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 dicembre 2018

Roma Domenica 9 Dicembre 2018 (ore 12.30), a Più Libri Più Liberi (Sala Polaris – La Nuvola, Roma EUR – Viale Asia). L’evento è organizzato dalla casa editrice Paoline, in collaborazione con Amnesty International Italia e Amref Health Africa – Italia, in occasione del 5° Anniversario della morte di Nelson Mandela (5 dicembre) e del 70° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (10 dicembre).Prenderà spunto da alcuni volumi che, da diverse prospettive, affrontano questo complesso tema. In particolare: “Mai più schiavi. Biram Dah Abeid e la lotta pacifica per i diritti umani”, “Nelson Mandela. L’uomo, lo statista, il leader”, “Il coraggio della libertà. Una donna uscita dall’inferno della tratta”.Interverranno Riccardo Noury, Portavoce di Amnesty International Italia; Mario Raffaelli, Presidente di Amref Health Africa – Italia; Maria Tatsos, Autrice del libro “Mai più schiavi”, Danilo Campanella, Autore del libro ”Nelson Mandela”.Modera Romano Cappelletto, Ufficio Stampa Paoline.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Africa: diritti negati e riconquistati

Posted by fidest press agency su domenica, 2 dicembre 2018

Roma. Domenica 9 Dicembre 2018 – ore 12.30 Più Libri Più Liberi (Sala Polaris) – La Nuvola, Roma (EUR – Viale Asia). In occasione del 5° Anniversario della morte di Nelson Mandela (5 dicembre) e del 70° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (10 dicembre). la casa editrice Paoline, in collaborazione con Amnesty International Italia e Amref Health Africa – Italia organizza una tavola rotonda sul tema “Africa e diritti”.
L’incontro prenderà spunto da alcuni volumi che, da diverse prospettive, affrontano questo complesso tema. In particolare: “Mai più schiavi. Biram Dah Abeid e la lotta pacifica per i diritti umani”, “Nelson Mandela. L’uomo, lo statista, il leader”, “Il coraggio della libertà. Una donna uscita dall’inferno della tratta”.Intervengono Riccardo Noury, Portavoce di Amnesty International Italia; Mario Raffaelli, Presidente di Amref Health Africa – Italia; Maria Tatsos, Autrice del libro “Mai più schiavi”, Danilo Campanella, Autore del libro ”Nelson Mandela”.Modera Romano Cappelletto, Ufficio Stampa Paoline

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Italia: il paese dei diritti negati

Posted by fidest press agency su sabato, 15 febbraio 2014

disabiliE’ unicamente a suon di cause legali che gli Italiani, da qualche anno a questa parte, ottengono il rispetto di diritti, inclusi quelli costituzionali che, in altri Paesi realmente civili, vengono dati per scontati. Ed è proprio alla Costituzione, la Legge italiana per eccellenza, quella cui deve riferirsi tutta la normativa, che un gruppo di cittadini ha deciso di appellarsi perché non venga cancellato quanto stabilito tra i suoi principi fondamentali, all’articolo 3: il diritto alla «rimozione degli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana».Si tratta di un ricorso collettivo nazionale contro l’amministrazione statale, al quale potranno partecipare tutti i cittadini italiani, promosso da persone con disabilità e dalle loro famiglie, in opposizione al nuovo ISEE, l’indicatore della situazione economica delle famiglie, necessario per accedere a prestazioni sociali agevolate, recentemente regolamentato da un Decreto.«E’ stata una vera beffa – affermano dal comitato promotore della causa – ascoltare il presidente del Consiglio Letta annunciare questo provvedimento proprio il 3 Dicembre, giornata in tutto il mondo dedicata ai diritti dei disabili, e descriverlo come una normativa in favore delle persone con disabilità mentre è palese che, considerare i sostegni economici destinati a superare una condizione di gravissimo disagio quale un vero e proprio reddito, non possa che penalizzare ulteriormente famiglie già a concreto rischio di povertà.»L’antefatto è rappresentato dall’art.5 del Decreto Salva Italia (DL n. 201, 6/12/2011) nel quale veniva rivoluzionato l’utilizzo dell’ISEE ma soprattutto dal Decreto attuativo recentemente pubblicato in Gazzetta Ufficiale. In quest’ultimo sono stati infatti fissati gli elementi utili a fotografare la “ricchezza” delle famiglie, individuata anche nelle indennità di accompagnamento e nei sostegni economici per l’assistenza domiciliare alla persone non autosufficienti e che, all’interno del decreto incriminato, vengono considerati alla stessa stregua delle plusvalenze di Borsa o dei redditi d’impresa. Altro elemento preoccupante è l’aver cancellato il coefficiente di riparametrazione che precedentemente considerava il disagio delle famiglie con disabilità. Ma del resto è tutto il Decreto ad essere infarcito di iniquità, disattenzioni, inasprimenti, tanto da farlo stridere fortemente con le parole del Governo che hanno astutamente tentato di farlo passare per una norma in favore delle persone con disabilità.Attraverso questa causa, quindi, i ricorrenti contesteranno l’impianto stesso del Decreto nella parte che: considera reddito il sostegno sociale alla disabilità sancito dalla Costituzione; fissa un tetto massimo alle spese effettivamente sostenute e le limita a quelle deducibili dalla dichiarazione dei redditi; non consente l’intera detrazione delle spese sostenute per l’assistenza personale; discrimina in modo ingiustificato l’entità delle detrazioni tra disabili minorenni e disabili maggiorenni.
Il ricorso verrà curato dal Prof Federico Sorrentino, noto costituzionalista e docente universitario, che invita gli aspiranti ricorrenti ad attivarsi il prima possibile in quanto i termini per poter impugnare la normativa scadranno entro brevissimo tempo.A sostegno dell’iniziativa, predisposta in forma collettiva per ridurre la spesa che i ricorrenti dovranno affrontare per una causa di portata storica, e per fornire tutte le informazioni necessarie ai firmatari del ricorso, sono raggiungibili su internet il gruppo Facebook “STOP AL NUOVO ISEE” – http://www.facebook.com/groups/STOPALNUOVOisee – e il blog – http://stop-al-nuovo-isee.blogspot.it dove sarà anche possibile sottoscrivere online la propria adesione attraverso lo specifico modulo.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Precari: diritti negati

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 aprile 2012

Si doveva discutere ieri, presso la Direzione Provinciale del Lavoro di Roma, il ricorso presentato dall’Unione Sindacale di Base contro l’esclusione dei lavoratori precari di Roma capitale alle elezioni RSU del Pubblico Impiego, tenutesi il marzo scorso. Ma prima che il Comitato dei Garanti potesse riunirsi, Cgil, Cisl e Uil hanno abbandonato la sede della DPL, impedendo alla commissione di insediarsi e decidere, mos

see filename

see filename (Photo credit: Wikipedia)

trando così il loro completo disinteresse nei confronti del personale precario, il quale si è visto negare il diritto ad eleggere propri rappresentanti sindacali.“La cosa non ci meraviglia – dichiara Caterina Fida della USB Pubblico Impiego – pensiamo che sia un triste esempio di come vanno le cose in questa città, governata da classi dirigenti che, con il contributo di sindacati conniventi, hanno fatto della precarietà un sistema strutturale e possono avere controllo e potere solo in un contesto dove i diritti non ci sono più”.
“Molti dei precari che non hanno potuto votare appartengono al settore scolastico educativo – sottolinea la rappresentante USB – negare loro questo diritto fa il paio con la brutta legge regionale sui nidi, approvata lo scorso anno dalla Polverini e, ancora più drammaticamente, con la controriforma del lavoro Monti-Fornero. Senza contare che, nel caso specifico della capitale, anche le ipotizzate assunzioni di tale personale diventano lettera morta”.“Per questo – conclude Fida – USB riprenderà immediatamente le iniziative di lotta in favore del personale precario, affinché siano riconosciuti i diritti elementari di rappresentanza e la stabilizzazione del rapporto di lavoro”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nobel negati alle donne di scienza

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 aprile 2010

Roma 9 aprile alle ore 10,30 Casa internazionale delle donne a Roma – via della Lungara, 19 sarà inaugurata la mostra “Nobel negati alle donne di scienza” promossa dall’Assessorato alle Politiche culturali e comunicazione del Comune di Roma in collaborazione con la Fondazione Sigma-Tau, la Fondazione Bellisario e dall’Osservatorio per gli studi di genere. La mostra, ospitata per la prima volta a Roma, sarà aperta dal convegno “Limite e frontiere della professionalità femminile” così articolato dopo i saluti di Umberto Croppi, Assessore alle Politiche culturali e comunicazione del Comune di Roma: Moderatore  –  Rossella Panarese, Radio3Scienza RAI Relatori -Cinzia Caporale, Vicepresidente del Comitato Nazionale per la Bioetica -Rita Correnti, Presidente Associazione piazza Duomo  -Daniela De Donno, Presidente Jane Goodall Institute -Costanza Fanelli, Presidente Casa internazionale delle donne  -On. Lella Golfo, Presidente Fondazione Marisa Bellisario  -Elisabetta Strickland, Osservatorio Interuniversitario sugli Studi di Genere Il convegno ha l’obiettivo di affrontare il tema del rapporto tra donne e impresa e il difficile riconoscimento di questo ruolo da parte della società, anche nelle sue sezioni più sensibili e avanzate; una questione divenuta uno dei nodi centrali di Istituzioni nazionali e internazionali nell’ambito delle politiche della ricerca, del lavoro e della formazione. A sua volta, la mostra “Nobel negati alle donne di scienza” si sviluppa a partire da un progetto di Lorenza Accusani e in collaborazione con due giovanissime artiste diplomate all’Accademia Albertina delle Belle Arti – Valentina Gamba e Marta Graziato – progetto presentato in anteprima alla Triennale di Milano e poi in diverse manifestazioni. Questo progetto, ospitato presso il Parlamento Europeo, fa riferimento ad uno dei premi più conosciuti al mondo e sottolinea come, dal 1901 ¬- anno dell’istituzione del premio Nobel -¬ siano state solo 12 le scienziate alle quali è stato attribuito un riconoscimento per le discipline scientifiche nei settori della chimica, fisica e medicina, su oltre 500 premi assegnati nel corso del XX secolo. Nell’ambito della mostra, verrà inoltre presentato un video in anteprima, tratto dallo spettacolo teatrale “Photograph 51”, sulla vita di Rosalind Franklin che, verso la metà del XX secolo, diede un contributo rilevante alla biologia molecolare, fornendo le prove sperimentali alla struttura del DNA. Solo uno dei tanti esempi di donna a cui non è stato riconosciuto il proprio merito a causa di pregiudizi che persistono ancora oggi.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »