Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘neonato’

Malattia Emolitica del Feto e del Neonato nel mondo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 ottobre 2019

Centocinquantamila morti neonatali ogni anno sono ancora oggi causate da un’incompatibilità tra il gruppo sanguigno (Fattore Rh) della madre e quello del feto, assolutamente prevenibile e infatti quasi del tutto scomparsa nei Paesi sviluppati grazie a una profilassi messa a punto oltre mezzo secolo fa.Questa incompatibilità può generare nella donna Rh negativa la sensibilizzazione del suo sistema immunitario, con il grave rischio – in genere alla seconda gravidanza – di sviluppare la Malattia Emolitica del Feto e del Neonato (MEFN), una pato­logia che si presenta con ittero e grave anemia e risulta spesso fatale per il feto o il neo­nato. Una malattia che si previene con due semplici iniezioni di Immunoglobuline Anti-D durante la gestazione e dopo il parto.Sebbene questa profilassi sia sulla lista dei farmaci essenzia­li stilata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, moltissimi Paesi sono privi di flussi di approvvigionamento adeguati, di per­sonale medico sufficientemente pre­parato, dell’educazione medica, della formazione clinica e di altre risorse es­senziali per attuare questi protocolli.Questo spiega come mai meno della metà delle gestanti riceva la profilassi, in particolare nei Paesi a medio e basso reddito. Con un tributo umano importante: 300mila gravidanze colpite dalla Malattia Emolitica ogni anno.Uno studio internazionale in via di pubblicazione evidenzia il gap tra il numero di gestanti che necessiterebbero di profilassi e le gravidanze effettivamente trattate. Un tributo ancora più intollerabile se si considera la facilità con la quale si potrebbe evitare, ad un costo contenuto. Da queste considerazioni è nato, qualche anno fa, il nostro impegno per l’eradicazione della malattia a livello mondiale.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il ruolo dei batteri intestinali nel neonato

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 novembre 2017

MMBR means - Microbiology and Molecular Biology ReviewsÈ stata pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica “Microbiology and Molecular Biology Reviews” una “invited review” che fornisce una completa ed esauriente trattazione delle attuali conoscenze sulla composizione delle comunità microbiche (microbiota) intestinali nelle prime fasi di vita e sul loro determinante contributo per la salute del neonato. Il team di scienziati di diverse nazionalità che hanno contribuito alla preparazione di questa “review” è stato coordinato dal Prof. Marco Ventura, responsabile del Laboratorio di Probiogenomica del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale e del Centro Interdipartimentale Microbiome Research Hub dell’Università di Parma.Il lavoro intende mostrare come il ruolo del microbiota intestinale sia determinante fin dalle prime fasi di vita dell’uomo e possa esplicare effetti anche nell’età adulta. I dati raccolti e discussi in questa review, unica nel suo genere, intendono offrire al lettore una comprensione completa del microbiota intestinale degli infanti ma anche informazioni riguardanti le nuove tecniche analitiche che permettono di studiare la composizione del microbiota neonatale e la funzione da questo espletata. Inoltre, diversi capitoli della review sono dedicati alla descrizione dei principali gruppi microbici che si ritrovano nell’intestino dei neonati, all’origine del microbiota intestinale e agli interventi che possono essere messi in atto per modularne/modificarne la composizione.Al lavoro è stata dedicata anche la copertina della rivista che verrà pubblicata a giugno 2018. Al progetto collaborano diversi gruppi e centri di ricerca nazionali e internazionali: APC Microbiome Institute and School of Microbiology, National University of Ireland, Cork, Ireland; Laboratory of Microbiology, Wageningen University, Wageningen, The Netherlands; Departamento de Microbiologia y Bioquimica de Productos Lacteos, IPLA–CSIC, Villaviciosa, Asturias, Spain; Department of Nutrition, Food Science and Food Technology, Complutense University of Madrid, Spain; Department of Pediatrics and Larsson-Rosenquist Foundation Mother-Milk-Infant Center of Research Excellence, University of California San Diego, La Jolla, United States; Department of Bacteriology & Immunology University of Helsinki, Finland.Lo studio conferma l’impegno del Laboratorio di Probiogenomica dell’Università di Parma e del Centro Interdipartimentale “Microbiome Research Hub” recentemente costituito in Ateneo nell’ambito della studio del microbiota intestinale, testimoniato dai diversi riconoscimenti internazionali degli ultimi anni, e rappresenta un primo importante passo nella comprensione delle basi molecolari responsabili dell’interazione microrganismi-ospite e dei derivanti effetti positivi o negativi sulla salute dell’ospite.Prof. Marco Ventura (Laboratorio di Probiogenomica, Dipartimento di Scienze Chimiche, della vita e della sostenibilità ambientale e Centro Interdipartimentale Microbiome Research Hub, Università di Parma),

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cure del neonato nei paesi a limitate risorse

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 ottobre 2015

milanodavedereMilano. Il 13 ottobre a partire dalle ore 9.00 si tiene presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano (via Festa del Perdono 7) il IV CONGRESSO NAZIONALE DI CURE DEL NEONATO NEI PAESI A LIMITATE RISORSE. Il congresso, organizzato dalla Società Italiana di Neonatologia, dal Gruppo di Studio Neonatologia e Sviluppo della Società Italiana di Neonatologia e da Mangiagalli Life, ha preso il nome NASCERE, la parola chiave che, declinata nelle lingue del mondo, va a formare il Duomo di Milano nel logo. Sarà l’occasione non solo per porre nella massima attenzione le tematiche della salute della donna e del neonato nei paesi a limitate risorse, ma anche per mettere a confronto su base permanente gli attori dello scenario, ovvero i tecnici della comunità scientifica e gli implementing agent delle organizzazioni umanitarie.La risposta degli attori è stata generosa e infatti NASCERE vanta:
I PATROCINI di Ministero Degli Esteri e della Cooperazione internazionale, Ministero Della Salute, Comune Di Milano, Università degli Studi di Milano, Società Italiana Di Pediatria, Società Italiana Di Neonatologia, Women For Expo, Fondazione IRCCS Ca’ Granda – Ospedale Maggiore Policlinico di Milano
La presenza delle 18 più importanti ONG italiane: Coopi, Cuamm, Project For People, Emergency, Medici Senza Frontiere Francia, Fondazione Pro-Africa, Osservatorio Nazionale Specializzandi Pediatria (Onsp), Medicu Mundi, Institute Of Tropical Medicine, Karibu Africa Onlus, Comitato Collaborazione Medica, Progetto Sorriso Nel Mondo, Cesvi, Fondazione Veronesi, Patologi Oltre Frontiera, Amici Del Mondo – World Friends Onlus, Mangiagalli Life
La presentazione di progetti in 18 PAESI : Mali, Repubblica Democratica del Congo, Etiopia, Mozambico, Tanzania, Uganda, Burundi, Togo, Burkina Faso, Sud Africa, Sud Sudan, Sierra Leone, Kenya, India, Bangladesh, Afghanistan, Pakistan, Ecuador.
Tra i relatori spiccano:
GINO STRADA, fondatore e direttore esecutivo di EMERGENCY
TAREK MEGUID, membro di IERG (Independent Expert Review Group), un gruppo di 6 persone, scelte da Ban Ki Moon, che riferisce alle Nazioni Unite sulla salute mondiale della donna e del bambino
GRAMMENOS MASTROJENI, Consigliere del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
PADRE PAUL OUEDRAOGO, pediatra, direttore sanitario Ospedale Saint Camille, Ougagadougu, Burkina Faso, Padre superiore Provincia camilliana Burkina Faso e Benin.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terapie razionali per tutti

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 settembre 2011

farmaci

Image by ebberod via Flickr

Roma. La Fondazione per la Ricerca Farmacologica ‘Gianni Benzi’ organizza a Roma, dal 1° al 3 settembre 2011, la IV edizione dei Foresight Training Courses, dedicati a dibattere di anno in anno le più recenti novità del Sistema Farmaceutico Europeo con l’obiettivo finale di favorire e consolidare la collaborazione tra l’Europa e le Agenzie del Farmaco nazionali. Quest’anno il Corso punta ad evidenziare le esigenze di Terapie Razionali idonee a coprire i bisogni delle popolazioni più sensibili, ma senza distinzione di età dal neonato all’anziano, delineando le norme, i vincoli e le opportunità per le aziende farmaceutiche che scelgono di investire nello sviluppo dei farmaci per queste popolazioni, specie in quelli più innovativi. Il corso approfondirà pertanto i progressi della metodologia degli studi clinici e di altre tipologie di studi che supportano sia lo sviluppo del farmaco che l’uso post-marketing. Come le altre edizioni, il Corso vedrà la partecipazione, oltre che di rappresentanti dell’EMA, di Esperti in Affari Regolatori, Ricercatori, Medici, Operatori Sanitari, Aziende Private e Pubbliche ed Associazioni di Pazienti.
Maggiori informazioni sul Corso e scheda di registrazione sono disponibili su http://www.fondazionebenzi.org/attivita.php?pr=63

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una storia surreale: si nasce ma si resta invisibili

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 febbraio 2011

Roma 4 Febbraio 2011 ore 12.00 Via Bixio 12 l’Associazione Dhuumcatu intende esporre  in una conferenza stampa il menefreghismo delle istituzioni verso gli immigrati. Si tratta di questo: “In data 11-01-2011 è nato un bambino immigrato con la pelle di colore “NERO”. Successivamente il padre richiede alla Questura di Roma un permesso di soggiorno per motivi di salute sia per la mamma, per il bambino appena nato, e per sé stesso. La Questura di Roma non accetta il certificato rilasciato dall’ospedale che attesta la nascita del bambino insieme alla paternità e maternità dei genitori. Secondo la Questura di Roma per ottenere il rilascio del permesso di soggiorno serve un certificato del Comune di Roma.
In data 01-02-2011 il padre si reca presso il Comune di Roma con testimoni, ma allo sportello si rifiutano di registrare il bambino perché il padre è privo del permesso di soggiorno. Alle insistenze del padre, il funzionario risponde che la nascita del bambino non è stata registrata dall’ospedale.
In data 02-02-2011 il disperato padre domanda all’ospedale Sandro Pertini per quale ragione non è stata registrata la nascita del suo bambino. L’operatore immediatamente si mette in contatto con il Comune, ma di quello che si sono detti al telefono il padre non è riuscito a sentire né a capire; gli è stato solo chiesto oralmente di ripresentarsi”. All’associazione si chiedono il perché:
•    alla Questura di Roma lo sportello non può rilasciare un permesso di soggiorno ai genitori dal momento in cui erano presenti davanti allo sportello il padre, la madre e il neonato?
•    come mai al Comune non esiste il registro delle nascite del bambino?
•    perché c’è stato all’ospedale questo disguido?
•    ai cittadini italiani: vi interessa sapere dove e come sta adesso questo bambino?
•    alla magistratura: perché non aprite un indagine?
“Durante la conferenza stampa – assicurano i promotori – vi racconteremo un’altra vicenda simile avvenuta nel Municipio VIII: non è stata registrata la residenza di un bambino immigrato pur essendo in possesso di permesso di soggiorno. Alla conferenza stampa saranno presenti i genitori dei bambini coinvolti”. E ora una raccomandazione ai giornalisti: “Siete vivamente pregati di partecipare alla conferenza stampa, per ripagare la buona fede del padre, che continua ad avere fiducia nei giornalisti, nella stampa, nella TV, e in tutti gli organi che vogliono tutelare i diritti dei bambini senza discriminazione in base al colore della pelle”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Culle per la vita

Posted by fidest press agency su domenica, 11 luglio 2010

Le Commissioni Affari Costituzionali e Igiene e Sanità del Senato hanno incontrato nei giorni scorsi, una delegazione del Movimento per la vita e di amministratori locali di Comuni in cui sono già funzionanti Culle per la vita. L’audizione ha riguardato il Ddl n.1012 ossia l’accoglienza dei neonati, la diffusione a carattere nazionale delle Culle per la vita e la promozione di un numero verde nazionale collegato al progetto.  I rappresentanti del Movimento per la vita hanno presentato l’esperienza maturata fin da 1995, anno in cui venne aperta, a Casale Monferrato, la prima Culla per la vita, moderna riedizione della Ruota degli esposti, che ha lo scopo di consentire ad una madre di lasciare in un luogo sicuro e in totale anonimato il neonato, evitando così il dramma dei bambini gettati nei cassonetti. Le Culle non si pongono in alternativa alla legge sul parto anonimo ma ne completano anzi l’efficacia rivolgendosi in particolare a donne che per varie ragioni preferiscono non avvicinarsi alla struttura sanitaria. Le Culle attualmente realizzate dal Movimento sono 20, sparse in tutta Italia

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Piccole imprese stritolate tra crisi e grandi banche

Posted by fidest press agency su martedì, 21 aprile 2009

Alto è il livello di preoccupazione tra le microimprese del Nord Ovest lombardo per la crisi finanziaria e i piccoli imprenditori si sentono penalizzati dalla riduzione dell’offerta di credito da parte delle banche più grandi che, a loro dire, propongono operazioni troppo speculative. Sono questi alcuni dei commenti che emergono dalla prima rilevazione test effettuata dal neonato Osservatorio economico sulle microimprese del Nord Ovest della Lombardia, il progetto che nasce dalla collaborazione tra l’Associazione Artigiani provincia di Varese – Confartigianato, la Confartigianato Alto Milanese, la Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate e l’Università degli Studi dell’Insubria, attraverso il Centro di ricerca CreaRes costituito presso il dipartimento di Economia. L’obiettivo dell’iniziativa, che prende le mosse dal Tavolo del Nord Ovest e dalla Carta dei Valori del Territorio del Nord Ovest, è sia di offrire alle microimprese del territorio uno strumento snello ed efficace di conoscenza delle proprie caratteristiche e problematiche specifiche, sia di approfondire i temi e gli aspetti rilevanti per l’operatività quotidiana sotto il profilo tanto degli aspetti produttivi e gestionali quanto dell’andamento del credito bancario. Per le loro caratteristiche dimensionali, infatti, le microimprese sfuggono spesso a rilevazioni statistiche riguardanti le imprese, ma l’apporto che danno alla vitalità economica del territorio è altissimo e, in alcuni casi, davvero d’eccellenza.  Nel Nord Ovest Lombardo, ovvero nella piattaforma territoriale che partendo dalla fiera di Rho Pero sale fino a Varese inglobando la Malpensa, sono attive oltre 29.000 microimprese. Di queste, entra a far parte dello studio un campione casuale, costruito dall’intersezione tra i soci delle Confartigianato e i clienti della Bcc, per un totale di 571 microimprese (68% in provincia di Varese, 32% nell’Altomilanese). Tali imprese verranno sondate due volte l’anno, attraverso la somministrazione di un questionario, compilabile anche on line, al fine di realizzare e distribuire un rapporto semestrale (a settembre e marzo), ogni volta dedicato all’approfondimento di un tema rilevante per le microimprese.  Al test, realizzato con l’obiettivo primario di verificare la validità del metodo e della struttura informativa prescelta, ha preso parte circa il 20% delle aziende del campione, ed è stato utile anche per mettere a punto le procedure e avere un primo contatto con i piccoli imprenditori, sentendo le loro impressioni con riferimento al tema della crisi finanziaria e al rapporto con gli istituti di credito. (fonte: Osservatorio _imprese.rtf)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »