Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘notre dame’

The world reflects as Notre-Dame burns

Posted by fidest press agency su martedì, 16 aprile 2019

By Jon Allsop. Yesterday evening, Paris time, Notre-Dame cathedral caught fire. As it burned, photos and video—of billowing smoke; of flames raging in the cross-shaped interior; of the spire leaning slowly, then tumbling away—held global attention. French media were never far from someone weeping. “Pardon me… I am just so shaken,” one caller cried on Radio France. “It’s a treasure, a national treasure that has gone up in flames,” said another, through sobs. The late edition of Le Parisien, echoing the poignant religious symbolism of so much coverage, led with the headline Notre-Dame des larmes: Our lady of tears.
In the US, the story was everywhere. The networks quickly corralled their correspondents (disrupting at least one vacation in the process). As news reporters kept us abreast of firefighters’ battle to save the cathedral’s structure, magazines published more personal reflections. In The New Yorker, Lauren Collins recalled a recent visit to Notre-Dame’s roof, where she had checked in on renovation work. “Tonight,” she wrote, “I realized that we may have been some of the last people to stand there.” For The Atlantic, Rachel Donadio watched amid a crowd as a building that had “survived eight centuries of plague, war, revolution, and the Nazis” started to fall. “Messages come in from friends around the world—‘Are you okay?’—as if this were another terrorist attack, or a death in the family,” she wrote. “In a way, it is a death. In the human family. We are all shocked together.”
In many corners of social media, the atmosphere was funereal. Even people who could see the fire with their own eyes viewed it through their phones. They were “trying to capture in a few pixels what had stood for centuries,” wrote Donadio, who encapsulated the cathedral’s lifespan: “Built in the Gothic era, destroyed in the social-media era.”Because this is the social-media era, misinformation about the fire spread quickly. BuzzFeed’s Jane Lytvynenko rounded up hoaxsters’ claims that Emmanuel Macron/Michelle Obama/“Muslims”/terrorists set the fire deliberately. (While the actual cause has yet to be established, French officials say there’s no evidence of arson, and suspect an accident.) The platforms, once again, attracted criticism. Matt Dornic, an executive at CNN, said Twitter refused to remove a fake CNN account because it had the word “parody” in its bio. (The account was later suspended.) YouTube, for its part, flagged several major outlets’ livestreams of the fire as misinformation, then, for some reason, linked out to explainer content about 9/11.For the most part, who or what might be to blame seemed a secondary concern. People around the world led with their tributes, their reflections, and their grief. As Michael Kimmelman observed in The New York Times, no one had died. The global reaction, nonetheless, was overwhelming. Was it because Notre-Dame has been such a focal point of Western culture, both religious and secular? Was it something peculiar to Paris, which has always tugged on our heartstrings? Was it the abundance of shocking visuals, served to us everywhere we looked? Did we see a metaphor—in our troubled times—for lost permanence, lost steadfastness, lost beauty? What, exactly, did it stir in us? Admittedly, it’s easier to pose questions than answers.Whatever the reason, an angry world and much of its media stopped, for a few hours, at least, to watch a tragedy and to try to process it. We weren’t silent—far from it. But the tenor of the coverage was a break from the incessant thunder to which we have become accustomed. Briefly, something old and beautiful commanded our attention, and our contemplation. (font: CJR Editors)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bertolaso: “L’intervento dei vigili del fuoco di Parigi a Notre-Dame è stato assolutamente straordinario”

Posted by fidest press agency su martedì, 16 aprile 2019

“Ero sicuro che la Cattedrale sarebbe stata completamente distrutta. Invece sono riusciti a salvare le due torri principali, l’altare, il crocifisso, le opere d’arte più importanti: hanno fatto un lavoro eccellente, straordinario”. Lo dice l’ex Capo della Protezione Civile Guido Bertolaso oggi, al programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, la trasmissione condotta da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro Trump aveva suggerito di mandare dei Canadair a spegnere il fuoco…”E’ un’idea che non sta né in cielo né in terra, se fossero stati utilizzati avrebbero asfaltato la Cattedrale. Chi parla dei Canadair non ha mai ricevuto addosso cinque tonnellate d’acqua scagliate da un aereo in volo”. Quanto ci vorrà per ricostruire questo luogo di culto? “Tra uno o due anni rivedremo Notre-Dame com’era fino a ieri mattina”, ha concluso a Rai Radio1 Bertolaso. (By Davide Campione Web: http://ungiornodapecora.rai.it/)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Notre-Dame: Sant’Egidio partecipa al dolore della Chiesa cattolica di Francia

Posted by fidest press agency su martedì, 16 aprile 2019

La Comunità di Sant’Egidio si stringe addolorata alla Chiesa cattolica di Francia per il terribile incendio che ha colpito ieri la cattedrale di Notre-Dame di Parigi. Il grave ferimento di un luogo così alto per i cattolici e così simbolico e ricco di storia per tutti i francesi è sconvolgente. Notre-Dame è madre della fede per i cattolici: tra le sue antiche mura hanno pregato e ascoltato il Vangelo generazioni di fedeli. In questo giorno di dolore rivolgiamo i nostri sentimenti fraterni di solidarietà all’arcivescovo di Parigi, Mons. Aupetit, e tramite lui a tutta la chiesa di Parigi. Anche da Roma la comunità di Sant’Egidio ha ricordato commossa nella preghiera questo grave avvenimento, in comunione con i tanti francesi che ieri sera pregavano durante l’incendio. Siamo certi che la Francia saprà riportare Notre-Dame al suo antico splendore, che il suono delle sue campane tornerà a risuonare su Parigi e su tutta la Francia e la cattedrale tornerà a essere il luogo della preghiera di generazioni di cristiani e della pace per tutti.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Notre-Dame: la solidarietà dell’Unione Buddhista Italiana

Posted by fidest press agency su martedì, 16 aprile 2019

Roma.L’incendio della Cattedrale di Notre-Dame colpisce certamente per il suo impatto nell’immaginario collettivo perchè questa chiesa, nella storia, è sempre stata uno dei luoghi di maggiore rappresentanza della cultura cristiana e della sua capacità, attraverso l’arte, di trasmettere un senso di straordinaria grandezza e spiritualità profonda. Ma proprio il fatto che anche un luogo come questo non sia stato esente dal pericolo e dalla minaccia di distruzione, ci ricorda quanto in generale la vita sia un’espressione dell’impermanenza e della sofferenza. E quanto la vita, in ogni sua espressione, vada tutelata con cura e consapevolezza in tutta la sua bellezza e fragilità e quanto importante sia agire ovunque, nel mondo, per ridurre ogni forma di sofferenza. L’Unione Buddhista Italiana esprime la propria vicinanza ai cittadini di Parigi, a tutti i francesi e rinnova il proprio senso di amicizia e fratellanza verso tutti i cristiani in ogni parte del mondo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Notre Dame: Risorgerà come basilica di San Francesco

Posted by fidest press agency su martedì, 16 aprile 2019

Assisi (Perugia). “Proviamo sgomento e dolore nel vedere la volta di Notre Dame distrutta dal fuoco. Un’immagine che ricorda quella del crollo delle vele della Basilica superiore di San Francesco dopo il terremoto del 1997. Sono certo – ha dichiarato il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato – che risorgerà come la nostra Basilica. Notre Dame e Assisi sono tra i simboli dell’identità cristiana. Per questo vederla divorata dalle fiamme provoca sgomento e dolore che attraversano l’anima e la carne”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Notre-Dame che brucia fa male al cuore di tutti: solidarietà alla Francia e ai francesi

Posted by fidest press agency su martedì, 16 aprile 2019

Così il presidente dell’associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) e delle Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai) commenta esprimendo il suo grande dispiacere per ciò che sta vedendo tutto il mondo: le fiamme che bruciano la cattedrale NotreDame. “Auspichiamo – soggiunge Foad Aodi Fondatore Amsi e Co-mai –  che l’incendio venga spento subito per rivedere la cattedrale presto come era con i suoi valori storici, religiosi e culturali e nel suo significato condiviso anche dal mondo arabo e musulmano. In tale drammatico evento esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza alla Francia e ai francesi e l’auspicio di poter essere uniti per salvare i grandi valori che appartengono all’umanità intera. Tutti gli arabi e musulmani italiani si stringano ai francesi e chiediamo agli arabi e ai musulmani francesi di stare vicini e sostenere la Francia in questa giornata molto triste per tutti”, conclude Aodi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incendio Notre Dame

Posted by fidest press agency su martedì, 16 aprile 2019

Parigi. “L’incendio che ha devastato la cattedrale di Notre-Dame colpisce un simbolo del patrimonio culturale europeo, oltre che un simbolo della cristianità. La vicenda accende un faro sul tema cruciale della tutela e della conservazione del nostro patrimonio, del quale spesso dimentichiamo l’estrema fragilità.
Al di là di qualsiasi ipotesi di futura ricostruzione, la perdita di memoria storica è letteralmente inestimabile.
Oggi è un giorno di lutto per chiunque abbia a cuore l’eredità culturale europea. Le competenze degli archeologi italiani sono a disposizione per la futura ricostruzione”. Lo ha scritto, Alessandro Carrisi neo – Presidente dell’Associazione Nazionale Archeologi.
L’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE esprime profonda solidarietà alla Stampa Francese, al popolo francese ed alla Chiesa per quanto sta accadendo in queste drammatiche ore a Parigi. La Cattedrale di Notre Dame è simbolo di religione e di pace, ma anche simbolo della cultura mondiale.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Incendio Notre Dame

Posted by fidest press agency su martedì, 16 aprile 2019

Parigi. “L’incendio che ha devastato la cattedrale di Notre-Dame colpisce un simbolo del patrimonio culturale europeo, oltre che un simbolo della cristianità. La vicenda accende un faro sul tema cruciale della tutela e della conservazione del nostro patrimonio, del quale spesso dimentichiamo l’estrema fragilità.
Al di là di qualsiasi ipotesi di futura ricostruzione, la perdita di memoria storica è letteralmente inestimabile.
Oggi è un giorno di lutto per chiunque abbia a cuore l’eredità culturale europea. Le competenze degli archeologi italiani sono a disposizione per la futura ricostruzione”. Lo ha scritto, Alessandro Carrisi neo – Presidente dell’Associazione Nazionale Archeologi.
L’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE esprime profonda solidarietà alla Stampa Francese, al popolo francese ed alla Chiesa per quanto sta accadendo in queste drammatiche ore a Parigi. La Cattedrale di Notre Dame è simbolo di religione e di pace, ma anche simbolo della cultura mondiale.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

WJC President Ronald S. Lauder: We stand in solidarity with France and Catholic Church amid devastating Notre Dame fire

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 aprile 2019

NEW YORK The World Jewish Congress stands in solidarity with the people of France and the Catholic Church amidst the fire that has engulfed the nearly 1,000-year-old Notre Dame de Paris Cathedral, WJC President Ronald S. Lauder said Monday.“The World Jewish Congress and our affiliated communities in more than 100 countries stand shoulder-to-shoulder with the people of France and the Catholic Church in the face of the unimaginable devastation of the Notre Dame Cathedral, a blow that has struck straight to the heart of Paris,” Lauder said. “Notre Dame has for centuries stood proud and tall as an inimitable icon, a symbol of the country’s great culture and history. We pray that there are no injuries or loss of life in this tragedy, and that the destruction can be restored to allow this unparalleled structure to return to its position of symbolic majesty on the Parisian skyline.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incendio Notre Dame: Rojc (Pd), brucia cuore d’Europa

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 aprile 2019

“Brucia un cuore dell’Europa cristiana e della cultura mondiale. Immediatamente dobbiamo unire le forze di tutti i Paesi e dell’Unione per pensare subito al restauro di questo monumento alla fede e al lavoro di migliaia di costruttori. Le sue fondamenta e le sue guglie sono simbolo dell’ambizione umana a innalzarsi oltre i limiti della storia: dobbiamo essere all’altezza dei nostri antenati”. Lo ha affermato la senatrice e scrittrice Tatjana Rojc (Pd) in merito all’incendio che sta bruciando la cattedrale di Parigi.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

ACS a Notre-Dame di Parigi per i Cristiani perseguitati

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 marzo 2017

notre-dameParigi venerdì 24 marzo ore 18,15 ACS organizza a Parigi un nuovo grande evento per attirare la pubblica attenzione sulla dura realtà della persecuzione anticristiana. ACS, Aide à l’Église en Détresse in Francia, presenta “La Notte dei Testimoni. Veglia di preghiera per i Cristiani perseguitati”. Il luogo prescelto è altamente simbolico: la Cattedrale di Notre-Dame. Dopo la celebrazione eucaristica (ore 18.15) inizierà la Veglia (ore 20 – 22) presieduta da Mons. Jérôme Beau, Vescovo ausiliare di Parigi, durante la quale si avvicenderanno diverse testimonianze: per il Niger Suor Marie-Catherine Kingbo, Fondatrice della Congregazione delle Serve di Cristo, per la Siria Padre Jacques Mourad, Membro della Comunità di Mar Moussa, per la Corea del Nord Padre Philippe Blot, Missionario della Società delle Missioni estere di Parigi. “La Corea del Nord mantiene il triste primato fra i Paesi che violano la libertà religiosa” commenta Alessandro Monteduro, Direttore di ACS-Italia. “Il diritto alle libertà di pensiero, coscienza e religione è quasi completamente negato. Il regime considera la diffusione del Cristianesimo come una minaccia particolarmente grave, per cui chi viene sorpreso nell’atto di compiere attività religiose subisce arresti, torture ed esecuzioni.”. Nel Niger il problema principale è il fondamentalismo islamico. “In questa nazione – prosegue Monteduro – Boko Haram sta espandendo costantemente il proprio raggio di azione. L’obiettivo della formazione terroristica è dar vita ad uno Stato islamico con la più rigida applicazione della sharia. Che dire infine della Siria? Proprio oggi ricorre il sesto anniversario dell’inizio della crisi (15 marzo 2011). Prima di essa i Cristiani erano circa un milione e mezzo, cioè il 10% della popolazione. Secondo una stima della Diocesi cattolica caldea di Aleppo, nel 2016 nell’intera Siria ne sono rimasti circa 500.000. Il restante milione ha abbandonato la nazione. Ad Aleppo prima della guerra erano circa 160.000; secondo una stima riferita a settembre 2016 ne sono rimasti circa 35.000, cioè oltre il 78% in meno rispetto al 2011. La situazione è ancora peggiore ad Homs, dove siamo passati da 40.000 Cristiani prima della guerra a 2.000 circa nel 2016: il 95% in meno rispetto al 2011!”. Per tutti questi motivi è necessario continuare nell’opera di sensibilizzazione. “Il fenomeno è gravemente sottovalutato. In Europa l’attenzione si desta solo quando si verifica qualche fatto di cronaca, ma una volta passato il clamore si ritorna alla consueta indifferenza. Per questa la nostra Fondazione organizza questi grandi eventi. Ora è la volta di Parigi, e la Cattedrale di Notre-Dame è il luogo più appropriato per lanciare questo drammatico messaggio”, conclude il Direttore di ACS-Italia.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Occupazione suolo pubblico

Posted by fidest press agency su domenica, 23 gennaio 2011

Roma. “Una strana circolare del Dipartimento Risorse economiche del Comune di Roma, inviata agli uffici municipali che rilasciano le occupazioni di suolo pubblico, impone anche ai partiti politici, sulla base di una discutibile interpretazione della normativa vigente, comunque finora mai applicata, il pagamento dell’imposta di bollo e dei diritti di istruttoria su ogni singola richiesta di occupazione di suolo pubblico, anche per poche ore, presentata per attività di propaganda politica sul territorio. Una vera e propria vergogna che rischia di danneggiare proprio quelle forze politiche minori, già fortemente penalizzati dai mass-media, che non avendo  la possibilità di  investire  ingenti somme per la propria attività di propaganda politica si basano essenzialmente sul lavoro dei propri militanti”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera,   esponente romano del Prc e della Federazione della Sinistra  e presidente del Consiglio del XVII Municipio “Tale decisione – continua Barbera – è tanto più grave in quanto si basa sostanzialmente sul disconoscimento di quella essenziale funzione pubblica svolta dai partiti veri, di raccordo tra istituzioni e società civile, riconosciuta anche dalla nostra Carta costituzionale e che non può essere limitata solamente al periodo elettorale. Infatti, nell’interpretazione sopra indicata, l’esonero dal pagamento dell’imposta di bollo e dei diritti di istruttoria per le richieste di occupazione di suolo pubblico sarebbe  riconosciuta solamente  per l’espletamento di adempimenti di carattere elettorale o attività simili”. “Non credo che tutto ciò sia casuale, visto che tale decisione avviene in una fase in cui si restringono sempre di più gli spazi di agibilità politica e democratica nel Paese e nella nostra città per quelle forze politiche, come la nostra, che non si riconoscono nel bipolarismo coatto imposto dalle leggi elettorali maggioritarie. Tale decisione appare l’ennesimo tentativo  per fare finalmente piazza pulita di quei partiti, come il nostro, che, grazie all’attività generosa dei propri militanti, riesce ad essere ancora presente nelle piazze della nostra città per contestare dal basso e tra la gente le politiche del centrodestra.  Ad ogni modo, tutto ciò non ci fermerà e sabato  saremo, comunque, in piazza per continuare  la raccolta di firme contro ‘parentopoli’ e per chiedere le dimissioni del Sindaco Alemanno” conclude Barbera.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Notre Dame de Paris

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Teatro Regio di Parma 17, 18, 19, 20, 21, 22 maggio 2011. Straordinario successo di vendite per Notre Dame de Paris: immediatamente esaurite al Teatro Regio di Parma le date disponibili dal 11 al 15 maggio 2011 per il debutto della tournée del decennale di questa “opera moderna” che continua a battere tutti i record che ha stabilito nel mondo. Per soddisfare le tantissime richieste del pubblico degli appassionati,  nuove date si aggiungono a quelle già in cartellone. Sette recite straordinarie, dal 17 al 22 maggio 2011, per rivedere al Teatro Regio di Parma questa storia che ogni volta commuove e incanta come la prima volta e che dal suo debutto, nel settembre 1998 al Palais des Congrès di Parigi, è stata rappresentata in francese, inglese e spagnolo, entrando di diritto nel Guinnes dei primati. Unanimemente riconosciuto dal pubblico e dalla critica, anche quella di musica colta, come il primo tentativo riuscito di evoluzione della grande tradizione del melodramma, Notre Dame de Paris è un’opera che aprendosi al nuovo e introducendo nuove sonorità, avvalendosi delle moderne soluzioni tecnologiche, parla al pubblico con la stessa intensità e immediatezza della grande tradizione lirica italiana.
I biglietti possono essere acquistati: a Parma presso il box office dedicato in Piazzale della Steccata. Il box office resterà aperto dal martedì al sabato dalle ore 10.00 alle 14.00 e dalle ore 17.00 alle 19.00; sarà chiuso il lunedì e festivi. Per informazioni tel. 0521 031622;  on-line al sito http://www.ticketone.it L’acquisto on-line comporta una commissione di servizio del 10% +IVA sul costo del biglietto.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Rare Pitture

Posted by fidest press agency su sabato, 27 marzo 2010

Carpi (Modena) fino al 20/6/2010 Museo Diocesano Palazzo dei Pio – Piazza Martiri. La mostra, intitolata Rare pitture. Ludovico Carracci, Guercino e l’arte nel Seicento a Carpi, presentata il 24 marzo nello showroom milanese di Blumarine, propone fino al prossimo 20 giugno una quarantina di opere, provenienti da istituzioni pubbliche e private locali ma anche straniere (Notre Dame e Louvre di Parigi) alle quali si aggiunge un percorso di visita in alcuni edifici sacri della città. San Bernardino libera Carpi da un esercito nemico di Ludovico Carracci e’ ad esempio un’opera di fama che vicende alterne di vendite, requisizioni, soppressioni hanno allontanato dalla città per la quale era stato dipinto per la cattedrale di Notre Dame di Parigi dove attualmente e’ conservato: per la prima volta questa opera torna a Carpi.
Il Palazzo dei Pio, sede principale della mostra, ha undici secoli di vita ed e’ stato riaperto alla città dopo lunghi lavori di restauro lo scorso anno, simbolo stesso di Carpi.
Il Museo Diocesano d’arte sacra Rodolfo Pio di Savoia ha sede nella chiesa di Sant’Ignazio di Loyola, luogo prestigioso per monumentalità architettonica di epoca barocca. (Immagine: Ludovico Carracci, La vergine appare a San Giacinto, 1594, Musee di Louvre, Paris)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »