Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘neopatentati’

R.C. auto “Ancora aumenti”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

E’ ormai un mantra nel campo delle assicurazioni. Dopo i rincari registrati lo scorso anno, in media del +18%, quest’anno le tariffe per assicurare la propria auto continuano a salire. Secondo i dati dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori l’incremento medio è del +12%.b. Crescono in misura maggiore le tariffe per i neopatentati, con picchi di aumento che superano anche il 25%, così come sono aumentate le tariffe per i cinquantenni (fino al 20% in più). È ora di fare qualcosa su questo versante. Anche perché, alla luce dei nuovi aumenti registrati quest’anno, cresce ancora l’impressionante bilancio dei rincari registrati dal 1994 ad oggi, che si attesta ad oltre 186%! Un aumento intollerabile ed inspiegabile, a maggior ragione se confrontato con i dati relativi all’incidentalità: quest’ultima dal 2001 ad oggi è diminuita del 22%, al contrario le tariffe RCAUTO, che non fanno che aumentare! Ad aggravare la situazione, inoltre, contribuiscono anche le azioni di disdetta e l’abbandono di intere zone da parte delle compagnie, soprattutto nel Sud. Infatti, sono sempre più numerose le denunce ai nostri sportelli di compagnie assicurative che disdicono i contratti assicurativi senza motivazione alcuna, per poi riproporli con aumenti esagerati, che raggiungono anche il doppio delle tariffe precedenti, spingendo così i contraenti a cambiare compagnia. Federconsumatori e Adusbef ritengono che queste azioni rappresentino una violazione dell’obbligo a contrarre, azioni contro le quali sono state già avviate delle vertenze. “Una condotta vergognosa – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori ed Adusbef – che richiede interventi immediati, tesi soprattutto ad incrementare la competitività in tale settore.” In particolar modo, come richiediamo da anni, è necessario potenziare il ruolo degli agenti plurimandatari. Inoltre, alla luce di tale andamento, chiediamo all’Isvap di avviare dei seri controlli sulla determinazione delle tariffe, per una maggiore trasparenza e chiarezza nei confronti dei cittadini che, quotidianamente, lamentano questi continui aumenti presso i nostri sportelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rc Auto: convocazione

Posted by fidest press agency su sabato, 1 gennaio 2011

Paolo Landi, Adiconsum: “Chiediamo al ministro Romani di convocare anche i consumatori il prossimo 4 gennaio” Chiediamo provvedimenti urgenti per bloccare gli aumenti del 10-15% delle tariffe Rc auto. Adiconsum ha contribuito all’elaborazione delle proposte trasmesse dall’Isvap al Ministero. Proposte che, se attuate con tempestività, possono incidere in modo consistente non solo nella riduzione delle tariffe per il futuro, ma anche nel blocco i rilevanti aumenti in corso. Aumenti che sono mediamente 5 volte il tasso di inflazione, ma che arrivano anche a 10 volte per i giovani neopatentati. Apprezziamo, quindi, la tempestività con cui il ministro Romani ha convocato Isvap e Ania per il prossimo martedì 4 gennaio. Chiediamo allo stesso Ministro di convocare anche Adiconsum e quelle associazioni che hanno contribuito ad elaborare le proposte che ha ricevuto. In particolare, per Adiconsum, occorre dare immediata concretezza ai provvedimenti:
•    contro le frodi, i cui costi sono poi scaricati dalle compagnie su chi paga l’assicurazione
•    per un deciso impegno a salvaguardare il servizio di liquidazione nelle aree del Mezzogiorno
•    per una verifica dell’indennizzo diretto volto ad eliminare gli aspetti speculativi che fanno lievitare le tariffe in modo ingiustificato.
Inoltre, per Adiconsum, ulteriori aumenti attendono gli assicurati con l’entrata in vigore della conciliazione obbligatoria che rischia di essere un doppio costo che poi viene scaricato dalle compagnie sul consumatore.
Per Adiconsum esistono tutte le possibilità per ridurre le tariffe del 20% e allo stesso tempo migliorare il servizio agli assicurati, andando a rimuovere tutti quei fenomeni di rendite e di speculazione che oggi gravano sulle tariffe assicurative.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »