Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘next generation’

Next Generation EU: “No Women No Panel – Senza donne non se ne parla”

Posted by fidest press agency su sabato, 20 marzo 2021

Next Generation EU e le politiche per la parità di genere sono al centro del webinar in programma Martedi 23 Marzo alle ore 11.30. In apertura dei lavori l’intervento della Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, seguirà l’intervento della Presidente della commissione per i Diritti delle Donne e l’Uguaglianza di Genere del Parlamento europeo Evelyn Regner, della Commissaria europea per l’Innovazione, Ricerca, Cultura, Istruzione e Giovani Mariya Gabriel, concluderà i lavori il Commissario all’Economia Paolo Gentiloni, intervistato dalla Direttrice di Rai Radio 1 Simona Sala. Il webinar sarà moderato dalla giornalista e conduttrice del Tg1 Emma D’Aquino. Al centro del dibattito le politiche per la promozione della parità di genere e le misure volte a favorire l’occupazione femminile previste all’interno del Next Generation EU. Interverranno per i saluti di benvenuto il Direttore dell’Ufficio del Parlamento europeo Carlo Corazza e il Capo Rappresentanza della Commissione europea in Italia Antonio Parenti. L’iniziativa si svolge nell’ambito della campagna “No Women No Panel – Senza Donne non se ne parla” promossa dalla Commissaria Gabriel, e rilanciata da Rai Radio 1.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Governo. Next Generation EU: fatto il Piano, occorrono una cabina di regia e una struttura tecnica

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 dicembre 2020

Dovrebbe funzionare così: si individuano i temi e successivi progetti e, poi, la struttura che serve ad attuarli. A che punto siamo? In relazione ai fondi del Next Generation EU, il Governo ha elaborato il “Piano di ripresa e resilienza, che è suddiviso in 6 settori: a) Digitalizzazione, innovazione, competività. b) Rivoluzione verde e transizione ecologica. c) Salute. d) Infrastrutture per la mobilità. e) Informazione, istruzione, ricerca e cultura. f) Equità sociale, di genere e territoriale. Per attuare questi obiettivi saranno disponibili 209 miliardi dell’Unione europea, che dovranno essere spesi entro il 2026. Dopo l’approvazione del Consiglio dei Ministri, si passerà al Parlamento e poi alla Commissione europea.Il problema, come è intuibile, sarà come spendere l’enorme disponibilità di finanziamenti europei. Per questo, seguendo le indicazioni della Commissione economica europea, il governo intende dotarsi di una cabina di regia politica e una struttura tecnica di attuazione del programma e dei progetti. La capacità di organizzazione e di spesa della struttura pubblica è notoriamente carente, infatti, solo il 30% dei fondi comunitari sono stati utilizzati e i 118 miliardi per investimenti infrastrutturali “attivabili subito” (Tria dixit) non risultano, per buona parte, attivati; imperversa, poi, una burocrazia asfissiante che rende improbabile l’utilizzo dei fondi comunitari.Se qualcuno pensa che l’attuale struttura amministrativa sia in grado di realizzare quanto previsto dal Piano, evidentemente, vive in altro Paese del Pianeta. Dunque, ben vengano la cabina di regia e la struttura tecnica. Primo Mastrantoni, segretario Aduc.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Recovery Plan, Recovery Fund e Next Generation EU. Facciamo chiarezza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 novembre 2020

Potrebbe essere una brutta notizia, ma il Recovery Fund, di cui tutti parlano, non esiste.Questo nome fu dato a una proposta fatta dalla Francia e dalla Germania e non dall’Italia, come rivendica il ministro Di Maio, sempre pronto a dichiarazioni fantasiose, cui crede l’allocco di turno. La proposta fu sospesa a maggio scorso, ma tutti continuano a parlarne come se esistesse. L’iniziativa franco-tedesca fu sostituita da un piano, il Recovery Plan (in seguito Piano), che fu chiamato Next Generation EU, con una dotazione di 750 miliardi, tra prestiti e sussidi, da utilizzare secondo priorità economiche. I 750 miliardi non sono già nelle casse comunitarie ma si ottengono attraverso l’emissione di titoli di debito pubblico europeo, una sorta di Buoni comunitari, facilmente collocabili sul mercato, legati, però, al bilancio europeo che deve essere aumentato.Il Piano è approvato a maggioranza degli Stati membri della Ue, ma è collegato all’aumento del bilancio europeo il quale, invece, deve essere approvato alla unanimità e, qui si pone il problema della opposizione di Ungheria e Polonia perché, se non si approva l’aumento del bilancio europeo, non si può attivare il Piano con i suoi 750 miliardi, dei quali 209 per l’Italia.Il Parlamento europeo, votato dai cittadini comunitari, ha posto come condizione, per usufruire dei fondi del Piano e di altri finanziamenti, il rispetto dello Stato di diritto, cioè libertà di pensiero, di parola, di stampa, di informazione, di istruzione, di associazione, ecc.Ungheria e Polona si oppongono alla clausola del rispetto dello stato di diritto necessario per ottenere i finanziamenti. Ricordiamo che i due Paesi sono stati condannati dalla Corte di Giustizia europea, proprio per il mancato rispetto delle libertà garantite in uno Stato di diritto.Ungheria e Polonia bloccano, così, i 209 miliardi destinati all’Italia (con buona pace dell’antitaliana Meloni) e accusano la Ue di essere come l’Unione sovietica.C’è un piccolo particolare: dalla Unione sovietica non ci si poteva separare, dalla Ue si, basta fare fagotto, nessuno glielo impedisce. Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Next Generation Health: le priorità degli Italiani per la sanità del futuro”

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 novembre 2020

In programma giovedì 26 novembre alle ore 10:00.L’incontro prevede un dibattito sui risultati dell’indagine Doxapharma sulle priorità degli italiani per la sanità del futuro. Integrazione ospedale-territorio, digitalizzazione e uniformità nell’accesso alle cure sono i tre grandi miglioramenti irrinunciabili. Di questo e degli altri significativi dati emersi nell’indagine parleranno: · Paola Parenti, Vice President di Doxapharma · Walter Ricciardi, Consigliere scientifico del Ministro della Salute per la pandemia da coronavirus, Chairman del Mission Board for Cancer, Commissione Europea, Direttore Scientifico centrale di ICS Maugeri · Stefano Bonaccini*, Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Presidente della Regione Emilia-Romagna · Massimo Scaccabarozzi, Presidente e Amministratore delegato Janssen Italia

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Next Generation Italy: cosa pensano i giovani del loro futuro?

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2020

Per un gran numero di giovani italiani, circa il 28%, la mancanza di posti di lavoro rappresenta uno dei due principali motivi di preoccupazione. Questo uno tra i tanti dati che si leggono nel Next Generation Italy report, studio condotto per conto del British Coucil sui bisogni, le aspirazioni e le possibilità dei giovani.Altre evidenze di nota positiva, invece, riguardano i temi della formazione e delle ambizioni di crescita professionale dei giovani italiani tra i 18 e i 30 anni, secondo cui: Il 65% dei giovani italiani ritiene di avere voce in capitolo nel determinare il proprio futuro; Il 77% dei giovani italiani si dichiara soddisfatto della formazione ricevuta; Il 40% degli intervistati aveva pianificato di vivere all’estero o era aperto all’idea di farlo. Un altro 7% l’aveva già fatto; Il 40% del campione ha indicato la crescita personale come uno dei due motivi principali per andare potenzialmente via dall’Italia. Il 31% ha indicato l’apprendimento di una lingua, mentre il 22% ha parlato di opportunità di studio. La serie di ricerche ‘Next Generation’ è parte integrante dell’impegno del British Council a esplorare i punti di vista e le scelte dei giovani con l’obiettivo di amplificare la loro voce e sostenere l’attuazione di politiche giovanili appropriate e al passo con il mondo che cambia. Il ‘Rapporto Next Generation Italy’ è stato prodotto per il British Council da un consorzio composto da Learn More, Quorum and Matter Agency, supportati da una task force di giovani consulenti ed esperti. Il rapporto è l’ultimo di una serie di Next Generation Report condotti in Europa, che unisce ‘Next Generation UK’, ‘Next Generation Irlanda-Irlanda del Nord’ e ‘Next Generation Germania’. L’anno prossimo seguirà un rapporto sulla Polonia. Quest’ultimo ‘Next Generation Italy’ è stato pubblicato immediatamente prima del lockdown di marzo, ma poi rivisto nel mese di settembre alla luce di un focus group condotto con un campione rappresentativo di giovani per discutere i risultati del Rapporto alla luce degli effetti di Covid-19 e per esplorare eventuali cambiamenti nei risultati a fronte del nuovo scenario.A sei mesi di distanza, sono emerse alcune differenze rilevanti per quanto riguarda il sistema scolastico italiano e il suo livello tecnologico, nonché il cambiamento del mercato del lavoro con l’introduzione dello smart working che sono state oggetto di una tavola rotonda dedicata, tenutasi per vie digitali lo scorso 30 settembre alla presenza di esponenti istituzionali di entrambi i Paesi.”Al British Council crediamo che i giovani abbiano il potere di trasformare il mondo. Attraverso la nostra Stagione UK/IT ‘Being Present’, vogliamo esplorare le opportunità emergenti per entrambi i Paesi in un momento in cui stiamo rivalutando il significato di Being Present sia nello spazio fisico che in quello virtuale. – ha dichiarato Rachel Launay, Direttore Italia del British Council – Il focus group condotto in autunno sui primi risultati di inizio anno ha offerto possibilità di riflessione su come i giovani nel Regno Unito e in Italia siano stati particolarmente colpiti dal passaggio al lavoro e allo studio a distanza, aiutandoci nello sviluppo di soluzioni a queste sfide condivise e a far sentire la voce dei giovani”.Christine Wilson, Head of Research del British Council, ha affermato: “Sono lieta di dare il benvenuto all’Italia nella serie Next Generation. Ascoltare i giovani e sbloccare la loro creatività e il loro impegno personale è più importante che mai, mentre immaginiamo il nostro futuro. E’ forte in seno al British Council il senso di responsabilità per riflettere insieme sulle evidenze di questo report per poter giungere a tradurne i risultati in azioni positive”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Brexit e Next Generation EU, il nuovo volto dell’Europa”

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 ottobre 2020

A cura di Andrea Delitala, Head of Euro Multi Asset di Pictet Asset Management. Come succede nelle migliori famiglie, nel divorzio tra Unione Europea e Regno Unito si è passati alle vie legali, che nella fattispecie consistono nella procedura di infrazione che l’UE ha avviato nei confronti del Paese secessionista.A distanza di oltre 4 anni dal referendum che aveva sancito la volontà del popolo britannico di lasciare il blocco, il tema caldo resta ancora quello irlandese: secondo il “Withdrawal Agreement” siglato tra le parti a gennaio, l’Irlanda del Nord dovrebbe infatti continuare a seguire le norme doganali dell’Unione Europea, restando parte del mercato unico sui beni. In questo modo, verrebbe scongiurata l’eventualità di confini fisici tra Irlanda del Nord (fuori dall’UE con Brexit) e Repubblica d’Irlanda (membro dell’UE). Procede, quindi, il braccio di ferro che vede da un lato il governo britannico ricercare un accordo paritario sullo stile di quello che regola le relazioni dell’UE con il Canada e dall’altro le istituzioni europee che non cedono terreno e continuano ad affermare la dominanza della legislazione comunitaria, visto il maggior peso economico del blocco e la vicinanza fisica con il Regno Unito (che rende non replicabile lo schema messo in piedi con il Canada). Un altro importante tavolo negoziale nel Vecchio Continente riguarda il massiccio piano di intervento fiscale, denominato Next Generation EU (NG-EU), concordato al vertice europeo di luglio.L’iter si conferma, quindi, lungo e non privo di insidie. In particolare, c’è da abbattere le reticenze dei cosiddetti Paesi “frugali” (Austria, Danimarca, Finlandia, Olanda e Svezia) e del gruppo di Visegràd (Polonia, Repubblica Cena, Slovacchia e Ungheria), i cui veti incrociati potrebbero complicare notevolmente i piani dell’UE. Lo scenario delineato fa aumentare il rischio che il piano per la ripresa possa naufragare, considerato che, perché vada a buon fine, è necessaria l’approvazione unanime da parte dei Parlamenti dei singoli Stati membri. Una fonte di alea sul futuro dell’Unione e sul suo primo passo verso la tanto agognata integrazione fiscale, che si aggiunge ad una serie di rischi più “operativi” legati alle modalità con cui le risorse erogate verrebbero utilizzate. Nello specifico, occorre verificare che i fondi vengano destinati ad investimenti aggiuntivi e non sostitutivi, ossia che non si sostituisca semplicemente il debito pubblico con i trasferimenti comunitari come fonte di finanziamento di investimenti già pianificati. Inoltre, sussiste il tema, sempre d’attualità in Italia, dell’utilizzo effettivo delle risorse, con il rischio che una loro cattiva allocazione porti a sprecare un’occasione più unica che rara di effettuare le necessarie riforme strutturali senza gravare sul bilancio dello Stato, già appesantito. Molto della sostenibilità del debito italiano dipenderà proprio dall’approvazione finale del programma dell’UE. Detto ciò, NG-EU rappresenta una innovazione epocale che, a nostro avviso, difficilmente rimarrà confinata alla gestione dell’emergenza COVID. Si tratta di un primo esercizio di Budget comunitario con trasferimenti impliciti tra Paesi (sia a fondo perduto che nei prestiti a tassi agevolati), e una prima forma di condivisione del rischio sulle emissioni di obbligazioni da parte della Commissione. A seguito del primo disastroso (specie per Trump) dibattito TV e della malattia (COVID) di Trump, i sondaggi, le proiezioni elettorali e le scommesse, danno come scenario ampiamente favorito quello del “Blue Sweep”, ossia della vittoria dei democratici al Congresso e del contemporaneo insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca. Perché ciò si concretizzi, saranno nuovamente determinanti i cosiddetti “Swing States”, ossia Pennsylvania, Michigan, Wisconsin e North Carolina, che risultarono fatali a Hillary Clinton nel 2016.Una vittoria democratica rafforzerebbe il cambio di paradigma della politica economica a cui stiamo assistendo negli ultimi anni e che sta accelerando per effetto della pandemia. La politica fiscale sembra avviata ad abbandonare l’impegno a compensare le politiche espansive con successive misure restrittive (austerità, Patto di Stabilità e via dicendo) cui logicamente si associa la nozione di neutralità della politica fiscale (principio Ricardiano in base al quale si scontano le tasse future).L’impatto sui mercati finanziari potrebbe portare a un’ulteriore espansione dei multipli azionari. Con i tassi reali stabili o addirittura in calo (i tassi nominali sono ancorati ai livelli attuali dalle banche centrali e la politica fiscale potrebbe far comparire un po’ di inflazione), per riportare i premi di rischio sui loro livelli medi servirebbe una nuova fase di risalita delle valutazioni azionarie, seppur i livelli attuali possano apparire già costosi. Per questo, certamente si dovrebbero dissipare i rischi immediati e percepire come permanente il nuovo mix di politiche economiche sopra descritto.Il 2020 sarà sicuramente un anno da ricordare, segnato non solo da una delle più gravi epidemie nella storia dell’umanità, ma anche da una radicale trasformazione dell’assetto politico e istituzionale a livello globale. Dall’Europa agli Stati Uniti, il vento del cambiamento spira forte come poche volte in passato. Fonte: https://www.am.pictet/it/italy/articoli/2020/analisi-dei-mercati-e-asset-allocation/10/brexit-e-next-generation-eu-il-nuovo-volto-dell-europa

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Next Generation Platform for Syndromic Insights

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 Maggio 2019

QIAGEN N.V. (NYSE:QGEN; Frankfurt Prime Standard:QIA) today announced the U.S. launch of its QIAstat-Dx syndromic testing system after receiving 510(k) clearance by the U.S. Food and Drug Administration, along with the multiplex QIAstat-Dx® Respiratory Panel for simultaneous qualitative detection and identification of multiple respiratory viral and bacterial pathogens. QIAstat-Dx (formerly Stat-Dx DiagCORE®) represents the next-generation in multiplex molecular diagnostic systems that enables fast, cost-effective and flexible syndromic testing with novel Sample to Insight solutions powered by QIAGEN chemistries. The system, based on the proprietary DiagCORE® technology, received CE-IVD marking in January 2018 and already has a significant installed base.QIAstat-Dx is being launched in the U.S. with a comprehensive respiratory panel that detects more than 20 pathogens. The panel is the first test in a deep and broad pipeline of planned assays for QIAstat-Dx in the U.S., with plans to launch a gastrointestinal panel later in 2019. With the ability to multiplex as high as 48 targets, a deep pipeline is planned that will span infectious diseases, oncology, companion diagnostics and other disease areas.Demand for syndromic testing with molecular diagnostics is growing rapidly, to accurately evaluate infections and other diseases that manifest as a set of symptoms with uncertain causes. According to the U.S. Centers for Disease Control (CDC), as many as 35 million cases of influenza each year lead to several hundred thousand hospitalizations and as many as 56,000 deaths in the U.S. The CDC uses estimates of flu cases because most respiratory infections are not diagnosed or reported with precision as part of the agency’s disease surveillance system. In respiratory syndromes and flu testing, QIAGEN estimates the total addressable market at about 1.5 million tests per year in the United States.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Next Generation ExacTrac Broadens Clinical Workflows

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 aprile 2019

Brainlab unveils ExacTrac Dynamic® at ESTRO 38, the annual congress of the European Society for Radiation Oncology (ESTRO) in Milan, Italy. This universal concept for radiotherapy patient positioning and monitoring offers value on multiple fronts, including expanded clinical workflows, broad technological advancements, enhanced user and patient experience, and technology consolidation. ExacTrac Dynamic is the next generation of ExacTrac X-Ray, a clinically proven positioning and monitoring solution for radiotherapy treatments. Since its release in 1999, ExacTrac systems have been used in more than one million treatments worldwide.ExacTrac Dynamic addresses a full range of patient positioning and monitoring requirements that heretofore have been achieved, in most cases, by employing multiple systems combined with different internal tracking and surface scanning technologies. ExacTrac Dynamic is seamlessly integrated with a wide range of high-end linear accelerators and designed to deliver high precision tracking and verification while addressing the challenges associated with treating moving targets, all of which are critical requirements for delivering extremely effective and high doses in precision radiotherapy. Developed in close collaboration with leading experts in radiation oncology, ExacTrac Dynamic introduces a new dimension in patient positioning and monitoring.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Next Generation ExacTrac Broadens Clinical Workflows

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 ottobre 2018

Brainlab unveils ExacTrac Dynamic® at the American Society for Radiation Oncology (ASTRO) meeting in San Antonio, Texas. This forward-thinking universal concept for radiotherapy patient positioning and monitoring offers value on multiple fronts, including expanded clinical indications, broad technological advancements, enhanced user and patient experience, and technology consolidation. ExacTrac Dynamic is the next generation of ExacTrac X-Ray, a clinically proven positioning and monitoring solution for radiotherapy treatments. Since its release in 1999, ExacTrac systems have been used in more than one million treatments worldwide.ExacTrac Dynamic addresses a full range of patient positioning and monitoring requirements that heretofore have been achieved, in most cases, by employing multiple systems combined with different internal tracking and surface scanning technologies. ExacTrac Dynamic is seamlessly integrated with a wide range of high-end linear accelerators and designed to deliver high precision tracking and verification while addressing the challenges associated with treating moving targets, all of which are critical requirements for delivering extremely effective and high doses in precision radiotherapy. Developed in close collaboration with leading experts in radiation oncology, ExacTrac Dynamic introduces a new dimension in patient positioning and monitoring.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Next Generation of Innovators and Future World Leaders

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 agosto 2018

FIRST® Global, a not-for-profit organization established to promote science and technology leadership and innovation in young people from all nations through the sport of robotics, brought together students from more than 160 nations last week at Arena Ciudad de Mexico for the FIRST Global Challenge, a high-profile, international robotics competition convening high-school-aged participants who work together to solve global challenges.Ricardo Salinas, chairman of Grupo Salinas, founding member of FIRST Global, and chairman and host of the 2018 FIRST Global Challenge in Mexico City, recognized the passion of the young competitors in creating and driving robots. “This is the best demonstration that this world can become a better world if we all work together,” he said.The focus of the 2018 FIRST Global Challenge was “Energy Impact,” in which shifting alliances of three nations competed to fuel power plants, initiate renewable energy plans and build a resilient transmission network in a simulated exercise using robots. The event highlighted the importance of various energy sources and making them more sustainable, excited students to learn and discover STEM through robotics, and inspired students and adults alike on the importance of collaborating across places of origin, creeds, religions, and races to build a better tomorrow.
This competition inspires not only those who participate, but also many more from the teams’ home countries. The inaugural FIRST Global Challenge was held last year with 157 nations. It’s based on the principles of FIRST, a K-12 STEM education nonprofit founded by inventor Dean Kamen in 1989.“I’ve learned through FIRST that if we teach the world’s young people the common language of STEM, they’ll learn how to work together across cultural and religious differences,” said Dean Kamen, president of DEKA Research & Development and founder of FIRST and FIRST Global. “Through the excitement of an Olympic-style sporting event, the FIRST Global Challenge is uniting students around the world to solve the greatest problems we face as a global community.”
Official sponsors of the 2018 FIRST Global Challenge include: Bezos Family Foundation, TE Connectivity Foundation, Qualcomm Incorporated, Royalty Pharma/Alianzia AMZA, DeKa Foundation, Intel, Shell, Baker Hughes GE, FedEx, Tec de Monterrey, and MexiChem.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Toyota Motor Europe and Dassault Systèmes Collaborate on Next Generation Digital Marketing

Posted by fidest press agency su martedì, 9 gennaio 2018

ToyotaDassault Systèmes (Euronext Paris: #13065, DSY.PA)(Paris:DSY) and Toyota Motor Europe have signed a three-year contract to collaborate on an optimized digital production process to create next generation digital marketing solutions for all new car launches in Europe. These solutions will feature localized and personalized content targeting consumers seeking new, customized experiences in the car buying journey. With Dassault Systèmes’ “Virtual Garage” industry solution experience, Toyota Motor Europe can leverage 3DEXCITE high-end visualization applications for automated and integrated digital marketing asset production processes. Toyota Motor Europe can use its engineering data to create high-impact assets featuring virtual representations of vehicles that communicate emotional brand and product themes to its target audiences.Thanks to automated end-to-end asset production processes, consumers can experience brochures, online video content, web configurators, and other assets featuring new vehicle models or colors that are localized for preferences in specific markets or personalized to individual customer tastes, accommodating nearly any product requirement with high quality, consistency and accuracy. Digital technology is increasingly influencing how consumers shop, and the automotive industry seeks to leverage this trend to more closely connect with and engage consumers. Whether consumers are casually exploring vehicles for the first time or nearing a purchase decision, they want to be inspired, with access to the right information at their fingertips. “In TME, we are constantly improving our consumer-centric approach and recognize that a lean and flexible digital asset production process is key to supporting mass customization,” said Alex Carnazza, Manager, Web Content & Brochures, Marketing Communications, Toyota Motor Europe. “Dassault Systèmes’ vision allows us to prepare for a robust digital strategy aimed at gaining a competitive advantage in terms of costs, time, quality, scalability, integration and agility when producing digital marketing assets.” “Dassault Systèmes is helping Toyota Motor Europe connect data, people and ideas to create excitement and emotion with consumers early on in the purchase experience,” said Olivier Sappin, Vice President, Transportation & Mobility Industry, Dassault Systèmes. “Going forward, we will work with Toyota Motor Europe to explore how the 3DEXPERIENCE platform can bring additional value and further enrich these unique experiences through onsite services and solutions.” (photo: Toyota)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Next Generation Home Gateways

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 settembre 2011

Intel Digital Home

Image by Josh Bancroft via Flickr

Broadband World Forum, Paris, France., A software provider of home operating platforms that help Service Providers and Operators deliver convergent applications for the digital home, and Ikanos Communications (NASDAQ: IKAN), a leading provider of advanced broadband semiconductor and software products, announced today that they are working together to bring a next-generation gateway platform to market. This new platform combines the latest capabilities of the SoftAtHome Operating Platform and Ikanos recently announced Fusiv® Vx185/175 communications processors to create a solution ideally suited for the performance and quality of service demands of next-generation home media gateways in a multiscreen environment.
The combined solution takes unique advantage of the SoftAtHome Operation Platform’s streaming media management and graphical user interface and Ikanos’ broadband-optimized communications processor architecture. Together, the solution will deliver very high bandwidth capabilities and versatility for any network architecture including Fiber to the Node and Fiber to the Home deployments with bandwidth requirements of 100Mbps and beyond for visualizing multiple high-definition streams on multiple screens in the home. It will also help Service Providers dramatically improve the user experience for media sharing through DLNA thanks to a very high performance indexing of all home media and contents.Ikanos’ native accelerator processors for Wi-Fi, USB and wired home networking technologies – including MoCA™, HomePNA™, HomePlug®, and G.hn – and SoftAtHome streaming media management ensure high QoS for content delivered wirelessly or via any existing wiring in the home. Thanks to the high processing power available on the Ikanos chipset, SoftAtHome can effectively embed a powerful web services interface for the development and deployment of remote services including a richer user interface with faster access to information.
SoftAtHome is a software company backed by Orange, Sagemcom and Etisalat to deliver total convergence through an operating platform for the digital home environment. It fosters a new ecosystem made up of Service Providers, 3rd party application developers, integrators and hardware vendors to accelerate the advent of the digital home. The company is headquartered in France with development and sales teams in France and Belgium. For more information, visit us atwww.softathome.com.
Ikanos Communications, Inc. (NASDAQ: IKAN) is a leading provider of advanced broadband semiconductor and software products for the digital home. The company’s broadband DSL, communications processors and other offerings power access infrastructure and customer premises equipment for many of the world’s leading network equipment manufacturers and telecommunications service providers. For more information about Ikanos, visit http://www.ikanos.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Get Your Free Online Computer

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 Maggio 2009

Linkoping, Sweden, icloud unveils that it is more than an online computer; it is also a fun fast growing social community available worldwide in 18 languages. icloud shows how a desktop + community makes everyday life easier for its digital inhabitants.  Daniel Arthursson, founder of icloud, says: “We see icloud as a next generation community platform, with powerful applications, sharing, group and desktop functionality beyond what people today expect from a community.”  Everyone in icloud is provided a free, secure online computer — a private space on the Internet. Within icloud is also a vibrant social community, file sharing, email, instant messaging and capabilities to publish and share contents through your public icloud profile.
About icloud  Founded in 2001 by Daniel Arthursson, Xcerion provides icloud (icloud.com), the world’s leading “Cloud OS” based on 22 pending patents. Icloud is a 2008 Red Herring Global 100 winner.  icloud is a complete platform for sharing experiences with friends. It is secure, social and always accessible from any computer or device. Applications on icloud include office productivity, development tools, media and widgets.  http://www.globenewswire. com/news room/prs/? pkgid=4742

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Next generation network

Posted by fidest press agency su sabato, 18 aprile 2009

Sabato 18 aprile, dalle 9.00 alle 13.00, presso il Centro Congressi Torino Incontra (Via N. Costa, 8), a Torino, il Forum Innovazione e nuove tecnologie ed il Forum Lavoro del Partito Democratico del Piemonte organizzano l’incontro pubblico “Next generation network. Reti di Telecomunicazione di nuova generazione: modelli, players, regole e criticità economiche”. Al convegno, che sarà concluso dall’On. Paolo GENTILONI (Membro Commissione Trasporti Poste e Telecomunicazioni), interverranno Andrea BAIRATI (Assessore regionale all’Innovazione), Franco DEBENEDETTI (Editorialista “Il Sole 24 Ore”), l’On. Giorgio MERLO (Vicepresidente Commissione Vigilanza RAI) e i rappresentanti dei Sindacati di categoria (Cgil-Slc, Cisl-Fistel, Uil-Uilcom).  L’incontro sarà aperto da una tavola rotonda presieduta da Paolo ZOCCHI (Presidente Forum Innovazione PD) con la partecipazione di Cristiano ANTONELLI (Docente Economia della Comunicazione – Università di Torino), Giovanni COLOMBO (Libero Docente Politecnico di Torino e membro del Governing Board dell’European Institute of Innovation and Technology) e Giovanni FERRERO (Presidente TOP-IX).

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »