Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘nidi’

Campidoglio assicura proseguimento servizi ausiliari nelle scuole e nei nidi

Posted by fidest press agency su domenica, 2 giugno 2019

Roma. L’Amministrazione capitolina non darà luogo ad alcuna interruzione nel servizio di Global Service erogato dalla Multiservizi. E’ quanto riferisce il Campidoglio a seguito delle notizie di blocco nell’erogazione dei servizi ausiliari di cui la Multiservizi si occupa.Il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici tranquillizza dunque famiglie e Municipi rispetto a potenziali disagi che si paventavano nei mesi estivi e alla prosecuzione ininterrotta delle attività ausiliarie nelle strutture.“Il servizio sarà reso fino a fine luglio nei nidi e nelle scuole dell’infanzia secondo le modalità abituali” garantisce l’Assessora Alla Persona, Scuola e Comunità solidale Laura Baldassarre. “Confermiamo l’assoluta continuità dei servizi in modo da garantire la conclusione dell’anno educativo e scolastico senza alcun disagio per bambini e genitori”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Infanzia: Fp Cgil a Di Maio, problema nidi non solo costo ma anche carenza offerta

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 agosto 2018

“La proposta sulla copertura totale del costo degli asili nido da parte dello Stato da sola non basta perché il problema non è solo il costo ma soprattutto la carenza di offerta pubblica. Per questo il tema della gratuità deve andare parallelamente a quello del rafforzamento dell’offerta”. Così la Fp Cgil Nazionale commenta le affermazioni del ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, oggi in risposta a un’interrogazione al Senato sulle misure per favorire l’occupazione femminile. “La gratuità è sicuramente un punto, che riprende le nostre battaglie, ma senza un ampliamento dell’offerta non saremmo mai in grado di dare una risposta all’oltre 80% di bambine e bambini che in Italia non accede al servizio proprio in ragione di una mancanza di servizi. L’allargamento dell’offerta che deve passare anche attraverso il rafforzamento dell’occupazione nel settore, che può contribuire anche alla creazione di nuovi posti di lavoro. Per questo giudichiamo la proposta del ministro Di Maio al momento non sufficiente. In ogni caso vigileremo che oltre le affermazioni di oggi si dia seguito nel corso della prossima legge di Bilancio”, conclude Bozzanca.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Raggi mantenga la promessa: valorizzi i nidi pubblici comunali

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

campidoglio“Come ogni anno la Giunta è chiamata a deliberare sul nuovo bando di iscrizione ai nidi comunali per l’anno educativo 2017-2018. Nelle settimane scorse l’Assessora Baldassare aveva dichiarato un cambio di rotta rispetto alle precedenti amministrazioni, stabilendo che il nuovo bando avrebbe contenuto il presupposto di valorizzazione e ottimizzazione del servizio pubblico, dando alle famiglie 6 opzioni di scelta tra cui 5 nidi comunali ed uno convenzionato, mantenendo l’ordine di scelta obbligatoriamente partendo dai nidi comunali.
Questo presupposto determinerebbe la garanzia che l’amministrazione capitolina è intenzionata a mantenere gli impegni assunti nella campagna elettorale, dove la nostra Sindaca si era eretta a difesa e a rilancio delle scuole e dei servizi educativi pubblici e di qualità. Ciò ha scatenato il malcontento fra le centrali cooperative e voci di corridoio affermano che, dopo le proteste dei giorni scorsi, qualcuno ci stia ripensando e voglia continuare ad alimentare i soggetti privati che in nome del “dio” profitto mettono da parte i diritti delle operatrici dei nidi convenzionati che si trovano a lavorare con scarsi diritti e stipendi da fame. L’obbligatorietà di scelta dei nidi comunali, a parità di costi per l’amministrazione garantirebbe un’offerta educativa di maggior livello rispetto al privato e darebbe la possibilità di stabilizzare quelle centinaia di precarie che da anni garantisco l’esistenza stessa dei nidi capitolini.
In più, si aprirebbero spazi di internalizzazione del personale oggi occupato presso i nidi convenzionati grazie anche alla prossima uscita dei nuovi bandi per le supplenze.
La Raggi mostri coraggio e non si faccia intimidire alle pressioni del privato che altro interesse non ha se non quello del profitto. La giunta non retroceda di un millimetro sui bandi per le iscrizione ai nidi,mantenga le promesse fatte qualche mese fa, investa nei nidi e scuole pubbliche e di qualità perché altrimenti a perdere non saranno solo le migliaia precarie comunali ma tutti i cittadini romani.” – dichiarazione di Guido Lutrario – Federazione USB di Roma.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nidi e materne, alla Camera risoluzione per un piano straordinario di assunzione

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 maggio 2016

camera deputatiNidi e materne, alla Camera risoluzione per un piano straordinario di assunzione per decine di migliaia di educatori e maestri comunali: rischiano di essere messi alla porta dopo anni di onorato lavoro Mentre la Funzione Pubblica rema contro, l’on. Manuela Ghizzoni, della VII Commissione Cultura, chiede garanzie per le tante migliaia di formatori dei Comuni nella fascia 0 – 6 anni. Perché sino ad oggi gli enti locali – che offrono servizi basilari per la cittadinanza a livello di nido e scuola materna – anziché allinearsi ai paesi dell’UE, alle sentenze della curia di Lussemburgo e rispettare la direttiva 1999/70/CE del Consiglio del 28 giugno 1999, stanno prendendo tempo e minacciano di mettere alla porta il personale precario di lunga data.Giustamente, rileva Ghizzoni, “a causa dei limiti imposti in materia di assunzioni e per i vincoli di bilancio collegati al Patto di stabilità, i Comuni sono sempre più in difficoltà a garantire la costante erogazione di un servizio pubblico essenziale come i nidi e le scuole d’infanzia. Ogni anno devono ricorrere a contratti di lavoro a tempo determinato con un aggravio di costi e nell’impossibilità di assicurare continuità educativa. Come già accaduto per le scuole statali, occorre garantire un organico di personale stabile” e almeno la conferma delle supplenze annuali.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): è inammissibile che un educatore, che ha svolto per tanto tempo la sua professione assicurando un servizio alla cittadinanza, possa di punto in bianco trovarsi disoccupato: creare artificialmente delle norme per togliere del lavoro a del personale precario, anziché assicurarglielo, è palesemente incostituzionale e ci allontana sempre di più dalle direttive europee. Inoltre, al pari del personale statale, anche questi docenti hanno pieno diritto al riconoscimento degli scatti di anzianità e al pagamento degli stipendi estivi. La decisione del Senato di procedere all’immissione in ruolo dei docenti precari idonei all’ultimo concorso a cattedra della scuola dell’infanzia è solo l’inizio. Perché ci sono anche i colleghi precari delle GaE, come tutto il personale precario abilitato degli altri livelli scolastici. E i precari ‘dimenticati’, che non hanno certezze sulla loro stabilizzazione, come gli educatori ed il personale Ata.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Asili nido: più 4mila posti in 2 anni

Posted by fidest press agency su martedì, 31 agosto 2010

«Per la prima volta le liste d’attesa degli asili nido sono scese sotto gli 8 mila posti. Allo stato attuale, infatti, i dati ufficiali indicano una lista d’attesa di 7.558 posti, che arriverà a 7.131 con i nuovi 427 posti che saranno disponibili grazie all’apertura, a settembre, dei quattro asili nido pubblici, di via Conti nel IV Municipio, via Perlasca nel VII Municipio, via Romero nell’VIII e di via Serafini nel X, e agli ampliamenti di sei strutture nel territorio del II, VI, X, XI e XIX Municipio, a cui si aggiungeranno  i due nidi in concessione, di via Valcannuta e Selva Nera nel XVIII e XIX Municipio, nel mese di  dicembre 2010».E’ quanto dichiara l’assessore alle Politiche Educative Scolastiche del Comune di Roma, Laura Marsilio.  «Questo a conferma del forte impegno dell’amministrazione Alemanno che in questi due anni ha creato circa 4mila nuovi posti, di  cui oltre 2mila in più rispetto allo scorso anno educativo scolastico. E’ un risultato importante che ci spinge a proseguire nel percorso di sostegno alle famiglie,  attraverso azioni concrete che rispondono alle primarie esigenze, tra cui la richiesta di servizi per la prima infanzia».  «L’apertura dei nuovi asili nido in concessione, prevista per dicembre del 2010 e nel 2011 – spiega l’assessore – consentirà di rafforzare il sistema integrato tra pubblico e privato. E’ un modo, dunque, per rispondere alle richieste delle famiglie, in linea con quanto già avviato in altre città d’Italia come Milano, Bologna e Firenze, o anche in Comuni più piccoli come quello di Marino, attraverso nuove forme sperimentali di gestione del servizio, diversificate, in alcuni casi in partnership con il privato, che permetteranno di coniugare qualità del servizio e razionalizzazione della spesa. Verrà inoltre garantita la massima tutela del servizio sia con un puntuale sistema di verifica della qualità, che con un costante monitoraggio del progetto educativo, che farà capo al dipartimento Servizi educativi e scolastici del Comune di Roma. Voglio pertanto rassicurare il personale che l’apertura dei nuovi asili in concessione non esclude il mantenimento e l’espansione del servizio pubblico».

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Santiago Morilla Nidi 02

Posted by fidest press agency su martedì, 18 maggio 2010

Roma 25 maggio-15 giugno Accademia di Spagna a Roma, Piazza di San Pietro in Montorio, 3, proiezione video su Roma (visibile da via dei Pettinari, via dell’Arco del Monte e Vicolo del Cedro) ore 21-24,  a cura di Federica Forti  L’intero progetto, a cura di Federica Forti, è nato per indagare, attraverso l’arte figurativa, il rapporto tra uomo ed architettura: “gli edifici vengono sacralizzati o al contrario dissacrati, riconvertiti e riutilizzati, alcuni sono stati demoliti ed altri sono diventate icone del passato. Roma in quanto museo a cielo aperto è testimonianza eclatante di questo fenomeno, ma perché costruiamo?” (Federica Forti). Da queste considerazioni è nata la mostra Nidi che, in tre appuntamenti intervallati e scanditi nell’arco di sei mesi, si snoda in tre differenti momenti (marzo – maggio – settembre) e in tre luoghi di Roma (Fondazione Pastificio Cerere, Accademia di Spagna a Roma e galleria CO2 contemporary art), dove si potranno seguire i diversi interventi dell’artista che appartengono ad un unico filo concettuale e coronano il suo soggiorno di ricerca a Roma. In occasione della terza mostra uscirà un catalogo con testo critico del curatore ed opere grafiche dell’artista. Presso la Fondazione Pastificio Cerere l’artista ha realizzato un dipinto murale progettato site specific: partito dallo studio delle superfetazioni storico-architettoniche di Roma, l’artista è arrivato alla lettura antropologica del nido inteso come legame fisico ed affettivo in relazione alle peculiarità del luogo. Il lavoro presso l’Accademia di Spagna a Roma, dove Santiago Morilla è borsista, parte invece dalla storia dell’edificio, antico monastero francescano come ricordato dagli affreschi del chiostro con scene della vita di San Francesco d’Assisi, per connettere il suo studio e l’Accademia alla città di Roma attraverso interventi video a metà tra l’intimità privata e la fruizione pubblica. L’opera prevede una doppia lettura: diurna presso l’Accademia di Spagna dove il 25, 27, 28, 29 maggio sarà possibile accedere allo studio dell’artista, il suo “nido” temporaneo, e notturna da via dei Pettinari, via dell’Arco del Monte e Vicolo del Cedro, da cui si potranno guardare i video proiettati sulle finestre dello studio. L’intervento di Santiago Morilla presso l’Accademia di Spagna a Roma è concepito infatti come un viaggio nella soggettiva dell’artista attraverso le finestre del suo studio che dal Gianicolo permettono una visione privilegiata sulla città ma anche come collegamento simbolico tra Roma e le Accademie internazionali che ospita.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progetto espositivo di Santiago Morilla

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 marzo 2010

Roma 24 marzo 2010 Via degli Ausoni, 7 presso il cortile della Fondazione Pastificio Cerere di Roma. La Fondazione Pastificio Cerere è lieta di presentare il primo appuntamento del progetto espositivo di Santiago Morilla (www.santiagomorilla.com) dal titolo Nidi. L’intero progetto, a cura di Federica Forti è nato per indagare, attraverso l’arte figurativa, il rapporto tra uomo ed architettura. La Fondazione Pastificio Cerere è la prima sede deputata a dar luce al progetto Nidi poichè esemplifica un importante esempio di modello architettonico: l’edificio industriale nato come realtà aziendale, diventato nel tempo esempio concreto di archeologia industriale e quindi rinato come luogo di produzione e scambio artistico. L’intervento che Santiago Morilla ha ideato per il cortile della Fondazione Pastificio Cerere si ispira idealmente alle sculture contenute nelle arcate del Colosseo che sono state rivisitate dall’artista come architettura nell’architettura, come creature antropomorfe che si sono animate per costruire un loggiato organico illusorio. Si tratta di interventi murales concepiti come strutture totemiche fatte di corpi umani che si intrecciano e si avviluppano nei fili della storia, dei sentimenti, del sesso e della vita in generale, fino a diventare prigionieri e schiavi dei propri nidi e quindi di sé stessi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nidi comune di Roma: sciopero riuscito

Posted by fidest press agency su martedì, 29 settembre 2009

“Questa prima giornata di sciopero nei nidi ci lascia pienamente soddisfatti della risposta del personale che, nonostante la grave crisi economica, ha aderito massicciamente”, Caterina Fida responsabile del settore per la RdB, commenta così la prima delle due giornate di sciopero indette dalla RdB nei nidi del Comune di Roma. “I dati in nostro possesso – sottolinea Fida – ci confermano un’adesione superiore al 50% con chiusura di interi plessi e con fortissimi disagi in quasi tutte le strutture. Ora occorre che la Giunta Alemanno dia risposte concrete a questo movimento di lavoratori e cittadini, e la smetta con la prassi di denigrare le iniziative assunte dalla RdB e votate dalle lavoratrici nelle assemblee. Se l’Assessore Marsilio non si decide a rivedere la sua politica sui nidi, le sue affermazioni circa il miglioramento prodotto, poi smentite dai fatti, rischiano di sfociare nel ridicolo”, conclude la rappresentante RdB. Nel corso della giornata di ieri un autobus ha percorso le strade della capitale per informare la cittadinanza circa i guasti che una gestione sempre più virata al privato sta producendo nella capitale. Molto positive le reazioni dei romani, che hanno salutato il bus anche con vere e proprie ovazioni. Oggi, seconda giornata di sciopero, si replica con altre due partenze: alle 10.00 da via Mattia Battistini 464, sede Municipio XIX, e alle 16.00 da piazza della Stazione Vecchia 26, sede del Municipio XIII. Nella mattinata di ieri una delegazione di lavoratrici ha inoltre incontrato il delegato del X Municipio per il settore Educativo, Antonio Capuano, il quale ha assicurato il sostegno municipale al personale in sciopero e la convocazione entro breve tempo di un incontro con il Presidente Medici sui temi al centro della vertenza. Nel pomeriggio le lavoratrici hanno incontrato il Presidente del VI Municipio, Giammarco Palmieri, che ha assunto l’impegno di sollecitare le istituzioni cittadine al rispetto della mozione votata all’unanimità in Consiglio Comunale lo scorso 21 maggio, che andava incontro alle esigenze del personale. Il Presidente ha inoltre assicurato il suo interessamento nei confronti del gruppo consiliare del PD, affinché questo faccia proprie le ragioni delle lavoratrici, ed ha assicurato che nel corso del suo mandato verranno aperti 3 nuovi nidi pubblici nel territorio del VI Municipio.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nidi comune di Roma: due giorni di sciopero

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2009

Lunedi’ 28 e martedi’ 29  settembre La protesta viaggia su pullman itineranti in partenza da quattro municipi La scarsa attenzione mostrata dell’amministrazione capitolina nei confronti dell’infanzia costringe ancora una volta il personale dei nidi a scendere in sciopero. Al centro dello sciopero la richiesta di servizi educativi pubblici e di valore, a misura dei bambini e delle bambine; contro i tagli al personale; contro le privatizzazioni. In tutt’altra direzione va invece la Giunta Alemanno, che in continuità con la precedente amministrazione prosegue nella politica dei tagli e della privatizzazione, attraverso la riduzione degli organici,  la “legalizzazione” del mancato invio del personale supplente, l’esternalizzazione dei servizi ausiliari, la mortificazione del ruolo pedagogico delle coordinatrici, la condizione sempre più precaria delle supplenti. La RdB, convinta che i nidi non siano un parcheggio dove i bambini sostano in attesa di essere ritirati dai genitori e che l’infanzia non sia mercificabile, ma rappresenta il futuro che tutti i cittadini hanno il dovere di difendere, ancora una volta è al fianco dei lavoratori e delle famiglie in questa battaglia.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »