Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘norcia’

Antonio Tajani e il Commissario europeo Tibor Navracsis in visita a Norcia

Posted by fidest press agency su sabato, 2 settembre 2017

norciaNorcia Il 4 e il 5 settembre il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, si recherà a Norcia con il Commissario europeo all’Educazione, alla Cultura, ai Giovani e allo Sport, Tibor Navracsis, per incontrare i cittadini, le autorità locali e nazionali e i primi giovani volontari del nuovo Corpo di Solidarietà Europeo. All’arrivo a Norcia il 4 settembre alle 16.40 è previsto l’incontro con il sindaco della città, Nicola Alemanno. A seguire un incontro con i giornalisti davanti alla cattedrale di Norcia.
Alle 18:00 Tajani parteciperà al Dialogo con i Cittadini sul tema: ”Costruire un’Europa migliore per le generazioni future”.
Alle 21.00 il Presidente del Parlamento europeo sarà presente a un evento con i volontari del Corpo Europeo di Solidarietà attivi nella ricostruzione.
La mattina del 5 settembre alle 9.45 il Presidente Tajani visiterà i progetti promossi dal Corpo europeo di Solidarietà. Oltre al Commissario Navracsis, saranno presenti l’Arcivescovo Renato Boccardo, il Sindaco di Norcia Alemanno, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi, il Sottosegretario al Lavoro e agli Affari Sociali, Luigi Bobba e il Sottosegretario al Patrimonio Culturale, Ilaria Borletti Buitoni.
Al termine della visita, alle 12.00, vi sarà la conferenza stampa del Presidente Tajani a cui parteciperanno anche il Commissario europeo Navracsis e il Sottosegretario Boschi.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurato il nuovo Modulo di Radiologia dell’Ospedale di Norcia

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 giugno 2017

norciaNasce oggi il nuovo Modulo di Radiologia dell’Ospedale di Norcia, un importante risultato raggiunto grazie alla collaborazione tra la USL Umbria 2 e Roche, insieme al contributo di BDA Solution srl di Campagnalupina (VE) – che ha gratuitamente provveduto a disinstallare e spostare le apparecchiature di radiologia dal reparto ospedaliero al nuovo modulo – e alla collaborazione di altre aziende che hanno lavorato per la realizzazione e l’allestimento del prefabbricato che ospiterà il reparto.“Subito dopo il sisma – ha evidenziato Luca Barberini, assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare dell’Umbria – abbiamo continuato a garantire tutti i servizi sanitari e sociali essenziali, assicurando non solo la gestione dell’emergenza ma anche prestazioni di qualità e di prossimità, per dare un segnale di normalità alla popolazione. Questo modulo sanitario avanzato rappresenta un risultato importante, raggiunto grazie a un proficuo lavoro di squadra, che consente di fornire tutte le attività di diagnostica per immagini, inclusa la Tac, nel territorio della Valnerina, dando risposte efficaci ai bisogni di salute dei cittadini. Norcia e la Valnerina – ha continuato – sono le prime realtà colpite dal terremoto, nell’area del centro Italia, ad avere una dotazione del genere e ciò è motivo di grande orgoglio per l’Umbria. Ringrazio quanti hanno contribuito a realizzare questa struttura, in modo particolare la Roche che ha saputo creare questa occasione”.Il progetto rappresenta un ulteriore passo in avanti nel ritorno alla normalità per gli abitanti della cittadina umbra e dei centri limitrofi tra cui Arquata del Tronto, Accumoli e Amatrice, per i quali Norcia è da sempre punto di riferimento. Il nuovo reparto consentirà infatti all’Ospedale di erogare circa 8.000 prestazioni radiografiche ogni anno. Nel dettaglio il nuovo reparto sarà dotato di diverse apparecchiature recuperate dalla struttura inagibile e trasferite nel nuovo modulo prefabbricato quali:
· Tomografo assiale computerizzato Siemens Somatom Sensation 16 slices
· Ortopantomografo Planmeca PM Froline XC
· Tavolo radiologico Telecomandato GMM Opera T90E
usl umbria· Teleradiografo per esami della colonna in toto sotto carico
Si tratta di una dotazione particolarmente importante soprattutto se si considera che nessuno dei centri colpiti dal sisma nell’area del Sibillini è dotato di TAC, pertanto il modulo di Norcia assumerà una rilevanza strategica nella diagnostica per immagini della zona.”Nonostante le difficoltà,- ha dichiarato Imolo Fiaschini, Direttore Generale della Usl Umbria n.2 – fin dalle prime ore dopo il sisma l’Usl Umbria n. 2 ha lavorato in emergenza, insieme alla Regione, per garantire tutti i servizi sanitari e sociali essenziali per la popolazione. Abbiamo poi continuato ad operare per garantire l’erogazione dei servizi sanitari, la loro localizzazione provvisoria e redistribuzione all’interno del territorio aziendale, in attesa della futura riconfigurazione definitiva legata alla ricostruzione post-sismica. Questo spazio – prosegue Fiaschini – rappresenta un primo consolidamento di queste iniziative, permettendo di mantenere in questo territorio un valido presidio di sanità utile a dare risposte efficaci ai bisogni di salute della popolazione. Ringrazio prima di tutto Roche che ne ha reso possibile la realizzazione e tutti coloro che hanno collaborato per raggiungere questo importante risultato.”Il Gruppo Roche, presente in Italia da 120 anni e fortemente radicato nel territorio, ha scelto di supportare la comunità umbra con un contributo di 100 mila franchi svizzeri, nella convinzione che il diritto alla salute sia uno dei primi ambiti dai quali partire per una reale ripresa delle zone colpite dal tragico sisma dello scorso anno.“La ricostruzione di questi territori non può limitarsi ai soli aspetti materiali, ma deve essere accompagnata da una rinascita morale e sociale, con il sostegno e l’intervento delle Istituzioni pubbliche, ma anche dei soggetti privati – commenta Maurizio de Cicco, Presidente e AD Roche Italia. Come Roche il nostro obiettivo è contribuire in modo concreto al lungo e difficile percorso verso il ritorno alla normalità di queste popolazioni. Ci auguriamo che questo progetto possa essere un valido segnale di speranza per tutte quelle persone che hanno vissuto in prima persona il dramma del terremoto, perdendo con esso i loro affetti, le loro case, il loro passato.” (foto: usl)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le massime cariche del Parlamento europeo a Norcia il 24 marzo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 marzo 2017

norciaNorcia. Venerdì 24 marzo il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, i vice presidenti e i presidenti dei gruppi politici del Pe si recheranno in visita istituzionale a Norcia, dove incontreranno il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, le autorità locali e la società civile. Il programma della visita a Norcia prevede:
Ore 10.30-11.15 Inizio sessione di lavoro alla presenza del Primo Ministro Gentiloni (TBC) e delle autorità locali presso le tensostrutture presenti in zona campo sportivo.
Ore 11.30 -11.45 Conferenza stampa presso tensostrutture presenti in zona campo sportivo.
Ore 11.45- 12.30 Incontro con società civile, attività produttive e commerciali.
Ore 12.30- 13.15 Incontro in Piazza San Benedetto e sopralluogo nell’area antistante la Basilica.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terremoto: Ripartire da Norcia con onestà e competenza

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 ottobre 2016

norcia“Il decreto terremoto non può attendere, anzi va aggiornato e adeguato alle nuove circostanze, senza tentennamenti, senza false economie, senza inutili ruberie. Impossibile non riempirsi di tristezza oggi, facendo un lungo e tortuoso giro per l’Umbria, soprattutto nell’area della ValNerina. Contrastava con la bellezza della giornata, l’immagine delle chiese e delle case ridotte in macerie. Si prova una sensazione di sgomento e di impotenza, che fa dubitare che si possano ricostruire in un prossimo futuro gli splendidi edifici, ricchi di arte ma soprattutto cari alla pietà popolare, dei devoti di San Benedetto e di Santa Rita. Parlando con la gente del posto, qualcuno attribuiva alla loro intercessione, oltre che all’esperienza drammatica dei giorni precedenti, il fatto che non ci siano state vittime. Sembrava un miracolo che la popolazione della zona avesse colto subito i segnali di allarme legati alle nuove scosse e si fosse messa al riparo senza indugi, reagendo istintivamente alla paura con coraggio”. Lo afferma l’onorevole Paola Binetti di Area popolare.
“Ma ciò non impedisce di rattristarsi, pensando alla qualità di vita che attenderà nei prossimi mesi le decine di migliaia di sfollati, dai più piccoli ai più anziani, che ora per ora si aggiungono, alla schiera di quanti chiedono aiuto. Eppure questa gente chiede di poter restare accanto alle proprie case, per vegliare sulla loro ricostruzione. Temono lo sciacallaggio veloce di alcuni e l’indifferenza delle istituzioni, che operano al rallentatore. Accettano il terremoto come fatto incontrollabile, ma non si rassegnano alle lentezze burocratiche e non sopportano la sola idea che ci si possa infiltrare la corruzione dei soliti furbi. Davanti allo tsunami geologico allargano le braccia, davanti ad un possibile ripetersi dello tsunami morale alzano i pugni. Ed è questa la vera battaglia con cui la classe politica dovrà misurarsi: si possono ricostruire questi paesi se si ricostruisce con onestà e competenza, dicendo un no deciso anche alla più piccola manifestazione di conflitto di interessi e di corruzione. Forse questo è il nuovo segno e la nuova opportunità di far ripartire l’Italia, ancora una volta sulle orme di San Benedetto, patrono d’Europa”, conclude Binetti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »